Storia dell'Associazione Calcio Milan: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
+ fonte & cancellato template citazione necessaria
(+ fonte & cancellato template citazione necessaria)
(+ fonte & cancellato template citazione necessaria)
Nel frattempo (16 maggio) i rossoneri a [[Salonicco]] conquistano la seconda [[Coppa delle Coppe 1972-1973|Coppa delle Coppe]] (in altrettante partecipazioni) in finale contro il [[Leeds United Football Club|Leeds]] battuto grazie a una punizione dopo tre minuti di [[Luciano Chiarugi|Chiarugi]], che diviene capocannoniere del torneo con 7 reti. A scendere in campo per l'ultimo atto sono [[Villiam Vecchi|Vecchi]], [[Giuseppe Sabadini|Sabadini]], [[Giulio Zignoli|Zignoli]], [[Angelo Anquilletti|Anquilletti]], [[Maurizio Turone|Turone]], [[Roberto Rosato|Rosato]], [[Riccardo Sogliano|Sogliano]], [[Romeo Benetti|Benetti]], [[Alberto Bigon|Bigon]], [[Gianni Rivera|Rivera]] e [[Luciano Chiarugi|Chiarugi]]. Il cammino del Milan verso la finale si era incrociato con quello di [[Red Boys Differdange]] (eliminati al primo turno con un 7-1), [[Legia Varsavia]] (su cui i ''Diavoli'' avevano avuto la meglio solo nei tempi supplementari degli ottavi), [[Spartak Mosca]] e [[Sparta Praga]], eliminate grazie a vittorie di misura, rispettivamente nei quarti e in semifinale.<ref name="Mondadori" />
 
{{citazione necessaria|Le scorie della partita contro gli inglesi si fanno sentire nelle gambe dei calciatori nel successivo turno di campionato,}}<ref>''Almanacco illustrato del calcio''</ref> l'ultimo, giocato quattro giorni dopo. Allo [[Stadio Marcantonio Bentegodi|Stadio Bentegodi]] di [[Verona]] i rossoneri perdono per 5-3 e vengono sorpassati dalla [[Juventus Football Club|Juventus]] che vince il match con la [[AS Roma|Roma]] grazie a un gol all'89' e quindi lo scudetto. Questo episodio fu soprannominato ''la Fatal Verona''.<ref name="CronacheMilan" /> [[Gianni Rivera]] si afferma nella classifica marcatori, ennesimo successo personale della sua carriera, insieme a [[Giuseppe Savoldi]] e [[Paolo Pulici]]. La vittoria in contemporanea di tre giocatori del titolo di capocannoniere è un evento rimasto unico nella storia della Serie A.<ref name="RiveraDelBuono" />
 
Circa un mese dopo la ''Fatal Verona'' il Milan si prende la rivincita battendo 6-3 dopo i calci di rigore la [[Juventus]] nella finale di [[Coppa Italia 1972-1973|Coppa Italia]], conquistando così la sua terza [[Coppa Italia|coppa nazionale]]. Il match termina 1-1 dopo i tempi supplementari (rigore di [[Romeo Benetti|Benetti]] che risponde a [[Roberto Bettega]]). Dal dischetto [[Karl-Heinz Schnellinger|Schnellinger]], ancora [[Romeo Benetti|Benetti]], [[Luciano Chiarugi|Chiarugi]], [[Giorgio Biasiolo|Biasiolo]] e [[Guido Magherini|Magherini]] non falliscono, mentre i bianconeri sbagliano 3 tiri su 5. I rossoneri, inseriti direttamente nella seconda fase a gironi della competizione, erano giunti alla finale prevalendo su [[Atalanta Bergamasca Calcio|Atalanta]], [[Napoli Calcio|Napoli]] e [[Cagliari Calcio|Cagliari]].<ref>''Almanacco illustrato del calcio''.</ref>
633

contributi

Menu di navigazione