Derby calcistici in Lombardia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Derby calcistici in Italia.

I derby calcistici in Lombardia sono gli incontri di calcio che vedono opporsi due società che hanno sede in Lombardia. La sfida più rilevante tra i derby calcistici in Lombardia è il derby cittadino tra Inter e Milan, che è costantemente disputato in Serie A dal 1909, in Coppa Italia dal 1958 e che è stato giocato in Champions League nelle stagioni 2002-2003 e 2004-2005.

Nelle categorie professionistiche calcistiche italiane si contano altre storiche partite tra le squadre lombarde: in molti casi si tratta di incontri che riflettono un'accesa rivalità tra le rispettive tifoserie e le loro città.

Derby giocati anche in Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Quanto segue è un elenco di tutti i derby calcistici della Lombardia giocati anche in Serie A.

Inter-Milan[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Derby di Milano.
« Ho giocato tanti derby ma quello di Milano è un'altra cosa. Una città sola con due squadre ricche di storia che giocano nello stesso stadio. È una cosa che, insieme a tante altre, fa di questa partita qualcosa di unico. »
(Kaká, 2016)
I capitani di Inter e Milan, i fratelli Baresi – il nerazzurro Giuseppe Baresi (a sinistra) e il rossonero Franco Baresi (a destra) – poco prima del fischio di inizio di un derby di Milano degli anni novanta; si riconosce anche il portiere milanista Sebastiano Rossi
Inter
Milan

Il derby di Milano è la stracittadina calcistica che mette di fronte le due squadre di Milano, i nerazzurri dell'Inter e i rossoneri del Milan. Colloquialmente è detto anche derby della Madonnina, dalla caratteristica statua della Madonna Assunta posta in cima al Duomo di Milano.

Storicamente il tifo per l'Inter era ad appannaggio dei borghesi, a differenza di quello per la sua rivale cittadina, il Milan, supportato invece dalle classi popolari. Infatti, i tifosi nerazzurri soprannominavano i rivali rossoneri casciavìt, che in milanese significa «cacciaviti», proprio per indicare l'estrazione operaia della maggior parte di quei tifosi milanisti che a loro volta apostrofavano i loro cugini baùscia, termine dialettale milanese che significa «sbruffone», essendo allora la tifoseria interista composta perlopiù dalle classi altolocate:[1][2] il tifoso nerazzurro poteva permettersi il "lusso" di andare a San Siro in motoretta (muturèta, altro soprannome dato agli interisti dai milanisti); d'altro canto, i rossoneri erano i tramvèe (cioè in grado di arrivare allo stadio solo coi mezzi pubblici).[3]

Questo divario tra le due tipologie di tifosi andrà spegnendosi sul finire degli anni sessanta, in coincidenza con l'avvenuta riconfigurazione dell'assetto socio-economico dell'Italia e della realtà lombarda. Nonostante la grande rivalità sportiva, la stracittadina milanese non ha mai causato episodi di violenza di particolare rilievo tra tifosi.

La prima stracittadina ufficiale tra le due squadre ebbe luogo nel campionato di Prima Categoria 1909, più precisamente il 10 gennaio, quando al Campo Milan di Porta Monforte i rossoneri si imposero per 3-2 grazie alle reti messe a segno da Trerè II, Lana e Laich alle quali risposero solo parzialmente quelle nerazzurre di Gama e Schuler[4].

A livello di palmarès si tratta di uno dei match di maggior prestigio nel panorama europeo e tra i più noti in quello mondiale. Le due squadre contendenti sono, infatti, le sole formazioni europee di una stessa città a essersi laureate campioni continentali, avendo vinto la Coppa dei Campioni/UEFA Champions League, nonché campioni del mondo, avendo conquistato sia la Coppa Intercontinentale che la successiva Coppa del mondo per club FIFA (record quest'ultimo, limitatamente all'Intercontinentale, condiviso con le due squadre di Madrid, il Real e l'Atlético). Si sono poi affrontate direttamente in un doppio derby nell'UEFA Champions League 2002-2003 e nell'UEFA Champions League 2004-2005, nel primo caso in semifinale, nel secondo nei quarti di finale.

Il derby di Milano è stato inoltre uno dei pochi in Italia ad aver assegnato trofei ufficiali quale ultimo atto di un torneo, nella Coppa Italia 1976-1977 e nella Supercoppa italiana 2011. L'ultima sfida tra le due squadre è stata disputata nel campionato di Serie A 2016-2017.

I precedenti in gare ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2017

Livello Competizione Incontri Vittorie
Inter
Pareggi Vittorie
Milan
Gol
Inter
Gol
Milan
Serie A 166 61 54 51 229 215
Altre edizioni del campionato 22 8 3 11 40 36
Totale campionato 188 69 57 62 269 251
Campionato Alta Italia 2 1 0 1 3 3
Coppa Italia 23 7 7 9 22 32
Supercoppa Italiana 1 0 0 1 1 2
Totale nazionale 214 77 64 73 295 288
UEFA Champions League 4 0 2 2 1 6
Totale ufficiale 218 77 66 75 296 294

Atalanta-Brescia[modifica | modifica wikitesto]

Franco Turchetta (a sinistra) e Gianpaolo Rossi (a destra) in azione durante un Brescia-Atalanta della stagione 1986-1987
Atalanta
Brescia

La storica rivalità tra bergamaschi e bresciani rappresenta un tipico esempio di campanilismo tra province confinanti. Oggigiorno Bergamo e Brescia sono due dei più grandi e sviluppati centri industriali del Nord Italia, ma nei secoli passati, pur essendo sostanzialmente passate sotto gli stessi domini, furono protagoniste di aspre contese (si pensi ad esempio alla disputa per la Val Camonica, storicamente bresciana ma affidata durante il periodo napoleonico alla Provincia di Bergamo).

Con l'avvento del calcio le squadre e le tifoserie hanno dato vita a derby molto accesi e spesso contornati da fatti o episodi "curiosi". Questa rivalità calcistica si esacerbò nel campionato di Serie A 1992-1993, quando al termine del derby Brescia-Atalanta i tifosi bergamaschi invasero il campo dello stadio Mario Rigamonti e corsero sotto gli spalti occupati dai tifosi bresciani esibendo loro uno striscione rubatogli durante degli scontri precedenti alla partita. La reazione dei bresciani scatenò un'invasione di massa sul terreno di gioco, con sassaiole verso la curva ospiti e cariche contro le forze dell'ordine. Per dare fine alla guerriglia furono impiegati i mezzi aerei dei Carabinieri.

Il 30 settembre 2001, durante il derby disputato a Brescia e valido per il girone d'andata del campionato di Serie A 2001-2002, al termine del primo tempo il Brescia perdeva 3-1 ed erano stati rivolti all'allenatore Carlo Mazzone, da parte dei tifosi atalantini, numerosi sfottò (molti dei quali anche offensivi). Quando la squadra di casa segnò il gol del 3-3 finale, l'allenatore romano si alzò dalla panchina, andando ad esultare sotto la curva dei tifosi ospiti, rimediando anche una lunga squalifica.

I primi derby di in assoluto si registrarono nel campionato di Prima Categoria 1920-1921: pareggio 1-1 a Bergamo il 7 novembre 1920 e vittoria del Brescia per 3-2 sul proprio campo il 28 novembre successivo. Le statistiche generali mostrano una maggioranza di risultati positivi per il Brescia, nonostante il pareggio sia il risultato più frequente. L'ultimo derby tra Atalanta e Brescia è stato disputato nel campionato di Serie B 2005-2006.

I precedenti in gare ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2006

Livello Competizione Incontri Vittorie
Atalanta
Pareggi Vittorie
Brescia
Gol
Atalanta
Gol
Brescia
Prima Categoria 2 0 1 1 3 4
Divisione Nazionale 2 0 2 0 1 1
Serie A 22 6 7 9 21 26
Serie B 26 7 10 9 26 23
Totale nei campionati 52 13 20 19 51 54
Coppa Italia 6 1 3 2 9 14
Coppa Alta Italia 2 2 0 0 7 4
Campionato Alta Italia 2 1 0 1 3 3
TOTALE 62 17 23 22 63 75

Atalanta-Como[modifica | modifica wikitesto]

Atalanta
Como

Derby molto sentito fin dalle prime gare ufficiali, come dimostrò la decisione di trasformare la vittoria dell'Atalanta per 2-0 del campionato di Seconda Divisione 1924-1925 in una sconfitta a tavolino per 0-2 "per intemperanze dei giocatori e dei sostenitori atalantini".

La prima sfida in assoluto, che vide l'Atalanta sconfitta in casa per 0-2, si svolse il 14 gennaio 1923 durante il campionato di Seconda Divisione 1922-1923.

L'ultimo incontro, che ha visto il Como sconfitto in casa per 0-3, si è svolto nel campionato di Serie B 2003-2004.

Le statistiche generali mostrano un leggero vantaggio della compagine lariana.

I precedenti in gare ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2004

Livello Competizione Incontri Vittorie
Atalanta
Pareggi Vittorie
Como
Gol
Atalanta
Gol
Como
Serie A 18 4 6 8 14 21
Seconda Divisione 8 2 2 4 8 11
Prima Divisione 2 2 0 0 5 3
Serie B 30 9 11 10 26 22
Totale nei campionati 58 17 19 22 53 57
Coppa Italia 7 3 2 2 10 9
TOTALE 65 20 21 24 63 66

Atalanta-Inter[modifica | modifica wikitesto]

Atalanta
Il portiere atalantino Ferron tenta inutilmente di parare la punizione calciata dall'interista Lothar Matthaus, realizzando il secondo gol per la formazione meneghina, nella gara di ritorno dei quarti di finale di Coppa Uefa giocata il 20 marzo 1991 a San Siro.
Inter

Bergamo dista da Milano soltanto 57 chilometri. Pur non avendo la stessa tensione della stracittadina tra le due milanesi, è una sfida con una lunga tradizione nei tornei italiani di vertice, che iniziò negli anni trenta del XX secolo, ed annovera precedenti ricchi di rivalità.

Gli incontri tra le squadre, che condividono i colori sociali, il nero e l'azzurro, hanno assunto nel tempo il significato di sfida tra la provincia milanese e quella bergamasca[5]. La grande rivalità ebbe inizio nel 1972 quando un gruppo di tifosi atalantini, in occasione di un'Atalanta-Inter, assaltano le automobili di giocatori dell'Inter[6].

Degno di nota fu un episodio che avvenne nel 2001 allo stadio Giuseppe Meazza di Milano: un motorino rubato a una tifoso atalantino fu portato all'interno dell'impianto sportivo e fatto rotolare dagli spalti del secondo anello[6].

Le due squadre si sono sfidate in Serie A, in Coppa Italia e – in ambito europeo – in Coppa UEFA. Di particolare rilievo sono state le due partite disputate per i quarti di finale di Coppa UEFA (0-0 sul campo di Bergamo il 6 marzo 1991 e vittoria dell'Inter per 2-0 sul campo di Milano il 20 marzo 1991), che si sono risolti con il passaggio del turno dei milanesi. L'ultima sfida tra le due squadre è stata disputata nel campionato di Serie A 2016-2017.

In totale i due sodalizi si sono affrontati in 125 gare ufficiali così ripartite[7]:

I precedenti in gare ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2017

Squadra G V P N GF GS
Atalanta 125 30 69 26 115 225
Inter 125 69 30 26 225 115

Atalanta-Milan[modifica | modifica wikitesto]

Milano, stadio San Siro, 15 ottobre 1972. Il milanista Gianni Rivera (a destra) segna al 33' il momentaneo 3-0 della sfida tra Milan e Atalanta (9-3) valevole per la 3ª giornata del campionato italiano di Serie A 1972-1973: l'incontro stabilì il record — ancora imbattuto — del numero di reti segnate in una singola partita nella storia della Serie A a girone unico
Atalanta
Milan

La rivalità tra le tifoserie di Atalanta e Milan, sfociata in anni passati in episodi violenti causati da alcuni ultras, nasce per ragioni di campanilismo fin dalle prime gare disputate e raggiunge l'apice negli anni '80 con il gemellaggio tra gruppi di tifosi del Milan e quelli del Brescia.

La primo campionato in assoluto che vide affrontarsi questi due club fu la massima serie del 1919 durante il quale la squadra milanese vinse entrambi i due confronti (4-0 a Bergamo e 5-1 a Milano). Fu nel 1938 che l'Atalanta, pareggiando 0-0 in casa, ottenne il suo primo punto contro il Milan. L'edizione del campionato di serie A iniziata nel 1940 fu la prima in cui i nerazzurri di Bergamo vinsero contro i rossoneri di Milano ed anche la prima in cui ciò avvenne sia nel girone di andata (2-1 sul campo di Bergamo il 24 novembre 1940) sia nel girone di ritorno (3-0 sul campo di Milano il 16 marzo 1941).

Degno di nota fu il confronto avvenuto il 15 ottobre 1972 a Milano, valevole per il campionato di Serie A 1972-1973[8]. In quella stagione il Milan, allenato da Nereo Rocco, aveva un sistema di gioco votato all'attacco[8]. Gli atalantini decisero di sfidare questo atteggiamento impostando un gioco offensivo[8]. L'incontro fini 9 a 3 per il Milan, con un gol ogni 7 minuti e mezzo[8]. La maggior parte delle reti vennero segnate nel secondo tempo: la prima frazione di gioco terminò infatti 4 a 1 per i rossoneri[8]. Già nei primi 10 minuti del secondo tempo il risultato raggiunse il punteggio di 7 a 2 per i rossoneri, per poi giungere al 9 a 3 finale[8]. Questo incontro è il record, ancora imbattuto, di numero di reti segnate in una singola partita di Serie A a girone unico[8].

Analizzando le statistiche dell'ultimo decennio, ovvero le ultime venti gare ufficiali disputate negli anni successivi allo scoppio di Calciopoli, e confrontandole con l'andamento storico che vede nettamente in vantaggio la squadra di Milano, si nota come questo derby tenda oggigiorno a dar vita a gare combattute e quasi alla pari, con una situazione di perfetto equilibrio sul campo di Bergamo (quattro vittorie, due pareggi e quattro sconfitte) e il Milan in leggero vantaggio sul campo di Milano (cinque vittorie, due pareggi e tre sconfitte). L'ultima sfida tra le due squadre è stata disputata nel campionato di Serie A 2016-2017.

In totale i sue sodalizi si sono affrontati in 135 gare ufficiali così ripartite[9]:

I precedenti in gare ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2017

Squadra G V P N GF GS
Atalanta 135 24 68 43 124 237
Milan 135 68 24 43 237 124

Brescia-Inter[modifica | modifica wikitesto]

L'attaccante interista Angelo Domenghini (a sinistra) in azione durante Inter-Brescia (1-0) del 23 ottobre 1966
Brescia
Inter

Il primo incontro tra Brescia e Inter avvenne durante il campionato di Prima Categoria 1914-1915 e vide imporsi i nerazzurri per 8-0 a Milano e per 2-0 a Brescia.

Il primo punto del Brescia arrivò durante il campionato di Prima Categoria 1919-1920, quando le "rondinelle" fermarono la squadra milanese sull'1-1 a Brescia.

La prima vittoria bresciana (3-1 in casa) arrivò il 27 novembre 1921, durante il campionato di Prima Divisione 1921-1922 organizzato dalla C.C.I., federazione calcistica che nacque nel luglio 1921 dalla scissione della Federazione Italiana Giuoco Calcio sotto la spinta delle maggiori società di calcio del campionato italiano.

La rivalità tra queste due squadre si acuì dopo il gemellaggio dei tifosi bresciani con quelli del Milan. L'ultimo incontro tra Brescia e Inter si è disputato durante il campionato di Serie A 2011-2012.

Fino ad oggi questa sfida, le cui statistiche vedono nettamente favorita la squadra di Milano, conta 69 precedenti:

I precedenti in gare ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2012

Squadra G V P N GF GS
Brescia 69 8 41 20 52 151
Inter 69 41 8 20 151 52

Legnano-Pro Patria[modifica | modifica wikitesto]

Legnano
Pro Patria

Altrimenti detto Derby dell'Altomilanese.

« Partite-sentimento, come Pro Patria-Legnano. Sono gare come queste, con questo fascino, che possono battere il calcio d'affari, di violenza, di depravazione[10] »
(Franco Scoglio)
Un'immagine di Legnano-Pro Patria del 5 aprile 1931, 7a giornata di ritorno del campionato di Serie A, terminata 0-0

Il derby dell'Altomilanese è il nome dato all'incontro calcistico tra il Legnano e la Pro Patria di Busto Arsizio. L'antagonismo tra le due squadre calcistiche nacque nel 1928, in occasione del primo scontro diretto ufficiale tra le due compagini[11], in un periodo in cui entrambe le formazioni ambivano, a fortuna alterne, alla Divisione Nazionale, che all'epoca era il nome del campionato di massimo livello del calcio italiano[12]. Un derby Legnano-Pro Patria è stata l'occasione in cui è avvenuta l'intitolazione a Giovanni Mari dello stadio di via Pisacane[13].

La rivalità tra Legnano e Busto Arsizio, che non è solo calcistica, è antica di secoli[14]. Attriti tra le due comunità esistono infatti sin dal Medioevo[15]. In questa epoca storica Busto Arsizio gravitava intorno al Seprio, mentre Legnano era legata al suo antagonista, ovvero Milano[15]. Il borgo legnanese, infatti, rappresentava, per chi proveniva da nord, un facile accesso al contado milanese, dato che si trovava allo sbocco della Valle Olona, che termina a Castellanza[16]; tale varco doveva essere quindi chiuso e strenuamente difeso per prevenire l'attacco a Milano, che era agevolato anche dalla presenza di un'importante strada che esisteva fin dall'epoca romana, la Via Mediolanum-Verbannus, che congiungeva Mediolanum (la moderna Milano) con il Verbannus Lacus (il Lago Verbano, ovvero con il Lago Maggiore)[17]. Il suo percorso fu poi ripreso da Napoleone Bonaparte per realizzare la strada statale del Sempione[18]. Il legame tra Milano e Legnano non fu solo militare, ma anche economico: infatti, Legnano e gli altri contadi che gravitavano intorno al capoluogo meneghino, fornivano a Milano anche parte delle derrate alimentari prodotte[19]. A partire dal Medioevo sempre più famiglie nobiliari milanesi iniziarono a soggiornare a Legnano in vari periodi dell'anno e ad acquistare immobili nel borgo legnanese[20]. Questo ruolo acuì gli attriti con Busto Arsizio, che invece continuò ad essere legata, come accennato, al Seprio, che fu poi annesso alla nascente Signoria di Milano nel 1339[15].

Entrambe le società vantano dei passati in Serie A e per sei volte si sono affrontate nella massima serie: in due stagioni di Serie A a girone unico (1930-1931 e 1951-1952) e in un'edizione del massimo livello del campionato italiano prima che venisse introdotta la formula del girone unico (Divisione Nazionale 1928-1929)[21]. L'ultimo derby tra Legnano e Pro Patria è stato disputato nel campionato di Lega Pro Prima Divisione 2008-2009.

I precedenti in gare ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2009

Squadra G V P N GF GS
Legnano 104 28 42 34 95 117
Pro Patria 104 42 28 34 117 95

Derby giocati almeno in Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Quanto segue è un elenco di tutti i derby calcistici della Lombardia giocati almeno in Serie B.

AlbinoLeffe-Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

AlbinoLeffe
Atalanta

Sfida tra il sodalizio rappresentante due comuni della Val Seriana, Albino e Leffe, e la squadra del capoluogo di provincia.

I precedenti, tutti vinti dall'Atalanta, sono sette: uno in Coppa Italia e sei in serie B. L'ultimo confronto tra Atalanta e AlbinoLeffe è avvenuto durante il campionato di Serie B 2010-2011.

I precedenti in gare ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2011

Squadra G V P N GF GS
AlbinoLeffe 7 0 7 0 6 20
Atalanta 7 7 0 0 20 6

AlbinoLeffe-Brescia[modifica | modifica wikitesto]

AlbinoLeffe
Brescia

Sfida tra il sodalizio rappresentante due comuni della provincia di Bergamo e la squadra della città di Brescia. Rivalità campanilistica i tifosi delle due compagini che tuttavia si è concretizzata in incontri molto meno sentiti rispetto a quelli tra Atalanta e Brescia.

I precedenti, tutti disputati nel campionato cadetto, sono quattordici comprendendo due semifinali di play-off nel 2008. L'ultimo confronto tra AlbinoLeffe e Brescia è avvenuto durante il campionato di Serie B 2011-2012.

I precedenti in gare ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2012

Squadra G V P N GF GS
AlbinoLeffe 14 3 7 4 16 25
Brescia 14 7 3 4 25 16

Como-Lecco[modifica | modifica wikitesto]

Como
Lecco

Altrimenti detto Derby del Lario.

La rivalità tra le due squadre si è originata per questione geografiche: entrambe le città sono infatti affacciate sul Lago di Como, che è anche chiamato "Lario", da cui il nome dell'incontro. L'ultimo confronto tra il Como e il Lecco è avvenuto durante il campionato di Lega Pro Prima Divisione 2009-2010.

I precedenti in gare ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2010

Squadra G V P N GF GS
Como 58 24 17 17 77 58
Lecco 58 17 24 17 58 77

Oltre ai 48 incontri di campionato, sono inclusi i 2 incontri del Torneo Benefico Lombardo 1944-1945 e le 8 partite di coppa.

Sono esclusi gli incontri dei campionati di Prima Divisione 1936-1937 e 1937-1938, che vedevano affrontarsi la prima squadra del Como e la squadra riserve del Lecco (la cui prima squadra giocava in Serie C).

Como-Monza[modifica | modifica wikitesto]

Como
Monza

È un incontro molto sentito da entrambe le tifoserie non solo per questioni geografiche, vista la vicinanza delle due città, ma anche per due episodi che successero nel 1967 e nel 1980[22]. Il primo episodio è legato alla promozione in Serie B nel Monza, che la sottrasse proprio al Como nel campionato di Serie C 1966-1967[22]. Il secondo episodio, quello successo nel campionato di Serie B 1979-1980, è legato a un rigore contestato assegnato al Como che portò il risultato della partita con il Monza sul 3 a 3 e che escluse questi ultimi dalla lotta per la promozione in Serie A[22]. L'ultimo incontro tra il Como e il Monza è stato disputato durante il campionato di Lega Pro 2014-2015.

I precedenti in gare ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2015

Squadra G V P N GF GS
Como 91 35 27 29 117 98
Monza 91 27 35 29 98 117

Oltre agli 82 incontri di campionato, sono inclusi l'incontro di spareggio al termine del campionato di Serie C 1966-1967 e le 8 partite di coppa. Sono esclusi gli incontri dei campionati di Prima Divisione 1936-1937 e 1937-1938, che vedevano affrontarsi la prima squadra del Como e la squadra riserve del Monza (la cui prima squadra giocava in Serie C).

Como-Varese[modifica | modifica wikitesto]

Como
l centrocampista azzurro Franco Vannini (a destra) in azione sotto lo sguardo del difensore biancorosso Giorgio Valmassoi (a sinistra) durante la sfida tra Varese e Como (2-0) valevole per la 22ª giornata del campionato di Serie B 1973-1974.
Varese

Altrimenti detto Derby dell'Insubria.

È una sfida che si disputa tra due società che hanno sede in due città appartenenti alla regione storica dell'Insubria, da cui il nome dell'incontro. La partita è molto sentita sia per la rivalità campanilistiche tra le due città che per questioni calcistiche[23]. L'ultimo incontro tra Como e Varese è stato disputato durante il campionato di Serie D 2017-2018.

I precedenti in gare ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2017

Squadra G V P N GF GS
Como 58 20 20 18 82 69
Varese 58 20 20 18 69 82

Oltre ai 51 incontri di campionato, sono inclusi l'incontro di spareggio al termine del campionato di Prima Categoria 1919-1920, quello del Torneo Benefico Lombardo 1944-1945 e le 5 partite di coppa.

Altri derby storici[modifica | modifica wikitesto]

Crema-Pergolettese[modifica | modifica wikitesto]

Crema
Pergolettese

Le sfide tra Crema e Pergolettese hanno segnato la storia delle società, delle tifoserie e della loro città. La parabola discendente del Crema lo ha portato per la prima volta a sfidare la realtà emergente giallo-blu nel 1963. A partire da quel campionato, le strade delle due compagini si sono incrociate in competizioni ufficiali per 16 volte. Con il campionato di Serie D 1974-1975 si è chiuso un intenso decennio di derby, a causa della retrocessione del Crema in Promozione.

Nel computo totale della gare ufficiali disputate, il bilancio è in perfetta parità, sia per quanto riguarda il rapporto tra vittorie e sconfitte (con 4 vittorie per parte), sia la differenza reti (con 13 gol segnati e subiti per parte).

Nella Serie D 2017-2018 ritorna ad essere disputato ufficialmente dopo 42 anni di attesa.

I precedenti in gare ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 1975

Squadra G V P N GF GS
Crema 16 4 8 4 13 13
Pergolettese 16 4 8 4 13 13

Altri derby rilevanti[modifica | modifica wikitesto]

  • BresciaCremonese (derby del Violino): rivalità accesa e storica che nasce dalla diatriba tra le due città sull'assegnazione della paternità dell'invenzione del violino[24], da cui il nome del derby, anche se con pochi episodi di rilievo negli ultimi anni viste le alterne fortune delle due squadre.
  • CremoneseMantova: negli ultimi anni, con la discesa dei grigiorossi nelle serie minori, è diventata una delle più accese rivalità del sud della Lombardia, tanto da essere considerata rischiosa. Numerosi sono stati gli incontri nei primi anni 2000 in Seconda Divisione dopo anni di militanza in serie diverse.
  • MilanMonza: è soprattutto la distanza limitata fra le città, una decina di chilometri, a rendere quasi una stracittadina questa sfida che si giocò nelle due stagioni in cui i rossoneri disputarono la Serie B: gli incontri si chiusero tutti con vittorie milaniste, sia nel campionato di Serie B 1980-1981 (2-1 a Monza e 1-0 a San Siro) che nella stagione di Serie B 1982-1983 (4-1 allo Stadio Sada e 4-0 a Milano).
  • MonzaPro Sesto (derby della Valassina): rivalità legata alla vicinanza geografica e che assume il nome dall'arteria stradale di collegamento tra le città di Monza (MB) e Sesto San Giovanni (MI) che distano circa 6 km in linea d'aria.

Altri derby[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elena Pigozzi, Come difendersi dai Milanesi, Firenze, Giunti, 2006 [1998], pp. 128.
  2. ^ Fabio Monti, Originalità e differenze. La Milano-story nerazzurra, in Corriere della Sera, 4 marzo 2011, p. 66. (archiviato dall'url originale il ).
  3. ^ Inter e Campionato... Record, Numeri, Coincidenze..., inter-calcio.it.
  4. ^ 10 gennaio 1909, Milan vs Internazionale 3-2, in magliarossonera.it.
  5. ^ La storia delle partite Inter - Atalanta, megascommesse.it. URL consultato il 7 settembre 2017.
  6. ^ a b Atalanta-Inter, la rivalità iniziò con l'auto di Corso, corriere.it. URL consultato il 7 settembre 2017.
  7. ^ Cronologia di tutte le gare tra Inter e Atalanta disputate, interfc.it. URL consultato il 13 marzo 2017.
  8. ^ a b c d e f g Un altro Milan fantasia e quel 9-3, sportmediaset.mediaset.it. URL consultato l'8 settembre 2017.
  9. ^ Cronologia di tutti i Milan vs Atalanta disputati (PDF), Magliarossonera.it. URL consultato il 12 dicembre 2014.
  10. ^ «Sono il Professore di un calcio malato», corriere.it. URL consultato il 16 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2009).
  11. ^ D'Ilario, 1993, p. 59.
  12. ^ D'Ilario, 1993, p. 190.
  13. ^ D'Ilario, 1993, p. 191.
  14. ^ D'Ilario, 1993, p. 189.
  15. ^ a b c D'Ilario, 1984, p. 35.
  16. ^ Autori vari, p. 18.
  17. ^ Agnoletto, p. 38.
  18. ^ Soprintendenza, p. 18.
  19. ^ D'Ilario, 1984, p. 23.
  20. ^ D'Ilario, 1984, p. 20.
  21. ^ Storia del Derby dell'Altomilanese dal sito bustocco.it
  22. ^ a b c Monza-Como, il derby "eterno" con vista playoff, sport.sky.it. URL consultato il 9 settembre 2017.
  23. ^ Super schieramento di polizia per Varese-Como: arrivano rinforzi da Torino e Milano, ilgiorno.it. URL consultato il 9 settembre 2017.
  24. ^ Brescia contro Cremona: scoppia la battaglia dei violini, brescia.corriere.it. URL consultato il 10 settembre.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]