Serie A 1936-1937

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Serie A 1936-1937
Competizione Serie A
Sport Calcio
Edizione 37ª (8ª di Serie A)
Organizzatore Direttorio Divisioni Superiori
Date dal 13 settembre 1936
al 16 maggio 1937
Luogo Bandiera dell'Italia Italia
Partecipanti 16
Formula girone unico
Risultati
Vincitore Bologna
(4º titolo)
Retrocessioni Novara
Alessandria
Statistiche
Miglior marcatore Bandiera dell'Italia Silvio Piola (21)
Incontri disputati 240
Gol segnati 639 (2,66 per incontro)
I giocatori del Bologna, campione per il secondo anno consecutivo
Cronologia della competizione
1935-1936 1937-1938

La Serie A 1936-1937 è stata la 37ª edizione della massima serie del campionato italiano di calcio (l'8ª a girone unico), disputata tra il 13 settembre 1936 e il 16 maggio 1937 e conclusa con la vittoria del Bologna, al suo quarto titolo, il secondo consecutivo.

Capocannoniere del torneo è stato Silvio Piola (Lazio) con 21 reti.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Il Bologna campione uscente si limitò a ringiovanire la rosa, sostituendo al portiere Gianni l'ex Ambrosiana Ceresoli, caduto in disgrazia per guai fisici, e a Schiavio il centrattacco del Napoli Busoni[1]. Le campagne acquisti più altisonanti furono quelle della Lazio, che acquistò tre titolari dell'Alessandria (Riccardi, Milano e Busani)[2][3], e dell'Ambrosiana, che ingaggiò Ferraris II dal Napoli[4] ed un gruppo di interessanti elementi messisi in mostra nelle serie minori (Buonocore, Villa, Frossi).

Egri Erbstein, tecnico dell'esordiente Lucchese, settima a fine torneo.

Minori i movimenti, delle altre squadre: la Juventus acquistò il portiere Amoretti e l'attaccante Scagliotti dalla Fiorentina, che per compensare le cessioni puntò sulla politica dei giovani calciatori portata avanti già da alcuni anni dal presidente Ridolfi. La Roma ingaggiò Serantoni e il Genova 1893 aggregò agli attaccanti due elementi di valore come Fasanelli ed Arcari III.

Il campionato[modifica | modifica wikitesto]

Il Bologna si portò subito nelle prime posizioni, inseguito nelle prime settimane dal Torino, che aveva lasciato invariata l'ossatura dell'anno precedente; le prime inseguitrici furono la debuttante e quadrata Lucchese e la Roma; nel mese di novembre emerse poi con prepotenza la Lazio di Piola, che affiancò i petroniani (condotti dalla giovane rivelazione Biavati[5]), ed intraprese con loro un inedito duello. Il 10 gennaio, ultima d'andata, il Bologna cadde sul campo del Milan e lasciò il platonico titolo d'inverno alla Lazio, che ottenne contro il Bari la quinta vittoria consecutiva e il primato solitario[5].

La Lazio chiuse al secondo posto della classifica, ottenendo l'accesso alla Coppa dell'Europa Centrale.

Con l'inizio del girone di ritorno un Bologna in progressione riuscì a sorpassare i biancocelesti, uscendo indenne dallo scontro diretto del 7 febbraio e mantenendo un'andatura regolare nelle settimane successive che le permise di mantenere la giusta distanza dalle incostanti inseguitrici, alle quali era riuscito ad aggiungersi il Milan. Il 2 maggio, quando mancavano ancora due giornate alla fine del torneo, la squadra rossoblù batté la Triestina e vinse il suo secondo scudetto consecutivo[5]; a confermare la bontà del lavoro di Weisz, artefice di una squadra veloce, forte in difesa e abile in contropiede, giunse poche settimane dopo la netta vittoria nel prestigioso Torneo dell'Expo, a Parigi[1][3].

Nel corso del girone di ritorno erano rimaste staccate sul fondo Sampierdarenese, Alessandria e Novara. Per la salvezza della squadra ligure, come ormai di consueto, furono decisive le ultime battute del torneo: nell'ultima giornata espugnò Napoli, sorpassando in extremis il debuttante Novara, che cadde sul campo della Roma a pochi minuti dal termine[5]. L'Alessandria, che pure ad un certo punto sembrò favorita per il rush finale, affondò nel finale, schiacciata dalle carenze tecniche indotte dalle cessioni estive e dalla sterilità offensiva cui neppure l'esperto Banchero seppe rimediare[6].

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Mappa di localizzazione: Regno d'Italia
Milano
Milano
Genova
Genova
Torino
Torino
Roma
Roma
Squadre di Milano
Ambrosiana-Inter
Milan
Squadre di Torino
Juventus
Torino
Squadre di Genova
Genova 1893
Sampierdarenese
Squadre di Roma
Lazio
Roma
Ubicazione delle squadre della Serie A 1936-1937
Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Alessandria dettagli Alessandria Stadio del Littorio 8º posto in Serie A
Ambrosiana-Inter dettagli Milano Arena Civica 4º posto in Serie A
Bari dettagli Bari Stadio della Vittoria 14º posto in Serie A
Bologna dettagli Bologna Stadio Littoriale 1º posto in Serie A
Fiorentina dettagli Firenze Stadio Giovanni Berta 12º posto in Serie A
Genova 1893 dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 8º posto in Serie A
Juventus dettagli Torino Stadio Municipale Benito Mussolini 5º posto in Serie A
Lazio dettagli Roma Stadio Nazionale del PNF 7º posto in Serie A
Lucchese dettagli Lucca Stadio del Littorio 1º posto in Serie B, promossa
Milan dettagli Milano Campo San Siro 8º posto in Serie A
Napoli dettagli Napoli Stadio Partenopeo 8º posto in Serie A
Novara dettagli Novara Stadio Littorio 1º posto in Serie B, promosso
Roma dettagli Roma Campo Testaccio 2º posto in Serie A
Sampierdarenese dettagli Genova Stadio del Littorio 12º posto in Serie A
Torino dettagli Torino Stadio Filadelfia 3º posto in Serie A
Triestina dettagli Trieste Stadio del Littorio 6º posto in Serie A

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Calciatore più presente[7] Cannoniere[7]
Alessandria[8] Bandiera dell'Austria Karl Stürmer (1ª-13ª)
Bandiera dell'Italia Elvio Banchero (I) (14ª-30ª)
Bandiera dell'Italia Oreste Barale (28) Bandiera dell'Italia Luciano Robotti (6)
Ambrosiana-Inter Bandiera dell'Italia Armando Castellazzi Bandiera dell'Italia Giovanni Ferrari,
Bandiera dell'Italia Ugo Locatelli (30)
Bandiera dell'Italia Annibale Frossi,
Bandiera dell'Italia Giuseppe Meazza (11)
Bari Bandiera dell'Austria Tony Cargnelli Bandiera dell'Italia Elio Grolli (30) Bandiera dell'Italia Alcide Ivan Violi (8)
Bologna Bandiera dell'Ungheria Árpád Weisz Bandiera dell'Italia Giordano Corsi,
Bandiera dell'Uruguay Bandiera dell'Italia Francisco Fedullo,
Bandiera dell'Italia Dino Fiorini,
Bandiera dell'Italia Mario Montesanto (30)
Bandiera dell'Italia Carlo Reguzzoni (12)
Fiorentina Bandiera dell'Italia Guido Ara Bandiera dell'Italia Ermes Borsetti (29) Bandiera dell'Italia Vinicio Viani (10)
Genova 1893 Bandiera dell'Austria Hermann Felsner Bandiera dell'Italia Mario Genta (30) Bandiera dell'Italia Alfredo Marchionneschi (15)
Juventus Bandiera dell'Italia Virginio Rosetta Bandiera dell'Italia Ugo Amoretti,
Bandiera dell'Italia Alfredo Foni,
Bandiera dell'Italia Guglielmo Gabetto,
Bandiera dell'Italia Pietro Rava (30)
Bandiera dell'Italia Guglielmo Gabetto (17)
Lazio Bandiera dell'Ungheria József Viola Bandiera dell'Italia Giuseppe Baldo,
Bandiera dell'Italia Bruno Camolese,
Bandiera dell'Italia Alfredo Monza (II),
Bandiera del Brasile Benedicto Zacconi (30)
Bandiera dell'Italia Silvio Piola (21)
Lucchese Bandiera dell'Ungheria Ernő Erbstein Bandiera dell'Italia Elpidio Coppa,
Bandiera dell'Italia Libero Marchini,
Bandiera dell'Italia Aldo Olivieri (30)
Bandiera dell'Italia Elpidio Coppa,
Bandiera dell'Italia Danilo Michelini (13)
Milan[9][10] Bandiera dell'Italia Adolfo Baloncieri (1ª-10ª)
Bandiera dell'Inghilterra William Garbutt (11ª-30ª)
Bandiera dell'Italia Giuseppe Bonizzoni,
Bandiera dell'Italia Antonio Bortoletti,
Bandiera dell'Italia Luigi Perversi (30)
Bandiera dell'Italia Egidio Capra (12)
Napoli Bandiera dell'Italia Angelo Mattea Bandiera dell'Italia Enrico Colombari,
Bandiera dell'Italia Gino Rossetti (30)
Bandiera dell'Argentina Antonio Ferrara,
Bandiera dell'Italia Gino Rossetti (6)
Novara[11] Bandiera dell'Austria Rudolf Soutschek (1ª-10ª)
Bandiera dell'Italia Adolfo Baloncieri (11ª-30ª)
Bandiera dell'Italia Ezio Rizzotti (30) Bandiera dell'Italia Ezio Rizzotti,
Bandiera dell'Italia Otello Torri (13)
Roma[12] Bandiera dell'Italia Luigi Barbesino Bandiera dell'Italia Eraldo Monzeglio (30) Bandiera dell'Italia Domenico D'Alberto (7)
Sampierdarenese Bandiera dell'Ungheria István Mészáros Bandiera dell'Italia Mario Malatesta (30) Bandiera dell'Italia Angelo Bollano (6)
Torino Bandiera dell'Ungheria Gyula Feldmann Bandiera dell'Italia Luigi Brunella,
Bandiera dell'Italia Pietro Buscaglia,
Bandiera dell'Italia Osvaldo Ferrini,
Bandiera dell'Italia Cesare Gallea,
Bandiera dell'Italia Giuseppe Maina (30)
Bandiera dell'Italia Pietro Buscaglia (17)
Triestina[13][14][15] Bandiera dell'Ungheria István Tóth (1ª-3ª)
Bandiera dell'Ungheria Lajos Nemes Kovács (4ª-9ª)
Bandiera dell'Italia Elio Loschi (10ª-15ª)
Bandiera dell'Ungheria Jenő Konrád (16ª-30ª)
Bandiera dell'Italia Bruno Chizzo,
Bandiera dell'Italia Giuseppe Geigerle (30)
Bandiera dell'Italia Luigi Busidoni (7)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS
1. Bologna 42 30 15 12 3 45 26
2. Lazio 39 30 17 5 8 56 42
3. Torino 38 30 13 12 5 50 25
4. Milan 36 30 13 10 7 39 29
5. Juventus 35 30 12 11 7 53 31
[16] 6. Genova 1893 33 30 11 11 8 51 36
7. Ambrosiana-Inter 31 30 9 13 8 43 35
7. Lucchese 31 30 9 13 8 39 43
9. Fiorentina 30 30 9 12 9 34 32
10. Roma 27 30 10 7 13 36 45
10. Bari 27 30 9 9 12 35 45
12. Triestina 26 30 7 12 11 29 36
13. Napoli 24 30 8 8 14 31 39
14. Sampierdarenese 22 30 6 10 14 32 46
15. Novara 21 30 8 5 17 43 62
16. Alessandria 18 30 8 2 20 23 67

Legenda:

      Campione d'Italia e qualificata in Coppa Europa Centrale 1937.
      Qualificate in Coppa dell'Europa Centrale 1937.
      Retrocesse in Serie B 1937-1938.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il pari merito.

Note:

Il Bologna viene invitato a partecipare al Torneo Internazionale dell'Expo Universale di Parigi 1937

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: Associazione Giuoco del Calcio Bologna 1936-1937.
Formazione tipo[6] Giocatori (presenze)[17]
Bandiera dell'Italia Carlo Ceresoli (27)
Bandiera dell'Italia Dino Fiorini (30)
Bandiera dell'Italia Felice Gasperi (15)
Bandiera dell'Italia Mario Montesanto (30)
Bandiera dell'Italia Michele Andreolo (25)
Bandiera dell'Italia Giordano Corsi (30)
Bandiera dell'Italia Raffaele Sansone (29)
Bandiera dell'Italia Francisco Fedullo (30)
Bandiera dell'Italia Amedeo Biavati (16)
Bandiera dell'Italia Carlo Reguzzoni (29)
Bandiera dell'Italia Giovanni Busoni (29)
Altri giocatori: Pietro Ferrari (3), Mario Pagotto (15), Aldo Donati (5), Bruno Maini (11), Lodovico De Filippis (4), Angelo Schiavio (2).

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ale Amb Bar Bol Fio Gen Juv Laz Luc Mil Nap Nov Rom Sam Tor Tri
Alessandria –––– 0-3 0-2 0-1 1-0 2-1 1-0 1-5 1-0 1-3 2-0 1-3 5-3 1-0 0-0 0-0
Ambrosiana 3-0 –––– 2-2 0-1 2-2 0-1 2-0 2-2 2-2 1-1 2-2 3-1 2-1 1-1 1-0 1-2
Bari 2-1 1-1 –––– 0-1 1-1 1-0 1-1 0-2 2-0 2-0 3-1 4-1 1-0 0-1 0-0 4-0
Bologna 4-0 1-0 2-2 –––– 1-1 4-4 1-1 1-1 0-0 2-0 2-1 5-1 1-0 4-1 0-1 2-0
Fiorentina 1-0 1-0 1-0 0-0 –––– 1-2 2-2 5-1 2-2 1-2 1-1 1-0 2-0 2-1 1-0 2-1
Genova 1893 4-0 1-2 3-1 0-1 1-1 –––– 1-1 4-1 1-1 0-1 0-1 5-1 3-1 1-1 2-2 4-3
Juventus 4-1 1-1 2-0 0-0 3-0 2-2 –––– 6-1 1-1 2-0 2-0 1-1 5-1 3-1 0-1 0-0
Lazio 4-0 1-0 3-1 0-0 2-1 2-1 1-0 –––– 2-1 3-0 4-0 1-0 0-1 1-0 0-0 2-1
Lucchese 1-0 1-0 0-0 2-2 1-1 2-2 1-1 1-0 –––– 0-0 3-2 3-1 5-1 1-0 3-1 1-1
Milan 4-1 1-1 4-0 1-0 1-0 2-2 3-4 5-3 3-0 –––– 1-0 2-0 1-0 2-2 0-0 0-0
Napoli 2-0 2-1 3-0 0-1 1-0 0-0 0-1 3-5 4-2 0-1 –––– 4-0 0-0 0-2 1-1 0-0
Novara 3-4 3-5 1-1 4-0 2-1 1-0 0-2 2-4 1-2 1-0 0-0 –––– 5-1 3-3 0-0 2-1
Roma 1-0 0-0 5-2 0-1 2-2 0-0 3-1 3-1 3-0 0-0 1-0 1-0 –––– 3-0 1-1 1-3
Sampierdarenese 5-0 2-2 2-0 2-2 1-1 0-2 2-6 0-2 3-0 0-0 0-2 2-1 0-1 –––– 0-1 0-0
Torino 5-0 1-2 6-1 3-3 0-0 1-3 2-1 2-2 2-2 3-1 3-0 4-1 2-0 4-0 –––– 2-0
Triestina 3-0 1-1 1-1 1-2 1-0 0-1 1-0 1-0 4-1 0-0 1-1 1-4 2-2 0-0 0-2 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

andata (1ª) Prima giornata 'ritorno (16ª)
13 set. 0-1 Alessandria-Bologna 0-4 17 gen.
1-2 Ambrosiana-Triestina 1-1
1-1 Bari-Juventus 0-2
3-0 Lazio-Milan 3-5
1-1 Lucchese-Fiorentina 2-2
0-0 Napoli-Roma 0-1
2-1 Sampierdarenese-Novara 3-3
1-3 Torino-Genova 1893 2-2


andata (3ª) Terza giornata 'ritorno (18ª)
27 set. 1-3 Alessandria-Novara 4-3 31 gen.
0-1 Ambrosiana-Bologna 0-1
1-0 Bari-Genova 1893 1-3
2-1 Lazio-Triestina 0-1
0-0 Lucchese-Milan 0-3
0-1 Napoli-Juventus 0-2
1-1 Sampierdarenese-Fiorentina 1-2
2-0 Torino-Roma 1-1


andata (5ª) Quinta giornata 'ritorno (20ª)
11 ott. 1-0 Alessandria-Juventus 1-4 14 feb.
2-1 Ambrosiana-Roma 0-0
4-0 Bari-Triestina 1-1
2-1 Lazio-Fiorentina 1-5
2-2 Lucchese-Bologna 0-0
0-0 Napoli-Genova 1893 1-0
0-0 Sampierdarenese-Milan 2-2
4-1 Torino-Novara 0-0


andata (7ª) Settima giornata 'ritorno (22ª)
1º nov. 1-0 Alessandria-Fiorentina 0-1 28 feb.
4 nov. 2-2 Ambrosiana-Lucchese 0-1
1º nov. 0-1 Bari-Sampierdarenese 0-2
0-1 Genova 1893-Bologna 4-4
1-0 Lazio-Juventus 1-6
4-0 Napoli-Novara 0-0
3-1 Torino-Milan 0-0
2-2 Triestina-Roma 3-1


andata (9ª) Nona giornata 'ritorno (24ª)
23 nov. 1-0 Alessandria-Lucchese 0-1 14 mar.
22 nov. 1-0 Ambrosiana-Torino 2-1
2-0 Bari-Milan 0-4
1-1 Genova 1893-Fiorentina 2-1
5-1 Juventus-Roma 1-3
1-0 Lazio-Sampierdarenese 2-0
0-1 Napoli-Bologna 1-2
1-4 Triestina-Novara 1-2


andata (11ª) Undicesima giornata 'ritorno (26ª)
6 dic. 0-0 Alessandria-Torino 0-5 4 apr.
2-2 Ambrosiana-Lazio 0-1
3-1 Bari-Napoli 0-3
0-1 Genova 1893-Milan 2-2
8 dic. 3-1 Juventus-Sampierdarenese 6-2
6 dic. 2-1 Novara-Fiorentina 0-1
0-1 Roma-Bologna 0-1
4-1 Triestina-Lucchese 1-1


andata (13ª) Tredicesima giornata 'ritorno (28ª)
27 dic. 2-0 Fiorentina-Roma 2-2 2 mag.
5-1 Genova 1893-Novara 0-1
4-0 Lazio-Alessandria 5-1
1-0 Lucchese-Sampierdarenese 0-3
3-4 Milan-Juventus 0-2
2-1 Napoli-Ambrosiana 2-2
6-1 Torino-Bari 0-0
1-2 Triestina-Bologna 0-2


andata (15ª) Quindicesima giornata 'ritorno (30ª)
10 gen. 0-3 Alessandria-Ambrosiana 0-3 16 mag.
3-0 Juventus-Fiorentina 2-2
3-1 Lazio-Bari 2-0
3-1 Lucchese-Torino 2-2
1-0 Milan-Bologna 0-2
5-1 Novara-Roma 0-1
0-2 Sampierdarenese-Napoli 2-0
0-1 Triestina-Genova 1893 3-4
andata (2ª) Seconda giornata 'ritorno (17ª)
20 set. 2-2 Bologna-Bari 1-0 24 gen.
1-1 Fiorentina-Napoli 0-1
4-1 Genova 1893-Lazio 1-2
1-1 Juventus-Lucchese 1-1
4-1 Milan-Alessandria 3-1
3-5 Novara-Ambrosiana 1-3
3-0 Roma-Sampierdarenese 1-0
0-2 Triestina-Torino 0-2


andata (4ª) Quarta giornata 'ritorno (19ª)
4 ott. 1-1 Bologna-Lazio 0-0 7 feb.
1-0 Fiorentina-Bari 1-1
1-1 Genova 1893-Sampierdarenese 2-0
0-1 Juventus-Torino 1-2
1-1 Milan-Ambrosiana 1-1
1-2 Novara-Lucchese 1-3
1-0 Roma-Alessandria 3-5
1-1 Triestina-Napoli 0-0


andata (6ª) Sesta giornata 'ritorno (21ª)
18 ott. 4-1 Bologna-Sampierdarenese 2-2 21 feb.
1-0 Fiorentina-Torino 0-0
1-1 Genova 1893-Lucchese 2-2
1-1 Juventus-Ambrosiana 0-2
1-0 Milan-Napoli 1-0
1-1 Novara-Bari 1-4
3-1 Roma-Lazio 1-0
3-0 Triestina-Alessandria 0-0


andata (8ª) Ottava giornata 'ritorno (23ª)
8 nov. 0-1 Bologna-Torino 3-3 7 mar.
1-0 Fiorentina-Ambrosiana 2-2
2-2 Juventus-Genova 1893 1-1
3-2 Lucchese-Napoli 2-4
0-0 Milan-Triestina 0-0
2-4 Novara-Lazio 0-1
5-2 Roma-Bari 0-1
5-0 Sampierdarenese-Alessandria 0-1


andata (10ª) Decima giornata 'ritorno (25ª)
29 nov. 1-1 Bologna-Juventus 0-0 28 mar.
2-1 Fiorentina-Triestina 0-1
0-0 Lucchese-Bari 0-2
2-0 Milan-Novara 0-1
2-0 Napoli-Alessandria 0-2
0-0 Roma-Genova 1893 1-3
2-2 Sampierdarenese-Ambrosiana 1-1
2-2 Torino-Lazio 0-0


andata (12ª) Dodicesima giornata 'ritorno (27ª)
20 dic. 2-1 Alessandria-Genova 1893 0-4 18 apr.
1-1 Bari-Ambrosiana 2-2
1-1 Bologna-Fiorentina 0-0
2-1 Lazio-Lucchese 0-1
1-0 Milan-Roma 0-0
0-2 Novara-Juventus 1-1
0-0 Sampierdarenese-Triestina 0-0
3-0 Torino-Napoli 1-1


andata (14ª) Quattordicesima giornata 'ritorno (29ª)
3 gen. 0-1 Ambrosiana-Genova 1893 2-1 9 mag.
2-1 Bari-Alessandria 2-0
5-1 Bologna-Novara 0-4
1-2 Fiorentina-Milan 0-1
0-0 Juventus-Triestina 0-1
3-5 Napoli-Lazio 0-4
3-0 Roma-Lucchese 1-5
0-1 Sampierdarenese-Torino 0-4

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

————————————————————————————————————————————————————————————
Bologna
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

[18] 10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª
Alessandria 0 0 0 0 2 2 4 4 6 6 7 9 9 9 9 9 9 11 13 13 14 14 16 16 18 18 18 18 18 18
Ambrosiana 0 2 2 3 5 6 7 7 9 10 11 12 12 12 14 15 17 17 18 19 21 21 22 24 25 25 26 27 29 31
Bari 1 2 4 4 6 7 7 7 9 10 12 13 13 15 15 15 15 15 16 17 19 19 21 21 23 23 24 25 27 27
Bologna 2 3 5 6 7 9 11 11 13 14 16 17 19 21 21 23 25 27 28 29 30 31 32 34 35 37 38 40 40 42
Fiorentina 1 2 3 5 5 7 7 9 10 12 12 13 15 15 15 16 16 18 19 21 22 24 25 25 25 27 28 29 29 30
Genova 2 4 4 5 6 7 7 8 9 10 10 10 12 14 16 17 17 19 21 21 22 23 24 26 28 29 31 31 31 33
Juventus 1 2 4 4 4 5 5 6 8 9 11 13 15 16 18 20 21 23 23 25 25 27 28 28 29 31 32 34 34 35
Lazio 2 2 4 5 7 7 9 11 13 14 15 17 19 21 23 23 25 25 26 26 26 26 28 30 31 33 33 35 37 39
Lucchese 1 2 3 5 6 7 8 10 10 11 11 11 13 13 15 16 17 17 19 20 21 23 23 25 25 26 28 28 30 31
Milan 0 2 3 4 5 7 7 8 8 10 12 14 14 16 18 20 22 24 25 26 28 29 30 32 32 33 34 34 36 36
Napoli 1 2 2 3 4 4 6 6 6 8 8 8 10 10 12 12 12 14 14 15 17 17 18 20 20 20 22 23 24 24
Novara 0 0 2 2 2 3 3 3 5 5 7 7 7 7 9 10 10 10 10 11 11 12 12 14 16 16 17 19 21 21
Roma 1 3 3 5 5 7 8 10 10 11 11 11 11 13 13 15 17 18 18 19 21 21 21 23 23 23 24 25 25 27
Sampierdarenese 2 2 3 4 5 5 7 9 9 10 10 11 11 11 11 12 12 12 12 13 14 16 16 16 17 17 18 20 20 22
Torino 0 2 4 6 8 8 10 12 12 13 14 16 18 20 20 21 23 24 26 27 28 29 30 30 31 33 34 35 37 38
Triestina 2 2 2 3 3 5 6 7 7 7 9 10 10 11 11 12 12 14 15 16 17 19 20 20 22 23 24 24 26 26

Classifiche di rendimento[modifica | modifica wikitesto]

Rendimento andata-ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Andata Ritorno
Lazio 23 Bologna 21
Bologna 21 Milan 18
Torino 20 Torino 18
Juventus 18 Ambrosiana 17
Milan 18 Genova 1893 17
Genova 1893 16 Juventus 17
Bari 15 Lazio 16
Fiorentina 15 Lucchese 16
Lucchese 15 Fiorentina 15
Ambrosiana 14 Triestina 15
Roma 13 Roma 14
Napoli 12 Bari 12
Triestina 11 Napoli 12
Sampierdarenese 11 Novara 12
Alessandria 9 Sampierdarenese 11
Novara 9 Alessandria 9
Rendimento casa-trasferta[modifica | modifica wikitesto]
Casa Trasferta
Lazio 26 Bologna 20
Lucchese 23 Genova 1893 16
Milan 23 Torino 16
Bologna 22 Ambrosiana 14
Fiorentina 22 Juventus 13
Juventus 22 Lazio 13
Torino 22 Milan 13
Roma 21 Triestina 10
Bari 20 Sampierdarenese 9
Ambrosiana 17 Fiorentina 8
Genova 1893 17 Lucchese 8
Alessandria 16 Napoli 8
Napoli 16 Bari 7
Novara 16 Roma 6
Triestina 16 Novara 5
Sampierdarenese 13 Alessandria 2

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggior numero di vittorie: Lazio (17)
  • Minor numero di sconfitte: Bologna (3)
  • Miglior attacco: Lazio (56 reti fatte)
  • Miglior difesa: Torino (25 reti subite)
  • Miglior differenza reti: Torino (+25)
  • Maggior numero di pareggi: Ambrosiana e Lucchese (13)
  • Minor numero di vittorie: Sampierdarenese (6)
  • Maggior numero di sconfitte: Alessandria (20)
  • Peggiore attacco: Alessandria (23 reti fatte)
  • Peggior difesa: Alessandria (67 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Alessandria (-44)
  • Partita con più reti: Novara-Ambrosiana 3-5 (2ª giornata), Napoli-Lazio 3-5 (14ª giornata), Lazio-Milan 3-5 (16ª giornata), Roma-Alessandria 3-5 (19ª giornata), Genova 1893-Bologna 4-4 (22ª giornata) e Juventus-Sampierdarenese 6-2 (26ª giornata)
  • Miglior sequenza di partite utili: Bologna (13, dalla 16ª alla 28ª giornata)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso del campionato furono segnati complessivamente 639 gol (di cui 13 su autorete) da 145 diversi giocatori, per una media di 2,66 gol a partita[7].
Da segnalare le quadriplette messe a segno da Pietro Buscaglia (in Torino-Bari 6-1 della 13ª giornata), da Umberto Busani (in Napoli-Lazio 3-5 della 14ª giornata) e da Felice Borel (in Sampierdarenese-Juventus 2-6 della 26ª giornata)[18].
Di seguito, la classifica dei marcatori[18].

Gol Rigori Giocatore Squadra
21 Bandiera dell'Italia Silvio Piola Lazio
18 Bandiera dell'Italia Guglielmo Gabetto Juventus
17 1 Bandiera dell'Italia Pietro Buscaglia Torino
16 1 Bandiera dell'Italia Felice Borel (II) Juventus
16 Bandiera dell'Italia Alfredo Marchionneschi Genova 1893
15 Bandiera dell'Italia Umberto Busani Lazio
13 Bandiera dell'Italia Danilo Michelini Lucchese
13 2 Bandiera dell'Italia Elpidio Coppa Lucchese
13 Bandiera dell'Italia Otello Torri Novara
12 Bandiera dell'Italia Egidio Capra Milan
12 Bandiera dell'Italia Carlo Reguzzoni Bologna
11 Bandiera dell'Italia Annibale Frossi Ambrosiana
11 4 Bandiera dell'Italia Giuseppe Meazza Ambrosiana
11 Bandiera dell'Italia Ezio Rizzotti Novara

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Chiesa, pp. 66-67.
  2. ^ Chiesa, p. 67.
  3. ^ a b Melegari 2005, p. 229.
  4. ^ Chiesa, p. 76.
  5. ^ a b c d Chiesa, p. 66.
  6. ^ a b Chiesa, p. 68.
  7. ^ a b c Melegari 2002, p. 423.
  8. ^ Banchero è provvisoriamente l'allenatore dell'Alessandria, su dlib.coninet.it, Il Littoriale, n. 319, 31 dicembre 1936.
  9. ^ Garbutt sostituisce Baloncieri come allenatore del Milan, su dlib.coninet.it, Il Littoriale, n. 295, 2 dicembre 1936, p. 4.
  10. ^ Storia della stagione su magliarossonera.it
  11. ^ Baloncieri a Novara, su dlib.coninet.it, Il Littoriale, n. 297, 4 dicembre 1936, p. 4.
  12. ^ Storia della stagione su asrtalenti.altervista.it
  13. ^ Fuori campo, in La Gazzetta dello Sport, 2 ottobre 1936, p. 5.
  14. ^ Kovacs lascia la Triestina, su dlib.coninet.it, Il Littoriale, n. 303, 11 dicembre 1936, p. 4.
  15. ^ Conrad nuovo allenatore della Triestina, su dlib.coninet.it, Il Littoriale, n. 13, 15 gennaio 1937, p. 4.
  16. ^ Qualificato alla Coppa dell'Europa Centrale in quanto squadra vincitrice della Coppa Italia.
  17. ^ Melegari 2005, p. 97.
  18. ^ a b c Campionato 1936-37 su rsssf.com

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Littoriale, annate 1936 e 1937.
  • La Stampa, annate 1936 e 1937.
  • Carlo F. Chiesa, Il grande romanzo dello scudetto. Terza puntata: Il Bologna fa tremare il mondo, in Calcio 2000, febbraio 2002, pp. 58-77.
  • Fabrizio Melegari (a cura di), Almanacco illustrato del calcio 2003, Modena, Panini, 2002.
  • Fabrizio Melegari (a cura di), Almanacco illustrato del calcio - La storia 1898-2004, Modena, Panini, 2005.
  • Elio Tramontano, Da Sallustro a Maradona 90 anni di storia del Napoli, Napoli, Edizioni Meridionali, 1984, ISBN non esistente.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio