Serie A 1956-1957

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie A 1956-1957
Competizione Serie A
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 55ª (25ª di Serie A)
Organizzatore Lega Nazionale
Date dal 16 settembre 1956
al 16 giugno 1957
Luogo Italia Italia
Partecipanti 18
Formula girone unico
Risultati
Vincitore Milan
(6º titolo)
Retrocessioni Triestina
Palermo
Statistiche
Miglior marcatore Italia Dino da Costa (22)
Incontri disputati 306
Gol segnati 845 (2,76 per incontro)
Formazionemilan195657.jpg
La rosa rossonera scudettata
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1955-1956 1957-1958 Right arrow.svg

La Serie A 1956-1957 fu il massimo livello della 55ª edizione del campionato italiano di calcio, la 25ª disputata con la formula del girone unico.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Dino Da Costa della Roma, capocannoniere del campionato con 22 gol.

Nonostante la cessione di Nordahl, passato a inizio stagione alla Roma, il Milan riuscì a vincere lo scudetto grazie all'allenatore Viani, che seppe miscelare l'entusiasmo di giovani giocatori come Cesare Maldini e Cucchiaroni all'esperienza di Juan Alberto Schiaffino e Nils Liedholm.

La partenza fu il 16 settembre 1956. Le prime giornate videro in testa la Sampdoria, che poi subì il sorpasso del Milan e della Fiorentina, vincitrice l'anno precedente. I rossoneri presero pian piano il largo: il 27 gennaio 1957 furono campioni d'inverno a quattro punti di distanza dai viola e cinque sull'Inter. Particolarmente vivace il giovane attaccante bisiaco Gastone Bean; ma proprio Bean e Cucchiaroni vennero improvvisamente colpiti dal tifo e furono costretti a passare gran parte del girone di ritorno in una clinica di Monza.

Il Genoa si salvò in extremis battendo all'ultima giornata il Napoli.

Nonostante i problemi fisici di alcuni suoi giocatori, il Milan mantenne comunque la rotta. L'Inter si portò al secondo posto, ma crollò quasi subito dopo la sconfitta in casa della Juventus e lasciò alla Fiorentina il ruolo d'inseguitrice, cedendo poi anche il terzo gradino alla Lazio e il quarto all'Udinese, ritornata in Serie A dopo lo scandalo che, due anni prima, le era costato la retrocessione. Il 17 marzo il Milan volò a più nove sulla Fiorentina e controllò la classifica fino alla fine del torneo, vinto con tre turni d'anticipo il 19 maggio.

Durò poco la permanenza in Serie A del Palermo; ad accompagnarlo tra i cadetti fu la Triestina, che perse all'ultima giornata lo scontro diretto con l'Atalanta e fu superata in classifica dal Genoa di Julio César Abbadie, retrocedendo così per la prima volta in B. Il capocannoniere del campionato fu l'italo-brasiliano Dino Da Costa della Roma con 22 reti.

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Mappa di localizzazione: Italia
Genova
Genova
Milano
Milano
Torino
Torino
Roma
Roma
Squadre di Milano
Red pog.svg Inter
Red pog.svg Milan
Squadre di Torino
Red pog.svg Juventus
Red pog.svg Torino
Squadre di Roma
Red pog.svg Lazio
Red pog.svg Roma
Squadre di Genova
Red pog.svg Genoa
Red pog.svg Sampdoria
Ubicazione delle squadre della Serie A 1956-1957

Profili[modifica | modifica wikitesto]

Club partecipanti Città Stadio Stagione 1955-1956
Soccer Jersey Azure-Black (stripes).png Atalanta dettagli Bergamo Stadio Comunale 15ª in Serie A
Soccer Jersey Red-Blue (quarters).png Bologna dettagli Bologna Stadio Comunale 5º in Serie A
Jersey violet.svg Fiorentina dettagli Firenze Stadio Comunale Campione d'Italia
Soccer Jersey Red-Blue (half).png Genoa dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 9º in Serie A
Soccer Jersey Azure-Black (stripes).png Inter dettagli Milano Stadio San Siro 3ª in Serie A
Soccer Jersey White-Black (stripes).png Juventus dettagli Torino Stadio Comunale 9ª in Serie A
Soccer Jersey Red-White (stripes).png L.R. Vicenza dettagli Vicenza Stadio Romeo Menti 9º in Serie A
Soccer Jersey Sky-White (borders).png Lazio dettagli Roma Stadio Olimpico 3ª in Serie A
Soccer Jersey Red-Black (stripes).png Milan dettagli Milano Stadio San Siro 2º in Serie A
Soccer Jersey Azure.png Napoli dettagli Napoli Stadio della Liberazione 14º in Serie A
Soccer Jersey White-Red (borders).png Padova dettagli Padova Stadio Silvio Appiani 8º in Serie A
Soccer Jersey Pink-Black (borders).png Palermo dettagli Palermo Stadio La Favorita 2º in Serie B, promosso
Soccer Jersey Roma Red-Yellow (borders).png Roma dettagli Roma Stadio Olimpico 6ª in Serie A
Soccer Jersey Sampdoria Blue (horizontal stripe).png Sampdoria dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 6ª in Serie A
Soccer Jersey Azure-White (arms).png SPAL dettagli Ferrara Stadio Comunale 9ª in Serie A
Soccer Jersey Maroon.png Torino dettagli Torino Stadio Filadelfia 9º in Serie A
Soccer Jersey Red-White (borders).png Triestina dettagli Trieste Stadio Comunale 16ª in Serie A
Soccer Jersey White-Black (stripes).png Udinese dettagli Udine Stadio Moretti 1ª in Serie B, promossa

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Calciatore più presente[1] Cannoniere[1]
Atalanta[2] Italia Luigi Bonizzoni (1ª-28ª)
Italia Carlo Rigotti (29ª-34ª)
Italia Giulio Corsini (33) Italia Adriano Bassetto (15)
Bologna Italia Aldo Campatelli Francia Antoine Bonifaci,
Italia Fedele Greco,
Italia Mirko Pavinato (32)
Italia Cesarino Cervellati (12)
Fiorentina Italia Fulvio Bernardini Italia Alberto Orzan (31) Argentina Italia Miguel Montuori (14)
Genoa Italia Renzo Magli Italia Fosco Becattini,
Italia Rino Carlini,
Italia Giorgio Dal Monte (32)
Italia Antonio Corso,
Italia Attilio Frizzi (6)
Inter[3][4][5] Italia Luigi Ferrero e Italia Annibale Frossi (D.T.) (1ª-19ª)
Italia Luigi Ferrero (20ª-24ª)
Italia Annibale Frossi (25ª-30ª)
Italia Giuseppe Meazza (31ª-34ª)
Svezia Lennart Skoglund (31) Argentina Italia Oscar Massei (10)
Juventus[6] Italia Sandro Puppo (1ª-28ª)
Italia Teobaldo Depetrini (29ª-34ª)
Italia Giuseppe Corradi (34) Italia Giorgio Stivanello (11)
L.R. Vicenza[7] Italia Piero Andreoli (1ª-24ª)
Italia Giovanni Varglien (II) (25ª-34ª)
Svezia Jan Aronsson (33) Argentina Italia Francisco Lojacono (11)
Lazio Inghilterra Jesse Carver Italia Roberto Lovati,
Italia Giovanni Molino,
Svezia Arne Selmosson (34)
Svezia Arne Selmosson (12)
Milan[8] Italia Giuseppe Viani Italia Alfio Fontana,
Italia Luigi Zannier (34)
Italia Gastone Bean (17)
Napoli Italia Amedeo Amadei Argentina Italia Bruno Pesaola,
Brasile Luís Vinício (34)
Brasile Luís Vinício (18)
Padova Italia Nereo Rocco Italia Antonio Pin (33) Italia Amedeo Bonistalli (12)
Palermo[9] Uruguay Italia Héctor Puricelli (1ª-21ª)
Italia Attilio Kossovel (22ª-34ª)
Italia Enzo Benedetti (34) Argentina Santiago Vernazza (11)
Roma[10] Ungheria György Sárosi (1ª-29ª)
Italia Guido Masetti (30ª-34ª)
Brasile Italia Dino da Costa,
Italia Giosuè Stucchi (33)
Brasile Italia Dino da Costa (22)
Sampdoria[11][12] Italia Pietro Rava e Ungheria Lajos Czeizler (D.T.) (1ª-20ª)
Italia Pietro Rava (21ª-30ª)
Italia Ugo Amoretti (31ª-34ª)
Italia Gaudenzio Bernasconi,
Italia Giuseppe Farina,
Austria Ernst Ocwirk (34)
Sudafrica Italia Eddie Firmani,
Austria Ernst Ocwirk (12)
SPAL Italia Paolo Tabanelli Italia Pietro Broccini,
Italia Edoardo Dal Pos (33)
Italia Beniamino Di Giacomo (10)
Torino[3][13] Italia Fioravante Baldi (1ª-15ª)
Italia Oberdan Ussello e Argentina Antonio Liberti (D.T.) (16ª-20ª)
Jugoslavia Blagoje Marjanović (21ª-34ª)
Italia Gino Armano,
Italia Vincenzo Rigamonti (33)
Italia Gino Armano (12)
Triestina Italia Piero Pasinati Italia Piero Bandini (34) Italia Rinaldo Olivieri (7)
Udinese Italia Giuseppe Bigogno Italia Alberto Fontanesi (II),
Italia Renato Valenti (34)
Italia Giuseppe Secchi (18)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Scudetto.svg 1. Milan 48 34 21 6 7 65 40 +25
2. Fiorentina 42 34 16 10 8 55 40 +15
3. Lazio 41 34 14 13 7 52 40 +12
4. Udinese 36 34 15 6 13 59 58 +1
5. Inter 35 34 11 13 10 53 45 +8
5. Bologna 35 34 12 11 11 54 48 +6
5. Torino 35 34 13 9 12 45 42 +3
5. Sampdoria 35 34 12 11 11 59 56 +3
9. Juventus 33 34 11 11 12 54 54 0
9. SPAL 33 34 14 5 15 38 47 -9
11. L.R. Vicenza 32 34 11 10 13 49 51 -2
11. Napoli 32 34 11 10 13 39 41 -2
11. Padova 32 34 8 16 10 33 39 -6
14. Roma 31 34 10 11 13 53 49 +4
14. Atalanta 31 34 9 13 12 36 44 -8
16. Genoa 30 34 9 12 13 36 46 -10
1downarrow red.svg 17. Triestina 29 34 9 11 14 33 42 -9
1downarrow red.svg 18. Palermo 22 34 7 8 19 32 63 -31

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Legenda:

         Campione d'Italia 1957 (sesto titolo) e qualificato in Coppa Latina 1957 e in Coppa dei Campioni 1957-1958
         Retrocesse in Serie B 1957-1958

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il pari merito ed in caso di parità venivano effettuati i necessari spareggi. La stampa del periodo usava, inoltre, un ordinamento grafico per quoziente reti: la differenza reti non era stata ancora inventata.

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Associazione Calcio Milan 1956-1957.

Riserve: Eros Beraldo (20), Narciso Soldan (17), Francesco Zagatti (15), Ernesto Cucchiaroni (13), Osvaldo Bagnoli (10), Emiliano Farina (7), Cesare Reina (2), Luigi Radice (1), Gianni Meanti (1).

Direttore tecnico: Giuseppe Viani.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

  Ata Bol Fio Gen Int Juv LRV Laz Mil Nap Pad Pal Rom Sam SPA Tor Tri Udi
Atalanta ---- 3-2 1-1 0-1 2-1 0-0 1-1 0-1 2-2 2-0 0-0 1-0 4-1 3-3 1-0 0-1 3-1 1-1
Bologna 1-0 ---- 2-2 3-1 3-2 1-0 1-1 3-1 1-2 2-1 1-2 1-1 1-0 4-2 3-0 0-0 0-0 4-3
Fiorentina 0-1 2-1 ---- 1-0 3-1 2-2 2-1 0-0 0-3 4-0 3-0 3-1 2-2 3-0 2-0 1-0 3-0 2-1
Genoa 2-1 5-2 1-2 ---- 0-0 1-1 0-0 1-1 0-1 1-0 1-1 2-2 1-1 1-1 2-1 1-0 0-1 1-1
Inter 2-2 2-2 2-1 2-0 ---- 1-1 3-1 0-1 1-1 3-1 2-0 1-0 3-2 6-1 2-0 3-0 1-0 2-3
Juventus 2-2 3-1 1-1 2-0 5-1 ---- 0-1 3-3 0-1 1-0 0-0 6-4 1-2 1-1 2-0 1-1 4-3 2-3
L.R.Vicenza 2-0 2-1 4-0 0-1 2-1 1-1 ---- 1-1 3-1 0-0 0-0 4-1 1-0 3-2 4-1 1-2 3-1 1-1
Lazio 2-2 3-2 3-0 2-2 1-1 0-3 2-0 ---- 3-0 1-1 1-1 3-0 0-3 2-1 1-2 2-2 2-0 2-1
Milan 4-0 1-0 2-0 2-0 1-1 4-1 4-2 3-2 ---- 3-5 2-0 1-0 3-1 2-1 0-1 3-1 2-1 2-0
Napoli 2-0 0-0 1-1 1-2 1-1 1-2 1-0 0-0 2-2 ---- 1-0 4-1 1-2 2-0 0-1 2-1 2-1 2-1
Padova 0-0 1-1 2-2 2-0 3-2 2-1 1-1 0-1 2-0 1-1 ---- 1-0 0-1 2-6 1-2 1-3 1-1 4-1
Palermo 3-1 2-1 0-1 1-0 1-1 0-2 3-1 2-6 1-2 0-0 1-1 ---- 1-0 1-1 0-0 1-0 2-1 0-1
Roma 1-0 2-3 0-2 1-1 0-0 2-3 2-2 2-2 0-0 1-3 2-2 2-1 ---- 5-1 5-1 0-2 3-1 6-1
Sampdoria 2-2 1-1 2-2 3-2 2-2 2-1 5-0 0-1 3-2 1-0 2-0 6-0 1-0 ---- 0-3 1-0 1-1 3-0
SPAL 0-0 1-0 2-1 1-2 1-0 3-1 5-2 1-0 1-3 2-0 0-0 1-0 1-1 0-3 ---- 2-1 0-1 1-1
Torino 2-0 1-1 2-1 2-2 1-1 4-1 2-1 0-1 2-2 1-1 0-2 5-1 1-0 0-0 3-2 ---- 1-0 3-1
Triestina 0-1 0-0 0-0 2-1 2-2 3-0 2-1 1-1 1-3 1-2 0-0 1-1 1-1 1-1 2-0 1-0 ---- 1-0
Udinese 3-0 1-5 2-5 5-1 1-0 3-0 3-2 2-0 2-1 2-1 0-0 2-0 2-2 3-0 3-2 5-1 0-1 ----

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (18ª)
16 set. 1-1 Genoa-Roma 1-1 3 feb.
0-3 Lazio-Juventus 3-3
2-1 Milan-Triestina 3-1 17 feb.
2-0 Napoli-Atalanta 0-2 3 feb.
2-6 Padova-Sampdoria 0-2
3-1 Palermo-L.R. Vicenza 1-4
1-0 SPAL-Inter 0-2
1-1 Torino-Bologna 0-0
2-5 Udinese-Fiorentina 1-2
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (19ª)
23 set. 0-1 Atalanta-Genoa 1-2 10 feb.
1-2 Bologna-Milan 0-1
0-0 Fiorentina-Lazio 0-3
2-0 Inter-Padova 2-3
2-0 Juventus-SPAL 1-3
1-1 L.R. Vicenza-Udinese 2-3
2-1 Roma-Palermo 0-1
1-0 Sampdoria-Torino 0-0
1-2 Triestina-Napoli 1-2


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (20ª)
30 set. 3-2 Atalanta-Bologna 0-1 17 feb.
1-1 Genoa-Juventus 0-2
2-0 Lazio-L.R. Vicenza 1-1
1-0 Milan-Palermo 2-1
1-1 Napoli-Inter 1-3
1-1 Padova-Triestina 0-0
0-3 SPAL-Sampdoria 3-0
2-1 Torino-Fiorentina 0-1
2-2 Udinese-Roma 1-6
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (21ª)
7 ott. 3-1 Bologna-Lazio 2-3 24 feb.
2-0 Fiorentina-SPAL 1-2
1-1 Genoa-Udinese 1-5
1-1 Juventus-Sampdoria 1-2
2-0 L.R. Vicenza-Atalanta 1-1
3-5 Milan-Napoli 2-2
1-1 Palermo-Inter 0-1
2-2 Roma-Padova 1-0
1-0 Triestina-Torino 0-1


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (22ª)
14 ott. 1-1 Inter-Juventus 1-5 3 mar.
0-3 Lazio-Roma 2-2
0-0 Napoli-Bologna 1-2
2-0 Padova-Milan 0-2
1-0 Palermo-Genoa 2-2
2-2 Sampdoria-Fiorentina 0-3
0-0 SPAL-Atalanta 0-1
2-1 Torino-L.R. Vicenza 2-1
0-1 Udinese-Triestina 0-1
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (23ª)
21 ott. 1-0 Atalanta-Palermo 1-3 10 mar.
2-1 Fiorentina-Bologna 2-2
1-1 Genoa-Padova 0-2
2-3 Juventus-Udinese 0-3
0-0 L.R. Vicenza-Napoli 0-1
1-1 Milan-Inter 1-1
0-2 Roma-Torino 0-1
1-0 SPAL-Lazio 2-1
1-1 Triestina-Sampdoria 1-1


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (24ª)
28 ott. 1-1 Bologna-Palermo 1-2 17 mar.
0-3 Fiorentina-Milan 0-2
3-1 Inter-L.R. Vicenza 1-2
1-1 Juventus-Torino 1-4
2-2 Lazio-Atalanta 1-0
1-1 Padova-Napoli 0-1
3-2 Sampdoria-Genoa 1-1
1-1 Triestina-Roma 1-3
3-2 Udinese-SPAL 1-1
Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (25ª)
18 nov. 0-0 Atalanta-Juventus 2-2 24 mar.
3-0 Bologna-SPAL 0-1
0-1 Genoa-Triestina 1-2
3-2 L.R. Vicenza-Sampdoria 0-5
2-0 Milan-Udinese 1-2
0-0 Napoli-Lazio 1-1
1-1 Palermo-Padova 0-1
0-2 Roma-Fiorentina 2-2
1-1 Torino-Inter 0-3


Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (26ª)
25 nov. 1-0 Fiorentina-Genoa 2-1 31 mar.
3-2 Inter-Roma 0-0
0-1 Juventus-Milan 1-4
2-1 Lazio-Udinese 0-2
1-1 Padova-L.R. Vicenza 0-0
1-0 Palermo-Torino 1-5
2-2 Sampdoria-Atalanta 3-3
2-0 SPAL-Napoli 1-0
0-0 Triestina-Bologna 0-0
Andata (10ª) Decima giornata Ritorno (27ª)
2 dic. 2-2 Atalanta-Milan 0-4 7 apr.
1-2 Bologna-Padova 1-1
1-0 Inter-Triestina 2-2
1-1 L.R. Vicenza-Juventus 1-0
1-1 Napoli-Fiorentina 0-4
5-1 Roma-SPAL 1-1
0-1 Sampdoria-Lazio 1-2
2-2 Torino-Genoa 0-1
2-0 Udinese-Palermo 1-0


Andata (11ª) Undicesima giornata Ritorno (28ª)
16 dic. 3-1 Fiorentina-Palermo 1-0 14 apr.
0-0 Genoa-Inter 0-2
3-1 Juventus-Bologna 0-1
3-2 Milan-Lazio 0-3
0-0 Padova-Atalanta 0-0
5-1 Roma-Sampdoria 0-1
2-1 SPAL-Torino 2-3
2-1 Triestina-L.R. Vicenza 1-3
2-1 Udinese-Napoli 1-2
Andata (12ª) Dodicesima giornata Ritorno (29ª)
2 gen. 1-1 Atalanta-Udinese 0-3 28 apr.
23 dic. 3-1 Bologna-Genoa 2-5
2-1 Inter-Fiorentina 1-3
1-0 L.R. Vicenza-Roma 2-2
2-0 Lazio-Triestina 1-1
1-2 Napoli-Juventus 0-1
0-0 Palermo-SPAL 0-1
3-2 Sampdoria-Milan 1-2
0-2 Torino-Padova 3-1


Andata (13ª) Tredicesima giornata Ritorno (30ª)
30 dic. 3-0 Fiorentina-Triestina 0-0 5 mag.
2-0 Milan-Genoa 1-0
0-1 Padova-Lazio 1-1
0-2 Palermo-Juventus 4-6
1-3 Roma-Napoli 2-1
1-1 Sampdoria-Bologna 2-4
5-2 SPAL-L.R. Vicenza 1-4
2-0 Torino-Atalanta 1-0
1-0 Udinese-Inter 3-2
Andata (14ª) Quattordicesima giornata Ritorno (31ª)
6 gen. 1-1 Atalanta-Fiorentina 1-0 19 mag.
1-1 Bologna-L.R. Vicenza 1-2
2-1 Genoa-SPAL 2-1
1-2 Juventus-Roma 3-2
1-1 Lazio-Inter 1-0
3-1 Milan-Torino 2-2
2-0 Napoli-Sampdoria 0-1
4-1 Padova-Udinese 0-0
1-1 Triestina-Palermo 1-2


Andata (15ª) Quindicesima giornata Ritorno (32ª)
13 gen. 1-1 Genoa-Lazio 2-2 2 giu.
2-2 Inter-Atalanta 1-2[14]
0-0 Juventus-Padova 1-2
4-0 L.R. Vicenza-Fiorentina 1-2
2-1 Napoli-Torino 1-1
1-1 Palermo-Sampdoria 0-6
0-0 Roma-Milan 1-3
0-1 SPAL-Triestina 0-2
1-5 Udinese-Bologna 3-4
Andata (16ª) Sedicesima giornata Ritorno (33ª)
20 gen. 3-0 Fiorentina-Padova 2-2 9 giu.
2-2 Inter-Bologna 2-3
0-1 L.R. Vicenza-Genoa 0-0
0-0 Palermo-Napoli 1-4
1-0 Roma-Atalanta 1-4
3-0 Sampdoria-Udinese 0-3
1-3 SPAL-Milan 1-0
0-1 Torino-Lazio 2-2
3-0 Triestina-Juventus 3-4


Andata (17ª) Diciassettesima giornata Ritorno (34ª)
27 gen. 3-1 Atalanta-Triestina 1-0 16 giu.
1-0 Bologna-Roma 3-2
1-1 Juventus-Fiorentina 2-2
3-0 Lazio-Palermo 6-2
4-2 Milan-L.R. Vicenza 1-3
1-2 Napoli-Genoa 0-1
1-2 Padova-SPAL 0-0
2-2 Sampdoria-Inter 1-6
5-1 Udinese-Torino 1-3

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

[15]  
10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª
Atalanta 0 0 2 2 3 5 6 7 8 9 10 11 11 12 13 13 15 17 17 17 18 20 20 20 21 22 22 23 23 23 25 27 29 31
Bologna 1 1 1 3 4 4 5 7 8 8 8 10 11 12 14 15 17 18 18 20 20 22 23 23 23 24 25 27 27 29 29 31 33 35
Fiorentina 2 3 3 5 6 8 8 10 12 13 15 15 17 18 18 20 21 23 23 25 25 27 28 28 29 31 33 35 37 38 38 40 41 42
Genoa 1 3 4 5 5 6 6 6 6 7 8 8 8 10 11 13 15 16 18 18 18 19 19 20 20 20 22 22 24 24 26 27 28 30
Inter 0 2 3 4 5 6 8 9 11 13 14 16 16 17 18 19 20 22 22 24 26 26 27 27 29 30 31 33 33 33 33 33 33 35
Juventus 2 4 5 6 7 7 8 9 9 10 12 14 16 16 17 17 18 19 19 21 21 23 23 23 24 24 24 24 26 28 30 30 32 33
L.R.Vicenza 0 1 1 3 3 4 4 6 7 8 8 10 10 11 13 13 13 15 15 16 17 17 17 19 19 20 22 24 25 27 29 29 30 32
Lazio 0 1 3 3 3 3 4 5 7 9 9 11 13 14 15 17 19 20 22 23 25 26 26 28 29 29 31 33 34 35 37 38 39 41
Milan 2 4 6 6 6 7 9 11 13 14 16 16 18 20 21 23 25 27 29 31 32 34 35 37 37 39 41 41 43 45 46 48 48 48
Napoli 2 4 5 7 8 9 10 11 11 12 12 12 14 16 18 19 19 19 21 21 22 22 24 26 27 27 27 29 29 29 29 30 32 32
Padova 0 0 1 2 4 5 6 7 8 10 11 13 13 15 16 16 16 16 18 19 19 19 21 21 23 24 25 26 26 27 28 30 31 32
Palermo 2 2 2 3 5 5 6 7 9 9 9 10 10 11 12 13 13 13 15 15 15 16 18 20 20 20 20 20 20 20 22 22 22 22
Roma 1 3 4 5 7 7 8 8 8 10 12 12 12 14 15 17 17 18 18 20 22 23 23 25 26 27 28 28 29 31 31 31 31 31
Sampdoria 2 4 6 7 8 9 11 11 12 12 12 14 15 15 16 18 19 21 22 22 24 24 25 26 28 29 29 31 31 31 33 35 35 35
SPAL 2 2 2 2 3 5 5 5 7 7 9 10 12 12 12 21 14 14 16 18 20 20 22 23 25 27 28 28 30 30 30 30 32 33
Torino 1 1 3 3 5 7 8 9 9 10 10 10 12 12 12 12 12 13 14 14 16 18 20 22 22 24 24 26 28 30 31 32 33 35
Triestina 0 0 1 3 5 6 7 9 10 10 12 12 12 13 15 17 17 17 17 18 18 20 21 21 23 24 25 25 26 27 27 29 29 29
Udinese 0 1 2 3 3 5 7 7 7 9 11 12 14 14 14 14 16 16 18 18 20 20 22 23 25 27 29 29 31 33 34 34 36 36

Classifiche di rendimento[modifica | modifica wikitesto]

Rendimento andata-ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Andata Ritorno
Milan 25 Torino 23
Fiorentina 21 Milan 23
Inter 20 Lazio 22
Napoli 19 Fiorentina 21
Lazio 19 Udinese 20
Sampdoria 19 SPAL 19
Juventus 18 L.R. Vicenza 19
Roma 17 Bologna 18
Bologna 17 Padova 16
Triestina 17 Sampdoria 16
Padova 16 Atalanta 16
Udinese 16 Inter 15
Genoa 15 Juventus 15
Atalanta 15 Genoa 15
SPAL 14 Roma 14
Palermo 13 Napoli 13
L.R. Vicenza 13 Triestina 12
Torino 12 Palermo 9

Rendimento casa-trasferta[modifica | modifica wikitesto]

In casa In trasferta
Milan 29 Milan 19
Fiorentina 27 Lazio 19
Udinese 26 Fiorentina 15
Inter 26 Padova 14
Bologna 25 Juventus 13
Sampdoria 25 Roma 13
L.R. Vicenza 25 Torino 11
Torino 24 SPAL 11
Lazio 22 Napoli 11
SPAL 22 Genoa 11
Napoli 21 Udinese 10
Atalanta 21 Bologna 10
Juventus 20 Sampdoria 10
Triestina 20 Atalanta 10
Genoa 19 Inter 9
Palermo 19 Triestina 9
Padova 18 L.R. Vicenza 7
Roma 18 Palermo 3

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Record

  • Maggior numero di vittorie: Milan (21)
  • Minor numero di sconfitte: Lazio e Milan (7)
  • Miglior attacco: Milan (65 reti fatte)
  • Miglior difesa: Fiorentina, Lazio e Milan (40 reti subite)
  • Miglior differenza reti: Milan (+25)
  • Maggior numero di pareggi: Padova (16)
  • Minor numero di vittorie: Palermo (7)
  • Maggior numero di sconfitte: Palermo (19)
  • Peggiore attacco: Palermo (32 reti fatte)
  • Peggior difesa: Palermo (63 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Palermo (-31)
  • Partita con più reti: Juventus-Palermo 6-4 (30ª giornata)

Capoliste solitarie

  • 7ª giornata: Sampdoria
  • dalla 9ª alla 11ª giornata: Milan
  • dalla 13ª alla 34ª giornata: Milan

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso del campionato furono segnati complessivamente 845 gol (di cui 65 su calcio di rigore e 32 su autorete) da 179 diversi giocatori, per una media di 2,76 gol a partita. Di seguito, la classifica dei marcatori[15].

Gol Rigori Giocatore Squadra
22 BrasileItalia Dino da Costa Roma
18 Italia Giuseppe Secchi Udinese
18 Brasile Luís Vinício Napoli
17 Italia Gastone Bean Milan
15 3 Italia Adriano Bassetto Atalanta
15 1 Svezia Bengt Lindskog Udinese
14 Italia Carlo Galli Milan
14 ArgentinaItalia Miguel Montuori Fiorentina
13 Svezia Gunnar Nordahl (III) Roma
12 3 Austria Ernst Ocwirk Sampdoria
12 Italia Amedeo Bonistalli Padova
12 2 Italia Cesarino Cervellati Bologna
12 SudafricaItalia Eddie Firmani Sampdoria
12 4 Italia Gino Armano Torino
12 Svezia Arne Selmosson Lazio

Marcature multiple[modifica | modifica wikitesto]

[15]

Reti Calciatore Incontro Giornata
4 Brasile Luís Vinício Napoli-Palermo 4-1 33

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Melegari, 483
  2. ^ Puppo e Bonizzoni allenatori giubilati, Il Corriere dello Sport, n. 91, 16 aprile 1957, p. 1.
  3. ^ a b Marjanovic (e non più Frossi) alla guida tecnica del Torino, Il Corriere dello Sport, n. 41, 16 febbraio 1957, p. 3.
  4. ^ L'Inter ripiega, ritorna Frossi, Il Corriere dello Sport, n. 70, 22 marzo 1957, p. 1.
  5. ^ Ufficialmente Meazza alla guida dell'Inter, Il Corriere dello Sport, n. 110, 8 maggio 1957, p. 4.
  6. ^ Al timone della Juventus l'allenatore Depetrini, Il Corriere dello Sport, n. 92, 17 aprile 1957, p. 5.
  7. ^ Giovanni Varglien allenatore a Vicenza, Il Corriere dello Sport, n. 67, 19 marzo 1957, p. 8.
  8. ^ Storia della stagione su magliarossonera.it
  9. ^ Puricelli se ne va, arriva Kossovel, Il Corriere dello Sport, n. 51, 28 febbraio 1957, p. 4.
  10. ^ Masetti e Nordahl alla guida della Roma, Il Corriere dello Sport, n. 51, 30 aprile 1957, p. 1.
  11. ^ Sospeso Czeizler della Sampdoria, Il Corriere dello Sport, n. 43, 19 febbraio 1957, p. 1.
  12. ^ Colpo di fulmine alla Sampdoria: Rava esonerato, Amoretti allenatore, Il Corriere dello Sport, n. 119, 18 maggio 1957, p. 5.
  13. ^ Liberti e Ussello al timone del Torino, Il Corriere dello Sport, n. 14, 16 gennaio 1957, p. 1.
  14. ^ Disputata in campo neutro allo Stadio Giuseppe Sinigaglia di Como.
  15. ^ a b c Campionato 1956-57 su rsssf.com

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 2005 - La storia 1898-2004. Modena, Panini, 2004.
  • La Stampa, annate 1956 e 1957.
  • Corriere dello Sport, annate 1956 e 1957.