Gino Armano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gino Armano
Gino Armano.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1961 - giocatore
1966 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1945-1948Alessandria66 (9)
1948-1956Inter255 (73)
1956-1959Torino90 (26)
1959-1961Derthona60 (13)
Nazionale
1951 Italia Italia Giovanile 2 (1)
1949 Italia Italia B 3 (0)
Carriera da allenatore
1965-1966Alessandria
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al febbraio 2008

Gino Armano (Litta Parodi, 25 ottobre 1927Alessandria, 29 ottobre 2003) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gino Armano

Iniziò la sua carriera tra le file dell'Alessandria, con cui si mise in mostra negli anni quaranta: nel 1948 venne acquistato dall'Inter del presidente Carlo Masseroni. Divenne in breve uno dei più grandi attaccanti della storia nerazzurra, componendo un reparto offensivo di notevole livello insieme a Benito Lorenzi, Lennart Skoglund e István Nyers: con la maglia dell'Inter ha collezionato 255 presenze e 73 reti in Campionato.

Nel periodo milanese, Armano passò alla storia per il suo ruolo di elastico tra difesa ed attacco (la cosiddetta ala tornante) nell'ambito del gioco prudente e di marca difensivista (il famoso catenaccio) impostato dal tecnico Alfredo Foni. Pur non avendo la possibilità di giocare in Coppa Italia e nelle coppe europee, si aggiudicò due Scudetti consecutivi nelle stagioni 1952-53 e 1953-54. Nell'estate 1956 fu ingaggiato dal Torino, militandovi per tre stagioni (l'ultima terminò con la retrocessione nel campionato cadetto): si ritirò dal calcio nel 1961 giocando le due ultime stagioni a Tortona nel Derthona, in seguito ha ricoperto la carica di direttore tecnico e di allenatore (nella stagione 1965-66) per l'Alessandria.

Benché vanti più di 400 partite ed oltre 100 gol in Serie A non ebbe mai l'occasione di vestire la maglia della Nazionale maggiore: tra gli altri "centenari del gol" solo Lorenzo Bettini, Pietro Paolo Virdis e Nicola Amoruso non hanno mai giocato in azzurro.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato
Comp Pres Reti
1945-1946 Italia Alessandria DN 9 1
1946-1947 A 24 5
1947-1948 A 33 3
Totale Alessandria 66 9
1948-1949 Italia Inter A 33 10
1949-1950 A 28 5
1950-1951 A 32 7
1951-1952 A 37 12
1952-1953 A 29 4
1953-1954 A 33 13
1954-1955 A 33 14
1955-1956 A 30 8
Totale Inter 255 73
1956-1957 Italia Torino A 33 12
1957-1958 A 31 9
1958-1959 A 25 4
Totale Torino 89 25
Totale carriera 410 107

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 1952-1953, 1953-1954
Alessandria: 1945-1946

Note[modifica | modifica wikitesto]