Pietro Paolo Virdis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pietro Paolo Virdis
Pietro Paolo Virdis - Milan AC 1985-86.jpg
Virdis al Milan nella stagione 1985-1986
Nome Antonio Pietro Paolo Virdis
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182[1] cm
Peso 73[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex Attaccante)
Ritirato 1991 - giocatore
Carriera
Giovanili
1971-1973 non conosciuta Vigili Urbani Cagliari
Squadre di club1
1973-1974 Nuorese 25 (11)
1974-1977 Cagliari 75 (24)
1977-1980 Juventus 45 (8)
1980-1981 Cagliari 22 (5)
1981-1982 Juventus 30 (9)
1982-1984 Udinese 45 (12)
1984-1989 Milan 135 (53)
1989-1991 Lecce 46 (8)
Nazionale
1976-1978 Italia Italia U-21 8 (1)
1987-1988 Italia Italia olimpica 15 (9)
Carriera da allenatore
1998-1999 Atletico Catania
2000-2001 Viterbese
2001-2002 Nocerina
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Pietro Paolo Virdis, nome completo Antonio Pietro Paolo Virdis (Sassari, 27 giugno[2] 1957), è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Originario di Sindia, dopo aver giocato con la Juvenilia, esordisce in Serie D con la Nuorese nel 1973-1974, all'età di 16 anni, segnando 11 gol. Si trasferisce poi al Cagliari con cui fa il suo esordio in Serie A il 6 ottobre 1974 contro il L.R. Vicenza a 17 anni. L'anno seguente disputa 23 partite segnando 6 gol. A fine stagione la squadra retrocede.

Al primo anno in Serie B segna 18 gol, quindi passa alla Juventus nella quale disputa tre campionati in chiaroscuro. Nel 1980 ritorna in Sardegna, per poi tornare in bianconero nel 1981 e contribuire con 9 reti, capocannoniere della squadra, alla vittoria del campionato italiano. Dopo due scudetti e una Coppa Italia conquistati all'ombra della Mole, nell'estate del 1982 viene ceduto definitivamente all'Udinese per lasciare il posto a Paolo Rossi, rientrato dalla squalifica e reduce dai vittoriosi Mondiali 1982. A Udine Virdis gioca poco nella prima stagione a causa di fastidiosi infortuni[senza fonte], mentre nella seconda mette a segno 10 gol.

Nel 1984 viene acquistato dal Milan, dove resta fino al 1989. Nella stagione 1986-1987 è capocannoniere della Serie A con 17 gol; nella stagione successiva i suoi gol permetteranno al Milan di vincere lo scudetto dopo aver recuperato il distacco dal Napoli superato anche grazie a una sua doppietta decisiva in Napoli-Milan (2-3) del 1º maggio 1988. L'anno successivo conquista la Coppa dei Campioni a Barcellona, dove, nella finale contro la Steaua Bucarest del 24 maggio 1989, subentra a Ruud Gullit al 60'.

Rigorista, in campionato sbagliò un solo rigore, parato da Giampaolo Grudina, portiere del Pisa.[3] Si è ritirato dal calcio nel 1991, dopo aver disputato le ultime due annate da professionista con il Lecce. Conta inoltre 8 presenze e un gol in Nazionale Under-21 e 15 presenze e 9 gol nella Nazionale Olimpica, con cui ha disputato i Giochi olimpici di Seul.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la carriera di calciatore, nel 1991 ha frequentato e superato il Supercorso di allenatore a Coverciano[4]. Si è quindi seduto sulle panchine di Atletico Catania e Viterbese. Nella stagione 2001-2002 è subentrato a Piero Cucchi come allenatore della Nocerina,[5] in Serie C1, sua ultima esperienza da allenatore.

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

In seguito ha lavorato come commentatore televisivo e gestisce un negozio di specialità enogastronomiche a Milano.[6]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il Cagliari lo ha inserito nella sua Hall of Fame.[7]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Totale
Campionato Presenze Reti Presenze Reti
1973-1974 Italia Nuorese D 25 11 25 11
1974-1975 Italia Cagliari A 19 0 19 0
1975-1976 A 23 6 23 6
1976-1977 B 33 18 33 18
Totale Cagliari 75 24 75 24
1977-1978 Italia Juventus A 10 1 10 1
1978-1979 A 23 6 23 6
1979-1980 A 12 1 12 1
Totale Juventus 45 8 45 8
1980-1981 Italia Cagliari A 22 5 22 5
1981-1982 Italia Juventus A 30 9 30 9
1982-1983 Italia Udinese A 16 2 16 2
1983-1984 A 29 10 29 10
Totale Udinese 45 12 45 12
1984-1985 Italia Milan A 28 9 28 9
1985-1986 A 28 6 28 6
1986-1987 A 28 17 28 17
1987-1988 A 25 11 25 11
1988-1989 A 26 10 26 10
Totale Milan 153 53 153 53
1989-1990 Italia Lecce A 25 4 25 4
1990-1991 A 21 4 21 4
Totale Lecce 46 8 46 8
Totale carriera 423 130 423 130

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Juventus: 1977-1978, 1981-1982
Milan: 1987-1988
Juventus: 1978-1979
Milan: 1988
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Milan: 1988-1989

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1986-1987 (17 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 4 (1987-1988), Panini, 2012, p. 41.
  2. ^ Alberto Cerruti, "Virdis fa 60 «Vorrei reincarnarmi in una stella Nba»", in Gazzetta dello Sport del 25 giugno 2017.
  3. ^ sardegnanelpallone.net, Grudina eroe di San Siro, sardegnanelpallone.net.
  4. ^ La scheda / Pietro Paolo Virdis, sardo con licenza del gol
  5. ^ Nocerina, l'ex trainer Pietro Virdis: "Un'esperienza piacevole" Tuttolegapro.com
  6. ^ Vi ricordate Virdis? Noi vi diciamo come vive Corrieredellosport.it
  7. ^ Hall of fame Cagliari Calcio - cagliaricalcio.net

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]