Luigi De Agostini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luigi De Agostini
Luigi De Agostini.jpg
De Agostini con la maglia dell'Italia nel 1990
Nazionalità Italia Italia
Altezza 174 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1995
Carriera
Giovanili
19??-19?? Udinese
Squadre di club1
1978-1981 Udinese 7 (0)
1981-1982 Trento 28 (3)
1982-1983 Catanzaro 24 (4)
1983-1986 Udinese 80 (3)
1986-1987 Verona 30 (3)
1987-1992 Juventus 146 (20)
1992-1993 Inter 31 (1)
1993-1995 Reggiana 61 (2)
Nazionale
1987-1988 Italia Italia Olimpica 15 (1)[1]
1987-1991 Italia Italia 36 (4)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Italia 1990
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luigi De Agostini (Udine, 7 aprile 1961) è un ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha un figlio, Michele, anche lui calciatore.[2][3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore molto duttile – nel corso della sua carriera indossò tutti i numeri di maglia dal 2 all'11[4] –, agiva prevalentemente sulla fascia sinistra, come terzino o esterno di centrocampo,[5][6] ma sapeva disimpegnarsi anche come mezzala.[4] Dotato tecnicamente e apprezzato per la sua professionalità, era un ottimo esecutore di rigori e punizioni,[4] caratteristica che, unitamente a un buon tiro da lontano,[7] gli permise di trovare spesso la via del gol: con 33 reti in Serie A, è nel novero dei più prolifici difensori del massimo campionato italiano.[8]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

De Agostini alla Juventus nella stagione 1987-1988

Debutta in Serie A con la maglia dell'Udinese il 23 marzo 1980, in Udinese-Napoli (0-0). In seguito passa al Catanzaro, poi al Verona e, nel 1987, alla Juventus per 5,5 miliardi di lire,[9] dove milita fino al 1992. Nella stagione 1989-1990, in cui offre un rendimento particolarmente alto,[5] vince una Coppa UEFA e una Coppa Italia. In Fiorentina-Juventus della Serie A 1990-1991, è lui a battere il famoso calcio di rigore che Roberto Baggio si rifiuta di calciare, sbagliandolo.[10]

Si trasferisce quindi all'Inter, per 2 miliardi di lire,[11] e nel 1993 alla Reggiana dove rimane per due annate prima di chiudere, all'età di trentaquattro anni, la carriera agonistica. Nella massima divisione italiana conta 378 partite e 33 gol.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera in nazionale coincide con la gestione del commissario tecnico Azeglio Vicini. Esordisce contro la Norvegia il 28 maggio 1987; successivamente partecipa al campionato d'Europa 1988 (concluso in semifinale), dov'è autore di un gol contro la Danimarca, e al campionato del mondo 1990 (in cui l'Italia giunge terza); in quest'ultima occasione si afferma come titolare dopo alcune buone prestazioni da subentrato.[5][6] Conclude la sua militanza in azzurro con 36 presenze e 4 reti, disputando l'ultima gara il 25 settembre 1991, contro la Bulgaria.

Nel 1988 milita anche nella nazionale olimpica, prendendo parte ai Giochi di Seul 1988, in cui l'Italia è eliminata in semifinale dall'URSS e perde contro la Germania Ovest la finale per il terzo posto.[12]

Dirigente[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 è stato assunto come team manager dell'Udinese,[13] lasciando poi l'incarico dopo sei mesi.[14] Nel 2009 comincia a dedicarsi all'organizzazione di campi e scuole calcio per ragazzi, diventando il responsabile tecnico per i camp del Real Madrid organizzati in Italia.[15]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1978-1979 Italia Udinese B 1 0 CI 0 0 - - - - - - 1 0
1979-1980 A 5 0 CI 0 0 CM ? ? - - - 5+ 0+
1980-1981 A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
ago.-set. 1981 A 1 0 CI 2 0 - - - - - - 3 0
1981-1982 Italia Trento C1 28 3 CI-C ? ? - - - - - - 28+ 3+
1982-1983 Italia Catanzaro A 24 4 CI 7 3 - - - - - - 31 7
1983-1984 Italia Udinese A 25 1 CI 6 1 - - - - - - 31 2
1984-1985 A 28 2 CI 5 1 - - - - - - 33 3
1985-1986 A 27 0 CI 7 0 - - - - - - 34 0
Totale Udinese 87 3 20 2 ? ? - - 107+ 5+
1986-1987 Italia Verona A 30 3 CI 7 1 - - - - - - 37 4
1987-1988 Italia Juventus A 29+1[16] 6+0[16] CI 11 4 CU 4 0 - - - 45 10
1988-1989 A 27 6 CI 5 0 CU 4 1 - - - 36 7
1989-1990 A 33 5 CI 8 1 CU 12 2 - - - 53 8
1990-1991 A 32 2 CI 4 0 CdC 3 0 SI 1 0 40 2
1991-1992 A 25 1 CI 9 0 - - - - - - 34 1
Totale Juventus 146+1 20 37 5 23 3 1 0 208 28
1992-1993 Italia Inter A 31 1 CI 5 0 - - - - - - 36 1
1993-1994 Italia Reggiana A 28 1 CI 1 0 - - - - - - 29 1
1994-1995 A 33 1 CI 3 0 - - - - - - 36 1
Totale Reggiana 61 2 4 0 - - - - 65 2
Totale carriera 408 36 80+ 11+ 23+ 3+ 1 0 512+ 50+

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
28-5-1987 Oslo Norvegia Norvegia 0 – 0 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
3-6-1987 Stoccolma Svezia Svezia 1 – 0 Italia Italia Qual. Euro 1988 - Ingresso al 46’ 46’
10-6-1987 Zurigo Italia Italia 3 – 1 Argentina Argentina Amichevole -
23-9-1987 Pisa Italia Italia 1 – 0 Jugoslavia Jugoslavia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
14-11-1987 Napoli Italia Italia 2 – 1 Svezia Svezia Qual. Euro 1988 - Ingresso al 26’ 26’
5-12-1987 Milano Italia Italia 3 – 0 Portogallo Portogallo Qual. Euro 1988 1 Ingresso al 61’ 61’
20-2-1988 Bari Italia Italia 4 – 1 URSS URSS Amichevole -
31-3-1988 Spalato Jugoslavia Jugoslavia 1 – 1 Italia Italia Amichevole - Uscita al 74’ 74’
27-4-1988 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 0 – 3 Italia Italia Amichevole 1
4-6-1988 Brescia Italia Italia 0 – 1 Galles Galles Amichevole - Ingresso al 57’ 57’
10-6-1988 Düsseldorf Germania Ovest Germania Ovest 1 – 1 Italia Italia Euro 1988 - 1º turno - Ingresso al 86’ 86’
14-6-1988 Francoforte sul Meno Italia Italia 1 – 0 Spagna Spagna Euro 1988 - 1º turno - Ingresso al 89’ 89’
17-6-1988 Colonia Italia Italia 2 – 0 Danimarca Danimarca Euro 1988 - 1º turno 1 Ingresso al 85’ 85’
22-6-1988 Stoccarda URSS URSS 2 – 0 Italia Italia Euro 1988 - Semifinale - Ingresso al 64’ 64’
19-10-1988 Pescara Italia Italia 2 – 1 Norvegia Norvegia Amichevole - Ingresso al 64’ 64’
16-11-1988 Roma Italia Italia 1 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Uscita al 81’ 81’
25-3-1989 Vienna Austria Austria 0 – 1 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
22-4-1989 Verona Italia Italia 1 – 1 Uruguay Uruguay Amichevole -
20-9-1989 Cesena Italia Italia 4 – 0 Bulgaria Bulgaria Amichevole - Ingresso al 61’ 61’
14-10-1989 Bologna Italia Italia 0 – 1 Brasile Brasile Amichevole -
11-11-1989 Vicenza Italia Italia 1 – 0 Algeria Algeria Amichevole -
21-12-1989 Cagliari Italia Italia 0 – 0 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
21-2-1990 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 68’ 68’
31-3-1990 Basilea Svizzera Svizzera 0 – 1 Italia Italia Amichevole 1 Ingresso al 46’ 46’
9-6-1990 Roma Italia Italia 1 – 0 Austria Austria Mondiali 1990 - 1º turno - Ingresso al 46’ 46’
19-6-1990 Roma Italia Italia 2 – 0 Cecoslovacchia Cecoslovacchia Mondiali 1990 - 1º turno - Ingresso al 51’ 51’
25-6-1990 Roma Italia Italia 2 – 0 Uruguay Uruguay Mondiali 1990 - Ottavi di finale -
30-6-1990 Roma Italia Italia 1 – 0 Irlanda Irlanda Mondiali 1990 - Quarti di finale -
3-7-1990 Napoli Argentina Argentina 1 – 1 dts
(4-3 dcr)
Italia Italia Mondiali 1990 - Semifinale -
7-7-1990 Bari Italia Italia 2 – 1 Inghilterra Inghilterra Mondiali 1990 - Finale 3º-4º posto - Uscita al 64’ 64’
26-9-1990 Palermo Italia Italia 1 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
17-10-1990 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 1 Italia Italia Qual. Euro 1992 -
3-11-1990 Roma Italia Italia 0 – 0 URSS URSS Qual. Euro 1992 -
13-2-1991 Terni Italia Italia 0 – 0 Belgio Belgio Amichevole -
16-6-1991 Stoccolma Italia Italia 3 – 2 URSS URSS Scania Cup - Ingresso al 46’ 46’
25-9-1991 Sofia Bulgaria Bulgaria 2 – 1 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 57’ 57’
Totale Presenze (79º posto) 36 Reti 4

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Udinese: 1980-1981

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Udinese: 1978-1979
Juventus: 1989-1990

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Udinese: 1979-1980
Juventus: 1989-1990

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma. 30 settembre 1991. Di iniziativa del Presidente della repubblica.[17]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Luigi de Agostini » Giochi olimpici 1988, su calcio.com.
  2. ^ Scheda anagrafica di Michele De Agostini, su aic.football.it.
  3. ^ Pro Patria scatenata: tre acquisti e tre conferme [collegamento interrotto], su www3.varesenews.it.
  4. ^ a b c Stefano Bedeschi, Gli eroi in bianconero: Luigi DE AGOSTINI, su tuttojuve.com, 7 aprile 2016.
  5. ^ a b c Bruno Perucca, Stasera gli azzurri che hanno battuto i ceki, in Stampa Sera, 25 giugno 1990, p. 7.
  6. ^ a b Fabio Vergnano, De Agostini, arriva la grande occasione, in Stampa Sera, 25 giugno 1990, p. 8.
  7. ^ Giorgio Dell'Arti, Biografia di Luigi De Agostini, su cinquantamila.it, 28 aprile 2014.
  8. ^ Luca Taidelli, Samuel, un gol per fare la storia due volte, in La Gazzetta dello Sport, 11 febbraio 2014.
  9. ^ Panini, vol. 4, p. 10.
  10. ^ Giuseppe Bagnati, Quell'antica ruggine tra Juve e Fiorentina, su gazzetta.it, 22 gennaio 2009.
  11. ^ Panini, vol. 9, p. 10.
  12. ^ Gianni Mura, Un ultimo dispiacere. L'Olimpica dice addio, in la Repubblica, 1º ottobre 1988.
  13. ^ Udinese: De Agostini è il nuovo team manager, su ilsole24ore.com.
  14. ^ Team manager De Agostini lascia [collegamento interrotto], su udineseblog.it.
  15. ^ De Agostini: "Udinese? È ora di vincere qualcosa", su tuttomercatoweb.com.
  16. ^ a b Spareggio
  17. ^ Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig. Luigi De Agostini, su quirinale.it.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, vol. 4 (1987-1988), ed. speciale per La Gazzetta dello Sport, Modena, Panini, 28 maggio 2012.
  • Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, vol. 9 (1992-1993), ed. speciale per La Gazzetta dello Sport, Modena, Panini, 2 luglio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]