Calciatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Due calciatori si affrontano per il possesso del pallone; a sinistra, in divisa nera, è presente l'arbitro.

Il calciatore è l'atleta che pratica - a livello amatoriale oppure professionale - lo sport del calcio.[1]

Appartenenza al club[modifica | modifica wikitesto]

I calciatori sono tesserati per una società tramite la firma di un contratto, alla cui scadenza si considerano "svincolati" e possono trasferirsi ad un altro club.[2] In base alla nazionalità ed all'idoneità rispetto ai criteri previsti, un calciatore può anche rappresentare la Nazionale: in questo caso, non è obbligatorio essere sotto contratto con una squadra.[3]

Regolamentazione[modifica | modifica wikitesto]

Ogni squadra schiera in campo 11 calciatori, con la presenza obbligatoria di un portiere. L'allenatore - oltre alla formazione titolare - dispone in panchina delle riserve (in numero variabile, da un minimo di 3 ad un massimo di 12).[4] Il numero minimo di calciatori in campo, per proseguire l'incontro, è 7: qualora la squadra dovesse ritrovarsi con meno giocatori (per infortuni, provvedimenti disciplinari o altri motivi) viene punita tramite la sconfitta a tavolino, formalizzata dal giudice sportivo.[5] Il regolamento consente al massimo 3 sostituzioni, precludendo al calciatore uscito la possibilità di rientrare in campo (a differenza di quanto avviene nel calcio a 5).

Tra i comportamenti non permessi ai calciatori rientrano:

  • Giocare la palla con mani e braccia[6];
  • Spingere, sgambettare, colpire, trattenere un avversario;
  • Rimuovere parti della divisa di gioco e dell'attrezzatura del campo (bandierine d'angolo, reti della porta);
  • Abbandonare il campo - oppure farvi rientro - senza l'autorizzazione dell'arbitro;
  • Avere un atteggiamento antisportivo nei confronti di avversari, compagni di squadra e altre persone (arbitri, tifosi).

L'infrazione di uno dei punti citati - come di altri, specificati nel regolamento - comporta una condotta scorretta, punibile dall'arbitro con l'ammonizione (cartellino giallo) oppure con l'espulsione (cartellino rosso).[7] Inoltre, il calciatore porta sul retro della maglia un numero (da 1 a 99) e il cognome per consentire un rapido riconoscimento, quando necessario, da parte del giudice di gara.[8][9]

Posizioni[modifica | modifica wikitesto]

I ruoli generali sono quelli di portiere, difensore, centrocampista e attaccante: essi assumono denominazioni più specifiche in base alla posizione sul campo (avanzata, arretrata, laterale, centrale).[7] Nella formazione titolare un calciatore deve essere designato capitano e riconoscibile dall'apposita fascia, indossata al braccio.[7]

Pur variando - in base alla posizione ricoperta - compiti e caratteristiche di gioco, obiettivo comune di ogni calciatore rimane il gol.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Io sono il calciatore misterioso, Milano, ISBN Edizioni, 2013, p. 192, ISBN 9788876384332.
  2. ^ Contratto tipo calciatori professionisti (PDF), assocalciatori.it, 2011.
  3. ^ Floro Flores nell'Under 21, in la Repubblica, 27 agosto 2004, p. 8.
  4. ^ Serie A, ecco la panchina lunga Dodici riserve fin dal 1º turno, gazzetta.it, 21 agosto 2012.
  5. ^ Ivano Pasqualino, Calcio, 5 bestemmie in 70 minuti: 5 espulsi e sconfitta a tavolino, repubblica.it, 5 dicembre 2013.
  6. ^ Da tale regola è esentato il portiere, purché il contatto del pallone con le mani avvenga all'interno della propria area di rigore.
  7. ^ a b c d Mario Corte, Il manuale del goal!, Roma, Lapis Edizioni, 2009, p. 141, ISBN 9788878741355.
  8. ^ Moratti: maglie all'inglese con nome e numero fisso, in la Repubblica (Milano), 20 giugno 1995, p. 43.
  9. ^ La presenza del numero fisso ha carattere recente, essendo stata introdotta nel 1995. In precedenza, la numerazione da 1 a 11 corrispondeva ai ruoli: 1 per il portiere, 2 e 3 per i terzini (destro e sinistro), 4 per il mediano, 5 per lo stopper, 6 per il libero, 7 e 11 per le ali (destra e sinistra), 8 e 10 per le mezzali (destra e sinistra), 9 per il centravanti.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fulvio Damele, Calcio da manuale, Demetra, 1998, pp. 80-98, ISBN 88-440-0670-7.
  • Massimo Carboni, Tutti i segreti del calcio, Disney Libri, 2002, p. 189, ISBN 9788873099956.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]