Allenatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'allenatore è la figura sportiva che si occupa della preparazione di squadre e atleti.[1] È presente sia a livello amatoriale che professionistico.[1]

Ruolo[modifica | modifica wikitesto]

In solitaria oppure con la collaborazione di altre figure (per esempio il preparatore atletico) si occupa dell'allenamento degli atleti, con l'obiettivo di impartire loro nozioni tecniche, tattiche e – talvolta – psicologiche.[1] L'abilitazione a tale ruolo è conferita dalla federazione sportiva previa la partecipazione ad un corso specifico e il superamento dell'esame.[2]

Sport di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Nelle discipline collettive, oltre ad essere il responsabile tecnico della squadra[3], si occupa dello schieramento in campo: è infatti lui a decidere la formazione titolare e gli altri elementi a disposizioni (riserve).[4] Regola inoltre le eventuali sostituzioni (ingresso in campo di un atleta al posto di un altro) e – al pari degli atleti – può ricevere sanzioni come la squalifica da parte dell'arbitro.[4] In caso di squalifica, a prendere il suo posto è l'allenatore in seconda (viceallenatore).[4]

Sono anche possibili situazioni in cui a ricoprire la carica sia un atleta stesso, detto «giocatore-allenatore».[5] Gli allenatori sono legati alla società tramite un contratto, come avviene per l'atleta.[6]

Sport individuali[modifica | modifica wikitesto]

In discipline individuali prende, invece, in carico un solo atleta.[1] In ragione di ciò tende a sviluppare un rapporto più stretto di quanto accada con la squadra.[1] Nel pugilato, prende il nome di secondo.[1]

Primati[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Record sportivi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f David Bolchover e Chris Brady, Il manager come allenatore. Gestire il team in azienda, Milano, Pearson Italia SPA, 2007, p. 198, ISBN 978-88-7192-395-6.
  2. ^ Fabio Russo, Caso Schelotto: anche Mancini, Seedorf e Montella "senza patentino", su gazzetta.it, 10 febbraio 2016.
  3. ^ Marco Giunco, Le leggende del basket ovvero le scuse degli allenatori, Lulu.com, 2015, p. 152, ISBN 978-1-326-41537-2.
  4. ^ a b c Michele Sferragatta, Le mete dell'allenatore. Prospettive di psicologia dello sport per l'allenatore di rugby, FrancoAngeli, 2013, p. 128, ISBN 978-88-204-3153-2.
  5. ^ Materazzi va in India: allenatore-giocatore al Chennai Titans, su gazzetta.it, 12 settembre 2014.
  6. ^ Basket, Italia: Pianigiani rescinde con la Nazionale. In pole c'è Ettore Messina, su repubblica.it, 3 novembre 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]