Squalifica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La squalifica è un provvedimento disciplinare in ambito sportivo.[1]

Sport di squadra[modifica | modifica wikitesto]

In discipline collettive l'atleta può essere squalificato dopo un determinato numero di provvedimenti (ammonizioni oppure espulsioni[2]), in base alla decisione formalizzata dal giudice sportivo.[3] Ciò consiste nell'interdire la partecipazione ad una o più gare successive.[4] Nel periodo in cui risulta squalificato, l'atleta non può ricevere la convocazione del proprio allenatore e scendere in campo con la squadra.[5]

Le squalifiche sono applicabili anche ad altre figure, come tecnici e dirigenti: possono inoltre riguardare la tifoseria le cui intemperanze, ad esempio, comportano la sospensione - per un periodo di tempo - delle gare nell'impianto sportivo della società. Essa deve così giocare gli incontri casalinghi in campo neutro.[6]

Sport individuali[modifica | modifica wikitesto]

In uno sport individuale, invece, la squalifica causa l'esclusione dell'atleta dalla gara. Motivi che portano a tale provvedimento sono, tra gli altri, il ricorso a sostanze dopanti[1] e l'infrazione (grave e reiterata) ai regolamenti[7][8]

Peraltro, in discipline di lotta, la squalifica di un atleta comporta l'assegnazione della vittoria al suo avversario.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Valerio Piccioni, Olimpiadi, Schwarzer squalificato 8 anni dal Tas, su gazzetta.it, 10 agosto 2016.
  2. ^ Squalifiche dopo il 5º giallo: come cambia il regolamento, su gazzetta.it, 4 agosto 2015.
  3. ^ Tra Serie A e B, 23 squalificati, in la Repubblica, 5 marzo 1987, p. 19.
  4. ^ Comunicato Ufficiale n. 194 (PDF), su FIGC.it, 5 aprile 2016.
  5. ^ Il caso della squalifica di Martinelli, in la Repubblica, 14 giugno 2003, p. 54.
  6. ^ Lancio dello scooter due turni all'Inter, su repubblica.it, 17 maggio 2001.
  7. ^ a b Boxe: Gomez morde orecchio all'avversario, squalificato, su sport.repubblica.it, 26 aprile 2011.
  8. ^ Omar Carelli, Clamoroso Bolt: falsa partenza nei 100! Ne approfitta il connazionale Blake, su gazzetta.it, 28 agosto 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport