Sport individuale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Lo sport individuale è una categoria agonistica, amatoriale o professionistica, in cui l'atleta gareggia per conto proprio.[1]

Definizione[modifica | modifica wikitesto]

In una disciplina individuale l'atleta compete singolarmente[2], coi risultati ottenuti ascrivibili al ruolino personale anziché collettivo[1]: vi sono anche varianti «di coppia», quali per esempio il doppio nel tennis e badminton.[1] Una pluralità di atleti può inoltre gareggiare unitamente, formando una squadra come avviene (tra gli altri) nel ciclismo.[1] Esempi di sport in solitario comprendono discipline con racchetta[3], lotta, corsa (podistica e motoristica), atletica, nuoto e ginnastica[1]: ricadono inoltre sotto la definizione alcune delle cosiddette attività estreme, quali l'arrampicata e le specialità acquatiche, nonché pratiche riconducibili all'aspetto ludico tra cui freccette, bowling e bocce.[4]

Pur competendo da solo in campo[1], l'atleta può seguire una preparazione condotta dall'allenatore.[1]

Lista[modifica | modifica wikitesto]

Gli sport olimpici sono contrassegnati dal simbolo Olympic flag border.png :

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g Garzanti.
  2. ^ Sport di squadra o individuali?, in la Repubblica, 17 novembre 2016, p. 27.
  3. ^ Angelo Carotenuto, Piccole racchette e baby atleti, in la Repubblica, 9 settembre 2005, p. 9.
  4. ^ (EN) The best solo sports ever, su ranker.com, 19 settembre 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport