Slittino su pista naturale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esempio di competizione di slittino su pista naturale

Lo slittino su pista naturale è uno sport del tutto simile allo slittino, ma in particolare si svolge su piste naturali e non su piste appositamente create, dette artificiali.

Si può affermare che questo tipo di competizione sportiva è quella originale, prima dell'avvento dello slittino su pista artificiale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fino agli anni 90, questo genere di competizioni è stata molto in voga nel nord d'Italia[1] in Svizzera ed in Austria, dove solitamente di utilizzano strade forestali naturalmente innevate e poi battute; da qui infatti provenivano i primi campioni mondiali. Più recentemente anche la Polonia, Germania, Nuova Zelanda e la Russia hanno a loro volta dei campioni in questa disciplina e dimostrano un notevole successo nelle competizioni di questa specialità. Le prime competizioni erano su strade forestali dove sui lati esterni veniva aggiunta della neve per poter meglio effettuare le curve. Dal 1910 si è iniziata la costruzione di piste artificiali dove è possibile congelare la pista stessa e creare delle curve paraboliche.[2] Fino al 1960 non vi era ancora alcuna separazione formale tra slittino su pista artificiale e naturale, e gli atleti non sono stati specializzati per l'una o l'altra. Per entrambi i tipi di piste veniva utilizzato lo stesso slittino e le regole non erano diverse.[3] A causa del piccolo numero di piste d'artificiali, più gare si sono svolte su piste naturali, e solo a partire dal 1950 sempre più piste artificiali sono state costruite. Dopo il debutto olimpico nel 1964, quando divenne uno sport ufficiale, lo sviluppo delle piste artificiali e naturali per lo slittino furono separati. Tutti i campionati del mondo ed europei finora dimessi sono stati successivamente valutati come su pista artificiali, indipendentemente dal fatto che sono stati effettivamente tenuti su pista naturale.[3]

Nel 1966, all'interno della Federazione Internazionale Slittino (FIS), nasce una Commissione per le gare di slittino su piste naturale. Per i paesi alpini si sono svolte molte gare su piste naturali. Nel 1967 vi fu la Europapokal, nel 1970si ha a Kapfenberg (Austria) il primo campionato europei di slittino su pista naturale e nel 1979 i primi campionati mondiali di slittino su pista naturale a Inzing (Austria). Dal 1992 vi è una Coppa del Mondo di slittino su pista naturale, che si svolge in sei turni di campionato a stagione, come nei campionati internazionali in monoposto di uomini e donne, così come in quelle da due posti. Inoltre vi è anche una Coppa Intercontinentale, che viene principalmente utilizzata per promuovere i giovani talenti.[4] Esistono anche dal 1974 i campionati europei juniores di slittino su pista naturale, e dal 1997 i campionati mondiali juniores di slittino su pista naturale. Negli anni dispari si tengono i campionati mondiali e i campionati europei juniores, mentre in quelli pari i campionati europei e i campionati mondiali juniores. Dalla stagione 2014/15 esiste anche l'Intercontinental Cup e la Coppa del Mondo Junior (JWC) con 4 gare, dove gareggiano le classi juniores I e II.

La Federazione Internazionale Slittino sta tentando dal 1970 di ottenere il riconoscimento dello slittino su piste naturali come disciplina olimpica, ma fino a ora non c'è riuscita.[5]

L'attuale presidente della Fédération Internationale de Luge de Course (FIL), ovvero la federazione internazionale di slittino, è Josef Fendt.[6]

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

La discesa si può effettuare sia singolarmente che in coppia.

In particolare questo sport ha la differenza con lo slittino su piste artificiali che le curve non sono a parabolica, ma sono dei comuni tornanti, che per sicurezza hanno ai margini delle protezioni in assi di legno.

Piste naturali[modifica | modifica wikitesto]

In generale ogni strada forestale, quando durante l'inverno nevica, può diventare una pista naturale, basta che abbia una certa pendenza.

In Alto Adige la pista naturale per slittino più lunga si trova sulla Plose, sopra la città di Bressanone. La pista Runi Run è lunga 11,7 chilometri e presenta un dislivello di circa 1000 metri.[7] Altre piste, sempre in Alto Adige si trovano oramai presso i maggiori comprensori sciistici, come ad esempio a Monte Cavallo vicino a Vipiteno[8] e presso la Croda Rossa di Sesto presso Sesto.[9]

A Valdaora esiste una pista dove si tenevano competizioni di slittino su pista naturale Europapokal dal 1967 al 1995.[10]

Competizioni[modifica | modifica wikitesto]

Campionati del mondo[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta della competizione più prestigiosa in questo sport dal momento che ancora non è stato riconosciuto sport olimpico.

Nel 2013 si è svolta la 17º edizione a Nova Ponente, Italia.[11]

Primatista assoluto l'austriaco Gerhard Pilz con 6 titoli iridati, 3 medaglie d'argento e una di bronzo; nel singolo femminile la russa Ekatharina Lavrentjeva e l'italiana Delia Vaudan primeggiano con tre vittorie; nel doppio Andreas Jud (Italia) e la coppia russa Pawel Porschnev / Ivan Lazarev in testa con 3 allori mondiali.

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

La manifestazione a tappe si disputa dalla stagione 1992/1993. La 21ª edizione è iniziata il 30 dicembre 2012 a Lasa, in Italia e si è conclusa a Vatra Dornei, in Romania il 28 febbraio 2013.[12] Il record di coppe generali vinte nel singolo spetta all'italiano Patrick Pigneter con 7 allori e alla russa Ekatharina Lavrentjeva con 9 vittorie mentre nel doppio si dividono il primato le coppie Patrick Pigneter / Florian Clara (Italia) e Helmut Ruetz / Andi Ruetz (Austria) con 4 trofei.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ www.fisi.org
  2. ^ (DE) Der Rodelsport auf Naturbahn: Sportliche Entwicklung. Österreichischer Rodelverband (PDF, 118 kB)
  3. ^ a b (DE) Storia dello slittino su Sito della sezione di slittino Riessersee].
  4. ^ (DE) Internationale Rennrodelordnung Naturbahn (Edizione 2008) (PDF, 314 kB, p. 4)
  5. ^ (DE) Harald Steyrer, Herbert Wurzer, Egon Theiner, 50 Jahre FIL 1957 – 2007. Die Historie des Internationalen Rennrodelverbandes in drei Bänden, ed. Egoth Verlag, Vienna, 2007.
  6. ^ Direttivo della federazione su fil-luge.org
  7. ^ "Pista RudiRun" Plose – Bressanone, Alto Adige
  8. ^ Pista da slittino a Monte Cavallo
  9. ^ Piste da slittino a Sesto
  10. ^ (DE) Der Naturbahnrodel-Europapokal
  11. ^ FIL-Weltmeisterschaften in Deutschnofen (ITA)
  12. ^ World Cups

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport invernali Portale Sport invernali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sport invernali