Campionati del mondo di BMX

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campionati del mondo di BMX
SportCycling (BMX) pictogram.svg BMX
TipoGare individuali
CategoriaCampionato del mondo
FederazioneUnione Ciclistica Internazionale
PaeseVariabile
TitoloJersey rainbow.svg Campione del mondo
CadenzaAnnuale
Aperturaluglio
DisciplineGare in linea e cronometro
PartecipantiVariabile
Storia
Fondazione1982 (I.BMX.F)
1996 (UCI)
Numero edizioni40 (totale)
22 (UCI) (al 2017)

I Campionati del mondo di BMX UCI (en. UCI BMX World Championships) sono uno dei campionati del mondo UCI e assegnano il titolo di campione del mondo della BMX. Sono gestiti dall'Unione Ciclistica Internazionale (UCI).

Campioni in carica[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo campionato del mondo di BMX si è disputato nel 1982 a Dayton (Ohio, Stati Uniti), organizzato dalla International BMX Federation (I.BMX.F.). A partire dal 1985 la Fédération Internationale Amateur de Cyclisme (FIAC), all'epoca la sezione amatoriale dell'UCI, ha organizzato parallelamente i propri campionati, anche se il livello agonistico ed organizzativo si rivela decisamente inferiore a quello delle competizioni I.BMX.F. Dal 1991 il campionato viene unificato e organizzato congiuntamente dalle due Federazioni. Nel 1996 l'UCI riconosce a pieno titolo la specialità del BMX e acquisisce l'organizzazione dell'evento riconoscendo i titoli mondiali precedentemente assegnati dalla disciolta I.BMX.F.

Formato[modifica | modifica wikitesto]

Sono articolati su una singola gara che si svolge di norma l'ultima settimana di luglio (anticipata all'ultima settimana di maggio negli anni di svolgimento dei Giochi olimpici estivi a partire dal 2008).

Contestualmente al Campionato del mondo si svolge, sullo stesso tracciato, la UCI BMX World Challenge aperta a tutte le categorie amatoriali e giovanili.

Fino al 2009, il Campionato del mondo si è svolto secondo il formato tradizionale delle gare di BMX, cioè con batterie di qualificazione su tre manche seguite da eliminatorie e finali in manche unica. Dal 2010, per le quattro categorie BMX standard viene adottato il formato delle gare di Supercross, con eliminatorie basate su giri di pista individuali cronometrati. Dall'edizione 2011 è istituito un titolo apposito per il primo classificato della prova a cronometro. Per la World Challenge viene mantenuto il formato classico.[1]

Il vincitore di ciascuna categoria agonistica si fregia del titolo di campione del mondo ed è tenuto a gareggiare fino all'edizione successiva indossando la maglia iridata.

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

I Campionati assegnano i titoli di campione del mondo per ciascuna delle otto categorie agonistiche previste dal regolamento UCI (i titoli relativi alla prova a cronometro sono stati istituiti nel 2011):

  • BMX maschile
Elite (19 anni e oltre)
Gara a cronometro Elite (19 anni e oltre)
Junior (17/18 anni)
Gara a cronometro Junior (17/18 anni)
  • BMX femminile
Elite (19 anni e oltre)
Gara a cronometro Elite (19 anni e oltre)
Junior (17/18 anni)
Gara a cronometro Junior (17/18 anni)

Sino al 2010 erano previsti i titoli per le quattro categorie Cruiser (biciclette con ruote dal diametro di 24 pollici); tali categorie sono state soppresse dal 2011 e permangono solo a livello amatoriale:

  • Cruiser maschile
Elite (19 anni e oltre)
Junior (17/18 anni)
  • Cruiser femminile (istituite dal 2006)
Elite (19 anni e oltre)
Junior (17/18 anni)

L'età (e di conseguenza la categoria) è stabilita in base all'anno solare, non in base all'età effettivamente compiuta dall'atleta: nel 2010, con 17/18 anni si intende quindi nati nel 1992 e nel 1993 mentre con 19 anni e oltre si intende nati fino al 1991 compreso.

Primati[modifica | modifica wikitesto]

Lo statunitense Randy Stumpfhauser detiene il record di vittorie consecutive, avendo conquistato il titolo della categoria Elite Cruiser per quattro anni consecutivi (dal 2002 al 2005). Tra le donne il record di vittorie consecutive è detenuto dalla colombiana Mariana Pajón, la quale ha vinto nel 2008 e 2009 il titolo Junior Cruiser e nel 2010 il titolo Elite Cruiser.

La neozelandese Sarah Walker, Mariana Pajón e l'australiana Melinda McLeod sono le uniche ad aver vinto entrambi i titoli di categoria messi in palio nella stessa edizione del Campionato: Walker ha vinto nel 2009 i titoli Elite ed Elite Cruiser; Pajón i titoli Junior e Junior Cruiser sempre nel 2009; McLeod nel 2011 il titolo Junior e la gara a cronometro Junior.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Anno Nazione Città
Campionati del mondo I.BMX.F.
1982 Stati Uniti Stati Uniti Dayton
1983 Paesi Bassi Paesi Bassi Slagharen
1984 Giappone Giappone Suzuka
1985 Canada Canada Whistler
1986 Regno Unito Regno Unito Slough
1987 Stati Uniti Stati Uniti Orlando
1988 Cile Cile Santiago
1989 Australia Australia Brisbane
1990 Francia Francia Le Castellet
Campionati del mondo FIAC
1985 Italia Italia Jesolo
1986 Italia Italia Riccione
1987 Francia Francia Bordeaux
1988 Belgio Belgio Mol
1989 Brasile Brasile San Paolo
1990 Spagna Spagna Aranda de Duero
Campionati del mondo I.BMX.F./FIAC
1991 Norvegia Norvegia Sandnes
1992 Brasile Brasile Salvador
1993 Paesi Bassi Paesi Bassi Schijndel
1994 Stati Uniti Stati Uniti Waterford
1995 Colombia Colombia Bogotà

Medagliere[modifica | modifica wikitesto]

Campionati del mondo BMX UCI aggiornato all'edizione 2017

Pos. Nazione Oro Argento Bronzo Riepilogo
1 Stati Uniti Stati Uniti 33 35 33 101
2 Francia Francia 32 33 34 99
3 Australia Australia 21 16 11 48
4 Colombia Colombia 14 4 7 25
5 Paesi Bassi Paesi Bassi 13 16 14 41
6 Gran Bretagna Gran Bretagna 11 8 7 26
7 Argentina Argentina 6 9 6 21
8 Lettonia Lettonia 5 3 4 12
9 Nuova Zelanda Nuova Zelanda 4 6 7 19
10 Ecuador Ecuador 3 2 0 5
11 Svizzera Svizzera 2 2 4 8
12 Sudafrica Sudafrica 2 1 1 4
13 Venezuela Venezuela 2 0 1 3
14 Canada Canada 1 2 2 5
15 Norvegia Norvegia 1 1 1 3
16 Brasile Brasile 1 0 3 4
17 Portogallo Portogallo 1 0 0 1
18 Rep. Ceca Rep. Ceca 0 5 5 10
19 Germania Germania 0 2 4 6
20 Russia Russia 0 2 2 4
21 Belgio Belgio 0 1 2 3
22 Austria Austria 0 1 0 1
Cile Cile 0 1 0 1
Italia Italia 0 1 0 1
Slovacchia Slovacchia 0 1 0 1
25 Danimarca Danimarca 0 0 2 2
Lituania Lituania 0 0 2 2
Totale 152 152 152 456

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) UCI Cycling Regulations - Part 9 World Championships (PDF), su uci.ch. URL consultato il 1º aprile 2010 (archiviato dall'url originale il 9 maggio 2010).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo