Nazionale di calcio del Belgio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Belgio Belgio
Stemma
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione URBSFA/KBVB[1]
francese: Union Royale Belge des Societes de Football Association
olandese: Koninklijke Belgische Voetbalbond
Codice FIFA BEL
Soprannome Rode Duivels / Diables Rouges ("Diavoli Rossi")
Selezionatore Belgio Marc Wilmots
Record presenze Jan Ceulemans (96)
Capocannoniere Paul Van Himst, Bernard Voorhoof (30)
Ranking FIFA 10°
Esordio internazionale
Belgio Belgio 3 - 3 Francia Francia
Bruxelles, Belgio; 1º maggio 1904
Migliore vittoria
Belgio Belgio 9 - 0 Zambia Zambia
Bruxelles, Belgio; 4 giugno 1994
Belgio Belgio 10 - 1 San Marino San Marino
Bruxelles, Belgio; 28 febbraio 2001
Peggiore sconfitta
Inghilterra Inghilterra 11 - 2 Belgio Belgio
Londra, Regno Unito; 17 aprile 1909
Campionato del mondo
Partecipazioni 12 (esordio: 1930)
Miglior risultato Quarto posto nel 1986
Campionato d'Europa
Partecipazioni 4 (esordio: 1972)
Miglior risultato Secondo posto nel 1980

La Nazionale di calcio belga, i cui giocatori sono conosciuti con il soprannome di Diavoli Rossi per via del colore delle maglie, è la rappresentativa calcistica del Belgio ed è posta sotto l'egida della Federazione calcistica belga (URBSFA/KBVB).

Disputa le partite casalinghe nello Stadio Re Baldovino di Bruxelles/Brussel (Koning Boudewijnstadion in olandese, Stade Roi Baudouin in francese), ristrutturato in vista degli Europei di calcio Euro 2000.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La nazionale belga nel 1905

La Nazionale belga nacque nel 1904, quando disputò la prima partita contro la Francia il 1º maggio.

La prima competizione internazionale affrontata sono le Olimpiadi di Anversa, in casa: il Belgio vince la medaglia d'oro nel torneo calcistico. Tale torneo è il primo dei tre campionati mondiali di calcio dilettantistici riconosciuti dalla FIFA (gli altri due sono i successivi del 1924 e del 1928, vinti entrambi dall'Uruguay); a differenza della federazione uruguaiana, che considera i suoi titoli vinti come "mondiali" a tutti gli effetti, fregiandosi quindi di 4 stelle invece di 2, la federcalcio belga non si considera campione del mondo e, pertanto, non sfoggia alcun simbolo sulla maglia. Dopo tale trionfo il Belgio non si ripete nelle due edizioni successive dei Giochi, venendo subito eliminato.

Partecipò ai Mondiali 1930, i primi della storia del calcio, anche se non riuscì ad andare oltre il primo turno (perdendo prima contro gli Stati Uniti per 0-3, poi contro il Paraguay per 0-1). Anche nelle edizioni del 1934, 1938, 1954 e 1970 al Belgio toccò lo stesso amaro destino: nel 1934 fu infatti eliminato per mano dei tedeschi per 2-5, nel 1938 dai francesi padroni di casa per 1-3. Nel mondiale del 1954 il Belgio ottenne il suo primo pareggio nella massima competizione calcistica (4-4 contro l'Inghilterra), per poi essere amaramente disilluso dall'Italia, che lo sconfisse per 1-4. Quando nel 1970 i "Diavoli Rossi" riuscirono a qualificarsi al mondiale ottennero inizialmente una vittoria schiacciante per 3-0 contro il poco quotato El Salvador (portandosi tra l'altro in testa al girone), ma subirono poi due sconfitte consecutive, prima contro l'URSS (1-4), poi contro i padroni di casa del Messico (0-1).

Agli Europei 1972, dopo aver eliminato ai quarti l'Italia (0 a 0 all'andata in trasferta e 2 a 1 al ritorno in casa) la squadra arriva in semifinale, dove è sconfitta dalla Germania Ovest (1-2). Nella "finalina" avrà la meglio sull'Ungheria per 1 a 0 conquistando così il terzo posto.

Non qualificato ai due successivi Mondiali (nel 1974 e nel 1978) ed eliminato ai quarti degli Europei 1976 dall'Olanda, torna alla ribalta agli Europei 1980, perdendo ancora contro la Germania Ovest per 1-2, stavolta nella finalissima. Il Belgio aveva ottenuto, prima di quella finale, il primo posto in un girone assai complesso: aveva inizialmente pareggiato per 1-1 contro gli inglesi per poi vincere (2-1) contro la Spagna e pareggiare di nuovo per 0-0 contro i padroni di casa italiani. Il girone fu vinto dal Belgio per il numero di reti fatte, due in più di quelle dell'Italia. Il secondo posto ottenuto in quell'occasione resta ancora oggi il miglior piazzamento del Belgio in una competizione internazionale. Da quell'Europeo in poi per la nazionale belga inizia un periodo assai florido.

Il Belgio finalista a Euro '80

Ai Mondiali 1982 il Belgio fa un'ottima impressione, battendo nella gara inaugurale l'Argentina campione del mondo in carica per 1-0, replicandosi con lo stesso risultato contro EL Salvador, ottenendo infine un pareggio contro gli ungheresi e vincendo il proprio girone; successivamente però viene sconfitto nel secondo turno dalla Polonia (0-3) e dall'URSS (0-1) e quindi eliminato. Agli Europei 1984 viene eliminato al primo turno, dove subisce un'umiliante batosta per 5-0 dalla Francia.

Ai Mondiali 1986 la Nazionale belga ottiene il suo miglior piazzamento nella storia dei mondiali arrivando quarta. Dopo aver infatti superato a fatica il primo turno come una delle migliori terze (ha perso 2-1 contro i padroni di casa messicani, vinto 2-1 sull'Iraq e pareggiato 2-2 col Paraguay) i Diavoli Rossi battono negli ottavi l'URSS ai supplementari per 4-3, superano la Spagna ai rigori nei quarti (1-1 alla fine dei supplementari) e si fermano in semifinale per 2-0 proprio contro i futuri campioni dell'Argentina guidati da Maradona. In questa semifinale Maradona realizza uno dei gol giudicati tra i più belli della storia dei mondiali nella classifica dei Gol del secolo. Perdono poi anche contro la Francia (4-2 dopo i supplementari) nella finale per il terzo posto.

Non qualificati per gli Europei 1988, a Italia 1990 la nazionale belga ha un avvio scoppiettante: batte infatti per 2-0 la Corea del Sud e cinque giorni dopo batte anche l'Uruguay per 3-1. Subisce però la sconfitta contro la Spagna per 1-2 alla fine del primo turno, che fa superare il girone al Belgio solo come seconda e ne designa come avversaria agli ottavi l'Inghilterra: i belgi sono dunque fermati agli ottavi dagli inglesi per 0-1 ai tempi supplementari con un gol di David Platt sugli sviluppi di una punizione, a un solo minuto di distanza dai calci di rigore. Questo risultato lascia i belgi con l'amaro in bocca anche per la traversa e il palo colpiti rispettivamente da Jan Ceulemans ed Enzo Scifo. Quattro anni dopo, ai mondiali americani, il Belgio ottiene una prestazione del tutto analoga, venendo eliminato dalla Germania agli ottavi per 3-2 dopo le due vittorie per 1-0 contro Marocco e Olanda e la fatidica sconfitta contro l'Arabia Saudita, dettata da un magnifico gol di Saeed Al-Owairan (0-1).

Una formazione del Belgio durante le qualificazioni a Euro 2012

Ai Mondiali 1998 i belgi non superano il primo turno, ottenendo solo pareggi contro Olanda (0-0), Messico (2-2) e Corea del Sud (1-1). Agli Europei 2000, organizzati in casa insieme all'Olanda, sono eliminati al primo turno, classificandosi terzi nel gruppo dell'Italia, poi finalista.

Al campionato del mondo 2002, dove la selezione viene eliminata dal Brasile (poi campione) per 0-2 agli ottavi di finale (nei quali Wilmots si vede annullare un gol regolare nel primo tempo), dopo aver superato il primo turno con due pareggi (rispettivamente 2-2 e 1-1 contro Giappone e Tunisia) e una vittoria per 3-2 contro la Russia. Dopo la mancata qualificazione per la fase finale del campionato d'Europa 2004, la formazione belga fallì anche l'accesso al campionato del mondo 2006. La dirigenza decise di non rinnovare il contratto di Aimé Anthuenis, in scadenza a dicembre 2005, e di rimpiazzarlo con René Vandereycken, che assunse il ruolo di CT nel gennaio 2006. Fallita anche la qualificazione al campionato d'Europa 2008 e al campionato del mondo 2010, nell'aprile 2009 Vandereycken è stato esonerato e rimpiazzato dall'olandese Dick Advocaat[2], che ha anticipato la sua assunzione dell'incarico al 1º ottobre 2009 e ha guidato il Belgio nelle ultime due partite delle qualificazioni al Mondiale di Sudafrica. Il 6 dicembre 2009 Advocaat ha assunto anche il ruolo di tecnico dell'AZ Alkmaar. La sua esperienza come CT belga è durata sino all'aprile 2010, quando si è dimesso. In sua sostituzione è stato ingaggiato Georges Leekens. I risultati però non sono migliorati e la nazionale ha mancato la qualificazione al campionato d'Europa 2012.

Nel maggio 2012 è stato assunto come CT la bandiera Marc Wilmots e i "diavoli rossi" si sono qualificati al campionato del mondo 2014 da imbattuti, con 8 vittorie e 2 pareggi nel girone di quialificazione, raggiungendo inoltre uno storico quinto posto nel ranking FIFA, miglior risultato della storia del calcio belga.

Colori e simboli[modifica | modifica sorgente]

La Nazionale belga gioca da sempre con una classica tenuta interamente rossa che gli è valsa il soprannome di Diavoli Rossi, spesso decorata con bordini o riferimenti giallo-neri. Ultimamente però si è scelta una combinazione cromatica differente, che ha previsto il rosso soltanto nella maglia, abbinata a pantaloncini neri e calzettoni gialli, fortemente ispirati alla bandiera del Belgio, anche se l'ordine risulta diverso.

La seconda divisa oscilla fra divise bianche arricchite dei colori della bandiera nazionale, combinazione più tradizionale, ad altre nere.

Il simbolo che recano in petto i calciatori è lo stesso della federazione, uno scudo col tricolore belga con altri dettagli. Prima del 1982, la nazionale belga usò uno scudetto nero con un leone rampante

Confronti con le altre Nazionali[modifica | modifica sorgente]

Questi sono i saldi del Belgio nei confronti delle Nazionali con cui sono stati disputati almeno 10 incontri.

Saldo positivo[modifica | modifica sorgente]

Nazionale Giocate Vinte Pareggiate Perse Reti Fatte Reti Subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
Francia Francia 71 29 18 24 156 124 +32 18 maggio 2002 15 novembre 2011 18 febbraio 2004
Svizzera Svizzera 26 12 6 8 49 37 +12 19 ottobre 1988 11 ottobre 1989 9 novembre 1983
Lussemburgo Lussemburgo 18 14 3 1 57 11 +46 1º marzo 2006 19 novembre 2008 13 maggio 1945
Scozia Scozia 15 8 3 4 26 21 +5 5 settembre 2001 24 marzo 2001 14 ottobre 1987
Svezia Svezia 13 6 2 5 20 30 -10 10 giugno 2000 21 febbraio 1990 4 ottobre 1961
Ungheria Ungheria 12 8 2 2 27 16 +11 14 novembre 2009 6 giugno 1984 23 novembre 1958
Romania Romania 11 5 2 4 15 12 +3 11 novembre 2011 22 aprile 1998 28 aprile 1999

Saldo nullo[modifica | modifica sorgente]

Nazionale Giocate Vinte Pareggiate Perse Reti Fatte Reti Subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
Portogallo Portogallo 16 5 6 5 21 19 +2 6 settembre 1989 23 febbraio 2000 2 giugno 2007
Bulgaria Bulgaria 14 6 2 6 23 20 +3 19 maggio 2010 7 giugno 2003 7 settembre 2002
Irlanda Irlanda 13 4 5 4 25 20 +5 15 novembre 1997 29 ottobre 1997 25 maggio 1966
Turchia Turchia 11 3 5 3 18 17 +1 10 ottobre 2009 3 giugno 2011 7 settembre 2010

Saldo negativo[modifica | modifica sorgente]

Nazionale Giocate Vinte Pareggiate Perse Reti Fatte Reti Subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
Paesi Bassi Paesi Bassi 125 41 29 55 218 278 -60 15 agosto 2012 20 agosto 2003 6 settembre 1997
Germania Germania 25 4 1 20 26 58 -32 26 settembre 1954 22 settembre 1982 11 ottobre 2011
Spagna Spagna 22 5 6 11 22 44 -22 15 giugno 1980 29 marzo 1995 5 settembre 2009
Inghilterra Inghilterra 21 1 5 15 25 70 -45 9 maggio 1936 29 maggio 1998 2 giugno 2012
Italia Italia 20 3 4 13 21 40 -19 13 novembre 1999 29 maggio 1996 30 maggio 2008
Polonia Polonia 19 6 6 7 20 26 -6 30 aprile 2003 21 agosto 2002 17 novembre 2007
Austria Austria 14 2 3 9 18 41 -23 25 marzo 2011 12 ottobre 2010 22 marzo 1978
Danimarca Danimarca 13 4 3 6 21 23 -2 23 agosto 1989 3 giugno 2000 6 settembre 1995
Jugoslavia Jugoslavia 11 4 2 5 15 17 -2 27 maggio 1989 29 maggio 1938 19 maggio 1986
Finlandia Finlandia 10 3 3 4 19 18 +1 9 ottobre 1968 9 febbraio 2011 11 agosto 2010

Nota: La partita viene indicata come un pareggio quando finisce ai calci di rigore.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Anversa 1920

Partecipazioni ai tornei internazionali[modifica | modifica sorgente]

Campionato del mondo
Edizione Risultato
1930 Primo turno
1934 Ottavi di finale
1938 Ottavi di finale
1950 Ritirato[3]
1954 Primo turno
1958 Non qualificata
1962 Non qualificata
1966 Non qualificata
1970 Primo turno
1974 Non qualificata
1978 Non qualificata
1982 Secondo turno
1986 Quarto posto
1990 Ottavi di finale
1994 Ottavi di finale
1998 Primo turno
2002 Ottavi di finale
2006 Non qualificata
2010 Non qualificata
2014 Qualificata
Campionato europeo
Edizione Risultato
1960 Non partecipante
1964 Non qualificata
1968 Non qualificata
1972 Terzo posto Bronze medal europe.svg
1976 Non qualificata
1980 Secondo posto Silver medal europe.svg
1984 Primo turno
1988 Non qualificata
1992 Non qualificata
1996 Non qualificata
2000 Primo turno
2004 Non qualificata
2008 Non qualificata
2012 Non qualificata
Giochi olimpici[4]
Edizione Risultato
1908 Non partecipante
1912 Non partecipante
1920 Oro Gold medal.svg
1924 Ottavi di finale
1928 Quarti di finale
1936 Non partecipante
1948 Non partecipante
Confederations Cup
Edizione Risultato
1992 Non invitata
1995 Non invitata
1997 Non qualificata
1999 Non qualificata
2001 Non qualificata
2003 Non qualificata
2005 Non qualificata
2009 Non qualificata
2013 Non qualificata


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Statistiche dettagliate sui tornei internazionali[modifica | modifica sorgente]

Mondiali[modifica | modifica sorgente]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1930 Uruguay Uruguay Primo turno 0 0 2 0:4
1934 bandiera Italia Ottavi di finale 0 0 1 2:5
1938 Francia Francia Ottavi di finale 0 0 1 1:3
1950 Brasile Brasile Ritirato[3] - - - -
1954 Svizzera Svizzera Primo turno 0 1 1 5:8
1958 Svezia Svezia Non qualificata - - - -
1962 Cile Cile Non qualificata - - - -
1966 Inghilterra Inghilterra Non qualificata - - - -
1970 Messico Messico Primo turno 1 0 2 4:5
1974 bandiera Germania Ovest Non qualificata - - - -
1978 Argentina Argentina Non qualificata - - - -
1982 Spagna Spagna Secondo turno 2 1 2 3:5
1986 Messico Messico Quarto posto 2 2 3 12:15
1990 Italia Italia Ottavi di finale 2 0 2 6:4
1994 Stati Uniti Stati Uniti Ottavi di finale 2 0 2 4:4
1998 Francia Francia Primo turno 0 3 0 3:3
2002 Corea del Sud Corea del Sud / Giappone Giappone Ottavi di finale 1 2 1 6:7
2006 Germania Germania Non qualificata - - - -
2010 Sudafrica Sudafrica Non qualificata - - - -
2014 Brasile Brasile Qualificata - - - -

Europei[modifica | modifica sorgente]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1960 Francia Francia Non partecipante - - - -
1964 Spagna Spagna Non qualificata - - - -
1968 Italia Italia Non qualificata - - - -
1972 Belgio Belgio Terzo posto 1 0 1 3:3
1976 Jugoslavia Jugoslavia Non qualificata - - - -
1980 Italia Italia Secondo posto 1 2 1 4:4
1984 Francia Francia Primo turno 1 0 2 4:8
1988 bandiera Germania Ovest Non qualificata - - - -
1992 Svezia Svezia Non qualificata - - - -
1996 Inghilterra Inghilterra Non qualificata - - - -
2000 Belgio Belgio / Paesi Bassi Paesi Bassi Primo turno 1 0 2 2:5
2004 Portogallo Portogallo Non qualificata - - - -
2008 Austria Austria / Svizzera Svizzera Non qualificata - - - -
2012 Polonia Polonia / Ucraina Ucraina Non qualificata - - - -

Olimpiadi[modifica | modifica sorgente]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1908 Londra Non partecipante - - - -
1912 Stoccolma Non partecipante - - - -
1920 Anversa Oro Gold medal.svg 3 0 0 8:1
1924 Parigi Ottavi di finale 0 0 1 1:8
1928 Amsterdam Quarti di finale 1 0 1 8:9
1936 Berlino Non partecipante - - - -
1948 Londra Non partecipante - - - -

Tutte le rose[modifica | modifica sorgente]

Mondiali[modifica | modifica sorgente]


Europei[modifica | modifica sorgente]


Giochi olimpici[modifica | modifica sorgente]


NOTA: Per le informazioni sulle rose successive al 1948 visionare la pagina della Nazionale olimpica.

Record individuali[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 16 ottobre 2012

Rosa Attuale[modifica | modifica sorgente]

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Gol Squadra
1 P Thibaut Courtois 11 maggio 1992 (1992-05-11) (21 anni) 12 0 Spagna Atlético Madrid
12 P Simon Mignolet 6 agosto 1988 (1988-08-06) (25 anni) 13 0 Inghilterra Liverpool
21 P Koen Casteels 25 giugno 1992 (1992-06-25) (21 anni) 0 0 Germania Hoffenheim
2 D Toby Alderweireld 2 marzo 1989 (1989-03-02) (25 anni) 27 0 Spagna Atlético Madrid
3 D Daniel Van Buyten 7 febbraio 1978 (1978-02-07) (36 anni) 73 10 Germania Bayern Monaco
13 D Nicolas Lombaerts 20 marzo 1985 (1985-03-20) (29 anni) 23 2 Russia Zenit San Pietroburgo
5 D Jan Vertonghen 24 aprile 1987 (1987-04-24) (26 anni) 50 4 Inghilterra Tottenham Hotspur
4 D Vincent Kompany Captain sports.svg 10 aprile 1986 (1986-04-10) (28 anni) 56 4 Inghilterra Manchester City
15 D Sébastien Pocognoli 1º agosto 1987 (1987-08-01) (26 anni) 11 0 Germania Hannover 96
17 D Guillaume Gillet 9 marzo 1984 (1984-03-09) (30 anni) 20 1 Belgio Anderlecht
18 D Jelle Van Damme 13 ottobre 1983 (1983-10-13) (30 anni) 31 1 Belgio Standard Liegi
6 C Axel Witsel 12 gennaio 1989 (1989-01-12) (25 anni) 41 5 Russia Zenit San Pietroburgo
7 C Kevin De Bruyne 28 giugno 1991 (1991-06-28) (22 anni) 15 3 Germania Wolfsburg
8 C Marouane Fellaini 22 novembre 1987 (1987-11-22) (26 anni) 44 7 Inghilterra Manchester United
10 C Eden Hazard 7 gennaio 1991 (1991-01-07) (23 anni) 38 5 Inghilterra Chelsea
16 C Steven Defour 15 aprile 1988 (1988-04-15) (26 anni) 40 2 Portogallo Porto
19 C Moussa Dembélé 16 luglio 1987 (1987-07-16) (26 anni) 51 5 Inghilterra Tottenham Hotspur
22 C Nacer Chadli 2 ottobre 1989 (1989-10-02) (24 anni) 16 2 Inghilterra Tottenham Hotspur
9 A Christian Benteke 3 dicembre 1990 (1990-12-03) (23 anni) 16 6 Inghilterra Aston Villa
11 A Kevin Mirallas 5 ottobre 1987 (1987-10-05) (26 anni) 38 8 Inghilterra Everton
14 A Dries Mertens 6 maggio 1987 (1987-05-06) (26 anni) 22 2 Italia Napoli
20 A Romelu Lukaku 13 maggio 1993 (1993-05-13) (20 anni) 22 3 Inghilterra Everton
23 A Zakaria Bakkali 26 gennaio 1996 (1996-01-26) (18 anni) 0 0 Paesi Bassi PSV

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ L'acronimo della federazione è URBSFA in francese, mentre l'acronimo in olandese è KBVB.
  2. ^ Dick Advocaat nuovo ct del Belgio, Rai Sport, 1º luglio 2009.
  3. ^ a b Il Belgio avrebbe dovuto disputare un incontro con la Svizzera, però decise di non giocare la partita e la Svizzera passò il turno.
  4. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio