Coppa Italia 1985-1986

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Coppa Italia 1985-1986 (disambigua).
Coppa Italia 1985-1986
Competizione Coppa Italia
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 39ª
Organizzatore Lega Nazionale Professionisti
Date dal 21 agosto 1985
al 14 giugno 1986
Luogo Italia Italia
Partecipanti 48
Risultati
Vincitore Roma
(6º titolo)
Secondo Sampdoria
Semi-finalisti Fiorentina
Como
Statistiche
Miglior marcatore Italia Luca Cecconi (9)
Francesco Graziani - AS Roma - Coppa Italia 1985-86.jpg
Il giallorosso Graziani con il trofeo
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1984-1985 1986-1987 Right arrow.svg

La Coppa Italia 1985-1986 fu la 39ª edizione della manifestazione calcistica.

Iniziò il 21 agosto 1985 e si concluse il 14 giugno 1986. Fu vinta dalla Roma, che prevalse sulla Sampdoria in una doppia finale impoverita dall'assenza dei Nazionali (Nela, Ancelotti, Tancredi, Conti e Boniek per i giallorossi, Vierchowod, Vialli e Souness per i blucerchiati) convocati dalle rispettive Federazioni per il Mondiale di Calcio disputato in contemporanea.[1] Da segnalare che alla formazione genovese fu assegnata una vittoria per 0-2 a tavolino nella semifinale di ritorno, in seguito al ferimento dell'arbitro Giancarlo Redini di Pisa da parte di un tifoso del Como.

La classifica marcatori venne vinta con 9 reti da Luca Cecconi, attaccante dell'Empoli, che giunse fino ai quarti di finale.

Ubicazione delle squadre partecipanti alla Coppa Italia 1985-1986.

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Girone 1[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
1. Fiorentina 9 5 4 1 0 9 2 +7
2. Juventus 6 5 2 2 1 10 5 +5
3. Monza 6 5 2 2 1 6 5 +1
4. Perugia 4 5 1 2 2 3 3 0
5. Palermo 4 5 2 0 3 5 10 -5
6. Casertana 1 5 0 1 4 4 12 -8

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Caserta
21 agosto 1985, ore 17:30 CEST
1ª giornata
Casertana0 – 1
referto
PalermoStadio Alberto Pinto
Arbitro:  Cornieti (Forlì)

Viareggio
21 agosto 1985, ore 17:30 CEST
1ª giornata
Monza0 – 3
referto
FiorentinaStadio dei Pini [2]
Arbitro:  Esposito (Torre del Greco)

Perugia
21 agosto 1985, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Perugia0 – 0
referto
JuventusStadio Renato Curi
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Firenze
25 agosto 1985, ore 20:30 CEST
2ª giornata
Fiorentina1 – 0
referto
PerugiaStadio Comunale
Arbitro:  Baldi (Roma)

Torino
25 agosto 1985, ore 20:30 CEST
2ª giornata
Juventus6 – 2
referto
CasertanaStadio Comunale
Arbitro:  Coppetelli (Tivoli)

Monza
25 agosto 1985, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Monza3 – 0
referto
PalermoStadio Gino Alfonso Sada
Arbitro:  Baldas (Trieste)

Caserta
28 agosto 1985, ore 17:30 CEST
3ª giornata
Casertana0 – 2
referto
PerugiaStadio Alberto Pinto
Arbitro:  Greco (Lecce)

Torino
28 agosto 1985, ore 20:30 CEST
3ª giornata
Juventus1 – 1
referto
MonzaStadio Comunale
Arbitro:  Boschi (Parma)

Palermo
28 agosto 1985, ore 17:00 CEST
3ª giornata
Palermo1 – 3
referto
FiorentinaStadio La Favorita
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Caserta
1º settembre 1985, ore 17:30 CEST
4ª giornata
Casertana1 – 1
referto
FiorentinaStadio Alberto Pinto
Arbitro:  Tubertini (Bologna)

Palermo
1º settembre 1985, ore 16:30 CEST
4ª giornata
Palermo1 – 3
referto
JuventusStadio La Favorita
Arbitro:  Pieri (Genova)

Perugia
1º settembre 1985, ore 17:00 CEST
4ª giornata
Perugia0 – 0
referto
MonzaStadio Renato Curi
Arbitro:  Fabricatore (Roma)

Firenze
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Fiorentina1 – 0
referto
JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Magni (Bergamo)

Monza
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Monza2 – 1
referto
CasertanaStadio Gino Alfonso Sada
Arbitro:  Vecchiatini (Bologna)

Perugia
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Perugia1 – 2
referto
PalermoStadio Renato Curi
Arbitro:  Lamorgese (Potenza)

Girone 2[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
1. Lanerossi Vicenza 7 5 2 3 0 6 4 +2
2. Padova 6 5 2 2 1 7 4 +3
3. Napoli 6 5 2 2 1 5 2 +3
4. Lecce 6 5 2 2 1 7 6 +1
5. Pescara 3 5 0 3 2 5 7 -2
6. Salernitana 2 5 0 2 3 3 10 -7

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Vicenza
21 agosto 1985, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Lanerossi Vicenza0 – 0
referto
SalernitanaStadio Romeo Menti
Arbitro:  Novi (Pisa)

Napoli
21 agosto 1985, ore 20:30 CEST
1ª giornata
Napoli0 – 0
referto
PescaraStadio San Paolo
Arbitro:  Boschi (Parma)

Padova
21 agosto 1985, ore 20:30 CEST
1ª giornata
Padova2 – 2
referto
LecceStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Luci (Firenze)

Vicenza
25 agosto 1985, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Lanerossi Vicenza1 – 0
referto
NapoliStadio Romeo Menti
Arbitro:  Longhi (Roma)

Pescara
25 agosto 1985, ore 20:30 CEST
2ª giornata
Pescara0 – 1
referto
PadovaStadio Adriatico
Arbitro:  Fabricatore (Roma)

Nocera Inferiore
25 agosto 1985, ore 17:30 CEST
2ª giornata
Salernitana0 – 2
referto
LecceStadio San Francesco d'Assisi [3]
Arbitro:  Redini (Pisa)

Casarano
28 agosto 1985, ore 20:30 CEST
3ª giornata
Lecce1 – 1
referto
Lanerossi VicenzaStadio Giuseppe Capozza [3]
Arbitro:  Baldi (Roma)

Padova
28 agosto 1985, ore 20:30 CEST
3ª giornata
Padova0 – 0
referto
NapoliStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Lanese (Messina)

Nocera Inferiore
28 agosto 1985, ore 17:30 CEST
3ª giornata
Salernitana2 – 2
referto
PescaraStadio San Francesco d'Assisi [3]
Arbitro:  Cornieti (Forlì)

Vicenza
1º settembre 1985, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Lanerossi Vicenza2 – 1
referto
PadovaStadio Romeo Menti
Arbitro:  Frigerio (Milano)

Casarano
1º settembre 1985, ore 20:30 CEST
4ª giornata
Lecce2 – 1
referto
PescaraStadio Giuseppe Capozza [3]
Arbitro:  Bruschini (Firenze)

Napoli
1º settembre 1985, ore 20:30 CEST
4ª giornata
Napoli3 – 1
referto
SalernitanaStadio San Paolo[4]
Arbitro:  Magni (Bergamo)

Napoli
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Napoli2 – 0
referto
LecceStadio San Paolo
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Padova
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Padova3 – 0
referto
SalernitanaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  D'Innocenzo (Ciampino)

Pescara
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Pescara2 – 2
referto
Lanerossi VicenzaStadio Adriatico
Arbitro:  Luci (Firenze)

Girone 3[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
1. Atalanta 7 5 2 3 0 9 5 +4
2. Sampdoria 7 5 2 3 0 7 3 +4
3. Lazio 7 5 2 3 0 5 2 +3
4. Monopoli 4 5 2 0 3 3 6 -3
5. Taranto 3 5 1 1 3 3 8 -5
6. Catania 2 5 0 2 3 3 6 -3

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Roma
21 agosto 1985, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Lazio1 – 0
referto
CataniaStadio Olimpico
Arbitro:  Leni (Perugia)

Monopoli
21 agosto 1985, ore 17:30 CEST
1ª giornata
Monopoli0 – 2
referto
AtalantaStadio Vito Simone Veneziani
Arbitro:  Pezzella (Frattamaggiore)

Taranto
21 agosto 1985, ore 17:30 CEST
1ª giornata
Taranto1 – 4
referto
SampdoriaStadio Erasmo Iacovone
Arbitro:  Lombardo (Marsala)

Bergamo
25 agosto 1985, ore 20:30 CEST
2ª giornata
Atalanta2 – 2
referto
LazioStadio Comunale
Arbitro:  Tubertini (Bologna)

Catania
25 agosto 1985, ore 17:00 CEST
2ª giornata
Catania0 – 0
referto
SampdoriaStadio Cibali
Arbitro:  Casarin (Milano)

Monopoli
25 agosto 1985, ore 17:30 CEST
2ª giornata
Monopoli1 – 0
referto
TarantoStadio Vito Simone Veneziani
Arbitro:  Cassi (Pisa)

Catania
28 agosto 1985, ore 17:00 CEST
3ª giornata
Catania1 – 1
referto
AtalantaStadio Cibali
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Genova
28 agosto 1985, ore 20:30 CEST
3ª giornata
Sampdoria1 – 0
referto
MonopoliStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Pellicanò (Reggio Calabria)

Taranto
28 agosto 1985, ore 17:30 CEST
3ª giornata
Taranto0 – 0
referto
LazioStadio Erasmo Iacovone
Arbitro:  Testa (Prato)

Bergamo
1º settembre 1985, ore 17:30 CEST
4ª giornata
Atalanta2 – 0
referto
TarantoStadio Comunale
Arbitro:  Gabbrielli (Prato)

Roma
1º settembre 1985, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Lazio0 – 0
referto
SampdoriaStadio Olimpico
Arbitro:  Redini (Pisa)

Monopoli
1º settembre 1985, ore 17:30 CEST
4ª giornata
Monopoli2 – 1
referto
CataniaStadio Vito Simone Veneziani
Arbitro:  Novi (Pisa)

Roma
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Lazio2 – 0
referto
MonopoliStadio Olimpico
Arbitro:  Boschi (Parma)

Genova
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Sampdoria2 – 2
referto
AtalantaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Pairetto (Torino)

Taranto
4 settembre 1985, ore 17:30 CEST
5ª giornata
Taranto2 – 1
referto
CataniaStadio Erasmo Iacovone
Arbitro:  Da Pozzo (Monza)

Girone 4[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
1. Inter 8 5 3 2 0 11 4 +7
2. Empoli 5 5 1 3 1 9 5 +4
3. Avellino 5 5 1 3 1 7 5 +2
4. Cesena 5 5 1 3 1 3 4 -1
5. Brescia 5 5 2 1 2 6 8 -2
6. Ancona 2 5 1 0 4 5 15 -10

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Ancona
21 agosto 1985, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Ancona0 – 5
referto
EmpoliStadio Dorico
Arbitro:  Baldas (Trieste)

Brescia
21 agosto 1985, ore 20:30 CEST
1ª giornata
Brescia1 – 1
referto
AvellinoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Bianciardi (Siena)

Cesena
21 agosto 1985, ore 21:00 CEST
1ª giornata
Cesena0 – 0
referto
InterStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Lanese (Messina)

Benevento
25 agosto 1985, ore 17:30 CEST
2ª giornata
Avellino4 – 0
referto
AnconaStadio Santa Colomba [3]
Arbitro:  Pellicanò (Reggio Calabria)

Cesena
25 agosto 1985, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Cesena1 – 1
referto
EmpoliStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Frigerio (Milano)

Milano
25 agosto 1985, ore 20:30 CEST
2ª giornata
Inter3 – 1
referto
BresciaStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Pezzella (Frattamaggiore)

Benevento
28 agosto 1985, ore 17:30 CEST
3ª giornata
Avellino0 – 0
referto
CesenaStadio Santa Colomba [3]
Arbitro:  Lamorgese (Potenza)

Brescia
28 agosto 1985, ore 20:30 CEST
3ª giornata
Brescia0 – 3
referto
AnconaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Novi (Pisa)

Firenze
28 agosto 1985, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Empoli1 – 1
referto
InterStadio Comunale [3]
Arbitro:  Pieri (Genova)

Ancona
1º settembre 1985, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Ancona1 – 4
referto
InterStadio Dorico
Arbitro:  Sguizzato (Verona)

Cesena
1º settembre 1985, ore 16:30 CEST
4ª giornata
Cesena0 – 2
referto
BresciaStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Amendolia (Messina)

Montecatini Terme
1º settembre 1985, ore 17:30 CEST
4ª giornata
Empoli1 – 1
referto
AvellinoStadio Comunale [3]
Arbitro:  Lombardo (Marsala)

Ancona
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Ancona1 – 2
referto
CesenaStadio Dorico
Arbitro:  Pirandola (Lecce)

Brescia
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Brescia2 – 1
referto
EmpoliStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Coppetelli (Tivoli)

Milano
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Inter3 – 1
referto
AvellinoStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Girone 5[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
1. Pisa 8 5 3 2 0 10 5 +5
2. Verona 6 5 2 2 1 6 3 +3
3. Parma 6 5 2 2 1 3 3 0
4. Bologna 5 5 2 1 2 5 6 -1
5. Cremonese 3 5 1 1 3 5 9 -4
6. Piacenza 2 5 0 2 3 7 10 -3

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Cremona
21 agosto 1985, ore 21:00 CEST
1ª giornata
Cremonese0 – 2
referto
VeronaStadio Giovanni Zini
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Piacenza
21 agosto 1985, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Piacenza1 – 2
referto
ParmaStadio Galleana
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Pisa
21 agosto 1985, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Pisa2 – 0
referto
BolognaStadio Arena Garibaldi
Arbitro:  Da Pozzo (Monza)

Bologna
25 agosto 1985, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Bologna2 – 3
referto
CremoneseStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Greco (Lecce)

Piacenza
25 agosto 1985, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Piacenza3 – 4
referto
PisaStadio Galleana
Arbitro:  Esposito (Torre del Greco)

Verona
25 agosto 1985, ore 20:30 CEST
2ª giornata
Verona2 – 0
referto
ParmaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Pirandola (Lecce)

Bologna
28 agosto 1985, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Bologna1 – 0
referto
VeronaStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Casarin (Milano)

Cremonese
28 agosto 1985, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Cremonese1 – 1
referto
PiacenzaStadio Giovanni Zini
Arbitro:  Tarallo (Como)

Parma
28 agosto 1985, ore 20:30 CEST
3ª giornata
Parma0 – 0
referto
PisaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Coppetelli (Tivoli)

Parma
1º settembre 1985, ore 20:30 CEST
4ª giornata
Parma0 – 0
referto
BolognaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Baldas (Trieste)

Piacenza
1º settembre 1985, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Piacenza1 – 1
referto
VeronaStadio Galleana
Arbitro:  Da Pozzo (Monza)

Pisa
1º settembre 1985, ore 16:00 CEST
4ª giornata
Pisa3 – 1
referto
CremoneseStadio Arena Garibaldi
Arbitro:  Pezzella (Frattamaggiore)

Bologna
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Bologna2 – 1
referto
PiacenzaStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Ongaro (Rovigo)

Parma
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Parma1 – 0
referto
CremoneseStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Pellicanò (Reggio Calabria)

Verona
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Verona1 – 1
referto
PisaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Longhi (Roma)

Girone 6[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
1. Udinese 10 5 5 0 0 12 2 +10
2. Milan 7 5 3 1 1 7 4 +3
3. Reggiana 4 5 1 2 2 3 6 -3
4. Genoa 4 5 0 4 1 4 8 -4
5. Arezzo 3 5 1 1 3 5 6 -1
6. Cagliari 2 5 0 2 3 1 6 -5

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Genova
21 agosto 1985, ore 21:00 CEST
1ª giornata
Genoa2 – 2
referto
MilanStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Pairetto (Torino)

Reggio Emilia
21 agosto 1985, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Reggiana0 – 0
referto
CagliariStadio Mirabello
Arbitro:  Amendolia (Messina)

Udine
21 agosto 1985, ore 20:30 CEST
1ª giornata
Udinese1 – 0
referto
ArezzoStadio Friuli
Arbitro:  Lamorgese (Potenza)

Arezzo
25 agosto 1985, ore 20:30 CEST
2ª giornata
Arezzo1 – 1
referto
GenoaStadio Comunale
Arbitro:  Vecchiatini (Bologna)

Cagliari
25 agosto 1985, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Cagliari0 – 1
referto
MilanStadio Sant'Elia
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Reggio Emilia
25 agosto 1985, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Reggiana1 – 4
referto
UdineseStadio Mirabello
Arbitro:  Testa (Prato)

Arezzo
28 agosto 1985, ore 20:30 CEST
3ª giornata
Arezzo3 – 0
referto
CagliariStadio Comunale
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Milano
28 agosto 1985, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Milan1 – 0
referto
ReggianaStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  D'Innocenzo (Ciampino)

Udine
28 agosto 1985, ore 20:30 CEST
3ª giornata
Udinese4 – 0
referto
GenoaStadio Friuli
Arbitro:  Leni (Perugia)

Cagliari
1º settembre 1985, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Cagliari1 – 2
referto
UdineseStadio Sant'Elia
Arbitro:  Bianciardi (Siena)

Genova
1º settembre 1985, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Genoa1 – 1
referto
ReggianaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Tarallo (Como)

Milano
1º settembre 1985, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Milan3 – 1
referto
ArezzoStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Cagliari
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Cagliari0 – 0
referto
GenoaStadio Sant'Elia
Arbitro:  Baldi (Roma)

Reggio Emilia
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Reggiana1 – 0
referto
ArezzoStadio Mirabello
Arbitro:  Greco (Lecce)

Udine
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Udinese1 – 0
referto
MilanStadio Friuli
Arbitro:  Pieri (Genova)

Girone 7[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
1. Torino 8 5 3 2 0 11 5 +6
2. Como 7 5 3 1 1 7 6 +1
3. Triestina 5 5 1 3 1 6 6 0
4. Varese 4 5 1 2 2 5 6 -1
5. Sambenedettese 3 5 1 1 3 5 7 -2
6. Rimini 3 5 1 1 3 7 11 -4

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Busto Arsizio
21 agosto 1985, ore 18:00 CEST
1ª giornata
Como1 – 1
referto
VareseStadio Carlo Speroni [3]
Arbitro:  D'Innocenzo (Ciampino)

San Benedetto del Tronto
21 agosto 1985, ore 20:30 CEST
1ª giornata
Sambenedettese1 – 2
referto
TorinoStadio Riviera delle Palme
Arbitro:  Redini (Pisa)

Trieste
21 agosto 1985, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Triestina2 – 2
referto
RiminiStadio Giuseppe Grezar
Arbitro:  Fabricatore (Roma)

Rimini
25 agosto 1985, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Rimini1 – 4
referto
TorinoStadio Romeo Neri
Arbitro:  Sguizzato (Verona)

San Benedetto del Tronto
25 agosto 1985, ore 17:15 CEST
2ª giornata
Sambenedettese1 – 2
referto
ComoStadio Riviera delle Palme
Arbitro:  Bianciardi (Siena)

Varese
18 settembre[5] 1985, ore 16:00 CEST
2ª giornata
Varese0 – 1
referto
TriestinaStadio Franco Ossola
Arbitro:  Novi (Pisa)

Rimini
28 agosto 1985, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Rimini1 – 2
referto
ComoStadio Romeo Neri
Arbitro:  Pirandola (Lecce)

Trieste
28 agosto 1985, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Triestina1 – 1
referto
TorinoStadio Giuseppe Grezar
Arbitro:  Longhi (Roma)

Varese
28 agosto 1985, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Varese1 – 0
referto
SambenedetteseStadio Franco Ossola
Arbitro:  Amendolia (Messina)

Busto Arsizio
1º settembre 1985, ore 16:00 CEST
4ª giornata
Como2 – 1
referto
TriestinaStadio Carlo Speroni [3]
Arbitro:  Esposito (Torre del Greco)

San Benedetto del Tronto
1º settembre 1985, ore 17:00 CEST
4ª giornata
Sambenedettese2 – 1
referto
RiminiStadio Riviera delle Palme
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Torino
1º settembre 1985, ore 20:30 CEST
4ª giornata
Torino2 – 2
referto
VareseStadio Comunale
Arbitro:  Vecchiatini (Bologna)

Rimini
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Rimini2 – 1
referto
VareseStadio Romeo Neri
Arbitro:  Bruschini (Firenze)

Torino
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Torino2 – 0
referto
ComoStadio Comunale
Arbitro:  Lanese (Messina)

Trieste
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Triestina1 – 1
referto
SambenedetteseStadio Giuseppe Grezar
Arbitro:  Gabbrielli (Prato)

Girone 8[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
1. Roma 7 5 3 1 1 10 2 +8
2. Messina 7 5 2 3 0 4 2 +2
3. Ascoli 6 5 2 2 1 5 6 -1
4. Campobasso 4 5 1 2 2 2 3 -1
5. Bari 4 5 1 2 2 3 6 -3
6. Catanzaro 2 5 0 2 3 3 8 -5

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Ascoli Piceno
21 agosto 1985, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Ascoli2 – 1
referto
CatanzaroStadio Cino e Lillo Del Duca
Arbitro:  Bruschini (Firenze)

Bari
21 agosto 1985, ore 20:30 CEST
1ª giornata
Bari1 – 0
referto
CampobassoStadio della Vittoria
Arbitro:  Sguizzato (Verona)

Messina
21 agosto 1985, ore 20:30 CEST
1ª giornata
Messina1 – 0
referto
RomaStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Magni (Bergamo)

Ascoli Piceno
25 agosto 1985, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Ascoli1 – 1
referto
BariStadio Cino e Lillo Del Duca
Arbitro:  Magni (Bergamo)

Campobasso
25 agosto 1985, ore 20:30 CEST
2ª giornata
Campobasso1 – 1
referto
MessinaStadio Nuovo Romagnoli
Arbitro:  Tarallo (Como)

Roma
25 agosto 1985, ore 20:30 CEST
2ª giornata
Roma4 – 1
referto
CatanzaroStadio Olimpico
Arbitro:  Lombardo (Marsala)

Catanzaro
28 agosto 1985, ore 17:00 CEST
3ª giornata
Catanzaro0 – 1
referto
CampobassoStadio Comunale
Arbitro:  Cassi (Pisa)

Messina
28 agosto 1985, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Messina1 – 0
referto
BariStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Luci (Firenze)

Roma
28 agosto 1985, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Roma3 – 0
referto
AscoliStadio Comunale
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Campobasso
1º settembre 1985, ore 20:30 CEST
4ª giornata
Campobasso0 – 0
referto
RomaStadio Nuovo Romagnoli
Arbitro:  Pairetto (Torino)

Catanzaro
1º settembre 1985, ore 17:00 CEST
4ª giornata
Catanzaro1 – 1
referto
BariStadio Comunale
Arbitro:  Leni (Perugia)

Messina
1º settembre 1985, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Messina1 – 1
referto
AscoliStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Testa (Prato)

Bari
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Bari0 – 3
referto
RomaStadio della Vittoria
Arbitro:  Casarin (Milano)

Campobasso
4 settembre 1985, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Campobasso0 – 1
referto
AscoliStadio Nuovo Romagnoli
Arbitro:  Frigerio (Milano)

Catanzaro
4 settembre 1985, ore 17:00 CEST
5ª giornata
Catanzaro0 – 0
referto
MessinaStadio Comunale
Arbitro:  Bianciardi (Siena)

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
andata 29/01/1986, ritorno 26/02/1986[6]
Como 2 - 1 Juventus 1 - 0 1 - 1
Empoli 2 - 1 Milan 1 - 0 1 - 1
Fiorentina 3 - 2 Udinese 3 - 1 0 - 1
Roma 3 - 2 Atalanta 2 - 0 1 - 2
Verona 3 - 2 Pisa 3 - 0 0 - 2
Inter 4 - 2 Padova 2 - 1 2 - 1
Sampdoria 5 - 2 Lanerossi 3 - 0 2 - 2
Torino 4 - 0 Messina 2 - 0 2 - 0

Andata[modifica | modifica wikitesto]

Como
29 gennaio 1986, ore 20:30 CET
Como1 – 0
referto
JuventusStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Pezzella (Frattamaggiore)

Empoli
29 gennaio 1986, ore 20.30 CET
Empoli1 – 0
referto
MilanStadio Carlo Castellani (6 000 spett.)
Arbitro:  Baldi (Roma)

Firenze
29 gennaio 1986, ore 15:00 CET
Fiorentina3 – 1
referto
UdineseStadio Comunale
Arbitro:  Pairetto (Torino)

Roma
29 gennaio 1986, ore 14:30 CET
Roma2 – 0
referto
AtalantaStadio Olimpico
Arbitro:  Bianciardi (Siena)

Verona
29 gennaio 1986, ore 20:00 CET
Verona3 – 0
referto
PisaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Boschi (Parma)

Milano
26 febbraio [7] 1986, ore 20:30 CET
Inter2 – 1
referto
PadovaStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Bruschini (Firenze)

Genova
26 febbraio [8] 1986, ore 20:30 CET
Sampdoria3 – 0
referto
L.R. VicenzaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Pirandola (Lecce)

Torino
26 febbraio [9] 1986, ore 15:00 CET
Torino2 – 0
referto
MessinaStadio Comunale
Arbitro:  Tuveri (Cagliari)

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Torino
12 febbraio 1986, ore 15:00 CET
Juventus1 – 1
referto
ComoStadio Comunale (20 000 spett.)
Arbitro:  Lombardo (Marsala)

Milano
12 febbraio 1986, ore 20:30 CET
Milan1 – 1
referto
EmpoliStadio Giuseppe Meazza (6 624 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Udine
12 febbraio 1986, ore 15:00 CET
Udinese1 – 0
referto
FiorentinaStadio Friuli (15 000 spett.)
Arbitro:  Magni (Bergamo)

Bergamo
12 febbraio 1986, ore 20:00 CET
Atalanta2 – 1
referto
RomaStadio Comunale (10 000 spett.)
Arbitro:  Redini (Pisa)

Pisa
12 febbraio 1986, ore 20:30 CET
Pisa2 – 0
referto
VeronaStadio Arena Garibaldi (7 202 spett.)
Arbitro:  Frigerio (Milano)

Padova
12 febbraio 1986, ore 20:30 CET
Padova1 – 2
referto
InterStadio Silvio Appiani (32 420 spett.)
Arbitro:  Testa (Prato)

Vicenza
12 febbraio 1986, ore 15:00 CET
L.R. Vicenza2 – 2
referto
SampdoriaStadio Romeo Menti (8 000 spett.)
Arbitro:  Longhi (Roma)

Messina
12 febbraio 1986, ore 20:30 CET
Messina0 – 2
referto
TorinoStadio Giovanni Celeste (3 500 spett.)
Arbitro:  Pirandola (Lecce)

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
andata 07/05/1986, ritorno 21/05/1986[10]
Empoli 3 - 5 Fiorentina 3 - 2 0 - 3
Roma 3 - 2 Inter 2 - 0 1 - 2
Sampdoria 6 - 3 Torino 2 - 0 4 - 3
Verona 3 - 4 Como 2 - 1 1 - 3

Andata[modifica | modifica wikitesto]

Empoli
7 maggio 1986, ore 20:30 CEST
Empoli3 – 2
referto
FiorentinaStadio Carlo Castellani (15 000 spett.)
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Roma
7 maggio 1986, ore 17:30 CEST
Roma2 – 0
referto
InterStadio Olimpico (45 000 spett.)
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Genova
7 maggio 1986, ore 20:30 CEST
Sampdoria2 – 0
referto
TorinoStadio Luigi Ferraris (30 000 spett.)
Arbitro:  Lanese (Messina)

Verona
7 maggio 1986, ore 20:30 CEST
Verona2 – 1
referto
ComoStadio Marcantonio Bentegodi (25 000 spett.)
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Firenze
21 maggio 1986, ore 20:30 CEST
Fiorentina3 – 0
referto
EmpoliStadio Comunale (24 000 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Torino)

Milano
21 maggio 1986, ore 20:30 CEST
Inter2 – 1
referto
RomaStadio Giuseppe Meazza (50 000 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Torino
24 maggio [11] 1986, ore 20:30 CEST
Torino3 – 4
referto
SampdoriaStadio Comunale (30 000 spett.)
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Como
21 maggio 1986, ore 20:30 CEST
Como3 – 1
referto
VeronaStadio Giuseppe Sinigaglia (10 000 spett.)
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
Roma 3 - 1 Fiorentina 2 - 0 1 - 1
Sampdoria 3 - 1 Como 1 - 1 2 - 0[12]

Andata[modifica | modifica wikitesto]

Roma
28 maggio 1986, ore 20:30 CEST
Roma2 – 0
referto
FiorentinaStadio Olimpico (40 000 spett.)
Arbitro:  Pieri (Genova)

Genova
28 maggio 1986, ore 20:30 CEST
Sampdoria1 – 1
referto
ComoStadio Luigi Ferraris (25 000 spett.)
Arbitro:  Longhi (Roma)

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Firenze
4 giugno 1986, ore 20:30 CEST
Fiorentina1 – 1
referto
RomaStadio Artemio Franchi (24 000 spett.)
Arbitro:  Lanese (Messina)

Como
4 giugno 1986, ore 20:30 CEST
Como0 – 2
(tav.)[13]
referto
SampdoriaStadio Giuseppe Sinigaglia (10 000 spett.)
Arbitro:  Redini (Pisa)

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
Sampdoria 2 - 3 Roma 2 - 1 0 - 2

Andata[modifica | modifica wikitesto]

Genova
7 giugno 1986, ore 20.30 CEST [14]
Sampdoria2 – 1
referto
RomaStadio Luigi Ferraris (28.000 spett.)
Arbitro:  Casarin (Milano)

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Roma
14 giugno 1986, ore 19.30 CEST [15]
Roma2 – 0
referto
SampdoriaStadio Olimpico (38.000 spett.)
Arbitro:  Lanese (Messina)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Coppa Italia 1985 - '86 Sorteggiati gli 8 gironi, in la Repubblica, Milano, 22 giugno 1985, p. 18.
  2. ^ Partita giocata in campo neutro a Viareggio su richiesta del Monza.
  3. ^ a b c d e f g h i j Partita giocata in campo neutro per indisponibilità dello stadio casalingo.
  4. ^ Partita in calendario come Salernitana-Napoli, ma con inversione di campo richiesta dalla Salernitana per inagibilità dello Stadio Donato Vestuti di Salerno.
  5. ^ Partita in programma il 25 agosto alle ore 20.45, ma rinviata per impraticabilità di campo dall'arbitro Gabbrielli.
  6. ^ La neve ostacola la Coppa Italia, in la Repubblica, 11 febbraio 1986, p. 21.
  7. ^ Partita In calendario per il 29 gennaio alle ore 20:30, ma rinviata per neve dall'arbitro Testa.
  8. ^ Partita In calendario per il 29 gennaio alle ore 15:00, ma rinviata per neve dall'arbitro Lamorgese.
  9. ^ Partita In calendario per il 29 gennaio alle ore 20:30, ma rinviata per neve dall'arbitro Ongaro.
  10. ^ Domani si recupera Torino-Samp Mercoledì prime semifinali di coppa, in la Repubblica, Milano, 23 maggio 1986, p. 21.
  11. ^ Ripetizione dell'incontro del 21 maggio, sospeso al 61'(sul risultato di 1-1) dall'arbitro Casarin per impraticabilità del campo causa forte pioggia.
  12. ^ a tavolino
  13. ^ Incontro assegnato dal giudice sportivo a tavolino 0-2 a favore della Sampdoria, per via di un oggetto lanciato dagli spalti dai tifosi lariani che colpì l'arbitro Redini, costretto a sospendere la gara al 7' del primo tempo supplementare sul punteggio di 2-1 per il Como.cfr. A Como colpito l'arbitro, sospesa la partita, in la Repubblica, 5 giugno 1986, p. 21.
  14. ^ cfr. Il primo round alla Samp, in La Stampa, 8 giugno 1986, p. 29.
  15. ^ cfr. La Coppa Italia è della Roma: 2-0 alla Samp, in La Stampa, 15 giugno 1986, p. 29.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Arrigo Beltrami (a cura di), Almanacco illustrato del calcio 1987, Modena, Edizioni Panini, 1986, pp. 278-294.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio