Luca Cecconi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luca Cecconi
Luca Cecconi - Pisa 1986-87.jpg
Cecconi al Pisa nella stagione 1986-1987
Nazionalità Italia Italia
Altezza 174[1] cm
Peso 74[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1999 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-19?? Fiorentina
Squadre di club1
1982-1983 Fiorentina 2 (0)
1983-1984 Empoli 33 (5)
1984-1985 Fiorentina 7 (2)
1985-1986 Empoli 32 (7)
1986-1988 Pisa 60 (12)
1988-1990 Brescia 21 (1)
1990-1991 Catania 23 (9)
1991-1993 Palermo 64 (14)
1993-1995 Bologna 52 (25)
1995-1998 Como 86 (41)
1998-1999 Pistoiese 1 (0)
Carriera da allenatore
1999-2003 Empoli Primavera
2003-2004 Bologna Primavera
2004 Prato
2005 Bologna Vice
2006-2007 Bologna Vice
2007 Bologna
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luca Cecconi (Fucecchio, 24 gennaio 1964) è un ex allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Giocava nel ruolo di ala sinistra.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nella Fiorentina,[1] dopo la vittoria del Torneo di Viareggio 1982 esordisce nello stesso anno in Serie A, disputando 2 partite. L'anno seguente i viola lo hanno girato in prestito in Serie B all'Empoli, dove ha disputato 33 partite e realizzato 5 gol. Nel 1984, terminato il prestito, è ritornato in Serie A con la Fiorentina che l'anno dopo lo ha ceduto, questa volta a titolo definitivo, all'Empoli, con cui ha ottenuto la promozione in Serie A (sia pure dopo i verdetti del giudice sportivo sul secondo calcioscommesse) e si è aggiudicato la classifica cannonieri della Coppa Italia 1985-1986.

Nel 1986 si è trasferito al Pisa, cun cui, anche grazie alle sue 10 reti ha guadagnato la promozione in Serie A. Dopo una stagione in A coi toscani è sceso di categoria per giocare con il Brescia.

Cecconi (accosciato, al centro) al Brescia nel 1988

Nel novembre del 1990 è passato al Catania in Serie C1 e l'anno seguente al Palermo in Serie B, con cui però è retrocesso nuovamente in C1. Dopo una stagione in C1 coi siciliani si è trasferito al Bologna e nel 1995 al Como, sempre in C1. È rimasto a Como fino all'aprile del 1998, quando il presidente del Como, Enrico Preziosi, nonostante i suoi 10 gol stagionali in 21 partite, lo licenzia per aver dichiarato che, continuando così, il Como sarebbe retrocesso.[2]

Nell'estate del 1998 si è accordato con la Pistoiese, allora in C1, squadra in cui ha chiuso la carriera nel 1999, dopo aver disputato una sola partita di campionato.

In totale ha collezionato 33 partite in Serie A (9 con la Fiorentina e 24 con il Pisa), nelle quali ha segnato 4 reti (2 con i viola e altrettante con i neroazzurri), 153 in Serie B (65 con l'Empoli, 36 con il Pisa, 21 col Brescia e 31 col Palermo) e 195 in Serie C1.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi ritirato dall'attività agonistica, Cecconi ha intrapreso la carriera di allenatore. Dal 1999 al 2003 ha guidato la Primavera dell'Empoli, con cui ha conquistato il Torneo di Viareggio 2000 e dove ha allenato, tra gli altri, Francesco Lodi e Alessandro Diamanti. Nella stagione 2003-2004 ha allenato la Primavera del Bologna.

Nel 2004 ha firmato per il Prato, in Serie C1, ma si è dimesso dopo solo 4 giornate a seguito di altrettante sconfitte, in polemica con la società e il "gruppo storico" della squadra, che ha accusato di scarso impegno.

Nel 2005 e nella stagione 2006-2007 è stato il secondo di Renzo Ulivieri al Bologna, prendendo il posto di quest'ultimo quando è stato esonerato nell'aprile del 2007, a due mesi dalla fine della stagione.[3]

Nel dicembre 2017 diventa il nuovo responsabile del settore giovanile dell'Empoli.[4]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]
Fiorentina: 1982
Fiorentina: 1982-1983
Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Palermo: 1992-1993 (girone B)
Bologna: 1994-1995 (girone A)
Palermo: 1992-1993
Como: 1996-1997
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Pisa: 1987-1988

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1985-1986 (9 gol)

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Empoli: 2000

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 8 (1991-1992), Panini, 25 giugno 2012, p. 82.
  2. ^ "Cecconi disfattista": licenziato, gazzetta.it, 9 aprile 1998. URL consultato l'8 luglio 2008.
  3. ^ Il Bologna esonera Ulivieri al suo posto il vice Cecconi, repubblica.it, 14 aprile 2008. URL consultato l'8 luglio 2008.
  4. ^ Ufficiale: Empoli, Luca Cecconi nuovo responsabile del settore giovanile, su alfredopedulla.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]