Aldo Boffi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aldo Boffi
Aldo Boffi - Milan.jpg
Boffi al Milano tra gli anni 1930 e 1940
Nazionalità Italia Italia
Altezza 176 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1951
Carriera
Giovanili
19??-19?? Vis Nova
19??-19?? Seregno
Squadre di club1
1933-1936 Seregno 57 (45)
1936-1943 Milano 163 (109)
1944 Milano 1 (0)
1945-1946 Atalanta 17 (3)
1946-1951 Seregno 141 (71)
Nazionale
1938-1939 Italia Italia 2 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Aldo Boffi (Giussano, 26 febbraio 1915Giussano, 26 ottobre 1987) è stato un calciatore italiano, di ruolo centravanti.

A cavallo fra gli anni 1930 e 1940 si alternava nella classifica cannonieri della Serie A con Ettore Puricelli, conquistando tre titoli personali.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Prelevato dalla Vis Nova di Giussano al costo di cinquemila lire, Boffi esordì nel Seregno, in Serie B, nel campionato 1934-1935.

Giocò gli anni migliori della sua carriera nel Milano – nome all'epoca adottato dal Milan per ragioni politiche –, con cui esordì il 1º novembre 1936 contro il Torino, arrivando fra i migliori cannonieri della massima serie già dal secondo anno con 16 reti. Nella stagione 1938-1939 vinse il primo titolo di capocannoniere con 19 reti, in condivisione con il bolognese Ettore Puricelli. Il 20 novembre 1938 esordì anche nella nazionale contro la Svizzera, tuttavia in maglia azzurra non ebbe molta fortuna.

Capocannoniere anche nel campionato 1939-1940 con 24 reti, lo fu anche nell'edizione 1941-1942 con 22, diventando il secondo attaccante dopo Giuseppe Meazza a fare il tris. A tutt'oggi rimane, con 136 reti, il quinto miglior goleador della storia del Milan.

L'ultimo campionato prima dell'interruzione per la seconda guerra mondiale segnò solamente 4 reti. Una volta concluso il conflitto, nel 1945 riprese a giocare con l'Atalanta senza ottenere grandi risultati.

Passato al Seregno, in Serie B, vi giocò dal 1946 al 1951 e in una delle sue ultime partite, nel 1949 (Seregno-Varese 7-1), segnò una quaterna.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Club Campionato Coppe nazionali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1933-1934 Italia Seregno B 1 1
1934-1935 B 26 20 26 20
1935-1936 C 30 25 CI[1] 1 1 31 26
1936-1937 Italia Milano A 22 8 CI 6 7 28 15
1937-1938 A 24 16 CI 4 3 CEC 1 29 19
1938-1939 A 28 19 CI 2 2 30 21
1939-1940 A 30 24 CI 1 31 24
1940-1941 A 23 16 CI 2 2 25 18
1941-1942 A 26 22 CI 5 6 31 28
1942-1943 A 10 4 CI 3 2 13 6
1943-1944 CAI 1 1
1944-1945 TBL 6 5 6 5
Totale Milano 170 114 23 22 1 194 136
1945-1946 Italia Atalanta DN 17 3 17 3
1946-1947 Italia Seregno B 36 32 36 32
1947-1948 B 31 12 31 12
1948-1949 B 30 12 30 12
1949-1950 C 34 15 34 15
1950-1951 B 10 10
Totale Seregno 198 116 1 1 142 117
Totale 385 233 24 23 1 353 256

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
20/11/1938 Bologna Italia Italia 2 – 0 Svizzera Svizzera Amichevole -
26/11/1939 Berlino Germania Germania 5 – 2 Italia Italia Amichevole -
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Seregno: 1949-1950 (girone A)

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1938-1939 (19 gol), 1939-1940 (24 gol), 1941-1942 (22 gol)
1946-1947 (32 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ D'Avanzo, Schmid, p. 84

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Elio Corbani, Pietro Serina, Cent'anni di Atalanta, vol. 2, Bergamo, SESAAB, 2007, ISBN 978-88-903088-0-2.
  • Marco D'Avanzo, Fabrizio Schmid, Storia della Coppa Italia 1935/36, Soccerdata, 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]