Serie B 2021-2022

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Serie B 2021-2022 (disambigua).
Serie B 2021-2022
Serie BKT 2021-2022
Competizione Serie B
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 90ª
Organizzatore Lega B
Date dal 20 agosto 2021
al 6 maggio 2022
Luogo Italia Italia
Partecipanti 20
Formula girone unico, play-off e play-out
Sito web legab.it
Risultati
Vincitore Lecce
(2º titolo)
Altre promozioni Cremonese
Retrocessioni L.R. Vicenza
Alessandria
Crotone
Pordenone
Statistiche
Miglior marcatore Italia Massimo Coda (20)
Incontri disputati 380
Gol segnati 942 (2,48 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2020-2021

La Serie B 2021-2022 è stata la 90ª edizione del secondo livello del campionato italiano di calcio a girone unico, disputata tra il 20 agosto 2021 e il 6 maggio 2022 e conclusa con la vittoria del Lecce, al suo secondo titolo.

Capocannoniere del torneo è stato Massimo Coda (Lecce) con 20 reti, vincendo la classifica marcatori con la maglia del Lecce per la seconda stagione consecutiva.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 luglio 2021 il Consiglio Federale della FIGC ha estromesso il Chievo dal campionato di Serie B per inadempienze fiscali.[1][2] La società veronese ha presentato ricorso presso il Collegio di Garanzia del CONI contro la decisione del Consiglio Federale della FIGC, ma il 26 luglio lo stesso ricorso è stato respinto.[3] Il Chievo ha presentato, quindi, istanza cautelare monocratica presso il TAR del Lazio per impugnare la decisione del Collegio di Garanzia del CONI, ma anche questa è stata respinta.[4] Il 3 agosto la FIGC ha riammesso il Cosenza al campionato di Serie B.[5][6]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

A sostituire le retrocesse Reggiana, Pescara e Virtus Entella, dalla Serie C 2020-2021 sono state promosse il Como, di ritorno in Serie B dopo cinque stagioni d'assenza, il Perugia tornato dopo una stagione d'assenza, la Ternana dopo tre stagioni d'assenza e l'Alessandria tornata nella serie cadetta dopo 46 anni, da vincente dei play-off. L'altra retrocessa, il Cosenza, è stata riammessa in cadetteria in sostituzione del Chievo, non iscritto.

A sostituire le promosse Empoli, Salernitana e Venezia, dalla Serie A 2020-2021 sono retrocesse il Benevento e il Crotone, entrambe di ritorno in cadetteria dopo una stagione, e il Parma, tornato in Serie B dopo tre stagioni trascorse nella massima serie.

La regione più rappresentata in questa stagione è la Lombardia (Brescia, Como, Cremonese e Monza) con quattro squadre. Con tre squadre la Calabria (Crotone, Reggina e Cosenza). Con due squadre ciascuna ci sono il Veneto (Cittadella e L.R. Vicenza), Emilia-Romagna (Parma e SPAL) e Umbria (Perugia e Ternana); con una squadra Campania (Benevento), Friuli-Venezia Giulia (Pordenone), Lazio (Frosinone), Marche (Ascoli), Piemonte (Alessandria), Puglia (Lecce) e Toscana (Pisa).

Resta inalterato sia il numero delle promozioni (2 dirette e una dai play-off) sia quello delle retrocessioni (3 dirette e una dai play-out). Per quanto riguarda il regolamento dei play-off, come successo per l'edizione precedente, la terza classificata non disputerà gli spareggi se avrà un margine di vantaggio di 15 o più punti dalla quarta classificata. Per quanto concerne i play-out, lo spareggio tra la diciassettesima e la sedicesima classificata non si disputerà se il distacco sarà superiore ai 4 punti.

Dal punto di vista regolamentare, viene introdotto, per la prima volta in questa categoria, l'uso della tecnologia VAR[7].

La squadra detentrice del trofeo, vinto nella stagione 2020-2021, è l'Empoli.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Girone d'andata[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del girone d'andata, la capolista è a sorpresa il Pisa, seguito dal Brescia e da un'altra sorpresa in positivo, la Cremonese. Bene anche Benevento, Lecce, Monza, Frosinone e Cittadella in zona play-off, così come le neopromosse Perugia, Ternana e Como, a metà classifica. Dopo un inizio ottimo, la Reggina cala a metà stagione, ritrovandosi a metà classifica. Negativo è, invece, il rendimento del Vicenza penultimo e partito con ben altre ambizioni. Deludono le retrocesse Parma e Crotone, soprattutto quest'ultimo, in zona retrocessione, mentre la SPAL non fa molto meglio. Chiude la classifica un'altra delusione, il Pordenone, in netto calo rispetto alle due precedenti stagioni.

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

La lotta per la promozione diretta si rivela molto avvincente, con sei squadre in lizza fino alle ultime giornate: Lecce, Cremonese, Monza, Benevento, Brescia e Pisa. I primi verdetti arrivano dalla zona retrocessione: alla trentacinquesima giornata è il Pordenone a retrocedere in Serie C con tre giornate d'anticipo, dopo tre stagioni passate in serie cadetta; alla giornata successiva è, invece, la grande delusione Crotone a essere condannato alla retrocessione con due giornate di anticipo nonostante la vittoria sulla Cremonese, a causa della vittoria in contemporanea del Cosenza sul Pordenone. I calabresi diventano così la prima squadra a subire una doppia retrocessione consecutiva dalla Serie A alla Serie C dai tempi del Como nella stagione 2003-2004. Mentre Pisa, Brescia e Benevento calano, al termine della penultima giornata il Lecce è primo, con un punto di vantaggio sul Monza e due sulla Cremonese, divari che lasciano la strada per la promozione in Serie A ancora aperta per le tre compagini, con il Pisa che nutre ancora una tenue speranza di promozione diretta prima della giornata conclusiva. I verdetti si decidono all'ultima giornata: vengono promosse in Serie A il Lecce vincitore del torneo, tornato nella massima categoria dopo due anni di assenza battendo il già retrocesso Pordenone, e la Cremonese, di ritorno in Serie A dopo ventisei anni grazie al successo contro il Como, mentre Vicenza e Cosenza evitano la retrocessione diretta vincendo rispettivamente contro Alessandria e Cittadella e andando così ai play-out. Retrocede direttamente proprio l'Alessandria, di nuovo in terza serie dopo appena un anno. Come l'anno prima, il Monza perde la partita decisiva per la promozione diretta contro il Perugia, mentre il Frosinone perde in casa contro il Pisa, che conclude al terzo posto. Brescia, la sorpresa Ascoli, Benevento (pur chiudendo con tre sconfitte consecutive) e il neopromosso Perugia, quest'ultimo a spese del Frosinone sconfitto (con cui gli umbri sono a pari punti, ma in vantaggio negli scontri diretti), si qualificano ai play-off, con Pisa e Monza che partono dalle semifinali.

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato è iniziato venerdì 20 agosto 2021 con il primo anticipo del torneo, a cui sono seguite le altre partite in programma per sabato 21, domenica 22 agosto 2021. Erano previsti otto turni infrasettimanali, precisamente il 21 e 22 settembre, 27 e 28 ottobre, 30 novembre e 1º dicembre, 28 e 29 dicembre 2021, 1º e 2 marzo, 15 e 16 marzo, 5 e 6 aprile e 25 aprile 2022. Erano in programma inoltre due turni per il 26 dicembre 2021 e il 18 aprile 2022, giorni di Santo Stefano e Pasquetta. Erano previste quattro soste per le Nazionali: il 4 e 5 settembre, 9 e 10 ottobre, 13 e 14 novembre 2021, 26 e 27 marzo 2022.

Successivamente, a causa di diversi casi riscontrati di giocatori positivi al COVID-19, i turni di campionato previsti per il 26 e 29 dicembre 2021 sono stati rinviati al 15 e 22 gennaio 2022 e sono stati aggiunti altri due turni infrasettimanali, svoltisi il 15 e 22 febbraio 2022.[8]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Alessandria dettagli Alessandria Stadio Giuseppe Moccagatta 2º posto in Serie C/A, promosso dopo aver vinto i play-off
Ascoli dettagli Ascoli Piceno Stadio Cino e Lillo Del Duca 16º posto in Serie B
Benevento dettagli Benevento Stadio Ciro Vigorito 18º posto in Serie A, retrocesso
Brescia dettagli Brescia Stadio Mario Rigamonti 7º posto in Serie B
Cittadella dettagli Cittadella (PD) Stadio Piercesare Tombolato 6º posto in Serie B
Como dettagli Como Stadio Giuseppe Sinigaglia 1º posto in Serie C/A, promosso
Cosenza dettagli Cosenza Stadio San Vito-Gigi Marulla 17º posto in Serie B, riammesso
Cremonese dettagli Cremona Stadio Giovanni Zini 13º posto in Serie B
Crotone dettagli Crotone Stadio Ezio Scida 19º posto in Serie A, retrocesso
Frosinone dettagli Frosinone Stadio Benito Stirpe 10º posto in Serie B
Lecce dettagli Lecce Stadio Via del mare 4º posto in Serie B
L.R. Vicenza dettagli Vicenza Stadio Romeo Menti 12º posto in Serie B
Monza dettagli Monza Stadio Brianteo 3º posto in Serie B
Parma dettagli Parma Stadio Ennio Tardini 20º posto in Serie A, retrocesso
Perugia dettagli Perugia Stadio Renato Curi 1º posto in Serie C/B, promosso
Pisa dettagli Pisa Stadio Arena Garibaldi-Romeo Anconetani 14º posto in Serie B
Pordenone dettagli Pordenone Stadio Guido Teghil (Lignano Sabbiadoro) 15º posto in Serie B
Reggina dettagli Reggio Calabria Stadio Oreste Granillo 11º posto in Serie B
SPAL dettagli Ferrara Stadio Paolo Mazza 9º posto in Serie B
Ternana dettagli Terni Stadio Libero Liberati 1º posto in Serie C/C, promossa

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Giocatore più presente
(tra parentesi il numero delle presenze)
Capocannoniere
(tra parentesi il numero dei gol segnati)
Alessandria Italia Moreno Longo Italia Matteo Pisseri (37) Italia Simone Corazza (12)
Ascoli Italia Andrea Sottil Italia Nicola Leali,
Marocco Soufiane Bidaoui (36)
Italia Federico Dionisi (9)
Benevento Italia Fabio Caserta Italia Gennaro Acampora (37) Perù Gianluca Lapadula (11)
Brescia[9][10] Italia Filippo Inzaghi (1ª-31ª)
Italia Eugenio Corini (32ª-38ª e play-off)
Italia Stefano Moreo,
Francia Mattéo Tramoni (38)
Italia Stefano Moreo (9)
Cittadella Italia Edoardo Gorini Italia Mirko Antonucci,
Italia Alessio Vita (36)
Italia Enrico Baldini (10)
Como Italia Giacomo Gattuso Italia Alessandro Bellemo (37) Italia Alberto Cerri (10)
Cosenza[11][12][13][14] Italia Marco Zaffaroni (1ª-16ª)
Italia Roberto Occhiuzzi (17ª-23ª)
Italia Pierpaolo Bisoli (24ª-38ª e play-out)
Italia Giuseppe Caso (37) Argentina Joaquín Larrivey (6)
Cremonese Italia Fabio Pecchia Italia Marco Carnesecchi,
Italia Luca Zanimacchia (36)
Italia Cristian Buonaiuto,
Italia Daniel Ciofani,
Italia Luca Zanimacchia (8)
Crotone[15][16] Italia Francesco Modesto (1ª-10ª)
Italia Pasquale Marino (11ª-17ª)
Italia Francesco Modesto (18ª-38ª)
Croazia Mirko Marić (36) Croazia Mirko Marić (11)
Frosinone Italia Fabio Grosso Italia Daniel Boloca (36) Francia Gabriel Charpentier (10)
Lecce Italia Marco Baroni Danimarca Morten Hjulmand,
Italia Fabio Lucioni (37)
Italia Massimo Coda (20)
L.R. Vicenza[17][18][19] Italia Domenico Di Carlo (1ª-5ª)
Italia Cristian Brocchi (6ª-34ª)
Italia Francesco Baldini (35ª-38ª e play-out)
Italia Nicola Dalmonte,
Italia Loris Zonta (34)
Italia Davide Diaw (7)
Monza Italia Giovanni Stroppa Italia Michele Di Gregorio (37) Portogallo Dany Mota (11)
Parma[20][21] Italia Enzo Maresca (1ª-13ª)
Italia Giuseppe Iachini (14ª-38ª)
Croazia Stanko Jurić (36) Argentina Franco Vázquez (14)
Perugia Italia Massimiliano Alvini Argentina Leandro Chichizola (38) Italia Manuel De Luca (10)
Pisa Italia Luca D'Angelo Francia Maxime Leverbe (37) Romania George Pușcaș (8)
Pordenone[22][23][24][25] Italia Massimo Paci (1ª-2ª)
Italia Massimo Rastelli (3ª-8ª)
Italia Bruno Tedino (9ª-38ª)
Italia Nicolò Cambiaghi (36) Italia Nicolò Cambiaghi (7)
Reggina[26][27][28][29] Italia Alfredo Aglietti (1ª-17ª)
Italia Domenico Toscano (18ª-20ª)
Italia Roberto Stellone (21ª-38ª)
Italia Lorenzo Crisetig (36) Bulgaria Andrej Gălăbinov (9)
SPAL[30][31] Spagna Josep Clotet Ruiz (1ª-18ª)
Italia Roberto Venturato (19ª-38ª)
Italia Salvatore Esposito (35) Italia Lorenzo Colombo,
Italia Marco Mancosu (6)
Ternana Italia Cristiano Lucarelli Italia Antony Iannarilli (36) Italia Alfredo Donnarumma (14)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Lecce 71 38 19 14 5 59 31 +28
1uparrow green.svg 2. Cremonese 69 38 20 9 9 57 39 +18
Noatunloopsong (nuvola).svg 3. Pisa 67 38 18 13 7 48 35 +13
Noatunloopsong (nuvola).svg 4. Monza 67 38 19 10 9 60 38 +22
Noatunloopsong (nuvola).svg 5. Brescia 66 38 17 15 6 55 35 +20
Noatunloopsong (nuvola).svg 6. Ascoli 65 38 19 8 11 52 42 +10
Noatunloopsong (nuvola).svg 7. Benevento 63 38 18 9 11 62 39 +23
Noatunloopsong (nuvola).svg 8. Perugia 58 38 14 16 8 40 32 +8
9. Frosinone 58 38 15 13 10 58 45 +13
10. Ternana 54 38 15 9 14 58 61 -3
11. Cittadella 52 38 13 13 12 38 36 +2
12. Parma 49 38 11 16 11 48 43 +5
13. Como 47 38 11 14 13 49 54 -5
14. Reggina (-2) 46 38 13 9 16 31 49 -18
15. SPAL 42 38 9 15 14 46 54 -8
Noatunloopsong (nuvola).svg 16. Cosenza 35 38 8 11 19 36 59 -23
Noatunloopsong (nuvola).svg 17. L.R. Vicenza 34 38 9 7 22 38 59 -21
1downarrow red.svg 18. Alessandria 34 38 8 10 20 37 59 -22
1downarrow red.svg 19. Crotone 26 38 4 14 20 41 61 -20
1downarrow red.svg 20. Pordenone 18 38 3 9 26 29 71 -42
Legenda:
      Promossi in Serie A 2022-2023.
Noatunloopsong (nuvola).svg  Ammessi ai play-off o ai play-out.
      Retrocessi in Serie C 2022-2023.
Regolamento:
Tre punti per la vittoria, uno per il pareggio, zero per la sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti.
  • Differenza reti negli scontri diretti.
  • Differenza reti generale.
  • Reti realizzate in generale.
  • Sorteggio.

Note:

La Reggina ha scontato 2 punti di penalizzazione.[32]

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Unione Sportiva Lecce 2021-2022.
Formazione tipo (4-3-3) Giocatori (presenze)
Brasile Gabriel (31)
Francia Valentin Gendrey (29)
Italia Fabio Lucioni (37)
Italia Alessandro Tuia (19)
Italia Antonino Gallo (26)
Slovenia Žan Majer (24)
Danimarca Morten Hjulmand (37)
Italia Mario Gargiulo (32)
Brasile Gabriel Strefezza (35)
Italia Massimo Coda (36)
Italia Francesco Di Mariano (29)
Allenatore: Italia Marco Baroni
Altri giocatori: Arturo Calabresi (31), Alexis Blin (26), Þórir Jóhann Helgason (25), Pablo Rodríguez (25), Marcin Listkowski (23), Antonio Barreca (22), John Björkengren (22), Marco Olivieri (18), Kastriot Dermaku (15), Antonino Ragusa (15), Paolo Faragò (8), Biagio Meccariello (8), Luca Paganini (7), Lorenco Šimić (7), Raúl Asencio (5), Marco Bleve (5), Alessandro Plizzari (3), Brayan Vera (2), Brynjar Ingi Bjarnason (1).

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ogni riga indica i risultati casalinghi della squadra segnata a inizio della riga, contro le squadre segnate colonna per colonna (che invece avranno giocato l'incontro in trasferta). Al contrario, leggendo la colonna di una squadra si avranno i risultati ottenuti dalla stessa in trasferta, contro le squadre segnate in ogni riga, che invece avranno giocato l'incontro in casa.

ALE ASC BEN BRE CIT COM COS CRE CRO FRO LEC LRV MON PAR PER PIS POR REG SPA TER
Alessandria –––– 1-3 2-0 1-3 0-1 1-1 1-0 1-0 1-0 1-1 1-1 0-1 0-3 0-2 1-2 1-1 2-0 0-0 2-2 0-2
Ascoli 3-0 –––– 0-2 2-3 0-0 1-1 1-0 1-4 2-1 1-1 1-1 2-1 1-1 0-0 0-1 2-0 1-0 2-0 0-1 4-1
Benevento 4-3 0-2 –––– 0-1 4-1 5-0 3-0 1-1 3-1 1-4 0-0 1-0 3-1 0-0 0-0 5-1 2-1 4-0 1-2 1-2
Brescia 1-1 2-0 2-2 –––– 1-1 2-4 5-1 1-0 2-2 2-2 1-1 2-0 0-2 1-0 2-1 0-1 1-0 3-0 1-1 1-1
Cittadella 1-2 2-0 0-1 1-0 –––– 2-2 1-1 0-2 4-2 3-0 1-2 1-0 1-2 1-2 0-0 2-0 1-0 0-0 0-0 1-2
Como 2-0 0-1 1-1 1-1 1-2 –––– 2-1 1-2 1-1 0-2 1-1 0-2 2-0 1-1 4-1 0-1 1-0 1-1 0-2 1-1
Cosenza 2-1 1-3 1-0 0-0 1-0 2-0 –––– 0-2 1-0 1-1 2-2 2-1 0-2 1-3 1-2 0-2 3-1 0-1 0-1 3-1
Cremonese 2-1 0-1 1-1 2-1 2-0 2-0 3-1 –––– 3-2 1-1 3-0 0-0 3-2 3-1 0-3 1-1 2-1 1-1 1-1 2-0
Crotone 0-0 2-2 0-2 0-1 0-0 2-2 3-3 3-1 –––– 2-0 0-3 0-1 1-1 0-1 1-1 2-1 4-1 1-1 1-2 1-2
Frosinone 3-0 2-1 2-0 2-2 0-1 1-2 1-0 2-1 2-1 –––– 0-0 2-0 4-1 2-2 0-0 1-2 2-2 3-0 4-0 1-1
Lecce 3-2 3-1 1-1 1-1 1-2 1-1 3-1 2-1 3-0 1-0 –––– 2-1 3-0 4-0 0-0 2-0 1-0 2-0 1-0 3-3
L.R. Vicenza 2-1 2-0 2-3 2-3 3-3 0-1 0-0 0-1 1-1 0-2 2-1 –––– 1-1 0-1 1-2 1-3 1-0 0-1 1-1 3-1
Monza 1-0 2-0 3-0 1-1 1-0 3-2 4-1 1-0 1-0 3-2 0-1 4-0 –––– 1-1 2-2 1-2 3-1 1-0 4-0 1-1
Parma 2-2 0-1 1-0 0-1 1-1 4-3 1-1 1-2 1-1 0-1 0-0 1-0 0-0 –––– 1-1 1-1 4-1 1-1 4-0 2-3
Perugia 1-1 2-3 0-1 1-0 1-1 0-1 1-1 0-0 2-0 3-0 1-1 1-0 1-0 2-1 –––– 1-1 0-1 0-2 1-1 1-1
Pisa 2-0 1-1 1-0 0-0 1-0 3-1 1-1 3-0 3-2 1-3 1-0 2-2 2-1 0-0 1-1 –––– 1-1 2-0 1-0 0-0
Pordenone 2-0 0-1 1-4 1-1 0-1 1-1 1-1 2-2 3-3 2-0 0-1 2-4 1-4 0-4 0-1 0-1 –––– 1-1 1-1 1-3
Reggina 0-4 1-2 0-3 0-2 0-1 1-4 1-0 1-2 1-0 0-0 1-0 3-1 0-0 2-1 0-1 1-0 2-0 –––– 2-1 3-2
SPAL 2-3 1-2 1-1 0-2 0-0 1-1 2-2 0-2 1-1 3-0 1-3 3-2 1-1 2-2 1-2 0-0 5-0 1-3 –––– 5-1
Ternana 3-0 2-4 0-2 0-2 1-1 1-2 2-0 1-2 1-0 4-4 1-4 5-0 0-1 3-1 1-0 1-4 1-0 2-0 1-0 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario è stato sorteggiato il 24 luglio 2021 a Ferrara.

andata (1ª) 1ª giornata ritorno (20ª)
22 ago. 1-0 Ascoli-Cosenza 3-1 22 gen.
4-3 Benevento-Alessandria 0-2
21 ago. 1-0 Cittadella-L.R. Vicenza 3-3 23 gen.
22 ago. 3-0 Cremonese-Lecce 1-2
2-2 Crotone-Como 1-1 22 gen.
20 ago. 2-2 Frosinone-Parma 1-0 21 gen.
22 ago. 1-0 Pisa-SPAL 0-0 22 gen.
21 ago. 0-1 Pordenone-Perugia 1-0
22 ago. 0-0 Reggina-Monza 0-1
0-2 Ternana-Brescia 1-1
andata (2ª) 2ª giornata ritorno (21ª)
27 ago. 5-1 Brescia-Cosenza 0-0 5 feb.
29 ago. 4-2 Cittadella-Crotone 0-0
28 ago. 0-2 L.R. Vicenza-Frosinone 0-2
29 ago. 1-1 Lecce-Como 1-1
1-0 Monza-Cremonese 2-3 6 feb.
1-0 Parma-Benevento 0-0 5 feb.
28 ago. 2-3 Perugia-Ascoli 1-0
27 ago. 2-0 Pisa-Alessandria 1-1
29 ago. 3-2 Reggina-Ternana 0-2
5-0 SPAL-Pordenone 1-1 6 feb.


andata (3ª) 3ª giornata ritorno (22ª)
11 set. 1-3 Alessandria-Brescia 1-1 13 feb.
10 set. 0-0 Benevento-Lecce 1-1
11 set. 0-1 Como-Ascoli 1-1
12 set. 2-0 Cremonese-Cittadella 2-0 12 feb.
11 set. 1-1 Crotone-Reggina 0-1
0-0 Frosinone-Perugia 0-3
12 set. 0-4 Pordenone-Parma 1-4
11 set. 1-1 SPAL-Monza 0-4
1-4 Ternana-Pisa 0-0
12 set. 2-1 Cosenza-L.R. Vicenza 0-0
andata (4ª) 4ª giornata ritorno (23ª)
18 set. 0-2 Ascoli-Benevento 2-0 16 feb.
17 set. 2-2 Brescia-Crotone 1-0
18 set. 1-0 Cittadella-Pordenone 1-0 15 feb.
17 set. 0-2 Como-Frosinone 2-1 16 feb.
18 set. 1-3 L.R. Vicenza-Pisa 2-2 15 feb.
3-2 Lecce-Alessandria 1-1 16 feb.
1-1 Monza-Ternana 1-0 15 feb.
19 set. 1-2 Parma-Cremonese 1-3
18 set. 1-1 Perugia-Cosenza 2-1
2-1 Reggina-SPAL 3-1


andata (5ª) 5ª giornata ritorno (24ª)
21 set. 1-3 Alessandria-Ascoli 0-3 19 feb.
4-1 Benevento-Cittadella 1-0 20 feb.
22 set. 0-3 Cremonese-Perugia 0-0 19 feb.
21 set. 0-3 Crotone-Lecce 0-3 20 feb.
20 set. 2-2 Frosinone-Brescia 2-2
21 set. 2-1 Pisa-Monza 2-1 19 feb.
1-1 Pordenone-Reggina 0-2
3-2 SPAL-L.R. Vicenza 1-1
22 set. 3-1 Ternana-Parma 3-2
21 set. 2-0 Cosenza-Como 1-2 20 feb.
andata (6ª) 6ª giornata ritorno (25ª)
25 set. 2-3 Ascoli-Brescia 0-2 23 feb.
1-2 Cittadella-Lecce 2-1
1-1 Como-Benevento 0-5
26 set. 0-1 L.R. Vicenza-Cremonese 0-0 22 feb.
25 set. 3-1 Monza-Pordenone 4-1
26 set. 1-1 Parma-Pisa 0-0
1-1 Perugia-Alessandria 2-1
25 set. 0-0 Reggina-Frosinone 0-3 23 feb.
26 set. 1-0 Ternana-SPAL 1-5 22 feb.
25 set. 1-0 Cosenza-Crotone 3-3 23 feb.


andata (7ª) 7ª giornata ritorno (26ª)
2 ott. 1-0 Alessandria-Cosenza 1-2 26 feb.
3 ott. 0-0 Benevento-Perugia 1-0
2-4 Brescia-Como 1-1
2 ott. 2-0 Cremonese-Ternana 2-1
2-2 Crotone-Ascoli 1-2 27 feb.
0-1 Frosinone-Cittadella 0-3
1º ott. 3-0 Lecce-Monza 1-0
2 ott. 2-0 Pisa-Reggina 0-1
3 ott. 2-4 Pordenone-L.R. Vicenza 0-1 26 feb.
2 ott. 2-2 SPAL-Parma 0-4
andata (8ª) 8ª giornata ritorno (27ª)
16 ott. 1-1 Ascoli-Lecce 1-3 2 mar.
17 ott. 0-0 Cittadella-SPAL 0-0
16 ott. 2-0 Como-Alessandria 1-1 1º mar.
17 ott. 1-1 Cremonese-Benevento 1-1
16 ott. 2-1 Crotone-Pisa 2-3 2 mar.
0-1 L.R. Vicenza-Reggina 1-3
17 ott. 0-0 Parma-Monza 1-1
16 ott. 1-0 Perugia-Brescia 1-2 1º mar.
1-3 Pordenone-Ternana 0-1
1-1 Cosenza-Frosinone 0-1 2 mar.


andata (9ª) 9ª giornata ritorno (28ª)
22 ott. 1-0 Alessandria-Crotone 0-0 6 mar.
23 ott. 3-0 Benevento-Cosenza 0-1 14 apr.
1-0 Brescia-Cremonese 1-2 5 mar.
2-1 Frosinone-Ascoli 1-1 6 mar.
0-0 Lecce-Perugia 1-1
1-0 Monza-Cittadella 2-1 5 mar.
24 ott. 1-1 Pisa-Pordenone 1-0
2-1 Reggina-Parma 1-1
1-1 SPAL-Como 2-0
23 ott. 5-0 Ternana-L.R. Vicenza 1-3 6 mar.
andata (10ª) 10ª giornata ritorno (29ª)
28 ott. 1-1 Alessandria-Frosinone 0-3 12 mar.
0-1 Ascoli-SPAL 2-1
1-1 Brescia-Lecce 1-1
1-2 Cittadella-Parma 1-1 11 mar.
1-0 Como-Pordenone 1-1 12 mar.
1-1 Cremonese-Pisa 0-3 13 mar.
0-2 Crotone-Benevento 1-3 12 mar.
27 ott. 1-1 L.R. Vicenza-Monza 0-4
28 ott. 0-2 Perugia-Reggina 1-0
27 ott. 3-1 Cosenza-Ternana 0-2


andata (11ª) 11ª giornata ritorno (30ª)
1º nov. 0-1 Benevento-Brescia 2-2 15 mar.
2-1 Frosinone-Crotone 0-2
3-1 Lecce-Cosenza 2-2
1-0 Monza-Alessandria 3-0
1-0 Parma-L.R. Vicenza 1-0
1-1 Pisa-Ascoli 0-2 16 mar.
2-2 Pordenone-Cremonese 1-2
0-1 Reggina-Cittadella 0-0 15 mar.
1-2 SPAL-Perugia 1-1 16 mar.
1-2 Ternana-Como 1-1 15 mar.
andata (12ª) 12ª giornata ritorno (31ª)
6 nov. 0-2 Alessandria-Ternana 0-3 19 mar.
2-1 Ascoli-L.R. Vicenza 0-2 20 mar.
1-4 Benevento-Frosinone 0-2 19 mar.
1-0 Brescia-Pordenone 1-1 20 mar.
7 nov. 2-0 Cittadella-Pisa 0-1
6 nov. 4-1 Como-Perugia 1-0
1-1 Cremonese-SPAL 2-0
7 nov. 1-1 Crotone-Monza 0-1 19 mar.
4-0 Lecce-Parma 0-0
5 nov. 0-1 Cosenza-Reggina 0-1


andata (13ª) 13ª giornata ritorno (32ª)
20 nov. 0-0 Frosinone-Lecce 0-1 2 apr.
2-3 L.R. Vicenza-Brescia 0-2 3 apr.
21 nov. 3-2 Monza-Como 0-2
1-1 Parma-Cosenza 3-1 2 apr.
20 nov. 2-0 Perugia-Crotone 1-1 3 apr.
21 nov. 1-0 Pisa-Benevento 1-5 2 apr.
20 nov. 0-1 Pordenone-Ascoli 0-1
21 nov. 1-2 Reggina-Cremonese 1-1
20 nov. 2-3 SPAL-Alessandria 2-2
1-1 Ternana-Cittadella 2-1
andata (14ª) 14ª giornata ritorno (33ª)
27 nov. 1-0 Alessandria-Cremonese 1-2 5 apr.
1-1 Ascoli-Monza 0-2 6 apr.
4-0 Benevento-Reggina 3-0 5 apr.
0-1 Brescia-Pisa 0-0 6 apr.
28 nov. 1-1 Como-Parma 3-4
26 nov. 0-1 Crotone-L.R. Vicenza 1-1
27 nov. 2-2 Frosinone-Pordenone 0-2 5 apr.
26 nov. 3-3 Lecce-Ternana 4-1
27 nov. 1-1 Perugia-Cittadella 0-0 6 apr.
0-1 Cosenza-SPAL 2-2 5 apr.


andata (15ª) 15ª giornata ritorno (34ª)
1º dic. 2-2 Cittadella-Como 2-1 9 apr.
30 nov. 1-1 Cremonese-Frosinone 1-2
2-3 L.R. Vicenza-Benevento 0-1 10 apr.
4-1 Monza-Cosenza 2-0
1º dic. 0-1 Parma-Brescia 0-1 11 apr.
30 nov. 1-1 Pisa-Perugia 1-1 10 apr.
2-0 Pordenone-Alessandria 0-2 9 apr.
1-2 Reggina-Ascoli 0-2 10 apr.
1-3 SPAL-Lecce 0-1 9 apr.
29 nov. 1-0 Ternana-Crotone 2-1 10 apr.
andata (16ª) 16ª giornata ritorno (35ª)
5 dic. 0-1 Alessandria-Cittadella 2-1 18 apr.
0-0 Ascoli-Parma 1-0
4 dic. 2-1 Benevento-Pordenone 4-1
5 dic. 0-2 Brescia-Monza 1-1
0-1 Como-Pisa 1-3
4 dic. 0-2 Cosenza-Cremonese 1-3
4 dic. 1-2 Crotone-SPAL 1-1
1-1 Frosinone-Ternana 4-4
2-0 Lecce-Reggina 0-1
3 dic. 1-0 Perugia-L.R. Vicenza 2-1


andata (17ª) 17ª giornata ritorno (36ª)
11 dic. 2-0 Cittadella-Ascoli 0-0 25 apr.
10 dic. 3-2 Cremonese-Crotone 1-3
12 dic. 0-1 L.R. Vicenza-Como 2-0
11 dic. 3-2 Monza-Frosinone 1-4
12 dic. 1-1 Parma-Perugia 1-2
11 dic. 1-0 Pisa-Lecce 0-2
1-1 Pordenone-Cosenza 1-3
12 dic. 0-4 Reggina-Alessandria 0-0
11 dic. 0-2 SPAL-Brescia 1-1
10 dic. 0-2 Ternana-Benevento 2-1
andata (18ª) 18ª giornata ritorno (37ª)
19 dic. 0-2 Alessandria-Parma 2-2 30 apr.
18 dic. 1-4 Ascoli-Cremonese 1-0
13 gen. 3-1 Benevento-Monza 0-3
19 dic. 1-1 Brescia-Cittadella 0-1
18 dic. 1-1 Como-Reggina 4-1
4-1 Crotone-Pordenone 3-3
4-0 Frosinone-SPAL 0-3
26 gen. 2-1 Lecce-L.R. Vicenza 1-2
19 dic. 1-1 Perugia-Ternana 0-1
18 dic. 0-2 Cosenza-Pisa 1-1


andata (19ª) 19ª giornata ritorno (38ª)
30 gen. 1-1 Cittadella-Cosenza 0-1 6 mag.
15 gen. 2-0 Cremonese-Como 2-1
30 gen. 2-1 L.R. Vicenza-Alessandria 1-0
16 gen. 2-2 Monza-Perugia 0-1
30 gen. 1-1 Parma-Crotone 1-0
15 gen. 1-3 Pisa-Frosinone 2-1
16 gen. 0-1 Pordenone-Lecce 0-1
15 gen. 0-2 Reggina-Brescia 0-3
16 gen. 1-1 SPAL-Benevento 2-1
14 gen. 2-4 Ternana-Ascoli 1-4

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Il terzo e ultimo posto utile alla promozione in Serie A, qualora il distacco tra la terza e la quarta in classifica non sia superiore a 14 punti, è assegnato tramite play-off a sei (strutturati attraverso un turno preliminare, semifinali e finale) a cui accedono le formazioni classificate dalla terza all'ottava posizione della graduatoria: la quinta affronta l'ottava e la vincitrice gioca poi contro la quarta; la sesta incontra la settima e la vincitrice sfida la terza. Le due vincenti disputano infine la finale per la promozione. Il regolamento dei play-off stabilisce quanto segue:[33]

  • I turni preliminari tra quinta e ottava e tra sesta e settima prevedono una partita unica sul campo della meglio piazzata nella stagione regolare. Nel caso di pareggio al termine dei tempi regolamentari, si disputano i supplementari. Se persiste la parità, passa il turno la squadra meglio classificata nella stagione regolare, senza effettuare i calci di rigore.
  • Le semifinali prevedono una gara di andata in casa delle squadre che hanno disputato il turno preliminare e una di ritorno in casa della terza e della quarta classificata nella stagione regolare. In caso di parità nel risultato aggregato, passa in finale la squadra meglio classificata nella stagione regolare, senza la disputa dei supplementari e tantomeno dei calci di rigore.
  • La finale si disputa tra le vincenti delle semifinali con gare di andata e ritorno, quest'ultima in casa della meglio classificata in campionato. In caso di parità, viene promossa in Serie A la squadra meglio classificata nella stagione regolare, senza la disputa dei supplementari e tantomeno dei calci di rigore. Nel caso in cui le due finaliste avessero terminato la stagione regolare a pari punti, la gara di ritorno prevederebbe i tempi supplementari ed eventuali calci di rigore.

Nel caso in cui la differenza di punti tra la terza e la quarta in classifica sia di 15 punti o superiore, i play-off non vengono disputati e la terza in classifica viene promossa direttamente in Serie A.

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Quarti di finale Semifinali Finale
5 Brescia (dts) 3
8 Perugia 2 5 Brescia 1 1 2
4 Monza 2 2 4
4 Monza 0
6 Ascoli 0 3 Pisa 0
7 Benevento 1 7 Benevento 1 0 1
3 Pisa[34] 0 1 1

Turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Ascoli 0-1 Benevento Ascoli Piceno, 13 maggio 2022
Brescia 3-2 (dts) Perugia Brescia, 14 maggio 2022

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Benevento 1-0 Pisa Benevento, 17 maggio 2022
Pisa[34] 1-0 Benevento Pisa, 21 maggio 2022
Brescia 1-2 Monza Brescia, 18 maggio 2022
Monza 2-1 Brescia Monza, 22 maggio 2022

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Monza 20:30 Pisa Monza, 26 maggio 2022
Pisa 20:30 Monza Pisa, 29 maggio 2022

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

I play-out si disputano tra la sedicesima e la diciassettesima classificata nella stagione regolare, qualora il distacco in classifica tra queste due squadre non superi i 5 punti, con gara di andata in casa della diciassettesima e gara di ritorno in casa della sedicesima. Il regolamento che stabilisce la squadra vincitrice dei play-out è identico a quello della finale dei play-off per la promozione: in caso di parità al termine delle due partite, si salva la squadra che ha ottenuto il miglior piazzamento nella stagione regolare tra le due (in tal caso la squadra al 16º posto), tuttavia il match verrebbe prolungato ai tempi supplementari ed eventualmente ai calci di rigore qualora le due squadre avessero terminato la stagione regolare a pari punti.

Risultati Luogo e data
L.R. Vicenza 1-0 Cosenza Vicenza, 12 maggio 2022
Cosenza 2-0 L.R. Vicenza Cosenza, 20 maggio 2022

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
Pisa
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª 35ª 36ª 37ª 38ª
Alessandria 0 0 0 0 0 1 4 4 7 8 8 8 11 14 14 14 17 17 17 20 21 22 23 23 23 23 24 25 25 25 25 26 26 29 32 33 34 34
Ascoli 3 6 9 9 12 12 13 14 14 14 15 18 21 22 25 26 26 26 29 32 32 33 36 39 39 42 42 43 46 49 49 52 52 55 58 59 62 65
Benevento 3 3 4 7 10 11 12 13 16 19 19 19 19 22 25 28 31 34 35 35 36 37 37 40 43 46 47 47* 50 51 51 54 57 60 63 63 63 63
Brescia 3 6 9 10 11 14 14 14 17 18 21 24 27 27 30 30 33 34 37 38 39 40 43 44 47 48 51 51 52 53 54 57 58 61 62 63 63 66
Cittadella 3 6 6 9 9 9 12 13 13 13 16 19 20 21 22 25 28 29 29* 30 32* 32 35 35 38 41 42 42 43 44 44 44 45 48 48 49 52 52
Como 1 2 2 2 2 3 6 9 10 13 16 19 19 20 21 21 24 25 25 26 27 28 31 34 34 35 36 36 37 38 41 44 44 44 44 44 47 47
Cosenza 0 0 3 4 7 10 10 11 11 14 14 14 15 15 15 15 16 16 16* 16 18* 19 19 19 20 23 23 23* 23 24 24 24 25 25 28* 31 32 35
Cremonese 3 3 6 9 9 12 15 16 16 17 18 19 22 22 23 26 29 32 35 35 38 41 44 45 46 49 50 53 53 56 59 60 63 63 66 66 66 69
Crotone 1 1 2 3 3 3 4 7 7 7 7 8 8 8 8 8 8 11 11* 12 14* 14 14 14 15 15 15 16 16 19 19 20 21 21 22 25 26 26
Frosinone 1 4 5 8 9 10 10 11 14 15 18 21 22 23 24 25 25 28 31 34 37 37 37 38 41 41 44 45 48 48 51 51 51 54 55 58 58 58
Lecce 0 1 2 5 8 11 14 15 16 17 20 23 24 25 28 31 31 31* 34 37 41* 42 43 46 46 49 52 53 54 55 56 59 62 65 65 68 68 71
L.R. Vicenza 0 0 0 0 0 0 3 3 3 4 4 4 4 7 7 7 7 7 7* 8 11* 12 13 14 15 18 18 21 21 21 24 24 25 25 25 28 31 34
Monza 1 4 5 6 6 9 9 10 13 14 17 18 21 22 25 28 31 31 32 35 35 38 41 41 44 44 45 48 51 54 57 57 60 63 64 64 67 67
Parma 1 4 7 7 7 8 9 10 10 13 16 16 17 18 18 19 20 23 23* 23 25* 28 28 28 29 32 33 34 35 38 39 42 45 45 45 45 46 49
Perugia 3 3 4 5 8 9 10 13 14 14 17 17 20 21 22 25 26 27 28 28 31 34 37 38 41 41 41 42 45 46 46 47 48 49 52 55 55 58
Pisa 3 6 9 12 15 16 19 19 20 21 22 22 25 28 29 32 35 38 38 39 40 41 42 45 46 46 49 52 55 55 58 58 59 60 63 63 64 67
Pordenone 0 0 0 0 1 1 1 1 2 2 3 3 3 4 7 7 8 8 8 11 12 12 12 12 12 12 12 12 13 13 14 14 17 17 17 17 18 18
Reggina 1 4 5 8 9 10 10 13 16 19 19 22 22 22 22 22 22 23 23 23 23 26 29 32 32 35 38 39 39 40 43 44 44 44 47 46* 46 46
SPAL 0 3 4 4 7 7 8 9 10 13 13 14 14 17 17 20 20 20 21 22 23 23 23 24 27 27 28 31 31 32 32 33 34 34 35 36 39 42
Ternana 0 0 0 1 4 7 7 10 13 13 13 16 17 18 21 22 22 23 23 24 27 28 28 31 31 31 34 34 37 38 41 44 44 47 48 51 54 54

NOTA: l'asterisco indica che l'incontro è stato rinviato o sospeso ed è presente sia in corrispondenza del turno rinviato sia in corrispondenza del turno immediatamente successivo al recupero: esso serve a segnalare che, nella stessa giornata successiva al recupero, la formazione vincente dispone di un punteggio maggiore. L'asterisco non compare con la squadra che esce sconfitta dal recupero (né in corrispondenza del rinvio, né per il recupero stesso), invece è da usare con entrambe le squadre se il recupero termina con un pareggio: in caso di pareggio o vittoria nella partita del recupero, può comportare un incremento potenziale "anomalo" (cioè di 2 punti o superiore ai 3 punti) nella giornata seguente dove il punteggio terrà conto di entrambe le partite (quella recuperata nel turno precedente e quella regolarmente giocata nel turno successivo: pareggio-pareggio = 2 punti; pareggio-vittoria o vittoria-pareggio = 4 punti; vittoria-vittoria = 6 punti).

Classifiche di rendimento[modifica | modifica wikitesto]

Rendimento andata-ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Andata Ritorno
Pisa 38 Ascoli 36
Lecce 37 Monza 35
Brescia 37 Lecce 34
Benevento 35 Cremonese 34
Cremonese 35 Ternana 31
Monza 32 Perugia 30
Frosinone 31 Brescia 29
Cittadella 30 Pisa 29
Ascoli 29 Benevento 28
Perugia 28 Frosinone 27
Como 25 Parma 25
Parma 24 L.R. Vicenza 24
Reggina 23 Cittadella 22
Ternana 23 Como 22
SPAL 21 Reggina 22 (-2)
Alessandria 17 SPAL 21
Cosenza 17 Cosenza 18
Crotone 12 Alessandria 17
L.R. Vicenza 10 Crotone 14
Pordenone 8 Pordenone 10
Rendimento casa-trasferta[modifica | modifica wikitesto]
Casa Trasferta
Lecce 44 Ascoli 35
Monza 43 Brescia 34
Cremonese 39 Perugia 32
Pisa 38 Cremonese 30
Frosinone 36 Benevento 29
Benevento 34 Pisa 29
Brescia 32 Lecce 27
Ascoli 30 Cittadella 26
Ternana 29 Como 25
Reggina 29 Parma 25
Cosenza 27 Ternana 25
Cittadella 26 Monza 24
Perugia 26 Frosinone 22
Parma 24 SPAL 22
Como 22 Reggina 19
Alessandria 21 L.R. Vicenza 14
SPAL 20 Alessandria 13
L.R. Vicenza 20 Cosenza 8
Crotone 20 Crotone 6
Pordenone 13 Pordenone 5

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Cremonese (20)
  • Maggior numero di pareggi: Parma e Perugia (16)
  • Maggior numero di sconfitte: Pordenone (26)
  • Minor numero di vittorie: Pordenone (3)
  • Minor numero di pareggi: L.R. Vicenza (7)
  • Minor numero di sconfitte: Lecce (5)
  • Miglior attacco: Benevento (62 gol fatti)
  • Peggior attacco: Pordenone (29 gol fatti)
  • Miglior difesa: Lecce (31 gol subiti)
  • Peggior difesa: Pordenone (71 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Lecce (+28)
  • Peggior differenza reti: Pordenone (-42)
  • Miglior serie positiva: Lecce (15, 2ª-16ª giornata)
  • Peggior serie negativa: Pordenone (7, 22ª-28ª giornata)
  • Maggior numero di vittorie consecutive: Benevento (5, 14ª-18ª giornata) e Pisa (5, 1ª-5ª giornata)

Partite

  • Partita con più gol: Ternana-Frosinone 4-4 (8, 35ª giornata)
  • Maggior scarto di gol: SPAL-Pordenone, Ternana-L.R. Vicenza e Benevento-Como 5-0 (5 - 2ª, 9ª, 25ª giornata)
  • Maggior numero di reti in una giornata: 35 (2ª e 5ª giornata)
  • Maggior numero di espulsioni in una giornata: 5 (18ª giornata)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Rigori Giocatore Squadra
20 6 Italia Massimo Coda Lecce
14 1 Italia Alfredo Donnarumma Ternana
14 Brasile Gabriel Strefezza Lecce
14 Argentina Franco Vázquez Parma
12 2 Italia Simone Corazza Alessandria
11 6 Croazia Mirko Marić Crotone
11 2 Perù Gianluca Lapadula Benevento
11 Portogallo Dany Mota Monza
10 5 Italia Enrico Baldini Cittadella
10 4 Italia Manuel De Luca Perugia
10 4 Italia Mattia Valoti Monza
10 1 Italia Alberto Cerri Como
10 1 Francia Gabriel Charpentier Frosinone

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chievo escluso dalla serie B. Fuori dalla LegaPro 5 club, su repubblica.it, 15 luglio 2021.
  2. ^ Comunicato ufficiale FIGC 12/A (PDF), su figc.it, 16 luglio 2021.
  3. ^ Chievo addio: ufficiale l'esclusione dalla Serie B, su repubblica.it, 26 luglio 2021.
  4. ^ Chievo, il Tar respinge il ricorso. Ufficiale il ripescaggio del Cosenza, su repubblica.it, 3 agosto 2021.
  5. ^ Comunicato ufficiale FIGC 44/A (PDF), su figc.it, 3 agosto 2021.
  6. ^ Comunicato ufficiale FIGC 46/A (PDF), su figc.it, 4 agosto 2021.
  7. ^ Var in B dalla prima giornata, su legab.it, 27 luglio 2021. URL consultato il 27 luglio 2021.
  8. ^ Il campionato riprende il 15 gennaio, su legab.it, 23 dicembre 2021.
  9. ^ Filippo Inzaghi non è più l'allenatore del Brescia, su bresciacalcio.it, 23 marzo 2022.
  10. ^ Eugenio Corini è il nuovo allenatore del Brescia, su bresciacalcio.it, 23 marzo 2022.
  11. ^ Mister Marco Zaffaroni sollevato dall'incarico, su ilcosenza.it, 6 dicembre 2021.
  12. ^ Roberto Occhiuzzi torna sulla panchina del Cosenza Calcio, su ilcosenza.it, 7 dicembre 2021.
  13. ^ Mister Roberto Occhiuzzi sollevato dall'incarico, su ilcosenza.it, 17 febbraio 2022.
  14. ^ PIERPAOLO BISOLI È IL NUOVO ALLENATORE DEL COSENZA CALCIO, su ilcosenza.it, 17 febbraio 2022.
  15. ^ Modesto sollevato dall’incarico, Marino è il nuovo allenatore, su fccrotone.it, 29 ottobre 2021.
  16. ^ Marino sollevato dall'incarico: Modesto torna in panchina, su fccrotone.it, 10 dicembre 2021. URL consultato l'11 dicembre 2021.
  17. ^ Ufficiale: interrotto il rapporto con mister Di Carlo, su lrvicenza.net, 22 settembre 2021.
  18. ^ Ufficiale: Cristian Brocchi nuovo Allenatore Responsabile della Prima Squadra, su lrvicenza.net, 22 settembre 2021.
  19. ^ Ufficiale: Francesco Baldini nuovo Allenatore Responsabile della Prima Squadra, su lrvicenza.net, 12 aprile 2022.
  20. ^ ENZO MARESCA SOLLEVATO DALL'INCARICO, su parmacalcio1913.com, 23 novembre 2021.
  21. ^ GIUSEPPE IACHINI È L'ALLENATORE CROCIATO, su parmacalcio1913.com, 23 novembre 2021.
  22. ^ COMUNICAZIONE UFFICIALE CONDUZIONE TECNICA, su pordenonecalcio.com, 30 agosto 2021.
  23. ^ MASSIMO RASTELLI NUOVO ALLENATORE DEL PORDENONE, su pordenonecalcio.com, 31 agosto 2021.
  24. ^ COMUNICAZIONE UFFICIALE GUIDA TECNICA, su pordenonecalcio.com, 16 ottobre 2021.
  25. ^ BENTORNATO MISTER BRUNO TEDINO!, su pordenonecalcio.com, 18 ottobre 2021.
  26. ^ Esonerato mister Aglietti, su reggina1914.it, 13 dicembre 2021.
  27. ^ MIMMO TOSCANO TORNA IN AMARANTO, su reggina1914.it, 14 dicembre 2021.
  28. ^ ESONERO MISTER TOSCANO, su reggina1914.it, 23 gennaio 2022.
  29. ^ ROBERTO STELLONE È IL NUOVO TECNICO AMARANTO, su reggina1914.it, 24 gennaio 2022.
  30. ^ MISTER CLOTET SOLLEVATO DALL’INCARICO DI RESPONSABILE TECNICO DELLA PRIMA SQUADRA SPAL, su spalferrara.it, 5 gennaio 2022.
  31. ^ ROBERTO VENTURATO E’ IL NUOVO RESPONSABILE TECNICO DELLA PRIMA SQUADRA SPAL, su spalferrara.it, 5 gennaio 2022.
  32. ^ Inadempienze CO.VI.SO.C.: 2 punti di penalizzazione alla Reggina, su figc.it, 19 aprile 2022.
  33. ^ COMUNICATO UFFICIALE N. 22/A (PDF), su figc.it, 20 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2018).
  34. ^ a b Qualificata in virtù del miglior piazzamento in classifica.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio