David Di Michele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David Di Michele
David Di Michele (2007).jpg
David Di Michele nel 2007, ai tempi del Torino.
Nazionalità Italia Italia
Altezza 171[1] cm
Peso 74[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra Lupa Roma
Ritirato 2016 - giocatore
Carriera
Giovanili
1992-1993 Lodigiani
Squadre di club1
1993-1996 Lodigiani 43 (6)
1996-1998 Foggia 68 (13)
1998-2001 Salernitana 92 (40)
2001-2002 Udinese 25 (5)
2002-2004 Reggina 62 (15)[2]
2004-2006 Udinese 53 (18)
2006-2007 Palermo 48 (16)
2007-2008 Torino 25 (6)
2008-2009 West Ham Utd 30 (4)
2009-2010 Torino 18 (4)
2010-2012 Lecce 71 (22)
2012-2013 Chievo 11 (1)
2013-2015 Reggina 67 (19)[3]
2015-2016 Lupa Roma 8 (1)
Nazionale
2005-2006 Italia Italia 6 (0)
Carriera da allenatore
2016 Lupa Roma Coll. tecnico
2016 Lupa Roma
2016- Lupa Roma
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 ottobre 2016

David Di Michele (Guidonia Montecelio, 6 gennaio 1976) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante, tecnico della Lupa Roma.

È stato il capocannoniere della Coppa Italia 1999-2000 con 6 reti. Con la maglia del Lecce ha vinto la Coppa Ali della Vittoria (il trofeo assegnato ai vincitori della Serie B) nella stagione 2009-2010.

Era soprannominato re David dai tifosi della Salernitana.[4]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 giugno 2001 si è sposato con Rosy Scavo, dalla quale aveva già avuto la figlia Rebecca sei mesi prima.[5] Successivamente è diventato padre di Mattia e Mirko.[6]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore in grado di giocare in tutte le posizioni d'attacco, possiede una grande fantasia di gioco, oltre che ad un buon dribbling ed una discreta velocità combinata ad una buona tecnica individuale.[7]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Di madre casaranese, si forma nelle giovanili della Lodigiani, con cui esordisce a livello professionistico in Serie C1, nella stagione 1993-1994 giocando 7 partite. Nel 1994-1995 gioca 16 partite, nel 1995-1996 gioca 20 partite segnando 6 reti. Nel 1996 viene ingaggiato dal Foggia, in Serie B. Il primo anno segna 6 reti in 36 partite mentre nel 1997-1998 segna 7 reti in 32 presenze e a fine anno il Foggia retrocede in Serie C1. Nel 1998 approda alla Salernitana, con la quale debutta in Serie A il 12 settembre 1998 in Roma-Salernitana (3-1). Colleziona 26 presenze e 3 reti e a fine anno la Salernitana retrocede in Serie B. Nella stagione 1999-2000 segna 23 reti in 36 partite mentre l'anno dopo segna 14 reti in 30 partite.

Udinese e Reggina[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto 2001 viene acquistato dall'Udinese in Serie A, totalizzando 25 presenze e 5 reti nella stagione 2001-2002. Nel biennio seguente veste la maglia della Reggina, nel 2002-2003 segna 7 reti in 34 partite, nel 2003-2004 gioca 28 partite segnando 8 reti. Torna all'Udinese, nel 2004-2005, gioca 37 partite segnando 15 reti nella sua stagione più prolifica in Serie A ed insieme a Antonio Di Natale e Vincenzo Iaquinta formò l'attacco che raggiunse una storica qualificazione alla UEFA Champions League; l'anno seguente gioca 16 partite con l'Udinese segnando 3 reti.

Nel novembre 2004, in occasione della partita Lecce-Udinese, con i friulani vittoriosi al termine della partita, Di Michele mise a segno una doppietta ma finì la partita come portiere dopo l'espulsione di Handanovič al 91' per fallo da ultimo uomo su Ledesma, respingendo il rigore di Mirko Vučinić sul risultato di 4-5.[8]

Palermo[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2006 viene acquistato dal Palermo, nel quale finisce la stagione 2005-2006 giocando 19 partite condite da 7 reti, di cui due all'esordio in maglia rosanero.[9]

Nella stagione seguente, disputando uno splendido girone di andata come tutta la squadra rimanendo in testa alla classifica fino all'undicesima giornata, salvo poi calare di forma nel girone di ritorno, realizza 9 reti in 29 partite. Disputa anche la Coppa UEFA segnando 1 gol in 4 partite.

Torino e calcioscommesse[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 luglio 2007 viene acquistato a titolo definitivo dal Torino[10] per 3,8 milioni di euro, quindi il 30 luglio seguente viene squalificato per tre mesi a causa del coinvolgimento nel caso calcioscommesse.[11] Nell'estate del 2012, in un'intervista al La Gazzetta dello Sport, ha dichiarato al riguardo che aveva scommesso 50 euro solo per gioco.[12] Ritorna in campo il 3 novembre in Torino-Milan (0-0) saltando quasi metà campionato. A fine anno avrà collezionato 25 presenze e 6 reti.

Di Michele ai tempi del West Ham

West Ham[modifica | modifica wikitesto]

A fine stagione viene ceduto al West Ham con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto.

Debutta in Premier League il 13 settembre 2008 sostituendo l'infortunato Dean Ashton. Il 20 settembre esordisce al Boleyn Ground segnando 2 gol e firmando un assist nella vittoria del West Ham sul Newcastle per 3-1. La stessa partita ha segnato anche l'esordio di Gianfranco Zola sulla panchina degli Hammers. A fine stagione totalizza 30 presenze e 4 reti. Scaduto il prestito, il giocatore torna in Italia.

Ritorno al Torino e Lecce[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la breve parentesi inglese torna al Torino, appena retrocesso in Serie B. Viene nominato capitano dal nuovo allenatore Stefano Colantuono.[13]

Il 1º febbraio 2010 si trasferisce in prestito al Lecce con il compagno di squadra Massimo Loviso.[14] Il 6 febbraio 2010, all'esordio con la nuova maglia, segna il gol del definitivo 4-0 nella partita in trasferta contro il Frosinone. L'allenatore Luigi De Canio lo schiera presto da titolare. Il suo contributo sarà decisivo per la promozione dei giallorossi in Serie A. Terminato il prestito fa ritorno al Torino, ed il 31 agosto 2010, nell'ultimo giorno di calciomercato, trova l'accordo con il Lecce tornando così alla corte di Luigi De Canio.[15][16]

Il 12 settembre 2010, al nuovo esordio in giallorosso, segna il gol vittoria contro la Fiorentina (1-0) nella seconda giornata di campionato. Il 23 aprile 2011 sigla una doppietta nell'incontro perso a Genova contro il Genoa per 4-2. Durante la stagione commette 3 errori dal dischetto su 3 rigori calciati,[17] chiudendo il campionato con 8 reti in 23 presenze.

Il 24 maggio 2011 il Lecce esercita il diritto di opzione sul rinnovo del contratto del giocatore.[18] Nella stagione 2011-2012 gioca 29 partite in campionato (con 11 reti) e un incontro in Coppa Italia. A fine stagione, prima di svincolarsi a partire dal 1º luglio 2012, si lamenta con la società che vuole ridurgli l'ingaggio, la quale risponde con una precisazione inerente all'accordo economico già raggiunto in precedenza.[19][20]

ChievoVerona[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 luglio 2012 si accorda con il ChievoVerona, che lo tessera a parametro zero.[21] Segna il suo primo e unico gol in ChievoVerona-Sampdoria che vale il definitivo 2-1 per i gialloblu nella settima giornata, con la complicità del portiere doriano Romero. L'11 gennaio 2013 rescinde consensualmente il suo contratto con la squadra di Verona.[22]

Il ritorno alla Reggina[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi svincolato dal ChievoVerona, Di Michele viene ingaggiato dalla Reggina, in Serie B, squadra nella quale aveva già militato dal 2002 al 2004.[23] Ritorna a siglare una rete in maglia amaranto il 16 febbraio 2013, in occasione della gara vinta per 2-1 contro il Padova. Il 19 marzo 2013 segna una tripletta nella partita vinta 0-3 contro l'Ascoli della 32ª giornata. Nella stagione 2013-2014, viene nominato capitano degli amaranto. A seguito della retrocessione in Lega Pro del Club amaranto, in virtù anche del contratto che lo legava alla società, decide di restare alla Reggina per tentare una rapida risalita in serie B. Tuttavia la Reggina non raggiunge i risultati sperati, anche per i punti di penalizzazione che gli sono stati inflitti durante la stagione. La Reggina chiude il campionato in ultima posizione, ma grazie ad un ricorso vinto per la restituzione di punti, ha la possibilità di disputare i play out contro il Messina, le due partite dei play out vengono vinte dalla Reggina che quindi si salva, ma la società non riuscendo a iscriversi al campionato seguente, si vede svincolare dalla FIGC tutto il parco giocatori, quindi David Di Michele si accasa alla Lupa Roma.

Lupa Roma[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 agosto 2015 da svincolato viene acquistato a titolo definitivo dalla Lupa Roma compagine di Lega Pro. Segna il suo primo gol con la Lupa Roma, il suo ultimo tra i professionisti, il 17 ottobre 2015 nella gara di campionato Lupa Roma-Pontedera 2-5.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha debuttato con la Nazionale il 30 marzo 2005, a 29 anni, schierato dal ct Marcello Lippi nell'amichevole Italia-Islanda (0-0) giocata a Padova.

Nella sua ultima presenza con gli Azzurri, 6 settembre 2006, è stato impiegato dal ct Roberto Donadoni nella partita Francia-Italia (3-1) disputata allo Stade de France di Parigi.

Ha totalizzato 6 presenze in Nazionale.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il ritiro David Di Michele intraprende la carriera di collaboratore tecnico della Lupa Roma.[24].Il 18 aprile 2016 la società gli affida la conduzione della squadra, che si trova al penultimo posto in Lega Pro, subentrando a Cucciari.

Confermato anche per la stagione successiva, l'11 ottobre seguente viene esonerato.[25]. L' 8 novembre, a seguito di un cambio societario, torna sulla panchina dei capitolini[26].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 24 ottobre 2016

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1993-1994 Italia Lodigiani C1 7 0 CIC  ?  ? - - - - - - 7+ 0+
1994-1995 C1 16 0 CIC 1 0 - - - - - - 17 0
1995-1996 C1 20 6 CIC  ?  ? - - - - - - 20 6
Totale Lodigiani 43 6 1 0 - - - - 44 6
1996-1997 Italia Foggia B 36 6 CI 1 0 - - - - - - 37 6
1997-1998 B 32 7 CI 2 1 - - - - - - 34 8
Totale Foggia 68 13 3 1 - - - - 71 14
1998-1999 Italia Salernitana A 26 3 CI 1 0 - - - - - - 27 3
1999-2000 B 36 23 CI 4 6 - - - - - - 40 29
2000-2001 B 30 14 CI 5 2 - - - - - - 35 16
lug.-set. 2001 B 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
Totale Salernitana 92 40 10 8 - - - - - 102 48
set. 2001-2002 Italia Udinese A 25 5 CI 5 4 - - - - - - 30 9
2002-2003 Italia Reggina A 34+2[27] 7 CI 3 0 - - - - - - 39 7
2003-2004 A 28 8 CI 4 3 - - - - - - 32 11
2004-2005 Italia Udinese A 37 15 CI 6 6 CU 2 0 - - - 45 21
2005-gen. 2006 A 16 3 CI 1 0 UCL 6 0 - - - 23 3
Totale Udinese 78 23 12 10 8 0 - - 98 33
gen.-giu. 2006 Italia Palermo A 19 7 CI 4 0 CU 0 0 - - - 23 7
2006-2007 A 29 9 CI 0 0 CU 4 1 - - - 33 10
Totale Palermo 48 16 4 0 4 1 - - 56 17
2007-2008 Italia Torino A 25 6 CI 1 0 - - - - - - 26 6
ago.-set. 2008 A 0 0 CI 1 1 - - - - - - 1 1
set. 2008-2009 Inghilterra West Ham United PL 30 4 FACup+CdL 3+1 0 - - - - - - 34 4
2009-feb. 2010 Italia Torino B 18 4 CI 1 0 - - - - - - 19 4
Totale Torino 43 10 3 1 - - - - 46 11
feb.-giu. 2010 Italia Lecce B 19 3 CI - - - - - - - - 19 3
2010-2011 A 23 8 CI 0 0 - - - - - - 23 8
2011-2012 A 29 11 CI 1 0 - - - - - - 30 11
Totale Lecce 71 22 1 0 - - - - 72 22
2012-gen. 2013 Italia ChievoVerona A 11 1 CI 2 1 - - - - - - 13 2
gen.-giu. 2013 Italia Reggina B 18 7 CI - - - - - - - - 18 7
2013-2014 B 32 8 CI 1 0 - - - - - - 33 8
2014-2015 LP 17+1[28] 4 CI+CI-LP 1+0 0 - - - - - - 19 4
Totale Reggina 129+3 34 9 3 - - - - 141 37
2015-2016 Italia Lupa Roma LP 8 1 CI-LP - - - - - - - - 8 1
Totale carriera 621+3 170 49 24 12 1 - - 685 195

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
30/03/2005 Padova Italia Italia 0 – 0 Islanda Islanda Amichevole -
08/06/2005 Toronto Italia Italia 1 – 1 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Amichevole -
11/06/2005 New York Italia Italia 1 – 1 Ecuador Ecuador Amichevole -
16/08/2006 Livorno Italia Italia 0 – 2 Croazia Croazia Amichevole -
02/09/2006 Napoli Italia Italia 1 – 1 Lituania Lituania Qual. Euro 2008 -
06/09/2006 Parigi Francia Francia 3 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2008 -
Totale Presenze 6 Reti 0

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 febbraio 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale  % Vittorie
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P  %
2015-2016 Italia Lupa Roma LP 3+2 1+1 0 2+1 CILP - - - - 5 2 0 3 40,00
2016-2017 LP 22 5 5 12 CILP 2 1 1 0 24 6 6 12 25,00
Totale Lupa Roma 27 7 5 15 2 1 1 0 29 8 6 15 27,59
Totale carriera 27 7 5 15 2 1 1 0 29 8 6 15 27,59

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Lecce: 2009-2010

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1999-2000 (6 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Statistiche su trasfertmarkt.it
  2. ^ 64 (15) se si comprende lo spareggio salvezza.
  3. ^ 68 (19) se si comprendono i play-out di Lega Pro 2014-2015
  4. ^ REGGINA: riecco Di Michele, il "Re David" dell'Arechi, tuttosalernitana.com, 26 marzo 2015. URL consultato il 14 marzo 2016 (archiviato il 14 marzo 2016).
  5. ^ L'altra metà di... David Di Michele Tuttomercatoweb.com
  6. ^ L'altra metà di... David Di Michele Tuttomercatoweb.com
  7. ^ David Di Michele stella nella Reggina. La copertina della serie B, sportcafe24.com.
  8. ^ Udinese, incredibile 5-4 a Lecce Gazzetta.it
  9. ^ Di Michele debutta con una doppietta e rilancia il Palermo archiviostorico.corriere.it
  10. ^ Ufficiale: David Di Michele al Torino, Tuttomercatoweb.com, 5 luglio 2007.
  11. ^ Di Michele squalificato fino al 30 ottobre 2007 Torinofc.it
  12. ^ Francesco Velluzzi, Su Di Michele non tramonta mai il sole, in La Gazzetta dello Sport, 11 agosto 2012.
  13. ^ Il carisma del nuovo capitano del toro David Di Michele, tuttotoro.com.
  14. ^ Ufficiale l'arrivo di Loviso e Di Michele, Uslecce.it, 1º febbraio 2010.
  15. ^ Ufficiale ritorno di Di Michele Uslecce.it
  16. ^ I movimenti di mercato odierni Torinofc.it
  17. ^ LECCE – Di Michele passa la mano (dagli undici metri), salentosport.net.
  18. ^ Rinnovo per Di Michele Uslecce.it
  19. ^ Lecce, tensione fra David Di Michele e la dirigenza giallorossa Seriebnews.com
  20. ^ Nota U.S. Lecce Uslecce.it
  21. ^ Ufficiale: Di Michele firma con il Chievo Chievoverona.it
  22. ^ Chievo-Di Michele: risoluzione consensuale del contratto Chievoverona.it
  23. ^ David Di Michele è un calciatore della Reggina, Regginacalcio.com, 11 gennaio 2013. URL consultato l'11 gennaio 2013.
  24. ^ David Di Michele, luparoma.it. URL consultato il 14 marzo 2016 (archiviato il 14 marzo 2016).
  25. ^ UFFICIALE: Lupa Roma, esonerato David Di Michele tuttomercatoweb.com
  26. ^ http://www.corrieredellosport.it/news/calcio/lega-pro-serie-d/lega-pro/2016/11/08-17226555/lega_pro_lupa_roma_via_maurizi_torna_di_michele/
  27. ^ Spareggio salvezza.
  28. ^ Play-out.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]