Unione Sportiva Lecce 2011-2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Unione Sportiva Lecce.

Unione Sportiva Lecce
Lecce-roma 4-2 7 aprile 2012.jpg
Un'immagine di Lecce-Roma (7 aprile 2012)
Stagione 2011-2012
AllenatoreItalia Eusebio Di Francesco
Italia Serse Cosmi[1]
All. in secondaItalia Francesco Tomei
PresidenteItalia Isabella Liguori
Serie A18º posto (retrocesso in LP)[2]
Coppa ItaliaTerzo turno
Maggiori presenzeCampionato: Cuadrado, Giacomazzi, Tomović (33)[3]
Totale: Giacomazzi, Tomović (34)
Miglior marcatoreCampionato: Di Michele (11)[3]
Totale: Di Michele (11)
Abbonati8 107[3]
Maggior numero di spettatori23 298 vs. Juventus (8 gennaio 2012)
Minor numero di spettatori5 962 vs. Bologna (5 febbraio 2012)
Media spettatori9 961¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 13 maggio 2012

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Unione Sportiva Lecce nelle competizioni ufficiali della stagione 2011-2012.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

L'estate 2011 segna un cambiamento epocale in casa giallorossa, con l'addio dei Semeraro dopo 16 anni: il nuovo C.D.A. nomina Isabella Liguori in carica di presidente.[4][5] La panchina è affidata a Eusebio Di Francesco, proveniente dal Pescara: tra i nuovi giocatori si segnalano Júlio Sérgio, Luis Muriel, Juan Cuadrado e Massimo Oddo.[6][7][8][9] I giallorossi falliscono subito in Coppa Italia, dove sono eliminati dal Crotone: ancor più difficile è l'avvio del campionato, con ben 9 sconfitte nelle prime 13 giornate effettive.[10][11][12][13] Clamoroso è il rovescio contro il Milan, che si impone per 4-3 dopo aver chiuso la prima frazione sotto per 3-0.[14] Alla sconfitta con il Palermo,[15] seguono risultati migliori contro dirette concorrenti per la salvezza: il pareggio con il Novara e la vittoria in casa del Cesena, campo mai espugnato in precedenza.[16][17] Giungono invece 3 k.o. dalle sfide con Roma,[18] Catania (500ª gara in Campionato)[19] e Napoli:[20] dopo il 4-2 contro i partenopei, Di Francesco (che era stato espulso) è rimpiazzato da Cosmi che debutta perdendo - a sua volta - con la Lazio.[21] I punti conquistati nel girone di andata sono 13, soltanto uno in più del fanalino di coda Novara.[22][23][24]

La fase di ritorno, all'opposto, inizia con la prima vittoria casalinga: in Salento cade infatti l'Inter, reduce da 7 vittorie consecutive.[25] Nel mese di febbraio il Lecce ottiene 8 punti che diventano 9 dopo il pareggio col Genoa, avvicinando la quartultima posizione.[26][27] La corsa alla salvezza è però complicata dai pareggi, entrambi senza marcature, con novaresi e cesenati.[28][29] In aprile, la frenata del Genoa (sceso al 17º posto) e una striscia di buone prestazioni (tra cui la storica vittoria casalinga sulla Roma)[30] riducono a un solo punto il distacco dalla posizione.[31] Alla 36ª giornata, i salentini pareggiano con la Juventus consentendo ai liguri - vittoriosi contro un già salvo Cagliari - di portarsi a +3.[32] Nel turno successivo, entrambe le formazioni vengono sconfitte: è così decisiva l'ultima domenica per determinare la terza retrocessa, che si aggiunge a Cesena e Novara.[33] Il Lecce scende in campo al Bentegodi di Verona, lo stadio in cui esordì in A nel 1985, mentre il Genoa ospita invece il Palermo: la squadra pugliese è obbligata alla vittoria contro il Chievo, ma in caso di arrivo a pari punti si salverebbe per la migliore differenza-reti (−15 contro −21).[34]

In avvio di partita, sui giallorossi si abbatte l'ennesima tegola stagionale: dopo 4' Cuadrado accusa dolore alla caviglia, ma decide di restare in campo.[35] Prima della mezz'ora, il colombiano è però costretto a uscire: al suo posto, Cosmi inserisce Bertolacci (il cui gol alla Juventus aveva costretto i bianconeri a rinviare l'appuntamento con lo scudetto).[35] I veronesi, che avevano colto un palo su punizione, difendono lo 0-0 sino all'intervallo.[35] Al 7' della ripresa, giunge la notizia del gol genoano: malgrado la condanna alla B sia ormai aritmetica, la tifoseria continua a incitare i propri giocatori anche dopo il raddoppio dei rossoblu.[35] Il Lecce finisce, definitivamente, al tappeto al 78': il Chievo segna infatti con Vacek, al primo gol nel campionato italiano.[35] L'infortunio occorso a Di Matteo e l'espulsione di Carrozzieri calano il sipario sulla stagione dei salentini, retrocessi con 36 punti (28 dei quali ottenuti dopo l'avvicendamento tecnico).[35] All'uscita dal campo, i tifosi salutano con applausi la formazione:[35] lo stesso Cosmi ne riconoscerà l'affetto, paragonandolo alla vittoria di un campionato.[36]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 luglio 2011, nella sala stampa "Sergio Vantaggiato" del Via del Mare, sono state presentate le nuove maglie del Lecce 2011-2012. Sponsor tecnico rimane Asics, che ha prolungato il contratto per altri due anni. La prima maglia, con il classico template a righe verticali, presenta una riga rossa ai margini di ogni striscia. Lo scollo è a V e sul petto abbiamo i due sponsor BancApulia e Betitaly su sfondo bianco. Una bandiera tricolore sul retro del colletto celebra i 150 anni dell'Unità d'Italia, caratteristica applicata a tutte le divise. I calzoncini sono blu con inserti giallorossi, mentre i calzettoni sono rossi con risvolto giallo. Per le trasferte si continua a utilizzare il bianco e nero, con colletto a polo. La novità principale è la rosa dei venti disegnata sulla parte destra, con i punti cardinali Sud ed Est in giallorosso. Il motivo è presto detto: Lecce è la provincia più orientale d'Italia e la società ha voluto rafforzare così il legame con il territorio. Come l'anno scorso il main sponsor è Veneto Banca. I calzoncini sono bianchi per la seconda maglia e gialli per la terza.[37]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1º Maglia
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2º Maglia
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
3º Maglia

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

  • Presidente: Italia Isabella Liguori
  • Vice Presidente: Italia Paolo Fedele
  • Amministratore Delegato: Italia Renato Cipollini
  • Responsabile Area Tecnica: Italia Carlo Osti
  • Consiglieri d'Amministrazione: Italia Luigi Di Roma, Italia Antonio Fiocca, Italia Savino Vigilante
  • Team Manager: Italia Mario Zanotti
  • segretario Generale: Italia Adolfo Starace
  • Responsabile Segreteria Tecnico-Sportiva: Italia Giuseppe Mercandante
  • Responsabile Biglietteria: Italia Angelica De Mitri
  • Responsabile Pubbliche Relazioni: Italia Silvia Famularo
  • Addetto Stampa: Italia Andrea Ferrante
  • Responsabile Commerciale GSport: Italia Andrea Micati
  • Front Office: Italia Franco Longo, Italia Francesco Marchello
  • Fotografo Ufficiale: Italia Marco Lezzi

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

  • Allenatore: Italia Eusebio Di Francesco
  • Allenatore in seconda: Italia Francesco Tomei, Danilo Pierini
  • Preparatore dei Portieri: Italia Fabrizio Lorieri
  • Preparatori Atletici: Italia Giovanni De Luca, Franco Giammartino, Nicandro Vizoco
  • Personal Trainer: Italia Tiberio Ancora
  • Responsabile Sanitario: Italia Dott. Giuseppe Palaia
  • Consulente Medico: Italia Dott. Luigi Cappello
  • Fisioterapista - Osteopata: Italia Luca Laudisa
  • Massaggiatori: Italia Alessandro Donato, Graziano Fiorita
  • Magazzinieri: Italia Giovanni Fasano, Paolo Micelli

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa, numerazione e ruoli sono aggiornati al 1º febbraio 2012.[38] In corsivo i calciatori ceduti durante il calciomercato di gennaio 2012.

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Ugo Gabrieli
3 Italia C Luca Di Matteo [39]
5 Italia D Andrea Esposito
6 Italia C Manuel Giandonato
7 Colombia C Juan Cuadrado
8 Nigeria C Christian Obodo
9 Italia A Daniele Corvia
10 Uruguay C Rubén Olivera [40]
10 Bulgaria A Valeri Bojinov [39]
11 Algeria C Djamel Mesbah [40]
11 Svizzera A Haris Seferović [39]
13 Italia D Stefano Ferrario [40]
13 Uruguay D Leonardo Migliónico [39]
14 Sierra Leone C Rodney Strasser [40]
15 Nigeria A Edward Ofere
16 Mali D Souleymane Diamoutene [40]
17 Italia A David Di Michele
18 Uruguay C Guillermo Giacomazzi (capitano)
N. Ruolo Giocatore
20 Francia A Bryan Bergougnoux [40]
21 Uruguay C Carlos Grossmüller
22 Argentina C Ignacio Piatti
23 Italia A Luigi Falcone [40]
24 Colombia A Luis Muriel
25 Italia P Davide Petrachi
26 Italia C Manuele Blasi [39]
27 Brasile P Júlio Sérgio
28 Italia D Davide Brivio
30 Italia D Massimo Oddo
40 Serbia D Nenad Tomović
50 Italia P Luigi Turbacci
77 Italia A Cristian Pasquato [40]
81 Italia P Massimiliano Benassi
82 Italia C Gennaro Delvecchio [39]
89 Italia D Matteo Legittimo
91 Italia C Andrea Bertolacci

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 1/7 al 1/9)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Ugo Gabrieli Barletta fine prestito
A Daniele Cacia Piacenza fine comproprietà
D Souleymane Diamoutene Pescara fine prestito
C Mattia Conte Brindisi fine prestito
C Matteo Legittimo Salernitana rinnovo comproprietà
D Fabio Antonio Romeo Pergocrema fine prestito
D Gianmarco Ingrosso Paganese fine prestito
A Giuseppe Caccavallo Pergocrema fine prestito
A Vittorio Triarico Tateo Paganese fine prestito
D Antonio Mazzotta Palermo rinnovo comp.
P Julio Sergio Bertagnoli Roma prestito
D Moris Carrozzieri Palermo svincolato
D Andrea Esposito Genoa riscatto comproprietà
C Rodney Strasser Milan prestito
C Christian Obodo Udinese prestito
C Bryan Bergougnoux Châteauroux fine prestito
C Juan Cuadrado Udinese prestito
A Mario Arnel Janvier Pro Patria fine prestito
C Andrea Bertolacci Roma prestito
D Massimo Oddo Milan prestito
A Cristian Pasquato Juventus prestito
C Manuel Giandonato Juventus prestito
A Luis Muriel Granada definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
A Ernesto Chevantón Colón (SF) svincolato
A Giuseppe Caccavallo Crotone definitivo
C Andrea Bertolacci Roma fine prestito
D Andrea Rispoli Parma fine prestito
D Simone Sini Roma fine prestito
D Gustavo Franchin Schiavolin Botafogo fine prestito
C Manuel Coppola Parma fine prestito
P Antonio Rosati Napoli definitivo
A Alain Pierre Baclet Vicenza Virtus rinnovo compartecipazione
C Giuseppe Vives Torino definitivo
D Alberto Giuliatto svincolato
D Fabiano Medina da Silva Shandong Luneng svincolato
C Gianni Munari Palermo riscatto comproprietà
C Salvatore Giglio Paganese prestito
A Filippo Falco Pavia prestito
D Fabio Romeo Pavia comproprietà
A Jeda Novara prestito
A Daniele Cacia Padova prestito
D Antonio Mazzotta Crotone prestito
C Cosimo Chiricò Lanciano prestito
A Vittorio Triarico Campobasso prestito

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
A David Speziale Milan compartecipazione
D Leonardo Migliónico Livorno definitivo
C Manuele Blasi Parma definitivo
A Haris Seferović Fiorentina prestito
C Gennaro Delvecchio Catania definitivo
A Valeri Bojinov Sporting Lisbona prestito
A Luis Muriel Udinese prestito
D Luca Di Matteo Palermo prestito
P Alessandro Mirarco Nardò prestito
A Gianmarco Meuli Casarano fine prestito
D Mattia Parlangeli Sulmona fine prestito
D Fabio Romeo Pavia definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Matteo Legittimo Südtirol compartecipazione
D Djamel Mesbah Milan definitivo
C Rodney Strasser Milan rescissione prestito
A David Speziale Milan prestito
D Stefano Ferrario Parma prestito
C Bryan Bergougnoux Omonia prestito
A Cristian Pasquato Juventus rescissione prestito
C Rubén Olivera Fiorentina definitivo
A Luis Muriel Udinese definitivo
D Fabio Romeo Isola Liri compartecipazione
D Soleymane Diamoutene Levski Sofia definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2011-2012.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Milano
21 dicembre 2011, ore 20:45 CET
1ª giornata[41]
Inter 4 – 1
referto
Lecce Stadio Giuseppe Meazza (39.602 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Lecce
11 settembre 2011, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Lecce 0 – 2
referto
Udinese Stadio Via del Mare (8.428 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Bologna
18 settembre 2011, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Bologna 0 – 2
referto
Lecce Stadio Renato Dall'Ara (15.353 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Lecce
21 settembre 2011, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Lecce 1 – 2
referto
Atalanta Stadio Via del Mare (8.090 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Siena
25 settembre 2011, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Siena 3 – 0
referto
Lecce Stadio Artemio Franchi - Montepaschi Arena (8.469 spett.)
Arbitro Doveri (Roma)

Lecce
2 ottobre 2011, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Lecce 0 – 2
referto
Cagliari Stadio Via del Mare
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Genova
16 ottobre 2011, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Genoa 0 – 0
referto
Lecce Stadio Luigi Ferraris (20.101 spett.)
Arbitro Gava (Conegliano)

Lecce
23 ottobre 2011, ore 12:30 CEST
8ª giornata
Lecce 3 – 4
referto
Milan Stadio Via del Mare (13.295 spett.)
Arbitro Peruzzo (Schio)

Palermo
27 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
9ª giornata
Palermo 2 – 0
referto
Lecce Stadio Renzo Barbera (19.730 spett.)
Arbitro Massa (Imperia)

Lecce
30 ottobre 2011, ore 15:00 CET
10ª giornata
Lecce 1 – 1
referto
Novara Stadio Via del Mare (6.223 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Cesena
6 novembre 2011, ore 15:00 CET
11ª giornata
Cesena 0 – 1
referto
Lecce Stadio Dino Manuzzi (15.182 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Roma
20 novembre 2011, ore 20:45 CET
12ª giornata
Roma 2 – 1
referto
Lecce Stadio Olimpico (30.768 spett.)
Arbitro Brighi (Cesena)

Lecce
26 novembre 2011, ore 18:00 CET
13ª giornata
Lecce 0 – 1
referto
Catania Stadio Via del Mare (5.962 spett.)
Arbitro Peruzzo (Schio)

Napoli
3 dicembre 2011, ore 20:45 CET
14ª giornata
Napoli 4 – 2
referto
Lecce Stadio San Paolo (39.554 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Lecce
10 dicembre 2011, ore 18:00 CET
15ª giornata
Lecce 2 – 3
referto
Lazio Stadio Via del Mare (9.190 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Parma
18 dicembre 2011, ore 15:00 CET
16ª giornata
Parma 3 – 3
referto
Lecce Stadio Ennio Tardini (12.161 spett.)
Arbitro Gava (Conegliano)

Lecce
8 gennaio 2012, ore 15:00 CET
17ª giornata
Lecce 0 – 1
referto
Juventus Stadio Via del Mare (23.298 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Firenze
15 gennaio 2012, ore 15:00 CET
18ª giornata
Fiorentina 0 – 1
referto
Lecce Stadio Artemio Franchi (18.474 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Lecce
22 gennaio 2012, ore 15:00 CET
19ª giornata
Lecce 2 – 2
referto
Chievo Stadio Via del Mare (6.543 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Lecce
29 gennaio 2012, ore 15:00 CET
20ª giornata
Lecce 1 – 0
referto
Inter Stadio Via del Mare (14.078 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Udine
1º febbraio 2012, ore 20:45 CET
21ª giornata
Udinese 2 – 1
referto
Lecce Stadio Friuli (8.428 spett.)
Arbitro Doveri (Roma)

Lecce
5 febbraio 2012, ore 15:00 CET
22ª giornata
Lecce 0 – 0
referto
Bologna Stadio Via del Mare (5.962 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Bergamo
12 febbraio 2012, ore 15:00 CET
23ª giornata
Atalanta 0 – 0
referto
Lecce Stadio Atleti Azzurri d'Italia (11.877 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Lecce
19 febbraio 2012, ore 12:30 CET
24ª giornata
Lecce 4 – 1
referto
Siena Stadio Via del Mare (6.519 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Cagliari
26 febbraio 2012, ore 15:00 CET
24ª giornata
Cagliari 1 – 2
referto
Lecce Stadio Sant'Elia
Arbitro Rocchi (Firenze)

Lecce
4 marzo 2012, ore 15:00 CET
25ª giornata
Lecce 2 – 2
referto
Genoa Stadio Via del Mare (8.100 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Milano
11 marzo 2012, ore 15:00 CET
27ª giornata
Milan 2 – 0
referto
Lecce Stadio Giuseppe Meazza (54.329 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Lecce
18 marzo 2012, ore 15:00 CET
28ª giornata
Lecce 1 – 1
referto
Palermo Stadio Via del Mare (8.477 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Novara
25 marzo 2012, ore 15:00 CEST
29ª giornata
Novara 0 – 0
referto
Lecce Stadio Silvio Piola (11.000 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Lecce
1º aprile 2012, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Lecce 0 – 0
referto
Cesena Stadio Via del Mare (6.950 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Lecce
7 aprile 2012, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Lecce 4 – 2
referto
Roma Stadio Via del Mare (15.000 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Catania
11 aprile 2012, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Catania 1 – 2
referto
Lecce Stadio Angelo Massimino (16.570 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Lecce
25 aprile 2012, ore 15:00 CEST
33ª giornata[42]
Lecce 0 – 2
referto
Napoli Stadio Via del Mare (18.113 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Roma
22 aprile 2012, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Lazio 1 – 1
referto
Lecce Stadio Olimpico (30.513 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Lecce
29 aprile 2012, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Lecce 1 – 2
referto
Parma Stadio Via del Mare (10.293 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Torino
2 maggio 2012, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Juventus 1 – 1
referto
Lecce Juventus Stadium (38.978 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Lecce
6 maggio 2012, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Lecce 0 – 1
referto
Fiorentina Stadio Via del Mare (12.693 spett.)
Arbitro Brighi (Cesena)

Verona
13 maggio 2012, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Chievo 1 – 0
referto
Lecce Stadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro Banti (Livorno)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2011-2012.
Lecce
21 agosto 2011, ore 20:45 CEST
Terzo turno
Lecce 0 – 2 Crotone Stadio Via del Mare
Arbitro Celi (Bari)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 13 maggio 2012.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 36 19 3 6 10 22 29 19 5 6 8 19 27 38 8 12 18 40 56 −16
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 0 0 1 0 2 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1 0 2 −2
Totale - 20 3 6 11 22 31 19 5 6 8 19 27 39 8 12 19 40 58 −18

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C T C T C T C C T C T T C T C T C T C T C T C T C T T C T C C T C T C
Risultato P P V P P P N P P N V P P P P N P V N V P N N V V N P N N N V V P N P N P P
Posizione 20 20 18 19 19 19 19 19 19 18 19 19 20 20 20 20 20 19 19 18 18 18 18 18 18 18 18 18 18 18 18 18 18 18 18 18 18 18

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Benassi, M. M. Benassi 29-2320000029-2320
Bergougnoux, B. B. Bergougnoux 000000000000
Bertolacci, A. A. Bertolacci 28330000028330
Blasi, M. M. Blasi 22051000022051
Bojinov, V. V. Bojinov 10100000010100
Brivio, D. D. Brivio 26230100027230
Carrozzieri, M. M. Carrozzieri 12082100013082
Chiricò, C. C. Chiricò 000000000000
Corvia, D. D. Corvia 22230100023230
Cuadrado, J. J. Cuadrado 33381000033381
Delvecchio, G. G. Delvecchio 2911200000291120
Di Matteo, L. L. Di Matteo 701000007010
Di Michele, D. D. Di Michele 2911701010301180
Diamoutene, S. S. Diamoutene 000000000000
Esposito, A. A. Esposito 200000002000
Esposito, A. A. Esposito 25162000025162
Falcone, L. L. Falcone 000010001000
Ferrario, S. S. Ferrario 814010009140
Gabrieli, U. U. Gabrieli 2-60000002-600
Giacomazzi, G. G. Giacomazzi 33370100034370
Giandonato, M. M. Giandonato 801000008010
Grossmüller, C. C. Grossmüller 14211000014211
Ingrosso, G. G. Ingrosso 000000000000
Júlio Sérgio, Júlio Sérgio 10-6001-20011-800
Legittimo, M. M. Legittimo 000000000000
Mesbah, D. D. Mesbah 12130100013130
Migliónico, L. L. Migliónico 15040000015040
Muriel, L. L. Muriel 29741000029741
Obodo, C. C. Obodo 21050100022050
Oddo, M. M. Oddo 27161000027161
Ofere, E. E. Ofere 700010008000
Olivera, R. R. Olivera 12041000012041
Pasquato, C. C. Pasquato 10010000010010
Petrachi, D. D. Petrachi 1-0000-0001-000
Piatti, I. I. Piatti 11010100012010
Rosato, R. R. Rosato 000000000000
Seferovic, H. H. Seferovic 501000005010
Strasser, R. R. Strasser 11140100012140
Tomović, N. N. Tomović 33150100034150
Turbacci, L. L. Turbacci 000000000000

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

  • Responsabile: Italia Roberto Alberti

Staff Tecnico

  • Allenatore Berretti: Italia Antonio Toma, Raimondo Marino
  • Collaboratore tecnico Berretti:Italia Claudio Dell'Anna
  • Allenatore allievi Nazionali: Italia Walter Monaco
  • Collaboratore tecnico Allievi Naz.: Italia Paolo Cortese
  • Allenatori Giovanissimi Nazionali: Italia Enrico Diamante, Italia Marcello Protopapa
  • Allenatore Giovanissimi Regionali: Italia Alessandro Tangolo
  • Collaboratore tecnico Giovanissimi Reg.: Italia Piero Trinchera

Staff Sanitario

  • Medici: Italia Giuseppe Palaia, Italia Antonio Faita
  • Fisioterapisti: Italia Marco Camassa, Italia Renato Rausa

Magazziniere

  • Italia Giovanni Fasano

Accompagnatori Ufficiali

  • Berretti: Italia Donato Marzo
  • Allievi Nazionali: Italia Silvio Caporotundo
  • Giovanissimi Nazionali: Italia Simone Rizzo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Subentrato alla 15ª giornata.
  2. ^ Retrocessa inizialmente in B, la squadra viene declassata in Lega Pro per il coinvolgimento nel calcioscommesse.
  3. ^ a b c Almanacco Illustrato del Calcio 2013, Modena, Panini Editore, 2012, pp. 405-407.
  4. ^ Chiusa l'era Semeraro Nasce il nuovo Lecce, su repubblica.it, 4 luglio 2011.
  5. ^ Gentile Toti, Lecce in vendita La presidentessa nel nuovo cda, in La Gazzetta dello Sport, 5 luglio 2011.
  6. ^ Tonio De Giorgi, Julio Sergio al Lecce Strasser fermo 20 giorni, in la Repubblica, 26 luglio 2011, p. 20.
  7. ^ Cuadrado, scelta convinta "La salvezza non mi spaventa", su repubblica.it, 6 agosto 2011.
  8. ^ Luca Bianchin, Matteo Brega e Giuseppe Calvi, Tango Napoli: arriva Chavez Muriel al Lecce, pronto il prestito, in La Gazzetta dello Sport, 15 agosto 2011.
  9. ^ Oddo ha voglia di rivincita "Posso ancora dire la mia", su repubblica.it, 8 settembre 2011.
  10. ^ Francesco Ceniti, Serie A 2ª giornata, in La Gazzetta dello Sport, 12 settembre 2011.
  11. ^ Giuseppe Calvi, L' Atalanta sopra zero Il Lecce si fa male, in La Gazzetta dello Sport, 22 settembre 2011.
  12. ^ Giuseppe Calvi e Alessandro Lorenzini, Siena contrada Sannino Destro+Calaiò: è festa, in La Gazzetta dello Sport, 26 settembre 2011.
  13. ^ Giuseppe Calvi, Palermo e Cagliari, ecco le isole felici - I sardi passeggiano al terzo posto Lecce impotente, in La Gazzetta dello Sport, 3 ottobre 2011.
  14. ^ Sebastiano Vernazza, RIBOALTONE Incredibile a Lecce Il Milan da 0-3 a 4-3, in La Gazzetta dello Sport, 24 ottobre 2011.
  15. ^ Nicola Melillo, Palermo a 3 punti dalla vetta Pinilla+Hernandez per il 2-0, su gazzetta.it, 27 ottobre 2011.
  16. ^ Gianluca Strocchi, Lecce, è solo un brodino Novara al 100º pareggio, su repubblica.it, 30 ottobre 2011.
  17. ^ Giuseppe Calvi, Lecce Cuadrado Il solito Cesena, in La Gazzetta dello Sport, 7 novembre 2011.
  18. ^ Massimo Cecchini, TADDEI È L'UOMO DEGLI ASSIST BOJAN SPRECA GRINTA CORVIA OLIVERA DURO, in La Gazzetta dello Sport, 21 novembre 2011.
  19. ^ Giuseppe Calvi, Barrientos che tiro mancino Ahi, Lecce, in La Gazzetta dello Sport, 27 novembre 2011.
  20. ^ Nicola Cecere, Vero Napoli Cavani e Lavezzi show e vittoria dopo un mese Lecce a fondo: c' è Cosmi, in La Gazzetta dello Sport, 4 dicembre 2011.
  21. ^ Giuseppe Calvi, VAI KLOSISSIMO! La prima doppietta fa volare la Lazio E Cosmi s' arrende, in La Gazzetta dello Sport, 11 dicembre 2011.
  22. ^ Parma super rimonta Cosmi gelato nel recupero, in la Repubblica, 19 dicembre 2011, p. 34.
  23. ^ Riccardo Pratesi, Juve, il massimo col minimo A Lecce basta un gol di Matri, su gazzetta.it, 8 gennaio 2012.
  24. ^ Giuseppe Calvi, Doppio Paloschi Poi Lecce e rissa, in La Gazzetta dello Sport, 23 gennaio 2012.
  25. ^ Luca Calamai, Pasticciotto Inter Ranieri k.o. a Lecce dopo 7 vittorie Sneijder è un caso, in La Gazzetta dello Sport, 30 gennaio 2012.
  26. ^ Cosmi espulso e infuriato Russo non è arbitro da A, in la Repubblica, 5 marzo 2012, p. 30.
  27. ^ Giuseppe Calvi, Genoa, che brividi Sculli evita la beffa, in La Gazzetta dello Sport, 5 marzo 2012.
  28. ^ Alberto Agostinis, Novara-Lecce, vince la paura Uno 0-0 che serve poco, su gazzetta.it, 25 marzo 2012.
  29. ^ Giuseppe Calvi, Lecce e Beretta, che brutta giornata, in La Gazzetta dello Sport, 2 aprile 2012.
  30. ^ Massimo Cecchini, Il Lecce ingrana la 4a, Roma nel caos, in La Gazzetta dello Sport, 8 aprile 2012.
  31. ^ Marco Gaetani, È un Lecce infinito rimonta il Catania al 90', su repubblica.it, 11 aprile 2012.
  32. ^ Luigi Panella, Follia Buffon, il Lecce blocca la Juve, su repubblica.it, 2 maggio 2012.
  33. ^ Federico Sala, Cerci, gol salvezza Lecce quasi in B, su repubblica.it, 5 maggio 2012.
  34. ^ Tonio De Giorgi, Cosmi, in la Repubblica, 13 maggio 2012, p. 22.
  35. ^ a b c d e f g Federico Sala, Il Lecce si arrende Retrocede in Serie B, su repubblica.it, 13 maggio 2012.
  36. ^ "Ibra via? È una fortuna enorme", su sportmediaset.it, 20 luglio 2012.
  37. ^ La rosa dei venti, protagonista sulle maglie del Lecce, passionemaglie.it.
  38. ^ uslecce.it, uslecce.it (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2010).
  39. ^ a b c d e f Acquistato nella sessione invernale
  40. ^ a b c d e f g h Ceduto nella sessione invernale di calciomercato.
  41. ^ Partita prevista per il 28 agosto 2011, poi rinviata a causa dello sciopero dell'AIC.
  42. ^ Partita prevista per il 15 aprile 2012, poi rinviata a causa della morte del calciatore del Livorno Piermario Morosini
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio