Antonio Di Natale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonio Di Natale
Antonio di natale.JPG
Di Natale nel 2012
Nazionalità Italia Italia
Altezza 170[1] cm
Peso 73[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Udinese
Carriera
Giovanili
1994-1996 Empoli
Squadre di club1
1996-1997 Empoli 1 (0)
1997-1998 Iperzola 33 (6)
1998 Varese 4 (0)
1998-1999 Viareggio 25 (12)
1999-2004 Empoli 158 (49)
2004-2016 Udinese 385 (191)
Nazionale
2002-2012 Italia Italia 42 (11)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Polonia-Ucraina 2012
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 maggio 2016
« Di Natale è stato il più forte giocatore che ha vestito la maglia dell'Udinese. Il suo stile è un inno alla bellezza del calcio.[2] »
(Giampaolo Pozzo)

Antonio Di Natale, noto anche col diminutivo Totò (Napoli, 13 ottobre 1977), è un calciatore italiano, attaccante dell'Udinese, di cui è capitano.

È considerato uno dei più grandi attaccanti italiani[3][4][5] ed è il sesto realizzatore di sempre del campionato di Serie A con 209 gol. Ha vinto per 2 stagioni consecutive (2009-10 e 2010-11) la classifica cannonieri della Serie A. Il 24 gennaio 2011 è stato nominato Migliore calciatore italiano 2010 dall'Associazione Italiana Calciatori (AIC).

Primatista di presenze e di reti con la maglia dell'Udinese in Serie A (385 presenze e 191 reti) e nelle competizioni UEFA per club (37 presenze e 17 reti),[6] è stato accostato per numero di reti segnate (67), ai calciatori Lionel Messi (82) e Cristiano Ronaldo (86), gli unici ad aver segnato più di lui dall'inizio della stagione 2009-2010 a dicembre 2011.[7] Nella classifica dei più prolifici realizzatori italiani, occupa l'ottava posizione con 311 gol (preceduto da Silvio Piola con 390, Alessandro Del Piero con 346, Giuseppe Meazza con 338, Luca Toni con 322, Francesco Totti con 319, Roberto Baggio con 318 e Filippo Inzaghi con 316).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Napoli da papà Salvatore, portantino del pronto soccorso di professione imbianchino, e mamma Giovanna. Ha tre fratelli, Paolo, Michele e Carmine, e una sorella, Anna, a cui si aggiungerà poi Angelo, che Di Natale chiama affettuosamente «Masaniello».[8]

Cresce nel quartiere della 219 di Pomigliano d'Arco e sogna sin da bambino di imitare il suo idolo, Maradona. Gli inizi alla scuola calcio "San Nicola" di Castello di Cisterna, affiliata all'Empoli Football Club lo conducono a 13 anni nel settore giovanile del club toscano.[9]

Qui, diciannovenne, conosce Ilenia Betti, che sposa il 15 giugno 2002, e da cui ha avuto due figli, Filippo e Diletta.[10] Trasferitosi a Udine, nell'agosto 2010 rifiuta il trasferimento alla Juventus per evitare alla propria famiglia un cambiamento di città e di vita.[11]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Velocissimo,[12] longevo e dotato di grande senso del gol, ha giocato come attaccante esterno per buona parte della carriera;[7] dalla stagione 2009-2010, con il passaggio di Fabio Quagliarella al Napoli, Di Natale viene posizionato nell'attacco a 3 come centravanti, affinando negli anni le proprie abilità realizzative.[7]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1996 viene portato all'Empoli da Maurizio Niccolini, responsabile delle giovanili, che non paga alcuna lira per l'ingaggio.[13] Ottiene una presenza nel campionato 1996-97, che riporta i toscani in A.[14] Nelle stagioni seguenti gioca in C2 con Iperzola e Viareggio, totalizzando 18 gol in 45 gare.[15] Rientra poi all'Empoli, nel frattempo retrocesso in serie cadetta.[16] Conquistata un'altra promozione, il 14 settembre 2002 esordisce in massima serie segnando al Como.[17] Il 17 novembre è autore di una tripletta alla Reggina, contribuendo alla vittoria per 4-2.[18] Segna anche una rete all'Udinese, squadra da cui sarà acquistato nell'estate 2004.[19]

Di Natale durante un allenamento.

Terminata la stagione 2003-04 con la retrocessione dei toscani, il 31 agosto firma infatti per i friulani.[20] Concludendo il torneo 2004-05 in quarta posizione, la squadra entra per la prima volta in Champions League.[21] Il 2 novembre 2005 realizza una doppietta contro il Werder Brema, non sufficiente ad evitare la sconfitta per 4-3.[22] Nel campionato 2009-10 supera il primato di reti di Bettini, tagliando anche il traguardo delle 100 marcature in A.[23] Vince anche il titolo di capocannoniere,[24] impresa replicata l'anno successivo: autore di due triplette a Napoli[25] e Lecce[26], trova inoltre la centesima rete in A con i bianconeri.[27]

Di Natale contro l'Arsenal, nei play-off della Champions League 2011-12.

Il 23 ottobre 2011 un'altra tripla marcatura, stavolta al Novara, vale la vittoria e il temporaneo comando della classifica che mancava da 11 anni.[28] Il 24 agosto 2014 segna 4 dei 5 gol con cui i bianconeri sconfiggono la Ternana in Coppa Italia.[29] Esattamente 3 mesi più tardi, il 23 novembre, fa coincidere la 400ª presenza in Serie A con il 200º gol: la marcatura vale un pareggio contro il Chievo.[30] Nello stesso campionato supera le 700 partite da professionista, prima di sorpassare Roberto Baggio nella classifica dei marcatori di A.[31] Occupa attualmente il quinto posto in graduatoria, con 208 realizzazioni all'attivo.[32][33] Sul finale della stagione 2015-2016 annuncia il suo addio alla squadra,[34] dichiarando di sentirsi orgoglioso per averne difeso i colori.[35] Il 15 maggio 2016 disputa la sua ultima partita con la squadra friulana, segnando su rigore al Carpi.[36]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Di Natale segna il gol alla Spagna nella fase a gironi di Euro 2012

Convocato da Giovanni Trapattoni, Di Natale esordisce con la maglia della Nazionale il 20 novembre 2002, a 25 anni, nella partita amichevole Italia-Turchia (1-1) disputata a Pescara. Realizza il suo primo gol in Nazionale il 18 febbraio 2004, nella partita amichevole Italia-Rep. Ceca (2-2) disputata a Palermo.

Il nuovo C.T. Roberto Donadoni lo richiama in Nazionale nel 2006, dopo il biennio di Marcello Lippi nel quale Di Natale non viene convocato, facendone un punto fermo della propria squadra sin dalla prima partita, persa (2-0) contro la Croazia il 16 agosto 2006. Dopo due gol in amichevole contro Turchia e Ungheria segna per la prima volta in una gara ufficiale con la maglia azzurra, mettendo a segno una doppietta contro l'Ucraina, nella gara del 12 settembre 2007 vinta 2-1 a Kiev, valevole per le qualificazioni europee. All'Europeo 2008 gioca due partite, tra cui i quarti di finale contro la Spagna dove, dopo lo 0-0 e i tempi supplementari, ai rigori, Iker Casillas para il suo tiro dal dischetto. Complice anche l'errore di De Rossi, l'Italia viene eliminata.[37]

Il 6 settembre 2008, il nuovo C.T. Marcello Lippi lo impiega in Cipro-Italia (1-2), la prima partita valida per il girone di qualificazione ai Mondiali 2010, nella quale realizza la doppietta decisiva per la vittoria.[38]

Il 28 marzo 2009, durante la partita della Nazionale giocata a Podgorica contro il Montenegro, dopo pochi minuti dall'inizio scivola malamente a causa del campo viscido, provocandosi una lesione parziale del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Il 18 novembre, alla sua 30ª presenza, indossa per la prima volta la fascia di capitano della Nazionale, nella partita amichevole Italia-Svezia (1-0) disputata a Cesena.[39]

Di Natale contro Sergio Ramos durante la finale Spagna-Italia di Euro 2012

Viene convocato per il Mondiale 2010 in Sudafrica, dove veste la maglia numero 10. Disputa le tre partite del girone (giocando solo Italia-Slovacchia dal primo minuto), che vede la Nazionale ultima classificata. Il 24 giugno 2010 realizza il gol del momentaneo 1-2 contro la Slovacchia nella partita conclusasi poi 2-3 che sancisce l'eliminazione dell'Italia.[40] Viene reputato come uno dei pochi calciatori della Nazionale italiana ad aver concluso la manifestazione con una prestazione sufficiente.[7]

Dopo due anni di assenza, a 34 anni Di Natale torna in Nazionale sotto la guida di Cesare Prandelli, che lo inserisce nella lista dei 23 convocati per l'Europeo 2012. Il 10 giugno 2012, dopo essere subentrato a Balotelli, realizza il primo gol dell'Italia nella manifestazione in occasione della partita di esordio contro la Spagna (1-1).[41]

« È stato il gol più importante della mia carriera. Con la Spagna avevo un conto aperto, dopo il rigore di quattro anni fa. »
(Di Natale dopo aver segnato alle Furie Rosse.[42])

Quello sarà l'unico gol subito da Iker Casillas nel torneo. La Nazionale Italiana riesce ad arrivare in finale, nella quale Di Natale entra in campo all'inizio del secondo tempo, ma perde 4-0 contro la Spagna.

Successivamente, rifiuta la convocazione da parte del CT Cesare Prandelli per la Confederations Cup 2013, per prepararsi al meglio al Mondiale dell'anno successivo,[43] per il quale tuttavia non viene convocato.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 15 maggio 2016.

Globalmente Antonio Di Natale, tra club e Nazionale maggiore, ha segnato 311 gol in 728 partite ufficiali, con una media di 0,43 gol a partita.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1996-1997 Italia Empoli B 1 0 CI 0 0 - - - - - - 1 0
1997-1998 Italia Iperzola C2 33 6 CI-C 0 0 - - - - - - 33 6
ago.-ott. 1998 Italia Varese C1 4 0 CI-C 0 0 - - - - - - 4 0
ott. 1998-1999 Italia Viareggio C2 25 12 CI-C - - - - - - - - 25 12
1999-2000 Italia Empoli B 25 6 CI 5 1 - - - - - - 30 7
2000-2001 B 35 9 CI 3 1 - - - - - - 38 10
2001-2002 B 38 16 CI 4 2 - - - - - - 42 18
2002-2003 A 27 13 CI 5 1 - - - - - - 32 14
2003-2004 A 33 5 CI 2 1 - - - - - - 35 6
Totale Empoli 159 49 19 6 - - - - 178 55
2004-2005 Italia Udinese A 33 7 CI 6 4 CU 2 0 - - - 41 11
2005-2006 A 35 8 CI 3 3 UCL+CU 8[44]+2 3+1 - - - 48 15
2006-2007 A 31 11 CI 2 2 - - - - - - 33 13
2007-2008 A 36 17 CI 1 1 - - - - - - 37 18
2008-2009 A 22 12 CI 1 1 CU 7 3 - - - 30 16
2009-2010 A 35 29 CI 3 0 - - - - - - 38 29
2010-2011 A 36 28 CI 1 0 - - - - - - 37 28
2011-2012 A 36 23 CI 1 1 UCL+UEL 2[45]+4 1[45]+4 - - - 43 29
2012-2013 A 33 23 CI 1 0 UCL+UEL 2[45]+6 0+3 - - - 42 26
2013-2014 A 32 17 CI 2 1 UEL 4[46] 2[46] - - - 37 20
2014-2015 A 33 14 CI 1 4 - - - - - - 34 18
2015-2016 A 23 2 CI 2 2 - - - - - - 25 4
Totale Udinese 385 191 24 19 37 17 - - 446 227
Totale carriera 606 258 43 25 37 17 - - 686 300

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
20-11-2002 Pescara Italia Italia 1 – 1 Turchia Turchia Amichevole - Uscita al 84’ 84’
30-4-2003 Ginevra Svizzera Svizzera 1 – 2 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
3-6-2003 Campobasso Italia Italia 2 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Amichevole - Ingresso al 57’ 57’
18-2-2004 Palermo Italia Italia 2 – 2 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole 1 Ingresso al 64’ 64’
16-8-2006 Livorno Italia Italia 0 – 2 Croazia Croazia Amichevole - Ingresso al 85’ 85’
7-10-2006 Roma Italia Italia 2 – 0 Ucraina Ucraina Qual. Euro 2008 - Ingresso al 62’ 62’
11-10-2006 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 3 Italia Italia Qual. Euro 2008 -
15-11-2006 Bergamo Italia Italia 1 – 1 Turchia Turchia Amichevole 1
28-3-2007 Bari Italia Italia 2 – 0 Scozia Scozia Qual. Euro 2008 - Uscita al 66’ 66’
6-6-2007 Kaunas Lituania Lituania 0 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2008 - Uscita al 74’ 74’
22-8-2007 Budapest Ungheria Ungheria 3 – 1 Italia Italia Amichevole 1 Ingresso al 46’ 46’
8-9-2007 Milano Italia Italia 0 – 0 Francia Francia Qual. Euro 2008 - Ingresso al 83’ 83’
12-9-2007 Kiev Ucraina Ucraina 1 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2008 2
13-10-2007 Genova Italia Italia 2 – 0 Georgia Georgia Qual. Euro 2008 -
17-11-2007 Glasgow Scozia Scozia 1 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2008 - Uscita al 68’ 68’
6-2-2008 Zurigo Italia Italia 3 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole -
26-3-2008 Elche Spagna Spagna 1 – 0 Italia Italia Amichevole - Uscita al 76’ 76’
30-5-2008 Firenze Italia Italia 3 – 1 Belgio Belgio Amichevole 2 Uscita al 46’ 46’
9-6-2008 Berna Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0 Italia Italia Euro 2008 - 1º turno - Uscita al 64’ 64’
22-6-2008 Vienna Spagna Spagna 0 – 0 dts
(4 – 2 dcr)
Italia Italia Euro 2008 - Quarti - Ingresso al 75’ 75’
20-8-2008 Nizza Italia Italia 2 – 2 Austria Austria Amichevole -
6-9-2008 Larnaca Cipro Cipro 1 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2010 2
10-9-2008 Udine Italia Italia 2 – 0 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 56’ 56’
11-10-2008 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 0 Italia Italia Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 68’ 68’
15-10-2008 Lecce Italia Italia 2 – 1 Montenegro Montenegro Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 75’ 75’
10-2-2009 Londra Brasile Brasile 2 – 0 Italia Italia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
28-3-2009 Podgorica Montenegro Montenegro 0 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 9’ 9’
10-10-2009 Dublino Irlanda Irlanda 2 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 76’ 76’
14-10-2009 Parma Italia Italia 3 – 2 Cipro Cipro Qual. Mondiali 2010 - Ingresso al 46’ 46’
18-11-2009 Cesena Italia Italia 1 – 0 Svezia Svezia Amichevole - cap.
3-3-2010 Monaco Italia Italia 0 – 0 Camerun Camerun Amichevole - Uscita al 61’ 61’
3-6-2010 Bruxelles Italia Italia 1 – 2 Messico Messico Amichevole - Uscita al 46’ 46’
5-6-2010 Ginevra Svizzera Svizzera 1 – 1 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 66’ 66’
14-6-2010 Città del Capo Italia Italia 1 – 1 Paraguay Paraguay Mondiali 2010 - 1º turno - Ingresso al 72’ 72’
20-6-2010 Nelspruit Italia Italia 1 – 1 Nuova Zelanda Nuova Zelanda Mondiali 2010 - 1º turno - Ingresso al 46’ 46’
24-6-2010 Johannesburg Slovacchia Slovacchia 3 – 2 Italia Italia Mondiali 2010 - 1º turno 1
1-6-2012 Zurigo Italia Italia 0 – 3 Russia Russia Amichevole - Ingresso al 68’ 68’
10-6-2012 Danzica Spagna Spagna 1 – 1 Italia Italia Euro 2012 - 1º turno 1 Ingresso al 57’ 57’
14-6-2012 Poznań Italia Italia 1 – 1 Croazia Croazia Euro 2012 - 1º turno - Ingresso al 69’ 69’
18-6-2012 Poznań Italia Italia 2 – 0 Irlanda Irlanda Euro 2012 - 1º turno - Uscita al 74’ 74’
28-6-2012 Varsavia Germania Germania 1 – 2 Italia Italia Euro 2012 - Semifinale - Ingresso al 70’ 70’
1-7-2012 Kiev Spagna Spagna 4 – 0 Italia Italia Euro 2012 - Finale - Ingresso al 46’ 46’
Totale Presenze (71º posto) 42 Reti (26º posto) 11

Record[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 15 maggio 2016.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2009-2010 (29 gol), 2010-2011 (28 gol)
Miglior calciatore italiano: 2010
Premio Fair Play: 2010
Miglior cannoniere: 2010
Squadra dell'anno: 2011, 2012, 2013
2010-2011
2011
2014-2015 (4 gol, a pari merito con Mario Gómez)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Almanacco illustrato del Calcio 2016, Modena, Panini Editore, 2015, p. 198.
  2. ^ Pozzo omaggia Di Natale: "È il più forte giocatore ad aver vestito la maglia dell'Udinese", Sport Mediaset, 15 maggio 2016.
  3. ^ Di Natale nell'olimpo dei bomber: duecento gol in serie A
  4. ^ Udinese, Di Natale nella storia: fa 200 reti in Serie A
  5. ^ Le Classifiche di CM: i dieci più grandi attaccanti del calcio italiano
  6. ^ Udinese, UEFA.com. URL consultato il 9 febbraio 2014.
  7. ^ a b c d (EN) Jonathan Clegg, A Striker From the Shadows, in The Wall Street Journal, 23 dicembre 2011. URL consultato il 29 giugno 2012.
  8. ^ Carmine Di Natale: Avrebbe lasciato Udine solo per il Napolituttonapoli.net
  9. ^ L 'ultima gara col Carpi repubblica.it
  10. ^ Le mogli degli azzurri, Quimamme.leiweb.it, 25 maggio 2012. URL consultato il 17 gennaio 2013.
  11. ^ Juve? No, grazie, su calciomercato.com, 26 maggio 2011. URL consultato il 17 gennaio 2013.
  12. ^ Biabiany come Bolt. Nessuno è come lui, in la Repubblica, 11 febbraio 2010. URL consultato il 14 marzo 2016.
  13. ^ Da Pomigliano al nord con Napoli nel cuore usdsannicola.it
  14. ^ Empoli, Lecce, Bari a un passo dalla A, la Repubblica, 15 giugno 1997.
  15. ^ Roy Lepore, Prelevato dal Varese, lo scorso anno ha militato nell'Iperzola Ecco il nuovo attaccante Di Natale farà coppia con Bonuccelli, Il Tirreno, 1º ottobre 1998.
  16. ^ Scheda della stagione 2001-02, su Rai Sport.it.
  17. ^ L'Empoli batte il Como nel derby delle matricole, repubblica.it, 14 settembre 2002.
  18. ^ Di Natale, grande tripletta l'Empoli continua a correre, repubblica.it, 17 novembre 2002.
  19. ^ Empoli e Udinese si dividono la posta, repubblica.it, 27 aprile 2003.
  20. ^ La Juve si prende Ibrahimovic Voeller e Mido consolidano la Roma, repubblica.it, 31 agosto 2004.
  21. ^ L'Udinese pareggia con il Milan e conquista la zona Champions, repubblica.it, 29 maggio 2005.
  22. ^ Udinese, una rimonta per sognare poi Micoud dà la vittoria al Werder, repubblica.it, 2 novembre 2005.
  23. ^ Davide Chinellato, Cagliari e Udinese: gol e gioco Le salvezze sono aritmetiche, gazzetta.it, 2 maggio 2010.
  24. ^ Risultati e Classifiche, gazzetta.it.
  25. ^ Federico Sala, Tsunami Di Natale Il Lecce affonda, repubblica.it, 14 novembre 2010.
  26. ^ Giusto Ferronato, Di Natale, super tripletta L'Udinese stende il Napoli, gazzetta.it, 28 novembre 2010.
  27. ^ Davide Chinellato, Sanchez show, Di Natale 100 L'Udinese affonda la Samp, gazzetta.it, 5 febbraio 2011.
  28. ^ Azzurra Saggini, Udinese padrona del campionato Di Natale schianta il Novara, gazzetta.it, 23 ottobre 2011.
  29. ^ Calcio, Coppa Italia: Udinese-Ternana 5-1, repubblica.it, 24 agosto 2014.
  30. ^ Udinese, Di Natale nella storia: fa 200 reti in Serie A, gazzetta.it, 23 novembre 2014.
  31. ^ Roberto Pinna, Di Natale supera Baggio con 206 gol in Serie A: è meglio pure al fantacalcio, gazzetta.it, 4 maggio 2015.
  32. ^ Di Natale fa 38 anni, Udine festeggia la sua leggenda: TrenTotò!, Panorama.it, 13 ottobre 2015.
  33. ^ Francesco Velluzzi, Udinese, Di Natale, choc sotto l'albero: ultima partita il 20 dicembre?, gazzetta.it, 27 novembre 2015.
  34. ^ Udinese, Di Natale si prepara all'addio. "Orgoglioso di quello che ho fatto", gazzetta.it, 29 aprile 2016.
  35. ^ Massimo Meroi, Di Natale-Udinese l'addio è ufficiale: "Chiudo il Carpi", gazzetta.it, 30 aprile 2016.
  36. ^ Francesco Velluzzi, Udinese-Carpi 1-2: gol su rigore e addio per Di Natale, doppietta inutile per Verdi, gazzetta.it, 15 maggio 2016.
  37. ^ Rigori amari, Italia eliminata, it.uefa.com, 22 giugno 2008. URL consultato il 9 marzo 2014.
  38. ^ Di Natale: Cipro-Italia 1-2! gazzetta.it
  39. ^ L'Italia batte la Svezia 1 a 0. Fuori dai Mondiali l'Irlanda del Trap, Corriere.it, 18 novembre 2009. URL consultato il 12 febbraio 2011.
  40. ^ Il tridente e Gattuso, ecco le novità di Lippi, it.eurosport.yahoo.com, 24 giugno 2010. URL consultato il 12 febbraio 2011.
  41. ^ Orlando Sacchelli, Azzurri, buona la prima, il Giornale, 10 giugno 2012. URL consultato il 1º luglio 2012.
  42. ^ ORA DI NATALE SORPASSA BALOTELLI
  43. ^ Pietro Oleotto, Di Natale: Prandelli mi aveva chiamato, ma io punto sul 2014, Messaggero Veneto - Giornale del Friuli, 25 giugno 2013. URL consultato il 28 giugno 2013.
  44. ^ 2 presenze nel terzo turno preliminare.
  45. ^ a b c Nei play-off.
  46. ^ a b Preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]