Coppa Italia 2019-2020

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coppa Italia 2019-2020
Logo della competizione
Competizione Coppa Italia
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 73ª
Organizzatore Lega Serie A
Date 3 agosto 2019 - 13 maggio 2020
Luogo Italia Italia
Partecipanti 78 (70 alle qualificazioni)
Sito web Legaseriea.it - Coppa Italia
Statistiche (al 22 gennaio 2020)
Miglior marcatore Italia Gianluca Scamacca
Italia Michele Vano (4)
Incontri disputati 72
Gol segnati 240 (3,33 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2018-2019

La Coppa Italia 2019-2020 è la 73ª edizione della manifestazione calcistica. È iniziata il 3 agosto 2019 e si concluderà il 13 maggio 2020.[1]

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Viene confermata la formula delle ultime stagioni, con 78 squadre partecipanti: i 40 club di Serie A e Serie B, 29 club appartenenti alla Serie C e 9 club della Serie D: a seconda del campionato in cui militano nella stagione attuale, tali squadre esordiscono nel torneo partendo da turni diversi.[2]

L'intera competizione si svolge ad eliminazione diretta, con partite secche in ogni turno ad eccezione delle semifinali: queste ultime si articolano su andata e ritorno, con il criterio dei gol in trasferta.[2] In caso di parità allo scadere dei tempi regolamentari, la vincitrice viene individuata dai supplementari e dagli eventuali rigori.[2]

Le squadre che hanno terminato il campionato di Serie A nelle prime 8 posizioni ("teste di serie") sono ammesse direttamente agli ottavi di finale. Durante i turni preliminari, ad usufruire del fattore campo è la squadra col numero di tabellone più basso (determinato da un sorteggio preliminare);[3][4][2] anche nella fase ad eliminazione diretta è applicata tale regola (in particolare nelle semifinali serve a definire la squadra che giocherà in casa la partita di ritorno), ma viene osservata un'eccezione qualora ad affrontarsi siano una squadra di Serie A "testa di serie" e una squadra di Serie A "non testa di serie" (cioè che si è piazzata tra il 9º e il 17º posto in Serie A nella stagione precedente oppure che è stata promossa dalla Serie B ugualmente facendo riferimento alla passata stagione calcistica): in tal caso è previsto un sorteggio.[3][4][2]

La finale è in programma allo Stadio Olimpico di Roma.[3][4][2]

Struttura del torneo[modifica | modifica wikitesto]

Squadre che entrano in questo turno Squadre qualificate dal turno precedente
Primo turno eliminatorio
(36 squadre)
Secondo turno eliminatorio
(40 squadre)
  • 20 squadre di Serie B (tutte designate "teste di serie" del secondo turno con attribuzione di numeri di tabellone dal 21 al 40)
  • 2 squadre di Serie C (cui sono attribuiti i numeri di tabellone 41 e 42)
  • 18 vincenti del primo turno eliminatorio
Terzo turno eliminatorio
(32 squadre)
  • 12 squadre di Serie A (tutte designate "teste di serie" del terzo turno con attribuzione di numeri di tabellone dal 9 al 20)
  • 20 vincenti del secondo turno eliminatorio
Quarto turno
(16 squadre)
  • 16 vincenti del terzo turno eliminatorio
Fase finale
(16 squadre)
  • 8 squadre di Serie A ("teste di serie" del torneo, cui sono attribuiti i numeri di tabellone dall'1 all'8)
  • 8 vincenti del quarto turno

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario è stato ufficializzato dalla FIGC il 16 luglio 2019,[5] mentre il sorteggio si è svolto il 22 luglio seguente presso la sede della Lega Serie A a Milano.[6][7]

Fase Turno Sorteggio tabellone Sorteggi fasi eliminatorie Andata Ritorno
Turni eliminatori 1º turno 22 luglio 2019
ore 15:00 CEST
Milano[8]
Nessun sorteggio 3-4-6 agosto 2019
2º turno 10-11 agosto 2019
3º turno 16-17-18 agosto 2019
4º turno 3-4-5 dicembre 2019
Fase finale Ottavi di finale 6 dicembre 2019
ore 15:00 CET
Milano[9][10]
9-14-15-16 gennaio 2020
Quarti di finale 21-22-28-29 gennaio 2020
Semifinali Nessun sorteggio 12 febbraio 2020 4 marzo 2020
Finale 13 maggio 2020

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Ottavi
Squadre Rank
Serie A
Napoli 1
Juventus 2
Milan 3
Inter 4
Atalanta 5
Torino 6
Roma 7
Lazio Coccarda Coppa Italia.svg 8
Terzo turno
Squadre Rank
Serie A
Verona 9
Parma 10
Genoa 11
Fiorentina 12
Cagliari 13
SPAL 14
Udinese 15
Brescia 16
Sassuolo 17
Bologna 18
Lecce 19
Sampdoria 20
Secondo turno
Squadre Rank
Serie B
Crotone 21
Salernitana 22
Pisa 23
Spezia 24
Perugia 25
Virtus Entella 26
Pordenone 27
Chievo 28
Benevento 29
Juve Stabia 30
Venezia 31
Cremonese 32
Empoli 33
Pescara 34
Frosinone 35
Cosenza 36
Ascoli 37
Trapani 38
Livorno 39
Cittadella 40
Serie C
Padova 41
Carpi 42
Primo turno
Squadre Rank
Serie C
Piacenza 43
Pro Vercelli 44
Monopoli 45
Carrarese 46
Siena 47
Reggina 48
Virtus Francavilla 49
Catania 50
Imolese 51
Monza 52
Ravenna 53
Feralpisalò 54
Südtirol 55
Triestina 56
Pro Patria 57
Potenza 58
Catanzaro 59
Arezzo 60
Casertana 62
Cavese 65
Alessandria 69
Sambenedettese 70
Novara 72
L.R. Vicenza 73
Fermana 75
Rende 77
Viterbese Castrense 78
Primo turno
Squadre Rank
Serie D
Turris 61
Lanusei 63
Matelica 64
Fasano 66
Adriese 67
Sanremese 68
Fanfulla 71
Mantova 74
Ponsacco 76

Partite[modifica | modifica wikitesto]

Turni eliminatori[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2019-2020 (turni eliminatori).

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Triestina 3 - 1 Cavese
Pro Patria 1 - 0 Matelica
Virtus Francavilla 2 - 1 Novara
Reggina 3 - 2 L.R. Vicenza
Siena 0 - 2 Mantova
Monza 2 - 0 Alessandria
Ravenna 1 - 0 Sanremese
Arezzo 1 - 0 Turris
Adriese 0 - 1 Feralpisalò
Catanzaro 4 - 1 (dts) Casertana
Imolese 3 - 3 (4-3 dcr) Sambenedettese
Pro Vercelli 2 - 0 (dts) Rende
Piacenza 1 - 1 (3-2 dcr) Viterbese Castrense
Catania 3 - 0 Fanfulla
Carrarese 1 - 1 (5-4 dcr) Fermana
Monopoli 4 - 1 Ponsacco
Südtirol 4 - 2 Fasano
Potenza 2 - 0 Lanusei

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Perugia 1 - 0 Triestina
Spezia 5 - 0 Pro Patria
Cremonese 4 - 0 Virtus Francavilla
Empoli 2 - 1 Reggina
Pescara 3 - 2 Mantova
Benevento 3 - 4 Monza
Livorno 0 - 1 Carpi
Cittadella 3 - 0 Padova
Chievo 1 - 1 (3-1 dcr) Ravenna
Crotone 4 - 3 Arezzo
Pordenone 1 - 2 Feralpisalò
Salernitana 3 - 1 Catanzaro
Juve Stabia 1 - 1 (2-3 dcr) Imolese
Ascoli 5 - 1 Pro Vercelli
Trapani 3 - 1 Piacenza
Venezia 2 - 1 Catania
Frosinone 4 - 0 Carrarese
Monopoli 1 - 0 Cosenza
Virtus Entella 1 - 2 Südtirol
Pisa 3 - 0 Potenza

Terzo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Perugia 2 - 1 (dts) Brescia
Sassuolo 1 - 0 Spezia
Verona 1 - 2 (dts) Cremonese
Empoli 2 - 1 (dts) Pescara
Fiorentina 3 - 1 Monza
Cittadella 3 - 3 (5-4 dcr) Carpi
Cagliari 2 - 1 Chievo
Crotone 1 - 3 Sampdoria
SPAL 3 - 1 Feralpisalò
Lecce 4 - 0 Salernitana
Genoa 4 - 1 Imolese
Ascoli 2 - 0 Trapani
Parma 3 - 1 Venezia
Frosinone 5 - 1 Monopoli
Udinese 3 - 1 Südtirol
Pisa 0 - 3 Bologna

Quarto turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Sassuolo 1 - 2 Perugia
Cremonese 1 - 0 Empoli
Fiorentina 2 - 0 Cittadella
Cagliari 2 - 1 Sampdoria
SPAL 5 - 1 Lecce
Genoa 3 - 2 Ascoli
Parma 2 - 1 Frosinone
Udinese 4 - 0 Bologna

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2019-2020 (fase finale).

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Napoli 2 - 0 Perugia
Lazio 4 - 0 Cremonese
Fiorentina 2 - 1 Atalanta
Inter 4 - 1 Cagliari
Milan 3 - 0 SPAL
Torino 1 - 1 (5-3 dcr) Genoa
Parma 0 - 2 Roma
Juventus 4 - 0 Udinese

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Napoli 1 - 0 Lazio
Inter 72 Fiorentina
Milan 73 Torino
Juventus 3 - 1 Roma

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Vincente gara 72 S1 Napoli - -
Vincente gara 73 S2 Juventus - -

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Roma
13 maggio 2020
Gara 79
Vincente gara S1 – Vincente gara S2Stadio Olimpico[11]

Tabellone (fase finale)[modifica | modifica wikitesto]

  Ottavi di finale Quarti di finale Semifinali Finale
                                 
 Inter 4  
 Cagliari 1  
   Inter  
   Fiorentina  
 Fiorentina 2
 Atalanta 1  
     
   Napoli  
 Napoli 2  
 Perugia 0  
   Napoli 1
   Lazio 0  
 Lazio 4
 Cremonese 0  
   
   
 Milan 3  
 SPAL 0  
   Milan
   Torino  
 Torino (dcr)  1 (5) 
 Genoa 1 (3)  
   
   Juventus  
 Juventus 4  
 Udinese 0  
   Juventus 3
   Roma 1  
 Parma 0
 Roma 2  

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 22 gennaio 2020.[12] I giocatori in grassetto sono ancora attivi nella competizione.

Gol Rigori Giocatore Squadra
4 Italia Gianluca Scamacca Ascoli
4 1 Italia Michele Vano Carpi
3 Italia Rolando Mandragora Udinese
3 Italia Tommaso Morosini Südtirol
3 Italia Marcello Trotta Frosinone
3 2 Italia Lorenzo Insigne Napoli
2 Brasile Paulo Dentello Azzi Pro Vercelli
2 Italia Marco Benassi Fiorentina
2 Italia Andrea Brighenti Monza
2 Slovenia Žan Celar Cittadella
2 Italia Camillo Ciano Frosinone
2 Brasile Claiton Cremonese
2 Italia Vincenzo Corvino Fasano
2 Italia Francesco Deli Cremonese
2 Italia Daniele Donnarumma Monopoli
2 Italia Felice Evacuo Trapani
2 Italia Mattia Finotto Monza
2 Costa d'Avorio Gervinho Parma
2 Italia Niccolò Giannetti Salernitana
2 Italia Filippo Guccione Mantova
2 Italia Simone Iocolano Monza
2 Italia Gianluca Lapadula Lecce
2 Italia Kevin Lasagna Udinese
2 Belgio Romelu Lukaku Inter
2 Italia Francesco Nicastro Catanzaro
2 Italia Simone Palombi Cremonese
2 Italia Andrea Pinamonti Genoa
2 Italia Simone Raffini Ravenna
2 Italia Fabio Scarsella Feralpisalò
2 Colombia Andrés Tello Benevento
2 Italia Mattia Valoti SPAL
2 Serbia Dušan Vlahović Fiorentina
2 1 Italia Mattia Aramu Venezia
2 1 Italia Niccolò Belloni Arezzo
2 1 Italia Iacopo Cernigoi Sambenedettese
2 1 Italia Domenico Criscito Genoa
2 1 Italia Davide Diaw Cittadella
2 1 Argentina Paulo Dybala Juventus
2 1 Uruguay Pablo Granoche Triestina
2 1 Italia Lorenzo Pellegrini Roma
2 1 Brasile Reginaldo Reggina
2 1 Italia Marco Tumminello Pescara

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Serie A, si riparte il 24 e 25 agosto: 5 soste, 3 turni infrasettimanali e niente calcio a Natale, su gazzetta.it, 16 luglio 2019.
  2. ^ a b c d e f Almanacco Illustrato del Calcio 2019, Modena, Panini Editore, 2018, p. 58, ISBN 9788891247537.
  3. ^ a b c Coppa Italia, sorteggio: Roma sulla strada della Juve, su repubblica.it, 22 luglio 2019.
  4. ^ a b c Nasce la Coppa Italia 2019-2020: si va verso Juve-Roma ai quarti, niente derby fino alle semifinali, su gazzetta.it, 22 luglio 2019.
  5. ^ Comunicato ufficiale n. 3 del 16 luglio 2019 (PDF), su legaseriea.it, 16 luglio 2019. URL consultato il 23 lugio 2019.
  6. ^ Comunicato ufficiale n. 5 del 22 luglio 2019 (PDF), su legaseriea.it, 22 luglio 2019. URL consultato il 23 luglio 2019.
  7. ^ Il tabellone della Coppa Italia 2019/2020, su legaseriea.it, 22 luglio 2019. URL consultato il 23 luglio 2019.
  8. ^ Comunicato stampa n. 1 del 16 luglio 2019 (PDF), su legaseriea.it, 16 luglio 2019. URL consultato il 23 luglio 2019.
  9. ^ Comunicato stampa n. 21 del 5 dicembre 2019 (PDF), su legaseriea.it, 5 dicembre 2019. URL consultato il 5 dicembre 2019.
  10. ^ Comunicato ufficiale n. 114 del 10 dicembre 2019 (PDF), su legaseriea.it, 10 dicembre 2019. URL consultato il 10 dicembre 2019.
  11. ^ Ai sensi del punto 3.9 (Finale) del Regolamento della Coppa Italia 2018/2019, 2019/2020 e 2020/2021, un'eventuale altra sede per la disputa della finale in gara unica deve essere individuata «a suo insindacabile giudizio, dal Consiglio di Lega».
  12. ^ Coppa Italia – Classifica Marcatori, su legaseriea.it. URL consultato il 22 gennaio 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]