Gleison Bremer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gleison Bremer
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 188[1] cm
Peso 90[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Torino
Carriera
Giovanili
2014-2016Desportivo Brasil
2016-2017San Paolo
2017Atlético Mineiro
Squadre di club1
2017-2018Atlético Mineiro23 (1)[2]
2018-Torino98 (11)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 maggio 2022

Gleison Bremer Silva Nascimento (Itapitanga, 18 marzo 1997) è un calciatore brasiliano, difensore del Torino.

Il nome Bremer è stato scelto dal padre in onore del calciatore tedesco Andreas Brehme.[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un difensore centrale forte fisicamente e nel gioco aereo, dotato di buon senso della posizione.[4][5] Giocatore di grande duttilità, affidabilità e velocità, ha dichiarato di ispirarsi al difensore brasiliano Lúcio.[6] È dotato di una grande abilità nei recuperi difensivi e in marcatura, qualità che gli consentono di vincere numerosi contrasti.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Atlético Mineiro[modifica | modifica wikitesto]

Ha esordito il 26 giugno 2017 con la maglia dell'Atlético Mineiro in occasione della partita vinta 1-0 contro la Chapecoense[7]. Segna il suo primo gol in campionato il 13 maggio 2018 nella vittoria esterna per 2-1 contro l'Athl. Paranaense.[8]

Torino[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 luglio 2018 viene acquistato a titolo definitivo per 5,8 milioni di euro dal Torino.[9] Fa il suo esordio con la maglia granata il 12 agosto in occasione del match di Coppa Italia Torino-Cosenza (4-0) subentrando al 23' del secondo tempo al posto del compagno di reparto Armando Izzo.[10] Il 19 agosto successivo esordisce in Serie A, sempre subentrando ad Izzo, nella gara persa dal Toro per 0-1 contro la Roma. In Serie A parte per la prima volta da titolare il 3 maggio in occasione del derby pareggiato per 1-1 contro la Juventus.[11] La prima stagione in maglia granata si conclude con sole 7 presenze totali fra Serie A e Coppa Italia, chiuso nel ruolo di difensore centrale sinistro nella difesa a tre da Koffi Djidji e Emiliano Moretti.

Dopo il ritiro di Moretti, viene proposto titolare da Walter Mazzarri all'inizio della stagione successiva. Il 25 luglio 2019 fa il suo esordio nelle competizioni UEFA per club, in occasione del primo turno preliminare di Europa League contro il Debrecen (3-0).[12][13] Nel secondo turno preliminare di UEFA Europa League 2019-2020 al 43' del primo tempo batte il proprio portiere causando lo 0-1 contro il Wolverhampton, gara che si concluderà sul risultato di 2-3.[14]

Complice anche la cessione di Kevin Bonifazi trova sempre più continuità, e il 30 novembre realizza la sua prima rete, decisiva, nella vittoria esterna contro il Genoa (0-1).[15] Il 28 gennaio successivo trova una doppietta nella partita di Coppa Italia persa poi per 4-2 contro il Milan.[16] Alla ripresa del campionato gioca tutte le partite da titolare andando a segno contro Cagliari[17] e Genoa.[18] A fine stagione si contano complessivamente 35 presenze con 5 reti.

Le prestazioni offerte nel corso della stagione 2021/2022 gli valgono l'assegnazione del trofeo quale miglior difensore della stagione di Serie A.[19]


Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 maggio 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2017 Brasile Atlético Mineiro A 12 0 CB 1 0 CL 1 0 - - - 14 0
2018 A+CM 11+2 1 CB 3 0 CS 2 0 - - - 18 1
Totale Atletico Mineiro 23+2 1 4 0 3 0 - - 32 1
2018-2019 Italia Torino A 5 0 CI 2 0 - - - - - - 7 0
2019-2020 A 27 3 CI 2 2 UEL 6 0 - - - 35 5
2020-2021 A 33 5 CI 2 0 - - - - - - 35 5
2021-2022 A 33 3 CI 0 0 - - - - - - 33 3
Totale Torino 98 11 6 2 6 0 - - 110 13
Totale carriera 123 12 10 2 9 0 - - 142 14

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni statali[modifica | modifica wikitesto]

Atlético Mineiro: 2017

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Miglior difensore: 2021-2022[20]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b http://torinofc.it/prima-squadra/2021-2022/Difensori/gleison-bremer
  2. ^ 25 (1) comprese le presenze nel Campionato Mineiro
  3. ^ Stefano Bertocchi, Bremer si racconta: "Mi chiamo così in onore a Brehme. Lucio il mio idolo", su fcinternews.it, 8 marzo 2022. URL consultato il 14 marzo 2022.
  4. ^ FORZA FISICA E SENSO DELLA POSIZIONE: BREMER, UNA ROCCIA VERDEORO PER IL TORO, su alfredopedulla.com.
  5. ^ Fabrizio Turco, Toro, la febbre per il "Wolver" Curve esaurite con 1500 tifosi ospiti, in la Repubblica, 20 agosto 2019, p. 9. URL consultato il 18 maggio 2021.
  6. ^ Cuore Bremer: “Futuro? Vorrei aprire una scuola calcio per bambini”, su toro.it.
  7. ^ Bremer, da Itapitanga all’esordio contro la Chape: chi è il nuovo acquisto del Toro, su toro.it.
  8. ^ Paranaense-Mineiro, su transfermarkt.it.
  9. ^ Bremer al Toro, su torinofc.it. URL consultato il 10 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 10 luglio 2018).
  10. ^ Torino FC- Cosenza 4-0, su torinofc.it (archiviato il 22 maggio 2019).
  11. ^ Davide Andreetto, Juve-Toro, Bremer ce l'aveva fatta: poi l'ineluttabile...Cristiano Ronaldo, su Calcio News 24, 3 maggio 2019. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  12. ^ Toro, ad Alessandria è grande Bremer. Ora insidia Djidji e Lyanco, su toro.it, 26 luglio 2019. URL consultato il 3 agosto 2019.
  13. ^ Bremer cerca spazio da titolare: “Voglio sfruttare al meglio questa chance”, su gazzetta.it. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  14. ^ Corriere dello Sport - Livescore Calcio - Il Tabellino, su corrieredellosport.it. URL consultato il 23 agosto 2019.
  15. ^ Il Toro ci mette la testa: piegato il Genoa con un'incornata di Bremer, su gazzetta.it. URL consultato il 30 novembre 2019.
  16. ^ Milan-Torino 4-2 dts: due gol di Calhanoglu e Ibra, Pioli in semifinale di Coppa Italia, su sport.sky.it. URL consultato il 28 gennaio 2020.
  17. ^ Le pagelle di Cagliari-Torino 4-2: Nainggolan ovunque, Simeone spietato. Ingenuo Nkoulou, su eurosport.it, 27 giugno 2020. URL consultato il 18 maggio 2021.
  18. ^ Il Torino vede la salvezza: 3-0 contro il Genoa, su sport.sky.it. URL consultato il 18 maggio 2021.
  19. ^ Torino: Bremer premiato come miglior difensore di Serie A- Video Gazzetta.it, su La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 20 maggio 2022.
  20. ^ Gli MVP della Serie A TIM 2021/2022, su legaseriea.it, 20 maggio 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]