Piotr Zieliński

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Piotr Zieliński
FC Salzburg versus SSC Napoli (UEFA Euroleague Achtelfinalrückspiel 14. März 2019) 31 (cropped).jpg
Zieliński al Napoli nel 2019
Nazionalità Polonia Polonia
Altezza 180 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Napoli
Carriera
Giovanili
2007-2011Zagłębie Lubin
2011-2012Udinese
Squadre di club1
2012-2014Udinese19 (0)
2014-2016Empoli63 (5)
2016-Napoli231 (34)
Nazionale
2009Polonia Polonia U-155 (1)
2009-2010Polonia Polonia U-166 (0)
2010-2011Polonia Polonia U-1710 (1)
2012Polonia Polonia U-185 (1)
2011-2012Polonia Polonia U-1915 (5)
2012Polonia Polonia U-203 (1)
2012-2014Polonia Polonia U-217 (1)
2013-Polonia Polonia78 (10)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 dicembre 2022

Piotr Sebastian Zieliński (IPA: [ˈpjɔtr ʑɛˈlij̃skʲi]; Ząbkowice Śląskie, 20 maggio 1994) è un calciatore polacco, centrocampista del Napoli e della nazionale polacca.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centrocampista versatile che abbina notevoli doti tecniche a eccellenti doti fisiche.[1] I ruoli dove si esprime meglio sono la mezzala o il trequartista,[2] ma nel corso della sua carriera è stato schierato anche come regista basso davanti alla difesa o ala sinistra.[3][4] Preferisce ricevere palla spalle alla porta, dove, grazie alla sua abilità nello smarcamento, riesce a eludere la pressione avversaria e creare superiorità numerica. Possiede un buon dribbling e ottime doti di inserimento, che utilizza principalmente per servire assist ai compagni.[5] Quando invece rimane al limite dell'area sfrutta la sua abilità nel saper calciare con entrambi i piedi per sorprendere il portiere con tiri potenti e precisi.[6] Giocatore molto atletico e predisposto al sacrificio, possiede una grande etica del lavoro, che nel corso della sua carriera lo ha portato spesso a giocare quasi 50 partite stagionali.[7][8]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nello Zagłębie Lubin, nel 2011 viene acquistato per 100.000 euro dall'Udinese,[9] che lo inserisce nella formazione Primavera. Esordisce in prima squadra nella stagione 2012-2013, precisamente il 2 dicembre 2012, nella gara della 15ª giornata di campionato vinta dai bianconeri per 4-1 sul Cagliari. La prima presenza da titolare, la quarta assoluta, arriva invece alla 32ª giornata, in Parma-Udinese (0-3). La stagione successiva fa il suo debutto in Europa League, entrando in campo nella sconfitta interna dei friulani contro lo Slovan Liberec (1-3), valida per l'andata dei play-off di qualificazione alla fase a gironi. In campionato riesce a totalizzare 10 presenze, ma nessuna da titolare.

Nella sessione di mercato estiva del 2014 viene ceduto in prestito all'Empoli,[10] squadra neopromossa in Serie A. Debutta con la società toscana il 13 settembre 2014, subentrando a Daniele Croce nel match casalingo contro la Roma (0-1). Il successivo 3 dicembre fa il suo esordio in Coppa Italia, nella vittoria sul Genoa per 2-0. Nell'estate seguente il suo prestito all'Empoli viene rinnovato per un'ulteriore stagione.[11] Il 24 ottobre 2015, sempre contro il Genoa, segna con un tap-in vincente il suo primo gol in Serie A, nella vittoria casalinga per 2-0. Conclude la sua seconda annata in maglia azzurra con 5 reti in 36 presenze complessive.

Napoli[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 agosto 2016 viene acquistato a titolo definitivo dal Napoli per 15 milioni di euro più il prestito di Zúñiga, girato poi al Watford.[12] Il 21 agosto seguente fa il suo esordio con i partenopei nella partita di campionato Pescara-Napoli (2-2), subentrando a Marek Hamšík nel secondo tempo. Il 13 settembre debutta in Champions League e, in generale, nella fase a gironi di una competizione europea, subentrando ancora ad Hamšík nella vittoriosa trasferta contro la Dinamo Kiev (1-2). La prima rete con la maglia azzurra arriva il 2 dicembre 2016, aprendo le marcature nella partita di campionato Napoli-Inter (3-0).[13] Chiude la sua prima stagione tra le fila dei partenopei con 6 reti all'attivo, di cui una negli ottavi di finale di Coppa Italia contro lo Spezia.

Nella sua seconda stagione in maglia azzurra esordisce da titolare nella prima partita di campionato, vinta in casa del Verona per 2-0. Alla seconda giornata trova il gol contro l'Atalanta, portando il punteggio sull'1-1 e aprendo la strada alla rimonta degli azzurri (3-1). il 21 novembre 2017 segna la sua prima rete in Champions League nella gara interna contro lo Šachtar, terminata 3-0 per i partenopei. Al termine della stagione colleziona un totale di 7 gol in 47 presenze.

Nell'annata 2018-2019, sotto la guida di Carlo Ancelotti, debutta alla prima giornata di Serie A, nella gara vinta per 1-2 contro la Lazio. La settimana seguente si rende protagonista, grazie a una doppietta, nella vittoria del Napoli per 3-2 ai danni del Milan.[14] Torna al gol l'8 dicembre 2018, nella partita casalinga vinta per 4-0 ai danni del Frosinone. Il 14 febbraio 2019 mette a segno un'altra rete nel match di andata dei sedicesimi di Europa League contro lo Zurigo, terminato 1-3 per i partenopei. Alla penultima giornata di campionato, contro l'Inter, realizza il primo gol della gara, poi conclusasi 4-1 in favore degli azzurri. A fine stagione colleziona in tutto 7 gol e 2 assist.

Il 17 giugno 2020 vince la Coppa Italia, il suo primo trofeo in carriera, grazie al successo in finale ai calci di rigore contro la Juventus.[15]

Nella stagione 2020-2021 diventa uno degli elementi più incisivi della squadra, realizzando 8 gol in Serie A e altri 2 in Europa League, oltre a fornire 13 assist complessivi per i compagni. Tuttavia, il suo rendimento non basta a raggiungere la qualificazione in Champions League con il Napoli, che termina il campionato al 5º posto.

Anche nell'annata successiva il centrocampista risulta essere fondamentale per i partenopei, mettendo a segno diversi gol importanti. Il 31 ottobre 2021 decide il derby campano in casa della Salernitana grazie a una sua rete al 61', e si ripete nelle partite di campionato contro Inter, Lazio e Atalanta, oltre che in Europa League contro il Legia Varsavia. Il 17 febbraio 2022 sblocca il punteggio nell’andata dei play-off di Europa League contro il Barcellona al Camp Nou (1-1).[16] Chiude la sua sesta stagione in maglia azzurra con 8 reti in 42 presenze complessive.

Inizia la stagione 2022-2023 con un gol nella vittoria esterna per 5-2 contro il Verona, valida per la prima giornata di Serie A.[17] Il 7 settembre mette a segno una doppietta nel match casalingo contro il Liverpool, valido per la prima giornata della fase a gironi di Champions League e vinto per 4-1 dai partenopei.[18] Il 5 novembre, in occasione del successo esterno sul campo dell'Atalanta (1-2), raggiunge quota 300 presenze in maglia azzurra.[19]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Zieliński in azione per la nazionale polacca nel 2018

Debutta con la nazionale maggiore il 4 giugno 2013 contro il Liechtenstein. Il 14 agosto seguente mette a segno il suo primo gol con la maglia della Polonia, nell'amichevole vinta per 3-2 contro la Danimarca.

Convocato per il campionato d'Europa 2016 in Francia,[20] scende in campo in una sola occasione, nel match contro l'Ucraina. Il 27 marzo 2018 decide l'amichevole Polonia-Corea del Sud, al 2' di recupero, con un sinistro a giro dal limite dell'area, che fissa il punteggio sul 3-2 a favore dei padroni di casa. Va a segno anche nell'amichevole pre-Mondiale contro il Cile: sua la marcatura che porta il risultato sul momentaneo 2-0 (la partita finirà poi con un pareggio per 2-2). Convocato per il campionato del mondo 2018 in Russia, scende in campo in tutte e tre le partite giocate dalla Polonia, eliminata nella fase a gironi.

Il 7 settembre 2018 segna all'esordio nella Nations League 2018-2019 contro l'Italia, allo Stadio Renato Dall'Ara di Bologna, realizzando il gol del momentaneo vantaggio polacco (su assist di Robert Lewandowski); la partita terminerà poi col risultato di 1-1.[21]

Il 29 marzo 2022 mette a segno la rete del definitivo 2-0 ai danni della Svezia nello spareggio per la qualificazione al campionato del mondo 2022.[22] Nel successivo mese di novembre viene incluso dal CT Czesław Michniewicz nella rosa polacca partecipante ai Mondiali in Qatar.[23] Durante tale competizione trova il suo primo gol in un campionato del mondo, in occasione della vittoria per 2-0 contro l'Arabia Saudita, valida per la seconda giornata della fase a gironi.[24]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 12 novembre 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2012-2013 Italia Udinese A 9 0 CI 0 0 UCL+UEL 0 0 - - - 9 0
2013-2014 A 10 0 CI 0 0 UEL 1 0 - - - 11 0
Totale Udinese 19 0 0 0 1 0 - - 20 0
2014-2015 Italia Empoli A 28 0 CI 2 0 - - - - - - 30 0
2015-2016 A 35 5 CI 1 0 - - - - - - 36 5
Totale Empoli 63 5 3 0 - - - - 66 5
2016-2017 Italia Napoli A 36 5 CI 4 1 UCL 7 0 - - - 47 6
2017-2018 A 36 4 CI 2 0 UCL+UEL 7[25]+2 2+1 - - - 47 7
2018-2019 A 36 6 CI 1 0 UCL+UEL 6+6 0+1 - - - 49 7
2019-2020 A 37 2 CI 5 0 UCL 7 0 - - - 49 2
2020-2021 A 36 8 CI 4 0 UEL 6 2 SI 1 0 47 10
2021-2022 A 35 6 CI 0 0 UEL 7 2 - - - 42 8
2022-2023 A 15 3 CI 0 0 UCL 6 3 - - - 21 6
Totale Napoli 231 34 16 1 54 11 1 0 302 46
Totale carriera 313 39 19 1 55 11 1 0 388 51

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Polonia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
4-6-2013 Cracovia Polonia Polonia 2 – 0 Liechtenstein Liechtenstein Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
7-6-2013 Chișinău Moldavia Moldavia 1 – 1 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 61’ 61’
14-8-2013 Danzica Polonia Polonia 3 – 2 Danimarca Danimarca Amichevole 1 Ingresso al 46’ 46’
6-9-2013 Varsavia Polonia Polonia 1 – 1 Montenegro Montenegro Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 75’ 75’
10-9-2013 Serravalle San Marino San Marino 1 – 5 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2014 2
11-10-2013 Charkiv Ucraina Ucraina 1 – 0 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 76’ 76’
15-10-2013 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 75’ 75’
18-11-2014 Breslavia Polonia Polonia 2 – 2 Svizzera Svizzera Amichevole - Uscita al 46’ 46’
16-6-2015 Danzica Polonia Polonia 0 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 60’ 60’
7-9-2015 Varsavia Polonia Polonia 8 – 1 Gibilterra Gibilterra Qual. Euro 2016 - Ingresso al 66’ 66’
13-11-2015 Varsavia Polonia Polonia 4 – 2 Islanda Islanda Amichevole - Ammonizione al 57’ 57’ - Uscita al 65’ 65’
23-3-2016 Poznań Polonia Polonia 1 – 0 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 83’ 83’
26-3-2016 Breslavia Polonia Polonia 5 – 0 Finlandia Finlandia Amichevole - Ingresso al 67’ 67’
1-6-2016 Danzica Polonia Polonia 1 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
6-6-2016 Cracovia Polonia Polonia 0 – 0 Lituania Lituania Amichevole - Ingresso al 85’ 85’
21-6-2016 Marsiglia Ucraina Ucraina 0 – 1 Polonia Polonia Euro 2016 - 1º turno - Uscita al 46’ 46’
4-9-2016 Astana Kazakistan Kazakistan 2 – 2 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2018 - Ammonizione al 28’ 28’
8-10-2016 Varsavia Polonia Polonia 3 – 2 Danimarca Danimarca Qual. Mondiali 2018 -
11-10-2016 Varsavia Polonia Polonia 2 – 1 Armenia Armenia Qual. Mondiali 2018 -
11-11-2016 Bucarest Romania Romania 0 – 3 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 80’ 80’
14-11-2016 Breslavia Polonia Polonia 1 – 1 Slovenia Slovenia Amichevole - Ingresso al 61’ 61’
26-3-2017 Podgorica Montenegro Montenegro 1 – 2 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2018 -
10-6-2017 Varsavia Polonia Polonia 3 – 1 Romania Romania Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 81’ 81’
1-9-2017 Copenaghen Danimarca Danimarca 4 – 0 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2018 -
4-9-2017 Varsavia Polonia Polonia 3 – 0 Kazakistan Kazakistan Qual. Mondiali 2018 -
5-10-2017 Erevan Armenia Armenia 1 – 6 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2018 -
8-10-2017 Varsavia Polonia Polonia 4 – 2 Montenegro Montenegro Qual. Mondiali 2018 -
10-11-2017 Varsavia Polonia Polonia 0 – 0 Uruguay Uruguay Amichevole - Ingresso al 70’ 70’
13-11-2017 Danzica Polonia Polonia 0 – 1 Messico Messico Amichevole -
23-3-2018 Breslavia Polonia Polonia 0 – 1 Nigeria Nigeria Amichevole -
27-3-2018 Varsavia Polonia Polonia 3 – 2 Corea del Sud Corea del Sud Amichevole 1
8-6-2018 Poznań Polonia Polonia 2 – 2 Cile Cile Amichevole 1
12-6-2018 Varsavia Polonia Polonia 4 – 0 Lituania Lituania Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
19-6-2018 Mosca Polonia Polonia 1 – 2 Senegal Senegal Mondiali 2018 - 1º turno -
24-6-2018 Kazan' Polonia Polonia 0 – 3 Colombia Colombia Mondiali 2018 - 1º turno -
28-6-2018 Volgograd Giappone Giappone 0 – 1 Polonia Polonia Mondiali 2018 - 1º turno - Uscita al 80’ 80’
7-9-2018 Bologna Italia Italia 1 – 1 Polonia Polonia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno 1 Uscita al 62’ 62’
11-10-2018 Chorzów Polonia Polonia 2 – 3 Portogallo Portogallo UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
14-10-2018 Chorzów Polonia Polonia 0 – 1 Italia Italia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
15-11-2018 Danzica Polonia Polonia 0 – 1 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole - Uscita al 69’ 69’
20-11-2018 Guimarães Portogallo Portogallo 1 – 1 Polonia Polonia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Uscita al 90+5’ 90+5’
21-3-2019 Vienna Austria Austria 0 – 1 Polonia Polonia Qual. Euro 2020 - Uscita al 59’ 59’
24-3-2019 Varsavia Polonia Polonia 2 – 0 Lettonia Lettonia Qual. Euro 2020 -
7-6-2019 Skopje Macedonia del Nord Macedonia del Nord 0 – 1 Polonia Polonia Qual. Euro 2020 -
10-6-2019 Varsavia Polonia Polonia 4 – 0 Israele Israele Qual. Euro 2020 -
6-9-2019 Lubiana Slovenia Slovenia 2 – 0 Polonia Polonia Qual. Euro 2020 -
9-9-2019 Varsavia Polonia Polonia 0 – 0 Austria Austria Qual. Euro 2020 -
10-10-2019 Riga Lettonia Lettonia 0 – 3 Polonia Polonia Qual. Euro 2020 -
13-10-2019 Varsavia Polonia Polonia 2 – 0 Macedonia del Nord Macedonia del Nord Qual. Euro 2020 - Uscita al 90+2’ 90+2’
16-11-2019 Gerusalemme Israele Israele 1 – 2 Polonia Polonia Qual. Euro 2020 -
19-11-2019 Varsavia Polonia Polonia 3 – 2 Slovenia Slovenia Qual. Euro 2020 -
4-9-2020 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Polonia Polonia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 77’ 77’
7-9-2020 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 1 – 2 Polonia Polonia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 85’ 85’
11-11-2020 Chorzów Polonia Polonia 2 – 0 Ucraina Ucraina Amichevole - Uscita al 46’ 46’
15-11-2020 Reggio Emilia Italia Italia 2 – 0 Polonia Polonia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ingresso al 46’ 46’
18-11-2020 Chorzów Polonia Polonia 1 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 76’ 76’
25-3-2021 Budapest Ungheria Ungheria 3 – 3 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2022 -
28-3-2021 Varsavia Polonia Polonia 3 – 0 Andorra Andorra Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 73’ 73’
31-3-2021 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 86’ 86’
8-6-2021 Poznań Polonia Polonia 2 – 2 Islanda Islanda Amichevole 1 Uscita al 58’ 58’
14-6-2021 San Pietroburgo Polonia Polonia 1 – 2 Slovacchia Slovacchia Euro 2020 - 1º turno - Uscita al 85’ 85’
19-6-2021 Siviglia Spagna Spagna 1 – 1 Polonia Polonia Euro 2020 - 1º turno -
23-6-2021 San Pietroburgo Svezia Svezia 3 – 2 Polonia Polonia Euro 2020 - 1º turno -
12-10-2021 Tirana Albania Albania 0 – 1 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2022 -
12-11-2021 Andorra la Vella Andorra Andorra 1 – 4 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 86’ 86’
15-11-2021 Varsavia Polonia Polonia 1 – 2 Ungheria Ungheria Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 46’ 46’
24-3-2022 Glasgow Scozia Scozia 1 – 1 Polonia Polonia Amichevole - Uscita al 71’ 71’
29-3-2022 Chorzów Polonia Polonia 2 – 0 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2022 1 Uscita al 89’ 89’
1-6-2022 Breslavia Polonia Polonia 2 – 1 Galles Galles UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno -
8-6-2022 Bruxelles Belgio Belgio 6 – 1 Polonia Polonia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno -
11-6-2022 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 2 Polonia Polonia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno 1 Ammonizione al 83’ 83’
14-6-2022 Varsavia Polonia Polonia 0 – 1 Belgio Belgio UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Uscita al 57’ 57’
22-9-2022 Varsavia Polonia Polonia 0 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Uscita al 86’ 86’
25-9-2022 Cardiff Galles Galles 0 – 1 Polonia Polonia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno -
22-11-2022 Doha Messico Messico 0 – 0 Polonia Polonia Mondiali 2022 - 1° turno - Uscita al 87’ 87’
26-11-2022 Al Rayyan Polonia Polonia 2 – 0 Arabia Saudita Arabia Saudita Mondiali 2022 - 1° turno 1 Uscita al 63’ 63’
30-11-2022 Doha Polonia Polonia 0 – 2 Argentina Argentina Mondiali 2022 - 1° turno -
4-12-2022 Doha Francia Francia 3 – 1 Polonia Polonia Mondiali 2022 - Ottavi di finale -
Totale Presenze 78 Reti 10
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Polonia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
14-11-2012 Zenica Bosnia ed Erzegovina Under-21 Bosnia ed Erzegovina 0 – 0 Polonia Polonia Under-21 Amichevole - Uscita al 46’ 46’
23-3-2013 Siedlce Polonia Under-21 Polonia 3 – 0 Lituania Lituania Under-21 Amichevole -
26-3-2013 Legionowo Polonia Under-21 Polonia 4 – 1 Lettonia Lettonia Under-21 Amichevole 1 Uscita al 80’ 80’
15-11-2013 Ta' Qali Malta Under-21 Malta 1 – 5 Polonia Polonia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 - Ammonizione al 24’ 24’
19-11-2013 Cracovia Polonia Under-21 Polonia 3 – 1 Grecia Grecia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 - Ammonizione al 39’ 39’
5-3-2014 Cracovia Polonia Under-21 Polonia 5 – 0 Lituania Lituania Under-21 Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
4-6-2014 Cracovia Polonia Under-21 Polonia 1 – 0 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Under-21 Amichevole - Uscita al 76’ 76’
Totale Presenze 7 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Napoli: 2019-2020

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Zielinski è sempre più importante, su ultimouomo.com, 3 marzo 2017. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  2. ^ Zielinski: “Gioco nella posizione del 10 ed è un posto dove mi trovo bene”, su 100x100napoli.it, 21 gennaio 2022. URL consultato il 27 aprile 2022.
  3. ^ Zielinski, lo scopritore: “Ha qualità tecniche fuori dal comune, dissi a Pozzo che era un fenomeno! Ruolo? Può giocare ovunque” [ESCLUSIVA], su gonfialarete.com, 23 febbraio 2019. URL consultato il 27 aprile 2022.
  4. ^ L'importante silenziosità di Piotr Zieliński, su numero-diez.com, 8 dicembre 2020. URL consultato il 27 aprile 2022.
  5. ^ SSC Napoli – I numeri di Piotr Zielinski. Gol e assist per il talentuoso polacco, su gonfialarete.com, 4 giugno 2021. URL consultato il 27 aprile 2022.
  6. ^ Napoli, Zielinski: “Sono ambidestro grazie a mio padre. Ora voglio tirare le punizioni”, su itasportpress.it, 24 dicembre 2016. URL consultato il 27 aprile 2022.
  7. ^ Zielinski lo stakanovista del Napoli: non si è perso un solo minuto in campionato, su goal.com, 13 ottobre 2019. URL consultato il 12 luglio 2022.
  8. ^ Il paradosso dello stakanovista: Zielinski a caccia di leadership con l'incognita rinnovo, su calcionapoli24.it, 26 dicembre 2019. URL consultato il 12 luglio 2022.
  9. ^ L'Udinese scommette su Zielinski e la prossima plusvalenza..., su calciomercato.com, 2 marzo 2012. URL consultato il 26 novembre 2022.
  10. ^ UFFICIALE: Empoli, dall'Udinese arriva Zielinski in prestito, su tuttomercatoweb.com, 1º settembre 2014. URL consultato il 26 novembre 2022.
  11. ^ Ufficiale il rinnovo del prestito di Zielinski all'Empoli, su udineseblog.it, 17 luglio 2015. URL consultato il 26 novembre 2022.
  12. ^ Il Napoli ufficializza l'acquisto di Zielinski, 4 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2016).
  13. ^ Napoli-Inter 3-0: Zielinski e Hamsik la chiudono in cinque minuti.
  14. ^ Serie A, Napoli-Milan 3-2: favoloso Zielinski, Ancelotti "ribalta" Gattuso, su gazzetta.it. URL consultato il 26 agosto 2018.
  15. ^ Napoli-Juve 4-2 dopo i rigori: Gattuso vince la finale di Coppa Italia 2020, su sport.sky.it, 17 giugno 2020. URL consultato il 12 luglio 2022.
  16. ^ Barcellona-Napoli 1-1, gol e highlights: Ferran Torres risponde a Zielinski, su sport.sky.it, 17 febbraio 2022. URL consultato il 12 luglio 2022.
  17. ^ Verona-Napoli 2-5, manita azzurra al Bentegodi per un esordio super, su ilmattino.it, 7 settembre 2022. URL consultato l'8 settembre 2022.
  18. ^ Napoli-Liverpool 4-1: Zielinski, Anguissa e Simeone firmano la notte magica degli azzurri, su repubblica.it, 15 agosto 2022. URL consultato l'8 settembre 2022.
  19. ^ Zielinski esulta: "300 in azzurro", su calcionapoli24.it, 5 novembre 2022. URL consultato il 6 novembre 2022.
  20. ^ (PL) ADAM NAWAŁKA PODAŁ KADRĘ NA EURO 2016, su pzpn.pl, 30 maggio 2016. URL consultato il 30 maggio 2016.
  21. ^ Nations League, Italia-Polonia 1-1: il tabellino, su gazzetta.it, 7 settembre 2018. URL consultato il 12 luglio 2022.
  22. ^ Polonia - Svezia 2-0: ai polacchi basta un tempo per qualificarsi al Mondiale, su it.uefa.com, 29 marzo 2022. URL consultato il 12 luglio 2022.
  23. ^ (PL) Czesław Michniewicz ogłosił kadrę na mundial w Katarze - Reprezentacja A, su PZPN, 10 novembre 2022. URL consultato il 10 novembre 2022.
  24. ^ Zielinski: "È stato il mio gol più importante con la Polonia! Ho lavorato sodo per questo, sono felice. Sull'Argentina...", su calcionapoli24.it, 26 novembre 2022. URL consultato il 26 novembre 2022.
  25. ^ 2 Nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1976147665861160670008 · WorldCat Identities (ENviaf-1976147665861160670008