Alex Meret

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alex Meret
Nazionalità Italia Italia
Altezza 190 cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Udinese
Carriera
Giovanili
2012-2015 Udinese
Squadre di club1
2015-2016 Udinese 0 (-0)
2016-2017 SPAL 30 (-26)
2017- Udinese 0 (-0)
Nazionale
2012 Italia Italia U-16 4 (-7)
2013 Italia Italia U-17 14 (-16)
2014 Italia Italia U-18 2 (-0)
2014-2016 Italia Italia U-19 19 (-18)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Argento Germania 2016
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2017

Alex Meret (Udine, 22 marzo 1997) è un calciatore italiano, portiere dell'Udinese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel settore giovanile del Donatello Calcio, nel 2012 passa al settore giovanile dell'Udinese.

Nella stagione 2015-2016 viene promosso in prima squadra come secondo di Orestis Karnezis. Esordisce da professionista il 2 dicembre 2015, a 18 anni, giocando titolare nella partita del 4º turno di Coppa Italia vinta 3-1 dall'Udinese contro l'Atalanta. Viene schierato anche nella gara degli ottavi persa 2-1 contro la Lazio allo stadio Olimpico. Le due presenze in Coppa Italia sono le uniche stagionali, in quanto non esordisce in Serie A.

Il 14 luglio 2016 viene ceduto in prestito alla SPAL, squadra neopromossa in Serie B.[1] L'esordio con la nuova maglia arriva il 7 agosto nella gara del 2º turno di Coppa Italia vinta 2-0 contro il Messina. Il 27 agosto esordisce in Serie B in Benevento-SPAL (2-0), valida per la prima giornata. Ottiene 30 presenze in campionato e contribuisce alla promozione in Serie A della SPAL, che termina in testa alla classifica e ottiene la Coppa Ali della Vittoria.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato con le nazionali italiane Under-16, Under-17 e Under-18, nel 2014 fa il suo esordio con l'Under-19, con cui nel 2016 partecipa, da titolare, agli Europei Under-19 in Germania, mettendosi in mostra con ottime prestazioni[2] che consentono agli azzurrini di arrivare fino alla finale, poi persa 4-0 contro i pari età della Francia.[3]

Nell'agosto 2016 viene convocato per la prima volta in Under-21, dal commissario tecnico Luigi Di Biagio, per un'amichevole contro l'Albania, senza tuttavia scendere in campo.

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio del 2016 viene aggregato dal CT Antonio Conte alla nazionale A nel raduno pre-Europeo, e in seguito affiancato come quarto portiere (senza essere in lista né essere stato formalmente convocato) alla rosa selezionata per le fasi finali della competizione.[4][5]

Il 18 marzo 2017 riceve la prima convocazione ufficiale, da parte del CT Gian Piero Ventura, per la partita di qualificazione al Mondiale 2018 contro l'Albania e l'amichevole contro l'Olanda.[6]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 18 maggio 2017

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2015-2016 Italia Udinese A 0 0 CI 2 -3 - - - - - - 2 -3
2016-2017 Italia SPAL B 30 -26 CI 2 -5 - - - - - - 32 -31
Totale carriera 30 -26 4 -8 34 -34

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Meret, accordo raggiunto: il talento azzurro è della Spal!, spalferrara.it, 14 luglio 2016. URL consultato il 1º aprile 2017.
  2. ^ Francesco Oddi, Europeo Under 19: Meret para, Dimarco segna, l'Italia batte la Germania, gazzetta.it, 11 luglio 2016. URL consultato il 1º aprile 2017.
  3. ^ Marco Calabresi, Finale Europeo Under 19, Francia-Italia 4-0: Augustin, Blas, Tousart e Diop, gazzetta.it, 24 luglio 2016. URL consultato il 1º aprile 2017.
  4. ^ Inizia il ‘sogno azzurro’: su Rai 1 ufficializzata la lista dei convocati per l'Europeo, figc.it, 31 maggio 2016. URL consultato il 1º aprile 2017.
  5. ^ Francesco Oddi, Nazionale, Conte "promuove" Meret: il 19enne dell'Udinese è il quarto portiere, gazzetta.it, 23 maggio 2016. URL consultato il 1º aprile 2017.
  6. ^ Ventura convoca 25 azzurri: Meret, D’Ambrosio e Spinazzola alla prima chiamata, figc.it, 18 marzo 2017. URL consultato il 1º aprile 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEENIT) Alex Meret, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.
  • Alex Meret, su Soccerway.com, Perform Group. Modifica su Wikidata
  • Alex Meret, su Calcio.com, HEIM:SPIEL Medien GmbH. Modifica su Wikidata