Matteo Pessina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Matteo Pessina
Matteo Pessina (cropped).jpg
Pessina nel 2018
Nazionalità Italia Italia
Altezza 187 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Atalanta
Carriera
Giovanili
2002-2007Bianco Nero Blu e Bianco.png La Dominante Monza
2007-2014Monza
Squadre di club1
2014-2015Monza20 (3)[1]
2015Milan0 (0)
2015-2016Lecce3 (0)
2016Catania1 (0)
2016-2017Como35 (9)[2]
2017-2018Spezia38 (2)
2018-2019Atalanta12 (0)
2019-2020Verona35 (7)
2020-Atalanta30 (2)
Nazionale
2015-2016Italia Italia U-194 (0)
2016-2017Italia Italia U-2013 (1)
2017-2018Italia Italia U-219 (0)
2020-Italia Italia11 (4)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Oro Europa 2020
Transparent.png Mondiali di calcio Under-20
Bronzo Corea del Sud 2017
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 settembre 2021

Matteo Pessina (Monza, 21 aprile 1997) è un calciatore italiano, centrocampista dell'Atalanta e della nazionale italiana, con cui si è laureato campione d'Europa nel 2021.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Di ruolo centrocampista centrale, può giocare anche da trequartista[3][4]. Di piede sinistro, ha una buona tecnica individuale ed è molto abile negli inserimenti in fase offensiva[3][4]. Abile nei movimenti senza palla, si distingue anche per i suoi rientri in fase difensiva[4].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a giocare nel settore giovanile del Monza, dove rimane fino al 2015;[5] nella stagione 2014-2015 viene aggregato stabilmente alla prima squadra: esordisce tra i professionisti il 6 gennaio 2015, realizzando anche una rete, contro la Pro Patria.[6] Concluderà la stagione segnando 3 reti in 20 presenze (grazie alle quali è il giocatore con più presenze in stagione nella sua squadra) nel campionato di Lega Pro, a cui aggiunge altre 3 reti in 2 presenze nei play-out, vinti contro il Pordenone. Nonostante la salvezza, in estate il club brianzolo è costretto a ripartire dalla Serie D a causa di un fallimento: Pessina rimane quindi svincolato, venendo ingaggiato dal Milan, che successivamente nella stessa sessione di calciomercato lo cede in prestito al Lecce, società di Lega Pro.

Con i salentini nel corso della stagione 2015-2016 viene impiegato con scarsa frequenza: totalizza infatti solamente una presenza in Coppa Italia Lega Pro e 3 presenze in campionato; anche per questo motivo, nel gennaio del 2016 il prestito viene interrotto ed il giocatore viene ceduto, sempre con la formula del prestito, al Catania. Anche in Sicilia continua a venire impiegato con poca frequenza: nella seconda parte della stagione gioca infatti solo un'ulteriore partita di campionato.

Nell'estate del 2016 viene ceduto nuovamente in prestito, questa volta al Como: con la squadra lariana gioca stabilmente da titolare, disputando nel corso della stagione 2 partite in Coppa Italia, 3 partite in Coppa Italia Lega Pro, 35 partite in campionato (con 9 gol segnati) ed una partita nei play-off.

Il 7 luglio 2017, contestualmente al passaggio di Andrea Conti dall'Atalanta al Milan, Pessina viene ceduto alla squadra orobica come contropartita tecnica[7]. Il 25 agosto 2017 passa allo Spezia con la formula del prestito[8]. Il 23 febbraio 2018 realizza la sua prima rete in Serie B sbloccando la partita contro la Salernitana[9]. Al termine della stagione, nella quale ha complessivamente realizzato 2 reti in 38 presenze, è stato eletto "miglior giovane della serie B" in occasione del "Gran Galà Top 11" della Serie B[10].

Nell'estate del 2018 torna all'Atalanta; esordisce con i bergamaschi il 26 luglio del medesimo anno, giocando da titolare la partita di andata del secondo turno preliminare di Europa League pareggiata per 2-2 in casa contro i bosniaci del Sarajevo; si tratta inoltre del suo esordio assoluto nelle competizioni UEFA per club. Esordisce in Serie A il 20 agosto 2018, a 21 anni, subentrando al posto di Mario Pašalić nel secondo tempo della partita della prima giornata di campionato vinta 4-0 in casa contro il Frosinone. Colleziona 19 presenze stagionali, di cui 5 nei turni preliminari di Europa League e 2 in Coppa Italia.

Il 27 agosto 2019 è ceduto in prestito annuale al Verona, club neopromosso in Serie A[11][12]. Al debutto, 6 giorni dopo, segna il suo primo gol in carriera in Serie A, realizzando la rete decisiva per la vittoria in casa del Lecce, nella gara valida per la seconda giornata di campionato.[13] Chiude la stagione con 7 reti in 35 presenze in campionato.

Terminato il prestito, fa ritorno all'Atalanta, con cui il 21 ottobre 2020 debutta in UEFA Champions League nella partita vinta per 4-0 in casa del Midtjylland[14]. Dopo aver trascorso i primi mesi di stagione subentrando saltuariamente dalla panchina, dal mese di novembre trova maggiore spazio[15] e il 3 gennaio 2021 segna il suo primo gol con gli orobici, nella gara casalinga vinta per 5-1 contro il Sassuolo[16]. Nella semifinale di ritorno di Coppa Italia, in casa contro il Napoli, realizza una doppietta che contribuisce alla vittoria per 3-1 e alla qualificazione alla finale[17].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 2015 ed il 2016 ha totalizzato 4 presenze con la maglia dell'Under-19. Successivamente nel 2016 ha giocato anche 2 partite con l'Under-20.

Nel 2017 Pessina è convocato per disputare il campionato del mondo Under-20 in Corea del Sud: esordisce nella manifestazione nella prima giornata della fase a gironi, il 21 maggio 2017, giocando da titolare la partita persa per 1-0 contro l'Uruguay.[18] Con i compagni otterrà la medaglia di bronzo nella competizione.

Il 5 ottobre 2017 esordisce nella nazionale Under-21, subentrando dalla panchina nella partita amichevole vinta per 6-2 sul campo dell'Ungheria.[19] Ottiene in totale 9 presenze con gli Azzurrini nella gestione del tecnico Luigi Di Biagio.

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Convocato per la prima volta dal CT Roberto Mancini,[20] esordisce in nazionale maggiore l'11 novembre 2020, all'età di 23 anni, subentrando a Tonali nel corso dell’amichevole vinta 4-0 contro l’Estonia a Firenze.[21] Il 28 maggio 2021 realizza le sue prime reti in nazionale, segnando una doppietta nella partita amichevole vinta per 7-0 contro San Marino a Cagliari.[22] Inizialmente escluso dalla lista dei 26 convocati per il Campionato europeo, il 7 giugno viene convocato in sostituzione dell'infortunato Stefano Sensi.[23] Il 20 giugno esordisce da titolare e segna il gol vittoria nella terza gara della fase a gironi, vinta 1-0 contro il Galles.[24] Subentra dalla panchina e va nuovamente a segno anche nella partita successiva contro l'Austria, valida per gli ottavi di finale, e vinta per 2-1 dopo i tempi supplementari dall'Italia.[25] Ottiene 4 presenze nella manifestazione e l'11 luglio si laurea campione d'Europa al termine della finale di Wembley vinta ai rigori contro l'Inghilterra.[26]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 14 settembre 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2014-2015 Italia Monza LP 20+2[27] 3+3[27] CI+CI-LP 0+1 0 - - - - - 23 6
2015-gen. 2016 Italia Lecce LP 3 0 CI+CI-LP 0+1 0 - - - - - - 4 0
gen.-giu. 2016 Italia Catania LP 1 0 CI+CI-LP 0 0 - - - - - - 1 0
2016-2017 Italia Como LP 35+1[28] 9 CI+CI-LP 2+3 0 - - - - - - 41 9
2017-2018 Italia Spezia B 38 2 CI 0 0 - - - - - - 38 2
2018-2019 Italia Atalanta A 12 0 CI 2 0 UEL 5[29] 0 - - - 19 0
2019-2020 Italia Verona A 35 7 CI 0 0 - - - - - - 35 7
2020-2021 Italia Atalanta A 28 2 CI 5 2 UCL 7 0 - - - 40 4
2021-2022 A 3 0 CI 0 0 UCL 1 0 - - - 4 0
Totale Atalanta 43 2 7 2 13 0 - - 63 4
Totale carriera 175+3 23+3 14 2 13 0 - - 205 28

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-11-2020 Firenze Italia Italia 4 – 0 Estonia Estonia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
25-3-2021 Parma Italia Italia 2 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 84’ 84’
28-3-2021 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 87’ 87’
31-3-2021 Vilnius Lituania Lituania 0 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 32’ 32’ Uscita al 62’ 62’
28-5-2021 Cagliari Italia Italia 7 – 0 San Marino San Marino Amichevole 2 Uscita al 86’ 86’
16-6-2021 Roma Italia Italia 3 – 0 Svizzera Svizzera Euro 2020 - 1º turno - Ingresso al 87’ 87’
20-6-2021 Roma Italia Italia 1 – 0 Galles Galles Euro 2020 - 1º turno 1 Ammonizione al 79’ 79’ Uscita al 87’ 87’
26-6-2021 Londra Italia Italia 2 – 1 dts Austria Austria Euro 2020 - Ottavi di finale 1 Ingresso al 67’ 67’
6-7-2021 Londra Italia Italia 1 – 1 dts
(4 – 2 dtr)
Spagna Spagna Euro 2020 - Semifinale - Ingresso al 74’ 74’
5-9-2021 Basilea Svizzera Svizzera 0 – 0 Italia Italia Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 90’ 90’
8-9-2021 Reggio Emilia Italia Italia 5 – 0 Lituania Lituania Qual. Mondiali 2022 -
Totale Presenze 11 Reti 4
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
5-10-2017 Budapest Ungheria Under-21 Ungheria 2 – 6 Italia Italia Under-21 Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
10-10-2017 Ferrara Italia Under-21 Italia 4 – 0 Marocco Marocco Under-21 Amichevole - Ingresso al 76’ 76’
27-3-2018 Novi Sad Serbia Under-21 Serbia 0 – 1 Italia Italia Under-21 Amichevole - Ingresso al 80’ 80’
25-5-2018 Estoril Portogallo Under-21 Portogallo 3 – 2 Italia Italia Under-21 Amichevole - Ingresso al 68’ 68’
29-5-2018 Besançon Francia Under-21 Francia 1 – 1 Italia Italia Under-21 Amichevole - Ingresso al 90’ 90’
11-9-2018 Cagliari Italia Under-21 Italia 3 – 1 Albania Albania Under-21 Amichevole -
15-10-2018 Vicenza Italia Under-21 Italia 2 – 0 Tunisia Tunisia Under-21 Amichevole - Ingresso al 79’ 79’
15-11-2018 Ferrara Italia Under-21 Italia 1 – 2 Inghilterra Inghilterra Under-21 Amichevole - Ingresso al 81’ 81’
19-11-2018 Reggio Emilia Italia Under-21 Italia 1 – 2 Germania Germania Under-21 Amichevole - Ingresso al 70’ 70’
Totale Presenze 9 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Europa 2020

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Ordine al merito della Repubblica italiana
«Riconoscimento dei valori sportivi e dello spirito nazionale che hanno animato la vittoria italiana al campionato europeo di calcio UEFA Euro 2020»
— Roma, 16 luglio 2021. Di iniziativa del Presidente della Repubblica Italiana.[30]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 22 (6) se si comprendono le presenze nei play-out.
  2. ^ 36 (9) se si comprendono le presenze nei play-off.
  3. ^ a b Giuseppe Pucciarelli, Fantacalcio Serie A 2018/19: alla scoperta di… Matteo Pessina, su mondosportivo.it, 9 agosto 2018. URL consultato il 3 novembre 2019.
  4. ^ a b c La partita in cui Matteo Pessina si è preso la scena, su ultimouomo.com, 11 febbraio 2021. URL consultato il 2 marzo 2021.
  5. ^ Dario Crippa, Matteo, gli anni del Monza, la Nazionale Papà Pessina racconta l’ascesa del figlio, su ilgiorno.it, 6 giugno 2021. URL consultato il 7 giugno 2021.
  6. ^ Monza-Pro Patria 2-2. I calciatori “fanno le valigie” (oltre a comprarsi il cibo!), su mbnews.it. URL consultato il 19 luglio 2018.
  7. ^ Atalanta, dal Milan è arrivato Pessina. Castagne prelevato dai belgi del Genk, su gazzetta.it. URL consultato il 7 luglio 2017.
  8. ^ Mercato: Matteo Pessina nuovo centrocampista aquilotto, su acspezia.com. URL consultato il 3 novembre 2019.
  9. ^ Serie B Spezia-Salernitana 3-0. È giallo sul primo gol di Pessina, su corrieredellosport.it. URL consultato il 19 luglio 2018.
  10. ^ #ExMonza - Un centrocampista nato a Monzello miglior giovane della Serie B, su monza-news.it. URL consultato il 19 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2018).
  11. ^ Matteo Pessina all’Hellas Verona, su atalanta.it. URL consultato il 22 ottobre 2020.
  12. ^ Ufficiale: Pessina è gialloblù, su hellasverona.it. URL consultato il 3 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 27 agosto 2019).
  13. ^ Pessina beffa Liverani: il Verona vince a Lecce 1-0, su gazzetta.it. URL consultato il 2 settembre 2019.
  14. ^ Debutto in Champions: bentornato Pessina!, su atalanta.it. URL consultato il 22 ottobre 2020.
  15. ^ Sandro Dall'Agnol, La scalata di Pessina: così prova a prendersi l'Atalanta, su calcionews24.com, 3 dicembre 2020. URL consultato il 4 gennaio 2021.
  16. ^ Atalanta-Sassuolo 5-1: doppietta di Zapata, gol di Pessina, Gosens, Muriel e Chiriches, su gazzetta.it. URL consultato il 4 gennaio 2021.
  17. ^ Atalanta-Napoli 3-1, Gasperini in finale: decidono una doppietta di Pessina e Zapata, su sport.sky.it. URL consultato il 2 marzo 2021.
  18. ^ Referto partita, su it.soccerway.com.
  19. ^ Under 21, Ungheria-Italia 2-6: doppiette per Chiesa e Cutrone, su gazzetta.it. URL consultato il 3 novembre 2019.
  20. ^ Quarantuno convocati per le gare con Estonia, Polonia e Bosnia: prima chiamata per Calabria e Pessina, su figc.it, 7 novembre 2020. URL consultato il 7 novembre 2020.
  21. ^ Con una doppietta di Grifo e i gol di Bernardeschi e Orsolini l’Italia batte in amichevole l’Estonia, su figc.it, 11 novembre 2020. URL consultato il 12 novembre 2020.
  22. ^ Prove d’Europeo: gli Azzurri battono 7-0 San Marino, a Cagliari arriva il 26° risultato utile consecutivo, su figc.it, 28 maggio 2021. URL consultato il 1º giugno 2021.
  23. ^ Bonucci ha un entusiasmo contagioso: “Siamo un grande gruppo, non vedevo l’ora di tornare a Coverciano”, su figc.it, 7 giugno 2021. URL consultato il 7 giugno 2021.
  24. ^ L’Italia batte il Galles 1-0: il gol dell’atalantino Pessina fa sognare. «È stata la mia partita perfetta», su ecodibergamo.it, 20 giugno 2021. URL consultato il 21 giugno 2021.
  25. ^ Italia-Austria 2-1 gol di Chiesa, Pessina e Kalajdzic, su gazzetta.it, 26 giugno 2021. URL consultato il 26 giugno 2021.
  26. ^ Wembley incorona gli Azzurri: l’Italia supera l’Inghilterra ai rigori, siamo Campioni d’Europa!, su figc.it, 12 luglio 2021. URL consultato il 5 agosto 2021.
  27. ^ a b Play-out.
  28. ^ Play-off.
  29. ^ Nei turni preliminari.
  30. ^ Mattarella ha conferito onorificenze motu proprio ai giocatori e allo staff della Nazionale vincitrice del campionato europeo, su quirinale.it, 16 luglio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]