Qualificazioni al campionato europeo di calcio 2020

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Qualificazioni al campionato europeo di calcio 2020
UEFA Euro 2020 qualifications
UEFA European Qualifiers Euro 2020
Logo della competizione
Competizione Campionato europeo di calcio
Sport Calcio
Edizione 16ª
Organizzatore UEFA
Date dal 21 marzo 2019
al 12 novembre 2020
Luogo Bandiera dell'Europa Europa
Partecipanti 55
Statistiche
Miglior marcatore Bandiera dell'Inghilterra Harry Kane (12)
Incontri disputati 262
Gol segnati 826 (3,15 per incontro)
Pubblico 5 225 403
(19 944 per incontro)
Cronologia della competizione
2016 2024

     Paesi qualificati

     Paesi non qualificati

Questa voce raccoglie un approfondimento sui risultati degli incontri e sulle classifiche per l'accesso alla fase finale del campionato europeo di calcio 2020.

Formula e regolamento[modifica | modifica wikitesto]

In virtù dell'inedito formato itinerante della fase finale del torneo, a causa del quale non ci saranno squadre qualificate d'ufficio, e dell'introduzione della UEFA Nations League, il regolamento delle qualificazioni europee è stato radicalmente modificato. Nella prima fase le 55 nazionali appartenenti all'UEFA sono state divise in 10 gironi, cinque di questi composti da 5 squadre, mentre gli altri cinque composti da 6 squadre. Le quattro vincitrici dei gironi della Lega A della UEFA Nations League 2018-2019 sono state inserite nei gruppi da cinque, in modo da lasciar libera la finestra di giugno 2019 per disputare le finali della Nations League. Le prime due squadre classificate di ogni girone accederanno direttamente alla fase finale della competizione.

La seconda fase, denominata UEFA European Qualifiers play-off, si è disputata tra ottobre e novembre 2020 ed ha visto affrontarsi 16 nazionali, le prime quattro classificate nel ranking complessivo di ciascuna lega della UEFA Nations League 2018-2019. Nel caso in cui le vincitrici dei gironi della lega si fossero già qualificate, a disputare i play-off sono state le squadre che seguivano nel ranking complessivo della lega. Se anche queste si siano già qualificate, si procederebbe con la lega successiva, tenendo conto sempre del ranking complessivo.

Sorteggio dei gruppi[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio dei gironi si è svolto al Convention Centre di Dublino il 2 dicembre 2018, alle ore 11:00 locali (12:00 CET). Per la prima volta partecipa alle qualificazioni la nazionale di calcio del Kosovo.

La suddivisione in fasce è stata effettuata sulla base della classifica complessiva della UEFA Nations League 2018-2019. Le 4 squadre qualificate alle semifinali di Nations League sono state collocate in un'urna separata e sono state sorteggiate nei primi 4 gruppi (da A a D) che contengono solo cinque squadre, in modo da non dover giocare partite di qualificazione a giugno quando si è svolta la fase finale della Nations League. Conseguentemente le squadre dell'Urna 1 sono state sorteggiate nei gruppi da E a J. Le squadre dell'Urna 6 sono state sorteggiate nei gruppi da F a J (i restanti sono a 5 squadre).[1]

Urna UNL
Squadra Posiz.
Bandiera della Svizzera Svizzera 1
Bandiera del Portogallo Portogallo 2
Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi 3
Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra 4
Urna 1
Squadra Posiz.
Bandiera del Belgio Belgio 5
Bandiera della Francia Francia 6
Bandiera della Spagna Spagna 7
Bandiera dell'Italia Italia 8
Bandiera della Croazia Croazia 9
Bandiera della Polonia Polonia 10
Urna 2
Squadra Posiz.
Bandiera della Germania Germania 11
Bandiera dell'Islanda Islanda 12
Bandiera della Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 13
Bandiera dell'Ucraina Ucraina 14
Bandiera della Danimarca Danimarca 15
Bandiera della Svezia Svezia 16
Bandiera della Russia Russia 17
Bandiera dell'Austria Austria 18
Bandiera del Galles Galles 19
Bandiera della Rep. Ceca Rep. Ceca 20
Urna 3
Squadra Posiz.
Bandiera della Slovacchia Slovacchia 21
Bandiera della Turchia Turchia 22
Bandiera dell'Irlanda Irlanda 23
Bandiera dell'Irlanda del Nord Irlanda del Nord 24
Bandiera della Scozia Scozia 25
Bandiera della Norvegia Norvegia 26
Bandiera della Serbia Serbia 27
Bandiera della Finlandia Finlandia 28
Bandiera della Bulgaria Bulgaria 29
Bandiera d'Israele Israele 30
Urna 4
Squadra Posiz.
Bandiera dell'Ungheria Ungheria 31
Bandiera della Romania Romania 32
Bandiera della Grecia Grecia 33
Bandiera dell'Albania Albania 34
Bandiera del Montenegro Montenegro 35
Bandiera di Cipro Cipro 36
Bandiera dell'Estonia Estonia 37
Bandiera della Slovenia Slovenia 38
Bandiera della Lituania Lituania 39
Bandiera della Georgia Georgia 40
Urna 6
Squadra Posiz.
Bandiera della Lettonia Lettonia 51
Bandiera del Liechtenstein Liechtenstein 52
Bandiera di Andorra Andorra 53
Bandiera di Malta Malta 54
Bandiera di San Marino San Marino 55

Nel sorteggio, oltre alla collocazione delle squadre finaliste della Nations League in gruppi da 5, sono state applicate le seguenti restrizioni:

  • Nazioni ospitanti: Per fare in modo da lasciare aperta la possibilità che si qualifichino tutte e 12 le nazioni ospitanti (Azerbaigian, Danimarca, Inghilterra, Germania, Ungheria, Italia, Paesi Bassi, Irlanda, Romania, Russia, Scozia e Spagna), ogni gruppo può contenerne al massimo due.
  • Ragioni politiche: Per ragioni politiche non possono essere sorteggiate nello stesso gruppo le seguenti coppie: Bosnia ed Erzegovina e Kosovo; Gibilterra e Spagna; Kosovo e Serbia. Anche le coppie Russia-Ucraina e Armenia-Azerbaigian sono state individuate per motivi politici, ma essendo collocate nella stessa fascia, non vi sono vincoli.
  • Sedi invernali: Per minimizzare il rischio che più partite in uno stesso gruppo possano essere influenzate o addirittura rinviate per maltempo, ogni gruppo può contenere al massimo due tra le seguenti squadre: Bielorussia, Estonia, Fær Øer, Finlandia, Islanda, Lettonia, Lituania, Norvegia, Russia e Ucraina. In particolare Fær Øer, Finlandia e Islanda (definite "sedi super invernali") non possono giocare in casa nei mesi di marzo e novembre.
  • Lunghezza delle trasferte: Al fine di evitare troppe trasferte molto lunghe per una stessa squadra, il Kazakistan può incontrare solo una tra Andorra, Inghilterra, Francia, Islanda, Malta, Irlanda del Nord, Portogallo, Irlanda, Scozia, Spagna e Galles; l'Azerbaigian può incontrare solo una tra Islanda e Portogallo; l'Islanda può incontrare solo una tra Armenia, Cipro, Georgia e Israele.[2]
Gruppo A Gruppo B Gruppo C Gruppo D Gruppo E
Gruppo F Gruppo G Gruppo H Gruppo I Gruppo J

Classifica generale[modifica | modifica wikitesto]

La classifica generale delle qualificazioni europee viene utilizzata sia per i sorteggi dei gironi sia come ultimo criterio in caso di eventuali pari merito nei gironi della fase finale degli Europei.

La classifica viene stilata secondo i seguenti criteri:

  • posizione nel girone;
  • maggior numero di punti.

Se due o più squadre sono a pari punti, la classifica sarà stilata considerando i seguenti criteri:

  1. maggiore numero di punti negli scontri diretti tra le squadre interessate (classifica avulsa);
  2. migliore differenza reti negli scontri diretti tra le squadre interessate (classifica avulsa);
  3. maggiore numero di reti segnate negli scontri diretti tra le squadre interessate (classifica avulsa);
  4. maggiore numero di reti segnate in trasferta negli scontri diretti tra le squadre interessate (classifica avulsa);
  5. migliore differenza reti;
  6. maggiore numero di reti segnate;
  7. maggiore numero di reti segnate in trasferta;
  8. miglior condotta fair play, ovvero minor numero di punti di penalizzazione nella classifica fair play così calcolata:
    • 1 punto per ogni ammonizione;
    • 3 punti per ogni espulsione diretta o doppia ammonizione nella stessa partita;
  9. posizione nella classifica generale della UEFA Nations League 2018-2019.

Date[modifica | modifica wikitesto]

Fase Turno Date
Fase a gironi Prima giornata 21–23 marzo 2019
Seconda giornata 24–26 marzo 2019
Terza giornata 7–8 giugno 2019
Quarta giornata 10–11 giugno 2019
Quinta giornata 5–7 settembre 2019
Sesta giornata 8–10 settembre 2019
Settima giornata 10–12 ottobre 2019
Ottava giornata 13–15 ottobre 2019
Nona giornata 14–16 novembre 2019
Decima giornata 17–19 novembre 2019
Spareggi Semifinali 8 ottobre 2020
Finali 12 novembre 2020

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Pt G V P S GF GS DR
Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra 21 8 7 0 1 37 6 +31
Bandiera della Rep. Ceca Rep. Ceca 15 8 5 0 3 13 11 +2
Bandiera del Kosovo Kosovo 11 8 3 2 3 13 16 -3
Bandiera della Bulgaria Bulgaria 6 8 1 3 4 6 17 -11
Bandiera del Montenegro Montenegro 3 8 0 3 5 3 22 -19
Squadra Bandiera dell'Inghilterra Bandiera della Rep. Ceca Bandiera della Bulgaria Bandiera del Montenegro Bandiera del Kosovo
Inghilterra Bandiera dell'Inghilterra 5 - 0 4 - 0 7 - 0 5 - 3
Rep. Ceca Bandiera della Rep. Ceca 2 - 1 2 - 1 3 - 0 2 - 1
Bulgaria Bandiera della Bulgaria 0 - 6 1 - 0 1 - 1 2 - 3
Montenegro Bandiera del Montenegro 1 - 5 0 - 3 0 - 0 1 - 1
Kosovo Bandiera del Kosovo 0 - 4 2 - 1 1 - 1 2 - 0

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Pt G V P S GF GS DR
Bandiera dell'Ucraina Ucraina 20 8 6 2 0 17 4 +13
Bandiera del Portogallo Portogallo 17 8 5 2 1 22 6 +16
Bandiera della Serbia Serbia 14 8 4 2 2 17 17 0
Bandiera del Lussemburgo Lussemburgo 4 8 1 1 6 7 16 -9
Bandiera della Lituania Lituania 1 8 0 1 7 5 25 -20
Squadra Bandiera del Portogallo Bandiera dell'Ucraina Bandiera della Serbia Bandiera della Lituania Bandiera del Lussemburgo
Portogallo Bandiera del Portogallo 0 - 0 1 - 1 6 - 0 3 - 0
Ucraina Bandiera dell'Ucraina 2 - 1 5 - 0 2 - 0 1 - 0
Serbia Bandiera della Serbia 2 - 4 2 - 2 4 - 1 3 - 2
Lituania Bandiera della Lituania 1 - 5 0 - 3 1 - 2 1 - 1
Lussemburgo Bandiera del Lussemburgo 0 - 2 1 - 2 1 - 3 2 - 1

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Pt G V P S GF GS DR
Bandiera della Germania Germania 21 8 7 0 1 30 7 +23
Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi 19 8 6 1 1 24 7 +17
Bandiera dell'Irlanda del Nord Irlanda del Nord 13 8 4 1 3 9 13 -4
Bandiera della Bielorussia Bielorussia 4 8 1 1 6 4 16 -12
Bandiera dell'Estonia Estonia 1 8 0 1 7 2 26 -24
Squadra Bandiera dei Paesi Bassi Bandiera della Germania Bandiera dell'Irlanda del Nord Bandiera dell'Estonia Bandiera della Bielorussia
Paesi Bassi Bandiera dei Paesi Bassi 2 - 3 3 - 1 5 - 0 4 - 0
Germania Bandiera della Germania 2 - 4 6 - 1 8 - 0 4 - 0
Irlanda del Nord Bandiera dell'Irlanda del Nord 0 - 0 0 - 2 2 - 0 2 - 1
Estonia Bandiera dell'Estonia 0 - 4 0 - 3 1 - 2 1 - 2
Bielorussia Bandiera della Bielorussia 1 - 2 0 - 2 0 - 1 0 - 0

Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Pt G V P S GF GS DR
Bandiera della Svizzera Svizzera 17 8 5 2 1 19 6 +13
Bandiera della Danimarca Danimarca 16 8 4 4 0 23 6 +17
Bandiera dell'Irlanda Irlanda 13 8 3 4 1 7 5 +2
Bandiera della Georgia Georgia 8 8 2 2 4 7 11 -4
Bandiera di Gibilterra Gibilterra 0 8 0 0 8 3 31 -28
Squadra Bandiera della Svizzera Bandiera della Danimarca Bandiera dell'Irlanda Bandiera della Georgia Bandiera di Gibilterra
Svizzera Bandiera della Svizzera 3 - 3 2 - 0 1 - 0 4 - 0
Danimarca Bandiera della Danimarca 1 - 0 1 - 1 5 - 1 6 - 0
Irlanda Bandiera dell'Irlanda 1 - 1 1 - 1 1 - 0 2 - 0
Georgia Bandiera della Georgia 0 - 2 0 - 0 0 - 0 3 - 0
Gibilterra Bandiera di Gibilterra 1 - 6 0 - 6 0 - 1 2 - 3

Gruppo E[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Pt G V P S GF GS DR
Bandiera della Croazia Croazia 17 8 5 2 1 17 7 +10
Bandiera del Galles Galles 14 8 4 2 2 10 6 +4
Bandiera della Slovacchia Slovacchia 13 8 4 1 3 13 11 +2
Bandiera dell'Ungheria Ungheria 12 8 4 0 4 8 11 -3
Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian 1 8 0 1 7 5 18 -13
Squadra Bandiera della Croazia Bandiera del Galles Bandiera della Slovacchia Bandiera dell'Ungheria Bandiera dell'Azerbaigian
Croazia Bandiera della Croazia 2 - 1 3 - 1 3 - 0 2 - 1
Galles Bandiera del Galles 1 - 1 1 - 0 2 - 0 2 - 1
Slovacchia Bandiera della Slovacchia 0 - 4 1 - 1 2 - 0 2 - 0
Ungheria Bandiera dell'Ungheria 2 - 1 1 - 0 1 - 2 1 - 0
Azerbaigian Bandiera dell'Azerbaigian 1 - 1 0 - 2 1 - 5 1 - 3

Gruppo F[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Pt G V P S GF GS DR
Bandiera della Spagna Spagna 26 10 8 2 0 31 5 +26
Bandiera della Svezia Svezia 21 10 6 3 1 23 9 +14
Bandiera della Norvegia Norvegia 17 10 4 5 1 19 11 +8
Bandiera della Romania Romania 14 10 4 2 4 17 15 +2
Bandiera delle Fær Øer Fær Øer 3 10 1 0 9 4 30 -26
Bandiera di Malta Malta 3 10 1 0 9 3 27 -24
Squadra Bandiera della Spagna Bandiera della Svezia Bandiera della Norvegia Bandiera della Romania Bandiera delle Fær Øer Bandiera di Malta
Spagna Bandiera della Spagna 3 - 0 2 - 1 5 - 0 4 - 0 7 - 0
Svezia Bandiera della Svezia 1 - 1 1 - 1 2 - 1 3 - 0 3 - 0
Norvegia Bandiera della Norvegia 1 - 1 3 - 3 2 - 2 4 - 0 2 - 0
Romania Bandiera della Romania 1 - 2 0 - 2 1 - 1 4 - 1 1 - 0
Fær Øer Bandiera delle Fær Øer 1 - 4 0 - 4 0 - 2 0 - 3 1 - 0
Malta Bandiera di Malta 0 - 2 0 - 4 1 - 2 0 - 4 2 - 1

Gruppo G[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Pt G V P S GF GS DR
Bandiera della Polonia Polonia 25 10 8 1 1 18 5 +13
Bandiera dell'Austria Austria 19 10 6 1 3 19 9 +10
Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord 14 10 4 2 4 12 13 -1
Bandiera della Slovenia Slovenia 14 10 4 2 4 16 11 +5
Bandiera d'Israele Israele 11 10 3 2 5 16 18 -2
Bandiera della Lettonia Lettonia 3 10 1 0 9 3 28 -25
Squadra Bandiera della Polonia Bandiera dell'Austria Bandiera d'Israele Bandiera della Slovenia Bandiera della Macedonia del Nord Bandiera della Lettonia
Polonia Bandiera della Polonia 0 - 0 4 - 0 3 - 2 2 - 0 2 - 0
Austria Bandiera dell'Austria 0 - 1 3 - 1 1 - 0 2 - 1 6 - 0
Israele Bandiera d'Israele 1 - 2 4 - 2 1 - 1 1 - 1 3 - 1
Slovenia Bandiera della Slovenia 2 - 0 0 - 1 3 - 2 1 - 1 1 - 0
Macedonia del Nord Bandiera della Macedonia del Nord 0 - 1 1 - 4 1 - 0 2 - 1 3 - 1
Lettonia Bandiera della Lettonia 0 - 3 1 - 0 0 - 3 0 - 5 0 - 2

Gruppo H[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Pt G V P S GF GS DR
Bandiera della Francia Francia 25 10 8 1 1 25 6 +19
Bandiera della Turchia Turchia 23 10 7 2 1 18 3 +15
Bandiera dell'Islanda Islanda 19 10 6 1 3 14 11 +3
Bandiera dell'Albania Albania 13 10 4 1 5 16 14 +2
Bandiera di Andorra Andorra 4 10 1 1 8 3 20 -17
Bandiera della Moldavia Moldavia 3 10 1 0 9 4 26 -22
Squadra Bandiera della Francia Bandiera dell'Islanda Bandiera della Turchia Bandiera dell'Albania Bandiera della Moldavia Bandiera di Andorra
Francia Bandiera della Francia 4 - 0 1 - 1 4 - 1 2 - 1 3 - 0
Islanda Bandiera dell'Islanda 0 - 1 2 - 1 1 - 0 3 - 0 2 - 0
Turchia Bandiera della Turchia 2 - 0 0 - 0 1 - 0 4 - 0 1 - 0
Albania Bandiera dell'Albania 0 - 2 4 - 2 0 - 2 2 - 0 2 - 2
Moldavia Bandiera della Moldavia 1 - 4 1 - 2 0 - 4 0 - 4 1 - 0
Andorra Bandiera di Andorra 0 - 4 0 - 2 0 - 2 0 - 3 1 - 0

Gruppo I[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Pt G V P S GF GS DR
Bandiera del Belgio Belgio 30 10 10 0 0 40 3 +37
Bandiera della Russia Russia 24 10 8 0 2 33 8 +25
Bandiera della Scozia Scozia 15 10 5 0 5 16 19 -3
Bandiera di Cipro Cipro 10 10 3 1 6 15 20 -5
Bandiera del Kazakistan Kazakistan 10 10 3 1 6 13 17 -4
Bandiera di San Marino San Marino 0 10 0 0 10 1 51 -50
Squadra Bandiera del Belgio Bandiera della Russia Bandiera della Scozia Bandiera di Cipro Bandiera del Kazakistan Bandiera di San Marino
Belgio Bandiera del Belgio 3 - 1 3 - 0 6 - 1 3 - 0 9 - 0
Russia Bandiera della Russia 1 - 4 4 - 0 1 - 0 1 - 0 9 - 0
Scozia Bandiera della Scozia 0 - 4 1 - 2 2 - 1 3 - 1 6 - 0
Cipro Bandiera di Cipro 0 - 2 0 - 5 1 - 2 1 - 1 5 - 0
Kazakistan Bandiera del Kazakistan 0 - 2 0 - 4 3 - 0 1 - 2 4 - 0
San Marino Bandiera di San Marino 0 - 4 0 - 5 0 - 2 0 - 4 1 - 3

Gruppo J[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Pt G V P S GF GS DR
Bandiera dell'Italia Italia 30 10 10 0 0 37 4 +33
Bandiera della Finlandia Finlandia 18 10 6 0 4 16 10 +6
Bandiera della Grecia Grecia 14 10 4 2 4 12 14 -2
Bandiera della Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 13 10 4 1 5 20 17 +3
Bandiera dell'Armenia Armenia 10 10 3 1 6 14 25 -11
Bandiera del Liechtenstein Liechtenstein 2 10 0 2 8 2 31 -29
Squadra Bandiera dell'Italia Bandiera della Bosnia ed Erzegovina Bandiera della Finlandia Bandiera della Grecia Bandiera dell'Armenia Bandiera del Liechtenstein
Italia Bandiera dell'Italia 2 - 1 2 - 0 2 - 0 9 - 1 6 - 0
Bosnia ed Erzegovina Bandiera della Bosnia ed Erzegovina 0 - 3 4 - 1 2 - 2 2 - 1 5 - 0
Finlandia Bandiera della Finlandia 1 - 2 2 - 0 1 - 0 3 - 0 3 - 0
Grecia Bandiera della Grecia 0 - 3 2 - 1 2 - 1 2 - 3 1 - 1
Armenia Bandiera dell'Armenia 1 - 3 4 - 2 0 - 2 0 - 1 3 - 0
Liechtenstein Bandiera del Liechtenstein 0 - 5 0 - 3 0 - 2 0 - 2 1 - 1

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Selezione delle nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Accedono a questa fase 16 nazionali che non sono riuscite a qualificarsi alla fase finale mediante le qualificazioni canoniche. Ai sensi dell'articolo 16 del regolamento ufficiale, le nazionali vengono individuate come segue:[3]

  • Vengono ripartiti quattro posti per ognuna delle leghe della UEFA Nations League della stagione precedente iniziando dalla Lega D e terminando alla Lega A.
  • Le vincitrici dei gironi delle suddette leghe accedono automaticamente a questa fase a meno che non si siano qualificate alla fase finale tramite le qualificazioni canoniche.
  • Se una o più vincitrici dei gironi si sono qualificate alla fase finale tramite le qualificazioni canoniche, il loro posto viene preso dalle nazionali non qualificate con la più alta posizione di classifica all'interno della stessa lega.
  • Se per una o più leghe ci sono ancora dei posti vacanti, questi vengono presi dalle nazionali non qualificate con la più alta posizione all'interno della classifica complessiva della UEFA Nations League 2018-2019.
  • Se per una o più leghe ci sono più di quattro nazionali qualificate agli spareggi (cosa che ad esempio si verifica quando si applica il quarto criterio di selezione delle nazionali), le squadre "in avanzo" devono essere allocate nelle leghe superiori per mezzo di un sorteggio che, anche in questo caso, inizia dalla Lega D e termina alla Lega A. Il sorteggio tiene conto dei seguenti criteri:
  1. Le vincitrici dei gironi devono essere allocate nella propria lega d'appartenenza della UEFA Nations League.
  2. Ogni lega deve contenere esclusivamente quattro nazionali.
  3. Possono essere applicate condizioni aggiuntive, soggette all'approvazione del Comitato Esecutivo UEFA, compresi i criteri di qualificazione e la possibilità che una o più nazionali organizzatrici siano sorteggiate in leghe differenti.

Squadre qualificate[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Lega A Lega B Lega C Lega D
1. Bandiera dell'Islanda Islanda Bandiera della Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Bandiera della Scozia Scozia Bandiera della Georgia Georgia
2. Bandiera della Bulgaria Bulgaria Bandiera della Slovacchia Slovacchia Bandiera della Norvegia Norvegia Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord
3. Bandiera dell'Ungheria Ungheria Bandiera dell'Irlanda Irlanda Bandiera della Serbia Serbia Bandiera del Kosovo Kosovo
4. Bandiera della Romania Romania Bandiera dell'Irlanda del Nord Irlanda del Nord Bandiera d'Israele Israele Bandiera della Bielorussia Bielorussia

Incontri[modifica | modifica wikitesto]

L'abbinamento degli incontri viene regolato dell'articolo 17 del regolamento ufficiale il quale stabilisce che, per ogni lega, la nazionale con la migliore posizione di classifica gioca contro la peggiore, mentre la seconda gioca contro la terza. Per ogni finale viene svolto un sorteggio per capire quale nazionale giocherà in casa.[3]

Lega A[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Semifinali
Islanda Bandiera dell'Islanda 2 - 1 Bandiera della Romania Romania
Bulgaria Bandiera della Bulgaria 1 - 3 Bandiera dell'Ungheria Ungheria
Finale
Ungheria Bandiera dell'Ungheria 2 - 1 Bandiera dell'Islanda Islanda

Lega B[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Semifinali
Bosnia ed Erzegovina Bandiera della Bosnia ed Erzegovina 1 - 1 (3-4 dtr) Bandiera dell'Irlanda del Nord Irlanda del Nord
Slovacchia Bandiera della Slovacchia 0 - 0 (4-2 dtr) Bandiera dell'Irlanda Irlanda
Finale
Irlanda del Nord Bandiera dell'Irlanda del Nord 1 - 2 (dts) Bandiera della Slovacchia Slovacchia

Lega C[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Semifinali
Scozia Bandiera della Scozia 0 - 0 (5-3 dtr) Bandiera d'Israele Israele
Norvegia Bandiera della Norvegia 1 - 2 (dts) Bandiera della Serbia Serbia
Finale
Serbia Bandiera della Serbia 1 - 1 (4-5 dtr) Bandiera della Scozia Scozia

Lega D[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Semifinali
Georgia Bandiera della Georgia 1 - 0 Bandiera della Bielorussia Bielorussia
Macedonia del Nord Bandiera della Macedonia del Nord 2 - 1 Bandiera del Kosovo Kosovo
Finale
Georgia Bandiera della Georgia 0 - 1 Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord

Record[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Belgio e Italia (10)
  • Maggior numero di pareggi: Norvegia (5)
  • Maggior numero di sconfitte: San Marino (10)
  • Minor numero di vittorie: Azerbaigian, Estonia, Gibilterra, Liechtenstein, Lituania, Montenegro e San Marino (0)
  • Minor numero di pareggi: Belgio, Fær Øer, Finlandia, Germania, Inghilterra, Italia, Lettonia, Malta, Moldavia, Repubblica Ceca, Russia, San Marino, Scozia e Ungheria (0)
  • Minor numero di sconfitte: Belgio, Danimarca, Italia, Spagna e Ucraina (0)
  • Miglior attacco: Belgio (40 gol fatti)
  • Peggior attacco: San Marino (1 gol fatto)
  • Miglior difesa: Belgio e Turchia (3 gol subiti)
  • Peggior difesa: San Marino (51 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Belgio (+37)
  • Peggior differenza reti: San Marino (-50)
  • Miglior serie positiva: Belgio, Italia e Spagna (10, 1ª-10ª)
  • Peggior serie negativa: San Marino (10, 1ª-10ª)
  • Maggior numero di vittorie consecutive: Belgio e Italia (10, 1ª-10ª)

Partite

  • Partita con più gol: Italia-Armenia 9-1 (10 gol)
  • Partita con maggior scarto di gol: Belgio-San Marino 9-0 e Russia-San Marino 9-0 (9 gol di scarto)

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

12 reti
11 reti
10 reti
9 reti
8 reti
7 reti
6 reti
5 reti
4 reti
3 reti
2 reti
1 rete

Autoreti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ EURO 2020 qualifying draw pots confirmed, UEFA, 20 novembre 2018. URL consultato il 23 novembre 2018.
  2. ^ UEFA EURO 2020 qualifying draw: 2 December, UEFA, 1º ottobre 2018. URL consultato il 20 novembre 2018.
  3. ^ a b (EN) Regulations of the UEFA European Football Championship 2018-20 (PDF), su uefa.com, pp. 14-15. URL consultato il 2 luglio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio