Società Sportiva Calcio Napoli 2020-2021

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
SSC Napoli
Stagione 2020-2021
AllenatoreItalia Gennaro Gattuso
All. in secondaItalia Luigi Riccio
PresidenteItalia Aurelio De Laurentiis
Serie A5º (in Europa League)
Coppa ItaliaSemifinalista
Europa LeagueSedicesimi di finale
Supercoppa italianaFinalista
Maggiori presenzeCampionato: Politano (37)
Totale: Politano (50)
Miglior marcatoreCampionato: Insigne (19)
Totale: Insigne (19)
StadioDiego Armando Maradona[1]
Media spettatori0[2]
Dati aggiornati al 23 maggio 2021

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Società Sportiva Calcio Napoli nelle competizioni ufficiali della stagione 2020-2021.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Grazie alla vittoria della Coppa Italia 2019-2020, il Napoli partecipa a una competizione europea per l'undicesima volta di fila. La stagione inizia con quattro vittorie in campionato (in trasferta contro Parma e Benevento rispettivamente per 2-0 e per 2-1, inoltre in quest'ultima segnano i fratelli Lorenzo e Roberto Insigne dalle squadre opposte, e in casa contro Genoa e Atalanta rispettivamente per 6-0 e per 4-1), seguite poi da una sconfitta interna per 2-0 contro la sorpresa Sassuolo, da una vittoria contro il Bologna per 1-0 e da una sconfitta a Fuorigrotta contro la capolista Milan per 3-1. In Europa League il Napoli viene sorteggiato nel girone F insieme agli olandesi dell'AZ Alkmaar, agli spagnoli della Real Sociedad e ai croati del Rijeka: gli azzurri iniziano il cammino europeo con una sconfitta alla prima giornata in casa contro l’AZ per 1-0, per poi vincere le due gare successive, in trasferta contro la Real Sociedad con il medesimo risultato e in rimonta contro il Rijeka per 2-1 sul campo avverso. Nel girone di ritorno batte 2-0 il club croato al San Paolo (il giorno dopo la morte dell'icona azzurra Diego Armando Maradona in onore del quale verrà presto rinominato l'impianto cittadino), partita seguita poi da due pareggi per 1-1 contro AZ e Real Sociedad, con quest'ultima che si qualifica a spese della squadra olandese (sconfitta per 2-1 contro il Rijeka). Il Napoli passa così il turno grazie al primo posto nel girone con 11 punti, frutto di tre vittorie, due pareggi e solo una sconfitta.

In campionato ottiene due vittorie consecutive per 4-0, contro Roma (in casa) e Crotone (in trasferta), per poi esordire al ribattezzato stadio Diego Armando Maradona in campionato con una vittoria in rimonta sulla Sampdoria per 2-1. Una serie di guai fisici occorsi alla rosa, iniziata a novembre con l'infortunio di Osimhen in nazionale (poi riscontrato positivo al Covid-19, con Hysaj e Rrahamani prima di lui) e successivamente con Mertens, Lozano, Demme e Koulibaly, tutti giocatori importanti nella squadra, costretti in infermeria all'arrivo del 2021, gli azzurri ottengono solo dieci punti nelle successive otto partite: un pareggio (per 1-1 in extremis contro l'allora fanalino di coda Torino), quattro sconfitte (contro l'Inter per 1-0, la Lazio per 2-0, lo Spezia per 2-1 e il Verona per 3-1 nonostante l'iniziale vantaggio dopo solo otto secondi) e tre vittorie (contro il Cagliari per 4-1, l'Udinese per 2-1 e la Fiorentina per 6-0), perciò il Napoli termina il suo inconsistente girone di andata al sesto posto (a pari merito con la Lazio) con 34 punti, frutto di 11 vittorie, 1 solo pareggio e 6 sconfitte, a -2 dal quarto posto della Juventus (che è a pari merito con l'Atalanta) e con una partita da recuperare proprio contro i bianconeri. A causa di diverse assenze tra gennaio e febbraio, la squadra attraversa un periodo di difficoltà ancora più critico per la mancanza di uomini chiave in campo, che si fa sentire soprattutto in trasferta: il 20 gennaio 2021 gli uomini di Gattuso perdono il primo trofeo stagionale venendo battuti 2-0 dalla Juventus nella finale di Supercoppa italiana; invece in Coppa Italia eliminano in sofferenza agli ottavi di finale l'Empoli (capolista della Serie B) con un 3-2 in una partita rocambolesca e il 28 gennaio ai quarti di finale buttano fuori lo Spezia battendolo per 4-2 (che ha sconfitto la Roma agli ottavi) riprendendosi la rivincita per la sconfitta di tre settimane prima, per poi soccombere alle semifinali contro l'Atalanta contro la quale ottengono un pareggio senza reti all'andata in casa e una sconfitta per 3-1 al ritorno in trasferta. In Europa League la squadra pesca l'esordiente Granada, ma dopo aver perso all'andata per 2-0, la vittoria per 2-1 in casa al ritorno non è sufficiente per passare il turno. La situazione di crisi della squadra arriva al punto in cui il presidente impone il silenzio stampa fino a fine stagione.

I partenopei iniziano il girone di ritorno in campionato battendo il Parma col medesimo risultato della prima del girone d’andata (2-0) e, dopo una sconfitta per 2-1 contro il Genoa, vincono lo scontro diretto con la Juventus per 1-0, ma perdono un altro scontro diretto con l'Atalanta per 4-2 subendo la sesta sconfitta consecutiva fuori casa e di cui la terza solo in campionato. Dopodiché, il Napoli vince il derby contro il Benevento per 2-0 e, a parte la sconfitta contro la Juventus per 2-1 nel recupero della terza giornata, termina le successive nove partite da imbattuto (vincendone sette, tornando tra l'altro a fare bottino pieno contro la Roma dopo dieci anni, e pareggiandone due, di cui una contro l'Inter ponendo fine alla serie di 11 vittorie nerazzurre di fila) grazie ai giocatori chiave recuperati: la vittoria contro il Torino li porta terzi a pari merito con la Juventus (che ha pareggiato contro la Fiorentina per 1-1) e con il Milan (che ha perso per 3-0 contro la Lazio) e portandosi a -2 dal secondo posto dell'Atalanta. A cinque partite dalla fine la squadra pareggia per 1-1 contro il Cagliari (e l'Atalanta fa altrettanto contro il Sassuolo), ma la Juventus vincente a Udine non fa variare molto la situazione in classifica per gli azzurri, che rimangono a -2 dall'obiettivo tra tre squadre appaiate. Nelle successive tre partite ottiene altrettante vittorie contro Spezia (1-4), Udinese (5-1) e Fiorentina (0-2), ma il successo dei bianconeri al Derby d'Italia lascia l'ultima giornata decisiva. Nell'ultimo turno, mentre Milan e Juventus vincono rispettivamente contro Atalanta (0-2) e Bologna (1-4), il Napoli non va oltre il pareggio interno per 1-1 contro il Verona e termina il campionato al quinto posto a quota 77 punti, con la Champions League che dista un solo punto, nonostante i 43 punti conquistati nell'ottimo girone di ritorno (seconda solamente alla vincitrice del torneo Inter) nel quale ha subito solamente due sconfitte e pareggiato quattro partite: il mancato raggiungimento dell'obiettivo stagionale, unito ad un feeling mai instauratosi con De Laurentis, causa anche la fine del ciclo del tecnico calabrese dopo un anno e mezzo, che si accorderà con la Fiorentina.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Il fornitore tecnico per la stagione 2020-2021 è Kappa alla sesta stagione consecutiva,[3] mentre gli sponsor ufficiali sono Acqua Lete (alla sedicesima stagione) e MSC Crociere (al quinto anno, secondo consecutivo), invece il back sponsor è Kimbo Caffè. Questa disposizione sussiste esclusivamente nelle gare di campionato e di Coppa Italia, poiché nelle competizioni internazionali è consentito esibire un solo sponsor sulla maglia.

La prima divisa ha come colore predominante il classico azzurro con dettagli blu scuro nel colletto a V e nelle maniche,[4] mentre il main sponsor Acqua Lete cambia colore dopo quindici anni passando dal bianco storico al rosso.[5] La seconda divisa è un completo mint green con dettagli verde scuro,[4] mentre la terza divisa è un completo blu scuro con dettagli rosa.[4]

Il 29 novembre 2020, in occasione della sfida casalinga di campionato contro la Roma, la squadra scende in campo con una speciale quarta divisa a strisce bianco-azzurre, simile a quella della nazionale argentina,[6] per commemorare il rapporto dell'ex capitano azzurro Diego Armando Maradona con la città di Napoli e con i tifosi.[7] Inizialmente era previsto che la divisa sarebbe stata presentata da remoto dallo stesso Maradona, ma, in seguito alla prematura scomparsa del campione argentino, avvenuta il 25 novembre, la divisa è stata utilizzata come gesto di commemorazione verso l'ex calciatore.[6]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
 
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
(Europa League)
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
 
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
 
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Quarta divisa
 
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Napoli × Marcelo Burlon
 

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Aurelio De Laurentiis
  • Vicepresidente: Jacqueline De Laurentiis
  • Vicepresidente: Edoardo De Laurentiis

Consigliere Delegato: Andrea Chiavelli

Area organizzativa

  • Direttore Amministrativo: Laura Belli
  • Direttore Processi Amministrativi e Compliance: Antonio Saracino
  • Segretario: Alberto Vallefuoco

Area Marketing

  • Head of operations, sales & marketing: Alessandro Formisano

Area Comunicazione

  • Dir. Area Comunicazione: Nicola Lombardo
  • Addetto Stampa: Guido Baldari

Area Tecnica

  • Direttore Sportivo: Cristiano Giuntoli
  • Team Manager: Matteo Scala
  • Allenatore: Gennaro Gattuso
  • Vice allenatore: Luigi Riccio
  • Preparatore atletico: Bruno Dominici
  • Preparatore atletico: Dino Tenderini
  • Match analyst: Marco Sangermani
  • Collaboratore tecnico: Massimo Innocenti
  • Collaboratore tecnico: Francesco Sarlo
  • Preparatori dei portieri: Alessandro Nista e Roberto Perrone

Area Medica

  • Responsabile Staff Medico: dottor Raffaele Canonico

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa e numerazione aggiornate al 10 febbraio 2021.

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Alex Meret
2 Marocco D Kévin Malcuit[8]
3 Francia D Karim Zedadka[9]
4 Germania C Diego Demme
5 Francia C Tiémoué Bakayoko[10]
6 Portogallo D Mário Rui
7 Macedonia del Nord C Eljif Elmas
8 Spagna C Fabián Ruiz
9 Nigeria A Victor Osimhen
11 Messico A Hirving Lozano
13 Italia D Sebastiano Luperto[11]
14 Belgio A Dries Mertens
16 Italia P Nikita Contini
18 Spagna A Fernando Llorente[8]
19 Serbia D Nikola Maksimović
20 Polonia C Piotr Zieliński
21 Italia A Matteo Politano
N. Ruolo Giocatore
22 Italia D Giovanni Di Lorenzo
23 Albania D Elseid Hysaj
24 Italia A Lorenzo Insigne (capitano)
25 Colombia P David Ospina
26 Senegal D Kalidou Koulibaly (vice-capitano)
31 Algeria D Faouzi Ghoulam
33 Kosovo D Amir Rrahmani
34 Germania A Amin Younes[11]
37 Italia A Andrea Petagna
38 Italia D Davide Costanzo[9]
44 Grecia D Kōstas Manōlas
46 Polonia P Hubert Idasiak[9]
56 Italia A Giuseppe D'Agostino[9]
58 Italia A Antonio Cioffi[9]
61 Italia C Valerio Labriola[9]
68 Slovacchia C Stanislav Lobotka
99 Polonia A Arkadiusz Milik[8]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 01/09 al 05/10)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Nikita Contini Virtus Entella fine prestito
D Amir Rrahmani Verona fine prestito
C Tiémoué Bakayoko Chelsea prestito
A Victor Osimhen Lilla definitivo
A Andrea Petagna SPAL fine prestito
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Luigi D'Ignazio Cavese fine prestito
C Gianluca Gaetano Cremonese fine prestito
C Zinédine Machach Cosenza fine prestito
C Francesco Mezzoni Pontedera fine prestito
C Luca Palmiero Pescara fine prestito
C Mario Francesco Prezioso Vibonese fine prestito
A Alfredo Bifulco Juve Stabia fine prestito
A Leonardo Candellone Torino definitivo
A Amato Ciciretti Empoli fine prestito
A Luigi Liguori Fermana fine prestito
A Adam Ounas Nizza fine prestito
A Raffaele Russo Pro Vercelli fine prestito
A Gennaro Tutino Empoli fine prestito
A Alessio Zerbin Cesena fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Orestīs Karnezīs Lilla definitivo
D Sebastiano Luperto Crotone prestito
C Allan Everton definitivo
A José María Callejón svincolato
A Amin Younes Eintracht Francoforte prestito biennale con diritto di riscatto
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
P Luigi Sepe Parma riscatto, definitivo
D Vlad Chiricheș Sassuolo riscatto, definitivo
D Luigi D'Ignazio Turris fine prestito
D Claudio Manzo Lilla definitivo
D Alessandro Zanoli Legnano prestito
D Marc Tsoungui Losanna definitivo
C Amato Ciciretti Chievo prestito
C Gianluca Gaetano Cremonese prestito
C Alberto Grassi Parma riscatto, definitivo
C Valerio Labriola Fermana prestito
C Zinédine Machach VVV-Venlo prestito con diritto di riscatto
C Francesco Mezzoni Feralpisalò prestito
C Luca Palmiero Chievo prestito
C Mario Francesco Prezioso Modena prestito
C Marko Rog Cagliari riscatto, definitivo
C Agapios Vrikkis Catania definitivo
C Karim Zedadka Cavese prestito
A Alfredo Bifulco Padova definitivo
A Leonardo Candellone Bari prestito biennale con diritto di riscatto
A Franco Ferrari Como prestito
A Roberto Inglese Parma riscatto, definitivo
A Leandrinho Bragantino riscatto, definitivo
A Luigi Liguori Lilla definitivo
A Adam Ounas Cagliari prestito con diritto di riscatto
A Ciro Palmieri Lilla definitivo
A Raffaele Russo Grosseto prestito
A Lorenzo Sgarbi Legnano prestito
A Gennaro Tutino Salernitana prestito con diritto di riscatto
A Simone Verdi Torino riscatto, definitivo
A Samuel Vianni Torino definitivo
A Alessio Zerbin Pro Vercelli prestito

Sessione invernale (dal 04/01 al 01/02)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
C Valerio Labriola Fermana risoluzione prestito
C Francesco Mezzoni Feralpisalò risoluzione prestito
C Karim Zedadka Cavese risoluzione prestito
A Matteo Politano Inter riscatto del cartellino (19 milioni € più 2 milioni € di bonus)
A Adam Ounas Cagliari risoluzione prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Kévin Malcuit Fiorentina prestito
A Fernando Llorente Udinese definitivo
A Arkadiusz Milik Olympique Marsiglia prestito con obbligo di riscatto
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
C Francesco Mezzoni Pro Vercelli prestito
A Adam Ounas Crotone prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2020-2021.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Parma
20 settembre 2020, ore 12:30 CEST
1ª giornata
Parma0 – 2
referto
NapoliStadio Ennio Tardini (1 000[12] spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Napoli
27 settembre 2020, ore 18:00 CEST
2ª giornata
Napoli6 – 0
referto
GenoaStadio San Paolo (1 000[12] spett.)
Arbitro:  Sacchi (Macerata)

Torino
7 aprile 2021[13], ore 18:45 CEST
3ª giornata
Juventus2 – 1
referto
NapoliAllianz Stadium (0[12] spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Napoli
17 ottobre 2020, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Napoli4 – 1
referto
AtalantaStadio San Paolo (1 000[12] spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Benevento
25 ottobre 2020, ore 15:00 CET
5ª giornata
Benevento1 – 2
referto
NapoliStadio Ciro Vigorito (1 000[12] spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma 1)

Napoli
1º novembre 2020, ore 18:00 CET
6ª giornata
Napoli0 – 2
referto
SassuoloStadio San Paolo (0[14] spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Bologna
8 novembre 2020, ore 18:00 CET
7ª giornata
Bologna0 – 1
referto
NapoliStadio Renato Dall'Ara (0[14] spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Napoli
22 novembre 2020, ore 20:45 CET
8ª giornata
Napoli1 – 3
referto
MilanStadio San Paolo (0[14] spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Napoli
29 novembre 2020, ore 20:45 CET
9ª giornata
Napoli4 – 0
referto
RomaStadio San Paolo (0[14] spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Crotone
6 dicembre 2020, ore 18:00 CET
10ª giornata
Crotone0 – 4
referto
NapoliStadio Ezio Scida (0[14] spett.)
Arbitro:  Marinelli (Tivoli)

Napoli
13 dicembre 2020, ore 15:00 CET
11ª giornata
Napoli2 – 1
referto
SampdoriaStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  La Penna (Roma 1)

Milano
16 dicembre 2020, ore 20:45 CET
12ª giornata
Inter1 – 0
referto
NapoliStadio Giuseppe Meazza (0[14] spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Roma
20 dicembre 2020, ore 20:45 CET
13ª giornata
Lazio2 – 0
referto
NapoliStadio Olimpico (0[14] spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Napoli
23 dicembre 2020, ore 20:45 CET
14ª giornata
Napoli1 – 1
referto
TorinoStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Cagliari
3 gennaio 2021, ore 15:00 CET
15ª giornata
Cagliari1 – 4
referto
NapoliSardegna Arena (0[14] spett.)
Arbitro:  Manganiello (Pinerolo)

Napoli
6 gennaio 2021, ore 18:00 CET
16ª giornata
Napoli1 – 2
referto
SpeziaStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Udine
10 gennaio 2021, ore 15:00 CET
17ª giornata
Udinese1 – 2
referto
NapoliStadio Friuli (0[14] spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Napoli
17 gennaio 2021, ore 12:30 CET
18ª giornata
Napoli6 – 0
referto
FiorentinaStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  Chiffi (Padova)

Verona
24 gennaio 2021, ore 15:00 CET
19ª giornata
Verona3 – 1
referto
NapoliStadio Marcantonio Bentegodi (0[14] spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Napoli
31 gennaio 2021, ore 18:00 CET
20ª giornata
Napoli2 – 0
referto
ParmaStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  La Penna (Roma 1)

Genova
6 febbraio 2021, ore 20:45 CET
21ª giornata
Genoa2 – 1
referto
NapoliStadio Luigi Ferraris (0[14] spett.)
Arbitro:  Manganiello (Pinerolo)

Napoli
13 febbraio 2021, ore 18:00 CET
22ª giornata
Napoli1 – 0
referto
JuventusStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma 1)

Bergamo
21 febbraio 2021, ore 18:00 CET
23ª giornata
Atalanta4 – 2
referto
NapoliGewiss Stadium (0[14] spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Napoli
28 febbraio 2021, ore 18:00 CET
24ª giornata
Napoli2 – 0
referto
BeneventoStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  Abisso (Palermo)

Reggio Emilia
3 marzo 2021, ore 18:30 CET
25ª giornata
Sassuolo3 – 3
referto
NapoliMapei Stadium - Città del Tricolore (0[14] spett.)
Arbitro:  Marini (Roma 1)

Napoli
7 marzo 2021, ore 20:45 CET
26ª giornata
Napoli3 – 1
referto
BolognaStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  Chiffi (Padova)

Milano
14 marzo 2021, ore 20:45 CET
27ª giornata
Milan0 – 1
referto
NapoliStadio Giuseppe Meazza (0[14] spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Roma
21 marzo 2021, ore 20:45 CET
28ª giornata
Roma0 – 2
referto
NapoliStadio Olimpico (0[14] spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Napoli
3 aprile 2021, ore 15:00 CEST
29ª giornata
Napoli4 – 3
referto
CrotoneStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  Di Martino (Teramo)

Genova
11 aprile 2021, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Sampdoria0 – 2
referto
NapoliStadio Luigi Ferraris (0[14] spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Napoli
18 aprile 2021, ore 20:45 CEST
31ª giornata
Napoli1 – 1
referto
InterStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma 1)

Napoli
21 aprile 2021, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Napoli5 – 2
referto
LazioStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Torino
26 aprile 2021, ore 18:30 CEST
33ª giornata
Torino0 – 2
referto
NapoliStadio Olimpico Grande Torino (0[14] spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Napoli
2 maggio 2021, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Napoli1 – 1
referto
CagliariStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

La Spezia
8 maggio 2021, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Spezia1 – 4
referto
NapoliStadio Alberto Picco (0[14] spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Napoli
11 maggio 2021, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Napoli5 – 1
referto
UdineseStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Firenze
16 maggio 2021, ore 12:30 CEST
37ª giornata
Fiorentina0 – 2
referto
NapoliStadio Artemio Franchi (0[14] spett.)
Arbitro:  Abisso (Palermo)

Napoli
23 maggio 2021, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Napoli1 – 1
referto
VeronaStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  Chiffi (Padova)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2020-2021.

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2020-2021 (fase finale).
Napoli
13 gennaio 2021, ore 17:45 CET
Ottavi di finale
Napoli3 – 2
referto
EmpoliStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  Giua (Olbia)

Napoli
28 gennaio 2021, ore 21:00 CET
Quarti di finale
Napoli4 – 2
referto
SpeziaStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  Fourneau (Roma 1)

Napoli
3 febbraio 2021, ore 20:45 CET
Semifinale - Andata
Napoli0 – 0
referto
AtalantaStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Bergamo
10 febbraio 2021, ore 20:45 CET
Semifinale - Ritorno
Atalanta3 – 1
referto
NapoliGewiss Stadium (0[14] spett.)
Arbitro:  La Penna (Roma 1)

UEFA Europa League[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa League 2020-2021.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa League 2020-2021 (fase a gironi).
Napoli
22 ottobre 2020, ore 18:55 CEST
1ª giornata
Napoli0 – 1
referto
AZ AlkmaarStadio Diego Armando Maradona (494 spett.)
Arbitro: Polonia Stefański

San Sebastiàn
29 ottobre 2020, ore 21:00 CET
2ª giornata
Real Sociedad0 – 1
referto
NapoliStadio municipale di Anoeta (0[14] spett.)
Arbitro: Inghilterra Pawson

Fiume
5 novembre 2020, ore 18:55 CET
3ª giornata
Rijeka1 – 2
referto
NapoliStadio Rujevica (0[14] spett.)
Arbitro: Finlandia Gestranius

Napoli
26 novembre 2020, ore 21:00 CET
4ª giornata
Napoli2 – 0
referto
RijekaStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro: Turchia Ozkahya

Alkmaar
3 dicembre 2020, ore 21:00 CET
5ª giornata
AZ Alkmaar1 – 1
referto
NapoliAFAS Stadion (0[14] spett.)
Arbitro: Francia Buquet

Napoli
10 dicembre 2020, ore 18:55 CET
6ª giornata
Napoli1 – 1
referto
Real SociedadStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro: Israele Grinfeld

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa League 2020-2021 (fase a eliminazione diretta).
Granada
18 febbraio 2021, ore 21:00 CET
Sedicesimi di finale – Andata
Granada2 – 0
referto
NapoliNuevo Estadio de Los Cármenes (0[14] spett.)
Arbitro: Russia Karasëv

Napoli
25 febbraio 2021, ore 18:55 CET
Sedicesimi di finale – Ritorno
Napoli2 – 1
referto
GranadaStadio Diego Armando Maradona (0[14] spett.)
Arbitro: Germania Siebert

Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Supercoppa italiana 2020.
Reggio Emilia
20 gennaio 2021, ore 21:00 CET
Juventus2 – 0
referto
NapoliMapei Stadium - Città del Tricolore (0[14] spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 23 maggio 2021.

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale D.R.
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 77 19 12 4 3 50 20 19 12 1 6 36 21 38 24 5 9 86 41 +45
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 3 2 1 0 7 4 1 0 0 1 1 3 4 2 1 1 8 7 +1
Coppauefa.png Europa League 11[15] 4 2 1 1 5 3 4 2 1 1 4 4 8 4 2 2 9 7 +2
Supercoppaitaliana.png Supercoppa italiana[16] - 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1 0 2 -2
Totale - 26 16 6 4 62 27 24 14 2 8 41 28 51 30 8 13 103 57 +46

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C T C T C C T C T T C T C T C T C T C T C T C T T C T C C T C T C T C
Risultato V V P V V P V P V V V P P N V P V V P V P V P V N V V V V V N V V N V V V N
Posizione 1 1 8[17] 4 2 5 3 6 4 3 3 5 5 5 4 6 5 3 6 5 6 5 7 6 6 6 5 5 4 5 5 5 3 5 4 4 4 5

Fonte: Serie A - Classifica, su transfermarkt.it, Transfermarkt.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Sono in corsivo i calciatori che hanno lasciato la società a stagione in corso.

Giocatore Serie A Coppa Italia Supercoppa Italiana Europa League Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Bakayoko, T. T. Bakayoko 3226140001000701044271
Cioffi, A. A. Cioffi 10000000000000001000
Contini, N. N. Contini 00100000000000000010
Demme, D. D. Demme 2426040001000611035370
Di Lorenzo, G. G. Di Lorenzo 363110411010008010494130
Elmas, E. E. Elmas 3323041001000601044340
Ghoulam, F. F. Ghoulam 1101010000000500017010
Hysaj, E. E. Hysaj 2402030100000200029030
Insigne, L. L. Insigne 351921401010008020481951
Koulibaly, K. K. Koulibaly 260101311010007030371141
Llorente, F. F. Llorente 300010001000----5000
Lobotka, S. S. Lobotka 1502030000000500023020
Lozano, H. H. Lozano 321160431010006120431590
Luperto, S. S. Luperto --------------------
Maksimović, N. N. Maksimović 1701020000000801027020
Malcuit, K. K. Malcuit 2000------------2000
Manōlas, K. K. Manōlas 3005020001000----33050
Meret, A. A. Meret 22-29001-20000005-50028-3600
Mertens, D. D. Mertens 29920100010007110381030
Milik, A. A. Milik --------------------
Osimhen, V. V. Osimhen 2410403000----3021301061
Ospina, D. D. Ospina 16-12203-5001-2003-20023-2120
Petagna, A. A. Petagna 2640031001000600036500
Politano, M. M. Politano 37930410010008120501150
Rrahmani, A. A. Rrahmani 161202000----200020120
Rui, M. M. Rui 2804010102000701038060
Ruiz, F. F. Ruiz 3231010000000811041420
Younes, A. A. Younes --------------------
Zieliński, P. P. Zieliński 36820401010106210471050

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Area sportiva[18]

Area tecnica[19]

Settore giovanile
  • Under-19
    • Allenatore: Emmanuel Cascione
    • Allenatore in seconda: Davide Forchino
    • Preparatore atletico: Umberto Ruggiero
  • Under-17
    • Allenatore: Massimo Carnevale
    • Vice: Antonio Di Nardo
    • Preparatore atletico: Arcangelo Crispino
  • Under-16
    • Allenatore: Giuseppe Bevilacqua
    • Vice: Giorgio Di Vicino
    • Preparatore atletico: Alfonso De Felice
  • Under-15
    • Allenatore: Gennaro Sorano
    • Vice: Raffaele Annunziata
    • Preparatore atletico: Domenico Pagliuca
  • Under-14
    • Allenatore: Luigi Malafronte
    • Vice: Albino Rossi
    • Preparatore atletico: Francesco Lauro
  • Under-13
    • Allenatori: Armando Nocerino
    • Vice: Francesco Ascione
    • Preparatore atletico: Jacopo Esposito

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fino alla 9ª giornata Stadio San Paolo, cfr. Napoli, intitolato lo stadio a Maradona, su video.repubblica.it, 4 dicembre 2020.
  2. ^ Ad eccezione delle partite alla 2ª giornata contro il Genoa e alla 4ª contro l'Atalanta, disputatesi davanti a un numero non ufficiale di 1000 spettatori circa, tutti gli incontri sono stati giocati a porte chiuse a causa delle restrizioni dovute alla pandemia di COVID-19
  3. ^ Napoli, Kappa sponsor tecnico per altre due stagioni, su calcioefinanza.it, 10 febbraio 2020. URL consultato il 2 dicembre 2020.
  4. ^ a b c Napoli, presentate le nuove maglie per il 2020 2021. Foto, su sport.sky.it, 27 agosto 2020. URL consultato il 30 novembre 2020.
  5. ^ Napoli, le nuove maglie fanno discutere: tifosi contro il colore dello sponsor, su repubblica.it, 20 agosto 2020. URL consultato il 2 dicembre 2020.
  6. ^ a b Napoli-Roma, azzurri con la quarta maglia: è un omaggio a Maradona, su goal.com, 29 novembre 2020. URL consultato il 2 dicembre 2020.
  7. ^ https://www.casanapoli.net/2020/08/30/ssc-napoli-si-studia-una-quarta-maglia-in-stile-argentina/, su casanapoli.net, 30 agosto 2020. URL consultato il 2 dicembre 2020.
  8. ^ a b c Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  9. ^ a b c d e f Giocatore aggregato dalla Primavera.
  10. ^ Acquistato durante la sessione estiva di calciomercato ma a stagione in corso.
  11. ^ a b Ceduto durante la sessione estiva di calciomercato ma a stagione in corso.
  12. ^ a b c d e Statistiche Spettatori Serie A 2020-2021, su stadiapostcards.com. URL consultato il 20 settembre 2020.
  13. ^ La partita, in programma il 4 ottobre 2020 alle ore 20:45 CEST, non è stata disputata a causa dell'assenza del Napoli sul terreno di gioco, che non si è presentato a Torino avendo addotto un divieto imposto dall'ASL Napoli 1 relativo alla pandemia di COVID-19, cfr. Juve-Napoli: ecco documento Asl, non contempla protocollo gare, su ansa.it, 3 ottobre 2020. Non avendo contemplato nella posizione dell'ASL la violazione del Protocollo FIGC approvato dal Comitato Tecnico Scientifico del Ministero della Salute circa l'attività degli atleti professionisti, il 14 ottobre 2020 il giudice sportivo aveva assegnato il 3-0 a tavolino a favore della Juventus e un punto di penalizzazione per la società partenopea, cfr. Comunicato ufficiale n. 65 (PDF), su legaseriea.it, 14 ottobre 2020. Il 22 dicembre 2020 il Collegio di Garanzia del CONI ha accolto il ricorso presentato da parte del Napoli contro la sentenza e ha ribaltato le precedenti decisioni della giustizia federale stabilendo che la partita debba disputarsi, cfr. Accolto il ricorso del Napoli annullata la sconfitta a tavolino e il punto di penalizzazione, su coni.it, 22 dicembre 2020. A seguito della decisione, il giorno successivo la Lega Serie A ha rinviato la gara a data da destinarsi, cfr. Comunicato ufficiale n. 126 (PDF), su legaseriea.it, 23 dicembre 2020. Il 3 marzo 2021 la partita è stata riprogrammata al 17 marzo alle ore 18:45 CET, cfr. Comunicato ufficiale n. 205 (PDF), su legaseriea.it, 3 marzo 2021. Il 12 marzo 2021 la partita è stata poi spostata al 7 aprile alla stessa ora, cfr. Comunicato ufficiale n. 219 (PDF), su legaseriea.it, 12 marzo 2021.
  14. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar as Disputata a porte chiuse a causa della pandemia di Covid-19.
  15. ^ Per le competizioni europee vengono presi in considerazione solamente i punti riguardanti la fase a gironi
  16. ^ Disputata in campo neutro
  17. ^ Partita rinviata e in seguito recuperata tra la 29ª e la 30ª giornata.
  18. ^ Settore Giovanile SSC Napoli confermato, su napolimagazine.com, 29 luglio 2020. URL consultato il 18 gennaio 2021.
  19. ^ Settore giovanile 2020/2021, l'organigramma, su goldenapoli.it. URL consultato il 18 gennaio 2021.
  20. ^ Calendario e Risultati Primavera Tim Cup, su legaseriea.it, 18 gennaio 2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio