Coppa Italia 2016-2017

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa Italia 2016-2017
TIM Cup 2016-2017
Logo della competizione
Competizione Coppa Italia
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 70ª
Organizzatore Lega Serie A
Date 29 luglio 2016 - 17 maggio 2017
Luogo Italia Italia
Partecipanti 78
Sito Web Legaseriea.it - Tim Cup
Risultati
Vincitore Juventus
(12º titolo)
Secondo Lazio
Semi-finalisti Napoli
Roma
Statistiche
Miglior marcatore Italia Marco Borriello
Argentina Paulo Dybala
Macedonia Goran Pandev
(4 a testa)
Incontri disputati 79
Gol segnati 252 (3,19 per incontro)
Juventus Coppa Italia 2017.jpg
Il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella consegna la coppa a Giorgio Chiellini
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2015-2016 2017-2018 Right arrow.svg

La Coppa Italia 2016-2017 è stata la 70ª edizione della manifestazione calcistica. È iniziata il 29 luglio 2016 e si è conclusa il 17 maggio 2017.[1]

Il trofeo è stato vinto dalla Juventus, che si è aggiudicata il torneo per il terzo anno consecutivo, stabilendo un primato mai riuscito a nessuna squadra italiana.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

La formula della manifestazione, alla quale partecipano 78 società (20 di Serie A, 22 di Serie B, 27 di Lega Pro e 9 di Serie D), è la stessa delle otto precedenti edizioni.

La competizione è interamente ad eliminazione diretta. Con eccezione delle semifinali, tutti i turni si svolgono in gara unica, con eventuali tempi supplementari e calci di rigore. Le semifinali saranno invece disputate con gare di andata e ritorno, col meccanismo delle coppe europee, ovvero in caso di pareggio dopo 180 minuti a passare il turno è la squadra che ha segnato il maggior numero complessivo di reti nelle due partite o, in caso di parità nelle reti complessive, il maggior numero di reti in trasferta; in caso di parità anche nei gol segnati fuori casa si procede con i tempi supplementari e in caso di ulteriore parità con i calci di rigore.

Il sorteggio del tabellone sarà effettuato all'interno della propria fascia di ranking e a ciascuna squadra è assegnato un numero di tabellone tramite sorteggio, eccezion fatta per le squadre che entrano in gioco al terzo turno, il cui numero dipende dalla posizione in classifica nell'anno precedente.[2]

Nei turni in partita unica usufruisce del fattore campo la squadra con il numero di tabellone migliore (indipendentemente se assegnato per merito o per sorteggio). Nelle semifinali tale criterio dà diritto a disputare in casa la gara di ritorno. In caso di concomitanze di gare casalinghe per squadre che giocano sullo stesso campo, vengono disposte automatiche inversioni di campo, privilegiando la detentrice del trofeo o la squadra con miglior classifica nei campionati della stagione precedente. Tali inversioni di campo non avvengono negli ottavi di finale, dove le gare vengono spalmate su più settimane.

Squadre che entrano in questo turno Squadre qualificate dal turno precedente
Primo turno eliminatorio
(36 squadre)
Secondo turno eliminatorio
(40 squadre)
  • 18 vincenti del primo turno eliminatorio
Terzo turno eliminatorio
(32 squadre)
  • 20 vincenti del secondo turno eliminatorio
Quarto turno
(16 squadre)
  • 16 vincenti del terzo turno eliminatorio
Fase finale
(16 squadre)
  • 8 squadre di Serie A con numero 1-8
  • 8 vincenti del quarto turno

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Ottavi di finale
Napoli (1) Inter (3) Milan (5) Sassuolo (7)
Roma (2) Juventus (4) Coccarda Coppa Italia.svg Lazio (6) Fiorentina (8)
Terzo turno
Chievo (9) Torino (12) Sampdoria (15) Cagliari (18)
Empoli (10) Atalanta (13) Palermo (16) Crotone (19)
Genoa (11) Bologna (14) Udinese (17) Pescara (20)
Secondo turno
Frosinone (21) Trapani (27) Novara (33) Brescia (39)
Verona (22) Cittadella (28) Latina (34) Salernitana (40)
SPAL (23) Pro Vercelli (29) Cesena (35) Benevento (41)
Spezia (24) Ascoli (30) Ternana (36) Pisa (42)
Bari (25) Vicenza (31) Perugia (37)
Avellino (26) Virtus Entella (32) Carpi (38)
Primo turno
Maceratese (43) Reggiana (52) Montecatini (61) AltoVicentino (70)
Alessandria (44) Cremonese (53) Pontedera (62) Tuttocuoio (71)
Pordenone (45) Padova (54) Messina (63) Südtirol (72)
Carrarese (46) Bassano Virtus (55) FC Francavilla (64) Juve Stabia (73)
Matera (47) Cosenza (56) Frattese (65) Caronnese (74)
Livorno (48) Modena (57) Fidelis Andria (66) Arezzo (75)
Ancona (49) Robur Siena (58) Seregno (67) Grosseto (76)
Casertana (50) Foggia (59) Fermana (68) Teramo (77)
Lecce (51) Como (60) Feralpisalò (69) Campodarsego (78)

Date[modifica | modifica wikitesto]

Le date dei turni della Coppa Italia 2016-2017 sono state comunicate il 17 maggio 2016[6]. Il sorteggio del tabellone viene effettuato il 21 luglio 2016, ore 15:00 CET, nella "sala Assemblea" della sede della Lega Serie A a Milano[7].

Fase Turno Sorteggio Andata Ritorno
Turni eliminatori 1º turno 21 luglio 2016,
ore 15:00 CEST[8]
Milano
29-30-31 luglio 2016
2º turno 5-6-7-8 agosto 2016
3º turno 12-13-14-15 agosto 2016
4º turno 29-30 novembre-1º dicembre 2016
Fase finale Ottavi di finale 10-11-12-17-18-19 gennaio 2017
Quarti di finale 24-25-31 gennaio-1º febbraio 2017
Semifinali 28 febbraio-1º marzo 2017 4-5 aprile 2017
Finale 17 maggio 2017[9]

Partite[modifica | modifica wikitesto]

Turni eliminatori[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2016-2017 (turni eliminatori).

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Cosenza 1 - 0 Frattese
Modena 2 - 0 FC Francavilla
Ancona 4 - 3 Südtirol
Livorno 1 - 3 Juve Stabia
Matera 3 - 0[10] Caronnese
Feralpisalò 2 - 3 (dts) Reggiana
Cremonese 4 - 3 Fermana
Como 3 - 0 Montecatini
Padova 0 - 0 (3-4 dcr) Seregno
Foggia 3 - 1 Pontedera
Lecce 2 - 1 AltoVicentino
Alessandria 2 - 1 Teramo
Campodarsego 3 - 3 (3-4 dcr) Maceratese
Casertana 3 - 2 (dts) Tuttocuoio
Carrarese 1 - 2 (dts) Arezzo
Pordenone 5 - 2 Grosseto
Bassano Virtus 1 - 1 (5-3 dcr) Fidelis Andria
Robur Siena 0 - 3 Messina

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Bari 1 - 0 Cosenza
Spezia 1 - 0 Modena
Virtus Entella 2 - 0 Ancona
Novara 2 - 1 Juve Stabia
Latina 1 - 0 Matera
Pro Vercelli 3 - 1 Reggiana
Brescia 0 - 2 Pisa
Benevento 0 - 0 (2-4 dcr) Salernitana
Cittadella 1 - 2 (dts) Cremonese
Frosinone 3 - 0 Como
Trapani 3 - 0 Seregno
Verona 2 - 1 Foggia
Ascoli 2 - 2 (6-7 dcr) Lecce
Perugia 1 - 0 Alessandria
Carpi 3 - 2 Maceratese
Vicenza 4 - 2 Casertana
Cesena 2 - 0 Arezzo
Ternana 2 - 0 (dts) Pordenone
Bassano Virtus 2 - 0 Avellino
SPAL 2 - 0 Messina

Terzo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Palermo 1 - 0 (dts) Bari
Udinese 2 - 3 Spezia
Chievo 3 - 0 Virtus Entella
Novara 1 - 0 (dts) Latina
Torino 4 - 1 Pro Vercelli
Salernitana 1 - 1 (3-4 dcr) Pisa
Atalanta 3 - 0 Cremonese
Pescara 2 - 0 Frosinone
Bologna 2 - 0 Trapani
Verona 2 - 1 Crotone
Genoa 3 - 2 Lecce
Perugia 2 - 1 Carpi
Empoli 2 - 0 Vicenza
Cesena 2 - 0 Ternana
Sampdoria 3 - 0 Bassano Virtus
Cagliari 5 - 1 SPAL

Quarto turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Palermo 0 - 0 (4-5 dcr) Spezia
Chievo 3 - 0 Novara
Torino 4 - 0 (dts) Pisa
Atalanta 3 - 0 Pescara
Bologna 4 - 0 Verona
Genoa 4 - 3 (dts) Perugia
Empoli 1 - 2 (dts) Cesena
Sampdoria 3 - 0 Cagliari

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2016-2017 (fase finale).

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Napoli 3 - 1 Spezia
Fiorentina 1 - 0 Chievo
Milan 2 - 1 Torino
Juventus 3 - 2 Atalanta
Inter 3 - 2 (dts) Bologna
Lazio 4 - 2 Genoa
Sassuolo 1 - 2 Cesena
Roma 4 - 0 Sampdoria

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Napoli 1 - 0 Fiorentina
Juventus 2 - 1 Milan
Inter 1 - 2 Lazio
Roma 2 - 1 Cesena

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Juventus 5 - 4 Napoli 3 - 1 2 - 3
Lazio 4 - 3 Roma 2 - 0 2 - 3

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Roma
17 maggio 2017, ore 21:00 CEST
Gara unica
Juventus 2 – 0
referto
Lazio Stadio Olimpico[11] (66 341[12] spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Juventus
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Lazio
P 25 Brasile Norberto Neto
D 15 Italia Andrea Barzagli
D 19 Italia Leonardo Bonucci
D 3 Italia Giorgio Chiellini (c)
C 23 Brasile Dani Alves Ammonizione al 86’ 86’
C 8 Italia Claudio Marchisio
C 28 Venezuela Tomás Rincón
C 12 Brasile Alex Sandro
A 21 Argentina Paulo Dybala Uscita al 78’ 78’
A 17 Croazia Mario Mandžukić
A 9 Argentina Gonzalo Higuaín
Sostituti:
P 1 Italia Gianluigi Buffon
P 32 Italia Emil Audero
D 4 Marocco Medhi Benatia
A 7 Colombia Juan Cuadrado
D 14 Italia Federico Mattiello
C 18 Gabon Mario Lemina Ingresso al 78’ 78’
C 22 Ghana Kwadwo Asamoah
D 26 Svizzera Stephan Lichtsteiner
C 27 Italia Stefano Sturaro
A 34 Italia Moise Kean
A 46 Francia Mehdi Léris
Allenatore:
Italia Massimiliano Allegri
Juventus vs Lazio 2017-05-17.svg
P 1 Albania Thomas Strakosha
D 13 Brasile Wallace
D 3 Paesi Bassi Stefan de Vrij Uscita al 69’ 69’
D 15 Angola Bastos Uscita al 53’ 53’
C 8 Serbia Dušan Basta
C 16 Italia Marco Parolo Uscita al 21’ 21’
C 20 Argentina Lucas Biglia (c)
C 21 Serbia Sergej Milinković-Savić
C 19 Bosnia ed Erzegovina Senad Lulić
A 17 Italia Ciro Immobile
A 14 Senegal Keita Baldé
Sostituti:
P 31 Lituania Marius Adamonis
P 55 Croazia Ivan Vargić
D 2 Paesi Bassi Wesley Hoedt
D 4 Spagna Patric
A 9 Serbia Filip Đorđević
C 10 Brasile Felipe Anderson Ingresso al 53’ 53’
A 11 Italia Luca Crecco
C 18 Spagna Luis Alberto Ingresso al 69’ 69’
A 25 Italia Cristiano Lombardi
D 26 Romania Ștefan Radu Ingresso al 21’ 21’
A 71 Spagna Mamadou Tounkara
C 96 Italia Alessandro Murgia
Allenatore:
Italia Simone Inzaghi

Tabellone (fase finale)[modifica | modifica wikitesto]

  Ottavi di finale Quarti di finale Semifinali Finale
                                 
 Juventus 3  
 Atalanta 2  
   Juventus 2  
   Milan 1  
 Milan 2
 Torino 1  
   Juventus 3 2 5  
   Napoli 1 3 4  
 Napoli 3  
 Spezia 1  
   Napoli 1
   Fiorentina 0  
 Fiorentina 1
 Chievo 0  
   Juventus 2
   Lazio 0
 Inter (dts) 3  
 Bologna 2  
   Inter 1
   Lazio 2  
 Lazio 4
 Genoa 2  
   Lazio 2 2 4
   Roma 0 3 3  
 Roma 4  
 Sampdoria 0  
   Roma 2
   Cesena 1  
 Sassuolo 1
 Cesena 2  

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Dati aggiornati al 17 maggio 2017.[13]

Gol Rigori Minuti giocati Giocatore Squadra.
4 0 90' Italia Marco Borriello Cagliari
4 0 277' Macedonia Goran Pandev Genoa
4 2 367' Argentina Paulo Dybala Juventus
3 0 164' Italia Stefano Del Sante Juve Stabia
3 0 318' Serbia Sergej Milinković-Savić Lazio
3 0 360' Argentina Gonzalo Higuaín Juventus
3 0 394' Italia Ciro Immobile Lazio
3 1 90' Italia Luca Cognigni Ancona
2 0 16' Italia Rolando Bianchi Perugia
2 0 43' Italia Alessio Viola Foggia
2 0 83' Italia Valerio Verre Pescara
2 0 120' Italia Giuseppe Meloni Campodarsego
2 0 135' Argentina Lucas Boyé Torino
2 0 140' Brasile Caio De Cenco Trapani
2 0 149' Italia Nicola Ciccone Messina
2 0 157' Rep. Ceca Patrik Schick Sampdoria
2 0 159' Egitto Mohamed Salah Roma
2 0 161' Colombia Luis Muriel Sampdoria
2 0 175' Italia Emanuele Berrettoni Pordenone
2 0 176' Italia Tommy Maistrello Bassano Virtus
2 0 177' Italia Angelo Raffaele Nolé Reggiana
2 0 210' Italia Alex Sirri Arezzo
2 0 210' Italia Gianluca Turchetta Maceratese
2 0 227' Italia Andrea Belotti Torino
2 0 241' Italia Stephan El Shaarawy Roma
2 0 245' Italia Filippo Porcari Cremonese
2 0 246' Italia Stefano Scappini Cremonese
2 0 281' Italia Franco Lepore Lecce
2 0 300' Italia Andrea Brighenti Cremonese
2 0 300' Spagna José María Callejón Napoli
2 0 314' Bosnia ed Erzegovina Edin Džeko Roma
2 0 315' Belgio Radja Nainggolan Roma
2 1 72' Italia Massimo Maccarone Empoli
2 1 90' Italia Vito Falconieri Grosseto
2 1 180' Italia Andrea Catellani Carpi
2 1 205' Serbia Adem Ljajić Torino
2 1 210' Marocco Rachid Arma Pordenone
2 1 259' Italia Camillo Ciano Cesena
2 1 281' Bosnia ed Erzegovina Miralem Pjanić Juventus
2 2 135' Italia Francesco Giorno Casertana

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ufficiale: Coppa Italia, la finale Juventus-Lazio anticipata al 17 maggio, in Alfredo Pedullà, 09 maggio 2017. URL consultato il 13 maggio 2017.
  2. ^ Elenco delle posizioni delle società nel tabellone della TIM Cup 2014/2015, cdn.legaseriea.it. URL consultato il 26 luglio 2014. (PDF)
  3. ^ Comunicato ufficiale n. 1/L del 4 luglio 2016 - Società ammesse alla TIM Cup 2016-2017 (PDF), Lega Italiana Calcio Professionistico, 4 luglio 2016. URL consultato il 25 luglio 2016.
  4. ^ A causa della non ammissione al campionato di Lega Pro 2016-2017 di Paganese, Pavia e Virtus Lanciano, il giorno precedente al sorteggio del tabellone della Coppa Italia la Lega Italiana Calcio Professionistico ha reso nota la loro sostituzione con le società classificate al 10º posto nei tre gironi della Lega Pro 2015-2016; cfr. Comunicato ufficiale n. 23/L del 20 luglio 2016 - Sostituzione di società nella TIM Cup 2016-2017 (PDF), Lega Italiana Calcio Professionistico, 20 luglio 2016. URL consultato il 25 luglio 2016.
  5. ^ Comunicato Serie D nº2 - Partecipazione a -Tim Cup- Lega Serie A, Lega Nazionale Dilettanti, 7 luglio 2016. URL consultato il 20 luglio 2016. Ciononostante, alcune società non hanno confermato la propria adesione, venendo così sostituite da squadre classificate dal 3º posto in poi.
  6. ^ Comunicato ufficiale n. 231 del 17 maggio 2016 - Date di calendario per la stagione sportiva 2016/2017 (PDF), Lega Serie A, 17 maggio 2016. URL consultato il 25 luglio 2016.
  7. ^ Il tabellone della TIM Cup 2016/2017, Lega Serie A, 21 luglio 2016. URL consultato il 25 luglio 2016.
  8. ^ Domani alle 15 il sorteggio della Tim Cup 2016/2017, Lega Serie A, 20 luglio 2016. URL consultato il 20 luglio 2016.
  9. ^ Con la Juve a Cardiff, la finale di Coppa Italia anticipata al 17 maggio, su LaStampa.it. URL consultato il 13 maggio 2017.
  10. ^ Risultato ottenuto a tavolino a seguito dell'impiego da parte della Caronnese del calciatore squalificato Filippo Sgarbi. Sul campo il Matera aveva comunque battuto la Caronnese per 2-1. Decisioni del Giudice Sportivo.
  11. ^ Ai sensi del punto 3.9 (Finale) del Regolamento della Coppa Italia 2015/2016, 2016/2017 e 2017/2018, un'eventuale altra sede per la disputa della finale in gara unica deve essere individuata «a suo insindacabile giudizio e prima della disputa della gara di andata delle semifinali, dal Consiglio di Lega».
  12. ^ Juventus-Lazio, it.soccerway.com, 17 maggio 2017.
  13. ^ http://sport.sky.it/statistiche/calcio/coppa_italia/classifica.shtml

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]