Serie B 2015-2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie B 2015-2016
Serie B ConTe.it 2015-2016
Logo della competizione
Competizione Serie B
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 84ª
Organizzatore Lega B
Date dal 5 settembre 2015
al 20 maggio 2016
Luogo Italia Italia
Partecipanti 22
Formula Girone all'italiana, play-off e play-out
Sito Web legab.it
Risultati
Vincitore Cagliari
(1º titolo)
Promozioni Cagliari
Crotone
Pescara
Retrocessioni Virtus Lanciano
Livorno
Modena
Como
Statistiche
Miglior marcatore Italia Gianluca Lapadula (27)
Incontri disputati 462
Gol segnati 1 124 (2,43 per incontro)
Pubblico 3 308 294
(7 161 per incontro)
Serie B 2015-16.png
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2014-2015 2016-2017 Right arrow.svg

La Serie B 2015-2016 è stata l'84ª edizione del campionato italiano di calcio di Serie B che, per ragioni di sponsorizzazione, prende il nome di Serie B ConTe.it.

Il campionato è iniziato il 5 settembre 2015 con il primo anticipo del torneo, a cui fanno seguito domenica 6 settembre i restanti incontri della prima giornata. La stagione regolare si è conclusa il 20 maggio 2016, con la 42ª e ultima giornata del campionato. Vengono disputati 6 turni infrasettimanali: il 22 settembre, il 27 ottobre, l'8 dicembre, il 23 dicembre, il 1º marzo e il 19 aprile. La sosta natalizia dura dal 28 dicembre 2015 al 15 gennaio 2016, al termine del girone d'andata.

La squadra detentrice del trofeo, vinto nella stagione 2014-2015, è il Carpi.

Le regioni più rappresentate in questo campionato sono, con 2 squadre a testa, Abruzzo (Pescara e Virtus Lanciano), Campania (Avellino e Salernitana), Emilia-Romagna (Cesena e Modena), Liguria (Spezia e Virtus Entella), Lombardia (Brescia e Como), Piemonte (Novara e Pro Vercelli) e Umbria (Perugia e Ternana); con una sola rappresentante ciascuna ci sono Calabria (Crotone), Lazio (Latina), Marche (Ascoli), Puglia (Bari), Sardegna (Cagliari), Sicilia (Trapani), Toscana (Livorno) e Veneto (Vicenza).

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Il torneo sarebbe dovuto partire nella serata del 21 agosto, ma il fallimento del Parma retrocesso dalla Serie A (con ripartenza dalla Serie D della nuova società emiliana), nonché le vicende di frode sportiva che hanno coinvolto il Catania e il Teramo proveniente dalla Lega Pro 2014-2015, hanno costretto, all'inizio dell'estate, il presidente della Lega Serie B Andrea Abodi a posticipare l'inizio della stagione di due settimane.

Il 4 agosto, a seguito della mancata iscrizione del Parma, è stato riammesso il Brescia.[1]

Il 20 agosto il tribunale nazionale della FIGC ha espresso la sentenza di primo grado circa gli illeciti commessi da Catania e Teramo, condannando gli etnei alla retrocessione all'ultimo posto in graduatoria della Serie B 2014-2015 e il declassamento in Lega Pro 2015-2016 con 12 punti di penalizzazione e gli abruzzesi alla revoca della promozione in Serie B (tra l'altro la prima della storia per il club) e alla retrocessione all'ultimo posto in classifica nel girone B della Lega Pro 2014-2015.[2]

Il 29 agosto la Corte d'Appello Federale della FIGC conferma la retrocessione del Catania in Lega Pro riducendo la penalizzazione a 9 punti mentre al Teramo viene revocata la promozione in Serie B rimanendo così in Lega Pro con 6 punti di penalità. Il 31 agosto su decisione del Consiglio Federale della FIGC viene ufficialmente ripescato l'Ascoli, secondo nel girone B della Lega Pro 2014-2015[3] e riammessa la Virtus Entella, sconfitta dal Modena nei play-out del precedente campionato cadetto[4], che sono rispettivamente le squadre Y e X inserite dalla Lega Serie B nella compilazione dei calendari del 25 agosto a Pescara, in attesa della definitiva sentenza di secondo grado di giudizio.[5]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Torna il title sponsor dopo un anno di assenza: il campionato cadetto assume ufficialmente la denominazione di Serie B ConTe.it. Il torneo vede poi un inno ufficiale: si tratta del brano L'amore comune, degli Zero Assoluto[6].

Tra le squadre partecipanti, vista la revoca della promozione del Teramo, per la prima volta dal 2006 non vi sono squadre esordienti.

In questa edizione ci sarà un piccolo aggiornamento dei play-off e dei play-out; in caso di arrivo in finale play-off, di due squadre che hanno terminato il campionato a pari punti, se al termine delle due partite di finale, le squadre avranno pari differenza reti si procederà ai tempi supplementari e se necessario ai rigori (anziché promuovere la squadra con la migliore classifica avulsa, come nelle precedenti edizioni), stesso meccanismo, con eventuali tempi supplementari e se necessario i rigori, nel doppio confronto play-out.[7]

Un'altra novità riguarda l'istituzione di un nuovo posticipo che va a disputarsi la domenica con inizio alle 17:30 oltre al confermato anticipo del venerdì e il posticipo del lunedì[8] (dopo 10 anni almeno una partita di serie B ritorna alla domenica).

Inoltre da quest'anno l'arbitro potrà avere a disposizione il cartellino verde: a differenza di quelli gialli e rossi, si tratta di un segnale di corretto fair play da parte dei giocatori che lo ricevono. L'arbitro segnerà sul proprio taccuino tutti i cartellini verdi dati a tutte le squadre e, a fine stagione, è previsto un premio per la squadra che ne possiederà di più.[9]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 1º/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Il Cagliari, retrocesso dalla serie A, rivoluziona pesantemente il proprio organico acquistando, tra gli altri, il portiere Marco Storari dalla Juventus e le punte Niccolò Giannetti dallo Spezia, Federico Melchiorri dal Pescara. L'altra squadra retrocessa, il Cesena, accoglie il portiere Alfred Gomis, in prestito dal Torino e l'attaccante Camillo Ciano dal Crotone. Il Bari si candida al ritorno nella massima divisione, acquistando il fantasista Alessandro Rosina dal Catania e le punte Gianluca Sansone, in prestito dalla Sampdoria, George Pușcaș, in prestito dall'Inter. Il Pescara, dopo la sconfitta nella finale play-off, riparte con il promettente centrocampista Rolando Mandragora, in prestito dal Genoa e Gianluca Lapadula prelevato dal Teramo. Al Livorno arrivano il portiere Carlo Pinsoglio e le punte Gianmario Comi, in prestito dal Milan e Cristian Pasquato, in prestito dalla Juventus.

Il Modena, affidato ad Hernán Crespo, ingaggia il portiere Ivan Provedel, in prestito dal Chievo, il difensore Stefan Popescu dal Cagliari ed i centrocampisti Luca Belingheri dal Livorno e Simone Bentivoglio, svincolato dal Chievo. Il Vicenza si rinforza con la giovane promessa dell'Anderlecht Samuel Bastien e gli attaccanti Francesco Tavano (Empoli) e Roberto Insigne (Napoli), fratello minore di Lorenzo. Il Perugia ingaggia tra i pali Antonio Rosati dal Napoli. Lo Spezia inserisce in attacco Emanuele Calaiò dal Catania. Il Trapani preleva Felipe Sodinha dal Brescia. Il Latina potenzia l'attacco con Daniele Corvia dal Brescia, Joseph Minala dalla Lazio, Nicolao Dumitru in prestito dal Napoli e col ritorno di Jefferson dopo l'anno in prestito a Livorno. Il Crotone vede tornare dopo 10 anni tra le sue fila il centrocampista Matteo Paro dal Mantova; inoltre prende in prestito dalla Lazio la punta Mamadou Tounkara.

La Pro Vercelli prende a centrocampo Fausto Rossi dalla Juventus. La Virtus Lanciano ingaggia Guido Marilungo, in prestito dall'Atalanta.

Il Como accoglie il portiere Simone Scuffet dall'Udinese, il centrocampista Nicola Madonna e la punta Osarimen Ebagua entrambi dallo Spezia, oltre che Federico Gerardi dal Cittadella e Joshua Brillante dai viola. Il Novara dà fiducia al difensore Magnus Troest dal Lanciano, ai centrocampisti Francesco Signori dal Modena, Nicolas Viola dalla Ternana e Davide Faraoni, in prestito dall'Udinese e alla punta Andrej Gălăbinov dal Livorno. La ripescata Brescia ingaggia i difensori Paolo Castellini dalla Cremonese e Michele Somma dalla Roma, il centrocampista Tomasz Kupisz dal Chievo e le punte Giovanni Abate dal Trapani e Alexandre Geijo dall'Udinese. Infine tra le altre due ripescate, la Virtus Entella ingaggia il portiere Alessandro Iacobucci, svincolato, il difensore Luca Ceccarelli dal Catania, i centrocampisti Abderazzak Jadid dalla Cremonese e Alessio Sestu dal Chievo e la punta Francesco Caputo dal Bari. L'Ascoli ingaggia i difensori Simone Pecorini dall'Empoli, Milan Milanović in prestito dal Palermo, lo svincolato Luca Antonini e le punte Andrea Petagna in prestito dal Milan e Daniele Cacia dal Bologna. Inoltre, a campionato iniziato, integra la rosa con gli ex atalantini Michele Canini in difesa e Luigi Giorgi a centrocampo.

Sessione invernale (dal 4/1 al 1°/2)[modifica | modifica wikitesto]

Il Crotone, dopo aver tesserato a novembre la punta svincolata Raffaele Palladino, ingaggia gli attaccanti Juan Delgado Martínez (dal Fènix) e Nunzio Di Roberto dalla Pro Vercelli e il difensore Pol Garcìa Tena (ex Como) in prestito dalla Juventus. Il Cagliari prende il portiere Rafael in prestito dal Verona ed il centrocampista Antonio Cinelli, dal Vicenza. I veneti ingaggiano l'esperto portiere Francesco Benussi, dal Carpi, i centrocampisti Federico Moretti dal Latina, Juri Cisotti dallo Spezia e Nicola Bellomo in prestito dal Chievo e l'attaccante Osarimen Ebagua dal Como, mentre ai lariani vanno le punte Stefano Pettinari (ex Vicenza) dalla Roma e le punte Abdelkader Ghezzal, svincolato, ed Eric Lanini, dalla Juve, chiuso a Lanciano.

Il Pescara punta dritto alla promozione nella massima serie e dà fiducia in attacco a Daniele Verde, in prestito dalla Roma, dopo la prima parte di stagione al Frosinone e all'argentino Joel Acosta, in prestito dal Boca Juniors, contando inoltre sul ritorno di Cristian Pasquato dal Livorno e del centrocampista Antonio Mazzotta, dal Cesena. Inoltre in difesa può contare sull'esperienza dell'ex sampdoriano Andrea Coda. Il Cesena cede il talentuoso centrocampista Stefano Sensi al Sassuolo ma lo tiene in prestito fino a fine stagione, ottenendo in cambio dalla squadra neroverde il difensore Leonardo Fontanesi, mentre dal Bologna arriva la punta Filippo Falco. Il Perugia rinforza l'attacco col colpo Rolando Bianchi, dal Maiorca e Rodrigo Aguirre, in prestito dall'Udinese, mentre in difesa arriva l'ex senese Mato Miloš, in prestito dal Rijeka e a centrocampo inserisce Salvatore Molina dall'Atalanta, Salvatore Monaco dall'Arezzo e Sanjin Prcić, in prestito dal Torino.

Il Bari ingaggia il difensore Issa Cissokho, in prestito dal Genoa, i centrocampisti Andrea Lazzari (dal Carpi), Jacopo Dezi (dal Napoli) e Joseph Minala dalla Lazio. Il Latina ingaggia il portiere Samir Ujkani dal Genoa, il centrocampista svincolato McDonald Mariga e la punta Richmond Boakye, girata in prestito dall'Atalanta. La Salernitana si affida ai difensori Alessandro Bernardini, svincolato, e Luca Ceccarelli dal Bologna, ai centrocampisti Christopher Oikonomidis e Ronaldo Pompeu, in prestito dalla Lazio, dalla quale arriva anche la punta Mamadou Tounkara, che non ha trovato spazio a Crotone, e Antonio Zito, dall'Avellino. Gli irpini ingaggiano dal Chievo il difensore Raffaele Pucino ed il centrocampista Alessandro Sbaffo, reduci dalla prima parte di stagione rispettivamente con Lanciano e Como, il centrocampista Fabrizio Paghera dal Lancianoiel difensore Francesco Pisano, dal Bolton, cedendo la punta Marcello Trotta al Sassuolo. Il Livorno perde il fantasista Cristian Pasquato, che torna al Pescara, ingaggia i difensori Paolo Regoli dal Latina e Andrés Schetino, in prestito dalla Fiorentina insieme alla punta Jaime Bàez ed il centrocampista Martino Borghese dal Como, Mattia Valoti, dal Verona e Luca Antonini, in prestito dall'Ascoli.

Il Novara si assicura il difensore Andrea Mantovani, dal Vicenza, i centrocampisti Enis Nadarević e Francesco Bolzoni in prestito rispettivamente da Trapani e Palermo, e la punta Davide Lanzafame dal Perugia. Lo Spezia riprende in difesa Filippo De Col dal Cesena, ingaggia il centrocampista Nico Pulzetti dal Bologna e l'attaccante Antonio Piccolo dal Lanciano. Lasciano il club Miguel de Las Cuevas e Josip Brezovec, che passano rispettivamente a Osasuna e Rijeka. Gli abruzzesi del Lanciano scommettono sul portiere Alessio Cragno, in prestito dal Cagliari, sul difensore Simone Salviato dal Bari, sui centrocampisti Mattia Vitale, in prestito dalla Juventus, e Manuel Giandonato, dal Padova e la punta Federico Bonazzoli, in prestito dalla Sampdoria, cedendo il difensore Carlo Mammarella alla Pro Vercelli, che ingaggia anche l'ex attaccante di Cesena e Vicenza Dominique Malonga, dall'Hibernian, la punta Luca Forte dal Pescara e il centrocampista Alessandro Budel dal Brescia. Il Trapani cede il portiere Richard Marcone al Verona, e si riprende il centrocampista Luca Nizzetto dal Modena ed ingaggia la punta Bruno Petković, dal Catania. La squadra emiliana prende il centrocampista Luca Crecco, dalla Lazio ed il difensore Davide Bertoncini dal Frosinone. L'Ascoli si assicura il centrocampista Ismail H'Maidat, appena ceduto dal Brescia alla Roma, l'altro centrocampista Tommaso Bianchi dal Leeds e la punta Doudou Mangni dall'Atalanta, alla quale andrà a giugno Andrea Petagna. La Virtus Entella tessera il difensore Simone Benedetti in prestito dal Cagliari e per l'attacco ottiene dal Perugia Samuel Di Carmine. Il Brescia persi giovani come Marco Valotti e Ismail H'Maidat, prende il centrocampista Amidu Salifu dalla Fiorentina, ed il difensore Arturo Calabresi dal Livorno, via Roma. La Ternana cede Salif Dianda al Martina Franca, prende in prestito il centrocampista Gennaro Troianiello dalla Salernitana e tessera il difensore svincolato Fabiano Santacroce.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Girone d'andata[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente parte forte il Livorno che dopo 4 giornate è capolista solitaria[10], ma non restano certo a guardare le retrocesse dello scorso anno dalla Serie A Cagliari e Cesena. Inaspettatamente dopo aver perso alla prima giornata 4-0 al Sant'Elia contro il Cagliari,[11] è però il Crotone che all'8ª giornata prende il comando della serie cadetta,[12] restando in vetta solitaria per due volte: prima dall'ottava all'undicesima giornata, e poi in un secondo tempo dalla sedicesima alla ventesima, ma non finiscono qui le sorprese. Infatti anche il Novara a sorpresa si trova nella zona alta della classifica con 7 risultati utili consecutivi[13] e in ripresa dopo un avvio terribile, ma figura anche una Virtus Entella vogliosa di riscatto, vincendo col Cesena all'esordio dopo il ripescaggio, e per la sua prima volta in Serie B colleziona 12 risultati utili consecutivi imbattuta,[14] portandosi a casa 22 punti merito di 5 vittorie e 7 pareggi.

Nelle ultime giornate ci sono importanti sorpassi come quelli del Pescara e del Brescia che si assestano nelle zone di vertice, e Ascoli e Modena che escono invece dalla zona retrocessione, mentre particolarmente oscuro si rivela il periodo per il Livorno che dopo 4 vittorie consecutive si ritrova a scendere vorticosamente dalla testa della classifica a +3 dalla zona retrocessione, collezionando 3 pareggi e 7 sconfitte nelle ultime 10 giornate, assieme al Vicenza che dopo la straordinaria stagione dello scorso anno, ottiene 7 risultati negativi con 4 sconfitte e 2 pareggi nelle ultime 6 gare. Molto criticato anche il tecnico Nicola del Bari che dopo 3 sconfitte consecutive e l'ascesa dal 3° al 5°, viene esonerato dopo le due sconfitte rimediate con Brescia e, soprattutto, Trapani.[15] Rispetto al Cagliari, il Cesena è meno continuo in fatto di continuità ai risultati, infatti i sardi (in positivo) realizzano 6 risultati utili consecutivi (5 vittorie e 1 pareggio), i romagnoli non vanno invece oltre una striscia positiva di 4 risultati (3 vittorie e 1 pareggio).

Il girone d'andata si conclude comunque con il Cagliari campione d'inverno con 46 punti a +1 dal Crotone[16] e nelle zone alte della classifica delle inaspettate Novara, Brescia e le favorite Pescara, Bari e il Cesena, cadendo in casa contro un Avellino in gran spolvero (in risalita gli irpini, grazie alle loro cinque vittorie consecutive), non riesce ad aggrappare il Bari a quota 35.

Nella parte bassa della classifica, il Como chiude con soli 14 punti, con 7 lunghezze di ritardo rispetto alla zona play out. Sopra ai lombardi ben 9 squadre sono racchiuse in 6 punti: Lanciano (18), Salernitana (20), Vicenza (21), con una partita da recuperare), Latina (22), Ascoli e Livorno (23), Modena, Pro Vercelli e Ternana (24). Per gli umbri, visto l'inizio disastroso (1 punto in 5 partite), chiudere il girone d'andata 2 punti sopra la zona play-out è un risultato decisamente importante.

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Nel girone di ritorno continua il duello testa a testa tra i sardi e il Crotone, che per lunghi tratti del campionato cadetto rimane in testa; nelle posizioni di vertice c'e l'ascesa sorprendente del Trapani di Serse Cosmi che con un calcio pratico, riesce a scalare la classifica riuscendo ad arrivare terza qualficandosi ai play-off, con Pescara, Bari, Cesena, Spezia e Novara, per l'ultimo posto utile per la promozione. Rimane fuori dalla griglia play-off l'Entella nonostante il buon girone di ritorno.

Il Cagliari vince il suo primo campionato di Serie B con 83 punti, frutto di 25 vittorie, 8 pareggi e 9 sconfitte. Lo segue in Serie A il Crotone, con 82 punti, frutto di 23 vittorie, 13 pareggi e 6 sconfitte.

In zona retrocessione il Lanciano nonostante un ottimo girone di ritorno è costretto ai playout con la Salernitana; pesano però in questo caso i punti di penalizzazione inflitti alla società abruzzese dalla Lega; retrocedono in Lega Pro direttamente il Livorno, beffato proprio all'ultima giornata dai frentani con un pareggio, il Modena e il Como, mentre ai play out si affrontano Salernitana e Virtus Lanciano.

Play off e Play out[modifica | modifica wikitesto]

Il prepartita della finale di B tra Trapani e Pescara al Provinciale

Nel primo turno dei playoff, a gara unica, vincono lo Spezia a Cesena e il Novara a Bari (ai tempi supplementari). Le semifinali vedono scontrarsi lo Spezia con il Trapani e il Novara con il Pescara, e si concludono con le vittorie dei siciliani e degli abruzzesi. Nella finale di andata a Pescara i padroni di casa si impongono per 2-0, mentre al provinciale di Trapani finisce in parità, 1-1. Il Pescara torna quindi nella massima serie, mentre per i granata sfuma la prima promozione in A della loro storia.

Nei play out la Salernitana vince entrambe le gare contro la Virtus Lanciano, la prima per 4-1 e la seconda per 1-0, rimanendo cosí nel campionato cadetto e condannando gli abruzzesi alla retrocessione in Lega Pro ma successivamente la squadra frentana viene dichiarata fallita e non si iscrive a nessun campionato.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio Capacità Stagione 2014-2015
Ascoli dettagli Ascoli Piceno Stadio Cino e Lillo Del Duca 20 500 1° in Lega Pro/B (promosso in serie B a seguito della squalifica del Teramo per illecito sportivo)
Avellino dettagli Avellino Stadio Partenio-Adriano Lombardi 10 215 8° in Serie B
Bari dettagli Bari Stadio San Nicola 58 270 10° in Serie B
Brescia dettagli Brescia Stadio Mario Rigamonti 27 547 20° in Serie B (ripescato)
Cagliari dettagli Cagliari Stadio Sant'Elia 16 000 18° in Serie A
Cesena dettagli Cesena Orogel Stadium-Dino Manuzzi 23 860 19° in Serie A
Como dettagli Como Stadio Giuseppe Sinigaglia 13 602 4° in Lega Pro/A (promosso ai play-off)
Crotone dettagli Crotone Stadio Ezio Scida 9 631 16° in Serie B
Latina dettagli Latina Stadio Domenico Francioni 7 688 13° in Serie B
Livorno dettagli Livorno Stadio Armando Picchi 19 238 9° in Serie B
Modena dettagli Modena Stadio Alberto Braglia 21 151 17° in Serie B
Novara dettagli Novara Stadio Silvio Piola 17 875 1° in Lega Pro/A
Perugia dettagli Perugia Stadio Renato Curi 23 625 6° in Serie B
Pescara dettagli Pescara Stadio Adriatico-Giovanni Cornacchia 20 476 7° in Serie B
Pro Vercelli dettagli Vercelli Stadio Silvio Piola 5 500 15° in Serie B
Salernitana dettagli Salerno Stadio Arechi 31 300 1° in Lega Pro/C
Spezia dettagli La Spezia Stadio Alberto Picco 10 336 5° in Serie B
Ternana dettagli Terni Stadio Libero Liberati 17 460 12° in Serie B
Trapani dettagli Trapani Stadio Polisportivo Provinciale (Erice-Casa Santa) 7 750 11° in Serie B
Vicenza dettagli Vicenza Stadio Romeo Menti 13 173 3° in Serie B
Virtus Entella dettagli Chiavari (GE) Stadio Comunale 5 535 18° in Serie B (ripescato)
Virtus Lanciano dettagli Lanciano (CH) Stadio Guido Biondi 4 918 14° in Serie B

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Ultimo aggiornamento: 21 maggio 2016

Squadra Allenatore Calciatore più presente Cannoniere
Ascoli[17][18][19] Italia Mario Petrone (1ª-11ª)
Italia Devis Mangia (12ª-40ª)
Italia Cesare Beggi (41ª-42ª)
Italia Daniele Cacia
Rep. Ceca Jakub Jankto (34)
Italia Daniele Cacia (17)
Avellino[20][21][22] Italia Attilio Tesser (1ª-32ª)
Italia Dario Marcolin (33ª-37ª)
Italia Attilio Tesser (38ª-42ª)
Italia Pierluigi Frattali (41) RD del Congo Benjamin Mokulu (12)
Bari[23] Italia Davide Nicola (1ª-21ª)
Italia Andrea Camplone (22ª-42ª e play-off)
Italia Alessandro Rosina (40) Italia Riccardo Maniero (13)
Brescia Italia Roberto Boscaglia Italia Stefano Minelli
Polonia Tomasz Kupisz
Italia Antonio Caracciolo
Guinea-Bissau Carlos Embalo (40)
Spagna Alexandre Geijo
Italia Andrea Caracciolo (11)
Cagliari Italia Massimo Rastelli Italia Marco Storari (41) Brasile Diego Farias (14)
Cesena Italia Massimo Drago Italia Alfred Gomis (38) Italia Camillo Ciano (11)
Como[24][25] Italia Carlo Sabatini (1ª-11ª)
Italia Gianluca Festa (12ª-31ª)
Italia Stefano Cuoghi (32ª-42ª)
Italia Andrea Marconi (37) Italia Simone Ganz (16)
Crotone Croazia Ivan Jurić Italia Alex Cordaz (42) Croazia Ante Budimir (16)
Latina[26][27][28][29] Italia Mark Iuliano (1ª-11ª)
Italia Mario Somma (12ª-28ª)
Italia Andrea Chiappini (29ª-30ª)
Italia Carmine Gautieri (31ª-42ª)
Italia Paolo Hernán Dellafiore (40) Ghana Boadu Maxwell Acosty
Italia Nicolao Dumitru (7)
Livorno[30][31][32][33] Italia Christian Panucci (1ª-14ª)
Italia Bortolo Mutti (15ª-23ª)
Italia Christian Panucci (24ª-32ª)
Italia Franco Colomba (33ª-36ª)
Italia Ezio Gelain (37ª-42ª)
Italia Carlo Pinsoglio (36) Italia Daniele Vantaggiato (15)
Modena[34][35] Argentina Hernán Crespo (1ª-33ª)
Italia Cristiano Bergodi (34ª-42ª)
Italia Matteo Rubin (40) Italia Davide Luppi (9)
Novara Italia Marco Baroni Italia Simone Corazza (39) Italia Felice Evacuo (13)
Perugia Italia Pierpaolo Bisoli Italia Antonio Rosati (42) Italia Matteo Ardemagni (11)
Pescara Italia Massimo Oddo Italia Gianluca Lapadula (40) Italia Gianluca Lapadula (27)
Pro Vercelli[36][37] Italia Cristiano Scazzola (1ª-7ª)
Italia Claudio Foscarini (8ª-42ª)
Italia Ettore Marchi (41) Italia Mattia Mustacchio (7)
Salernitana[38] Italia Vincenzo Torrente (1ª-24ª)
Italia Leonardo Menichini (25ª-42ª e play-out)
Italia Massimo Coda (40) Italia Massimo Coda (15)
Spezia[39] Croazia Nenad Bjelica (1ª-14ª)
Italia Domenico Di Carlo (15ª-42ª e play-off)
Argentina Leandro Chichizola (42) Brasile Nenè (11)
Ternana[40][41][42] Italia Domenico Toscano (1ª-4ª)
Italia Stefano Avincola (5ª)
Italia Roberto Breda (6ª-42ª)
Uruguay Alejandro Damián González
Uruguay César Falletti (40)
Italia Fabio Ceravolo (12)
Trapani Italia Serse Cosmi Italia Simone Rizzato (42) Italia Nicola Citro (12)
Vicenza[43][44] Italia Pasquale Marino (1ª-31ª)
Italia Franco Lerda (32ª-42ª)
Italia Mario Sampirisi (38) Montenegro Filip Raičević (11)
Virtus Entella Italia Alfredo Aglietti Italia Alessandro Iacobucci
Italia Luca Ceccarelli (41)
Italia Francesco Caputo (17)
Virtus Lanciano[45][46] Italia Roberto D'Aversa (1ª-24ª)
Italia Primo Maragliulo (25ª-42ª e play-out)
Italia Federico Di Francesco (36) Italia Nicola Ferrari (9)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Punti G V N P GF GS DR
Coppa Ali della Vittoria.svg 1uparrow green.svg 1. Cagliari 83 42 25 8 9 78 41 +37
1uparrow green.svg 2. Crotone 82 42 23 13 6 61 36 +25
Noatunloopsong.png 3. Trapani 73 42 20 13 9 64 49 +15
Noatunloopsong.png 1uparrow green.svg 4. Pescara 72 42 21 9 12 69 52 +17
Noatunloopsong.png 5. Bari 68 42 19 11 12 58 48 +10
Noatunloopsong.png 6. Cesena 68 42 19 11 12 57 37 +20
Noatunloopsong.png 7. Spezia 66 42 17 15 10 47 45 +2
Noatunloopsong.png 8. Novara[47] 65 42 19 10 13 57 35 +22
9. Virtus Entella 64 42 17 13 12 51 40 +11
10. Perugia 55 42 14 13 15 40 40 0
11. Brescia 54 42 14 12 16 55 64 −9
12. Ternana 53 42 15 8 19 50 56 −6
13. Vicenza 49 42 11 16 15 41 53 −12
14. Avellino 49 42 13 10 19 52 66 −14
15. Ascoli 47 42 13 8 21 45 64 −19
16. Latina 46 42 10 16 16 44 51 −7
17. Pro Vercelli 46 42 11 13 18 43 53 −10
Noatunloopsong-2.png 18. Salernitana 45 42 9 18 15 48 62 −14
Noatunloopsong-2.png Nuvola actions cancel.png 19. Virtus Lanciano[48] 44 42 12 12 18 43 56 −13
1downarrow red.svg 20. Livorno 42 42 10 12 20 45 57 −12
1downarrow red.svg 21. Modena 42 42 11 9 22 37 55 −18
1downarrow red.svg 22. Como 33 42 5 18 19 39 64 −25

Legenda:

      Promosse in Serie A 2016-2017
Noatunloopsong (nuvola).svg Qualificate ai play-off.
Noatunloopsong-2.png Qualificate ai play-out
      Retrocesse in Lega Pro 2016-2017

Sanzioni:

Novara: 2 punti di penalizzazione
Virtus Lanciano: 4 punti di penalizzazione

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti realizzate in generale
  • Sorteggio

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario del campionato è stato presentato dalla Lega Serie B il 25 agosto 2015, presso l'Aurum a Pescara.

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2016

Ogni riga indica i risultati casalinghi della squadra segnata a inizio della riga, contro le squadre segnate colonna per colonna (che invece avranno giocato l'incontro in trasferta). Al contrario, leggendo la colonna di una squadra si avranno i risultati ottenuti dalla stessa in trasferta, contro le squadre segnate in ogni riga, che invece avranno giocato l'incontro in casa.

ASC AVE BAR BRE CAG CES COM CRO LAT LIV MOD NOV PER PES PRV SAL SPE TER TRA VIC VET VLN
Ascoli 3-4 0-1 0-0 2-1 1-3 1-0 0-1 0-0 1-3 2-1 1-3 1-0 3-1 0-1 2-2 3-0 1-0 0-0 1-2 1-0 1-0
Avellino 3-0 1-1 3-3 1-2 1-2 1-1 0-0 3-1 2-1 2-0 0-0 1-2 1-3 1-0 1-0 0-1 0-2 1-3 1-4 2-0 3-2
Bari 3-0 2-1 1-2 0-3 0-0 3-0 2-3 0-0 1-0 1-1 1-1 1-0 0-0 6-2 2-1 4-3 4-0 1-2 2-1 0-0 1-0
Brescia 2-2 1-0 2-3 4-0 2-1 2-1 3-0 1-0 1-3 2-2 0-0 2-2 2-0 2-0 2-2 1-1 0-0 3-0 0-1 2-0 2-1
Cagliari 3-0 2-1 2-1 6-0 3-1 1-1 4-0 3-2 2-2 2-1 0-1 0-2 2-1 3-0 3-0 1-2 1-0 4-1 2-0 1-0 1-1
Cesena 3-0 1-2 0-2 2-0 2-0 3-1 2-1 3-0 1-0 2-0 1-0 2-1 1-0 2-1 1-2 5-1 4-0 0-0 1-1 2-0 2-0
Como 0-4 0-1 1-1 1-3 1-1 1-3 0-1 1-1 1-2 1-1 1-1 1-0 0-2 1-1 2-1 4-0 1-2 0-0 1-1 1-1 1-1
Crotone 2-0 3-1 4-1 1-1 3-1 2-0 2-0 1-1 3-0 1-0 2-1 1-2 4-2 1-1 4-0 0-0 3-0 0-0 2-0 1-0 1-0
Latina 1-0 3-0 1-2 2-2 1-3 1-0 1-1 2-2 3-1 0-1 1-0 2-1 0-1 1-0 2-2 0-0 1-2 1-1 2-1 0-1 2-2
Livorno 1-3 1-1 1-2 3-1 1-1 1-1 1-1 0-0 1-0 2-0 0-1 1-1 4-0 0-1 0-0 1-2 1-0 2-0 2-2 0-0 2-2
Modena 2-1 1-1 2-1 1-0 1-2 0-0 1-2 1-1 0-2 1-0 3-0 3-0 2-5 1-0 2-0 1-1 1-0 1-4 0-1 0-1 1-0
Novara 2-0 4-1 1-2 4-0 1-0 0-0 0-2 0-1 1-1 2-1 4-0 2-2 1-0 1-1 1-1 1-0 1-2 4-1 4-0 1-0 4-1
Perugia 0-2 2-0 0-0 4-0 0-0 0-0 2-0 0-0 2-0 4-1 1-0 1-4 0-4 1-2 1-1 0-0 1-0 0-2 0-1 0-0 2-0
Pescara 2-2 3-2 3-1 2-1 1-0 1-0 2-1 4-1 1-1 2-1 1-0 1-2 2-1 1-0 1-1 2-2 1-2 1-2 1-1 2-0 4-0
Pro Vercelli 1-1 1-1 0-1 2-1 1-2 2-0 2-0 0-2 1-1 1-0 1-1 0-1 0-1 5-2 1-1 0-1 1-2 1-1 2-1 2-3 2-1
Salernitana 2-0 3-1 3-4 3-0 0-2 1-1 1-0 1-1 3-2 3-1 0-0 1-0 1-1 2-2 1-2 0-2 2-1 0-1 0-0 2-2 1-3
Spezia 0-0 1-1 0-0 2-1 0-3 1-1 1-1 0-1 2-1 3-0 2-0 1-0 1-0 0-1 1-1 3-1 1-0 1-2 1-0 0-0 2-0
Ternana 1-3 0-3 3-0 3-2 1-1 1-1 4-0 1-2 0-0 2-3 2-1 2-0 0-1 1-0 2-2 4-0 1-2 1-0 2-0 1-2 1-1
Trapani 4-3 2-1 1-0 3-0 2-2 2-1 2-2 3-0 1-2 1-0 2-1 0-0 0-0 0-3 1-1 1-1 5-1 3-0 1-2 4-2 1-1
Vicenza 3-0 0-0 0-0 1-2 0-2 1-1 3-3 0-0 1-1 2-0 2-1 0-2 0-0 2-2 1-1 0-0 0-3 2-1 1-2 2-1 0-2
V. Entella 4-0 4-0 2-0 0-0 1-3 2-1 2-2 1-2 1-0 0-0 1-0 1-0 2-1 0-0 1-0 1-0 2-2 2-2 4-0 4-1 1-1
V. Lanciano 2-0 1-2 1-0 1-0 1-3 2-0 1-0 1-1 2-1 2-1 2-1 2-1 0-1 1-2 1-0 2-2 0-0 1-1 0-3 0-0 1-2

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

andata (1ª) 1ª giornata ritorno (22ª)
15 set. 1-0 Ascoli-Virtus Entella 0-4 18 gen.
6 set. 4-3 Bari-Spezia 0-0 15 gen.
7 set. 4-0 Cagliari-Crotone 1-3 18 gen.
5 set. 2-0 Cesena-Brescia 1-2 17 gen.
6 set. 4-0 Livorno-Pescara 1-2 16 gen.
0-1 Modena-Vicenza 1-2
1-1 Novara-Latina 0-1
2-0 Perugia-Como 0-1
2-1 Pro Vercelli-Virtus Lanciano 0-1
3-1 Salernitana-Avellino 0-1
3-0 Trapani-Ternana 0-1
andata (2ª) 2ª giornata ritorno (23ª)
12 set. 2-0 Avellino-Modena 1-1 23 gen.
2-2 Brescia-Salernitana 0-3 22 gen.
1-2 Como-Livorno 1-1 25 gen.
2-1 Crotone-Novara 1-0 23 gen.
14 set. 1-1 Latina-Trapani 2-1
11 set. 2-1 Pescara-Perugia 4-0 24 gen.
13 set. 1-1 Spezia-Pro Vercelli 1-0 23 gen.
12 set. 1-1 Ternana-Cagliari 0-1
0-0 Vicenza-Bari 1-2
2-1 Virtus Entella-Cesena 0-2
2-0 Virtus Lanciano-Ascoli 0-1


andata (3ª) 3ª giornata ritorno (24ª)
19 set. 1-3 Ascoli-Cesena 0-3 30 gen.
0-0 Bari-Pescara 1-3
2-1 Cagliari-Avellino 2-1 29 gen.
18 set. 3-1 Livorno-Brescia 3-1 30 gen.
1-0 Modena-Ternana 1-2
19 set. 1-0 Novara-Virtus Entella 0-1 31 gen.
0-0 Perugia-Crotone 2-1 30 gen.
1-1 Pro Vercelli-Latina 0-1
0-2 Salernitana-Spezia 1-3 1° feb.
1-1 Trapani-Virtus Lanciano 3-0 30 gen.
3-3 Vicenza-Como 1-1
andata (4ª) 4ª giornata ritorno (25ª)
22 set. 0-0 Avellino-Novara 1-4 6 feb.
2-0 Brescia-Pro Vercelli 1-2
2-0 Cesena-Modena 0-0 7 feb.
0-0 Como-Trapani 2-2 8 feb.
4-1 Crotone-Bari 3-2 5 feb.
1-0 Latina-Ascoli 0-0 6 feb.
1-1 Pescara-Salernitana 2-2
1-0 Spezia-Perugia 0-0
21 set. 2-3 Ternana-Livorno 0-1
22 set. 1-3 Virtus Entella-Cagliari 0-1
0-0 Virtus Lanciano-Vicenza 2-0


andata (5ª) 5ª giornata ritorno (26ª)
26 set. 0-0 Ascoli-Brescia 2-2 15 feb.
27 set. 2-1 Bari-Avellino 1-1 13 feb.
26 set. 3-2 Cagliari-Latina 3-1
1-2 Livorno-Spezia 0-3 14 feb.
1-0 Modena-Virtus Lanciano 1-2 13 feb.
28 set. 0-2 Novara-Como 1-1
26 set. 0-0 Perugia-Cesena 1-2
0-2 Pro Vercelli-Crotone 1-1
2-1 Salernitana-Ternana 0-4
4-2 Trapani-Virtus Entella 0-4
2-2 Vicenza-Pescara 1-1 12 feb.
andata (6ª) 6ª giornata ritorno (27ª)
3 ott. 1-4 Avellino-Vicenza 0-0 20 feb.
2-2 Brescia-Modena 0-1
1-0 Cesena-Livorno 1-1
0-4 Como-Ascoli 0-1
2 ott. 4-0 Crotone-Salernitana 1-1 21 feb.
3 ott. 1-2 Latina-Bari 0-0 19 feb.
1-0 Pescara-Cagliari 1-2 20 feb.
2-0 Ternana-Novara 2-1
5 ott. 0-0 Trapani-Perugia 2-0 22 feb.
3 ott. 0-0 Virtus Lanciano-Spezia 0-2 20 feb.
1-0 Virtus Entella-Pro Vercelli 3-2


andata (7ª) 7ª giornata ritorno (28ª)
11 ott. 3-1 Ascoli-Pescara 2-2 27 feb.
1-0 Bari-Virtus Lanciano 0-1
3-1 Cagliari-Cesena 0-2 26 feb.
1-3 Como-Brescia 1-2 27 feb.
1-1 Livorno-Avellino 1-2
0-2 Modena-Latina 1-0
0-0 Perugia-Virtus Entella 1-2
10 ott. 0-1 Pro Vercelli-Novara 1-1 26 feb.
11 ott. 0-1 Salernitana-Trapani 1-1 27 feb.
1-0 Spezia-Ternana 2-1
10 ott. 0-0 Vicenza-Crotone 0-2
andata (8ª) 8ª giornata ritorno (29ª)
16 ott. 3-3 Avellino-Brescia 0-1 1° mar.
19 ott. 5-1 Cesena-Spezia 1-1
17 ott. 3-0 Crotone-Livorno 0-0
18 ott. 2-1 Latina-Perugia 0-2
17 ott. 2-1 Modena-Ascoli 1-2
1-0 Novara-Cagliari 1-0 29 feb.
2-1 Pro Vercelli-Vicenza 1-1 1° mar.
3-0 Ternana-Bari 0-4
0-3 Trapani-Pescara 2-1
1-0 Virtus Lanciano-Como 1-1
1-0 Virtus Entella-Salernitana 2-2


andata (9ª) 9ª giornata ritorno (30ª)
24 ott. 0-1 Ascoli-Crotone 0-2 5 mar.
0-0 Bari-Virtus Entella 0-2
2-1 Brescia-Virtus Lanciano 0-1
4-1 Cagliari-Trapani 2-2
1-1 Como-Latina 1-1
2-0 Livorno-Modena 0-1 6 mar.
23 ott. 1-0 Pescara-Pro Vercelli 2-5 5 mar.
24 ott. 1-1 Salernitana-Cesena 2-1 7 mar.
1-1 Spezia-Avellino 1-0 5 mar.
0-1 Ternana-Perugia 0-1
23 ott. 0-2 Vicenza-Novara 0-4
andata (10ª) 10ª giornata ritorno (31ª)
27 ott. 3-0 Avellino-Ascoli 4-3 12 mar.
3-1 Cesena-Como 3-1
1-1 Crotone-Brescia 0-3 11 mar.
1-2 Latina-Ternana 0-0 12 mar.
1-1 Modena-Spezia 0-2
3 nov. 1-0 Novara-Pescara 2-1
27 ott. 0-0 Perugia-Cagliari 2-0 14 mar.
0-1 Pro Vercelli-Bari 2-6 12 mar.
1-2 Trapani-Vicenza 2-1 13 mar.
2-2 Virtus Lanciano-Salernitana 3-1 12 mar.
0-0 Virtus Entella-Livorno 0-0


andata (11ª) 11ª giornata ritorno (32ª)
31 ott. 0-1 Ascoli-Pro Vercelli 1-1 19 mar.
1-1 Bari-Novara 2-1
1-0 Brescia-Latina 2-2
2 nov. 2-0 Cagliari-Vicenza 2-0
31 ott. 2-0 Cesena-Virtus Lanciano 0-2
1-1 Como-Modena 2-1
2-0 Livorno-Trapani 0-1
4-1 Pescara-Crotone 2-4 20 mar.
1-1 Salernitana-Perugia 1-1 19 mar.
1° nov. 0-0 Spezia-Virtus Entella 2-2 18 mar.
31 ott. 0-3 Ternana-Avellino 2-0 21 mar.
andata (12ª) 12ª giornata ritorno (33ª)
6 nov. 2-1 Bari-Salernitana 4-3 26 mar.
7 nov. 2-1 Cagliari-Modena 2-1
9 nov. 3-1 Crotone-Avellino 0-0
7 nov. 1-0 Latina-Cesena 0-3
4-0 Novara-Brescia 0-0
8 nov. 2-0 Perugia-Virtus Lanciano 1-0
7 nov. 1-2 Pescara-Ternana 0-1
1-0 Pro Vercelli-Livorno 1-0
5-1 Trapani-Spezia 2-1
3-0 Vicenza-Ascoli 2-1
2-2 Virtus Entella-Como 1-1


andata (13ª) 13ª giornata ritorno (34ª)
15 nov. 1-0 Ascoli-Perugia 2-0 2 apr.
3-1 Avellino-Latina 0-3
3-0 Brescia-Trapani 0-3
0-2 Cesena-Bari 0-0 4 apr.
0-2 Como-Pescara 1-2 2 apr.
14 nov. 2-2 Livorno-Vicenza 0-2
1-0 Modena-Pro Vercelli 1-1
15 nov. 1-0 Salernitana-Novara 1-1 3 apr.
0-3 Spezia-Cagliari 2-1 2 apr.
1-2 Ternana-Virtus Entella 2-2
1-1 Virtus Lanciano-Crotone 0-1 1° apr.
andata (14ª) 14ª giornata ritorno (35ª)
22 nov. 1-0 Bari-Livorno 2-1 9 apr.
23 nov. 3-0 Cagliari-Ascoli 1-2
21 nov. 3-0 Crotone-Ternana 2-1
2-2 Latina-Salernitana 2-3
1-0 Novara-Spezia 0-1
4-0 Perugia-Brescia 2-2 11 apr.
20 nov. 3-2 Pescara-Avellino 3-1 8 apr.
21 nov. 2-0 Pro Vercelli-Como 1-1 10 apr.
2-1 Trapani-Modena 4-1 9 apr.
1-1 Vicenza-Cesena 1-1
1-1 Virtus Entella-Virtus Lanciano 2-1


andata (15ª) 15ª giornata ritorno (36ª)
29 nov. 0-0 Ascoli-Trapani 3-4 16 apr.
28 nov. 1-2 Avellino-Perugia 0-2
4-0 Brescia-Cagliari 0-6
27 nov. 1-0 Cesena-Pescara 0-1 15 apr.
28 nov. 1-1 Como-Bari 0-3 16 apr.
0-1 Livorno-Novara 1-2
0-1 Modena-Virtus Entella 0-1
27 nov. 1-2 Salernitana-Pro Vercelli 1-1
0-1 Spezia-Crotone 0-0 15 apr.
28 nov. 2-0 Ternana-Vicenza 1-2 16 apr.
2-1 Virtus Lanciano-Latina 2-2
andata (16ª) 16ª giornata ritorno (37ª)
5 dic. 3-0 Bari-Ascoli 1-0 19 apr.
6 dic. 1-1 Cagliari-Como 1-1
5 dic. 2-0 Crotone-Cesena 1-2 18 apr.
3-1 Latina-Livorno 0-1 19 apr.
4-1 Novara-Virtus Lanciano 1-2
4 dic. 1-0 Perugia-Modena 0-3
5 dic. 2-2 Pescara-Spezia 1-0
1-2 Pro Vercelli-Ternana 2-2
2-1 Trapani-Avellino 3-1
6 dic. 0-0 Vicenza-Salernitana 0-0
4 dic. 0-0 Virtus Entella-Brescia 0-2


andata (17ª) 17ª giornata ritorno (38ª)
8 dic. 1-0 Ascoli-Ternana 3-1 23 apr.
1-0 Avellino-Pro Vercelli 1-1
2-0 Brescia-Pescara 1-2
0-0 Cesena-Trapani 1-2
9 dic. 0-1 Como-Crotone 0-2
0-0 Livorno-Salernitana 1-3 25 apr.
8 dic. 2-1 Modena-Bari 1-1 23 apr.
1-4 Perugia-Novara 2-2 25 apr.
9 dic. 1-0 Spezia-Vicenza 3-0 23 apr.
1-3 Virtus Lanciano-Cagliari 1-1
8 dic. 1-0 Virtus Entella-Latina 1-0 24 apr.
andata (18ª) 18ª giornata ritorno (39ª)
12 dic. 3-2 Avellino-Virtus Lanciano 2-1 30 apr.
13 dic. 1-0 Bari-Perugia 0-0
1-0 Crotone-Modena 1-1 29 apr.
12 dic. 1-1 Livorno-Cagliari 2-2 30 apr.
14 dic. 4-1 Novara-Trapani 0-0
12 dic. 2-0 Pescara-Virtus Entella 0-0
2-0 Pro Vercelli-Cesena 1-2 2 mag.
2-0 Salernitana-Ascoli 2-2 30 apr.
2-1 Spezia-Latina 0-0
4-0 Ternana-Como 2-1 1° mag.
1-2 Vicenza-Brescia 1-0 30 apr.


andata (19ª) 19ª giornata ritorno (40ª)
19 dic. 1-3 Ascoli-Novara 0-2 7 mag.
1-1 Brescia-Spezia 1-2 9 mag.
2-1 Cagliari-Bari 3-0 6 mag.
4-0 Cesena-Ternana 1-1 7 mag.
0-1 Como-Avellino 1-1
2-2 Latina-Crotone 1-1
18 dic. 2-0 Modena-Salernitana 0-0
4-1 Perugia-Livorno 1-1
19 dic. 1-1 Trapani-Pro Vercelli 1-1
1-2 Virtus Lanciano-Pescara 0-4 8 mag.
4-1 Virtus Entella-Vicenza 1-2 7 mag.
andata (20ª) 20ª giornata ritorno (41ª)
22 dic. 2-0 Avellino-Virtus Entella 0-4 14 mag.
23 dic. 1-2 Bari-Brescia 3-2
0-0 Crotone-Trapani 0-3
1-3 Livorno-Ascoli 3-1
0-0 Novara-Cesena 0-1
1-0 Pescara-Modena 5-2
0-1 Pro Vercelli-Perugia 2-1 13 mag.
24 dic. 0-2 Salernitana-Cagliari 0-3 14 mag.
23 dic. 1-1 Spezia-Como 0-4 15 mag.
1-1 Ternana-Virtus Lanciano 1-1 14 mag.
1-1 Vicenza-Latina 1-2


andata (21ª) 21ª giornata ritorno (42ª)
27 dic. 3-0 Ascoli-Spezia 0-0 20 mag.
0-0 Brescia-Ternana 2-3
3-0 Cagliari-Pro Vercelli 2-1
1-2 Cesena-Avellino 2-1
2-1 Como-Salernitana 0-1
0-1 Latina-Pescara 1-1
3-0 Modena-Novara 0-4
19 gen. 0-1 Perugia-Vicenza 0-0
27 dic. 1-0 Trapani-Bari 2-1
2-1 Virtus Lanciano-Livorno 2-2
1-2 Virtus Entella-Crotone 0-1

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Il terzo e ultimo posto utile alla promozione in Serie A è assegnato tramite play-off a sei – strutturati attraverso un turno preliminare, semifinali e finale –, a cui accedono le formazioni classificate dalla terza all'ottava posizione della graduatoria: la quinta affronta l'ottava e la vincitrice gioca poi con la quarta; la sesta incontra la settima e la vincitrice sfida la terza. Le due vincenti disputano infine la finale per la promozione. Gli incontri di semifinali e finali si svolgono con gare di andata e ritorno, mentre i turni preliminari prevedono una partita unica sul campo della meglio piazzata nella stagione regolare.[49]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Turno preliminare   Semifinali   Finale
                                 
    8  Novara 0 2 2  
5  Bari 3     4  Pescara 2 4 6    
8  Novara (dts) 4       4  Pescara 2 1 3
    3  Trapani 0 1 1
    7  Spezia 0 0 0
6  Cesena 1     3  Trapani 1 2 3  
7  Spezia 2  


Turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Cesena 1 - 2 Spezia
Bari 3 - 4 (dts) Novara

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Spezia 0 - 3 Trapani 0 - 1 0 - 2
Novara 2 - 6 Pescara 0 - 2 2 - 4

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Pescara 3 - 1 Trapani 2 - 0 1 - 1

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Il play-out per la retrocessione in Lega Pro si disputa tra le squadre piazzatesi al diciannovesimo e al diciottesimo posto nella stagione regolare.[50]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Virtus Lanciano 1 - 5 Salernitana 1 - 4 0 - 1

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

Cagliari Calcio Football Club Crotone Cagliari Calcio Football Club Crotone Cagliari Calcio Football Club Crotone Cagliari Calcio Football Club Crotone Cagliari Calcio Football Club Crotone Cagliari Calcio Cagliari Calcio Associazione Sportiva Livorno Calcio

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

Legenda:

Colore Significato
rosso sconfitta
bianco pareggio
verde vittoria
10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª 35ª 36ª 37ª 38ª 39ª 40ª 41ª 42ª
 
Ascoli 3 3 3 3 4 7 10 10 10 10 10 10 13 13 14 14 17 17 17 20 23 23 26 26 27 28 31 32 35 35 35 36 36 39 42 42 42 45 46 46 46 47
Avellino 0 3 3 4 4 4 5 6 7 10 13 13 16 16 16 16 19 22 25 28 31 34 35 35 35 36 37 40 40 40 43 43 44 44 44 44 44 45 48 49 49 49
Bari 3 4 5 5 8 11 14 14 15 18 19 22 25 28 29 32 32 35 35 35 35 36 39 39 39 40 41 41 44 44 47 50 53 54 57 60 63 64 65 65 68 68
Brescia 0 1 1 4 5 6 9 10 13 14 17 17 20 20 23 24 27 30 31 34 35 38 38 38 38 39 39 42 45 45 48 49 50 50 51 51 54 54 54 54 54 54
Cagliari 3 4 7 10 13 13 16 16 19 20 23 26 29 32 32 33 36 37 40 43 46 46 49 52 55 58 61 61 61 62 62 65 68 68 68 71 72 73 74 77 80 83
Cesena 3 3 6 9 10 13 13 16 17 20 23 23 23 24 27 27 28 28 31 32 32 32 35 38 39 42 43 46 47 47 50 50 53 54 55 55 58 58 61 62 65 68
Como 0 0 1 2 5 5 5 5 6 6 7 8 8 8 9 10 10 10 10 11 14 17 18 19 20 21 21 21 22 23 23 26 27 27 28 28 29 29 29 30 33 33
Crotone 0 3 4 7 10 13 14 17 20 21 21 24 25 28 31 34 37 40 41 42 45 48 51 51 54 55 56 59 60 63 63 66 67 70 73 74 74 77 78 79 79 82
Latina 1 2 3 6 6 6 9 12 13 13 13 16 16 17 17 20 20 20 21 22 22 25 28 31 32 32 33 33 33 34 35 36 36 39 39 40 40 40 41 42 45 46
Livorno 3 6 9 12 12 12 13 13 16 17 20 20 21 21 21 21 22 23 23 23 23 23 24 27 30 30 31 31 32 32 33 33 33 33 33 33 36 36 37 38 41 42
Modena 0 0 3 3 6 7 7 10 10 11 12 12 15 15 15 15 18 18 21 21 24 24 25 25 26 26 29 32 32 35 35 35 35 36 36 36 39 40 41 42 42 42
Novara -1[47] -1 2 3 3 3 6 9 12 15 16 19 19 22 25 28 31 34 37 38 38 38 38 38 41 42 42 43 46 49 52 52 53 54 54 57 57 58 59 62 62 65
Perugia 3 3 4 4 5 6 7 7 10 11 12 15 15 18 21 24 24 24 27 30 30 30 30 33 34 34 34 34 37 40 43 44 47 47 48 51 51 52 53 54 54 55
Pescara 0 3 4 5 6 9 9 12 15 15 18 18 21 24 24 25 25 28 31 34 37 40 43 46 47 48 48 49 49 49 49 49 49 52 55 58 61 64 65 68 71 72
Pro Vercelli 3 4 5 5 5 5 5 8 8 8 11 14 14 17 20 20 20 23 24 24 24 24 24 24 27 28 28 29 30 33 33 34 37 38 39 40 41 42 42 43 46 46
Salernitana 3 4 4 5 8 8 8 8 9 10 11 11 14 15 15 16 17 20 20 20 20 20 23 23 24 24 25 26 27 30 30 31 31 32 35 36 37 40 41 42 42 45
Spezia 0 1 4 7 10 11 14 14 15 16 17 17 17 17 17 18 21 24 25 26 26 27 30 33 34 37 40 43 44 47 50 51 51 54 57 58 58 61 62 65 65 66
Ternana 0 1 1 1 1 4 4 7 7 10 10 13 13 13 16 19 19 22 22 23 24 27 27 30 30 33 36 36 36 36 37 40 43 44 44 44 45 45 48 49 50 53
Trapani 3 4 5 6 9 10 13 13 13 13 13 16 16 19 20 23 24 24 25 26 29 29 29 32 33 33 36 37 40 41 44 47 50 53 56 59 62 65 66 67 70 73
Vicenza 3 4 5 6 7 10 11 11 11 14 14 17 18 19 19 20 20 20 20 21 24 27 27 28 28 29 30 30 31 31 31 31 34 37 38 41 42 42 45 48 48 49
V. Entella 0 3 3 3 3 6 7 10 11 12 13 14 17 18 21 22 25 25 28 28 28 31 31 34 34 37 40 43 44 47 48 49 50 51 54 57 57 60 61 61 64 64
V. Lanciano 0 3 4 5 5 6 6 9 9 10 9[48] 9 10 11 14 14 14 14 14 15 18 21 21 21 24 26[48] 26 29 30 33 36 39 39 39 39 40 41[48] 42 42 42 43 44
Note:
  • Ascoli-Virtus Entella della 1ª giornata è stata effettivamente giocata tra la 2ª e la 3ª giornata, pertanto la tabella potrebbe rispecchiare solo in parte il reale andamento delle squadre in quel periodo di tempo.
  • Novara-Pescara della 10ª giornata è stata effettivamente giocata tra l'11ª e la 12ª giornata, pertanto la tabella potrebbe rispecchiare solo in parte il reale andamento delle squadre in quel periodo di tempo.
  • Perugia-Vicenza della 21ª giornata è stata effettivamente giocata tra la 22ª e la 23ª giornata, pertanto la tabella potrebbe rispecchiare solo in parte il reale andamento delle squadre in quel periodo di tempo.

Classifiche di rendimento[modifica | modifica wikitesto]

Rendimento andata-ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2016[51]

Andata Ritorno
Cagliari 46 Trapani 44
Crotone 45 Spezia 40
Novara 40[52] Cagliari 37
Pescara 37 Crotone 37
Brescia 35 V. Entella 36
Bari 35 Cesena 36
Cesena 32 Pescara 35
Avellino 31 Bari 33
Perugia 30 V. Lanciano 29[53]
Trapani 29 Ternana 29
V. Entella 28 Novara 27
Spezia 26 Salernitana 25
Modena 24 Vicenza 25
Ternana 24 Perugia 25
Pro Vercelli 24 Latina 24
Vicenza 24 Ascoli 24
Livorno 23 Pro Vercelli 22
Ascoli 23 Brescia 19
Latina 22 Como 19
Salernitana 20 Livorno 19
V. Lanciano 19[54] Avellino 18
Como 14 Modena 18
Rendimento casa-trasferta[modifica | modifica wikitesto]

Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2016[55]

Casa Trasferta
Cesena 50 Cagliari 35
Crotone 50 Trapani 33
Cagliari 48 Crotone 32
Pescara 44 Spezia 29
V. Entella 43 Bari 29
Novara 41 Pescara 28
Trapani 40 Novara 26
Brescia 40 Vicenza 24
Bari 39 Perugia 24
Spezia 37 V. Entella 21
V. Lanciano 35 Ternana 21
Modena 34 Avellino 20
Ternana 32 Pro Vercelli 19
Perugia 31 Cesena 18
Latina 31 Ascoli 16
Ascoli 31 Latina 15
Salernitana 31 Salernitana 14
Avellino 29 Livorno 14
Livorno 28 Como 14
Pro Vercelli 27 Brescia 14
Vicenza 25 V. Lanciano 13
Como 19 Modena 8

Record[modifica | modifica wikitesto]

Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2016

  • Maggior numero di vittorie: Cagliari (25)
  • Maggior numero di vittorie in casa: Cesena (16)
  • Maggior numero di vittorie in trasferta: Cagliari (10)
  • Minor numero di vittorie: Como (5)
  • Minor numero di vittorie in casa: Como (3)
  • Minor numero di vittorie in trasferta: Modena e Salernitana (1)
  • Maggior numero di pareggi: Como e Salernitana (18)
  • Maggior numero di pareggi in casa: Como, Livorno e Vicenza (10)
  • Maggior numero di pareggi in trasferta: Salernitana (11)
  • Minor numero di pareggi: Ascoli, Cagliari e Ternana (8)
  • Minor numero di pareggi in casa: Cesena (2)
  • Minor numero di pareggi in trasferta: Livorno (2)
  • Maggior numero di sconfitte: Modena (22)
  • Maggior numero di sconfitte in casa: Ascoli, Avellino, Como e Pro Vercelli (8)
  • Maggior numero di sconfitte in trasferta: Livorno e Modena (15)
  • Minor numero di sconfitte: Crotone (6)
  • Minor numero di sconfitte in casa: Crotone (1)
  • Minor numero di sconfitte in trasferta: Crotone (5)
  • Miglior attacco del torneo: Cagliari (78 gol fatti)
  • Miglior attacco in casa: Cagliari (46 gol fatti)
  • Miglior attacco in trasferta: Cagliari (32 gol fatti)
  • Peggior attacco del torneo: Modena (37 gol fatti)
  • Peggior attacco in casa: Como (20 gol fatti)
  • Peggior attacco in trasferta: Modena (12 gol fatti)
  • Miglior difesa del torneo: Novara (35 gol subiti)
  • Miglior difesa in casa: Crotone (11 gol subiti)
  • Miglior difesa in trasferta: Novara (19 gol subiti)
  • Peggior difesa del torneo: Avellino (66 gol subiti)
  • Peggior difesa in casa: Avellino e Como (28 gol subiti)
  • Peggior difesa in trasferta: Brescia (45 gol subiti)
  • Miglior differenza reti del torneo: Cagliari (+37)
  • Miglior differenza reti in casa: Crotone (+30)
  • Miglior differenza reti in trasferta: Cagliari (+8)
  • Peggior differenza reti del torneo: Como (-25)
  • Peggior differenza reti in casa: Como (-8)
  • Peggior differenza reti in trasferta: Brescia (-26)
  • Maggior numero di vittorie consecutive: Trapani (31ª-38ª) (8)
  • Maggior numero di pareggi consecutivi: Pro Vercelli (34ª-38ª) (5)
  • Maggior numero di sconfitte consecutive: Ascoli (8ª-12ª), Pro Vercelli (20ª-24ª), Pescara (29ª-33ª), Livorno (32ª-36ª) e Brescia (38ª-42ª) (5)
  • Maggior numero di giornate senza sconfitte: Trapani (27ª-42ª) (16)
  • Maggior numero di giornate consecutive senza vittorie: Como (6ª-20ª) (15)
  • Maggior numero di giornate consecutive senza pareggi: Ternana (3ª-19ª) (17)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Partite[modifica | modifica wikitesto]

Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2016

  • Primo gol: Paolo Castellini (aut.), Cesena-Brescia (2')
  • Ultimo gol: Pablo González, Novara-Modena (89')
  • Gol più veloce: Alessandro Sbaffo (Vicenza-Como), Pedro Costa Ferreira (Virtus Entella-Cagliari) e Alfredo Donnarumma (Salernitana-Livorno) (1')
  • Gol più lento: Martin Valjent (Ternana-Cagliari) e Leonardo Gatto (Vicenza-Pescara) (96')[58]
  • Partita con maggior numero di gol: Bari-Pro-Vercelli 6-2 (8)
  • Partita con maggiore scarto di gol: Cagliari-Brescia 6-0 (6)
  • Partite a reti bianche e (%) sul totale partite: 45 (9,74%)
  • Partita con più ammoniti: Pro Vercelli-Novara e Salernitana-Cagliari (12)[59]
  • Partita con meno ammoniti: Virtus Entella-Brescia, Vicenza-Spezia e Crotone-Como (0)[59]
  • Partita con più espulsi: Salernitana-Cagliari, Salernitana-Pescara, Latina-Virtus Entella e Livorno-Virtus Lanciano (3)[59]
  • Partita con più autogol: Cesena-Brescia, Novara-Como, Pro Vercelli-Vicenza, Ascoli-Pro Vercelli, Bari-Novara, Pro Vercelli-Livorno, Spezia-Cagliari, Livorno-Ascoli, Salernitana-Brescia, Perugia-Pescara, Virtus Lanciano-Modena, Crotone-Pro Vercelli, Cagliari-Pescara, Novara-Ternana, Como-Virtus Entella e Ascoli-Bari (1)[59]

Giornate[modifica | modifica wikitesto]

Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2016

  • Giornata con maggior numero di gol: 41ª giornata (38)
  • Giornata con minor numero di gol: 17ª e 20ª giornata (19)
  • Giornata con maggior numero di vittorie: 1ª, 8ª, 11ª, 18ª, 21ª, 22ª, 24ª e 41ª giornata (10)
  • Giornata con maggior numero di vittorie in casa (1): 22ª giornata (10)
  • Giornata con maggior numero di vittorie in trasferta (2): 31ª e 33ª giornata (6)
  • Giornata con maggior numero di pareggi (X): 39ª giornata (7)
  • Giornata con maggior numero di partite a reti bianche: 39ª giornata (4)
  • Giornata con più ammoniti: 32ª giornata (80)[59]
  • Giornata con più espulsi: 41ª giornata (10)[59]
  • Giornata con meno ammoniti: 25ª giornata (44)[59]
  • Giornata con meno espulsi: 11ª giornata (0)[59]
  • Giornata con più autogol: 11ª, 23ª, 26ª e 27ª giornata (2)[59]

Media spettatori[modifica | modifica wikitesto]

Media spettatori della Serie B 2015-2016: 7 161[60]

Club Pos. Media Max. Min. Totale Abbonamenti
Bari 1 21 413 31 107 15 056 449 677 11 026
Cagliari 2 12 475 15 551 9 785 261 978 4 545
Cesena 3 12 207 14 353 10 631 256 345 9 715
Salernitana 4 12 148 22 140 8 382 255 115 5 418
Perugia 5 9 243 12 075 7 889 194 113 6 800
Pescara 6 8 111 13 790 5 648 170 333 1 822
Vicenza 7 7 680 11 104 6 740 161 284 5 981
Brescia 8 7 663 10 397 5 055 160 929 5 464
Spezia 9 7 265 8 198 6 487 152 558 5 778
Crotone 10 7 061 9 263 4 052 148 276 3 676
Ascoli 11 6 575 9 216 5 082 138 067 3 810
Avellino 12 6 315 10 125 4 500 132 625 -
Livorno 13 6 178 9 839 5 207 129 735 4 363
Trapani 14 5 088 6 959 3 975 106 854 2 712
Modena 15 5 017 8 355 3 832 105 354 2 919
Novara 16 4 890 6 655 3 851 102 693 3 055
Ternana 17 3 877 10 453 2 843 81 425 1 729
Como 18 3 262 6 035 1 544 68 496 1 397
Latina 19 3 118 3 938 2 292 65 469 1 926
Pro Vercelli 20 3 047 5 352 2 316 63 981 1 740
Virtus Lanciano 21 2 732 4 181 2 147 57 367 1 693
Virtus Entella 22 2 172 5 521 1 499 45 620 946
  • Partita con più spettatori: Bari-Cagliari (31.107)[60]
  • Partita con meno spettatori: Virtus Entella-Pro Vercelli (1.499)[60]
  • Totale spettatori e (media partita): 3.308.294 (7.161)[60]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Brescia è ripescato in Serie B: prende il posto del Parma, gazzetta.it. URL consultato il 26 agosto 2015.
  2. ^ Catania in Lega Pro e 12 punti di penalizzazione. Teramo e Savona in D, tuttosport.com. URL consultato il 26 agosto 2015.
  3. ^ F.I.G.C. - CORTE FEDERALE D’APPELLO, COMUNICATO UFFICIALE N. 016/CFA (2015/2016) (PDF), figc.it, 30 luglio 2015.
  4. ^ Ascoli e Virtus Entella ripescate in B - Ansa.it Marche, ansa.it. URL consultato il 31 agosto 2015.
  5. ^ Serie B, oggi il calendario stilato con le incognite X e Y - Goal.com, goal.com. URL consultato il 26 agosto 2015.
  6. ^ Francesca Fanelli, Zero Assoluto: «Il calcio può tutto, è amore», Corriere dello Sport, 3 ottobre 2015. URL consultato il 10 novembre 2015.
  7. ^ Serie B: cambia il regolamento di playoff e playout, sportlive.it. URL consultato il 26 agosto 2015.
  8. ^ Serie B anche domenica, posticipo 17.30 - Calcio, ansa.it. URL consultato il 26 agosto 2015.
  9. ^ Serie B, ecco il cartellino verde: premierà... i bravi ragazzi, gazzetta.it. URL consultato il 6 settembre 2015.
  10. ^ Gran rimonta del Livorno a Terni, la capolista si conferma, su LaStampa.it. URL consultato il 14 gennaio 2016.
  11. ^ Il Cagliari parte forte: Crotone travolto 4-0, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 14 gennaio 2016.
  12. ^ Serie B: Cagliari ko, Crotone in testa, su Calciomercato.com | Tutte le news sul calcio in tempo reale. URL consultato il 14 gennaio 2016.
  13. ^ Risultati Serie B: Cagliari solo in testa, il Novara fa sognare, su www.tuttosport.com. URL consultato il 14 gennaio 2016.
  14. ^ Massimiliano Martinelli, #Serie B – Virtus Entella, i liguri battono il Latina: sono 12 i risultati utili consecutivi, radiogoal24.it. URL consultato il 14 gennaio 2016.
  15. ^ Il Bari ha esonerato Davide Nicola: ufficiale l’arrivo di Andrea Camplone | Si24, si24.it. URL consultato il 14 gennaio 2016.
  16. ^ Serie B: Cagliari campione d'Inverno, Crotone secondo, il Novara 3° perde, su www.tuttosport.com. URL consultato il 14 gennaio 2016.
  17. ^ MARIO PETRONE NON È PIU L'ALLENATORE DERLL'ASCOLI, ascolipicchio.com, 2 novembre 2015.
  18. ^ DEVIS MANGIA NUOVO ALLENATORE DELL'ASCOLI, ascolipicchio.com, 4 novembre 2015.
  19. ^ Conferenza di Cardinaletti, ascolipicchio.com, 10 maggio 2016.
  20. ^ ESONERATO TESSER,MARCOLIN NUOVO ALLENATORE, avellino-calcio.it, 22 marzo 2016.
  21. ^ Marcolin Nuovo Allenatore Avellino: I dettagli dell'Accordo, avellino-calcio.it, 22 marzo 2016.
  22. ^ TESSER DI NUOVO ALLENATORE AVELLINO,NUMERI E STATISTICHE, avellino-calcio.it, 20 aprile 2016.
  23. ^ Camplone nuovo allenatore della FC Bari 1908, su fcbari1908.club, 31 dicembre 2015.
  24. ^ CARLO SABATINI ESONERATO, calciocomo1907.it, 31 ottobre 2015.
  25. ^ FESTA E MATTEOLI PER IL COMO DEL DOPO SABATINI, calciocomo1907.it, 2 novembre 2015.
  26. ^ Iuliano sollevato dall’incarico di allenatore, uslatinacalcio.it, 1º novembre 2015.
  27. ^ Mario Somma nuovo allenatore, uslatinacalcio.it, 1º novembre 2015.
  28. ^ Somma sollevato dall’incarico di allenatore. Squadra affidata a Chiappini, uslatinacalcio.it, 1º marzo 2016.
  29. ^ Gautieri nuovo allenatore. Presentazione (ore 12) nella sala stampa del Francioni, uslatinacalcio.it, 2 marzo 2016.
  30. ^ BORTOLO MUTTI NUOVO TECNICO DEL LIVORNO, livornocalcio.it, 25 novembre 2015.
  31. ^ MISTER PANUCCI ALLENATORE DEL LIVORNO, livornocalcio.it, 27 gennaio 2016.
  32. ^ MISTER COLOMBA NUOVO ALLENATORE DEL LIVORNO, livornocalcio.it, 21 marzo 2016.
  33. ^ EZIO GELAIN NUOVO ALLENATORE DEL LIVORNO CALCIO, livornocalcio.it, 16 aprile 2016.
  34. ^ IL TECNICO HERNAN CRESPO SOLLEVATO DALL'INCARICO, modenafc.net, 26 marzo 2016.
  35. ^ CRISTIANO BERGODI È IL NUOVO ALLENATORE DEL MODENA F.C., modenafc.net, 28 marzo 2016.
  36. ^ ESONERO MISTER CRISTIANO SCAZZOLA, fcprovercelli.it, 11 ottobre 2015.
  37. ^ CLAUDIO FOSCARINI NUOVO TECNICO DEI LEONI: OGGI PRIMO ALLENAMENTO E PRESENTAZIONE, fcprovercelli.it, 12 ottobre 2015.
  38. ^ Comunicato stampa, ussalernitana1919.it, 2 febbraio 2016.
  39. ^ COMUNICATO UFFICIALE, ESONERATO BJELICA, acspezia.com, 21 novembre 2015.
  40. ^ SI È DIMESSO DOMENICO TOSCANO, ternanacalcio.com, 23 settembre 2015.
  41. ^ AVINCOLA: "GRANDE DISPONIBILITA' DEI RAGAZZI, A SALERNO PER GIOCARCELA", ternanacalcio.com, 25 settembre 2015.
  42. ^ LA TERNANA INGAGGIA ROBERTO BREDA ED IL SUO STAFF, ternanacalcio.com, 28 settembre 2015.
  43. ^ NOTA UFFICIALE DEL CLUB DOPO IL CDA ODIERNO, vicenzacalcio.com, 14 marzo 2016.
  44. ^ FRANCO LERDA È IL NUOVO ALLENATORE, vicenzacalcio.com, 15 marzo 2016.
  45. ^ Dichiarazione del vicepresidente Guglielmo Maio: Sollevato dall'incarico di allenatore di prima squadra D'Aversa con il suo staff, virtuslanciano.it, 30 gennaio 2016.
  46. ^ News 1 febbraio: Ripresa al Memmo agli ordini di Maragliulo, virtuslanciano.it, 1º febbraio 2016.
  47. ^ a b 2 punti di penalizzazione TFN: 2 PUNTI DI PENALIZZAZIONE A NOVARA E VARESE, figc.it. URL consultato il 24 luglio 2015.
  48. ^ a b c d 4 punti di penalizzazione per irregolarità amministrative. TFN: -1 ALLA VIRTUS LANCIANO E 7 SOCIETA DI LEGA PRO, figc.it. URL consultato il 10 novembre 2015. TFN: UN PUNTO DI PENALITA PER VIRTUS LANCIANO ,FIDELIS ANDRIA E SAVONA, figc.it. URL consultato il 16 febbraio 2016. TFN: 5 PUNTI DI PENALIZZAZIONE ALLA VIRTUS LANCIANO PER VIOLAZIONI CO.VI.SO.C., figc.it. URL consultato il 20 aprile 2016. RESTITUITI 3 PUNTI ALLA VIRTUS LANCIANO, tuttomercatoweb.com. URL consultato il 10 maggio 2016.
  49. ^ Campionato Serie B 2015/2016 – Programma eventuali gare play-off e play-out (PDF), Lega Nazionale Professionisti Serie B, 21 aprile 2016.
  50. ^ Inizialmente previsti per il 26 maggio e il 30 maggio, sono stati posticipati al 4 giugno e all'8 giugno a causa delle irregolarità della Virtus Lanciano, con la possibilità di attribuzione di ulteriori punti di penalizzazione, tali da poter cambiare le squadre partecipanti al play-out. La sentenza emessa il 1º giugno non ha variato la classifica finale.
  51. ^ Classifica andata-ritorno
  52. ^ 38 contando i 2 punti di penalizzazione
  53. ^ 32 contando i 3 punti di penalizzazione ricevuti in totale nel girone di ritorno
  54. ^ 18 contando 1 punto di penalizzazione
  55. ^ [1]
  56. ^ Classifica Marcatori Serie B, legab.it. URL consultato il 16 aprile 2016.
  57. ^ Assist Serie B, transfermarkt.it. URL consultato il 16 settembre 2015.
  58. ^ diretta.it
  59. ^ a b c d e f g h i Statistiche Serie B 2015-2016, sportytrader.it. URL consultato il 6 ottobre 2015.
  60. ^ a b c d (EN) Statistiche Spettatori Serie B 2015-2016, stadiapostcards.com. URL consultato il 3 settembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]