Stadio Domenico Francioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stadio Domenico Francioni
Comunale
Informazioni
Stato Italia Italia
Ubicazione Latina - piazzale Natale Prampolini, 4
Inizio lavori 1932
Inaugurazione 1935
Struttura Pianta ellittica
Copertura tribuna centrale
Pista d'atletica Smantellata
Ristrutturazione 2013-2015
Mat. del terreno erba naturale
Dim. del terreno 105 x 65 m
Proprietario Comune di Latina
Progetto Oriolo Frezzotti
Uso e beneficiari
Calcio Latina
Capienza
Posti a sedere 7 191

Coordinate: 41°27′49″N 12°53′56″E / 41.463611°N 12.898889°E41.463611; 12.898889

Lo stadio Domenico Francioni (anche noto come Campo sportivo Domenico Francioni) è uno impianto calcistico della città italiana di Latina.

Principale arena scoperta della città laziale, ospita le gare interne della principale squadra locale, il Latina.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La costruzione di uno stadio polisportivo venne previsto nel primo piano regolatore dell'allora città di Littoria, stilato nel 1932. Progettato dall'architetto Oriolo Frezzotti su committenza dell'Opera Nazionale dei Combattenti e Reduci, venne inaugurato nel 1935 con il nome di Stadio Comunale.

Lo stadio era originariamente provvisto di pista d'atletica leggera[1] e di un'unica tribuna sul lato occidentale del campo. Col passare dei decenni la pista andò in rovina e venne smantellata, mentre le tribune vennero progressivamente ampliate fino ad abbracciare tutti i lati del campo.

Nel dicembre 1996 lo stadio fu intitolato alla memoria del defunto presidente del Latina Domenico Francioni.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

A seguito delle prime stagioni del Latina in Serie B, negli anni 2010 lo stadio Francioni è stato interessato da vari lavori di ampliamento e adeguamento[2], che ne hanno portato la capienza a 7 191 posti a sedere, così suddivisi:

  • 2 207 in tribuna centrale coperta.
  • 5 721 tra tribuna scoperta e curva nord ("sede" dei gruppi della tifoseria organizzata locale).
  • 1 470 in curva sud (composta da due tribunette in tubolari d'acciaio), dedicata alle tifoserie ospiti.

Sebbene gli spalti (la cui forma e posizione rispecchia la smantellata pista di atletica leggera) siano alquanto distanti dai bordi del terreno di gioco, la buona visibilità è garantita dall'assenza di barriere alte dinnanzi ai settori dei tifosi casalinghi, protetti unicamente da basse ringhiere[3]. Tutti i posti sono a sedere, numerati e in gran parti dotati di seggiolino.

Caratteristica architettonica peculiare dell'impianto è la monumentale cancellata d'ingresso di piazzale Prampolini, costruita nello stile razionalista proprio dell'epoca fascista.

Incontri internazionali ospitati[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 gennaio del 1993 lo stadio di Latina ha ospitato la gara amichevole tra le nazionali Under 21 di Italia e Romania, terminato 1-0 con gol di Christian Panucci all' 89'.

Negli anni 1990 lo stadio ospitò anche un'amichevole tra le selezioni U-18 di Italia e Ungheria.

Altre manifestazioni ospitate[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 lo stadio accolse anche un incontro calcistico di beneficenza tra la nazionale di calcio dei piloti e quella dei giornalisti di Rai Sport[4].

Nel maggio del 2009 fu uno dei luoghi scelti per l'adunata nazionale degli alpini[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ COME ERAVAMO - borghidilatina.it
  2. ^ Stadio Francioni, partono i lavori - radioluna.it, 29 giu 2015
  3. ^ Tifo e calcio, straordinaria novità al Francioni di Latina per la sfida con il Vicenza - sportavellino.it, 13 mag 2016
  4. ^ Maurilio Rigo, Latina accoglie lo Schumacher calciatore, in la Repubblica, 29 agosto 2003. URL consultato il 16 giugno 2014.
  5. ^ Luana de Francisco, Sfilano gli alpini, l’Italia saluta la Julia, in Messaggero Veneto, 11 maggio 2009. URL consultato il 16 maggio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]