Serie B 2020-2021

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Serie B 2020-2021 (disambigua).
Serie B 2020-2021
Serie BKT 2020-2021
Competizione Serie B
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 112ª (89ª di Serie B)
Organizzatore Lega B
Date dal 25 settembre 2020
al 10 maggio 2021
Luogo Italia Italia
Partecipanti 20
Formula girone unico e play-off
Sito web legab.it
Risultati
Vincitore Empoli
(3º titolo)
Altre promozioni Salernitana
Venezia
Retrocessioni Cosenza
Reggiana
Pescara
Virtus Entella
Statistiche
Miglior marcatore Italia Massimo Coda (22)
Incontri disputati 380
Gol segnati 913 (2,4 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2019-2020 2021-2022 Right arrow.svg

La Serie B 2020-2021 è stata la 119ª edizione del secondo livello del campionato italiano di calcio che, per ragioni di sponsorizzazione, prende il nome di Serie BKT, la 112ª dall'istituzione del livello (l'89ª a girone unico), disputato tra il 25 settembre 2020 e il 10 maggio 2021 e concluso con la vittoria dell'Empoli, al suo terzo titolo.

Capocannoniere del torneo è stato Massimo Coda (Lecce) con 22 reti.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Dalla Serie C 2019-2020 sono state promosse il Monza, di ritorno in Serie B dopo 19 anni, il L.R. Vicenza tornato dopo 3 anni, la Reggina dopo 6 anni e la vincente dei play-off Reggiana dopo 21 anni.

Dalla Serie A 2019-2020 sono retrocesse il Lecce e il Brescia, entrambe di ritorno in cadetteria dopo un anno, e la SPAL, tornata in Serie B dopo tre anni trascorsi nella massima serie.

La regione più rappresentata in questa stagione è il Veneto (Chievo, Cittadella, L.R. Vicenza e Venezia) con quattro squadre. La seconda regione più rappresentata è la Lombardia (Brescia, Cremonese e Monza) con tre squadre. Con due squadre ciascuna ci sono Calabria (Cosenza e Reggina), Emilia-Romagna (Reggiana e SPAL) e Toscana (Empoli e Pisa); con una squadra Abruzzo (Pescara), Campania (Salernitana), Friuli-Venezia Giulia (Pordenone), Lazio (Frosinone), Liguria (Virtus Entella), Marche (Ascoli) e Puglia (Lecce).

Resta inalterato sia il numero delle promozioni (2 dirette e una dai play-off) sia quello delle retrocessioni (3 dirette e una dai play-out). Per quanto riguarda il regolamento dei play-off, come successo per l'edizione precedente, la terza classificata non disputerà gli spareggi se avrà un margine di vantaggio di 15 o più punti dalla quarta classificata. Per quanto concerne i play-out, il distacco tra la diciassettesima e la sedicesima classificata deve essere superiore ai 4 punti.

La squadra detentrice del trofeo, vinto nella stagione 2019-2020, è il Benevento.

Calendario e orari di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato è iniziato venerdì 25 settembre 2020 con il primo anticipo del torneo a cui sono seguite le altre partite in programma per sabato 26, domenica 27 settembre 2020. Saranno otto i turni infrasettimanali in programma per il 20 ottobre, 15, 22 e 30 dicembre 2020, 9 febbraio, 2 e 16 marzo e 20 aprile 2021. L'ultima giornata si è giocata lunedì 10 maggio 2021. Anche in questa stagione il campionato si è fermato durante gli impegni delle Nazionali come accade in Serie A e le soste sono state effettuate il 10-11 ottobre, 14-15 novembre 2020 e 27-28 marzo 2021. È confermata la sosta invernale del torneo, fissata nel week-end del 9 e 10 gennaio 2021. Si è giocato anche un turno di campionato in programma il 5 aprile 2021, giorno di Pasquetta.[1]

Per quanto riguarda gli orari di gioco, la Lega ha confermato l'anticipo al venerdì e il posticipo al lunedì alle ore 21:00, 6/7 partite il sabato pomeriggio alle 14:00 e alle 16:00 e 2/3 partite la domenica alle 15:00 e alle 21:00.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del girone d'andata, a guidare la classifica è l'Empoli, seguita a pari merito dalle maggiori sorprese del torneo, il neo-promosso Monza, che mette in mostra la miglior difesa del torneo, e la Salernitana, forte di un ottimo rendimento interno. Alle spalle di queste tre squadre, ci sono Cittadella e SPAL, appaiate a pari punti, mentre a chiudere la zona play-off sono Lecce, Chievo e Pordenone. A deludere è il Brescia, condizionato anche da un'evidente instabilità tecnica, con quattro cambi di allenatore nelle prime undici giornate. Chiude la classifica l'Ascoli, mentre in zona retrocessione ci sono anche Pescara e Virtus Entella. Ad occupare i posti play-out sono Cosenza e Reggiana.

Nel girone di ritorno, l'Empoli prosegue la sua marcia in vetta alla classifica, mentre tra le candidate alla promozione diretta emerge il Lecce, che può vantare un attacco molto prolifico. Se il Venezia si porta in zona play-off e la Reggina avvicina l'ottavo posto, il Brescia recupera terreno e risale la graduatoria. Sotto le aspettative il campionato del Frosinone, mentre è evidente il calo del Pordenone, che finisce fuori dalla zona play-off. A tre giornate dalla fine arriva il primo verdetto: la Virtus Entella è la prima squadra a retrocedere in Serie C. Nel turno successivo, grazie alla vittoria per 4-0 contro il Cosenza, l'Empoli può festeggiare la promozione in Serie A dopo due anni di assenza dalla massima serie e con due partite ancora da giocare. Nella stessa giornata, il Lecce perde lo scontro diretto contro il Monza, venendo agganciato proprio dai lombardi e venendo scavalcato al secondo posto dalla Salernitana, che si porta a +2 dalle rivali per la promozione diretta. Nel penultimo turno i campani si avvicinano ancora di più all'obiettivo, battendo il già promosso Empoli e conservando il +2 sul Monza, che supera il Cosenza, mentre il Lecce viene fermato sul pareggio dalla Reggina e scivola a -4. La stessa giornata decreta anche le retrocessioni di Pescara e Reggiana, che tornano in Serie C rispettivamente a undici e un anno di distanza dall'ultima partecipazione alla terza serie. Gli ultimi verdetti arrivano all'ultima giornata: la Salernitana vince per 3-0 sul campo del Pescara e si guadagna la promozione in Serie A dopo ventidue anni di assenza, mentre il Monza, sconfitto a Brescia per 0-2, deve accontentarsi di un posto nei play-off. A qualificarsi alla fase successiva alla stagione regolare, oltre ai lombardi, sono Lecce, Venezia, Cittadella, Brescia e Chievo. In coda alla classifica, il Cosenza perde per 0-2 contro il Pordenone e retrocede direttamente in Serie C dopo tre anni nella serie cadetta: il distacco di 9 punti dal sedicesimo posto, occupato dall'Ascoli, rende inutile la disputa dei play-out, con i marchigiani che possono festeggiare la permanenza in Serie B grazie ad un buon rendimento nel girone di ritorno.

Nel turno preliminare dei play-off, ad avere la meglio sono il Venezia, che supera il Chievo ai supplementari per 3-2, e il Cittadella, che batte per 1-0 il Brescia. Nelle semifinali, i lagunari hanno la meglio sul Lecce, grazie al risultato aggregato di 2-1, mentre il Cittadella sorprendentemente elimina il favorito Monza, battendolo per 3-0 all'andata e uscendo sconfitto solo per 0-2 al ritorno. Nella finale tutta veneta per la promozione in Serie A, il Venezia vince la gara di andata per 1-0 e pareggia quella di ritorno per 1-1, festeggiando il ritorno in massima serie dopo diciannove anni di assenza.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Ascoli dettagli Ascoli Piceno Stadio Cino e Lillo Del Duca 14º posto in Serie B
Brescia dettagli Brescia Stadio Mario Rigamonti 19º posto in Serie A, retrocessa
Chievo dettagli Verona Stadio Marcantonio Bentegodi 6º posto in Serie B
Cittadella dettagli Cittadella (PD) Stadio Piercesare Tombolato 5º posto in Serie B
Cosenza dettagli Cosenza Stadio San Vito-Gigi Marulla 15º posto in Serie B
Cremonese dettagli Cremona Stadio Giovanni Zini 12º posto in Serie B
Empoli dettagli Empoli (FI) Stadio Carlo Castellani 7º posto in Serie B
Frosinone dettagli Frosinone Stadio Benito Stirpe 8º posto in Serie B
Lecce dettagli Lecce Stadio Via del mare 18º posto in Serie A, retrocessa
L.R. Vicenza dettagli Vicenza Stadio Romeo Menti 1º posto in Serie C/B, promossa
Monza dettagli Monza U-Power Stadium 1º posto in Serie C/A, promossa
Pescara dettagli Pescara Stadio Adriatico-Giovanni Cornacchia 17º posto in Serie B
Pisa dettagli Pisa Stadio Arena Garibaldi-Romeo Anconetani 9º posto in Serie B
Pordenone dettagli Pordenone Stadio Guido Teghil (Lignano Sabbiadoro) 4º posto in Serie B
Reggiana dettagli Reggio Emilia Mapei Stadium - Città del Tricolore 2º posto in Serie C/B, promossa dopo aver vinto i play-off
Reggina dettagli Reggio Calabria Stadio Oreste Granillo 1º posto in Serie C/C, promossa
Salernitana dettagli Salerno Stadio Arechi 10º posto in Serie B
SPAL dettagli Ferrara Stadio Paolo Mazza 20º posto in Serie A, retrocessa
Venezia dettagli Venezia Stadio Pier Luigi Penzo 11º posto in Serie B
Virtus Entella dettagli Chiavari (GE) Stadio comunale di Chiavari 13º posto in Serie B

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Giocatore più presente
(tra parentesi il numero delle presenze)
Capocannoniere
(tra parentesi il numero dei gol segnati)
Ascoli[2][3][4][5] Italia Valerio Bertotto (1ª-9ª)
Italia Delio Rossi (10ª-14ª)
Italia Andrea Sottil (15ª-38ª)
Italia Nicola Leali (35) Bosnia ed Erzegovina Riad Bajić (12)
Brescia[6][7][8][9][10][11][12] Italia Luigi Delneri (1ª-2ª)
Uruguay Diego Luis López (3ª-4ª)
Italia Daniele Gastaldello (5ª)[13]
Uruguay Diego Luis López (6ª-10ª)
Italia Davide Dionigi (11ª-20ª)
Italia Daniele Gastaldello (21ª)
Spagna Josep Clotet Ruiz (22ª-38ª e play-off)
Francia Florian Ayé,
Finlandia Jesse Joronen (37)
Francia Florian Ayé (16)
Chievo Italia Alfredo Aglietti Italia Luca Garritano (38) Italia Luca Garritano (8)
Cittadella Italia Roberto Venturato Italia Mario Gargiulo,
Italia Roberto Ogunseye,
Italia Federico Proia (35)
Italia Mario Gargiulo (8)
Cosenza Italia Roberto Occhiuzzi Italia Wladimiro Falcone (36) Italia Ettore Gliozzi (7)
Cremonese[14][15] Italia Pierpaolo Bisoli (1ª-17ª)
Italia Fabio Pecchia (18ª-38ª)
Italia Daniel Ciofani (37) Italia Daniel Ciofani (11)
Empoli Italia Alessio Dionisi Italia Leonardo Mancuso (37) Italia Leonardo Mancuso (20)
Frosinone[16][17] Italia Alessandro Nesta (1ª-30ª)
Italia Fabio Grosso (31ª-38ª)
Italia Francesco Bardi,
Cipro Grīgorīs Kastanos (34)
Stati Uniti Andrija Novakovich (11)
Lecce Italia Eugenio Corini Brasile Gabriel,
Scozia Liam Henderson (38)
Italia Massimo Coda (22)
L.R. Vicenza Italia Domenico Di Carlo Italia Antonio Cinelli (33) Italia Riccardo Meggiorini (11)
Monza Italia Cristian Brocchi Italia Davide Frattesi (36) Italia Davide Frattesi (8)
Pescara[18][19][20][21] Italia Massimo Oddo (1ª-9ª)
Italia Roberto Breda (10ª-23ª)
Italia Gianluca Grassadonia (24ª-38ª)
Italia Vincenzo Fiorillo (38) Colombia Damir Ceter (5)
Pisa Italia Luca D'Angelo Austria Robert Gucher (37) Italia Michele Marconi (13)
Pordenone[22][23] Italia Attilio Tesser (1ª-29ª)
Italia Maurizio Domizzi (30ª)[13]
Italia Attilio Tesser (31ª)
Italia Maurizio Domizzi (32ª-38ª)
Italia Patrick Ciurria (36) Italia Davide Diaw (10)
Reggiana Italia Massimiliano Alvini Italia Igor Radrezza (36) Italia Simone Mazzocchi (7)
Reggina[24][25] Italia Domenico Toscano (1ª-12ª)
Italia Marco Baroni (13ª-38ª)
Italia Nicolò Bianchi (37) Italia Michael Folorunsho,
Italia Adriano Montalto (6)
Salernitana Italia Fabrizio Castori Italia Gennaro Tutino (36) Italia Gennaro Tutino (13)
SPAL[26][27] Italia Pasquale Marino (1ª-29ª)
Italia Massimo Rastelli (30ª-38ª)
Serbia Nenad Tomović (34) Italia Mattia Valoti (11)
Venezia Italia Paolo Zanetti Italia Pietro Ceccaroni,
Italia Luca Fiordilino (37)
Italia Francesco Forte (14)
Virtus Entella[28][29][30] Italia Bruno Tedino (1ª-8ª)
Italia Vincenzo Vivarini (9ª-33ª)
Italia Gennaro Volpe (34ª-38ª)
Italia Matteo Brunori (31) Italia Matteo Mancosu (6)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Empoli 73 38 19 16 3 68 35 +33
1uparrow green.svg 2. Salernitana 69 38 19 12 7 46 34 +12
Noatunloopsong (nuvola).svg 3. Monza 64 38 17 13 8 51 33 +18
Noatunloopsong (nuvola).svg 4. Lecce 62 38 16 14 8 68 47 +21
Noatunloopsong (nuvola).svg 5. Venezia 59 38 15 14 9 53 39 +14
Noatunloopsong (nuvola).svg 6. Cittadella 57 38 15 12 11 48 35 +13
Noatunloopsong (nuvola).svg 7. Brescia 56 38 15 11 12 61 53 +8
Noatunloopsong (nuvola).svg 8. Chievo 56 38 14 14 10 50 37 +13
9. SPAL 56 38 14 14 10 44 42 +2
10. Frosinone 50 38 12 14 12 38 42 -4
11. Reggina 50 38 12 14 12 42 45 -3
12. L.R. Vicenza 48 38 11 15 12 48 53 -5
13. Cremonese 48 38 12 12 14 46 44 +2
14. Pisa 48 38 11 15 12 54 59 -5
15. Pordenone 45 38 10 15 13 40 39 +1
16. Ascoli[31] 44 38 11 11 16 37 48 -11
1downarrow red.svg 17. Cosenza[31] 35 38 6 17 15 29 47 -18
1downarrow red.svg 18. Reggiana 34 38 9 7 22 31 57 -26
1downarrow red.svg 19. Pescara 32 38 7 11 20 29 60 -31
1downarrow red.svg 20. Virtus Entella 23 38 4 11 23 30 64 -34
Legenda:
      Promossi in Serie A 2021-2022.
Noatunloopsong (nuvola).svg  Ammessi ai play-off.
      Retrocessi in Serie C 2021-2022.
Regolamento:
Tre punti per la vittoria, uno per il pareggio, zero per la sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti.
  • Differenza reti negli scontri diretti.
  • Differenza reti generale.
  • Reti realizzate in generale.
  • Sorteggio.

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Empoli Football Club 2020-2021.
Formazione tipo (4-3-1-2) Giocatori (presenze)
Italia Alberto Brignoli (33)
Italia Riccardo Fiamozzi (26)
Italia Simone Romagnoli (31)
Grecia Dīmītrīs Nikolaou (29)
Serbia Aleksa Terzić (21)
Italia Samuele Ricci (33)
Slovenia Leo Štulac (36)
Svizzera Nicolas Haas (34)
Albania Nedim Bajrami (36)
Italia Andrea La Mantia (34)
Italia Leonardo Mancuso (37)
Allenatore: Italia Alessio Dionisi
Altri giocatori: Stefano Moreo (31), Marco Olivieri (29), Ryder Matos (28), Szymon Żurkowski (25), Nicolò Casale (24), Fabiano Parisi (20), Samuele Damiani (19), Filippo Bandinelli (18), Giovanni Crociata (12), Stefano Sabelli (12), Andrea Cambiaso (7), Roberto Pirrello (6), Jacopo Furlan (5), Mattia Viti (2), Tommaso Fantacci (1), Kevin Piscopo (1).

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ogni riga indica i risultati casalinghi della squadra segnata a inizio della riga, contro le squadre segnate colonna per colonna (che invece avranno giocato l'incontro in trasferta). Al contrario, leggendo la colonna di una squadra si avranno i risultati ottenuti dalla stessa in trasferta, contro le squadre segnate in ogni riga, che invece avranno giocato l'incontro in casa.

ASC BRE CHI CIT COS CRE EMP FRO LEC LRV MON PES PIS POR REG RGI SAL SPA VEN VET
Ascoli –––– 2-1 0-0 2-0 0-3 0-0 2-0 1-1 1-2 2-1 1-0 0-2 0-2 0-1 2-1 2-1 0-2 2-0 1-1 1-1
Brescia 1-1 –––– 1-0 3-3 2-0 1-2 1-3 1-2 3-0 0-3 0-1 1-1 4-3 4-1 3-1 1-0 3-1 3-1 2-2 2-2
Chievo 3-0 1-0 –––– 2-1 2-0 1-1 1-1 0-0 1-2 1-2 0-1 3-1 2-0 3-0 1-0 3-0 1-2 1-1 1-1 2-1
Cittadella 1-0 3-0 1-0 –––– 1-1 1-1 2-2 1-0 2-2 3-0 1-2 0-1 2-0 2-0 0-3 1-1 0-0 2-0 1-1 1-0
Cosenza 2-1 1-2 1-0 1-1 –––– 0-1 0-2 1-2 1-1 1-1 0-3 3-0 1-1 0-0 0-1 2-2 0-1 1-1 0-0 0-0
Cremonese 3-3 2-2 0-2 0-2 1-0 –––– 2-2 4-0 1-2 0-1 0-2 3-0 2-1 2-1 3-0 1-1 0-1 1-1 0-0 2-1
Empoli 1-1 4-2 2-2 1-1 4-0 1-0 –––– 3-1 2-1 2-2 0-0 2-2 3-1 1-0 0-0 3-0 5-0 2-1 1-1 1-0
Frosinone 1-0 0-1 3-2 1-1 0-2 1-0 0-2 –––– 0-3 1-1 2-2 0-0 3-1 1-1 0-0 1-1 0-0 1-2 1-2 0-0
Lecce 1-2 2-2 4-2 1-3 3-1 2-2 2-2 2-2 –––– 2-1 0-0 3-1 0-3 0-0 7-1 2-2 2-0 1-2 2-2 0-0
L.R. Vicenza 2-1 0-3 1-1 1-0 1-1 3-1 0-2 0-0 1-2 –––– 1-2 1-0 4-4 1-1 2-1 1-1 1-1 2-2 0-0 0-1
Monza 2-0 0-2 1-2 0-0 2-2 2-1 1-1 2-0 1-0 1-1 –––– 1-1 0-2 2-0 2-0 1-0 3-0 0-0 1-4 5-0
Pescara 2-3 1-1 0-0 3-1 0-0 0-2 1-2 0-2 1-1 2-3 3-2 –––– 3-1 0-2 1-0 0-2 0-3 0-1 0-2 1-1
Pisa 2-1 1-0 2-2 1-4 3-0 1-1 1-1 0-0 0-1 2-2 1-1 0-0 –––– 1-0 1-0 0-0 2-2 3-0 2-2 3-2
Pordenone 1-1 1-1 1-1 0-1 2-0 1-2 0-0 2-0 1-1 1-2 1-1 0-0 2-2 –––– 3-0 2-2 1-2 3-3 2-0 3-0
Reggiana 1-0 2-2 0-1 0-2 1-1 1-1 0-1 1-2 0-4 2-1 3-0 0-1 2-2 1-0 –––– 0-1 0-0 1-2 2-1 2-1
Reggina 2-2 2-1 1-1 1-3 0-0 1-0 0-3 0-4 0-1 3-0 1-0 3-1 1-2 1-0 2-1 –––– 0-0 0-1 1-2 1-0
Salernitana 1-0 1-0 1-1 1-0 0-0 2-1 2-0 1-0 1-1 1-1 1-3 2-0 4-1 0-2 3-0 1-1 –––– 0-0 2-1 2-1
SPAL 1-2 2-3 0-0 1-0 1-1 1-0 1-1 0-1 1-0 3-2 1-1 2-0 4-0 1-3 2-0 1-4 2-0 –––– 1-1 0-0
Venezia 2-1 0-1 3-1 1-0 3-0 3-1 2-0 0-2 2-3 1-0 0-2 4-0 1-1 0-0 2-1 0-2 1-2 0-0 –––– 3-2
Virtus Entella 0-0 1-1 1-3 1-0 1-2 0-2 2-5 2-3 1-5 1-2 1-1 3-0 2-1 0-1 0-2 1-1 0-3 0-1 0-2 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario è stato sorteggiato il 9 settembre 2020 a Pisa.[32]

andata (1ª) 1ª giornata ritorno (20ª)
26 set. 1-1 Brescia-Ascoli 1-2 30 gen.
0-0 Cosenza-Virtus Entella 2-1
27 set. 0-2 Cremonese-Cittadella 1-1 31 gen.
26 set. 0-2 Frosinone-Empoli 1-3 30 gen.
0-0 Lecce-Pordenone 1-1
25 set. 0-0 Monza-SPAL 1-1 31 gen.
26 set. 0-0 Pescara-Chievo 1-3
27 set. 2-2 Reggiana-Pisa 0-1 30 gen.
26 set. 1-1 Salernitana-Reggina 0-0 1º feb.
1-0 Venezia-L.R. Vicenza 0-0 29 gen.
andata (2ª) 2ª giornata ritorno (21ª)
3 ott. 0-2 Ascoli-Lecce 2-1 5 feb.
1-2 Chievo-Salernitana 1-1 6 feb.
4 ott. 3-0 Cittadella-Brescia 3-3
3 ott. 0-0 Empoli-Monza 1-1
1-1 L.R. Vicenza-Pordenone 2-1
4 ott. 1-1 Pisa-Cremonese 1-2
3 ott. 3-1 Reggina-Pescara 2-0
1-1 SPAL-Cosenza 1-1
0-2 Venezia-Frosinone 2-1
0-2 Virtus Entella-Reggiana 1-2 7 feb.


andata (3ª) 3ª giornata ritorno (22ª)
16 ott. 3-0 Brescia-Lecce 2-2 9 feb.
17 ott. 1-1 Cosenza-Cittadella 1-1
0-0 Cremonese-Venezia 1-3
1-0 Frosinone-Ascoli 1-1
2 dic. 1-1 Monza-L.R. Vicenza 2-1
17 ott. 1-2 Pescara-Empoli 2-2
3-3 Pordenone-SPAL 3-1
0-1 Reggiana-Chievo 0-1 10 feb.
4-1 Salernitana-Pisa 2-2 9 feb.
1-1 Virtus Entella-Reggina 0-1 10 feb.
andata (4ª) 4ª giornata ritorno (23ª)
20 ott. 2-1 Ascoli-Reggiana 0-1 14 feb.
1-0 Chievo-Brescia 0-1
2-0 Cittadella-Pordenone 1-0 13 feb.
2-1 Empoli-SPAL 1-1
0-0 Frosinone-Virtus Entella 3-2 14 feb.
1-1 L.R. Vicenza-Salernitana 1-1 13 feb.
21 ott. 2-2 Lecce-Cremonese 2-1
20 ott. 1-1 Pisa-Monza 2-0 12 feb.
0-0 Reggina-Cosenza 2-2 15 feb.
4-0 Venezia-Pescara 2-0 13 feb.


andata (5ª) 5ª giornata ritorno (24ª)
25 ott. 1-1 Cosenza-Lecce 1-3 21 feb.
8 dic. 2-2 Cremonese-Brescia 2-1 20 feb.
23 ott. 3-1 Empoli-Pisa 1-1
24 ott. 1-2 Monza-Chievo 1-0
0-2 Pescara-Frosinone 0-0 19 feb.
2-2 Pordenone-Reggina 0-1 21 feb.
9 gen. 0-2 Reggiana-Cittadella 3-0 20 feb.
24 ott. 1-0 Salernitana-Ascoli 2-0
3-2 SPAL-L.R. Vicenza 2-2
14 nov. 0-2 Virtus Entella-Venezia 2-3
andata (6ª) 6ª giornata ritorno (25ª)
31 ott. 0-1 Ascoli-Pordenone 1-1 27 feb.
2-2 Brescia-Virtus Entella 1-1
2-0 Chievo-Cosenza 0-1
1-2 Cittadella-Monza 0-0
1º nov. 1-0 Frosinone-Cremonese 0-4
31 ott. 4-4 L.R. Vicenza-Pisa 2-2
2 nov. 3-1 Lecce-Pescara 1-1
1º nov. 0-1 Reggina-SPAL 4-1
31 ott. 3-0 [33]Salernitana-Reggiana 0-0 26 feb.
2-0 [34]Venezia-Empoli 1-1


andata (7ª) 7ª giornata ritorno (26ª)
7 nov. 1-2 Cosenza-Brescia 0-2 2 mar.
0-1 Cremonese-L.R. Vicenza 1-3
3-0 Empoli-Reggina 3-0
2-0 Monza-Frosinone 2-2
8 nov. 3-1 Pescara-Cittadella 1-0
8 dic. 2-1 Pisa-Ascoli 2-0
7 nov. 1-1 Pordenone-Chievo 0-3
8 nov. 2-1 Reggiana-Venezia 1-2 1º mar.
6 nov. 2-0 SPAL-Salernitana 0-0 2 mar.
8 nov. 1-5 Virtus Entella-Lecce 0-0
andata (8ª) 8ª giornata ritorno (27ª)
22 nov. 1-1 Ascoli-Virtus Entella 0-0 6 mar.
21 nov. 2-2 Brescia-Venezia 1-0
2-2 Cittadella-Empoli 1-1 7 mar.
20 nov. 0-2 Frosinone-Cosenza 2-1 6 mar.
19 gen. 1-1 L.R. Vicenza-Chievo 2-1 8 mar.
21 nov. 7-1 Lecce-Reggiana 4-0 7 mar.
1-1 Pordenone-Monza 0-2 6 mar.
22 nov. 1-2 Reggina-Pisa 0-0
23 nov. 2-1 Salernitana-Cremonese 1-0
21 nov. 2-0 SPAL-Pescara 1-0


andata (9ª) 9ª giornata ritorno (28ª)
28 nov. 1-2 Brescia-Frosinone 1-0 13 mar.
27 nov. 1-2 Chievo-Lecce 2-4
29 nov. 0-1 Cosenza-Salernitana 0-0
28 nov. 2-2 Empoli-L.R. Vicenza 2-0
1-0 Monza-Reggina 0-1
0-2 Pescara-Pordenone 0-0
1-4 Pisa-Cittadella 0-2 12 mar.
29 nov. 1-1 Reggiana-Cremonese 0-3 13 mar.
28 nov. 2-1 Venezia-Ascoli 1-1
30 nov. 0-1 Virtus Entella-SPAL 0-0 12 mar.
andata (10ª) 10ª giornata ritorno (29ª)
4 dic. 0-2 Ascoli-Pescara 3-2 16 mar.
5 dic. 2-1 Cremonese-Virtus Entella 2-0
3-2 Frosinone-Chievo 0-0
6 dic. 1-1 L.R. Vicenza-Cosenza 1-1
5 dic. 2-2 Lecce-Venezia 3-2
7 dic. 0-0 Pordenone-Empoli 0-1
6 dic. 3-0 Reggiana-Monza 0-2
5 dic. 2-1 Reggina-Brescia 0-1
1-0 Salernitana-Cittadella 0-0
4-0 SPAL-Pisa 0-3 15 mar.


andata (11ª) 11ª giornata ritorno (30ª)
12 dic. 3-1 Brescia-Salernitana 0-1 21 mar.
11 dic. 3-0 Chievo-Reggina 1-1
12 dic. 2-0 Cittadella-SPAL 0-1 20 mar.
0-1 Cosenza-Reggiana 1-1
3-3 Cremonese-Ascoli 0-0 19 mar.
2-2 Lecce-Frosinone 3-0 20 mar.
2-3 Pescara-L.R. Vicenza 0-1
1-0 Pisa-Pordenone 2-2 24 apr.
11 dic. 0-2 Venezia-Monza 4-1 20 mar.
12 dic. 2-5 Virtus Entella-Empoli 0-1
andata (12ª) 12ª giornata ritorno (31ª)
15 dic. 0-3 Ascoli-Cosenza 1-2 2 apr.
3-0 Cittadella-L.R. Vicenza 0-1
1-0 Empoli-Cremonese 2-2 13 apr.
5-0 Monza-Virtus Entella 1-1 2 apr.
0-0 Pisa-Pescara 1-3
1-1 Pordenone-Brescia 1-4
1-2 Reggiana-Frosinone 0-0
14 dic. 1-2 Reggina-Venezia 2-0
15 dic. 1-1 Salernitana-Lecce 0-2
0-0 SPAL-Chievo 1-1


andata (13ª) 13ª giornata ritorno (32ª)
19 dic. 3-1 Brescia-Reggiana 2-2 5 apr.
1-1 Chievo-Empoli 2-2 27 apr.
1-0 Cremonese-Cosenza 1-0 5 apr.
18 dic. 0-0 Frosinone-Salernitana 0-1
19 dic. 2-1 L.R. Vicenza-Ascoli 1-2
0-3 Lecce-Pisa 1-0
3-2 Pescara-Monza 1-1
1-3 Reggina-Cittadella 1-1
0-0 Venezia-SPAL 1-1
18 dic. 0-1 Virtus Entella-Pordenone 0-3
andata (14ª) 14ª giornata ritorno (33ª)
22 dic. 1-0 Cittadella-Frosinone 1-1 10 apr.
0-0 Cosenza-Venezia 0-3 11 apr.
0-0 Empoli-Reggiana 1-0 9 apr.
1-1 L.R. Vicenza-Reggina 0-3 11 apr.
2-0 Monza-Ascoli 0-1 10 apr.
1-1 Pescara-Brescia 1-1
2-2 Pisa-Chievo 0-2 12 apr.
1-2 Pordenone-Cremonese 1-2 10 apr.
21 dic. 2-1 Salernitana-Virtus Entella 3-0
22 dic. 1-0 SPAL-Lecce 2-1


andata (15ª) 15ª giornata ritorno (34ª)
27 dic. 2-0 Ascoli-SPAL 2-1 16 apr.
1-3 Brescia-Empoli 2-4 17 apr.
27 gen. 2-1 Chievo-Cittadella 0-1
27 dic. 1-1 Cosenza-Pisa 0-3
0-2 Cremonese-Monza 1-2
1-1 Frosinone-Pordenone 0-2
2-1 Lecce-L.R. Vicenza 2-1
0-1 Reggiana-Reggina 1-2
1-2 Venezia-Salernitana 1-2
3-0 Virtus Entella-Pescara 1-1 27 apr.
andata (16ª) 16ª giornata ritorno (35ª)
30 dic. 1-1 Chievo-Venezia 1-3 1º mag.
2-2 Cittadella-Lecce 3-1
1-1 Empoli-Ascoli 0-2
0-1 L.R. Vicenza-Virtus Entella 2-1
3-0 Monza-Salernitana 3-1
0-0 Pescara-Cosenza 0-3
2 feb. 0-0 Pisa-Frosinone 1-3
30 dic. 3-0 Pordenone-Reggiana 0-1
1-0 Reggina-Cremonese 1-1
2-3 SPAL-Brescia 1-3


andata (17ª) 17ª giornata ritorno (36ª)
4 gen. 2-1 Ascoli-Reggina 2-2 4 mag.
0-3 Brescia-L.R. Vicenza 3-0
0-2 Cosenza-Empoli 0-4
0-2 Cremonese-Chievo 1-1
1-2 Frosinone-SPAL 1-0
0-0 Lecce-Monza 0-1
0-1 Reggiana-Pescara 0-1
0-2 Salernitana-Pordenone 2-1
1-1 Venezia-Pisa 2-2
1-0 Virtus Entella-Cittadella 0-1
andata (18ª) 18ª giornata ritorno (37ª)
15 gen. 2-1 Chievo-Virtus Entella 3-1 7 mag.
16 gen. 1-0 Cittadella-Ascoli 0-2
17 gen. 5-0 Empoli-Salernitana 0-2
15 gen. 0-0 L.R. Vicenza-Frosinone 1-1
16 gen. 2-2 Monza-Cosenza 3-0
17 gen. 0-2 Pescara-Cremonese 0-3
16 gen. 1-0 Pisa-Brescia 3-4
2-0 Pordenone-Venezia 0-0
0-1 Reggina-Lecce 2-2
18 gen. 2-0 SPAL-Reggiana 2-1


andata (19ª) 19ª giornata ritorno (38ª)
23 gen. 0-0 Ascoli-Chievo 0-3 10 mag.
25 gen. 0-1 Brescia-Monza 2-0
23 gen. 0-0 Cosenza-Pordenone 0-2
24 gen. 1-1 Cremonese-SPAL 0-1
23 gen. 1-1 Frosinone-Reggina 4-0
24 gen. 2-2 Lecce-Empoli 1-2
23 gen. 2-1 Reggiana-L.R. Vicenza 1-2
2-0 Salernitana-Pescara 3-0
1-0 Venezia-Cittadella 1-1
22 gen. 2-1 Virtus Entella-Pisa 2-3

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Il terzo e ultimo posto utile alla promozione in Serie A è assegnato tramite play-off a sei (strutturati attraverso un turno preliminare, semifinali e finale) a cui accedono le formazioni classificate dalla terza all'ottava posizione della graduatoria: la quinta affronta l'ottava e la vincitrice gioca poi contro la quarta; la sesta incontra la settima e la vincitrice sfida la terza. Le due vincenti disputano infine la finale per la promozione. Il regolamento dei play-off stabilisce quanto segue:[35]

  • I turni preliminari tra quinta e ottava e tra sesta e settima prevedono una partita unica sul campo della meglio piazzata nella stagione regolare. Nel caso di pareggio al termine dei tempi regolamentari, si disputano i supplementari. Se persiste la parità, passa il turno la squadra meglio classificata nella stagione regolare, senza effettuare i calci di rigore.
  • Le semifinali prevedono una gara di andata in casa delle squadre che hanno disputato il turno preliminare e una di ritorno in casa della terza e della quarta classificata nella stagione regolare. In caso di parità nel risultato aggregato, passa in finale la squadra meglio classificata nella stagione regolare, senza la disputa dei supplementari e tantomeno dei calci di rigore.
  • La finale si disputa tra le vincenti delle semifinali con gare di andata e ritorno, quest'ultima in casa della meglio classificata in campionato. In caso di parità, viene promossa in Serie A la squadra meglio classificata nella stagione regolare, senza la disputa dei supplementari e tantomeno dei calci di rigore. Nel caso in cui le due finaliste avessero terminato la stagione regolare a pari punti, la gara di ritorno prevederebbe i tempi supplementari ed eventuali calci di rigore. Dai play-off è prevista l'introduzione del VAR.

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Turno preliminare   Semifinali   Finale
                                 
    6  Cittadella 3 0 3  
6  Cittadella 1     3  Monza 0 2 2    
7  Brescia 0       6  Cittadella 0 1 1
    5  Venezia 1 1 2
    5  Venezia 1 1 2
5  Venezia (dts) 3     4  Lecce 0 1 1  
8  Chievo 2  

Turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Cittadella 1-0 Brescia Cittadella, 13 maggio 2021
Venezia 3-2 (dts) Chievo Venezia, 13 maggio 2021

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Cittadella 3-0 Monza Cittadella, 17 maggio 2021
Monza 2-0 Cittadella Monza, 20 maggio 2021
Venezia 1-0 Lecce Venezia, 17 maggio 2021
Lecce 1-1 Venezia Lecce, 20 maggio 2021

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Cittadella 0-1 Venezia Cittadella, 23 maggio 2021
Venezia 1-1 Cittadella Venezia, 27 maggio 2021

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Il play-out per la retrocessione in Serie C non si è disputato in quanto il distacco in graduatoria tra il Cosenza, diciassettesimo classificato, e l'Ascoli, sedicesimo classificato, è superiore a quattro punti.[36] Pertanto la squadra calabrese è retrocessa direttamente in Serie C.[37]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
CitEmpSalEmpSalernitanaEmpoliSalernitanaEmpoli
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª 35ª 36ª 37ª 38ª
Ascoli 1 1 1 4 4 4 4* 5 5 5 6 6 6 6 9 10 13 13 14 17 20 21 21 21 22 22 23 24 27 28 28 31 34 37 40 41 44 44
Brescia 1 1 4 4 4* 5 8 9 9 9 13* 14 17 18 18 21 21 21 21 21 22 23 26 26 27 30 33 36 39 39 42 43 44 44 47 50 53 56
Chievo 1 1 4 7 10 13 14 14* 14 14 17 18 19 20 20* 21 24 27 29* 35* 36 39 39 39 39 42 42 42 43 44 45 45* 48 49* 49 50 53 56
Cittadella 3 6 7 10 10* 10 10 11 14 14 17 20 23 26 26* 27 27 33* 33 34 35 36 39 39 40 40 41 44 45 45 45 46 47 50 53 56 56 57
Cosenza 1 2 3 4 5 5 5 8 8 9 9 12 12 13 14 15 15 16 17 20 21 22 23 23 26 26 26 27 28 29 32 32 32 32 35 35 35 35
Cremonese 0 1 2 3 3* 3 3 3 4 7 9* 9 12 15 15 15 15 18 19 20 23 23 23 26 29 29 29 32 35 36 36* 39 43* 43 44 45 48 48
Empoli 3 4 7 10 13 13 16 17 18 19 22 25 26 27 30 31 34 37 38 41 42 43 44 45 46 49 50 53 56 59 59* 59* 63* 67* 67 70 70 73
Frosinone 0 3 6 7 10 13 13 13 16 19 20 23 24 24 25 25* 25 26 27 27 28* 29 32 33 33 34 37 37 38 38 39 39 40 40 43 46 47 50
Lecce 1 4 4 5 6 9 12 15 18 19 20 21 21 21 24 25 26 29 30 31 31 32 35 38 39 40 43 46 49 52 55 58 58 61 61 61 62 62
L.R. Vicenza 0 1 1* 2 2 3 6 6* 7 8 12* 12 15 16 16 16 19 20 21* 22 25 25 26 27 28 31 34 34 35 38 41 41 41 41 44 44 45 48
Monza 1 2 2* 3 3 6 9 10 13 14* 17 20 20 23 26 29 30 31 34 35 36 39 39 42 43 44 47 47 50 50 51 52 52 55 58 61 64 64
Pescara 1 1 1 1 1 1 4 4 4 7 7 8 11 12 12 13 16 16 16 16 16 17 17 18 19 22 22 23 23 23 26 27 28 29* 29 32 32 32
Pisa 1 2 2 3 3 4 4* 7 7 7 13* 14 17 18 19 19* 20 23 23 26 27* 28 31 32 33 36 37 37 40 40* 40 40 40 44* 44 45 45 48
Pordenone 1 2 3 3 4 7 8 9 12 13 13 14 17 17 18 21 24 27 28 29 29 32 32 32 33 33 33 34 34 34* 34 37 37 41* 41 41 42 45
Reggiana 1 4 4 4 4* 4 7 7 8 11 14 14 14 15 15 15 15 15 18 18 21 21 24 27 28 28 28 28 28 29 30 31 31 31 34 34 34 34
Reggina 1 4 5 6 7 7 7 7 7 10 10 10 10 11 14 17 17 17 18 19 22 25 26 29 32 32 33 36 36 37 40 41 44 47 48 49 50 50
Salernitana 1 4 7 8 11 14 14 17 20 23 23 24 25 28 31 31 31 31 34 35 36 37 38 41 42 43 46 47 48 51 51 54 57 60 60 63 66 69
SPAL 1 2 3 3 6 9 12 15 18 21 21 22 23 26 26 26 29 32 33 34 35 35 36 37 37 38 41 42 42 45 46 47 50 50 50 50 53 56
Venezia 3 3 4 7 7* 10 10 14* 17 18 18 21 22 23 23 24 25 25 28 29 32 35 38 41 42 45 45 46 46 49 49 50 53 53 56 57 58 59
Virtus Entella 1 1 2 3 3* 4 4 5 5 5 5 5 5 5 8 11 14 14 17 17 17 17 17 17 18 19 20 21 21 21 22 22 22 23* 23 23 23 23

NOTA: l'asterisco indica che l'incontro è stato rinviato o sospeso ed è presente sia in corrispondenza del turno rinviato sia in corrispondenza del turno immediatamente successivo al recupero: serve a segnalare che, nella stessa giornata successiva al recupero, la formazione vincente dispone di un punteggio maggiore. L'asterisco non compare con la squadra che esce sconfitta dal recupero (né in corrispondenza del rinvio, né per il recupero stesso), invece è da usare con entrambe le squadre se il recupero termina con un pareggio.

Classifiche di rendimento[modifica | modifica wikitesto]

Rendimento andata-ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Andata Ritorno
Empoli 38 Empoli 35
Monza 34 Salernitana 35
Salernitana 34 Brescia 35
Cittadella 33 Reggina 32
SPAL 33 Lecce 32
Chievo 32 Venezia 31
Lecce 30 Monza 30
Pordenone 28 Ascoli 30
Venezia 28 Cremonese 29
Frosinone 28 L.R. Vicenza 27
Pisa 24 Frosinone 25
L.R. Vicenza 21 Chievo 24
Brescia 21 Cittadella 24
Cremonese 19 Pisa 24
Reggina 18 SPAL 23
Reggiana 18 Cosenza 18
Cosenza 17 Pordenone 17
Virtus Entella 17 Reggiana 16
Pescara 16 Pescara 16
Ascoli 14 Virtus Entella 6
Rendimento casa-trasferta[modifica | modifica wikitesto]
Casa Trasferta
Empoli 41 Lecce 35
Salernitana 39 Empoli 32
Chievo 35 Monza 31
Cittadella 34 Salernitana 30
Monza 33 Venezia 29
Brescia 32 Frosinone 29
Pisa 31 SPAL 26
Venezia 30 L.R. Vicenza 25
SPAL 30 Brescia 24
Ascoli 29 Cittadella 23
Reggina 28 Reggina 22
Cremonese 27 Cremonese 21
Lecce 27 Chievo 21
Pordenone 25 Pordenone 20
Reggiana 23 Cosenza 17
L.R. Vicenza 23 Pisa 17
Frosinone 21 Pescara 15
Cosenza 18 Ascoli 15
Pescara 17 Reggiana 11
Virtus Entella 13 Virtus Entella 10

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Empoli e Salernitana (19)
  • Maggior numero di pareggi: Cosenza (17)
  • Maggior numero di sconfitte: Virtus Entella (23)
  • Minor numero di vittorie: Virtus Entella (4)
  • Minor numero di pareggi: Reggiana (7)
  • Minor numero di sconfitte: Empoli (3)
  • Miglior attacco: Empoli e Lecce (68 gol fatti)
  • Peggior attacco: Cosenza e Pescara (29 gol fatti)
  • Miglior difesa: Monza (33 gol subìti)
  • Peggior difesa: Virtus Entella (64 gol subìti)
  • Miglior differenza reti: Empoli (+33)
  • Peggior differenza reti: Virtus Entella (-34)
  • Miglior serie positiva: Empoli (28, 7ª-34ª giornata)
  • Peggior serie negativa: Virtus Entella (6, 9ª-14ª giornata)
  • Maggior numero di vittorie consecutive: SPAL (6, 5ª-10ª giornata) e Lecce (6, 27ª-32ª giornata)

Partite

  • Partita con più gol: L.R. Vicenza-Pisa 4-4 e Lecce-Reggiana 7-1 (8)
  • Pareggio con più gol: L.R. Vicenza-Pisa 4-4 (8)
  • Maggior scarto di gol: Lecce-Reggiana 7-1 (6)
  • Maggior numero di reti in una giornata: 35 (11ª giornata)
  • Minor numero di reti in una giornata: 13 (1ª giornata)
  • Maggior numero di espulsioni in una giornata: 8 (9ª giornata)
  • Maggior numero di pareggi in una giornata: 7 (1ª e 25ª giornata)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Rigori Giocatore Squadra
22 3 Italia Massimo Coda Lecce
20 1 Italia Leonardo Mancuso Empoli
16 Francia Florian Ayé Brescia
14 2 Italia Francesco Forte Venezia
13 3 Italia Michele Marconi Pisa
13 3 Italia Gennaro Tutino Salernitana
12 Bosnia ed Erzegovina Riad Bajić Ascoli
11 Italia Andrea La Mantia Empoli
11 Italia Riccardo Meggiorini L.R. Vicenza
11 1 Stati Uniti Andrija Novakovich Frosinone
11 3 Italia Daniel Ciofani Cremonese
11 3 Italia Davide Diaw Pordenone (10), Monza (1)
11 3 Italia Mattia Valoti SPAL

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comunicato ufficiale n. 1 del 9 settembre 2020 (PDF), su legaseriebcontent.s3.eu-west-1.amazonaws.com, 9 settembre 2020.
  2. ^ Esonerato Mister Bertotto, su ascolicalcio1898.it, 29 novembre 2020.
  3. ^ Delio Rossi nuovo allenatore dell’Ascoli Calcio., su ascolicalcio1898.it, 29 novembre 2020.
  4. ^ Esonero per Delio Rossi e il suo staff., su ascolicalcio1898.it, 22 dicembre 2020.
  5. ^ Andrea Sottil è il nuovo allenatore dell’Ascoli., su ascolicalcio1898.it, 23 dicembre 2020.
  6. ^ Luigi Delneri non è più il tecnico del Brescia, su bresciacalcio.it, 6 ottobre 2020.
  7. ^ Diego López è il nuovo allenatore delle Rondinelle, su bresciacalcio.it, 6 ottobre 2020.
  8. ^ Diego López non è più l’allenatore del Brescia, su bresciacalcio.it, 7 dicembre 2020.
  9. ^ Prima Squadra affidata a Daniele Gastaldello, su bresciacalcio.it, 7 dicembre 2020.
  10. ^ Davide Dionigi è il nuovo allenatore del Brescia, su bresciacalcio.it, 9 dicembre 2020.
  11. ^ Davide Dionigi non è più l'allenatore del Brescia, su bresciacalcio.it, 4 febbraio 2021.
  12. ^ Pep Clotet è il nuovo allenatore del Brescia, su bresciacalcio.it, 5 febbraio 2021.
  13. ^ a b Recupero
  14. ^ Bisoli sollevato dalla guida tecnica della prima squadra, su uscremonese.it, 7 gennaio 2021.
  15. ^ Pecchia nuovo allenatore della Cremonese, su uscremonese.it, 7 gennaio 2021.
  16. ^ ALESSANDRO NESTA SOLLEVATO DALL’INCARICO, su frosinonecalcio.com, 22 marzo 2021.
  17. ^ COMUNICATO UFFICIALE, su frosinonecalcio.com, 23 marzo 2021.
  18. ^ Esonerato Massimo Oddo, su pescaracalcio.com, 29 novembre 2020.
  19. ^ Roberto Breda è il nuovo allenatore #BiancAzzurro, su pescaracalcio.com, 29 novembre 2020.
  20. ^ Roberto Breda saluta il Pescara, su pescaracalcio.com, 14 febbraio 2021.
  21. ^ Gianluca Grassadonia è il nuovo allenatore del Pescara, su pescaracalcio.com, 14 febbraio 2021.
  22. ^ COMUNICAZIONE CONDUZIONE TECNICA, su pordenonecalcio.com, 3 aprile 2021.
  23. ^ MAURIZIO DOMIZZI NUOVO ALLENATORE DEL PORDENONE CALCIO, su pordenonecalcio.com, 3 aprile 2021.
  24. ^ Comunicato stampa, su reggina1914.it, 14 dicembre 2020.
  25. ^ Marco Baroni è il nuovo allenatore, su reggina1914.it, 15 dicembre 2020.
  26. ^ PASQUALE MARINO SOLLEVATO DALL’INCARICO DI RESPONSABILE DELLA PRIMA SQUADRA SPAL, su spalferrara.it, 16 marzo 2021.
  27. ^ MASSIMO RASTELLI NUOVO RESPONSABILE DELLA PRIMA SQUADRA SPAL, su spalferrara.it, 16 marzo 2021.
  28. ^ Ufficiale: Bruno Tedino sollevato dall'incarico, su entella.it, 23 novembre 2020.
  29. ^ Ufficiale, Vincenzo Vivarini è il nuovo allenatore dell’Entella, su entella.it, 25 novembre 2020.
  30. ^ Ufficiale, Vincenzo Vivarini sollevato dall’incarico. Prima squadra affidata a Gennaro Volpe, su entella.it, 12 aprile 2021.
  31. ^ a b I play-out non si sono disputati a causa del distacco superiore a 4 punti tra la sedicesima e la diciassettesima classificata.
  32. ^ E’ nata la Serie BKT 2020/2021, su legab.it, 9 settembre 2020.
  33. ^ Gara prevista per il 31 ottobre 2020, non disputata e vinta per 3-0 a tavolino dalla Salernitana causa mancata presentazione della Reggiana. cfr: Comunicato ufficiale n. 74 del 19 novembre 2020 (PDF), su legaseriebcontent.s3.eu-west-1.amazonaws.com, 19 novembre 2020.
  34. ^ Gara iniziata il 31 ottobre 2020 e sospesa per nebbia al 61' sul risultato di 2-0. cfr: Comunicato ufficiale n. 57 del 31 ottobre 2020 (PDF), su legaseriebcontent.s3.eu-west-1.amazonaws.com, 31 ottobre 2020.
  35. ^ COMUNICATO UFFICIALE N. 22/A (PDF), su figc.it, 20 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2018).
  36. ^ Serie B, i verdetti dopo l'ultima giornata: Spal fuori dai playoff, Pordenone si salva, su sport.sky.it, 10 maggio 2021. URL consultato il 27 maggio 2021.
  37. ^ IL COSENZA VIENE BATTUTO DAL PORDENONE E RETROCEDE IN C, su ilcosenza.it, 10 maggio 2021. URL consultato il 27 maggio 2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio