Stadio Arechi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 40°38′43″N 14°49′26″E / 40.645278°N 14.823889°E40.645278; 14.823889

Stadio Arechi
Il principe degli stadi
Stadio Arechi.jpg
Informazioni
Stato Italia Italia
Ubicazione Via Salvador Allende,
84132 Salerno (SA)
Tel. +39 089 302546
Inizio lavori 1984
Inaugurazione 1990
Struttura Pianta rettangolare
Copertura 8.689 posti
Pista d'atletica Non presente
Ristrutturazione 1998, 2014
Mat. del terreno Erba
Dim. del terreno 105 x 68 m
Proprietario Comune di Salerno Salerno-Stemma.png
Uso e beneficiari
Calcio Salernitana Salernitana
Capienza
Posti a sedere 38.000[1] (di cui 31.000 omologati[2])
 

Lo Stadio Comunale "Arechi" è il principale impianto sportivo di Salerno, ubicato nella periferia della città campana, in via Salvador Allende. Nello stadio vengono disputati gli incontri interni calcistici della Salernitana, ed è occasionalmente anche sede di manifestazioni religiose di stampo cattolico e concerti musicali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'impianto prende il nome da Arechi II, principe e duca longobardo vissuto nell'VIII secolo che spostò la corte del ducato da Benevento a Salerno, e riorganizzando, in tal modo, l'assetto urbanistico e difensivo della città. Tale intitolazione gli vale il soprannome di "Principe degli Stadi".

La costruzione dello stadio, avviata nel 1984 e conclusasi nel 1990, si rese necessaria a seguito delle condizioni inadeguate del vecchio impianto che, fino ad allora, aveva accolto le partite della Salernitana, lo Stadio Donato Vestuti. La struttura venne inaugurata nel settembre del 1990, in occasione della partita giocata contro il Padova e terminata 0-0 che segnò il ritorno dopo 23 anni della Salernitana in Serie B. Nel 1998, dopo che la squadra ottenne la promozione in Serie A[3], venne effettuata una ristrutturazione di adeguamento dell'impianto.

Il rifacimento del terreno di gioco (2014)[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2014, la Salernitana trova l'accordo con il comune di Salerno per la ristrutturazione dell'impianto e per la gestione del manto erboso da parte della società granata fino al 2020[4]. I lavori, che hanno previsto il rifacimento dell'impianto di drenaggio, del manto erboso e dei servizi igienici sono stati finanziati in parte dal comune di Salerno e in parte dalla Salernitana e sono stati effettuati a step: prima del concerto di Ligabue del 23 luglio 2014 si è provveduto all'installazione del nuovo sistema di drenaggio, mentre dopo il concerto si è installato il nuovo manto erboso[5].

Dati tecnici[modifica | modifica wikitesto]

Lo Stadio Arechi visto dall'interno della Curva Sud
La facciata esterna dello stadio

Lo stadio, composto da cemento armato, è stato costruito su pianta rettangolare (anziché ellittica), la quale è divisa in quattro settori simmetrici (uno per ciascun lato). Al suo interno presenta un campo da calcio lungo ben 105 metri e largo 68 metri. Essendo privo della pista di atletica, non vi sono spazi intermedi tra il campo e gli spalti; pertanto è possibile assistere agli eventi senza particolari problemi di visibilità.

Inizialmente i posti a sedere erano 45.000, ma dopo le modifiche apportate con la ristrutturazione del 1998 la capienza venne aumentata a 50.000 posti, dei quali 205 riservati per la tribuna stampa. Poi, a seguito dei decreti sugli stadi, la capienza complessiva si è ridotta agli attuali 38.000 posti.

All'esterno dello stadio vi sono grandi parcheggi per le automobili, non molto distanti dall'impianto; nelle zone di accesso sono presenti diversi tornelli, introdotti per adeguarsi alle norme del decreto Pisanu per la sicurezza degli stadi, i cui lavori di installazione furono avviati nel febbraio 2007 e terminati nell'aprile 2008[6].

Il 1º aprile 2012 viene inaugurata, alla presenza del sindaco De Luca e dei massimi vertici societari, la nuova sede operativa della Salernitana, situata all'interno dell'impianto.[7]

Incontri internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale italiana[modifica | modifica wikitesto]

Nello Stadio Arechi sono state disputate tre partite della Nazionale di calcio dell'Italia:

Salerno
1º maggio 1991, ore 20:15 CEST
Qualificazioni al campionato europeo di calcio 1992 – 4ª giornata
Italia Italia 3 – 1
referto
Ungheria Ungheria Stadio Arechi
Arbitro Inghilterra Worrall

Salerno
25 marzo 1995, ore 20:30 CET
Qualificazioni al campionato europeo di calcio 1996 – 4ª giornata
Italia Italia 4 – 1
referto
Estonia Estonia Stadio Arechi
Arbitro Lussemburgo Philippi

Salerno
18 novembre 1998, ore 20:45 CET
Amichevole
Italia Italia 2 – 2
referto
Spagna Spagna Stadio Arechi
Arbitro Belgio Meese

Coppa Uefa[modifica | modifica wikitesto]

Allo stadio di Salerno si è tenuto anche un discusso incontro di Coppa UEFA:[8]

Coppa Anglo-Italiana[modifica | modifica wikitesto]

All'Arechi si sono giocate anche due partite della Coppa Anglo-Italiana 1995-1996:

Salerno
5 settembre 1995
Fase a gironi - 1ª giornata
Salernitana Salernitana 0 – 0
referto
West Bromwich West Bromwich Stadio Arechi

Salerno
8 novembre 1995
Fase a gironi - 3ª giornata
Salernitana Salernitana 2 – 1
referto
Southend Utd Southend Utd Stadio Arechi

Amichevoli internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Inoltre si sono giocate quattro amichevoli:

Salerno
30 maggio 2006, ore 21:00 CEST
Amichevole
Argentina Argentina 2 – 0
referto
Angola Angola Stadio Arechi (7.000 spett.)
Arbitro Italia Farina

Salerno
7 agosto 2009
Amichevole
Juventus 1 – 4
referto
Villarreal Villarreal Stadio Arechi (circa 25.000[9] spett.)
Arbitro Italia Damato

Salerno
13 agosto 2011
Amichevole
Juventus 0 – 0
referto
Betis Betis Stadio Arechi (circa 25.000[10] spett.)
Arbitro Italia Celi

Salerno
4 agosto 2012
Amichevole
Juventus 2 – 0
referto
Malaga Málaga Stadio Arechi (circa 25.000 spett.)
Arbitro Italia Celi

Concerti musicali[modifica | modifica wikitesto]

Allo Stadio Arechi si sono tenuti diversi concerti di artisti italiani, tra cui:

Eventi religiosi[modifica | modifica wikitesto]

L'Arechi ha ospitato anche alcune manifestazioni religiose, tra cui:

  • 27º Congresso dei Servi di Cristo Vivo, il 22 luglio 2012[13]

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio è raggiungibile in:

Foto[modifica | modifica wikitesto]

L'interno dell'impianto poco prima di un match (Salernitana-Benevento, Coppa Italia 2009-2010)
La Curva Sud Siberiano vista da bordocampo
La Curva Nord vista da bordocampo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda impianti sportivi sul sito del Comune di Salerno
  2. ^ Biglietteria e Stadio, USSalernitana.it. URL consultato il 20 febbraio 2013.
  3. ^ Video dello Stadio Arechi in occasione della promozione in Serie A della Salernitana nel 1998
  4. ^ Comune-Salernitana, fumata bianca: c’è accordo per Volpe e Arechi, SoloSalerno.it.
  5. ^ Il nuovo manto dell’Arechi fa l’esordio con Menichini: “È uno dei migliori mai visti, rimbalzo perfetto”. URL consultato il 31/08/2014.
  6. ^ Completamento dei lavori tornelli accesso Distinti Arechi - Comune di Salerno
  7. ^ Inaugurazione Sede, SalernoCalcio1919.it, 30 marzo 2012. URL consultato il 1º aprile 2012.
  8. ^ Salerno, preso il «bombarolo». Sdegno e rabbia in città, L'Unità, 5 novembre 1998, p. 25. URL consultato il 25 ottobre 2012.
  9. ^ Juve-Villarreal 1-4 all'89': ancora Pires - LA DIRETTA, tuttosport.com. URL consultato il 23 maggio 2014.
  10. ^ Juventus: 0-0 col Betis, è ancora da lavori in corso, resport.it. URL consultato il 23 maggio 2014.
  11. ^ Salerno - Stadio Arechi - Vasco Rossi in concerto, ValloWeb.com.
  12. ^ a b A Salerno i concerti di Ramazzotti e di Ligabue, Comune di Salerno. URL consultato il 25 ottobre 2012.
  13. ^ Stadio Arechi, settemila al congresso dei preti carismatici, SalernoToday.it. URL consultato il 25 ottobre 2012.
  14. ^ LINEA 8 SALERNO STAZIONE FS - BATTIPAGLIA FERIALE, cstp.it. URL consultato il 7 novembre 2013.
  15. ^ 5-Zona Industriale - Via Ligea, cstp.it. URL consultato il 7 novembre 2013.
  16. ^ LINEA 25 (STAZIONE FS-OSPEDALE “S. LEONARDO”), cstp.it. URL consultato il 7 novembre 2013.
  17. ^ LINEA 27 Parco Arbostella - Università, cstp.it. URL consultato il 7 novembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]