Piscina Felice Scandone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Piscina Felice Scandone
Università della Pallanuoto
Scandone.jpg
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneViale Giochi del Mediterraneo,
80125 Napoli
Inizio lavori1960
Inaugurazione1963
StrutturaPiscina
Ristrutturazione1983, 2019
ProprietarioComune di Napoli
GestoreCircolo Nautico Posillipo
Uso e beneficiari
PallanuotoPosillipo
Canottieri Napoli
Napoli
Capienza
Posti a sedere4500
Mappa di localizzazione

Coordinate: 40°49′18.84″N 14°10′50.88″E / 40.8219°N 14.1808°E40.8219; 14.1808

La piscina Felice Scandone è un complesso infrastrutturale per le attività natatorie di Napoli.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Intitolata all'omonimo giornalista sportivo napoletano, e costruita dal comune in occasione dei IV Giochi del Mediterraneo, ospitati nel 1963 con il PalaArgento, la piscina Scandone è la principale struttura per il nuoto e la pallanuoto della città.

Negli anni 1970 era stata abbandonata e divenne una struttura fatiscente ma con un intervento di riammodernamento poté riaprire nel 1983, nella struttura in cui si presenta all'inizio del ventunesimo secolo.

La gestione dell'impianto da parte del Comune di Napoli è inefficace e causa frequenti chiusure della piscina; non si riesce dunque a garantire una continuità dell'attività sportiva lungo tutto il periodo settembre-maggio di apertura al pubblico.

Struttura e architettonica[modifica | modifica wikitesto]

La seconda vasca coperta da tensostruttura, realizzata nel 2019.

L'impianto è dotato di una piscina olimpionica su cui si affacciano ai lati due tribune in marmo bianco per una capienza totale di 4.500 posti, sugli altri lati sono posti da una parte una vetrata, una balaustra con passaggio che unisce le due tribune, il tabellone segnapunti che riporta formazioni, risultato e il tempo di gioco, e una figura che riproduce i cerchi olimpici con delle maioliche; dall'altro invece una balaustra che fa da collegamento fra le tribune e l'accesso al bar della struttura.

In occasione della XXX Universiade il complesso è stato interessato da un profondo restyling. Una nuova vasca coperta da una tensostruttura è stata costruita nell'area precedentemente occupata dal parcheggio, al confine con l'ex cinodromo. L'impianto di illuminazione della piscina è stato completamente rifatto così come l'impianto di condizionamento.

La piscina Scandone, esternamente, si affaccia su Viale Giochi del Mediterraneo, dove si affacciano fra l'altro il PalaBarbuto, il Palazzetto dello Sport Mario Argento e l'Edenlandia.

Società beneficiarie[modifica | modifica wikitesto]

La piscina Scandone ospita le partite casalinghe delle due maggiori squadre di pallanuoto della città: il Posillipo e la Canottieri Napoli. Le due compagini sono alcune delle più titolate squadre del mondo nella loro disciplina e le grandi sfide ospitate nella struttura hanno valso alla stessa il soprannome di "Università della pallanuoto".

Alle due compagini storiche si è poi aggiunta l'Acquachiara, che ha usufruito dell'impianto dal 2012 (anno della sua promozione in A1) al 2017, prima di trasferirsi a Santa Maria Capua Vetere.

La piscina ospita anche le partite casalinghe della Rari Nantes Napoli e della Zurich Barbato Cesport.

Eventi ospitati[modifica | modifica wikitesto]

Scandonepanorama.jpg
Ingrandisci
Panorama della piscina durante la XXX Universiade

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]