Nazionale di calcio dell'Argentina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Bandiera dell'Argentina
Argentina
Campione del mondo in carica Campione del mondo in carica
Detentore della Coppa dei Campioni CONMEBOL-UEFA
Campione del Sud America in carica Campione del Sud America in carica
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Calcio
FederazioneAFA
Asociación del Fútbol Argentino
ConfederazioneCONMEBOL
Codice FIFAARG
SoprannomeLa Albiceleste (La Biancoceleste)
La Selección (La Selezione)
SelezionatoreBandiera dell'Argentina Lionel Scaloni
Record presenzeLionel Messi (182)
CapocannoniereLionel Messi (108)
Ranking FIFA[1] (4 aprile 2024)
Sponsor tecnicoAdidas
Esordio internazionale
Bandiera dell'Uruguay Uruguay 0 - 6 Argentina Bandiera dell'Argentina
Montevideo, Uruguay; 20 luglio 1902[2]
Migliore vittoria
Bandiera dell'Argentina Argentina 12 - 0 Ecuador Bandiera dell'Ecuador
Montevideo, Uruguay; 22 gennaio 1942
Peggiore sconfitta
Bandiera della Cecoslovacchia Cecoslovacchia 6 - 1 Argentina Bandiera dell'Argentina
Helsingborg, Svezia; 15 giugno 1958
Bandiera della Bolivia Bolivia 6 - 1 Argentina Bandiera dell'Argentina
La Paz, Bolivia; 1 aprile 2009
Bandiera della Spagna Spagna 6 - 1 Argentina Bandiera dell'Argentina
Madrid, Spagna; 27 marzo 2018
Campionato del mondo
Partecipazioni18 (esordio: 1930)
Miglior risultatoOro Campioni nel 1978, 1986, 2022
Copa América
Partecipazioni43 (esordio: 1916)
Miglior risultatoOro Campioni nel 1921, 1925, 1927, 1929, 1937, 1941, 1945, 1946, 1947, 1955, 1957, 1959, 1991, 1993, 2021
Confederations Cup
Partecipazioni3 (esordio: 1992)
Miglior risultatoOro Campioni nel 1992
Torneo Olimpico
Partecipazioni1[3] (esordio: 1928)
Miglior risultatoArgento Argento nel 1928
Coppa dei Campioni CONMEBOL-UEFA
Partecipazioni2 (esordio: 1993)
Miglior risultatoOro Campioni nel 1993, 2022

La nazionale di calcio dell'Argentina (in spagnolo Selección nacional de fútbol de Argentina) è la squadra di calcio che rappresenta l'Argentina ed è posta sotto l'egida della Asociación del Fútbol Argentino.

Soprannominata la Selección ("la selezione") o l'Albiceleste ("la biancoceleste"), figura al primo posto nella graduatoria delle nazionali per numero di trofei vinti (record condiviso con l'Uruguay), essendosi aggiudicata 15 Coppe America, 3 Coppe del mondo (Argentina 1978, Messico 1986 e Qatar 2022), la Coppa Artemio Franchi 1993, la Coppa dei Campioni CONMEBOL-UEFA 2022,[4] e la prima edizione della Confederations Cup, nel 1992 (all'epoca denominata Coppa Re Fahd). Inoltre l'Argentina si è piazzata seconda in Coppa America per 14 volte (record) ed è stata finalista perdente al mondiale 1930 (sconfitta dall'Uruguay), al mondiale 1990 e al mondiale 2014 (sconfitta in entrambe le circostanze dalla Germania). La nazionale olimpica argentina ha vinto 2 medaglie d'oro alle Olimpiadi (nel 2004 e nel 2008) e due medaglie d'argento (nel 1928 e nel 1996). Ha vinto anche sette edizioni dei Giochi panamericani (1951, 1955, 1959, 1971, 1995, 2003, 2019).

Nella classifica mondiale della FIFA, istituita nel 1993, ha occupato più volte il primo posto (nel marzo 2007, dall'ottobre 2007 al giugno 2008, dal luglio all'ottobre 2015, dall'aprile 2016 all'aprile 2017 e dall'aprile 2023), mentre il peggiore posizionamento è il 22º posto toccato nell'agosto 1996. Occupa attualmente il 1º posto della graduatoria.[1]

Lo stesso argomento in dettaglio: Storia della nazionale di calcio dell'Argentina.

La nazionale argentina di calcio esordì battendo per 3-2 l'Uruguay a Montevideo il 16 maggio 1901.[2][5] Nei primi anni di esistenza la squadra giocò solo gare amichevoli contro altre squadre sudamericane, a causa dei costi comportati da lunghe trasferte e dall'interruzione dell'attività calcistica determinata dalla prima guerra mondiale.[6]

La Selección vinse per la prima volta il campionato sudamericano nel 1921, per poi ripetersi nel 1925, nel 1927 e nel 1929; partecipò ai Giochi olimpici nel 1928, ottenendo il secondo posto dopo la sconfitta per 2-1 nella ripetizione della finale contro l'Uruguay, contro cui la prima gara era finita in pareggio (1-1). Le due squadre si ritrovarono contro nella finale della prima edizione del campionato mondiale di calcio, nel 1930, con gli uruguaiani vincitori per 4-2. Nel 1937 l'Argentina si aggiudicò nuovamente il titolo continentale, per poi ottenere il successo anche nel 1941, nel 1945, nel 1946 e nel 1947. Nuove vittorie nel torneo continentale furono centrate nel 1955, nel 1957 e nel 1959.

Diego Armando Maradona, portato in trionfo, solleva la seconda Coppa del mondo vinta dall'Argentina, a Messico 1986

Malgrado gli allori continentali, dagli anni trenta alla fine degli anni settanta la nazionale argentina non ottenne particolari risultati al campionato del mondo, anche a causa della regola dell'AFA secondo cui solo i giocatori militanti nel campionato nazionale potevano essere convocati in nazionale. L'unica campagna mondiale degna di nota di questo periodo risale alla Coppa del mondo del 1966, da cui gli argentini furono eliminati ai quarti di finale dall'Inghilterra padrona di casa e futura vincitrice della rassegna.

La tendenza fu invertita alla fine degli anni settanta. Sotto la guida del commissario tecnico César Luis Menotti, l'Argentina si aggiudicò per la prima volta il campionato del mondo nell'edizione giocata in casa nel 1978, battendo in finale i Paesi Bassi per 3-1 dopo i tempi supplementari, in un clima di fervente nazionalismo e di forte tensione determinata dalla situazione politica del paese, a seguito dell'assunzione del potere da parte di un regime militare nel 1976. Nel 1977 si era affacciato in nazionale un giovane fuoriclasse, Diego Armando Maradona, che, dopo l'eliminazione nel girone di secondo turno al campionato del mondo 1982 (nel duro girone con Italia e Brasile), in occasione del mondiale messicano del 1986 guidò gli argentini, allenati da Carlos Bilardo, alla vittoria del titolo planetario, ottenuta grazie al successo per 3-2 nella finale contro la Germania Ovest. Chiusa la Coppa America 1987 al quarto posto la Coppa America 1989 al terzo posto, la squadra riuscì a raggiungere la finale del mondiale del 1990, dove ritrovò la Germania Ovest, che questa volta si impose per 1-0.

Persa la stella Maradona, squalificato per quindici mesi nel marzo 1991 per l'assunzione di cocaina,[7][8] l'Argentina risultò vittoriosa nell'edizione del 1991 della Coppa America, a trentadue anni dall'ultimo successo nel torneo continentale. Vinta anche la prima edizione della FIFA Confederations Cup nel 1992, la nazionale argentina si aggiudicò la Coppa Artemio Franchi, battendo a Mar del Plata la Danimarca campione d'Europa ai rigori, e si confermò campione continentale, aggiudicandosi la Coppa America nel 1993. Al mondiale del 1994 l'Albiceleste si presentò con nei ranghi il ritrovato Maradona, ma il fuoriclasse fu nuovamente squalificato durante la fase a gironi del torneo, perché risultato positivo all'efedrina dopo un controllo antidoping, sicché la squadra uscì già agli ottavi di finale.

Nel 1995 l'Argentina fu finalista perdente della FIFA Confederations Cup, mentre ai mondiali del 1998 e del 2002 deluse, uscendo ai quarti di finale e al primo turno. Seconda classificata nella Coppa America 2004, nella FIFA Confederations Cup 2005 e nella Coppa America 2007 (sconfitta in tutte e tre le occasioni in finale dal Brasile), vinse con la nazionale olimpica i Giochi olimpici del 2004[9] e del 2008 e si fermò ai quarti di finale ai campionati mondiali del 2006 e del 2010 (rassegna in cui fu allenata da Maradona), uscendo in entrambi i casi contro la Germania, mentre nel marzo 2007 raggiunse per la prima volta la vetta della classifica mondiale della FIFA.[10] L'Albiceleste ottenne poi il secondo posto al mondiale 2014, dove fu battuta in finale dalla Germania per 1-0 dopo i tempi supplementari, e nelle edizioni 2015 e 2016 della Coppa America (sconfitta in finale in ambo le occasioni dal Cile ai tiri di rigore). Terza classificata nella Coppa America 2019, tornò a vincere il torneo nel 2021, battendo in finale il Brasile per 1-0, e si aggiudicò anche la terza edizione della Coppa dei Campioni CONMEBOL-UEFA, battendo per 3-0 i campioni d'Europa dell'Italia a Wembley.[11] A trentasei anni dall'ultimo successo nel torneo, la Selección si aggiudicò poi il campionato del mondo 2022, battendo in finale la Francia ai tiri di rigore, con Lionel Messi, autore di due reti nella sfida pareggiata per 3-3 dopo i tempi supplementari e a segno nei tiri dal dischetto, poi premiato come miglior giocatore della competizione.[12]

Commissari tecnici

[modifica | modifica wikitesto]
I commissari tecnici dell'Argentina[13]

La Selección argentina vive una accesa rivalità calcistica con il Brasile, altra nazionale di grande prestigio. Un'altra rivalità molto sentita è quella con la Germania. Argentini e tedeschi si sono affrontati spesso nelle fasi finali del campionato mondiale di calcio: nel 1958 (fase a gironi), nel 1966 (fase a gironi), nel 1986 (in finale), 1990 (finale), 2006 (quarti di finale), 2010 (quarti di finale) e 2014 (finale). Altra rivalità di rilievo è quella con l'Uruguay, che nel 1930 l'Argentina affrontò nella prima finale del campionato mondiale di calcio e negli ottavi di finale del mondiale nel 1986. Forte è anche la rivalità con l'Inghilterra, risalente al campionato del mondo 1966 e intensificatasi con la guerra delle Falkland del 1982, ha visto l'apice al campionato del mondo 1986 con la Mano de Dios e il "gol del secolo" di Diego Armando Maradona, per poi vivere nuove sfide ai campionati mondiali del 1998 e del 2002.

Lionel Messi con la classica divisa della nazionale argentina: maglia a strisce verticali biancocelesti, pantaloncini neri e calzettoni bianchi.

La divisa dell'Argentina è da sempre composta da maglia a strisce verticali bianche e celesti (che richiama fortemente la bandiera nazionale) abbinata a pantaloncini di colore nero. I calzettoni sono normalmente bianchi con bordini celesti o neri. La maglia non ha subito sostanziali modifiche tranne nel colore del celeste, più o meno scuro a seconda del fornitore tecnico, mentre i pantaloncini hanno presentato a volte dei richiami in bianco. Negli ultimi anni questi ultimi sono stati spesso utilizzati di colore bianco, mentre il disegno delle righe è stato modificato con inserti diversi a seconda sempre del fornitore tecnico.

La seconda maglia è normalmente di colore blu scuro, con pantaloncini bianchi.

Il fornitore è dal 2001 Adidas.

Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1901
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1911–1974
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1930
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1975
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1978
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1982
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1986
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1990
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1994
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1998
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1999
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2002
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2004
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2006
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2008
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2010
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2011
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2014
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2015
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2016
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2018
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2019
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2020-2021
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1919
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1958
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1978
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1982
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1986
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1990
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1994
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1998
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2002
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2004
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2006
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2008
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2010
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2011
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2014
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2015-2016
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2018
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2019-2021
Argentina 1978, Messico 1986, Qatar 2022
Arabia Saudita 1992
Argentina 1921, Argentina 1925, Perú 1927, Argentina 1929, Argentina 1937, Cile 1941, Cile 1945, Argentina 1946, Ecuador 1947, Cile 1955, Perú 1957, Argentina 1959, Cile 1991, Ecuador 1993, Brasile 2021
Costa Rica 1960
Argentina 1993, Inghilterra 2022

Tutte le rose

[modifica | modifica wikitesto]
Coppa del Mondo FIFA 1930
Bossio, P Botasso, D Chividini, D Della Torre, D J. Evaristo, D Mutis, D Orlandini, D Paternoster, D Piaggio, D Zumelzú, C Monti, C Suárez, A Cherro, A Demaría, A M. Evaristo, A Ferreira, A Perinetti, A Peucelle, A Scopelli, A Spadaro, A Stábile, A Varallo, CT: Olazar e Tramutola
Coppa del Mondo FIFA 1934
Freschi, P Grippa, D Astudillo, D Belis, D Chimento, D Pedevilla, C Albarracín, C López, C Lorenzo, C Nehin, C Urbieta Sosa, A De Vincenzi, A Galateo, A Irañeta, A Izzeta, A Pérez, A Rúa, A Wilde, CT: Pascucci
Coppa del Mondo FIFA 1958
Carrizo, 2 Dellacha, 3 Vairo, 4 Lombardo, 5 Rossi, 6 Varacka, 7 Corbatta, 8 Prado, 9 Menéndez, 10 Rojas, 11 Labruna, 12 Musimessi, 13 Pérez, 14 Edwards, 15 Acevedo, 16 Mouriño, 17 Ramos Delgado, 18 Boggio, 19 Avio, 20 Infante, 21 Sanfilippo, 22 Cruz, CT: Stábile
Coppa del Mondo FIFA 1962
Roma, 2 Ramos Delgado, 3 Marzolini, 4 Sainz, 5 Sacchi, 6 Páez, 7 Facundo, 8 Pando, 9 Pagani, 10 Sanfilippo, 11 Belén, 12 Domínguez, 13 Rossi, 14 Mariotti, 15 Navarro, 16 Rattín, 17 Albrecht, 18 Cap, 19 Sosa, 20 Oleniak, 21 Abeledo, 22 González, CT: Lorenzo
Coppa del Mondo FIFA 1966
Roma, 2 Irusta, 3 Gatti, 4 Perfumo, 5 Varacka, 6 Calics, 7 Marzolini, 8 Ferreiro, 9 Simeone, 10 Rattín, 11 Pastoriza, 12 Albrecht, 13 López, 14 Chaldú, 15 Solari, 16 González, 17 Sarnari, 18 Rojas, 19 Artime, 20 Onega, 21 Más, 22 Tarabini, CT: Lorenzo
Coppa del Mondo FIFA 1974
Carnevali, 2 Ayala, 3 Babington, 4 Balbuena, 5 Bargas, 6 Brindisi, 7 Carrascosa, 8 Chazarreta, 9 Glaria, 10 Heredia, 11 Houseman, 12 Fillol, 13 Kempes, 14 Perfumo, 15 Poy, 16 , 17 Squeo, 18 Telch, 19 Togneri, 20 Wolff, 21 Santoro, 22 Yazalde, CT: Cap
Coppa del Mondo FIFA 1978
Alonso, 2 Ardiles, 3 Baley, 4 Bertoni, 5 Fillol, 6 Gallego, 7 L. Galván, 8 R. Galván, 9 Houseman, 10 Kempes, 11 Killer, 12 Larrosa, 13 La Volpe, 14 Luque, 15 Olguín, 16 Ortiz, 17 Oviedo, 18 Pagnanini, 19 Passarella, 20 Tarantini, 21 Valencia, 22 Villa, CT: Menotti
Coppa del Mondo FIFA 1982
Ardiles, 2 Baley, 3 Barbas, 4 Bertoni, 5 Calderón, 6 Díaz, 7 Fillol, 8 Galván, 9 Gallego, 10 Maradona, 11 Kempes, 12 Hernández, 13 Olarticoechea, 14 Olguín, 15 Passarella, 16 Pumpido, 17 Santamaría, 18 Tarantini, 19 Trossero, 20 Valdano, 21 Valencia, 22 Van Tuyne, CT: Menotti
Coppa del Mondo FIFA 1986
Almirón, 2 Batista, 3 Bochini, 4 Borghi, 5 Brown, 6 Passarella, 7 Burruchaga, 8 Clausen, 9 Cuciuffo, 10 Maradona, 11 Valdano, 12 Enrique, 13 Garré, 14 Giusti, 15 Islas, 16 Olarticoechea, 17 Pasculli, 18 Pumpido, 19 Ruggeri, 20 Tapia, 21 Trobbiani, 22 Zelada, CT: Bilardo
Coppa del Mondo FIFA 1990
Pumpido (Comizzo), 2 Batista, 3 Balbo, 4 Basualdo, 5 Bauza, 6 Calderón, 7 Burruchaga, 8 Caniggia, 9 Dezotti, 10 Maradona, 11 Fabbri, 12 Goycochea, 13 Lorenzo, 14 Giusti, 15 Monzón, 16 Olarticoechea, 17 Sensini, 18 Serrizuela, 19 Ruggeri, 20 Simón, 21 Troglio, 22 Cancelarich, CT: Bilardo
Coppa del Mondo FIFA 1994
Goycochea, 2 Vázquez, 3 Chamot, 4 Sensini, 5 Redondo, 6 Ruggeri, 7 Caniggia, 8 Basualdo, 9 Batistuta, 10 Maradona, 11 Medina Bello, 12 Islas, 13 Cáceres, 14 Simeone, 15 Borelli, 16 Díaz, 17 Ortega, 18 Pérez, 19 Balbo, 20 Rodríguez, 21 Mancuso, 22 Scoponi, CT: Basile
Coppa del Mondo FIFA 1998
Roa, 2 Ayala, 3 Chamot, 4 Pineda, 5 Almeyda, 6 Sensini, 7 López, 8 Simeone, 9 Batistuta, 10 Ortega, 11 Verón, 12 Burgos, 13 Paz, 14 Vivas, 15 Astrada, 16 Berti, 17 Cavallero, 18 Balbo, 19 Crespo, 20 Gallardo, 21 Delgado, 22 Zanetti, CT: Passarella
Coppa del Mondo FIFA 2002
Burgos, 2 Ayala, 3 Sorín, 4 Pochettino, 5 Almeyda, 6 Samuel, 7 C. López, 8 Zanetti, 9 Batistuta, 10 Ortega, 11 Verón, 12 Cavallero, 13 Placente, 14 Simeone, 15 Husaín, 16 Aimar, 17 G. López, 18 González, 19 Crespo, 20 Gallardo, 21 Caniggia, 22 Chamot, 23 Bonano, CT: Bielsa
Coppa del Mondo FIFA 2006
Abbondanzieri, 2 Ayala, 3 Sorín, 4 Coloccini, 5 Cambiasso, 6 Heinze, 7 Saviola, 8 Mascherano, 9 Crespo, 10 Riquelme, 11 Tévez, 12 Franco, 13 Scaloni, 14 Palacio, 15 Milito, 16 Aimar, 17 Cufré, 18 Rodríguez, 19 Messi, 20 Cruz, 21 Burdisso, 22 González, 23 Ustari, CT: Pekerman
Coppa del Mondo FIFA 2010
Pozo, 2 Demichelis, 3 C. Rodríguez, 4 Burdisso, 5 Bolatti, 6 Heinze, 7 Di María, 8 Verón, 9 Higuaín, 10 Messi, 11 Tévez, 12 Garcé, 13 Samuel, 14 Mascherano, 15 Otamendi, 16 Agüero, 17 Gutiérrez, 18 Palermo, 19 Milito, 20 M. Rodríguez, 21 Andújar, 22 Romero, 23 Pastore, CT: Maradona
Coppa del Mondo FIFA 2014
Romero, 2 Garay, 3 Campagnaro, 4 Zabaleta, 5 Gago, 6 Biglia, 7 Di María, 8 Pérez, 9 Higuaín, 10 Messi, 11 Rodríguez, 12 Orión, 13 A. Fernández, 14 Mascherano, 15 Demichelis, 16 Rojo, 17 F. Fernández, 18 Palacio, 19 Álvarez, 20 Agüero, 21 Andújar, 22 Lavezzi, 23 Basanta, CT: Sabella
Coppa del Mondo FIFA 2018
Guzmán, 2 Mercado, 3 Tagliafico, 4 Ansaldi, 5 Biglia, 6 Fazio, 7 Banega, 8 Acuña, 9 Higuaín, 10 Messi, 11 Di María, 12 Armani, 13 Meza, 14 Mascherano, 15 Pérez, 16 Rojo, 17 Otamendi, 18 Salvio, 19 Agüero, 20 Lo Celso, 21 Dybala, 22 Pavón, 23 Caballero, CT: Sampaoli
Coppa del Mondo FIFA 2022
Armani, 2 Foyth, 3 Tagliafico, 4 Montiel, 5 Paredes, 6 Pezzella, 7 de Paul, 8 Acuña, 9 Álvarez, 10 Messi, 11 Di María, 12 Rulli, 13 Romero, 14 Palacios, 15 Correa, 16 Almada, 17 Gómez, 18 Rodríguez, 19 Otamendi, 20 Mac Allister, 21 Dybala, 22 La. Martínez, 23 E. Martínez, 24 Fernández, 25 Li. Martínez, 26 Molina, CT: Scaloni

Campeonato Sudamericano de Football/Copa América

[modifica | modifica wikitesto]
Campeonato Sudamericano 1916
Ísola, P Rithner, P Wilson, D Brown, D Chiappe, D Díaz, D Reyes, C Badaracco, C García, C Martínez, C Naón, C Olazar, A Bincaz, A Cabano, A Guidi, A E. Hayes, A H. Hayes, A Heisinger, A Hospital, A Laguna, A Marcovecchio, A Ohaco, A Perinetti, CT: -
Campeonato Sudamericano 1917
Croce, P Ísola, D E. Blanco, D Elordi, D Ferro, D Madero, D Matozzi, D Reyes, C Martínez, C Olazar, C Pepe, A A. Blanco, A Calomino, A Clarke, A Chavín, A Garré, A Hayes, A Martín, A Ohaco, A Perinetti, A Vivaldo, CT: -
Campeonato Sudamericano 1919
Ísola, P Barcos, D Castagnola, D Matozzi, D Reyes, C Cilley, C Cortella, C Felices, C Martínez, C Sande, C Scoffano, C Uslenghi, A Brichetto, A Calomino, A Clarke, A Faivre, A Izaguirre, A Laiolo, A Martín, A Perinetti, A Rofrano, CT: -
Campeonato Sudamericano 1920
Tesoriere, D Bearzotti, D Presta, C Bruzzone, C Cortella, C Dellavalle, C Frumento, C Uslenghi, A Badalini, A Calomino, A De Miguel, A Echeverría, A Libonatti, A Lucarelli, CT: -
Campeonato Sudamericano 1921
Kiessel, P Tesoriere, D Bearzotti, D Celli, D Presta, C Dellavalle, C Elli, C López, C Solari, A Calomino, A Chavín, A Echeverría, A González, A Libonatti, A Saruppo, A Sosa, CT: Calomino
Campeonato Sudamericano 1922
Tesoriere, D Castoldi, D A. Celli, D Sarasíbar, C E. Celli, C Chabrolín, C Dellavalle, C Médici, C Solari, A Chiesa, A De Césari, A Francia, A Gaslini, A Libonatti, A Rivet, A Rofrano, CT: -
Campeonato Sudamericano 1923
Cancino, P Tesoriere, D Bidoglio, D Iribarren, C Médici, C Solari, C Vaccaro, A Aguirre, A De Miguel, A Loizo, A Onzari, A Saruppo, CT: -
Campeonato Sudamericano 1924
Tesoriere, D Bearzotti, D Bidoglio, D Cochrane, D Fortunato, C Médici, C Solari, C Vaccaro, A Garasini, A Loyarte, A Onzari, A Seoane, A Sosa, A Tarasconi, CT: Vázquez
Campeonato Sudamericano 1925
Tesoriere, D Bidoglio, D Mutis, C Fortunato, C Médici, C Vaccaro, A Bianchi, A Cerotti, A de los Santos, A Garasini, A Irurieta, A Sánchez, A Seoane, A Tarasconi, CT: Tesoriere
Campeonato Sudamericano 1926
Díaz, D Bidoglio, D Cochrane, D Fortunato, D Mutis, C Conti, C Médici, C Perducca, C Vaccaro, A Cherro, A De Miguel, A Delgado, A Sosa, A Tarasconi, CT: -
Campeonato Sudamericano 1927
Bossio, P Díaz, D Bidoglio, D Monti, D Recanatini, C Evaristo, C Fossa, C Zumelzú, A Carricaberry, A Ferreira, A Luna, A Maglio, A Ochoa, A Orsi, A Seoane, CT: Lago Millán
Campeonato Sudamericano 1929
Bossio, P Botasso, D Chividini, D Cuello, D Paternoster, D Piaggio, D Tarrío, C Bartolucci, C Chalú, C J. Evaristo, C Orlandini, C Zumelzú, A Cherro, A M. Evaristo, A Fassora, A Ferreira, A Perinetti, A Peucelle, A Rivarola, A Seoane, A Tarasconi, CT: Olazar e Tramutola
Campeonato Sudamericano 1935
Bello, P Gualco, D Alberti, D Gilli, D Scarcella, D Wilson, C De Jonge, C de Mare, C Minella, C Pajoni, C Sastre, C Sbarra, A Arrieta, A Barraza, A Campilongo, A Cosso, A García, A Lauri, A Masantonio, A Zito, CT: Seoane
Campeonato Sudamericano 1937
Bello, P Estrada, D Blotto, D Colombo, D Cuello, D Fazio, D Iribarren, D Martínez, D Tarrío, C de la Mata, C García, C Lazzatti, C Minella, C Sastre, A Cherro, A Emeal, A Ferreyra, A Guaita, A Peucelle, A Scopelli, A Varallo, A Zozaya, CT: Seoane
Campeonato Sudamericano 1941
Estrada, P Gualco, D Alberti, D Batagliero, D Coletta, D Colombo, D Gilli, D Salomón, C Belén, C Esperón, C García, C Minella, C Sastre, C Sbarra, C Videla, A Alarcón, A Arregui, A Arrieta, A Gayol, A Marvezzi, A Moreno, A Pedernera, CT: Stábile
Campeonato Sudamericano 1942
Gualco, D Alberti, D Montañés, D Salomón, D Valussi, C Blotto, C Esperón, C García, C Perucca, C Ramos, C Sandoval, C Videla, A Ferreyra, A Heredia, A Laferrara, A Masantonio, A Moreno, A Pedernera, A Tossoni, CT: Stábile
Campeonato Sudamericano 1945
Bello, P Ricardo, D Colombo, D de Zorzi, D Fogel, D Palma, D Salomón, D Sastre, D Yebra, C de la Mata, C Espinoza, C Perucca, C Pescia, C Sosa, A Boyé, A Farro, A Ferraro, A Loustau, A Martino, A Méndez, A Muñoz, A Pelegrina, A Pontoni, CT: Stábile
Campeonato Sudamericano 1946
Ogando, P Vacca, D Fonda, D Marante, D Ongaro, D Ramos, D Rodríguez, D Salomón, D Sobrero, C de la Mata, C Pescia, C Sosa, C Strembel, A Boyé, A Labruna, A Loustau, A Martino, A Méndez, A Pedernera, A Pontoni, A Salvini, A Sued, CT: Stábile
Campeonato Sudamericano 1947
Cozzi, P Diano, D Colman, D Gutiérrez, D Marante, D Palma, D Sastre, D Sobrero, D Yácono, C Perucca, C Pescia, C Rossi, A Boyé, A Campana, A Cerviño, A Di Stéfano, A Fernández, A Loustau, A Méndez, A Moreno, A Pontoni, A Sued, CT: Stábile
Campeonato Sudamericano 1955
Marrapodi, P Musimessi, D Bagnatto, D Balay, D Colman, D Cecconato, D Dellacha, D Gutiérrez, D Lombardo, D Mouriño, D Vairo, C Conde, C Grillo, C Leguía, C Sola, A Bonelli, A Borrello, A Cruz, A Cucchiaroni, A Labruna, A Micheli, A Vernazza, CT: Stábile
Campeonato Sudamericano 1956
Musimessi, D Cecconato, D Colman, D Dellacha, D García Pérez, D Gutiérrez, D Lombardo, D Mouriño, D Vairo, C Grillo, C Varacka, A Bonelli, A Cucchiaroni, A Labruna, A Lojacono, A Micheli, A Pentrelli, A Sívori, A Zárate, CT: Stábile
Campeonato Sudamericano 1957
Domínguez, P Roma, D de Bourgoing, D Dellacha, D Giménez, D Mantegari, D Schandlein, D Vairo, C Benegas, C Guidi, C Iñigo, C Maschio, C Pizarro, C Rossi, A Angelillo, A Brookes, A Castro, A Corbatta, A Cruz, A Juárez, A Sanfilippo, A Sívori, CT: Stábile
Campeonato Sudamericano 1959 (Argentina)
Bertoldi, P Negri, D Cap, D Griffa, D Lombardo, D Mouriño, D Murúa, D Simeone, C Cardoso, C Griguol, C Nardiello, C Nuín, C Varacka, A Belén, A Brookes, A Callá, A Corbatta, A Güenzatti, A Manfredini, A Pizzuti, A Rodríguez, A Sosa, CT: Spinetto, Della Torre, Barreiro
Campeonato Sudamericano 1959 (Ecuador)
Errea, P Negri, D Arredondo, D Betinotti, D Lombardo, D Mouriño, D Murúa, C Carbone, C Griguol, C Guidi, C Rattín, C Ruiz, A Belén, A Boggio, A Facundo, A García, A Pizzuti, A Rodríguez, A Sanfilippo, A Sosa, CT: Moreno
Campeonato Sudamericano 1963
Andrada, P Oleinicki, D Bautista, D Albrecht, D Cardoso, D Ditro, D Ferreiro, D Martín, D Navarro, C Bernao, C E. Fernández, C J. Fernández, C Griguol, C Juárez, C Mesiano, C Rossi, C Vázquez, A González, A Lallana, A Menotti, A Rodríguez, A Savoy, A Zárate, CT: Torres
Campeonato Sudamericano 1967
Roma, D Acevedo, D Albrecht, D Calics, D Marzolini, D Ovejero, C Bernao, C Rattín, C Rosl, C Viberti, A Artime, A Carone, A González, A Más, A Raffo, A Rojas, A Sarnari, A Veira, CT: Lopes
Copa América 1975
Gatti, D D. Killer, D M. Killer, D Pavoni, D Pavón, D Rebottaro, C Ardiles, C Asad, C Gallego, C Valencia, C Zanabria, A Bóveda, A Kempes, A Luque, A Valdano, CT: Menotti
Copa América 1979
Ferrero, 2 Falcioni, 3 Vidallé, 4 Saporiti, 5 Ocaño, 6 Maradona, 7 Valencia, 8 Passarella, 9 Van Tuyne, 10 Bujedo, 11 Bordón, 12 Gáspari, 13 Gaitán, 14 Larraquy, 15 Barbas, 16 López, 17 Castro, 18 Coscia, 19 Gallego, 20 Díaz, 21 Fortunato, 22 Bochini, 23 Torres, 24 Hernández, 25 Bacas, CT: Menotti
Copa América 1983
Fillol, P Pumpido, D Brown, D Camino, D Clausen, D Garré, D Jorge, D Mouzo, D Olarticoechea, D Trossero, C Bujedo, C Burruchaga, C Giusti, C Insúa, C Marangoni, C Ponce, C Russo, C Sabella, A Gareca, A Márcico, A Ramos, A Rinaldi, CT: Bilardo
Copa América 1987
Alfaro, 2 Batista, 3 Caniggia, 4 Dertycia, 5 Brown, 6 Díaz, 7 Funes, 8 Acosta, 9 Cuciuffo, 10 Maradona, 11 Percudani, 12 Siviski, 13 Garré, 14 Giusti, 15 Islas, 16 Olarticoechea, 17 Pasculli, 18 Goycochea, 19 Ruggeri, 20 Tapia, 21 Theiler, 22 Bartero, CT: Bilardo
Copa América 1989
Pumpido, 2 Batista, 3 Alfaro Moreno, 4 Balbo, 5 Brown, 6 Basualdo, 7 Burruchaga, 8 Caniggia, 9 Cuciuffo, 10 Maradona, 11 Calderón, 12 Clausen, 13 Díaz, 14 Enrique, 15 Giusti, 16 Monzón, 17 Ruggeri, 18 Islas, 19 Sensini, 20 Troglio, 21 Gorosito, 22 Falcioni, CT: Bilardo
Copa América 1991
Goycochea, 2 Vázquez, 3 Enrique, 4 Basualdo, 5 Astrada, 6 Ruggeri, 7 Caniggia, 8 Franco, 9 Batistuta, 10 Simeone, 11 Latorre, 12 Lanari, 13 Gamboa, 14 Craviotto, 15 Altamirano, 16 García, 17 Zapata, 18 Medina Bello, 19 Mohamed, 20 Rodríguez, 21 Giunta, 22 Cancelarich, CT: Basile
Copa América 1993
Goycochea, 2 Vázquez, 3 Altamirano, 4 F. Basualdo, 5 Redondo, 6 Ruggeri, 7 Medina Bello, 8 Franco, 9 Batistuta, 10 Simeone, 11 Gorosito, 12 Islas, 13 Cáceres, 14 Craviotto, 15 Borelli, 16 García, 17 Zapata, 18 Acosta, 19 Zamora, 20 Rodríguez, 21 Scoponi, 22 Mancuso, 23 J. Basualdo, CT: Basile
Copa América 1995
Cristante, 2 Ayala, 3 Chamot, 4 Zanetti, 5 Pérez, 6 Cáceres, 7 Balbo, 8 Simeone, 9 Batistuta, 10 Gallardo, 11 Berti, 12 Bossio, 13 Altamirano, 14 Schürrer, 15 Fabbri, 16 Astrada, 17 Escudero, 18 Espina, 19 Ortega, 20 Acosta, 21 Borrelli, 22 Burgos, CT: Passarella
Copa América 1997
Bassedas, 2 Berizzo, 3 Berti, 4 Calderón, 5 Cardoso, 6 Cardozo, 7 Cruz, 8 Delgado, 9 Gallardo, 10 González, 11 Husaín, 12 López, 13 Martínez, 14 Monserrat, 15 Ojeda, 16 Pellegrino, 17 Pineda, 18 Posse, 19 Roa, 20 Rotchen, 21 Vivas, 22 Zapata, CT: Passarella
Copa América 1999
Burgos, 2 Ayala, 3 Sorín, 4 Ibarra, 5 Simeone, 6 Samuel, 7 Barros Schelotto, 8 Zanetti, 9 Palermo, 10 Ortega, 11 López, 12 Bizzarri, 13 Vivas, 14 Pochettino, 15 Berizzo, 16 Guglielminpietro, 17 Husaín, 18 Cagna, 19 Calderón, 20 Aimar, 21 González, 22 Riquelme, CT: Bielsa
Copa América 2004
Abbondanzieri, 2 Ayala, 3 Sorín, 4 Quiroga, 5 Mascherano, 6 Heinze, 7 Saviola, 8 Zanetti, 9 Figueroa, 10 D'Alessandro, 11 Tévez, 12 Cavallero, 13 Placente, 14 Rodríguez, 15 Fernández, 16 L. González, 17 M. González, 18 K. González, 19 Delgado, 20 Medina, 21 Rosales, 22 Coloccini, CT: Bielsa
Copa América 2007
Abbondanzieri, 2 Ayala, 3 Díaz, 4 Ibarra, 5 Gago, 6 Heinze, 7 Palacio, 8 Zanetti, 9 Crespo, 10 Riquelme, 11 Tévez, 12 Carrizo, 13 González, 14 Mascherano, 15 G. Milito, 16 Aimar, 17 Burdisso, 18 Messi, 19 Cambiasso, 20 Verón, 21 D. Milito, 22 Orión, CT: Basile
Copa América 2011
Carrizo, 2 Garay, 3 Zabaleta, 4 Burdisso, 5 Cambiasso, 6 G. Milito, 7 Di María, 8 Zanetti, 9 Higuaín, 10 Messi, 11 Tévez, 12 Andújar, 13 Pareja, 14 Mascherano, 15 Biglia, 16 Agüero, 17 Rojo, 18 Pastore, 19 Banega, 20 Gago, 21 Lavezzi, 22 D. Milito, 23 Romero, CT: Batista
Copa América 2015
Romero, 2 Garay, 3 Roncaglia, 4 Zabaleta, 5 Gago, 6 Biglia, 7 Di María, 8 Pereyra, 9 Higuaín, 10 Messi, 11 Agüero, 12 Guzmán, 13 Casco, 14 Mascherano, 15 Demichelis, 16 Rojo, 17 Otamendi, 18 Tévez, 19 Banega, 20 Lamela, 21 Pastore, 22 Lavezzi, 23 Andújar (Marchesín), CT: Martino
Copa América Centenario
Romero, 2 Maidana, 3 Roncaglia, 4 Mercado, 5 Kranevitter, 6 Biglia, 7 Di María, 8 Fernández, 9 Higuaín, 10 Messi, 11 Agüero, 12 Guzmán, 13 Funes Mori, 14 Mascherano, 15 Cuesta, 16 Rojo, 17 Otamendi, 18 Lamela, 19 Banega, 20 Gaitán, 21 Pastore, 22 Lavezzi, 23 Andújar, CT: Martino
Copa América 2019
Armani, 2 Foyth, 3 Tagliafico, 4 Saravia, 5 Paredes, 6 Pezzella, 7 Pereyra, 8 Acuña, 9 Agüero, 10 Messi, 11 Di María, 12 Marchesín, 13 Funes Mori, 14 Casco, 15 Pizarro, 16 de Paul, 17 Otamendi, 18 Rodríguez, 19 Suárez, 20 Lo Celso, 21 Dybala, 22 Martínez, 23 Musso, CT: Scaloni
Copa América 2021
Armani, 2 Martínez Quarta, 3 Tagliafico, 4 Montiel, 5 Paredes, 6 Pezzella, 7 de Paul, 8 Acuña, 9 Agüero, 10 Messi, 11 Di María, 12 Marchesín, 13 Romero, 14 Palacios, 15 González, 16 J. Correa, 17 Domínguez, 18 Rodríguez, 19 Otamendi, 20 Lo Celso, 21 Á. Correa, 22 La. Martínez, 23 E. Martínez, 24 Gómez, 25 Li. Martínez, 26 Molina, 27 Álvarez, 28 Musso, CT: Scaloni
Coppa dei Campioni CONMEBOL-UEFA
Coppa dei Campioni CONMEBOL-UEFA 2022
Armani, 2 Foyth, 3 Tagliafico, 4 Molina, 5 Mac Allister, 6 Pezzella, 7 De Paul, 8 Acuña, 9 Álvarez, 10 Messi, 11 Di María, 12 Rulli, 13 Romero, 14 Palacios, 15 González, 16 Li. Martínez, 17 Gómez, 18 Rodríguez, 19 Otamendi, 20 Lo Celso, 21 Dybala, 22 La. Martínez, 23 E. Martínez, CT: Scaloni

Confederations Cup

[modifica | modifica wikitesto]
Coppa re Fahd 1992
Goycochea, 2 Vázquez, 3 Altamirano, 4 Basualdo, 5 Redondo, 6 Ruggeri, 7 Caniggia, 8 Villarreal, 9 Batistuta, 10 Simeone, 11 Cagna, 12 Islas, 14 Acosta, 15 Borelli, 16 García, 18 Craviotto, 20 Rodríguez, 21 Cancelarich, CT: Basile
Coppa re Fahd 1995
Bossio, 2 Ayala, 3 Chamot, 4 Zanetti, 5 Pérez, 6 Fabbri, 7 Ortega, 8 Escudero, 9 Batistuta, 10 Espina, 11 Rambert, 12 Burgos, 13 Rotchen, 14 Arruabarrena, 15 Vivas, 16 Jiménez, 17 Gallardo, 18 López, 19 Crespo, 20 Bassedas, CT: Passarella
FIFA Confederations Cup 2005
Franco, 2 Samuel, 3 Sorín, 4 Zanetti, 5 Cambiasso, 6 Heinze, 7 Tévez, 8 Riquelme, 9 Saviola, 10 Aimar, 11 Delgado, 12 Lux, 13 G. Rodríguez, 14 Milito, 15 Placente, 16 Coloccini, 17 Bernardi, 18 Santana, 19 M. Rodríguez, 20 Demichelis, 21 Figueroa, 22 Galletti, 23 Caballero, CT: Pekerman

Giochi olimpici

[modifica | modifica wikitesto]
Calcio ai Giochi Olimpici Estivi 1928
Bossio, P Díaz, D Bidoglio, D Helman, D Orlandini, D Paternoster, D Weissmuller, D Zumelzú, C Calandra, C Evaristo, C Luna, C Médici, C Monti, C Ochoa, C Perinetti, A Carricaberry, A Cherro, A Ferreira, A Gainzarain, A Orsi, A Perducca, A Tarasconi, CT: Lago Millán

NOTA: per le informazioni sulle rose successive al 1948 visionare la pagina della Nazionale olimpica.

Mundialito 1980
Fillol, 2 Galván, 3 Tarantini, 4 Olguín, 5 Gallego, 6 Passarella, 7 Bertoni, 8 Ardiles, 9 Díaz, 10 Maradona, 11 Kempes, 12 Baley, 13 Fren, 14 Luque, 15 Barbas, 16 Valencia, 17 Van Tuyne, 18 Ocaño, CT: Menotti

Taça das Nações

[modifica | modifica wikitesto]
Taça das Nações 1964
Carrizo, P Righi, D Magdalena, D Ramos Delgado, D Simeone, D Vázquez, D Vidal, D Vieytez, C Fernández, C Mesiano, C Onega, C Rattín, C Rendo, C Telch, C Varacka, A Artime, A Bielli, A Casa, A Chaldú, A Prospitti, A Rojas, A Willington, CT: Minella

Lista dei giocatori convocati per la Copa América 2024.[14]

Presenze e reti aggiornate al termine della gara amichevole preparatoria contro Guatemala del 14 giugno 2024.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
P Emiliano Martínez 2 settembre 1992 (31 anni) 39 -16 Bandiera dell'Inghilterra Aston Villa
P Franco Armani 16 ottobre 1986 (37 anni) 19 -18 Bandiera dell'Argentina River Plate
P Gerónimo Rulli 20 maggio 1992 (32 anni) 4 -1 Bandiera dei Paesi Bassi Ajax
D Nicolás Otamendi 12 febbraio 1988 (36 anni) 112 6 Bandiera del Portogallo Benfica
D Nicolás Tagliafico 31 agosto 1992 (31 anni) 57 1 Bandiera della Francia Olympique Lione
D Marcos Acuña 21 ottobre 1991 (32 anni) 57 0 Bandiera della Spagna Siviglia
D Germán Pezzella 27 giugno 1991 (32 anni) 40 3 Bandiera della Spagna Betis
D Nahuel Molina 6 aprile 1998 (26 anni) 38 1 Bandiera della Spagna Atlético Madrid
D Cristian Romero 27 aprile 1998 (26 anni) 31 3 Bandiera dell'Inghilterra Tottenham
D Gonzalo Montiel 1º gennaio 1997 (27 anni) 26 1 Bandiera dell'Inghilterra Nottingham Forest
D Lisandro Martínez 18 gennaio 1998 (26 anni) 18 0 Bandiera dell'Inghilterra Manchester Utd
D Lucas Martínez Quarta 10 maggio 1996 (28 anni) 14 0 Bandiera dell'Italia Fiorentina
C Rodrigo de Paul 24 maggio 1994 (30 anni) 64 2 Bandiera della Spagna Atlético Madrid
C Leandro Paredes 29 giugno 1994 (29 anni) 62 5 Bandiera dell'Italia Roma
C Giovani Lo Celso 9 aprile 1996 (28 anni) 52 3 Bandiera dell'Inghilterra Tottenham
C Guido Rodríguez 12 aprile 1994 (30 anni) 29 1 Bandiera della Spagna Betis
C Exequiel Palacios 5 ottobre 1998 (25 anni) 29 0 Bandiera della Germania Bayer Leverkusen
C Alexis Mac Allister 24 dicembre 1998 (25 anni) 26 2 Bandiera dell'Inghilterra Liverpool
C Enzo Fernández 17 gennaio 2001 (23 anni) 23 4 Bandiera dell'Inghilterra Chelsea
C Valentín Carboni 5 marzo 2005 (19 anni) 2 0 Bandiera dell'Italia Monza
A Lionel Messi 24 giugno 1987 (36 anni) 182 108 Bandiera degli Stati Uniti Inter Miami
A Ángel Di María 14 febbraio 1988 (36 anni) 140 31 Bandiera del Portogallo Benfica
A Lautaro Martínez 22 agosto 1997 (26 anni) 58 24 Bandiera dell'Italia Inter
A Nicolás González 6 aprile 1998 (26 anni) 34 5 Bandiera dell'Italia Fiorentina
A Julián Álvarez 31 gennaio 2000 (24 anni) 31 7 Bandiera dell'Inghilterra Manchester City
A Alejandro Garnacho 1º luglio 2004 (19 anni) 5 0 Bandiera dell'Inghilterra Manchester Utd

Record individuali

[modifica | modifica wikitesto]
Lo stesso argomento in dettaglio: Calciatori della nazionale argentina.
Lionel Messi, detentore dei record di presenze e di reti con la maglia della nazionale argentina

Statistiche aggiornate al 15 giugno 2024.[15]

In grassetto i giocatori ancora in attività in nazionale.

Record presenze

[modifica | modifica wikitesto]
Pos. Giocatore Presenze Reti Periodo
1 Lionel Messi 182 108 2005-
2 Javier Mascherano 147 3 2003-2018
3 Javier Zanetti 145 5 1994-2011
4 Ángel Di María 140 31 2008-
5 Roberto Ayala 115 7 1994-2007
6 Nicolas Otamendi 112 6 2009-
7 Diego Simeone 106 11 1988-2002
8 Sergio Agüero 101 42 2006-2021
9 Oscar Ruggeri 97 7 1983-1994
10 Sergio Romero 96 0 2008-2018
Pos. Giocatore Reti Presenze Periodo Reti/pr.
1 Lionel Messi 108 182 2005- 0,59
2 Gabriel Batistuta 54 77 1991-2002 0,70
3 Sergio Agüero 42 101 2006-2021 0,42
4 Hernán Crespo 35 64 1995-2007 0,55
5 Diego Maradona 34 91 1977-1994 0,37
6 Gonzalo Higuaín 31 75 2009-2018 0,41
Ángel Di María 140 2008- 0,22
8 Luis Artime 24 25 1961-1967 0,96
Lautaro Martínez 58 2018- 0,41
10 Daniel Passarella 23 71 1976-1986 0,33

Partecipazioni ai tornei internazionali

[modifica | modifica wikitesto]
Campionato del mondo
Edizione Risultato
1930 Secondo posto
1934 Ottavi di finale
1938 Ritirata
1950 Ritirata
1954 Non partecipante
1958 Primo turno
1962 Primo turno
1966 Quarti di finale
1970 Non qualificata
1974 Secondo turno
1978 Campione
1982 Secondo turno
1986 Campione
1990 Secondo posto
1994 Ottavi di finale
1998 Quarti di finale
2002 Primo turno
2006 Quarti di finale
2010 Quarti di finale
2014 Secondo posto
2018 Ottavi di finale
2022 Campione
Copa América
Edizione Risultato
1916 Secondo posto
1917 Secondo posto
1919 Terzo posto
1920 Secondo posto
1921 Campione
1922 Quarto posto
1923 Secondo posto
1924 Secondo posto
1925 Campione
1926 Secondo posto
1927 Campione
1929 Campione
1935 Secondo posto
1937 Campione
1939 Rinuncia
1941 Campione
1942 Secondo posto
1945 Campione
1946 Campione
1947 Campione
1949 Rinuncia
1953 Rinuncia
1955 Campione
1956 Terzo posto
1957 Campione
1959 Campione
1959 (II) Secondo posto
1963 Terzo posto
1967 Secondo posto
1975 Primo turno
1979 Primo turno
1983 Primo turno
1987 Quarto posto
1989 Terzo posto
1991 Campione
1993 Campione
1995 Quarti di finale
1997 Quarti di finale
1999 Quarti di finale
2001 Rinuncia
2004 Secondo posto
2007 Secondo posto
2011 Quarti di finale
2015 Secondo posto
2016 Secondo posto
2019 Terzo posto
2021 Campione
Giochi olimpici[16]
Edizione Risultato
1908 Non partecipante
1912 Non partecipante
1920 Non partecipante
1924 Non partecipante
1928 Argento
1936 Non partecipante
1948 Non partecipante
Confederations Cup
Edizione Risultato
1992 Campione
1995 Secondo posto
1997 Non qualificata
1999 Non qualificata
2001 Non qualificata
2003 Non qualificata
2005 Secondo posto
2009 Non qualificata
2013 Non qualificata
2017 Non qualificata


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni

Taça das Nações

[modifica | modifica wikitesto]

La Selección ha vinto l'unica Taça das Nações, organizzata dalla CBD nel 1964.[17]

Campionato Panamericano

[modifica | modifica wikitesto]

La Albiceleste ha partecipato a due dei tre Campionati Panamericani, ottenendo un primo ed un secondo posto.[18]

Coppa dei Campioni CONMEBOL-UEFA

[modifica | modifica wikitesto]

L'Argentina ha vinto due Coppe dei Campioni CONMEBOL-UEFA: nel 1993 e nel 2022.

Giochi panamericani

[modifica | modifica wikitesto]

La nazionale argentina ha partecipato ai Giochi panamericani in 15 occasioni. Tuttavia, data la natura dilettantistica della manifestazione, era impedita per regolamento la convocazione dei professionisti. Dunque fino al 2003 le selezioni erano costituite da giovani o calciatori di seconda fascia, mentre da tale data, vi è l'obbligo di schierare le Under-20. Pertanto dalla prima edizione del 1951 a quella del 1999 la Albiceleste in undici partecipazioni ha collezionato cinque medaglie d'oro, una d'argento e tre di bronzo.[19]

Statistiche dettagliate sui tornei internazionali

[modifica | modifica wikitesto]
La nazionale argentina vincitrice del terzo campionato mondiale nel 2022

.

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1930 Bandiera dell'Uruguay Uruguay Secondo posto 4 0 1 18:9
1934 Bandiera dell'Italia Italia Ottavi di finale 0 0 1 2:3
1938 Bandiera della Francia Francia Ritirata - - - -
1950 Bandiera del Brasile Brasile Ritirata - - - -
1954 Bandiera della Svizzera Svizzera Non partecipante - - - -
1958 Bandiera della Svezia Svezia Primo turno 1 0 2 5:10
1962 Bandiera del Cile Cile Primo turno 1 1 1 2:3
1966 Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra Quarti di finale 2 1 1 4:2
1970 Bandiera del Messico Messico Non qualificata - - - -
1974 bandiera Germania Ovest Secondo turno 1 2 3 9:12
1978 Bandiera dell'Argentina Argentina Campione 5 1 1 15:4
1982 Bandiera della Spagna Spagna Secondo turno 2 0 3 8:7
1986 Bandiera del Messico Messico Campione 6 1 0 14:5
1990 Bandiera dell'Italia Italia Secondo posto 2 3 2 5:4
1994 Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti Ottavi di finale 2 0 2 8:6
1998 Bandiera della Francia Francia Quarti di finale 3 1 1 10:4
2002 Bandiera del Giappone Giappone / Bandiera della Corea del Sud Corea del Sud Primo turno 1 1 1 2:2
2006 Bandiera della Germania Germania Quarti di finale 3 2 0 11:3
2010 Bandiera del Sudafrica Sudafrica Quarti di finale 4 0 1 10:6
2014 Bandiera del Brasile Brasile Secondo posto 5 1 1 8:4
2018 Bandiera della Russia Russia Ottavi di finale 1 1 2 6:9
2022 Bandiera del Qatar Qatar Campione 4 2 1 15:8
  • Partecipazioni ai mondiali: 18 (1930, 1934, 1958, 1962, 1966, 1974, 1978, 1982, 1986, 1990, 1994, 1998, 2002, 2006, 2010, 2014, 2018, 2022)
  • Non partecipante: 1 volta (1954)
  • Ritirata: 2 volte (1938, 1950)
  • Non qualificata: 1 volta (1970)
  • Primo turno: 3 volte (1958, 1962, 2002)
  • Secondo turno: 2 volte (1974, 1982)
  • Ottavi di finale: 3 volte (1934, 1994, 2018)
  • Quarti di finale: 4 volte (1966, 1998, 2006, 2010)
  • Finali: 6 volte (1930, 1978, 1986, 1990, 2014, 2022)
  • Secondo posto: 3 volte (1930, 1990, 2014)
  • Primo posto: 3 volte (1978, 1986, 2022)

Copa América

[modifica | modifica wikitesto]
La Selección vincitrice della Copa América nel 1991
Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1916 Bandiera dell'Argentina Argentina Secondo posto 1 2 0 7:2
1917 Bandiera dell'Uruguay Uruguay Secondo posto 2 0 1 5:3
1919 Bandiera del Brasile Brasile Terzo posto 1 0 2 7:7
1920 Bandiera del Cile Cile Secondo posto 1 2 0 4:2
1921 Bandiera dell'Argentina Argentina Campione 3 0 0 5:0
1922 Bandiera del Brasile Brasile Quarto posto 2 0 2 6:3
1923 Bandiera dell'Uruguay Uruguay Secondo posto 2 0 1 6:6
1924 Bandiera dell'Uruguay Uruguay Secondo posto 1 2 0 2:0
1925 Bandiera dell'Argentina Argentina Campione 3 1 0 11:4
1926 Bandiera del Cile Cile Secondo posto 2 1 1 14:3
1927 Bandiera del Perù Perù Campione 3 0 0 15:4
1929 Bandiera dell'Argentina Argentina Campione 3 0 0 9:1
1935 Bandiera del Perù Perù Secondo posto 2 0 1 8:5
1937 Bandiera dell'Argentina Argentina Campione 5 0 1 14:5
1939 Bandiera del Perù Perù Rinuncia - - - -
1941 Bandiera del Cile Cile Campione 4 0 0 10:2
1942 Bandiera dell'Uruguay Uruguay Secondo posto 5 0 1 21:6
1945 Bandiera del Cile Cile Campione 5 1 0 22:5
1946 Bandiera dell'Argentina Argentina Campione 5 0 0 17:3
1947 Bandiera dell'Ecuador Ecuador Campione 6 1 0 28:4
1949 Bandiera del Brasile Brasile Rinuncia - - - -
1953 Bandiera del Perù Perù Rinuncia - - - -
1955 Bandiera del Cile Cile Campione 4 1 0 18:6
1956 Bandiera dell'Uruguay Uruguay Terzo posto 3 0 2 5:3
1957 Bandiera del Perù Perù Campione 5 0 1 25:6
1959 I Bandiera dell'Argentina Argentina Campione 5 1 0 19:5
1959 II Bandiera dell'Ecuador Ecuador Secondo posto 2 1 1 9:9
1963 Bandiera della Bolivia Bolivia Terzo posto 3 1 2 15:10
1967 Bandiera dell'Uruguay Uruguay Secondo posto 4 0 1 12:3
1975 Itinerante Primo turno 2 0 2 17:4
1979 Itinerante Primo turno 1 1 2 7:6
1983 Itinerante Primo turno 1 3 0 5:4
1987 Bandiera dell'Argentina Argentina Quarto posto 1 1 2 5:4
1989 Bandiera del Brasile Brasile Terzo posto 2 3 2 2:4
1991 Bandiera del Cile Cile Campione 6 1 0 16:6
1993 Bandiera dell'Ecuador Ecuador Campione 2 4 0 6:4
1995 Bandiera dell'Uruguay Uruguay Quarti di finale 2 1 1 8:6
1997 Bandiera della Bolivia Bolivia Quarti di finale 1 2 1 4:3
1999 Bandiera del Paraguay Paraguay Quarti di finale 2 0 2 6:6
2001 Bandiera della Colombia Colombia Rinuncia - - - -
2004 Bandiera del Perù Perù Secondo posto 4 1 1 17:6
2007 Bandiera del Venezuela Venezuela Secondo posto 5 0 1 16:6
2011 Bandiera dell'Argentina Argentina Quarti di finale 1 3 0 5:2
2015 Bandiera del Cile Cile Secondo posto 3 3 0 10:3
2016 Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti Secondo posto 5 1 0 19:2
2019 Bandiera del Brasile Brasile Terzo posto 3 1 2 7:6
2021 Bandiera del Brasile Brasile[20] Campione 5 2 0 12:3

Tornei olimpici

[modifica | modifica wikitesto]
Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1908 Londra Non partecipante - - - -
1912 Stoccolma Non partecipante - - - -
1920 Anversa Non partecipante - - - -
1924 Parigi Non partecipante - - - -
1928 Amsterdam Argento 3 1 1 25:8
1936 Berlino Non partecipante - - - -
1948 Londra Non partecipante - - - -
  • Nota bene: per le informazioni sui risultati ai Giochi olimpici nelle edizioni successive al 1948 visionare la pagina della nazionale olimpica.

Confederations Cup

[modifica | modifica wikitesto]
Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1992 Bandiera dell'Arabia Saudita Arabia Saudita Campione 2 0 0 7:1
1995 Bandiera dell'Arabia Saudita Arabia Saudita Secondo posto 1 1 1 5:3
1997 Bandiera dell'Arabia Saudita Arabia Saudita Non qualificata - - - -
1999 Bandiera del Messico Messico Non qualificata - - - -
2001 Bandiera della Corea del Sud Corea del Sud / Bandiera del Giappone Giappone Non qualificata - - - -
2003 Bandiera della Francia Francia Non qualificata - - - -
2005 Bandiera della Germania Germania Secondo posto 2 2 1 10:10
2009 Bandiera del Sudafrica Sudafrica Non qualificata - - - -
2013 Bandiera del Brasile Brasile Non qualificata - - - -
2017 Bandiera della Russia Russia Non qualificata - - - -

Taça das Nações

[modifica | modifica wikitesto]
Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1964 Bandiera del Brasile Brasile Campione 3 0 0 6:0

Campionati Panamericani

[modifica | modifica wikitesto]
Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1956 Bandiera del Messico Città del Messico Secondo posto 2 3 0 9:5
1960 Bandiera della Costa Rica San José Campione 4 1 1 9:4

Confronti con altre nazionali

[modifica | modifica wikitesto]
  1. ^ a b (EN) Men's Ranking, su fifa.com. URL consultato il 10 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 15 luglio 2018).
  2. ^ a b Anche se il primo incontro di entrambe le nazionali fu giocato a Montevideo il 16 maggio 1901 (col risultato di 3-2 per gli argentini), esso non è considerato il primo incontro ufficiale, poiché non fu organizzato dall'associazione calcistica dell'Uruguay, ma dall'Albion F.C. sul suo campo di Paso del Molino.
  3. ^ Valido per le nazionali che hanno partecipato tra il 1908 e il 1948. A partire dal 1952 si fa riferimento alla nazionale olimpica.
  4. ^ Questi ultimi due trofei sono i medesimi, identificati semplicemente con due nomi diversi.
  5. ^ Oscar Barnade, Argentina-Uruguay: el clásico con más partidos del mundo, su clarin.com, 18 novembre 2019.
  6. ^ Los comienzos (1901–1930), su afa.org.ar, Federazione calcistica dell'Argentina, 4 febbraio 2015. URL consultato il 22 ottobre 2021 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2015).
  7. ^ (ES) "Doping de Maradona da positivo", su noticias.universia.cl, 17 marzo 2011. URL consultato il 27 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2012).
  8. ^ (ES) "Historias negras del fútbol: Doping positivo de Maradona", su espaciodeportes.com, Espacio Deportes, 6 aprile 2010.
  9. ^ (EN) Football gold for Argentina, su BBC News, 28 agosto 2004.
  10. ^ (EN) – Argentina first for first time, su fifa.com, FIFA (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2007).
  11. ^ (EN) Italy 0-3 Argentina: South American champions cruise to Finalissima glory, su uefa.com, 1º giugno 2022. URL consultato il 3 giugno 2022.
  12. ^ (EN) Messi miglior giocatore del Mondiale. Tutti i premi individuali | DAZN News Italia, su DAZN. URL consultato il 18 dicembre 2022.
  13. ^ (EN) ARGENTINA NATIONAL TEAM ARCHIVE, su rsssf.com, 2008. URL consultato il 17 luglio 2014.
  14. ^ (ES) Nómina de futbolistas convocados por Lionel Scaloni para disputar la Copa América 2024 en Estados Unidos, su Sitio Oficial de la Asociación del Fútbol Argentino. URL consultato il 16 giugno 2024.
  15. ^ (EN) Appearances for Argentina National Team, su rsssf.com.
  16. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.
  17. ^ (EN) rsssf.com, http://www.rsssf.com/tablesn/naciones64det.html. URL consultato il 7 gennaio 2021.
  18. ^ (EN) rsssf.com, http://www.rsssf.com/tablesp/panamch.html. URL consultato il 7 gennaio 2021.
  19. ^ (EN) rsssf.com, http://www.rsssf.com/tablesp/panam.html. URL consultato l'8 gennaio 2021.
  20. ^ CONMEBOL, ¡Brasil recibirá a la CONMEBOL @CopaAmerica 2021! El mejor fútbol del mundo llevará alegría y pasión a millones de sudamericanos. La CONMEBOL agradece al Presidente @jairbolsonaro y su equipo, así como a la Confederación Brasileña de Fútbol @CBF_Futebol, (Tweet), su Twitter, X, 31 maggio 2021.

Voci correlate

[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio