Cristian Ansaldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cristian Ansaldi
Cristian Ansaldi 6777.jpg
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 184 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Parma
Carriera
Squadre di club1
2005-2008Newell's Old Boys28 (2)
2008-2013Rubin128 (2)
2013-2014Zenit San Pietroburgo9 (1)
2014-2015Atlético Madrid7 (0)
2015-2016Genoa24 (0)
2016-2017Inter21 (0)
2017-2022Torino126 (9)
2022-Parma7 (0)
Nazionale
2009-2014Argentina Argentina5 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 gennaio 2023

Cristian Daniel Ansaldi (Rosario, 20 settembre 1986[1]) è un calciatore argentino, difensore del Parma.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Di ruolo terzino, può giocare su entrambe le fasce.[2][3] Può giocare anche come esterno di centrocampo.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli esordi in Argentina con la maglia del Newell's Old Boys, ha militato nel campionato russo con il Rubin Kazan e lo Zenit San Pietroburgo, per un totale di 137 presenze e 3 reti, la vittoria di due campionati e tre Supercoppe di Russia.[5] Trascorre la stagione 2014-15 in prestito all'Atlético Madrid, con cui vince la Supercoppa di Spagna,[6] prima di trasferirsi al Genoa per la stagione successiva.[7] Esordisce in Serie A il 28 ottobre, nel pareggio per 3-3 contro il Torino.[8][9]

Inter[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2016 viene acquistato dall'Inter.[10] Dopo pochi giorni patisce in allenamento una distorsione al ginocchio sinistro che lo costringe a star fuori dai campi per un mese.[11] Il debutto ufficiale con la maglia nerazzurra avviene il 29 settembre 2016 nel match di Europa League perso per 3-1 contro lo Sparta Praga, subentrando nella ripresa a D'Ambrosio.[12] Pochi giorni dopo Ansaldi fa il suo esordio anche in campionato, partendo titolare nella partita persa 2-1 contro la Roma.[13]

Torino[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 agosto 2017 passa al Torino in prestito biennale, con obbligo di riscatto[14] in caso di 40 presenze fissato a 4 milioni di euro. Esordisce in maglia granata il 20 settembre 2017 in occasione della gara esterna contro l'Udinese, vinta per 3-2.[15] Quando, all'inizio del girone di ritorno, Walter Mazzarri sostituisce Siniša Mihajlović sulla panchina granata, viene schierato in qualche occasione nell'inusuale posizione di mezzala destra, con buoni risultati.[16]

Ansaldi e Ola Aina durante un allenamento con il Torino nel 2019

Segna il suo primo gol in Serie A il 31 marzo 2018, nella vittoria esterna per 4-0 col Cagliari.[17] Il 10 marzo 2019 arriva a 40 presenze e viene riscattato dal Torino. Il 15 dicembre segna la sua prima doppietta in serie A nella partita in casa del Verona, finita poi 3-3.[18]. Termina la stagione 2018/2019 con 25 presenze e 3 goal. Nella stagione 2019/2020, al netto di qualche infortunio, collezionerà 32 presenze tra Serie A e UEFA Europa League segnando 5 goal (di cui 1 nella competizione Europea).[19] Le ottime prestazioni dell’argentino portano la società a rinnovargli il contratto per un'altra stagione. Durante la stagione 2020/2021, pur essendo particolarmente travagliata per il Torino (che si salverà per il rotto della cuffia), si confermerà come uno degli elementi migliori della rosa collezionando 31 presenze e 1 goal. Il 30 giugno 2021, Ansaldi raggiunge un accordo con la società che gli prolunga così il contratto per un’ulteriore stagione.

Il 21 maggio 2022, il giorno dopo aver giocato l'ultima partita di campionato contro la Roma (persa per 3-0), Ansaldi ha annunciato che non avrebbe rinnovato il proprio contratto con il Torino, salutando così i granata dopo cinque stagioni e un totale di 135 presenze e 10 reti.[20]

Parma[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 agosto 2022, dopo essere rimasto svincolato dal Torino, si trasferisce a parametro zero al Parma, firmando un contratto annuale con gli emiliani.[21]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il debutto di Ansaldi con la nazionale argentina avviene il 14 novembre 2009 in amichevole contro la Spagna. Nel novembre 2017 dopo tre anni dall'ultima partita, torna in nazionale venendo convocato dal CT. Jorge Sampaoli, per le due partite amichevoli in programma l'11 e 14 novembre, rispettivamente contro Russia e Nigeria.[22] Il giocatore viene poi convocato per disputare con la compagine albiceleste i Mondiali di Russia 2018,[23] senza tuttavia scendere in campo.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 15 gennaio 2023.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Argentina Newell's Old Boys PD 10 2 - - - - - - - - - 10 2
2007-gen. 2008 PD 12 0 - - - - - - - - - 12 0
Totale Newell's Old Boys 22 2 - - - - - - 22 2
2008 Russia Rubin PL 27 1 KR 3 0 - - - - - - 30 1
2009 PL 25 1 KR 0 0 UCL+UEL 5+4 0 SR 0 0 34 1
2010 PL 20 0 KR 0 0 UCL+UEL 6+2 0+1 SR 1 0 29 1
2011-2012 PL 27 0 KR 3 0 UCL+UEL 1[24]+5 0 - - - 36 0
2012-2013 PL 25 0 KR 0 0 UEL 9 0 SR 1 0 35 0
ago. 2013 PL 4 0 KR 0 0 UEL 2[24] 0 - - - 6 0
Totale Rubin Kazan' 128 2 6 0 34 1 2 0 170 3
2013-2014 Russia Zenit San Pietroburgo PL 9 1 KR 0 0 UCL 4 0 SR - - 13 1
2014-2015 Spagna Atlético Madrid PD 7 0 CR 0 0 UCL 3 0 SS 1 0 11 0
ago. 2015 Russia Zenit San Pietroburgo PL 0 0 KR 0 0 UCL 0 0 SR 1 0 1 0
Totale Zenit 9 1 0 0 4 0 1 0 14 1
2015-2016 Italia Genoa A 24 0 CI 1 0 - - - - - - 25 0
2016-2017 Italia Inter A 21 0 CI 2 0 UEL 3 0 - - - 26 0
2017-2018 Italia Torino A 25 1 CI 0 0 - - - - - - 25 1
2018-2019 A 24 3 CI 0 0 - - - - - - 24 3
2019-2020 A 27 4 CI 0 0 UEL 5[24] 1[24] - - - 32 5
2020-2021 A 31 1 CI 3 0 - - - - - - 34 1
2021-2022 A 19 0 CI 1 0 - - - - - - 20 0
Totale Torino 126 9 4 0 5 1 - - 135 10
ago. 2022-2023 Italia Parma B 7 0 CI 1 0 - - - - - - 8 0
Totale carriera 344 15 14 0 49 2 4 0 411 17

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Argentina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
14-11-2009 Madrid Spagna Spagna 2 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Ammonizione al 41’ 41’
5-6-2011 Varsavia Polonia Polonia 2 – 1 Argentina Argentina Amichevole -
6-2-2013 Solna Svezia Svezia 2 – 3 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
12-11-2014 Londra Argentina Argentina 2 – 1 Croazia Croazia Amichevole 1 Uscita al 77’ 77’
18-11-2014 Manchester Argentina Argentina 0 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole - Ammonizione al 30’ 30’ Uscita al 73’ 73’
Totale Presenze 5 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Rubin Kazan': 2008, 2009
Rubin Kazan': 2011-2012
Rubin Kazan': 2010, 2012
Zenit: 2015
Atlético Madrid: 2014

La biblioteca a Rosario[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2018 finanzia un progetto per la sua città natale, Rosario. Esso consisteva nella realizzazione di una biblioteca posta all'interno di una scuola elementare locale, composta da una forte influenza calcistica che aveva il compito di accentuare il legame tra letteratura e calcio. La data di inaugurazione fu il 21 agosto dello stesso anno, in cui Ansaldi partecipò via Skype a causa dell’inizio della stagione calcistica.[25]

Curiosamente, l'evento fu ricordato anche nell'album Calciatori Panini 2018-2019, che sarebbe uscito qualche mese dopo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Panini.
  2. ^ Roberto Pinna, Fantacalcio, Genoa: Ansaldi, tre assist da record. È il migliore nel 2015-16, 17 gennaio 2016.
  3. ^ Alberto Mauro, Juve in pressing su Ansaldi: offerti 6 milioni, ma occhio all'Inter, 29 maggio 2016.
  4. ^ Pioli, difesa a tre rimandata. Ansaldi centrocampista promosso, può essere…, su fcinter1908.it. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  5. ^ Calcio, Zenit: dal Rubin arriva il difensore Ansaldi.
  6. ^ Atletico Madrid, preso Griezmann. Arriva anche Ansaldi, 27 luglio 2014.
  7. ^ Francesco Gambaro, Ansaldi: "Genoa, mi manda Criscito. Qui per diventare più grande", 4 settembre 2015.
  8. ^ Gianluca Strocchi, Torino-Genoa 3-3: la doppietta di Laxalt salva il Grifone e beffa i granata, 28 ottobre 2015.
  9. ^ Torino-Genoa pareggio infinito. Sfida-salvezza: il Frosinone affossa il Carpi, in gazzetta.it, 28 ottobre 2015.
  10. ^ Inter-Ansaldi, affare fatto! Primo colpo dell'era cinese, 22 giugno 2016.
  11. ^ Inter, Ansaldi fuori un mese: "De Boer? Serviva, prima c'era un'atmosfera...", su gazzetta.it. URL consultato il 14 ottobre 2016.
  12. ^ Sparta Praga-Inter, il tabellino, su gazzetta.it. URL consultato il 14 ottobre 2016.
  13. ^ Inter: debutto in campionato per Ansaldi dopo l’infortunio, su calcioweb.eu. URL consultato il 14 ottobre 2016.
  14. ^ Mercato: Ansaldi al Torino, su inter.it. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  15. ^ Udinese-Torino 2-3, Belotti e Ljajic trascinano i granata, su repubblica.it, 20 settembre 2017. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  16. ^ Ansaldi convince anche a centrocampo: ma quello di Mazzarri era un messaggio alla società, su Toro.it, 22 gennaio 2018. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  17. ^ Alessio D'Urso, Serie A, Cagliari-Torino 0-4. Iago, Ljajic, Ansaldi e Obi fanno gioire Mazzarri, su gazzetta.it, 31 marzo 2018. URL consultato il 31 marzo 2018.
  18. ^ Serie A, Verona-Torino 3-3: Pazzini-show, incredibile rimonta gialloblù, su Sportmediaset.it. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  19. ^ Cristian Ansaldi, statistiche ultime stagioni, su Sky.it. URL consultato il 30 giugno 2021.
  20. ^ Gabriele Conflitti, Ansaldi lascia il Torino: "Il mio cuore resterà qui per sempre", su Goal.com, 21 maggio 2022. URL consultato il 21 maggio 2022.
  21. ^ Cristian Daniel Ansaldi è un calciatore crociato, su parmacalcio1913.com, 19 agosto 2022. URL consultato il 19 agosto 2022.
  22. ^ Toro, momento d’oro per Ansaldi: convocato dall’Argentina, su lastampa.it (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  23. ^ Toro, Ansaldi convocato da Sampaoli con l’Argentina, su lastampa.it, 21 maggio 2018.
  24. ^ a b c d Nei turni preliminari.
  25. ^ Rino Dazzo, A Rosario la biblioteca di Ansaldi, su Gente d'Italia, 18 settembre 2018. URL consultato il 30 ottobre 2022.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del calcio 2016, Modena, Panini, 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]