Serie A 2018-2019

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando gli altri tornei sportivi con lo stesso nome, vedi Serie A 2018-2019 (disambigua).
Serie A 2018-2019
Serie A TIM 2018-2019
Competizione Serie A
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 117ª (87ª di Serie A)
Organizzatore Lega Serie A
Date dal 18 agosto 2018
al 26 maggio 2019
Luogo Italia Italia
Partecipanti 20
Formula Girone all'italiana A/R
Statistiche (al 22 ottobre 2018)
Miglior marcatore Polonia Krzysztof Piątek (9)
Incontri disputati 89
Gol segnati 234 (2,63 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2017-2018

La Serie A 2018-2019 è la 117ª edizione del massimo campionato italiano di calcio, l'87ª disputata a girone unico.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

A sostituire Benevento, Verona e Crotone, retrocesse in Serie B nella stagione precedente, ci sono Empoli, tornato dopo una stagione d'assenza, Parma, che completa la sua scalata dalla Serie D alla Serie A dopo il fallimento nell'estate 2015, e Frosinone che ritorna nella massima serie da vincente dei play-off dopo due stagioni d'assenza.

La regione più rappresentata è l'Emilia-Romagna con quattro squadre (Bologna, Parma, Sassuolo e SPAL). Con tre squadre ci sono Lombardia (Atalanta, Inter e Milan) e Lazio (Frosinone, Lazio e Roma); con due squadre a testa ci sono Liguria (Genoa e Sampdoria), Piemonte (Juventus e Torino) e Toscana (Empoli e Fiorentina); con una squadra ci sono Campania (Napoli), Friuli-Venezia Giulia (Udinese), Sardegna (Cagliari) e Veneto (Chievo).

Calendario e orari di gioco[modifica | modifica wikitesto]

La prima giornata del torneo va in scena dal 18 al 20 agosto 2018[1], con 8 partite in luogo delle previste 10: in seguito alla tragedia che ha colpito Genova del crollo parziale del Viadotto Polcevera (noto anche come "ponte Morandi" nella zona di Genova Campi) la Lega A ha disposto - di comune accordo con le società liguri - il rinvio delle partite Milan-Genoa e Sampdoria-Fiorentina.[2] Entrambi i recuperi sono stati programmati di mercoledì; Milan-Genoa si giocherà il 31 ottobre mentre Sampdoria-Fiorentina si è giocata il 19 settembre.[3] Sono previsti 3 turni infrasettimanali, alle date del 26 settembre, 26 dicembre e 3 aprile 2019.[1] Il campionato osserva un totale di 4 soste (9 settembre, 14 ottobre, 18 novembre e 24 marzo 2019) per gli impegni della Nazionale azzurra, impegnata nella nuova Nations League e nell'inizio delle qualificazioni all'Europeo 2020[1]; rimane inoltre fermo nelle prime due settimane del 2019, periodo occupato dagli ottavi di finale della Coppa Italia.[1] L'ultima giornata è in calendario per il 26 maggio 2019.[1]

Per quanto riguarda gli orari di gioco, la Lega ha disposto il seguente formato[4]:

  • Sabato: 3 partite
    • 1 anticipo alle 15:00
    • 1 anticipo alle 18:00
    • 1 anticipo alle 20:30
  • Domenica: 6 partite
    • 1 anticipo alle 12:30
    • 3 partite alle 15:00
    • 1 partita alle 18:00
    • 1 posticipo alle 20:30
  • Lunedì-venerdì: 1 anticipo o posticipo alle 20:30

Fa eccezione il mese di agosto, nel quale non è presente l'anticipo del sabato alle 15:00.[4] L'anticipo del venerdì, inoltre, sostituisce la gara del lunedì nei turni infrasettimanali. Gli ultimi tre turni del girone d'andata in programma sabato 22 dicembre, mercoledì 26 dicembre e sabato 29 dicembre 2018 saranno disputati in un solo giorno con una partita alle 12:30, 7 partite alle 15:00, una partita alle 18:00 e una partita alle 20:30.[4]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Cristiano Ronaldo, acquistato per 100 milioni di euro dalla Juventus, diventa il trasferimento più costoso nella storia della Serie A.

L'estate 2018 vede la Juventus campione d'Italia in carica mettere a segno uno degli acquisti più importanti nella storia del campionato italiano: i bianconeri si assicurano infatti le prestazioni del portoghese Cristiano Ronaldo, tra i maggiori fuoriclasse della sua generazione, versando nelle casse del Real Madrid la cifra di 100 milioni di euro[5]. La squadra di Allegri, al via senza le bandiere Buffon e Marchisio, si rinforza inoltre con gli arrivi del portiere Perin, dei terzini João Cancelo e Spinazzola e del mediano Emre Can[6]; desta inoltre sorpresa il ritorno di Bonucci, di nuovo a Torino dopo la rumorosa separazione dell'anno prima, nell'ambito di uno scambio con il Milan che coinvolge il giovane difensore Caldara[7].

Una tra le maggiori antagoniste della Juventus in questo decennio, il Napoli, chude il rapporto con Sarri e accoglie in panchina Ancelotti, tornato in Serie A a 9 anni di distanza dall'ultima esperienza[8]; dal mercato arriva il portiere Ospina a rimpiazzare Reina, il mediano Ruiz chiamato a sostituire il partente Jorginho, più il terzino Malcuit dal Lilla e l'esterno Verdi dal Bologna. Molto attiva la Roma di Di Francesco[9]: i giallorossi acquistano, tra gli altri, il portiere Olsen, il mediano Nzonzi, le mezzali Cristante e Pastore e l'esterno Justin Kluivert, ma devono fare i conti con le partenze del portiere Alisson[10] e del centrocampista Nainggolan[11]; il belga è il rinforzo più importante della nuova Inter di Spalletti che, salutati Cancelo e Rafinha, ridisegna la propria rosa con lo stopper de Vrij, i terzini Asamoah e Vrsaljko, gli esterni Politano e Keita Baldé e il centravanti Lautaro Martínez[12].

La Lazio rimpiazza i partenti de Vrij e Felipe Anderson con Acerbi e Correa, e integra il mediano Badelj. Il Milan, al secondo avvicendamento societario nel giro di un anno dopo il passaggio al fondo Elliott[13], conferma in panchina Gattuso e, oltre al già citato Caldara, ottiene dalla Juventus anche il prestito del centravanti Higuaín, a sostituire i deludenti Kalinić e André Silva; rimpolpa inoltre le seconde linee con il portiere Reina, il mediano Bakayoko e gli esterni Laxalt e Castillejo. L'Atalanta fa fronte alle partenze di Cristante e Petagna con gli arrivi di Pašalić e Duván Zapata.

Tra gli altri arrivi, da segnalare quelli di Pjaca alla Fiorentina, Defrel alla Sampdoria, Zaza al Torino, Gervinho al Parma e Boateng al Sassuolo, che sceglie per la panchina l'emergente De Zerbi. Cambio di guida tecnica anche per Bologna, Cagliari, e Udinese, che ripartono rispettivamente da Filippo Inzaghi, Maran e Velázquez.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Girone d'andata[modifica | modifica wikitesto]

Alla vigilia della 1ª giornata di campionato, la Lega A si trova a dover rinviare le gare delle due squadre genovesi (Sampdoria-Fiorentina e Milan-Genoa) per il crollo parziale del ponte Morandi nel capoluogo ligure.[2] Nelle prime tre giornate la sola Juventus fa bottino pieno;[14] in scia ai campioni uscenti si mantiene il Napoli, mentre deludono Inter, Roma, capaci di raccogliere solo 4 punti sui 9 disponibili, e Lazio.[14] Tra le rivelazioni di inizio stagione si distinguono due provinciali, il Sassuolo e la SPAL, quest'ultima a punteggio pieno dopo le prime due giornate.[15] Al ritorno dalla sosta di settembre, la Juventus allunga la sua serie di vittorie consecutive a otto,[16] facendo suo anche lo scontro diretto col Napoli alla 7ª giornata. I partenopei restano gli immediati inseguitori dei bianconeri,[17] mentre alle loro spalle rinvengono Inter, Lazio e Roma, che trovano continuità di risultati e si riportano nelle posizioni di vertice. In fondo da segnalare le difficoltà inattese dell'Atalanta, mentre chiudono la classifica le due neopromosse Empoli e Frosinone e il Chievo, gravato ulteriormente da 3 punti di penalizzazione.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Mappa di localizzazione: Italia
Milano
Milano
Torino
Torino
Genova
Genova
Roma
Roma
Squadre di Milano
Red pog.svg Inter
Red pog.svg Milan
Squadre di Roma
Red pog.svg Lazio
Red pog.svg Roma
Squadre di Torino
Red pog.svg Juventus
Red pog.svg Torino
Squadre di Genova
Red pog.svg Genoa
Red pog.svg Sampdoria
Ubicazione delle squadre della Serie A 2018-2019
Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Atalanta dettagli Bergamo Stadio Atleti Azzurri d'Italia 7º posto in Serie A
Bologna dettagli Bologna Stadio Renato Dall'Ara 15º posto in Serie A
Cagliari dettagli Cagliari Sardegna Arena 16º posto in Serie A
Chievo dettagli Verona Stadio Marcantonio Bentegodi 13º posto in Serie A
Empoli dettagli Empoli (FI) Stadio Carlo Castellani 1º posto in Serie B
Fiorentina dettagli Firenze Stadio Artemio Franchi 8º posto in Serie A
Frosinone dettagli Frosinone Stadio Olimpico Grande Torino (2ª giornata)
Stadio Benito Stirpe
3º posto in Serie B[18]
Genoa dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 12º posto in Serie A
Inter dettagli Milano Stadio Giuseppe Meazza 4º posto in Serie A
Juventus dettagli Torino Allianz Stadium Campione d'Italia
Lazio dettagli Roma Stadio Olimpico 5º posto in Serie A
Milan dettagli Milano Stadio Giuseppe Meazza 6º posto in Serie A
Napoli dettagli Napoli Stadio San Paolo 2º posto in Serie A
Parma dettagli Parma Stadio Ennio Tardini 2º posto in Serie B
Roma dettagli Roma Stadio Olimpico 3º posto in Serie A
Sampdoria dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 10º posto in Serie A
Sassuolo dettagli Sassuolo (MO) Mapei Stadium-Città del Tricolore (Reggio nell'Emilia) 11º posto in Serie A
SPAL dettagli Ferrara Stadio Renato Dall'Ara (2ª giornata)
Stadio Paolo Mazza
17º posto in Serie A
Torino dettagli Torino Stadio Olimpico Grande Torino 9º posto in Serie A
Udinese dettagli Udine Stadio Friuli-Dacia Arena 14º posto in Serie A

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 22 ottobre 2018.

Squadra Allenatore Giocatore più presente
(tra parentesi il numero delle presenze)
Capocannoniere
(tra parentesi il numero dei gol segnati)
Atalanta Italia Gian Piero Gasperini Paesi Bassi Marten de Roon,
Croazia Mario Pašalić,
Colombia Duván Zapata (9)
Argentina Alejandro Gómez,
Slovenia Josip Iličič,
Argentina Emiliano Rigoni (3)
Bologna Italia Filippo Inzaghi Brasile Danilo,
Paraguay Federico Santander,
Polonia Łukasz Skorupski (9)
Paraguay Federico Santander (3)
Cagliari Italia Rolando Maran Italia Nicolò Barella,
Italia Alessio Cragno,
Moldavia Artur Ioniță (9)
Italia Leonardo Pavoletti (4)
Chievo[19] Italia Lorenzo D'Anna (1ª-8ª)
Italia Gian Piero Ventura (9ª-)
Serbia Ivan Radovanović,
Italia Nicola Rigoni,
Italia Luca Rossettini,
Polonia Mariusz Stępiński (9)
Slovenia Valter Birsa,
Polonia Mariusz Stępiński (2)
Empoli Italia Aurelio Andreazzoli 6 giocatori (9) Italia Francesco Caputo (3)
Fiorentina Italia Stefano Pioli 8 giocatori (9) Italia Marco Benassi (3)
Frosinone Italia Moreno Longo Ghana Raman Chibsah,
Italia Camillo Ciano,
Italia Marco Sportiello,
Italia Francesco Zampano (9)
Italia Camillo Ciano,
Italia Daniel Ciofani (2)
Genoa[20] Italia Davide Ballardini (1ª-8ª)
Croazia Ivan Jurić (9ª-)
6 giocatori (8) Polonia Krzysztof Piątek (9)
Inter Italia Luciano Spalletti Slovenia Samir Handanovič,
Croazia Ivan Perišić,
Italia Matteo Politano (9)
Argentina Mauro Icardi (4)
Juventus Italia Massimiliano Allegri Brasile Alex Sandro,
Portogallo Cristiano Ronaldo (9)
Portogallo Cristiano Ronaldo (5)
Lazio Italia Simone Inzaghi Italia Francesco Acerbi,
Italia Ciro Immobile,
Italia Marco Parolo,
Albania Thomas Strakosha (9)
Italia Ciro Immobile (6)
Milan Italia Gennaro Gattuso 6 giocatori (8) Argentina Gonzalo Higuaín (4)
Napoli Italia Carlo Ancelotti Brasile Allan,
Senegal Kalidou Koulibaly,
Belgio Dries Mertens,
Polonia Piotr Zieliński (9)
Italia Lorenzo Insigne (6)
Parma Italia Roberto D'Aversa 8 giocatori (9) Costa d'Avorio Gervinho (3)
Roma Italia Eusebio Di Francesco Svezia Robin Olsen (9) 5 giocatori (2)
Sampdoria Italia Marco Giampaolo 7 giocatori (9) Francia Grégoire Defrel (5)
Sassuolo Italia Roberto De Zerbi Ghana Khouma Babacar,
Italia Andrea Consigli,
Italia Gian Marco Ferrari,
Spagna Pol Lirola (9)
Ghana Kevin-Prince Boateng (3)
SPAL Italia Leonardo Semplici 5 giocatori (9) Italia Andrea Petagna (3)
Torino Italia Walter Mazzarri 5 giocatori (9) Italia Daniele Baselli,
Italia Andrea Belotti,
Francia Soualiho Meïté (2)
Udinese Spagna Julio Velázquez 8 giocatori (9) Argentina Rodrigo de Paul (4)

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 22 ottobre 2018.

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Scudetto.svg 1. Juventus 25 9 8 1 0 19 6 +13
2. Napoli 21 9 7 0 2 18 10 +8
3. Inter 19 9 6 1 2 13 6 +7
4. Lazio 18 9 6 0 3 13 9 +4
5. Sampdoria 15 9 4 3 2 12 4 +8
6. Fiorentina 14 9 4 2 3 15 7 +8
6. Roma 14 9 4 2 3 16 12 +4
6. Sassuolo 14 9 4 2 3 15 14 +1
9. Torino 13 9 3 4 2 11 11 0
9. Parma 13 9 4 1 4 10 11 −1
9. Genoa 13 8 4 1 3 13 15 −2
12. Milan 12 8 3 3 2 15 11 +4
12. SPAL 12 9 4 0 5 8 10 −2
14. Cagliari 10 9 2 4 3 7 10 −3
15. Atalanta 9 9 2 3 4 14 12 +2
16. Udinese 8 9 2 2 5 8 13 −5
16. Bologna 8 9 2 2 5 6 12 −6
1downarrow red.svg 18. Empoli 6 9 1 3 5 8 13 −5
1downarrow red.svg 19. Frosinone 2 9 0 2 7 6 24 −18
1downarrow red.svg 20. Chievo (−3) −1 9 0 2 7 7 24 −17

Legenda:

      Campione d'Italia e ammessa alla fase a gironi della UEFA Champions League 2019-2020.
      Ammesse alla fase a gironi della UEFA Champions League 2019-2020.
      Ammesse alla fase a gironi della UEFA Europa League 2019-2020.
      Ammessa al secondo turno di qualificazione della UEFA Europa League 2019-2020.
      Retrocesse in Serie B 2019-2020.

Penalità:

Il Chievo ha scontato 3 punti di penalizzazione[21].

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria finale verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti realizzate in generale
  • Sorteggio
A campionato in corso fra due o più squadre con eguale numero di punti sono vigenti i piazzamenti a pari merito. In tali casi la Lega Serie A riporta le squadre in classifica secondo un ordinamento grafico convenzionale. Tale ordinamento prevede, quando non sussiste la parità di incontri disputati, che le squadre con un minor numero di partite giocate precedano nell'elencazione quelle con un maggior numero di partite giocate. A parità di incontri disputati, invece, l'ordinamento rispecchia i parametri seguiti per stilare le classifiche avulse finali. Se, dopo avere preso in considerazione i risultati di entrambi gli scontri diretti, la differenza reti generale e le reti realizzate in generale, nell'ordinamento grafico permane una situazione di ex aequo, è altresì utilizzato l'ordine alfabetico come ulteriore criterio convenzionale.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 22 ottobre 2018.

Ogni riga indica i risultati casalinghi della squadra segnata a inizio della riga, contro le squadre segnate colonna per colonna (che invece avranno giocato l'incontro in trasferta). Al contrario, leggendo la colonna di una squadra si avranno i risultati ottenuti dalla stessa in trasferta, contro le squadre segnate in ogni riga, che invece avranno giocato l'incontro in casa.

ATA BOL CAG CHI EMP FIO FRO GEN INT JUV LAZ MIL NAP PAR ROM SAM SAS SPA TOR UDI
Atalanta –––– - 0-1 - - - 4-0 - - - - - - - - 0-1 - - 0-0 -
Bologna - –––– - - - - - - 0-3 - - - - - 2-0 - - 0-1 2-2 2-1
Cagliari 2-0 –––– - - - - - - - - 1-1 - - - 0-0 2-2 - - -
Chievo 1-5 - - –––– 0-0 - - - - 2-3 - - - - - - - - 0-1 0-2
Empoli - - 2-0 - –––– - - - - - 0-1 1-1 - - 0-2 - - - - -
Fiorentina 2-0 - 1-1 6-1 - –––– - - - - - - - - - - - 3-0 - 1-0
Frosinone - 0-0 - - 3-3 - –––– 1-2 - 0-2 - - - - - 0-5 - - - -
Genoa - 1-0 - 2-0 2-1 - - –––– - - - - - 1-3 - - - - - -
Inter - - 2-0 - - 2-1 - - –––– - - 1-0 - 0-1 - - - - 2-2 -
Juventus - 2-0 - - - - - 1-1 - –––– 2-0 - 3-1 - - - 2-1 - - -
Lazio - - - - - 1-0 1-0 4-1 - - –––– - 1-2 - - - - - - -
Milan 2-2 - - 3-1 - - - - - - - –––– - - 2-1 - - - - -
Napoli - - - - - 1-0 - - - - - 3-2 –––– 3-0 - - 2-0 - - -
Parma - - 2-0 - 1-0 - - - - 1-2 0-2 - - –––– - - - - - 2-2
Roma 3-3 - - 2-2 - - 4-0 - - - 3-1 - - - –––– - - 0-2 - -
Sampdoria - - - - - 1-1 - - 0-1 - - - 3-0 - - –––– 0-0 2-1 - -
Sassuolo - - - - 3-1 - - 5-3 1-0 - - 1-4 - - - - –––– - - -
SPAL 2-0 - - - - - - - 1-2 - - - - 1-0 - - 0-2 –––– - -
Torino - - - - - - 3-2 - - - - - 1-3 - 0-1 - - 1-0 –––– -
Udinese - - - - - - - - - 0-2 1-2 - 0-3 - - 1-0 - - 1-1 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario è stato sorteggiato il 26 luglio 2018 a Milano.[22][23]

andata (1ª) 1ª giornata ritorno (20ª)
20 ago. 4-0 Atalanta-Frosinone - 20 gen.
19 ago. 0-1 Bologna-SPAL -
18 ago. 2-3 Chievo-Juventus -
19 ago. 2-0 Empoli-Cagliari -
18 ago. 1-2 Lazio-Napoli -
31 ott.[24] 20:30 Milan-Genoa -
19 ago. 2-2 Parma-Udinese -
19 set.[24] 1-1 Sampdoria-Fiorentina -
19 ago. 1-0 Sassuolo-Inter -
0-1 Torino-Roma -
andata (2ª) 2ª giornata ritorno (21ª)
26 ago. 2-2 Cagliari-Sassuolo - 27 gen.
6-1 Fiorentina-Chievo -
0-0 Frosinone-Bologna -
2-1 Genoa-Empoli -
2-2 Inter-Torino -
25 ago. 2-0 Juventus-Lazio -
3-2 Napoli-Milan -
27 ago. 3-3 Roma-Atalanta -
26 ago. 1-0 SPAL-Parma -
1-0 Udinese-Sampdoria -


andata (3ª) 3ª giornata ritorno (22ª)
2 set. 0-1 Atalanta-Cagliari - 3 feb.
1º set. 0-3 Bologna-Inter -
2 set. 0-0 Chievo-Empoli -
1-0 Fiorentina-Udinese -
1-0 Lazio-Frosinone -
31 ago. 2-1 Milan-Roma -
1º set. 1-2 Parma-Juventus -
2 set. 3-0 Sampdoria-Napoli -
5-3 Sassuolo-Genoa -
1-0 Torino-SPAL -
andata (4ª) 4ª giornata ritorno (23ª)
16 set. 1-1 Cagliari-Milan - 10 feb.
0-1 Empoli-Lazio -
15 set. 0-5 Frosinone-Sampdoria -
16 set. 1-0 Genoa-Bologna -
15 set. 0-1 Inter-Parma -
16 set. 2-1 Juventus-Sassuolo -
15 set. 1-0 Napoli-Fiorentina -
16 set. 2-2 Roma-Chievo -
17 set. 2-0 SPAL-Atalanta -
16 set. 1-1 Udinese-Torino -


andata (5ª) 5ª giornata ritorno (24ª)
23 set. 2-0 Bologna-Roma - 17 feb.
0-2 Chievo-Udinese -
22 set. 3-0 Fiorentina-SPAL -
23 set. 0-2 Frosinone-Juventus -
4-1 Lazio-Genoa -
2-2 Milan-Atalanta -
22 set. 2-0 Parma-Cagliari -
0-1 Sampdoria-Inter -
21 set. 3-1 Sassuolo-Empoli -
23 set. 1-3 Torino-Napoli -
andata (6ª) 6ª giornata ritorno (25ª)
26 set. 0-0 Atalanta-Torino - 24 feb.
0-0 Cagliari-Sampdoria -
27 set. 1-1 Empoli-Milan -
26 set. 2-0 Genoa-Chievo -
25 set. 2-1 Inter-Fiorentina -
26 set. 2-0 Juventus-Bologna -
3-0 Napoli-Parma -
4-0 Roma-Frosinone -
27 set. 0-2 SPAL-Sassuolo -
26 set. 1-2 Udinese-Lazio -


andata (7ª) 7ª giornata ritorno (26ª)
30 set. 2-1 Bologna-Udinese - 3 mar.
0-1 Chievo-Torino -
2-0 Fiorentina-Atalanta -
1-2 Frosinone-Genoa -
29 set. 2-0 Inter-Cagliari -
3-1 Juventus-Napoli -
3-1 Roma-Lazio -
30 set. 1-4 Sassuolo-Milan -
1-0 Parma-Empoli -
1° ott. 2-1 Sampdoria-SPAL -
andata (8ª) 8ª giornata ritorno (27ª)
7 ott. 0-1 Atalanta-Sampdoria - 10 mar.
6 ott. 2-0 Cagliari-Bologna -
0-2 Empoli-Roma -
7 ott. 1-3 Genoa-Parma -
1-0 Lazio-Fiorentina -
3-1 Milan-Chievo -
2-0 Napoli-Sassuolo -
1-2 SPAL-Inter -
5 ott. 3-2 Torino-Frosinone -
6 ott. 0-2 Udinese-Juventus -


andata (9ª) 9ª giornata ritorno (28ª)
21 ott. 2-2 Bologna-Torino - 17 mar.
1-5 Chievo-Atalanta -
1-1 Fiorentina-Cagliari -
3-3 Frosinone-Empoli -
1-0 Inter-Milan -
20 ott. 1-1 Juventus-Genoa -
21 ott. 0-2 Parma-Lazio -
20 ott. 0-2 Roma-SPAL -
22 ott. 0-0 Sampdoria-Sassuolo -
20 ott. 0-3 Udinese-Napoli -
andata (10ª) 10ª giornata ritorno (29ª)
27 ott. 15:00 Atalanta-Parma - 31 mar.
28 ott. 15:00 Cagliari-Chievo -
27 ott. 18:00 Empoli-Juventus -
28 ott. 15:00 Genoa-Udinese -
29 ott. 20:30 Lazio-Inter -
28 ott. 18:00 Milan-Sampdoria -
20:30 Napoli-Roma -
12:30 Sassuolo-Bologna -
15:00 SPAL-Frosinone -
27 ott. 20:30 Torino-Fiorentina -


andata (11ª) 11ª giornata ritorno (30ª)
4 nov. 18:00 Bologna-Atalanta - 3 apr.
15:00 Chievo-Sassuolo -
3 nov. 18:00 Fiorentina-Roma -
15:00 Inter-Genoa -
20:30 Juventus-Cagliari -
4 nov. 12:30 Lazio-SPAL -
2 nov. 20:30 Napoli-Empoli -
4 nov. 15:00 Parma-Frosinone -
15:00 Sampdoria-Torino -
20:30 Udinese-Milan -
andata (12ª) 12ª giornata ritorno (31ª)
11 nov. 12:30 Atalanta-Inter - 7 apr.
15:00 Chievo-Bologna -
15:00 Empoli-Udinese -
9 nov. 20:30 Frosinone-Fiorentina -
10 nov. 20:30 Genoa-Napoli -
11 nov. 20:30 Milan-Juventus -
15:00 Roma-Sampdoria -
18:00 Sassuolo-Lazio -
10 nov. 18:00 SPAL-Cagliari -
15:00 Torino-Parma -


andata (13ª) 13ª giornata ritorno (32ª)
25 nov. 15:00 Bologna-Fiorentina - 14 apr.
26 nov. 20:30 Cagliari-Torino -
25 nov. 15:00 Empoli-Atalanta -
20:30 Genoa-Sampdoria -
24 nov. 20:30 Inter-Frosinone -
18:00 Juventus-SPAL -
25 nov. 18:00 Lazio-Milan -
15:00 Napoli-Chievo -
12:30 Parma-Sassuolo -
24 nov. 15:00 Udinese-Roma -
andata (14ª) 14ª giornata ritorno (33ª)
3 dic. 20:30 Atalanta-Napoli - 20 apr.
2 dic. 18:00 Chievo-Lazio -
1° dic. 18:00 Fiorentina-Juventus -
2 dic. 15:00 Frosinone-Cagliari -
12:30 Milan-Parma -
20:30 Roma-Inter -
1° dic. 20:30 Sampdoria-Bologna -
2 dic. 15:00 Sassuolo-Udinese -
1° dic. 15:00 SPAL-Empoli -
2 dic. 15:00 Torino-Genoa -


andata (15ª) 15ª giornata ritorno (34ª)
8 dic. 18:00 Cagliari-Roma - 28 apr.
9 dic. 15:00 Empoli-Bologna -
18:00 Genoa-SPAL -
7 dic. 20:30 Juventus-Inter - 27 apr.
8 dic. 20:30 Lazio-Sampdoria - 28 apr.
9 dic. 20:30 Milan-Torino -
8 dic. 15:00 Napoli-Frosinone -
9 dic. 15:00 Parma-Chievo -
12:30 Sassuolo-Fiorentina -
15:00 Udinese-Atalanta -
andata (16ª) 16ª giornata ritorno (35ª)
17 dic. 20:30 Atalanta-Lazio - 5 mag.
18 dic. 20:30 Bologna-Milan -
16 dic. 18:00 Cagliari-Napoli -
15:00 Fiorentina-Empoli -
15:00 Frosinone-Sassuolo -
15 dic. 18:00 Inter-Udinese -
16 dic. 20:30 Roma-Genoa -
15:00 Sampdoria-Parma -
12:30 SPAL-Chievo -
15 dic. 20:30 Torino-Juventus -


andata (17ª) 17ª giornata ritorno (36ª)
22 dic. 18:00 Chievo-Inter - 12 mag.
15:00 Empoli-Sampdoria -
15:00 Genoa-Atalanta -
20:30 Juventus-Roma 20:30
12:30 Lazio-Cagliari -
15:00 Milan-Fiorentina -
15:00 Napoli-SPAL -
15:00 Parma-Bologna -
15:00 Sassuolo-Torino -
15:00 Udinese-Frosinone -
andata (18ª) 18ª giornata ritorno (37ª)
26 dic. 15:00 Atalanta-Juventus - 19 mag.
15:00 Bologna-Lazio -
15:00 Cagliari-Genoa -
15:00 Fiorentina-Parma -
12:30 Frosinone-Milan -
20:30 Inter-Napoli 20:30
18:00 Roma-Sassuolo -
15:00 Sampdoria-Chievo -
15:00 SPAL-Udinese -
18:00 Torino-Empoli -


andata (19ª) 19ª giornata ritorno (38ª)
29 dic. 15:00 Chievo-Frosinone - 26 mag.
15:00 Empoli-Inter -
15:00 Genoa-Fiorentina -
12:30 Juventus-Sampdoria -
15:00 Lazio-Torino -
20:30 Milan-SPAL -
18:00 Napoli-Bologna -
15:00 Parma-Roma -
15:00 Sassuolo-Atalanta -
15:00 Udinese-Cagliari -

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
Juventus
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª 35ª 36ª 37ª 38ª
Atalanta 3 4 4 4 5 6 6 6 9
Bologna 0 1 1 1 4 4 7 7 8
Cagliari 0 1 4 5 5 6 6 9 10
Chievo 0 0 -2 -1 -1 -1 -1 -1 -1
Empoli 3 3 4 4 4 5 5 5 6
Fiorentina 1 4 7 7 10 10 13 13 14
Frosinone 0 1 1 1 1 1 1 1 2
Genoa . 3 3 6 6 9 12 12 13
Inter 0 1 4 4 7 10 13 16 19
Juventus 3 6 9 12 15 18 21 24 25
Lazio 0 0 3 6 9 12 12 15 18
Milan . 0 3 4 5 6 9 12 12
Napoli 3 6 6 9 12 15 15 18 21
Parma 1 1 1 4 7 7 10 13 13
Roma 3 4 4 5 5 8 11 14 14
Sampdoria 1 1 4 7 7 8 11 14 15
Sassuolo 3 4 7 7 10 13 13 13 14
SPAL 3 6 6 9 9 9 9 9 12
Torino 0 1 4 5 5 6 9 12 13
Udinese 1 4 4 5 8 8 8 8 8

Classifiche di rendimento[modifica | modifica wikitesto]

Rendimento andata-ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 21 ottobre 2018.

Andata Ritorno
Juventus 25 Atalanta 0
Napoli 21 Bologna 0
Inter 19 Cagliari 0
Lazio 18 Chievo 0
Fiorentina 14 Empoli 0
Sampdoria 14 Fiorentina 0
Roma 14 Frosinone 0
Sassuolo 13 Genoa 0
Torino 13 Inter 0
Parma 13 Juventus 0
Genoa 13 Lazio 0
Milan 12 Milan 0
SPAL 12 Napoli 0
Cagliari 10 Parma 0
Atalanta 9 Roma 0
Udinese 8 Sampdoria 0
Bologna 8 SPAL 0
Empoli 6 Sassuolo 0
Frosinone 2 Torino 0
Chievo -1 (-3) Udinese 0
Rendimento casa-trasferta[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 21 ottobre 2018.[25]

Casa Trasferta
Fiorentina 13 Juventus 12
Juventus 13 Inter 9
Napoli 12 Napoli 9
Inter 10 Lazio 9
Lazio 9 Sampdoria 7
Sassuolo 9 Torino 7
Genoa 9 Roma 6
Roma 8 Parma 6
Milan 7 SPAL 6
Sampdoria 7 Milan 5
Parma 7 Atalanta 5
Bologna 7 Udinese 4
Cagliari 6 Sassuolo 4
SPAL 6 Genoa 4
Torino 6 Cagliari 4
Atalanta 4 Empoli 2
Empoli 4 Fiorentina 1
Udinese 4 Chievo 1
Frosinone 2 Bologna 1
Chievo 1 Frosinone 0

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornati al 22 ottobre 2018.

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Juventus (8)
  • Maggior numero di pareggi: Cagliari e Torino (4)
  • Maggior numero di sconfitte: Chievo e Frosinone (7)
  • Minor numero di vittorie: Chievo e Frosinone (0)
  • Minor numero di pareggi: Lazio, Napoli e SPAL (0)
  • Minor numero di sconfitte: Juventus (0)
  • Miglior attacco: Juventus (19 gol fatti)
  • Peggior attacco: Bologna e Frosinone (6 gol fatti)
  • Miglior difesa: Sampdoria (4 gol subiti)
  • Peggior difesa: Chievo e Frosinone (24 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Juventus (+13)
  • Peggior differenza reti: Frosinone (-18)
  • Miglior serie positiva: Juventus (9, 1ª-9ª)
  • Peggior serie negativa: Frosinone (6, 3ª-8ª)

Partite

  • Più gol: Sassuolo-Genoa 5-3 (8)
  • Maggior scarto di gol: Fiorentina-Chievo 6-1 e Frosinone-Sampdoria 0-5 (5)
  • Maggior numero di reti in una giornata: 33 (2ª giornata)
  • Maggior numero di espulsioni in una giornata: 2 (Genoa-Bologna e Juventus-Sassuolo, 4ª giornata, Chievo-Atalanta e Roma-SPAL, 9ª giornata)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 22 ottobre 2018.[26]

Gol Rigori Giocatore Squadra
9   Polonia Krzysztof Piątek Genoa
6   Italia Lorenzo Insigne Napoli
6 1 Italia Ciro Immobile Lazio
5   Francia Grégoire Defrel Sampdoria
5   Portogallo Cristiano Ronaldo Juventus
4   Argentina Gonzalo Higuaín Milan
4 1 Argentina Mauro Icardi Inter
4   Croazia Mario Mandžukić Juventus
4   Italia Leonardo Pavoletti Cagliari
4 1 Argentina Rodrigo de Paul Udinese
3   Costa d'Avorio Gervinho Parma
3   Slovenia Josip Iličič Atalanta
3 1 Ghana Kevin-Prince Boateng Sassuolo
3   Polonia Arkadiusz Milik Napoli
3   Argentina Emiliano Rigoni Atalanta
3   Italia Marco Benassi Fiorentina
3   Italia Giacomo Bonaventura Milan
3   Argentina Alejandro Gómez Atalanta
3 1 Italia Francesco Caputo Empoli
3 1 Belgio Dries Mertens Napoli
3 1 Italia Andrea Petagna SPAL
3   Paraguay Federico Santander Bologna

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Serie A 2018-19: via il 19 agosto. Novità Boxing Day: in campo il 22, 26 e 29 dicembre, su gazzetta.it, 5 marzo 2018.
  2. ^ a b Marco Iaria, Serie A, la Lega rinvia Samp-Fiorentina e Milan-Genoa dopo i fatti di Genova. Confermate le altre 8 gare, su gazzetta.it, 16 agosto 2018.
  3. ^ Recuperi Serie A: Sampdoria-Fiorentina il 19 settembre, Milan-Genoa a fine ottobre, su repubblica.it, 17 agosto 2018.
  4. ^ a b c Serie A, il calendario 2018/19 verrà sorteggiato il 26 luglio, su gazzetta.it, 13 luglio 2018.
  5. ^ Cristiano Ronaldo alla Juve per 100 milioni: è l’affare del secolo, su corriere.it, 10 luglio 2018.
  6. ^ Calciomercato, Juventus: Emre Can ha firmato, il tedesco arriva a parametro zero dal Liverpool, su corriere.it, 21 giugno 2018.
  7. ^ Accordo fatto: Bonucci torna alla Juve, Higuain e Caldara al Milan. L'attaccante argentino: "Qui per arrivare lontano", su repubblica.it, 1° agosto 2018.
  8. ^ Napoli-Ancelotti: ufficiale. Firmato un triennale. De Laurentiis fa il colpaccio, su gazzetta.it, 23 maggio 2018.
  9. ^ Roma, Monchi spiega il mercato del club: «Necessaria una piccola rivoluzione», su sport.ilmessaggero.it, 20 luglio 2018.
  10. ^ Alisson-Liverpool, è ufficiale. La Roma: «Grazie di tutto», su corrieredellosport.it, 19 luglio 2018.
  11. ^ Inter, ufficiale Nainggolan: Scelta semplice, carico per la nuova avventura, su repubblica.it, 26 giugno 2018.
  12. ^ Inter: ecco Asamoah e Lautaro Martinez dopo De Vrij, nerazzurri già nel futuro, su gazzetta.it, 11 maggio 2018.
  13. ^ Milan, Elliott annuncia il controllo del club: "Obbiettivi ambiziosi", su repubblica.it, 10 luglio 2018.
  14. ^ a b Serie A, il calcio d’agosto non conta nulla. Tranne che per la Juventus, su ilfattoquotidiano.it, 3 settembre 2018.
  15. ^ Spal, c'è già chi scommette sul sogno europeo, su ilrestodelcarlino.it, 29 agosto 2018.
  16. ^ Udinese-Juventus 0-2: Bentancur-Ronaldo, otto vittorie su otto, su corrieredellosport.it, 6 ottobre 2018.
  17. ^ Napoli-Sassuolo 2-0: Ounas e Insigne piegano De Zerbi, su corrieredellosport.it, 7 ottobre 2018.
  18. ^ Promosso dopo i play-off.
  19. ^ COMUNICATO UFFICIALE: ESONERATO LORENZO D'ANNA, su chievoverona.it, 9 ottobre 2018.
    COMUNICATO UFFICIALE: GIAN PIERO VENTURA È IL NUOVO ALLENATORE DELLA PRIMA SQUADRA, su chievoverona.it, 10 ottobre 2018.
  20. ^ CAMBIO IN PANCHINA: TORNA MISTER JURIC, su genoacfc.it, 9 ottobre 2018.
  21. ^ TFN: 3 PUNTI DI PENALIZZAZIONE AL CHIEVO VERONA, su figc.it. URL consultato il 13 settembre 2018.
  22. ^ Serie A 2018-2019, il 26 luglio negli studi Sky il sorteggio del calendario, su sport.sky.it, 13 luglio 2018.
  23. ^ Il calendario di Serie A 2018-2019, su sport.sky.it, 26 luglio 2018.
  24. ^ a b Gara inizialmente in programma il 19 agosto ma rinviata a seguito del crollo del Ponte Morandi.
  25. ^ Classifica rendimento casa e trasferta, su gazzetta.it.
  26. ^ Classifica completa marcatori, su legaseriea.it.