Mariusz Stępiński

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mariusz Stępiński
Mariusz Stepinski FCN 2013-2.jpg
Stepinski in allenamento al Norimberga nel 2013
Nazionalità Polonia Polonia
Altezza 183 cm
Peso 62 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Lecce
Carriera
Squadre di club1
2011-2013Widzew Łódź33 (5)
2013-2014Norimberga II23 (6)
2014-2015Wisła Cracovia25 (2)
2015-2016Ruch Chorzów39 (18)
2016-2017Nantes22 (4)
2017-2019Chievo58 (11)
2019-2020Verona21 (3)
2020-Lecce7 (3)
Nazionale
2009-2010Polonia Polonia U-1510 (6)
2010-2011Polonia Polonia U-168 (10)
2011-2012Polonia Polonia U-1715 (9)
2012-2013Polonia Polonia U-198 (3)
2013-2015Polonia Polonia U-208 (3)
2013-2017Polonia Polonia U-2118 (8)
2013-2017Polonia Polonia3 (0)[1]
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 novembre 2020

Mariusz Stępiński (Sieradz, 12 maggio 1995) è un calciatore polacco, attaccante del Lecce in prestito dal Verona.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Di ruolo attaccante,[2] può giocare sia da prima che da seconda punta.[3] È ambidestro, veloce, dotato di buona tecnica di base,[4] bravo nel colpire di testa in corsa, e a giocare di sponda per i compagni.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Polonia, Germania e Francia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato due stagioni in patria nel Widzew Łódź, nel 2013 si trasferisce per 120 000 euro al Norimberga. Tuttavia in Germania non ha molta fortuna, in quanto non gioca nessuna partita in prima squadra, sicché dopo un anno migra in prestito al Wisła Cracovia. La stagione dell'affermazione personale è il 2015-2016, dove realizza quindici gol in Ekstraklasa con il Ruch Chorzów, traguardo che gli vale l'estate seguente il trasferimento al Nantes; nella Ligue 1 2016-2017 totalizza 4 reti in 21 presenze come prima alternativa di Emiliano Sala.[5]

Chievo[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 agosto 2017, dopo aver giocato gli istanti finali della partita di Ligue 1 vinta 0-1 sul campo del Troyes,[6] passa in prestito agli italiani del Chievo.[7] Il successivo 24 settembre fa il suo esordio in Serie A con la maglia gialloblù, nella trasferta contro il Cagliari, subentrando all'84' a Pucciarelli: bagna il suo esordio nel massimo campionato italiano con un gol, quello del definitivo 2-0 della compagine clivense, al 3' di recupero.[8][9] A fine stagione, il 28 maggio 2018 viene acquistato a titolo definitivo dal club veneto.[10]

Nel 2018-2019 trova più spazio in squadra, essendo il sostituto del partente Roberto Inglese.[11] Segna 6 reti nella stagione terminata con la retrocessione del club clivense in Serie B.[11]

Verona e prestito al Lecce[modifica | modifica wikitesto]

Dopo avere iniziato l'annata 2019-2020 tra le file del Chievo, il 2 settembre 2019 si trasferisce ai concittadini del Verona, tornati in massima serie, che lo acquistano per 5,5 milioni di euro.[12]

Esordisce il 15 settembre seguente nella gara casalinga persa 1-0 col Milan, venendo espulso dopo 21 minuti di gioco,[13] e il 15 dicembre sigla la sua prima rete con la nuova maglia, nel 3-3 interno contro il Torino.[14]

Il 2 ottobre 2020 viene ceduto in prestito al Lecce.[15][16] Esordisce il 3 ottobre nella sfida vinta sul campo dell'Ascoli (0-2) e segna la prima rete in maglia giallorossa il 28 ottobre, aprendo le marcature della gara di Coppa Italia persa in casa del Torino (3-1 dopo i tempi supplementari).

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 febbraio 2013 ha esordito con la nazionale polacca, nella vittoriosa amichevole (non ufficiale) contro la Romania (4-1).

Il 30 maggio 2016 viene inserito dal commissario tecnico Adam Nawałka nella lista dei 23 convocati per il campionato d'Europa 2016 in Francia.[17] Prende parte al campionato europeo Under-21 del 2017, giocato in casa.[5]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 21 novembre 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012 Polonia Widzew Łódź EK 8 0 CP 0 0 - - - - - - 8 0
2012-2013 EK 25 5 CP 1 0 - - - - - - 26 5
Totale Widzew Łódź 33 5 1 0 - - - - 34 5
2013-2014 Germania Norimberga II RL 22 6 - - - - - - - - - 22 6
lug.-ago. 2014 RL 1 0 - - - - - - - - - 1 0
Totale Norimberga II 23 6 - - - - - - 23 6
lug.-ago. 2014-2015 Polonia Wisła Cracovia EK 25 2 CP 1 0 - - - - - - 26 2
2015-2016 Polonia Ruch Chorzów EK 34 15 CP 2 0 - - - - - - 36 15
lug.-ago. 2016 EK 5 3 CP 1 0 - - - - - - 6 3
Totale Ruch Chorzów 39 18 3 0 - - - - 42 18
ago. 2016-2017 Francia Nantes L1 21 4 CF+CdL 2+2 2+1 - - - - - - 25 7
lug.-ago. 2017 L1 1 0 CF+CdL 0+0 0 - - - - - - 1 0
Totale Nantes 22 4 4 3 - - - - 26 7
ago. 2017-2018 Italia Chievo A 22 5 CI 1 0 - - - - - - 23 5
2018-2019 A 35 6 CI 2 0 - - - - - - 37 6
lug.-set. 2019 B 1 0 CI 2 0 - - - - - - 3 0
Totale Chievo 58 11 5 0 - - - - 63 11
set. 2019-2020 Italia Verona A 21 3 CI 0 0 - - - - - - 21 3
2020-2021 Italia Lecce B 7 3 CI 1 1 - - - - - - 8 4
Totale carriera 228 52 15 4 - - - - 243 56

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Polonia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13-11-2015 Varsavia Polonia Polonia 4 – 2 Islanda Islanda Amichevole - Ingresso al 86’ 86’
1-6-2016 Danzica Polonia Polonia 1 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Ingresso al 87’ 87’
13-11-2017 Danzica Polonia Polonia 0 – 1 Messico Messico Amichevole - Ingresso al 71’ 71’
Totale Presenze 3 Reti 0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale (partite non ufficiali) ― Polonia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
2-2-2013 Malaga Romania Romania 1 – 4 Polonia Polonia Amichevole - Ingresso al 84’ 84’
Totale Presenze 1 Reti 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 4 (0) se si comprende anche l'amichevole non ufficiale contro la Romania B giocata il 2 febbraio 2013.
  2. ^ a b La vera essenza di Stepinski, su larena.it. URL consultato il 18 dicembre 2019.
  3. ^ Calciomercato Chievo, chi è Stepinski: il bomber mandato da Ranieri, su goal.com. URL consultato il 18 dicembre 2019.
  4. ^ Mariusz Stepinski: 1995 - Polonia, su generazioneditalenti.it, 22 dicembre 2015. URL consultato il 18 dicembre 2019.
  5. ^ a b Le schede dei nuovi stranieri della Serie A: Mariusz Stępiński (Chievo), su spaziocalcio.it, 1º settembre 2017.
  6. ^ Troyes vs. Nantes - 19 agosto 2017, su it.soccerway.com. URL consultato il 1º settembre 2017.
  7. ^ Ufficiale: Mariusz Stepinski è gialloblù!, su chievoverona.it, 31 agosto 2017. URL consultato il 1º settembre 2017.
  8. ^ Debutto con gol: Stepinski come Bierhoff, su chievoverona.it, 29 settembre 2017. URL consultato il 22 dicembre 2017.
  9. ^ Serie A, il giovane Stepinski: «Chievo, ti prometto tanti gol», su tuttosport.com. URL consultato il 22 dicembre 2017.
  10. ^ Ufficiale: Mariusz Stepinski è tutto gialloblù!, su chievoverona.it, 28 maggio 2018.
  11. ^ a b Cosa ci mancherà delle retrocesse, su L'Ultimo Uomo, 4 giugno 2019. URL consultato il 18 dicembre 2019.
  12. ^ Hellas Verona, fatta per Stepinski del Chievo: le cifre, su gianlucadimarzio.com. URL consultato il 15 settembre 2019.
  13. ^ La moviola di Verona-Milan: l'Hellas protesta per il rosso a Stepinski e un mancato penalty, su Eurosport, 15 settembre 2019. URL consultato il 15 settembre 2019.
  14. ^ Le pagelle di H. Verona-Torino 3-3: Pazzini suona la carica, Ansaldi bomber. Il migliore? Ivan Juric eurosport.com
  15. ^ Ufficiale: Mariusz Stepinski al Lecce, su hellasverona.it, 2 ottobre 2020. URL consultato il 2 ottobre 2020.
  16. ^ Ufficiale l'acquisizione di Stepinski, su uslecce.it, 2 ottobre 2020. URL consultato il 2 ottobre 2020.
  17. ^ (PL) Adam Nawałka podał kadrę na EURO 2016, su pzpn.pl, 30 maggio 2016. URL consultato il 30 maggio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN5897147967365384200005 · WorldCat Identities (ENviaf-5897147967365384200005