Lucas Paquetá

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lucas Paquetá
URUGUAY vs BRASIL SUDAMERICANO SUB 20 (Lucas Paquetá).jpg
Paquetá con il Brasile Under-20 nel 2017
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 180 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Milan
Carriera
Giovanili
2007-2016Flamengo
Squadre di club1
2016-2019Flamengo49 (11)[1]
2019-Milan13 (1)
Nazionale
2017Brasile Brasile U-208 (2)
2018-Brasile Brasile5 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 6 giugno 2019

Lucas Tolentino Coelho de Lima, meglio noto come Lucas Paquetá (Rio de Janeiro, 27 agosto 1997), è un calciatore brasiliano, centrocampista del Milan e della nazionale brasiliana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Trequartista o mezz'ala sinistra, è dotato di buona fisicità, ottime qualità tecniche e grande visione di gioco. In Brasile è stato accostato ai connazionali Neymar e Kaká.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Flamengo[modifica | modifica wikitesto]

Paquetá in campo con il Flamengo nella sfida di campionato contro il Vasco da Gama del 15 ottobre 2018.

Entra nelle giovanili del Flamengo nel 2007, all'età di 10 anni. Di corporatura esile, all'età di 15 anni era alto 153 cm ed è al di sotto del peso medio dei suoi coetanei,[3] a causa di un problema alle ossa che ne ostacolava la crescita. Fu sottoposto a trattamenti specifici per risolvere il problema[4] e nei tre anni successivi crebbe di 27 cm[3].

Con la squadra iuniores del Flamengo vince la Copa São Paulo de Futebol Júnior 2016 e nel marzo 2016, al termine della competizione, è integrato nella rosa della prima squadra[5]. Firma un contratto valido sino al 31 dicembre 2020 con una clausola rescissoria di 50 milioni di euro[6][7].

Il 5 marzo 2016 debutta con la prima squadra giocando da titolare la partita vinta per 3-1 contro il Bangu, valida per il campeonato carioca 2016[8]. Il 19 febbraio 2017 segna il suo primo gol con il Flamengo nella partita vinta per 4-0 contro il Madureira all'Estádio Raulino de Oliveira di Volta Redonda. Il 28 maggio 2017 debutta in Série A nel match pareggiato 1-1 contro l'Atlético Mineiro.

Con le assenze di Paolo Guerrero, convocato nella nazionale peruviana, l'infortunio di Felipe Vizeu e la cessione di Leandro Damião all'Internacional, il nuovo tecnico Reinaldo Rueda, subentrato a metà stagione, sceglie di schierare Paquetá come falso nueve. Il calciatore ha così più possibilità di mostrare le proprie qualità.

Nella nuova posizione in campo Paquetá si mette in luce e va a segno nella finale della Coppa del Brasile 2017, nel match finito 1-1 contro il Cruzeiro allo Stadio Maracanã di Rio de Janeiro, e nella finale di Coppa Sudamericana 2017 contro gli argentini dell'Independiente, finito anch'esso 1-1 al Maracanã. Da entrambe le partite il Flamengo esce da finalista sconfitto. Nella finale di Coppa Sudamericana, Paquetá è nominato miglior giocatore dei suoi. Insieme al veterano Juan è uno dei punti di forza della squadra brasiliana nel 2017.

Nel campionato carioca 2018 è eletto migliore ala sinistra del torneo ed è l'unico calciatore del Flamengo a figurare nella "squadra ideale" del torneo.

Milan[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 gennaio 2019 viene annunciato il suo passaggio a titolo definitivo al Milan;[9] secondo le indiscrezioni di stampa, il costo del trasferimento sarebbe pari a 35 milioni di euro più bonus.[10] Debutta con la maglia rossonera il 12 gennaio 2019 allo Stadio Luigi Ferraris di Genova, giocando da titolare contro la Sampdoria (0-2 dopo i tempi supplementari) negli ottavi di finale di Coppa Italia. È schierato da titolare anche nella successiva sfida di Supercoppa italiana contro la Juventus a Gedda. Il 21 gennaio 2019 esordisce in Serie A, sempre allo stadio Ferraris, contro il Genoa (partita vinta per 2-0 dai rossoneri). Il 10 febbraio mette a segno il suo primo gol con il Milan, durante la partita interna contro il Cagliari, contribuendo alla vittoria per 3-0.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º aprile 2016 è convocato per la prima volta nella nazionale Under-20 brasiliana, con cui disputa due amichevole in Europa, andando a segno al debutto, il 4 settembre contro i pari età dell'Inghilterra. Nell'ottobre 2016 è convocato per un quadrangolare amichevole con i pari età di Ecuador, Uruguay e Cile.

All'età di 18 anni è selezionato dalla nazionale Under-23 brasiliana che si prepara alle Olimpiadi del 2016, in programma a Rio de Janeiro.

Con la nazionale Under-20 prende poi parte al campionato sudamericano Under-20 del 2017, collezionando 5 presenze.

Il 17 agosto 2018 riceve la prima convocazione nella nazionale maggiore, per l'amichevole contro El Salvador. Debutta con la selezione maggiore verdeoro il 7 settembre 2018 nell'amichevole vinta per 2-0 contro gli Stati Uniti, sostituendo al 71esimo minuto Philippe Coutinho.[11] Il 23 marzo 2019 sigla la sua prima marcatura in maglia verdeoro, a scapito del Panama.[12]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 6 maggio 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2016 Brasile Flamengo A+CAR 0+2 0 CB 0 0 CS 0 0 - - 2 0
2017 A+CAR 17+8 1+2 CB 3 1 CL+CS 0+9 0+2 - - 37 6
2018 A+CAR 32+11 10+2 CB 6 0 CL 7 0 - - 56 12
Totale Flamengo 49+21 15 9 1 16 2 0 0 95 18
gen.-giu. 2019 Italia Milan A 13 1 CI 3 0 UEL - - SI 1 0 17 1
Totale carriera 83 16 12 1 16 2 1 0 112 19

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
7-9-2018 East Rutherford Stati Uniti Stati Uniti 0 – 2 Brasile Brasile Amichevole - Ingresso al 71’ 71’
12-9-2018 Landover Brasile Brasile 5 – 0 El Salvador El Salvador Amichevole - Ingresso al 54’ 54’
23-3-2019 Porto Brasile Brasile 1 – 1 Panama Panama Amichevole 1 Uscita al 60’ 60’
26-3-2019 Praga Rep. Ceca Rep. Ceca 1 – 3 Brasile Brasile Amichevole - Uscita al 46’ 46’
6-6-2019 Brasilia Brasile Brasile 2 – 0 Qatar Qatar Amichevole - Ingresso al 68’ 68’
Totale Presenze 5 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni statali[modifica | modifica wikitesto]

Flamengo: 2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 67 (15) considerando le presenze nel Campionato Carioca.
  2. ^ Chi è Lucas Paquetá, al Milan sulle orme di Kakà, su goal.com, 10 ottobre 2018. URL consultato il 12 ottobre 2018.
  3. ^ a b (EN) Lucas Paqueta: The next Kaka or Pato for AC Milan?, It's around and it's white, 9 gennaio 2019.
  4. ^ Alessandro Mazzarino, Milan, Lucas Paquetà ed una crescita difficile, su footballscouting.it, 11 ottobre 2018. URL consultato il 3 marzo 2019.
  5. ^ (PT) Flamengo é tricampeão da Copa São Paulo de Futebol Jr, flamengo.com.br, 25 gennaio 2016. URL consultato il 5 gennaio 2017.
  6. ^ Milan, Paquetà ha una clausola rescissoria: le vera cifra, su calciomercato.com, 10 settembre 2018. URL consultato il 12 ottobre 2018.
  7. ^ (PT) Destaque no título da Copinha, Lucas Paquetá renova com o Flamengo, Gazeta Esportiva, 4 marzo 2016. URL consultato il 5 gennaio 2017.
  8. ^ (PT) Base decide, Muralha pega pênalti, e Fla vence Bangu de virada por 3 a 1, globoesporte.com, 5 marzo 2016. URL consultato il 5 gennaio 2017.
  9. ^ COMUNICATO UFFICIALE: LUCAS PAQUETÁ, su acmilan.com, 4 gennaio 2019. URL consultato il 4 gennaio 2019.
  10. ^ Calciomercato Milan, ufficiale l'acquisto di Paquetá: contratto fino al 2023, su sport.sky.it, 4 gennaio 2019. URL consultato il 4 gennaio 2019.
  11. ^ Milan, l'obiettivo Paquetà debutta col Brasile. E Serginho è già al lavoro..., su calciomercato.com, 8 settembre 2018. URL consultato il 12 ottobre 2018.
  12. ^ Brasile-Panama 1-1: primo gol in verdeoro per Paquetà, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 23 marzo 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]