Nazionale di calcio del Marocco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marocco Marocco
Stemma
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione FRMF
Fédération Royale Marocaine de Football
Confederazione CAF
Codice FIFA MAR
Soprannome Leoni dell'Atlante
Selezionatore Francia Hervé Renard
Record presenze Abdelmajid Dolmy (140)
Capocannoniere Ahmed Faras (42)
Ranking FIFA 40º[1] (23 novembre 2017)
Esordio internazionale
Marocco Marocco 3 - 3 Iraq Iraq
Libano; 19 ottobre 1957
Migliore vittoria
Marocco Marocco 13 - 1 Arabia Saudita Flag of Saudi Arabia (1938-1973).svg
Marocco; 6 settembre 1961
Peggiore sconfitta
Ungheria Ungheria 6 - 0 Marocco Marocco
Tokyo, Giappone; 11 ottobre 1964
Campionato del mondo
Partecipazioni 5 (esordio: 1970)
Miglior risultato Ottavi di finale nel 1986
Coppa d'Africa
Partecipazioni 16 (esordio: 1972)
Miglior risultato Oro Campioni nel 1976

La nazionale di calcio del Marocco (in arabo منتخب المغرب لكرة القدم; in berbero Tarabbut anamur n Maghrib) è la rappresentativa calcistica del Marocco ed è posta sotto l'egida della Fédération Royale Marocaine de Football. La squadra, i cui giocatori sono soprannominati "Leoni dell'atlante", ha vinto la Coppa d'Africa 1976 e la Coppa delle Nazioni Arabe 2012. È inoltre la prima Nazionale africana e araba ad aver raggiunto gli ottavi di finale in un Mondiale.

Occupa attualmente il 40º posto nel ranking FIFA[1]: in tale graduatoria il migliore piazzamento è la 10ª posizione (conseguita nell'aprile 1998).[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Francobollo delle poste italiane raffigurante Marocco-Germania Ovest del campionato del mondo 1986: nella foto, Rummenigge e Timoumi

La vicinanza geografica dello stato a Portogallo e Spagna e la sua affinità alla cultura ispanica hanno trovato riscontro in ambito calcistico, con la presenza di talenti marocchini nei campionati iberico e lusitano.[3] Partecipò ai Mondiali messicani del 1970, facendosi eliminare già al primo turno. Sei anni più tardi salì sul trono continentale, quando terminò al primo posto il girone finale della Coppa d'Africa.[4] La successiva partecipazione alla Coppa del Mondo avvenne sempre in Messico, nell'edizione 1986. Superò, a sorpresa, un girone in cui erano inserite Portogallo e Inghilterra cedendo alla Germania Ovest negli ottavi[5], diventando la prima Nazionale africana e araba ad aver superato il primo turno di finale in un Mondiale.

Sul finire del millennio, la squadra nordafricana ha preso parte a due edizioni consecutive nel torneo: negli Stati Uniti nel 1994 e in Francia nel 1998. In entrambe le occasioni è stata eliminata al primo turno, sebbene nel secondo abbia sfiorato la qualificazione: pur sconfiggendo per 3-0 la Scozia venne preceduta dalla Norvegia, impostasi incredibilmente sul Brasile.[6] Nel 2004 perse dai rivali tunisini nella finale del torneo continentale,[7] mentre nel 2012 si è aggiudicata una coppa riservata alle Nazionali arabe con una squadra formata solo da calciatori che giocano nel campionato marocchino, la stessa squadra che arrivò ai quarti di finale nel Campionato delle Nazioni Africane 2014.

Rivalità[modifica | modifica wikitesto]

Formazione del Marocco scesa in campo contro l'Algeria il 4 giugno 2011

Le storiche rivalità della squadra sono legate ad avversarie maghrebine: Algeria, Tunisia ed Egitto.[8]

Impianti e strutture[modifica | modifica wikitesto]

La Nazionale marocchina gioca le sue partite principalmente nello Stade Mohamed V (Casablanca) e nello Stadio Moulay Abdallah (Rabat). Recentemente ha iniziato ad utilizzare anche lo Stade de Marrakech, lo Stade Adrar (Agadir), lo Stadio di Fès e lo Stade Ibn Battouta (Tangeri).

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Marouane Chamakh e Stephane Nguema in Marocco-Gabon (1-2) del 28 marzo 2009

Lo stemma della squadra è lo stesso della federazione calcistica del Marocco, ovvero una stella bianca con la corona dorata del monarca in un cerchio rosso contenuto a sua volta in uno più grande verde, accompagnato da linee alternate verdi e rosse. Lo stesso stemma contiene varie iscrizioni in nero col nome in acronimo ed esteso della federazione, sia in francese che arabo.

La prima divisa del Marocco è stata quasi sempre verde con inserti rossi, a volte con qualche rifinitura bianca. La seconda in passato ha ricalcato in pieno la bandiera marocchina, rossa con inserti verdi. Con l'attuale sponsor tecnico, adidas, la prima maglia è rossa con inserti bianchi mentre la seconda l'esatto contrario, bianca con inserti rossi. Il Marocco, con i precedenti sponsor, disponeva di una terza divisa, solitamente bianca con inserti rossi e bordini verdi.

Il fornitore ufficiale tecnico della selezione è stato per molti anni la Puma. Dal 1º gennaio 2012, il fornitore ufficiale del Marocco è diventato l'adidas. Pur non figurando in nessun aspetto, un altro simbolo che rappresenta i marocchini nel calcio è il leone, dato che vengono spesso soprannominati Leoni dell'Atlante, dal nome dell'altipiano che caratterizza l'interno della nazione.

Commissari tecnici[modifica | modifica wikitesto]

Lista dei commissari tecnici

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Etiopia 1976
Arabia Saudita 2012
Marocco 1983, Turchia 2013

Partecipazioni ai tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Flag of Morocco.svg
Mondiali
  • 1930 - Non iscritto
  • 1934 - Non iscritto
  • 1938 - Non iscritto
  • 1950 - Non iscritto
  • 1954 - Non iscritto
  • 1958 - Non iscritto
  • 1962 - Non qualificato
  • 1966 - Ritirato
  • 1970 - Primo turno
  • 1974 - Non qualificato
  • 1978 - Non qualificato
  • 1982 - Non qualificato
  • 1986 - Ottavi di finale
  • 1990 - Non qualificato
  • 1994 - Primo turno
  • 1998 - Primo turno
  • 2002 - Non qualificato
  • 2006 - Non qualificato
  • 2010 - Non qualificato
  • 2014 - Non qualificato
  • 2018 - Qualificato
Flag of Morocco.svg
Coppa d'Africa
  • 1957: Non partecipante
  • 1959: Non partecipante
  • 1962: Non qualificato
  • 1963: Non qualificato
  • 1965: Non partecipante
  • 1968: Non qualificato
  • 1970: Non qualificato
  • 1972: Primo turno
  • 1974: Non qualificato
  • 1976: Campione Coppa Africa.svg
  • 1978: Primo turno
  • 1980: Terzo posto Bronzen medaille.svg
  • 1982: Non qualificato
  • 1984: Non qualificato
  • 1986: Quarto posto
  • 1988: Quarto posto
  • 1990: Non qualificato
  • 1992: Primo turno
  • 1994: Non qualificato
  • 1996: Non qualificato
  • 1998: Quarti di finale
  • 2000: Primo turno
  • 2002: Primo turno
  • 2004: Secondo posto Zilveren medaille.svg
  • 2006: Primo turno
  • 2008: Primo turno
  • 2010: Non qualificato
  • 2012: Primo turno
  • 2013: Primo turno
  • 2015: Squalificato
  • 2017: Quarti di finale
Flag of Morocco.svg
Coppa Araba

Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni

Statistiche dettagliate sui tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1930 Uruguay Uruguay Non iscritto - - - -
1934 Italia Italia Non iscritto - - - -
1938 Francia Francia Non iscritto - - - -
1950 Brasile Brasile Non iscritto - - - -
1954 Svizzera Svizzera Non iscritto - - - -
1958 Svezia Svezia Non iscritto - - - -
1962 Cile Cile Non qualificato - - - -
1966 Inghilterra Inghilterra Ritirato - - - -
1970 Messico Messico Primo turno 0 1 2 2:6
1974 Germania Germania Non qualificato - - - -
1978 Argentina Argentina Non qualificato - - - -
1982 Spagna Spagna Non qualificato - - - -
1986 Messico Messico Ottavi di finale 1 2 1 3:2
1990 Italia Italia Non qualificato - - - -
1994 Stati Uniti Stati Uniti Primo turno 0 0 3 2:5
1998 Francia Francia Primo turno 1 1 1 5:5
2002 Giappone Giappone / Corea del Sud Corea del Sud Non qualificato - - - -
2006 Germania Germania Non qualificato - - - -
2010 Sudafrica Sudafrica Non qualificato - - - -
2014 Brasile Brasile Non qualificato - - - -

Coppa d'Africa[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1957 Sudan Sudan Non partecipante - - - -
1959 Rep. Araba Unita Rep. Araba Unita Non partecipante - - - -
1962 Etiopia Etiopia Non qualificato - - - -
1963 Ghana Ghana Non qualificato - - - -
1965 Tunisia Tunisia Non partecipante - - - -
1968 Etiopia Etiopia Non qualificato - - - -
1970 Sudan Sudan Non qualificato - - - -
1972 Camerun Camerun Primo turno 0 3 0 3:3
1974 Egitto Egitto Non qualificato - - - -
1976 Etiopia Etiopia Campioni Coppa Africa.svg 4 2 0 11:6
1978 Ghana Ghana Primo turno 1 1 1 2:4
1980 Nigeria Nigeria Terzo posto 2 1 2 4:3
1982 Libia Libia Non qualificato - - - -
1984 Costa d'Avorio Costa d'Avorio Non qualificato - - - -
1986 Egitto Egitto Quarto posto 1 2 2 4:5
1988 Marocco Marocco Quarto posto 1 2 2 3:3
1990 Algeria Algeria Non qualificato - - - -
1992 Senegal Senegal Primo turno 0 1 1 1:2
1994 Tunisia Tunisia Non qualificato - - - -
1996 Sudafrica Sudafrica Non qualificato - - - -
1998 Burkina Faso Burkina Faso Quarti di finale 2 1 1 6:3
2000 Ghana Ghana / Nigeria Nigeria Primo turno 1 1 1 1:2
2002 Mali Mali Primo turno 1 1 1 3:4
2004 Tunisia Tunisia Secondo posto 4 1 1 14:4
2006 Egitto Egitto Primo turno 0 2 1 0:1
2008 Ghana Ghana Primo turno 1 0 2 7:6
2010 Angola Angola Non qualificato - - - -
2012 Gabon Gabon / Guinea Equatoriale Guinea Equatoriale Primo turno 1 0 2 4:5
2013 Sudafrica Sudafrica Primo turno 0 3 0 3:3
2015 Guinea Equatoriale Guinea Equatoriale Squalificato - - - -
2017 Gabon Gabon Quarti di finale 2 0 2 4:3

Tutte le rose[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo FIFA 1970
Ben Kassou, 2 Lamrani, 3 Benkhrif, 4 Khanoussi, 5 Slimani, 6 Mahroufi, 7 Ghandi, 8 Bamous, 9 Faras, 10 El Filali, 11 Ghazouani, 12 Hazzaz, 13 Fadili, 14 Houmane, 15 Dahane, 16 Choukri, 17 Alaoui, 18 El Khiati, 19 Ouaraghli, CT: Vidinić
Coppa del Mondo FIFA 1986
Zaki, 2 Khalifa, 3 Lamris, 4 El Biyaz, 5 Bouyahyaoui, 6 Dolmy, 7 Mu. El Haddaoui, 8 Bouderbala, 9 Merry Krimau, 10 Timoumi, 11 Merry, 12 Hmied, 13 Rihati, 14 Ouadani, 15 Mo. El Haddaoui, 16 Amanallah, 17 Kahiri, 18 Sahil, 19 Jilal, 20 Bidar, 21 Soulaimain, 22 Mouddani, CT: Faría
Coppa del Mondo FIFA 1994
Azmi, 2 Abdellah, 3 El Hadrioui, 4 El Khalej, 5 Triki, 6 Naybet, 7 Hadji, 8 Azzouzi, 9 Chaouch, 10 El Haddaoui, 11 Daoudi, 12 Dghay, 13 Bahja, 14 Masbahi, 15 Hababi, 16 Nader, 17 El Ghrissi, 18 Neqrouz, 19 Bouyboud, 20 Kachloul, 21 Samadi, 22 Alaoui, CT: Blinda
Coppa del Mondo FIFA 1998
El Brazi, 2 Saber, 3 El Hadrioui, 4 Rossi, 5 Triki, 6 Naybet, 7 Hadji, 8 Chiba, 9 Hadda, 10 Ouakili, 11 El Khattabi, 12 Benzekri, 13 Neqrouz, 14 Bassir, 15 Abrami, 16 Azzouzi, 17 Amzine, 18 Chippo, 19 Sellami, 20 El Khalej, 21 Rokki, 22 Chadili, CT: Michel

Coppa d'Africa[modifica | modifica wikitesto]

Coppa d'Africa 1992
Azmi, P El Brazi, P Zaki, D Abrami, D Azzouzi, D Bouhlal, D Bouyboud, D El Khalej, D Jilal, D Naybet, C Bouderbala, C Chaouch, C Daoudi, C Dmaei, C Mouloud, C Mrabet, C Raghib, A Laghrissi, A Nader, A Ouzougate, A Rajhy, A Rokbi, CT: Olk
Coppa d'Africa 1998
El Brazi, 2 Saber, 3 El Hadrioui, 4 Rossi, 5 Triki, 6 Naybet, 7 Hadji, 8 Chiba, 9 Fertout, 10 Ouakili, 11 El Khattabi, 12 Benzekri, 13 Bahja, 14 Bassir, 15 Abrami, 16 Azzouzi, 17 Jrindou, 18 Chippo, 19 Hadda, 20 Khalif, 21 El Khalej, 22 El Asmar, CT: Michel
Coppa d'Africa 2000
Fouhami, 2 Saber, 3 El Hadrioui, 4 Fahmi, 5 Neqrouz, 6 Naybet, 7 Hadji, 8 Chiba, 9 Hadda, 10 Ramzi, 11 Kachloul, 12 Gassi, 13 Bahja, 14 Bassir, 15 Abrami, 16 Mariana, 17 El Badraoui, 18 Chippo, 19 Sellami, 20 El Khalej, 21 Benmahmoud, 22 Chadili, CT: Michel
Coppa d'Africa 2002
Bagui, 2 Benmahmoud, 3 Roumani, 4 Ouaddou, 5 Fahmi, 6 Naybet, 7 Lafoui, 8 El Brazi, 9 Hadda, 10 Ramzi, 11 Zerouali, 12 Boukhari, 13 El Assas, 14 Bassir, 15 Safri, 16 El Jarmouni, 17 Amzine, 18 Chippo, 19 Chihab, 20 Rokki, 21 El Kaddouri, 22 Benzekri, CT: Coelho
Coppa d'Africa 2004
Fouhami, 2 Regragui, 3 Roumani, 4 Ouaddou, 5 El Karkouri, 6 Naybet, 7 Zairi, 8 Kissi, 9 Baha, 10 Hdiouad, 11 Moha, 12 El Jarmouni, 13 Kharja, 14 Bidoudane, 15 Safri, 16 Mokhtari, 17 Chamakh, 18 Alla, 19 Alioui, 20 Hadji, 21 Chihab, 22 Lamyaghri, CT: Zaki
Coppa d'Africa 2006
El Jarmouni, 2 Regragui, 3 Kacemi, 4 Ouaddou, 5 El Karkouri, 6 Naybet, 7 Zairi, 8 Ouchla, 9 Boussaboun, 10 Madihi, 11 Moha, 12 Chadili, 13 Kharja, 14 Abdessadek, 15 Safri, 16 Erbate, 17 Chamakh, 18 Chippo, 19 Būsherwān, 20 Hadji, 21 El Kaddouri, 22 Lamyaghri, 23 Armoumen, CT: Fakhir
Coppa d'Africa 2008
Lamyaghri, 2 Chrétien, 3 Mahdoufi, 4 Ouaddou, 5 El Karkouri, 6 Erbate, 7 Alloudi, 8 Kissi, 9 El Moubarki, 10 Sektioui, 11 Zerka, 12 Fouhami, 13 Kharja, 14 Chahiri, 15 Safri, 16 Mokhtari, 17 Chamakh, 18 Kabous, 19 Alioui, 20 Hadji, 21 El Kaddouri, 22 Bagui, 23 Būsherwān, CT: Michel
Coppa d'Africa 2012
Lamyaghri, 2 Chrétien, 3 El Kaddouri, 4 Kantari, 5 Benatia, 6 Hermach, 7 Taarabt, 8 El Ahmadi, 9 El-Arabi, 10 Belhanda, 11 Assaidi, 12 Amsifi, 13 Kharja, 14 Boussoufa, 15 El Kaoutari, 16 Alioui, 17 Chamakh, 18 Boukhriss, 19 Carcela-González, 20 Hadji, 21 Amrabat, 22 Badda, 23 Mrani, CT: Gerets
Coppa d'Africa 2013
Lamyaghri, 2 Achakhir, 3 Bergdich, 4 Kantari, 5 Benatia, 6 Hermach, 7 Barrada, 8 El Ahmadi, 9 El-Arabi, 10 Belhanda, 11 Assaidi, 12 Zniti, 13 Kaddioui, 14 El Hamdaoui, 15 El Kaoutari, 16 Noussir, 17 El Adoua, 18 Belghazouani, 19 Chafni, 20 Hamdallah, 21 Amrabat, 22 Askri, 23 Hafidi, CT: Taoussi
Coppa d'Africa 2017
Bono, 2 Mendyl, 3 Chafik, 4 da Costa, 5 Benatia, 6 Saïss, 7 En-Nesyri, 8 El Ahmadi, 9 El-Arabi, 10 El Kaddouri, 11 Fajr, 12 Munir, 13 Boutaïb, 14 Boussoufa, 15 Aït Bennasser, 16 Rherras, 17 Dirar, 18 Atouchi, 19 Obbadi, 20 Bouhaddouz, 21 Carcela-González, 22 El Kharroubi, 23 Alioui, CT: Renard


Giochi olimpici[modifica | modifica wikitesto]

NOTA: Per le informazioni sulle rose successive al 1948 visionare la pagina della Nazionale olimpica.

Rosa attuale[modifica | modifica wikitesto]

Lista dei convocati[9] per la Coppa delle Nazioni Africane 2017.

Presenze e reti aggiornate al 29 gennaio 2017 dopo il match con l'Egitto.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
12 P Munir Mohamedi 10 maggio 1989 (28 anni) 17 0 Spagna Numancia
1 P Yassine Bounou 5 aprile 1991 (26 anni) 8 0 Spagna Girona
22 P Yassine El Kharroubi 29 marzo 1990 (27 anni) 2 0 Bulgaria Lokomotiv Plovdiv
5 D Medhi Benatia 17 aprile 1987 (30 anni) 49 1 Italia Juventus (capitano)
2 D Achraf Hakimi 11 aprile 1998 (19 anni) 7 1 Spagna Real Madrid
17 D Nabil Dirar 25 febbraio 1986 (31 anni) 25 2 Francia Fenerbache
4 D Manuel da Costa 6 maggio 1986 (31 anni) 22 0 Grecia Olympiacos
6 D Romain Saïss 26 marzo 1990 (27 anni) 13 1 Inghilterra Wolverhampton Wanderers
3 D Fouad Chafik 16 ottobre 1986 (31 anni) 9 0 Francia Digione
2 D Hamza Mendyl 21 ottobre 1997 (20 anni) 9 0 Francia Lilla
10 D Faycal Rherras 7 aprile 1993 (24 anni) 2 0 Scozia Heart of Midlothian
18 D Amine Atouchi 1º luglio 1992 (25 anni) 1 0 Marocco Wydad Casablanca
14 C Mbark Boussoufa 15 agosto 1984 (33 anni) 47 6 Emirati Arabi Uniti Al Jazira
8 C Karim El Ahmadi 27 gennaio 1985 (32 anni) 40 1 Paesi Bassi Feyenoord
16 C Omar El Kaddouri 21 agosto 1990 (27 anni) 27 5 Grecia Paok Salonicco
19 C Mounir Obbadi 4 aprile 1983 (34 anni) 22 0 Francia OGC Nizza
7 C Hakim Ziyech 3 luglio 1993 (23 anni) 13 7 Paesi Bassi Ajax
21 C Mehdi Carcela-González 1º luglio 1989 (28 anni) 16 1 Spagna Granada
11 C Fayçal Fajr 1º agosto 1988 (29 anni) 12 0 Spagna Deportivo La Coruña
15 C Youssef Aït Bennasser 7 luglio 1996 (21 anni) 7 0 Francia AS Monaco
9 A Youssef El-Arabi 3 febbraio 1987 (30 anni) 41 15 Qatar Lekhwiya
7 A Youssef En Nesyri 1º luglio 1997 (20 anni) 11 1 Spagna Malaga
23 A Rachid Alioui 18 giugno 1992 (25 anni) 9 2 Francia Nîmes
20 A Aziz Bouhaddouz 29 gennaio 1987 (30 anni) 8 2 Germania FC St. Pauli
13 A Khalid Boutaïb 24 aprile 1987 (30 anni) 7 2 Francia Strasburgo

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio