Achraf Hakimi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Achraf Hakimi
Hakimi con la nazionale marocchina al Mondiale 2018
Nazionalità Bandiera del Marocco Marocco
Altezza 181[1] cm
Peso 73 kg
Calcio
Ruolo Difensore, centrocampista
Squadra Paris Saint-Germain
Carriera
Giovanili
2005-2006 Ofigevi
2006-2016Real Madrid
Squadre di club1
2016-2017Real M. Castilla28 (1)
2017-2018Real Madrid9 (2)
2018-2020Borussia Dortmund54 (7)
2020-2021Inter37 (7)
2021-Paris Saint-Germain82 (12)
Nazionale
2015-2016Bandiera del Marocco Marocco U-208 (0)
2015-2016Bandiera del Marocco Marocco U-232 (0)
2016-Bandiera del Marocco Marocco75 (9)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 marzo 2024

Achraf Hakimi Mouh (Madrid, 4 novembre 1998) è un calciatore marocchino, difensore o centrocampista del Paris Saint-Germain e della nazionale marocchina.

Considerato tra i terzini destri più forti della sua generazione, è cresciuto nel settore giovanile del Real Madrid, con cui ha debuttato tra i professionisti. Con il club spagnolo ha vinto una Supercoppa di Spagna (2017), una UEFA Champions League (2017-18), una Supercoppa UEFA (2017) e una Coppa del mondo per club FIFA (2017). Dal 2018 al 2020 ha giocato per i tedeschi del Borussia Dortmund, con cui si è aggiudicato una Supercoppa di Germania (2019). Dal 2020 al 2021 ha giocato con l'Inter, con cui ha vinto un campionato italiano (2020-21), e nel 2021 si è trasferito al Paris Saint-Germain, con cui ha vinto due campionati francesi (2022 e 2023) e due Supercoppa di Francia (2022 e 2023).

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Hakimi è stato sposato con l'attrice spagnola Hiba Abouk.[2] La coppia ha due figli, nati nel 2020 e 2022, Amín e Naim.[3]

Nel 2023 è stato accusato di stupro e si è separato dalla moglie.[4] Il 27 marzo 2023, Hiba Abouk ha rilasciato una dichiarazione sul suo account Instagram, confermando che la coppia si è separata ed è in attesa della procedura di divorzio.[5]

Hakimi è musulmano praticante.[6]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Nato come terzino destro ed impiegato spesso anche da esterno di centrocampo e da terzino sinistro,[7] e talvolta da ala su entrambe le fasce,[8] è un calciatore molto versatile grazie alla sua abilità nel possesso palla e alla sua tecnica ed estrema velocità palla al piede. È in possesso di un tiro molto potente e preciso che lo rende un ottimo tiratore di punizioni.[9] Molto abile in fase offensiva,[7] si distingue anche per come imposta l'azione tramite lanci lunghi.[7] Bravo in fase di rifinitura, è pericoloso negli inserimenti.[7] In fase difensiva è bravo nelle situazioni dinamiche. Inarrestabile quando viene lanciato in velocità negli spazi lasciati dalle difese avversarie.[7]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Esordi e Real Madrid Castilla[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver mosso i primi passi nell'Ofigevi, a 8 anni entra nel settore giovanile del Real Madrid. Compiuta la trafila delle giovanili, nel 2016 viene inserito dall'allenatore Santiago Solari nella rosa del Real M. Castilla, militante in Segunda División B. L'esordio tra i professionisti arriva il 20 agosto 2016, in occasione della vittoria casalinga contro la Real Sociedad B per 3-2.[10] Il 25 settembre successivo mette a segno la sua prima rete, in occasione del pareggio esterno contro il Fuenlabrada per 1-1.[11] Conclude la sua prima stagione tra i professionisti con un bottino di 28 presenze e una rete.

Real Madrid[modifica | modifica wikitesto]

Hakimi durante le celebrazioni con il Real Madrid per la vittoria della UEFA Champions League 2017-2018.

Nel corso della stagione 2016-2017 riceve la sua prima convocazione in prima squadra in gennaio in vista della sfida in Copa del Rey contro il Celta Vigo.[12] Il 1º ottobre 2017 fa il suo esordio con la maglia della prima squadra in occasione della vittoria casalinga contro l'Espanyol per 2-0, disputando tutta la partita.[13] Il 17 ottobre successivo disputa la sua prima partita di UEFA Champions League in occasione del pareggio contro gli inglesi del Tottenham per 1-1.[14] Il 9 dicembre mette a segno la sua prima rete nel massimo campionato spagnolo, in occasione della vittoria contro il Siviglia per 5-0.[15]

Il 16 dicembre successivo vince la Coppa del mondo per club in virtù della vittoria sui brasiliani del Grêmio per 1-0. Il 26 maggio 2018, seppur non disputando la finale, vince la sua prima UEFA Champions League grazie al successo del Real Madrid sugli inglesi del Liverpool per 3-1. Chiude la sua prima stagione in prima squadra con un bottino di due trofei vinti, 17 presenze e 2 reti messe a segno.

Borussia Dortmund[modifica | modifica wikitesto]

L'11 luglio 2018 viene ufficializzato il suo trasferimento, in prestito biennale, ai tedeschi del Borussia Dortmund.[16] L'esordio arriva il 26 settembre successivo, in occasione della vittoria casalinga contro il Norimberga; nella stessa partita mette a segno anche il primo gol con la nuova maglia.

Inizia la stagione successiva conquistando la Supercoppa di Germania nella finale vinta per 2-0 contro il Bayern Monaco. Il 2 ottobre 2019 realizza la sua prima doppietta in carriera, nella vittoria esterna in Champions League contro lo Slavia Praga per 2-0, ripetendosi il 5 novembre, in occasione della vittoria casalinga in Champions League contro l'Inter per 3-2.[17] Conclude l'annata con 46 presenze e 9 gol, che portano il totale della sua esperienza con il Borussia Dortmund a 74 presenze e 12 reti in tutte le competizioni.

Inter[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 luglio 2020 viene ufficializzato il suo passaggio all'Inter, a titolo definitivo, per 40 milioni di euro più 5 milioni di bonus.[18][19] Debutta in Serie A il 26 settembre successivo nella vittoria per 4-3 contro la Fiorentina, servendo anche un assist.[20] Quattro giorni dopo realizza il suo primo gol con la maglia dell'Inter, nella vittoria esterna per 5-2 contro il Benevento.[21] Debutta in UEFA Champions League coi nerazzurri il 27 ottobre, nella gara pareggiata per 0-0 contro lo Shakhtar.[22] Segna la sua prima doppietta con i nerazzurri il 5 dicembre 2020, nel 3-1 contro il Bologna.[23] Nel prima stagione all'Inter vince lo scudetto con 37 presenze, 7 gol segnati e 8 assist forniti.[24]

Paris Saint-Germain[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 luglio 2021 passa a titolo definitivo al Paris Saint-Germain,[25] con cui firma un contratto quinquennale,[26] per 60 milioni di euro più 11 milioni di bonus.[27] Debutta nella finale di Supercoppa francese, persa contro il Lilla.[28] Titolare all'esordio di campionato, segna il gol del momentaneo 1-1 nella partita vinta per 1-2 in trasferta contro il Troyes.[29] Nella stagione 2021-2022 si aggiudica il campionato francese, con 32 presenze, 4 reti segnate e 6 assist forniti. Alla fine di luglio del 2022 vince anche la Supercoppa di Francia.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Hakimi in azione con la nazionale marocchina in una partita contro l'Iran al mondiale 2018.

L'11 ottobre 2016, a soli 17 anni, fa il suo esordio con la maglia della nazionale marocchina in occasione dell'amichevole vinta contro il Canada per 4-0.[30] Il 1º settembre 2017 mette a segno la sua prima rete in occasione della partita valida per le qualificazioni al campionato mondiale 2018 vinta contro il Mali per 6-0.[31] Da quella partita in avanti diventa un punto fermo della nazionale.

Il 17 maggio 2018 viene selezionato dal commissario tecnico Hervé Renard nella lista dei 23 calciatori che partecipano al campionato mondiale di Russia.[32] L'esordio in tale competizione arriva il 15 giugno successivo.

Convocato per disputare la fase finale del campionato del mondo 2022,[33] viene schierato come titolare in tutte le partite disputate dal Marocco nella rassegna, tra cui l'incontro valido per gli ottavi di finale contro la Spagna: in questa circostanza, stante lo 0-0 con cui si sono conclusi i tempi supplementari, trasforma, ai tiri di rigore, il penalty decisivo, che conduce i Leoni dell'Atlante per la prima volta nella storia ai quarti di finale di un campionato mondiale.[34] Dopo aver concluso il torneo al quarto posto,[35] nel dicembre successivo Hakimi e il resto della rosa marocchina sono stati insigniti dell'Ordine del Trono durante un ricevimento al Palazzo Reale di Rabat.[36][37]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 16 aprile 2024.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2016-2017 Bandiera della Spagna Real M. Castilla SDB 28 1 - - - - - - - - - 28 1
2017-2018 Bandiera della Spagna Real Madrid PD 9 2 CR 5 0 UCL 2 0 SU+SS+Cmc 0+0+1 0 17 2
2018-2019 Bandiera della Germania Borussia Dortmund BL 21 2 CG 2 1 UCL 5 0 - - - 28 3
2019-2020 BL 33 5 CG 3 0 UCL 8 4 SG 1 0 45 9
Totale Borussia Dortmund 54 7 5 1 13 4 1 0 73 12
2020-2021 Bandiera dell'Italia Inter A 37 7 CI 3 0 UCL 5 0 - - - 45 7
2021-2022 Bandiera della Francia Paris Saint-Germain L1 32 4 CF 0 0 UCL 8 0 SF 1 0 41 4
2022-2023 L1 28 5 CF 2 0 UCL 8 0 SF 1 0 39 5
2023-2024 L1 22 3 CF 2 0 UCL 9 1 SF 1 0 34 4
Totale Paris Saint-Germain 82 12 4 0 25 1 3 0 114 13
Totale carriera 214 29 17 1 45 5 5 0 277 35

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Marocco
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-10-2016 Marrakech Marocco Bandiera del Marocco 4 – 0 Bandiera del Canada Canada Amichevole - Ingresso al 67’ 67’
1-9-2017 Rabat Marocco Bandiera del Marocco 6 – 0 Bandiera del Mali Mali Qual. Mondiali 2018 1
5-9-2017 Bamako Mali Bandiera del Mali 0 – 0 Bandiera del Marocco Marocco Qual. Mondiali 2018 -
7-10-2017 Casablanca Marocco Bandiera del Marocco 3 – 0 Bandiera del Gabon Gabon Qual. Mondiali 2018 -
10-10-2017 Bienne Corea del Sud Bandiera della Corea del Sud 1 – 3 Bandiera del Marocco Marocco Amichevole - Ingresso al 31’ 31’
11-11-2017 Abidjan Costa d'Avorio Bandiera della Costa d'Avorio 0 – 2 Bandiera del Marocco Marocco Qual. Mondiali 2018 -
27-3-2018 Casablanca Marocco Bandiera del Marocco 2 – 0 Bandiera dell'Uzbekistan Uzbekistan Amichevole -
31-5-2018 Carouge Marocco Bandiera del Marocco 0 – 0 Bandiera dell'Ucraina Ucraina Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
4-6-2018 Ginevra Slovacchia Bandiera della Slovacchia 1 – 2 Bandiera del Marocco Marocco Amichevole -
9-6-2018 Tallinn Estonia Bandiera dell'Estonia 1 – 3 Bandiera del Marocco Marocco Amichevole - Uscita al 76’ 76’
15-6-2018 San Pietroburgo Marocco Bandiera del Marocco 0 – 1 Bandiera dell'Iran Iran Mondiali 2018 - 1º turno -
20-6-2018 Mosca Portogallo Bandiera del Portogallo 1 – 0 Bandiera del Marocco Marocco Mondiali 2018 - 1º turno -
25-6-2018 Kaliningrad Spagna Bandiera della Spagna 2 – 2 Bandiera del Marocco Marocco Mondiali 2018 - 1º turno - Ammonizione al 90+3’ 90+3’
8-9-2018 Casablanca Marocco Bandiera del Marocco 3 – 0 Bandiera del Malawi Malawi Qual. Coppa d'Africa 2019 -
13-10-2018 Casablanca Marocco Bandiera del Marocco 1 – 0 Bandiera delle Comore Comore Qual. Coppa d'Africa 2019 -
16-10-2018 Mitsamiouli Comore Bandiera delle Comore 2 – 2 Bandiera del Marocco Marocco Qual. Coppa d'Africa 2019 -
16-11-2018 Casablanca Marocco Bandiera del Marocco 2 – 0 Bandiera del Camerun Camerun Qual. Coppa d'Africa 2019 -
20-11-2018 Radès Tunisia Bandiera della Tunisia 0 – 1 Bandiera del Marocco Marocco Amichevole - Ingresso al 69’ 69’
26-3-2019 Tangeri Marocco Bandiera del Marocco 0 – 1 Bandiera dell'Argentina Argentina Amichevole -
12-6-2019 Marrakech Marocco Bandiera del Marocco 0 – 1 Bandiera del Gambia Gambia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
16-6-2019 Marrakech Marocco Bandiera del Marocco 2 – 3 Bandiera dello Zambia Zambia Amichevole - Ammonizione al 42’ 42’
23-6-2019 Il Cairo Marocco Bandiera del Marocco 1 – 0 Bandiera della Namibia Namibia Coppa d'Africa 2019 - 1º turno -
28-6-2019 Il Cairo Marocco Bandiera del Marocco 1 – 0 Bandiera della Costa d'Avorio Costa d'Avorio Coppa d'Africa 2019 - 1º turno -
1-7-2019 Il Cairo Sudafrica Bandiera del Sudafrica 0 – 1 Bandiera del Marocco Marocco Coppa d'Africa 2019 - 1º turno -
5-7-2019 Il Cairo Marocco Bandiera del Marocco 1 – 1 dts
(1 – 4 dtr)
Bandiera del Benin Benin Coppa d'Africa 2019 - Ottavi di finale -
15-10-2019 Tangeri Marocco Bandiera del Marocco 2 – 3 Bandiera del Gabon Gabon Amichevole -
15-11-2019 Rabat Marocco Bandiera del Marocco 0 – 0 Bandiera della Mauritania Mauritania Qual. Coppa d'Africa 2021 -
19-11-2019 Bujumbura Burundi Bandiera del Burundi 0 – 3 Bandiera del Marocco Marocco Qual. Coppa d'Africa 2021 1
9-10-2020 Rabat Marocco Bandiera del Marocco 3 – 1 Bandiera del Senegal Senegal Amichevole -
13-10-2020 Rabat Marocco Bandiera del Marocco 1 – 1 Bandiera della RD del Congo RD del Congo Amichevole - Uscita al 72’ 72’
13-11-2020 Casablanca Marocco Bandiera del Marocco 4 – 1 Bandiera della Rep. Centrafricana Rep. Centrafricana Qual. Coppa d'Africa 2021 1 Uscita al 59’ 59’
17-11-2020 Douala Rep. Centrafricana Bandiera della Rep. Centrafricana 0 – 2 Bandiera del Marocco Marocco Qual. Coppa d'Africa 2021 - Uscita al 78’ 78’
26-3-2021 Nouakchott Mauritania Bandiera della Mauritania 0 – 0 Bandiera del Marocco Marocco Qual. Coppa d'Africa 2021 -
30-3-2021 Rabat Marocco Bandiera del Marocco 1 – 0 Bandiera del Burundi Burundi Qual. Coppa d'Africa 2021 - Ammonizione al 68’ 68’
8-6-2021 Rabat Marocco Bandiera del Marocco 1 – 0 Bandiera del Ghana Ghana Amichevole -
12-6-2021 Rabat Marocco Bandiera del Marocco 1 – 0 Bandiera del Burkina Faso Burkina Faso Amichevole 1
2-9-2021 Rabat Marocco Bandiera del Marocco 2 – 0 Bandiera del Sudan Sudan Qual. Mondiali 2022 -
6-10-2021 Rabat Marocco Bandiera del Marocco 5 – 0 Bandiera della Guinea-Bissau Guinea-Bissau Qual. Mondiali 2022 1
9-10-2021 Bissau Guinea-Bissau Bandiera della Guinea-Bissau 0 – 3 Bandiera del Marocco Marocco Qual. Mondiali 2022 -
12-10-2021 Rabat Guinea Bandiera della Guinea 1 – 4 Bandiera del Marocco Marocco Qual. Mondiali 2022 -
12-11-2021 Rabat Sudan Bandiera del Sudan 0 – 3 Bandiera del Marocco Marocco Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 82’ 82’
10-1-2022 Yaoundé Marocco Bandiera del Marocco 1 – 0 Bandiera del Ghana Ghana Coppa d'Africa 2021 - 1º turno -
14-1-2022 Yaoundé Marocco Bandiera del Marocco 2 – 0 Bandiera delle Comore Comore Coppa d'Africa 2021 - 1º turno - Ammonizione al 42’ 42’
18-1-2022 Yaoundé Gabon Bandiera del Gabon 2 – 2 Bandiera del Marocco Marocco Coppa d'Africa 2021 - 1º turno 1
25-1-2022 Yaoundé Marocco Bandiera del Marocco 2 – 1 Bandiera del Malawi Malawi Coppa d'Africa 2021 - Ottavi di finale 1
30-1-2022 Yaoundé Egitto Bandiera dell'Egitto 2 – 1 dts Bandiera del Marocco Marocco Coppa d'Africa 2021 - Quarti di finale - Ammonizione al 78’ 78’
25-3-2022 Kinshasa RD del Congo Bandiera della RD del Congo 1 – 1 Bandiera del Marocco Marocco Qual. Mondiali 2022 -
29-3-2022 Casablanca Marocco Bandiera del Marocco 4 – 1 Bandiera della RD del Congo RD del Congo Qual. Mondiali 2022 1
2-6-2022 Cincinnati Stati Uniti Bandiera degli Stati Uniti 3 – 0 Bandiera del Marocco Marocco Amichevole - Ammonizione al 61’ 61’ Uscita al 77’ 77’
9-6-2022 Rabat Marocco Bandiera del Marocco 2 – 1 Bandiera del Sudafrica Sudafrica Qual. Coppa d'Africa 2023 -
13-6-2022 Casablanca Liberia Bandiera della Liberia 0 – 2 Bandiera del Marocco Marocco Qual. Coppa d'Africa 2023 -
23-9-2022 Cornellà de Llobregat Marocco Bandiera del Marocco 2 – 0 Bandiera del Cile Cile Amichevole -
27-9-2022 Siviglia Paraguay Bandiera del Paraguay 0 – 0 Bandiera del Marocco Marocco Amichevole -
17-11-2022 Sharja Marocco Bandiera del Marocco 3 – 0 Bandiera della Georgia Georgia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
23-11-2022 Al Khawr Marocco Bandiera del Marocco 0 – 0 Bandiera della Croazia Croazia Mondiali 2022 - 1º turno -
27-11-2022 Doha Belgio Bandiera del Belgio 0 – 2 Bandiera del Marocco Marocco Mondiali 2022 - 1º turno - Uscita al 68’ 68’
1-12-2022 Doha Canada Bandiera del Canada 1 – 2 Bandiera del Marocco Marocco Mondiali 2022 - 1º turno - Uscita al 85’ 85’
6-12-2022 Al Rayyan Marocco Bandiera del Marocco 0 – 0 dts
(3 – 0 dtr)
Bandiera della Spagna Spagna Mondiali 2022 - Ottavi di finale -
10-12-2022 Doha Marocco Bandiera del Marocco 1 – 0 Bandiera del Portogallo Portogallo Mondiali 2022 - Quarti di finale -
14-12-2022 Al Khor Francia Bandiera della Francia 2 – 0 Bandiera del Marocco Marocco Mondiali 2022 - Semifinale -
17-12-2022 Al Rayyan Croazia Bandiera della Croazia 2 – 1 Bandiera del Marocco Marocco Mondiali 2022 - Finale 3º posto -
25-3-2023 Tangeri Marocco Bandiera del Marocco 2 – 1 Bandiera del Brasile Brasile Amichevole - Uscita al 53’ 53’
12-6-2023 Rabat Marocco Bandiera del Marocco 0 – 0 Bandiera di Capo Verde Capo Verde Amichevole -
17-6-2023 Durban Sudafrica Bandiera del Sudafrica 2 – 1 Bandiera del Marocco Marocco Qual. Coppa d'Africa 2023 -
12-9-2023 Lens Marocco Bandiera del Marocco 1 – 0 Bandiera del Burkina Faso Burkina Faso Amichevole - Ammonizione al 63’ 63’
14-10-2023 Abidjan Costa d'Avorio Bandiera della Costa d'Avorio 1 – 1 Bandiera del Marocco Marocco Amichevole -
17-10-2023 Agadir Marocco Bandiera del Marocco 3 – 0 Bandiera della Liberia Liberia Qual. Coppa d'Africa 2023 -
21-11-2023 Dar es Salaam Tanzania Bandiera della Tanzania 0 – 2 Bandiera del Marocco Marocco Qual. Mondiali 2026 - Ammonizione al 52’ 52’
11-1-2024 San-Pédro Marocco Bandiera del Marocco 3 – 1 Bandiera della Sierra Leone Sierra Leone Amichevole -
17-1-2024 San-Pédro Marocco Bandiera del Marocco 3 – 0 Bandiera della Tanzania Tanzania Coppa d'Africa 2023 - 1° turno -
21-1-2024 San-Pédro Marocco Bandiera del Marocco 1 – 1 Bandiera della RD del Congo RD del Congo Coppa d'Africa 2023 - 1° turno 1
24-1-2024 San-Pédro Zambia Bandiera dello Zambia 0 – 1 Bandiera del Marocco Marocco Coppa d'Africa 2023 - 1° turno - Ammonizione al 81’ 81’
30-1-2024 San-Pédro Marocco Bandiera del Marocco 0 – 2 Bandiera del Sudafrica Sudafrica Coppa d'Africa 2023 - Ottavi di finale -
22-3-2024 Agadir Marocco Bandiera del Marocco 1 – 0 Bandiera dell'Angola Angola Amichevole - Ammonizione al 62’ 62’
26-3-2024 Agadir Marocco Bandiera del Marocco 0 – 0 Bandiera della Mauritania Mauritania Amichevole -
Totale Presenze (8º posto) 75 Reti 9

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 2017
Borussia Dortmund: 2019
Inter: 2020-2021
Paris Saint-Germain: 2021-2022, 2022-2023
Paris Saint-Germain: 2022, 2023

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 2017-2018
Real Madrid: 2017
Real Madrid: 2017

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovane calciatore africano dell'anno: 2
2018,[38] 2019[39]
2019[39]
Giovane calciatore arabo dell'anno: 2019[40]
2018, 2019, 2020, 2021[41]
  • Squadra africana dell'anno della IFFHS: 3
2020, 2021, 2022[42]
2021[43]
2021,[44] 2022[45]
  • Miglior marocchino in un campionato straniero: 2
2021,[46] 2022
Camerun 2021[47]
Squadra dell'anno: 2021
Qatar 2022
2022
Squadra dell'anno Ligue 1: 2023

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze marocchine[modifica | modifica wikitesto]

Membro di III Classe dell'Ordine del Trono - nastrino per uniforme ordinaria

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Achraf Hakimi - F.C. Internazionale Milano, su inter.it, 1º settembre 2020. URL consultato il 1º ottobre 2020 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2020).
  2. ^ (EN) Siofra Brennan, Who is Achraf Hakimi's estranged wife Hiba Abouk?, su dailymail.co.uk, 14 aprile 2023. URL consultato il 20 aprile 2023.
  3. ^ Hakimi, la moglie avvia il divorzio ma riceve una brutta sorpresa dalla banca, su corrieredellosport.it. URL consultato il 20 aprile 2023.
  4. ^ Achraf Hakimi sotto inchiesta per un'accusa di stupro - Calcio, su ansa.it, 3 marzo 2023. URL consultato il 20 aprile 2023.
  5. ^ Achraf Hakimi accusato di violenza sessuale, la moglie: "Ho avuto bisogno di tempo per digerire questo shock, il divorzio deciso già da tempo", su ilfattoquotidiano.it, 28 marzo 2023. URL consultato il 20 aprile 2023.
  6. ^ Da Hakimi al Gran Muftì, nell'Islam finisce il freddo da cani, su agi.it. URL consultato il 20 aprile 2023.
  7. ^ a b c d e Hakimi sembra nato per l'Inter di Conte, su ultimouomo.com, 29 giugno 2020.
  8. ^ Chi è Achraf Hakimi, il nuovo esterno dell'Inter, su goal.com, 2 luglio 2020.
  9. ^ (ES) Profilo: Achraf Hakimi, su realmadrid.com. URL consultato il 17 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 novembre 2016).
  10. ^ (ES) Real Madrid Castilla - Real Sociedad B 3-2: Espectacular remontada del Castilla en el último minuto, su realmadrid.com, 20 agosto 2016. URL consultato il 17 novembre 2016.
  11. ^ (ES) Fuenlabrada - Real Madrid Castilla 1-1: Achraf da un punto al Castilla en Fuenlabrada, su realmadrid.com, 25 settembre 2016. URL consultato il 17 novembre 2016.
  12. ^ (ES) Achraf, convocado con el primer equipo, su realmadrid.com. URL consultato il 14 giugno 2020.
  13. ^ (EN) Rik Sharma, Achraf Hakimi made his Real Madrid debut in the win over Espanyol and the Moroccan teenager could be the long-term successor to Dani Carvajal, in Daily Mail, 2 ottobre 2017. URL consultato il 4 ottobre 2017.
  14. ^ (ES) Achraf en la alineación inicial en el Real Madrid Vs Tottenham, in Marca, 17 ottobre 2017. URL consultato il 14 giugno 2020.
  15. ^ (ES) Achraf, autor del primer gol marroquí en la historia del Real Madrid, su eldesmarque.com, 9 dicembre 2017. URL consultato il 14 giugno 2020.
  16. ^ (EN) Borussia Dortmund sign Achraf Hakimi on loan, su bvb.de, 11 luglio 2018. URL consultato l'11 luglio 2018.
  17. ^ Inter, clamoroso crollo a Dortmund: da 0-2 a 3-2, Hakimi show!, in Il Corriere dello Sport, 5 novembre 2019.
  18. ^ Achraf Hakimi è un nuovo giocatore dell'Inter, su inter.it, 2 luglio 2020.
  19. ^ Inter, Hakimi è ufficiale. Il Real: “Grazie per la tua professionalità”, su gazzetta.it, 2 luglio 2020.
  20. ^ È la solita pazza Inter: rimontona finale e Fiorentina battuta 4-3, su gazzetta.it, 26 settembre 2020.
  21. ^ Inter show a Benevento: vince 5-2 con doppietta di Lukaku e il primo gol di Hakimi, su gazzetta.it, 30 settembre 2020.
  22. ^ Due traverse e un Lautaro sprecone: Inter, niente gol e due punti buttati, su gazzetta.it, 27 ottobre 2020.
  23. ^ Sempre Lukaku e doppietta di Hakimi: 3-1 al Bologna e l'Inter va a -2 dal Milan, su gazzetta.it, 5 dicembre 2020.
  24. ^ Il miglior acquisto: Achraf Hakimi, su ultimouomo.com, 20 maggio 2021.
  25. ^ Achraf Hakimi al Paris Saint-Germain, su inter.it, 6 luglio 2021.
  26. ^ (FR) Achraf Hakimi au Paris Saint-Germain, su psg.fr, 6 luglio 2021.
  27. ^ Psg, ecco Hakimi: all'Inter 60 milioni più 11 di bonus, su gazzetta.it, 6 luglio 2021.
  28. ^ Il Psg di Hakimi apre la stagione perdendo la Supercoppa. Fischi per l'ex Inter, su gazzetta.it, 1º agosto 2021.
  29. ^ Psg, buona la prima: Hakimi ed Icardi piegano il Troyes, su gazzetta.it, 8 agosto 2021.
  30. ^ (ES) Achraf Hakimi becomes Real Madrid's first Moroccan international, in Marca, 12 ottobre 2016. URL consultato il 14 giugno 2020.
  31. ^ (ES) Achraf se estrena con un golazo en su debut oficial con Marruecos, in El Español, 2 settembre 2017. URL consultato il 14 giugno 2020.
  32. ^ (ES) Mundial 2018: Achraf, citado por Marruecos; Benatia y Ziyech, las estrellas, in AS, 17 maggio 2018. URL consultato il 14 giugno 2020.
  33. ^ La particolarità del Marocco: 14 giocatori su 26 sono nati all'estero | Goal.com, su www.goal.com. URL consultato il 6 dicembre 2022.
  34. ^ Incredibile Marocco: la Spagna sbaglia tutti i rigori, africani ai quarti!, su La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 6 dicembre 2022.
  35. ^ Francesco Schirru, Croazia-Marocco 2-1: Orsic decide la finale terzo-quarto posto, team Dalic sul podio, su Goal.com, 17 dicembre 2022. URL consultato il 30 gennaio 2023.
  36. ^ (FR) Les Lions de l'Atlas reçus et décorés par le roi Mohammed VI au Palais royal, su Le 360 Français, 20 dicembre 2022. URL consultato il 30 gennaio 2023.
  37. ^ (FR) Léo Scalco, La sélection marocaine a été reçue et décorée par le Roi Mohamed VI au palais royal de Rabat, su Foot Mercato, 20 dicembre 2022. URL consultato il 30 gennaio 2023.
  38. ^ (EN) Caf Awards: Mo Salah na African Player of di Year for 2018, su bbc.com, 4 ottobre 2020.
  39. ^ a b (EN) Mane, Oshoala named African Footballers of 2019 at CAF Awards, su cafonline.com, 4 ottobre 2020.
  40. ^ Achraf Hakimi - Miglior giovane giocatore arabo dell'anno [collegamento interrotto], su globesoccer.com, Globe Soccer Awards. URL consultato il 30 dicembre 2019.
  41. ^ Le onze africain d'Europe de la saison 2020-21, su francefootball.fr, 3 giugno 2021.
  42. ^ IFFHS MEN'S CONTINENTAL TEAMS OF THE YEAR 2021 - CAF, su iffhs.com, 23 dicembre 2021.
  43. ^ ESM Team of the Season – 2020-21, su worldsoccer.com, 7 giugno 2021.
  44. ^ IFFHS MEN’S WORLD TEAM OF THE YEAR 2021, su iffhs.com, 7 dicembre 2021.
  45. ^ IFFHS MEN'S WORLD TEAM 2022, su iffhs.com, 11 gennaio 2023.
  46. ^ Hakimi premiato come miglior marocchino 20/21 impegnato in una lega straniera, su transfermarkt.it, 2 settembre 2021.
  47. ^ CAN 2022: L’ÉQUIPE TYPE DE LA COMPÉTITION, AVEC QUATRE SÉNÉGALAIS, SALAH, ET UN JOUEUR DU PSG, su rmcsport.bfmtv.com, 7 febbraio 2022.
  48. ^ (FR) SM le Roi reçoit les membres de l’Équipe Nationale de football et les décore de Ouissams Royaux, su maroc.ma, 21 dicembre 2022. URL consultato il 26 dicembre 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]