Nazionale di calcio del Gambia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gambia Gambia
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione GFF
inglese: Gambia Football Federation
Confederazione CAF
Codice FIFA GAM
Soprannome The Scorpions (gli scorpioni)
Selezionatore Belgio Tom Saintfiet
Record presenze Pa Modou Jagne (38)
Capocannoniere Assan Ceesay (8)
Ranking FIFA 125º[1] (10 febbraio 2022)
Esordio internazionale
Flag of The Gambia (1889–1965).svg Gambia 3 - 2 Senegal Senegal
Gambia; 5 dicembre 1962
Migliore vittoria
Gambia Gambia 6 - 0 Lesotho Lesotho
Banjul; Gambia, 12 ottobre 2002
Peggiore sconfitta
Guinea Guinea 8 - 0 Gambia Gambia
Guinea; 14 maggio 1972
Coppa d'Africa
Partecipazioni 1 (esordio: 2021)
Miglior risultato Quarti di finale nel 2021

La nazionale di calcio del Gambia è la rappresentativa calcistica del Gambia ed è posta sotto l'egida della Gambia Football Federation. La federazione è stata fondata nel 1952, ma si è affiliata alla FIFA solamente quattordici anni più tardi.

La nazionale non ha mai preso parte alla fase finale della Coppa del mondo e in una circostanza (2021 ) ha partecipato alla fase finale della Coppa d'Africa, raggiungendo i quarti di finale. Nella sua storia vanta tre finali, tutte perse sempre contro il Senegal, nella Coppa Amílcar Cabral e la partecipazione dell'Under-20 al campionato mondiale di categoria del 2007 in Canada.

Nel ranking FIFA, istituito nell'agosto 1993, il Gambia ha raggiunto quale migliore piazzamento il 65º posto nel giugno 2009, mentre il peggiore piazzamento è il 179º posto del marzo 2017. La nazionale occupa attualmente il 125º posto della graduatoria.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La nazionale gambiana esordì il 5 dicembre 1962 con il nome di Gambia Britannica, vincendo contro il Senegal per 3-2 in casa in amichevole.

Nell'aprile 1963 la squadra partecipò al Torneo dell'amicizia in Senegal. Tornò in campo non prima del 16 novembre 1968, quando giocò in casa della Sierra Leone un'amichevole persa per 2-1. Il successivo match fu ancora contro la Sierra Leone, il 24 aprile 1971, e si chiuse con un'altra sconfitta in trasferta, per 3-1. Il 2 maggio seguente il Gambia si recò in casa della Guinea per un'amichevole persa per 4-2. Il 14 maggio 1972, in una gara di qualificazione ai Giochi panafricani del 1973, il Gambia perse per 8-0, ancora in casa della Guinea.

Il Gambia partecipò poi alle qualificazioni all'Olimpiade del 1976, perdendo per 1-0 in casa contro la Guinea il 27 aprile 1975 e subendo un 6-0 in casa dei guineani il 1º giugno.

Nell'agosto del 1975 il Gambia partecipò per la prima volta alle qualificazioni alla Coppa d'Africa, nelle eliminatorie dell'edizione del 1976. L'eliminazione giunse per mano del Marocco, vittorioso per 3-0 in Gambia il 10 agosto e per 3-0 in casa il 24 agosto.

Il 30 gennaio 1977 la nazionale gambiana affrontò per la prima volta una nazionale europea, la Danimarca, perdendo per 4-1 in casa in amichevole.[2]

Il 12 ottobre 2002 la squadra colse la maggiore vittoria della propria storia, battendo per 6-0 il Lesotho in una partita di qualificazione alla Coppa d'Africa 2004.[3]

Nel maggio 2014 il Gambia fu sospeso dalle competizioni internazionali dalla CAF per due anni per aver falsificato l'età dei propri calciatori.[4]

Tra il 2018 e il 2019 la nazionale gambiana conobbe dei significativi progressi, pareggiando per due volte (entrambe per 1-1) contro l'Algeria e chiudendo il girone di qualificazione alla Coppa d'Africa 2019 al terzo posto, con un bilancio di una vittoria e 3 pareggi e 2 sconfitte in 6 partite. Il 13 novembre 2019 il Gambia sconfisse l'Angola per 3-1 in trasferta, mettendo a referto la prima vittoria esterna in una gara di qualificazione alla Coppa d'Africa o al campionato del mondo, al quarantesimo tentativo.

Nel marzo 2021 la squadra si qualificò alla Coppa d'Africa 2021, accedendo per la prima volta nella storia alla fase finale del torneo.[5] In Camerun la squadra gambiana ottenne 7 punti nel proprio girone, qualificandosi come seconda classificata agli ottavi di finale, dove eliminò la Guinea;[6] il percorso dei gambiani si arrestò dopo lo storico approdo ai quarti di finale, a causa della sconfitta contro il Camerun per 2-0[7].

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Divise storiche[modifica | modifica wikitesto]

Coppa d'Africa 2021[8]
Casa Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Saller

Partecipazioni ai tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Flag of Gambia.svg
Campionato del mondo
  • 1930 - Non partecipante
  • 1934 - Non partecipante
  • 1938 - Non partecipante
  • 1950 - Non partecipante
  • 1954 - Non partecipante
  • 1958 - Non partecipante
  • 1962 - Non partecipante
  • 1966 - Non partecipante
  • 1970 - Non partecipante
  • 1974 - Non partecipante
  • 1978 - Non partecipante
  • 1982 - Non qualificata
  • 1986 - Non qualificata
  • 1990 - Non partecipante
  • 1994 - Ritirata
  • 1998 - Non qualificata
  • 2002 - Non qualificata
  • 2006 - Non qualificata
  • 2010 - Non qualificata
  • 2014 - Non qualificata
  • 2018 - Non qualificata
  • 2022 - Non qualificata
Flag of Gambia.svg
Coppa d'Africa
  • 1957 - Non partecipante
  • 1959 - Non partecipante
  • 1962 - Non partecipante
  • 1963 - Non partecipante
  • 1965 - Non partecipante
  • 1968 - Non partecipante
  • 1970 - Non partecipante
  • 1972 - Non partecipante
  • 1974 - Non partecipante
  • 1976 - Non qualificata
  • 1978 - Non partecipante
  • 1980 - Non qualificata
  • 1982 - Non qualificata
  • 1984 - Non qualificata
  • 1986 - Non qualificata
  • 1988 - Non qualificata
  • 1990 - Ritirata
  • 1992 - Non qualificata
  • 1994 - Non partecipante
  • 1996 - Ritirata durante le qualificazioni
  • 1998 - Esclusa per il ritiro del 1996
  • 2000 - Ritirata
  • 2002 - Non qualificata
  • 2004 - Non qualificata
  • 2006 - Non qualificata
  • 2008 - Non qualificata
  • 2010 - Non qualificata
  • 2012 - Non qualificata
  • 2013 - Non qualificata
  • 2015 - Non qualificata
  • 2017 - Non qualificata
  • 2019 - Non qualificata
  • 2021 - Quarti di finale

Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni

Tutte le rose[modifica | modifica wikitesto]

Coppa d'Africa[modifica | modifica wikitesto]

Coppa d'Africa 2021
M. Jobe, 2 Bobb, 3 A. Jallow, 4 Ngum, 5 O. Colley, 6 Marreh, 7 L. Jallow, 8 E. Darboe, 9 Ceesay, 10 Mu. Barrow, 11 Mo. Barrow, 12 Gomez, 13 Jagne, 14 Sonko Sundberg, 15 Sohna, 16 Mbye, 17 B. Jobe, 18 Gaye, 19 E. Colley, 20 Trawally, 21 Janko, 22 Sibi, 23 Badamosi, 24 D. Darboe, 25 Sanneh, 26 Touray, 27 Njie, 28 Adams, CT: Saintfiet

Rosa attuale[modifica | modifica wikitesto]

Lista dei giocatori convocati per le sfide di qualificazione alla Coppa d'Africa 2021 contro Angola e RD del Congo del 25 e 29 marzo 2021.

Presenze e reti aggiornate al 29 marzo 2021.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
1 P Modou Jobe 27 ottobre 1998 (23 anni) 26 0 Arabia Saudita Jeddah
18 P Sheikh Sibi 21 febbraio 1998 (24 anni) 1 0 Italia Virtus Verona
22 P Baboucarr Gaye 24 febbraio 1998 (24 anni) 1 0 Germania Rot-Weiss Coblenza
5 D Omar Colley 24 ottobre 1992 (29 anni) 22 0 Italia Sampdoria
6 C Sulayman Marreh 15 gennaio 1996 (26 anni) 19 1 Belgio Gent
12 D Bubacarr Sanneh 14 novembre 1994 (27 anni) 25 1 Danimarca Aarhus
13 D Pa Modou Jagne 26 dicembre 1989 (32 anni) 38 2 Svincolato (Capitano)
14 D Noah Sonko Sundberg 6 giugno 1996 (25 anni) 4 0 Svezia Östersund
16 D Mohammed Mbye 18 giugno 1989 (32 anni) 10 0 Svezia Mjällby AIF
21 D Maudo Jarjué 30 settembre 1997 (24 anni) 2 0 Svezia IF Elfsborg
2 C Yusupha Bobb 22 giugno 1996 (25 anni) 4 0 Italia Piacenza
3 C Ablie Jallow 14 novembre 1998 (23 anni) 9 2 Belgio RFC Seraing
4 C Dawda Ngum 2 settembre 1990 (31 anni) 14 0 Danimarca Brønshøj
8 C Alasana Manneh 8 aprile 1998 (24 anni) 6 0 Polonia Górnik
25 C Kalifa Manneh 2 settembre 1998 (23 anni) 1 0 Italia Catania
C Ebrima Sohna 14 dicembre 1988 (33 anni) 36 3 Svincolato
7 A Lamin Jallow 22 luglio 1994 (27 anni) 15 1 Ungheria MOL Fehérvár
9 A Assan Ceesay 17 marzo 1994 (28 anni) 18 8 Svizzera Zurigo
10 A Musa Barrow 14 novembre 1998 (23 anni) 10 2 Italia Bologna
11 A Nuha Marong 16 giugno 1993 (28 anni) 3 0 Spagna Granada
17 A Bubacarr Jobe 21 novembre 1994 (27 anni) 11 3 Svezia Mjällby
19 A Abdoulie Sanyang 8 maggio 1999 (23 anni) 4 0 Belgio Beerschot
20 A Bubacarr Trawally 10 novembre 1994 (27 anni) 10 0 Emirati Arabi Uniti Ajman
23 A Muhammed Badamosi 27 dicembre 1998 (23 anni) 5 0 Belgio Kortrijk

Record individuali[modifica | modifica wikitesto]

Dati aggiornati al 29 gennaio 2022. I calciatori in grassetto sono ancora attivi con la nazionale.

Presenze
Pos. Giocatore Presenze Reti Periodo
1 Pa Modou Jagne 42 2 2006-oggi
2 Ebrima Sohna 38 3 2007-oggi
3 Omar Colley 37 0 2012-oggi
4 Abdou Jammeh 33 2 2006-2015
5 Bubacarr Sanneh 30 1 2012-oggi
6 Modou Jobe 29 0 2007-oggi
7 Sulayman Marreh 28 1 2011-oggi
8 Assan Ceesay 27 11 2013-oggi
9 Mustapha Jarju 26 5 2006-2013
10 Ebrima Ebou Sillah 24 3 1996-2008
Reti
Pos. Giocatore Reti Presenze Media reti Periodo
1 Assan Ceesay 11 27 0.41 2013-oggi
2 Momoudou Ceesay 6 16 0.38 2010-2015
3 Omar Samba 5 11 0.45 1995-2002
Jatto Ceesay 5 17 0.29 1994-2007
Ablie Jallow 5 20 0.25 2015-oggi
Mustapha Jarju 5 26 0.19 2006-2013
7 Musa Barrow 4 22 0.18 2018-oggi
8 Samuel Kargbo 3 9 0.33 1994-1996
Bubacarr Jobe 3 14 0.21 2018-oggi
Njogu Demba-Nyrén 3 15 0.2 2006-2011
Edrissa Sonko 3 16 0.19 1996-2008
Aziz Corr Nyang 3 17 0.18 2002-2011
Mamadou Danso 3 20 0.15 2011-2019
Ebrima Ebou Sillah 3 24 0.13 1996-2008
Ebrima Sohna 3 38 0.08 2007-oggi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Men's Ranking, su fifa.com. URL consultato il 16 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 15 luglio 2018).
  2. ^ Gambia – List of International Matches, su rsssf.com. URL consultato il 20 aprile 2012.
  3. ^ Gambia v Lesotho, 13 October 2002, su 11v11.com.
  4. ^ The Gambia disqualified from all Caf competitions, su bbc.co.uk, BBC Sport. URL consultato il 27 maggio 2014.
  5. ^ Comore e Gambia per la prima volta alla Coppa d'Africa: storiche qualificazioni, goal.com, 25 marzo 2021.
  6. ^ Coppa d'Africa 2021, Guinea-Gambia - La gioia di Barrow che esulta con la bandiera: il Gambia fa la storia, è ai quarti, 24 gennaio 2022.
  7. ^ Coppa d'Africa, i risultati di oggi: Camerun e Burkina Faso in semifinale, in Sky Sport, 29 gennaio 2022. URL consultato il 30 gennaio 2022.
  8. ^ (EN) Gambia 21-22 Home & Away Kits Released, su footyheadlines.com, 3 gennaio 2022. URL consultato il 30 gennaio 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio