Campionato mondiale di calcio 1958

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato mondiale di calcio 1958
Världsmästerskapet i fotboll 1958
Logo della competizione
Competizione Campionato mondiale di calcio
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Date 8 giugno - 29 giugno 1958
Luogo Svezia Svezia
(12 città)
Partecipanti 16 (55 alle qualificazioni)
Impianto/i 12 stadi
Risultati
Vincitore Brasile Brasile
(1º titolo)
Secondo Svezia Svezia
Terzo Francia Francia
Quarto Germania Ovest Germania Ovest
Statistiche
Miglior marcatore Francia Just Fontaine (13)
Incontri disputati 35
Gol segnati 126 (3,6 per incontro)
Pubblico 919 580
(26 274 per incontro)
Winning brazilian National team 1958.jpg
I giocatori brasiliani festeggiano la conquista del primo titolo mondiale nella loro storia
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1954 1962 Right arrow.svg

Il campionato mondiale di calcio 1958 o Coppa del mondo Jules Rimet del 1958 (in svedese Världsmästerskapet i fotboll 1958) è stata la sesta edizione del campionato mondiale di calcio per squadre nazionali maggiori maschili organizzato dalla FIFA ogni quattro anni.

Si disputò in Svezia dall'8 al 29 giugno 1958 e fu vinto dal Brasile. Rimane l'unica edizione a cui l'Italia non sia riuscita a qualificarsi, la prima ad essere trasmessa in televisione in paesi anche non confinanti e quella ad aver prodotto il marcatore più prolifico per singolo torneo nella storia dei mondiali: il francese Just Fontaine, che segnò 13 reti in sei partite.[1]

Fu il mondiale della consacrazione di Edson Arantes do Nascimento, detto Pelé, numero 10 della formazione brasiliana.[2] O Rei conquistò i primati di più giovane marcatore (contro il Galles) in un mondiale e più giovane campione del mondo della storia, all'età di 17 anni.[3]

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel pieno svolgimento del torneo precedente, a Berna, la FIFA scelse la Svezia come paese ospitante del successivo Mondiale.[4] Le eliminatorie segnarono le mancate qualificazioni di varie favorite: tra queste l'Italia, già in piena crisi, che fu estromessa dall'Irlanda del Nord (alla sua prima partecipazione ad una fase finale).[5] Rimasero a casa anche l'Uruguay, i Paesi Bassi e la Spagna; si qualificò invece l'Ungheria, ancora provata dalla recente rivoluzione. Il torneo segnò l'esordio dell'Unione Sovietica e la contemporanea presenza delle cosiddette "Home Nations" (squadre dell'intero Regno Unito). Gli unici continenti rappresentati erano l'Europa e l'America meridionale.

La Nazionale brasiliana, trascinata dal diciassettenne Pelé, iscrisse il suo nome nell'albo per la prima volta. L'altra finalista fu la padrona di casa Svezia, avente in Skoglund, Gren e Liedholm i propri uomini chiave. Il gradino più basso del podio risultò appannaggio della Francia, che piazzò Just Fontaine in vetta alla classifica dei marcatori con ben 13 reti. Un curioso episodio si verificò dopo la semifinale tra svedesi e Germania Ovest, vinta dai primi: in seguito ad una scommessa legata all'accesso alla finale, i giocatori scandinavi si rasarono i capelli a zero.[6]

Con questa affermazione, i verdeoro furono la prima selezione sudamericana (e tuttora l'unica) a conquistare il titolo nel Vecchio Continente.

Le partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni al campionato mondiale di calcio 1958.

Convocazioni[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Convocazioni per il campionato mondiale di calcio 1958.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Piazzamenti delle nazionali

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Discriminanti e composizione dei gironi[modifica | modifica wikitesto]

La formula delle finali della Coppa del Mondo 1958 prevedeva una fase a gironi ed una ad eliminazione diretta (dai quarti di finale in poi). I gironi sarebbero stati 4 all'italiana di sola andata composti da 4 squadre l'uno. La composizione dei gironi fu affidata ad un sorteggio pilotato, coll'adozione di 4 fasce di 4 squadre l'una: ogni girone avrebbe avuto squadre provenienti da 4 fasce diverse. Le fasce furono così compilate osservando esclusivamente criteri geografici:

  • Fascia 1: Europa Centrale e Settentrionale (Austria, Francia, Germania Federale, Svezia)
  • Fascia 2: America (Argentina, Brasile, Messico, Paraguay)
  • Fascia 3: Regno Unito (Galles, Inghilterra, Irlanda del Nord, Scozia)
  • Fascia 4: Europa dell'Est (Cecoslovacchia, Jugoslavia, Ungheria, URSS)

Alla seconda fase, ad eliminazione diretta, avrebbero avuto accesso le prime due classificate di ogni girone. I discriminanti erano solo due: punti e, in caso di parità, spareggio. Lo spareggio fu necessario in ben 3 gironi su 4: nel gruppo 1 (Irlanda del Nord sulla Cecoslovacchia); nel gruppo 3 (Galles sull'Ungheria) e nel gruppo 4 (URSS sull'Inghilterra). Nell'unico gruppo "immune", il secondo, fu necessario (quasi certamente) adottare il sorteggio per stabilire la prima e la seconda piazza fra Francia (che godeva di una migliore differenza reti) e Jugoslavia, entrambe terminate a 4 punti.

Infine analizziamo il comportamento delle varie fasce in termini di punti conquistati dalle squadre che ne facevano parte e qualificate ai quarti (fra parentesi la federazione con la migliore prestazione nel girone)

  • Fascia 1: 14 punti e 3 qualificate (Svezia)
  • Fascia 2: 11 punti ed 1 qualificata (Brasile)
  • Fascia 3: 10 punti e 2 qualificate (Galles)
  • Fascia 4: 13 punti e 2 qualificate (Jugoslavia)

Gruppo 1[modifica | modifica wikitesto]

Malmö
8 giugno 1958, ore 19:00
Germania Ovest Germania Ovest 3 – 1
referto
Argentina Argentina Malmö Stadion (31.156 spett.)
Arbitro Inghilterra Leafe

Halmstad
8 giugno 1958, ore 19:00
Irlanda del Nord Irlanda del Nord 1 – 0
referto
Cecoslovacchia Cecoslovacchia Örjans Vall (26.000 spett.)
Arbitro Austria Seipelt

Halmstad
11 giugno 1958, ore 19:00
Argentina Argentina 3 – 1
referto
Irlanda del Nord Irlanda del Nord Örjans Vall (14.174 spett.)
Arbitro Svezia Ahlner

Helsingborg
11 giugno 1958, ore 19:00
Germania Ovest Germania Ovest 2 – 2
referto
Cecoslovacchia Cecoslovacchia Olympia (25.000 spett.)
Arbitro Inghilterra Ellis

Malmö
15 giugno 1958, ore 19:00
Germania Ovest Germania Ovest 2 – 2
referto
Irlanda del Nord Irlanda del Nord Malmö Stadion (21.990 spett.)
Arbitro Portogallo Campos

Helsingborg
15 giugno 1958, ore 19:00
Cecoslovacchia Cecoslovacchia 6 – 1
referto
Argentina Argentina Olympia (16.418 spett.)
Arbitro Inghilterra Ellis

Classifica[modifica | modifica wikitesto]
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Germania Ovest Germania Ovest 4 3 1 2 0 7 5 +2
2. Irlanda del Nord Irlanda del Nord 3 3 1 1 1 4 5 -1
3. Cecoslovacchia Cecoslovacchia 3 3 1 1 1 8 4 +4
4. Argentina Argentina 2 3 1 0 2 5 10 -5
Spareggio[modifica | modifica wikitesto]
Malmö
17 giugno 1958, ore 19:00
Irlanda del Nord Irlanda del Nord 2 – 1
(d.t.s.)
referto
Cecoslovacchia Cecoslovacchia Malmö Stadion (6.196 spett.)
Arbitro Francia Guigue

Gruppo 2[modifica | modifica wikitesto]

Norrköping
8 giugno 1958, ore 19:00
Francia Francia 7 – 3
referto
Paraguay Paraguay Idrottsparken (16.500 spett.)
Arbitro Spagna Gardeazabal

Västerås
8 giugno 1958, ore 19:00
Jugoslavia Jugoslavia 1 – 1
referto
Scozia Scozia Arosvallen (9.500 spett.)
Arbitro Svizzera Wyssling

Västerås
11 giugno 1958, ore 19:00
Jugoslavia Jugoslavia 3 – 2
referto
Francia Francia Arosvallen (12.000 spett.)
Arbitro Galles Griffiths

Norrköping
11 giugno 1958, ore 19:00
Paraguay Paraguay 3 – 2
referto
Scozia Scozia Idrottsparken (12.000 spett.)
Arbitro Italia Orlandini

Örebro
15 giugno 1958, ore 19:00
Francia Francia 2 – 1
referto
Scozia Scozia Eyravallen (13.500 spett.)
Arbitro Argentina Brozzi

Eskilstuna
15 giugno 1958, ore 19:00
Paraguay Paraguay 3 – 3
referto
Jugoslavia Jugoslavia Tunavallen (12.000 spett.)
Arbitro Cecoslovacchia Macko

Classifica[modifica | modifica wikitesto]
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Francia Francia 4 3 2 0 1 11 7 +4
2. Jugoslavia Jugoslavia 4 3 1 2 0 7 6 +1
3. Paraguay Paraguay 3 3 1 1 1 9 12 -3
4. Scozia Scozia 1 3 0 1 2 4 6 -2

Gruppo 3[modifica | modifica wikitesto]

Solna
8 giugno 1958, ore 14:00
Svezia Svezia 3 – 0
referto
Messico Messico Råsunda (45.000 spett.)
Arbitro URSS Latychev

Sandviken
8 giugno 1958, ore 19:00
Ungheria Ungheria 1 – 1
referto
Galles Galles Jernvallen (20.000 spett.)
Arbitro Uruguay Codesal

Solna
11 giugno 1958, ore 19:00
Messico Messico 1 – 1
referto
Galles Galles Råsunda (25.000 spett.)
Arbitro Jugoslavia Lemesic

Solna
12 giugno 1958, ore 19:00
Svezia Svezia 2 – 1
referto
Ungheria Ungheria Råsunda (40.000 spett.)
Arbitro Scozia Mowat

Solna
15 giugno 1958, ore 14:00
Svezia Svezia 0 – 0
referto
Galles Galles Råsunda (35.000 spett.)
Arbitro Belgio Van Nuffel

Sandviken
15 giugno 1958, ore 19:00
Ungheria Ungheria 4 – 0
referto
Messico Messico Jernvallen (13.300 spett.)
Arbitro Finlandia Eriksson

Classifica[modifica | modifica wikitesto]
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Svezia Svezia 5 3 2 1 0 5 1 +4
2. Galles Galles 3 3 0 3 0 2 2 0
3. Ungheria Ungheria 3 3 1 1 1 6 3 3
4. Messico Messico 1 3 0 1 2 1 8 -7
Spareggio[modifica | modifica wikitesto]
Solna
17 giugno 1958, ore 19:00
Galles Galles 2 – 1
referto
Ungheria Ungheria Råsunda (20.000 spett.)
Arbitro URSS Latychev

Gruppo 4[modifica | modifica wikitesto]

Uddevalla
8 giugno 1958, ore 19:00
Brasile Brasile 3 – 0
referto
Austria Austria Rimnersvallen (17.778 spett.)
Arbitro Francia Guigue

Göteborg
8 giugno 1958, ore 19:00
URSS URSS 2 – 2
referto
Inghilterra Inghilterra Ullevi (49.348 spett.)
Arbitro Ungheria Zsolt

Göteborg
11 giugno 1958, ore 19:00
Brasile Brasile 0 – 0
referto
Inghilterra Inghilterra Ullevi (40.895 spett.)
Arbitro Germania Ovest Dusch

Borås
11 giugno 1958, ore 19:00
URSS URSS 2 – 0
referto
Austria Austria Ryavallen (21.239 spett.)
Arbitro Danimarca Jorgensen

Borås
15 giugno 1958, ore 19:00
Inghilterra Inghilterra 2 – 2
referto
Austria Austria Ryavallen (15.872 spett.)
Arbitro Paesi Bassi Bronkhorst

Göteborg
15 giugno 1958, ore 19:00
Brasile Brasile 2 – 0
referto
URSS URSS Ullevi (50.928 spett.)
Arbitro Francia Guigue

Classifica[modifica | modifica wikitesto]
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Brasile Brasile 5 3 2 1 0 5 0 5
2. URSS URSS 3 3 1 1 1 4 4 0
3. Inghilterra Inghilterra 3 3 0 3 0 4 4 0
4. Austria Austria 1 3 0 1 2 2 7 -5
Spareggio[modifica | modifica wikitesto]
Göteborg
17 giugno 1958, ore 19:00
URSS URSS 1 – 0
referto
Inghilterra Inghilterra Ullevi (23.182 spett.)
Arbitro Germania Ovest Dusch

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Norrköping
19 giugno 1958, ore 19:00
Francia Francia 4 – 0
referto
Irlanda del Nord Irlanda del Nord Idrottsparken (12.000 spett.)
Arbitro Spagna Gardeazabal

Solna
19 giugno 1958, ore 19:00
Svezia Svezia 2 – 0
referto
URSS URSS Råsunda (45.000 spett.)
Arbitro Inghilterra Leafe

Göteborg
19 giugno 1958, ore 19:00
Brasile Brasile 1 – 0
referto
Galles Galles Ullevi (25.000 spett.)
Arbitro Austria Seipelt

Malmö
19 giugno 1958, ore 19:00
Germania Ovest Germania Ovest 1 – 0
referto
Jugoslavia Jugoslavia Malmö Stadion (20.000 spett.)
Arbitro Svizzera Wyssling

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Solna
24 giugno 1958, ore 19:00
Francia Francia 2 – 5
referto
Brasile Brasile Råsunda (27.000 spett.)
Arbitro Galles Griffiths

Göteborg
24 giugno 1958, ore 19:00
Germania Ovest Germania Ovest 1 – 3
referto
Svezia Svezia Ullevi (50.000 spett.)
Arbitro Ungheria Zsolt

Finale 3º posto[modifica | modifica wikitesto]

Göteborg
28 giugno 1958, ore 17:00
Germania Ovest Germania Ovest 3 – 6
referto
Francia Francia Ullevi (25.000 spett.)
Arbitro Argentina Brozzi

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Solna
29 giugno 1958, ore 15:00
Svezia Svezia 2 – 5
referto
Brasile Brasile Råsunda fotbollsstadion (51.800 spett.)
Arbitro Francia Guigue

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ World Cup Sweden 1958, fifa.com. URL consultato il 30 dicembre 2014.
  2. ^ Il numero 10 fu attribuito a caso dalla FIFA al futuro campione, in quanto la federazione brasiliana non aveva comunicato la numerazione dei propri giocatori.
  3. ^ FIFA Classic Player: The King of Football, fifa.com. URL consultato il 30 dicembre 2014.
  4. ^ Corriere dello Sport
  5. ^ L'Irlanda elimina l'Italia dai mondiali (PDF), in l'Unità, 16 gennaio 1958.
  6. ^ Fabrizio Ponciroli, Tutto Mondiali, Calcio 2000, 2006, p. 12.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN230009820 · GND: (DE5075397-6
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio