Finale del campionato mondiale di calcio 2018

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Finale del campionato mondiale di calcio 2018
France champion of the Football World Cup Russia 2018.jpg
Informazioni generali
SportFootball pictogram.svg Calcio
Competizionecampionato mondiale di calcio 2018
Data15 luglio 2018
CittàMosca
Impiantostadio Lužniki
Spettatori78 011
Dettagli dell'incontro
Francia Francia Croazia Croazia
4 2
ArbitroNéstor Pitana (Argentina Argentina)
MVPAntoine Griezmann (Francia Francia)
Successione
← finale del mondiale di calcio 2014 finale del mondiale di calcio 2022 →

La finale del campionato mondiale di calcio 2018 si è disputata il 15 luglio 2018 allo Stadio Lužniki di Mosca tra la Francia e la Croazia, ed ha visto i francesi vittoriosi per 4-2. Si è conclusa ai tempi regolamentari dopo tre finali consecutive della coppa del mondo dilungatesi ai supplementari. Non venivano segnati 6 gol in finale da 52 anni.

Le squadre[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Finali disputate in precedenza

(il grassetto indica la vittoria)

Francia Francia 2 (1998, 2006)
Croazia Croazia Nessuna

Cammino verso la finale[modifica | modifica wikitesto]

La Francia, partita tra le favorite alla vittoria finale, ha esordito al mondiale con una vittoria per 2-1 sull'Australia nella prima partita del gruppo C. Nella seconda partita contro il Perù arriva una nuova vittoria per 1-0 che dà alla nazionale francese già la certezza matematica di qualificarsi agli ottavi di finale. Nella terza partita del girone pareggia 0-0 contro la Danimarca. Nella fase a eliminazione diretta i francesi hanno superato dapprima l'Argentina 4-3, in seguito l'Uruguay, battuto per 2-0. In semifinale hanno sconfitto il Belgio per 1-0, tornando così a disputare una finale dei Mondiali 12 anni dopo quella persa ai rigori contro l'Italia nel 2006.

La Croazia chiude invece il proprio girone a punteggio pieno, in seguito alle vittorie contro Nigeria (2-0), Argentina (3-0) e Islanda (2-1). Nella fase a eliminazione diretta, la compagine balcanica termina in parità tutti e tre gli incontri al termine dei tempi regolamentari; agli ottavi batte la Danimarca ai tiri di rigore, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul punteggio di 1-1. Stessa sorte contro i padroni di casa della Russia, fermati sul 2-2 ai tempi supplementari e battuti poi dagli undici metri, mentre in semifinale i croati hanno ragione in rimonta dell'Inghilterra, passata in vantaggio a inizio gara, grazie alle reti di Ivan Perišić e Mario Mandžukić, realizzate rispettivamente nel secondo tempo e nel secondo supplementare, rimonta che consente alla Croazia di disputare per la prima volta nella sua storia la finale del campionato del mondo, divenendo la decima nazionale europea e la tredicesima in assoluto a raggiungere questo risultato. La Croazia, inoltre, è la seconda squadra a passare due turni consecutivi ad eliminazione diretta ai tiri di rigore dopo l'Argentina nel 1990.

Tabella riassuntiva del percorso[modifica | modifica wikitesto]

Note: In ogni risultato sottostante, il punteggio della finalista è menzionato per primo.

Francia Francia Turno Croazia Croazia
Avversario Risultato Fase a gironi Avversario Risultato
Australia Australia 2–1 Giornata 1 Nigeria Nigeria 2–0
Perù Perù 1–0 Giornata 2 Argentina Argentina 3–0
Danimarca Danimarca 0–0 Giornata 3 Islanda Islanda 2–1
1ª classificata del Gruppo C
Squadra Pt G V N P GF GS DR
Francia Francia 7 3 2 1 0 3 1 +2
Danimarca Danimarca 5 3 1 2 0 2 1 +1
Perù Perù 3 3 1 0 2 2 2 0
Australia Australia 1 3 0 1 2 2 5 -3
Piazzamenti finali 1ª classificata del Gruppo D
Squadra Pt G V N P GF GS DR
Croazia Croazia 9 3 3 0 0 7 1 +6
Argentina Argentina 4 3 1 1 1 3 5 -2
Nigeria Nigeria 3 3 1 0 2 3 4 -1
Islanda Islanda 1 3 0 1 2 2 5 -3
Avversario Risultato Fase a eliminazione diretta Avversario Risultato
Argentina Argentina 4–3 Ottavi di finale Danimarca Danimarca 1–1 (dts) 3–2 (dtr)
Uruguay Uruguay 2–0 Quarti di finale Russia Russia 2–2 (dts) 4–3 (dtr)
Belgio Belgio 1–0 Semifinali Inghilterra Inghilterra 2–1 (dts)

Descrizione della partita[modifica | modifica wikitesto]

Antoine Griezmann, nominato Man of the Match e autore di un gol e un assist

Le due nazionali si contesero il trofeo mondiale allo Stadio Lužniki di Mosca, davanti a 78 001 spettatori e sotto un cielo attraversato da numerosi lampi a causa del leggero temporale. Tra gli spettatori, si trovarono dieci capi di stato, tra cui il Presidente della Russia Vladimir Putin, quello francese Emmanuel Macron e quello croato Kolinda Grabar-Kitarović.[1] Le formazioni iniziali furono le stesse adottate nelle semifinali.

La Croazia dominò la parte iniziale del primo tempo. Al 18', però, il centrocampista francese Antoine Griezmann fu atterrato da Marcelo Brozović, e ricevette una punizione dai 27 metri nonostante le proteste del croato: la conseguente punizione fu deviata di testa da Mandžukić e si insaccò in rete, aprendo così la finale con uno sfortunato autogol. Dieci minuti dopo, la Croazia riuscì a trovare il gol del pareggio con un destro sull'angolo destro della rete francese per mano di Ivan Perišić, assistito da Domagoj Vida dopo un destro su punizione di Luka Modrić. Al 34', lo stesso Perišić toccò però con la mano il pallone in area di rigore, gesto visto dal VAR: quattro minuti dopo sul dischetto andò Griezmann, che trasformò il gol del 2-1 e il suo quarto gol al mondiale.

All'inizio del secondo tempo, un contropiede croato fu fermato dall'intrusione di alcuni invasori di campo inseguiti dalla sicurezza: la banda rock femminista Pussy Riot si addossò le responsabilità dell'accaduto.[2] Al 59', la Francia allungò il vantaggio con Paul Pogba, che dopo una respinta tirò un sinistro dal limite dell'area che si insaccò alla sinistra della rete; sei minuti dopo, Kylian Mbappé centrò anche lui la rete con un destro basso fuori dall'area che gonfiò la rete alla sua sinistra. Al 69', il portiere francese Hugo Lloris tentò di respingere un passaggio di Mandžukić, e questi tirò a porta vuota con un destro che portò il punteggio sul 4-2. Il triplice fischio finale diede alla Francia la possibilità di festeggiare il secondo titolo mondiale della sua storia, a 20 anni esatti dal primo trionfo.[3]

Tabellino[modifica | modifica wikitesto]

Mosca
15 luglio 2018, ore 18:00 UTC+3
Incontro 64
Francia Francia4 – 2
referto
Croazia CroaziaStadio Lužniki (78 011 spett.)
Arbitro: Argentina Néstor Pitana

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Francia
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Croazia
Francia Francia (4-2-3-1)
P 1 Hugo Lloris Captain sports.svg
D 2 Benjamin Pavard
D 4 Raphaël Varane
D 5 Samuel Umtiti
D 21 Lucas Hernández Ammonizione al 41’ 41’
C 6 Paul Pogba
C 13 N'Golo Kanté Ammonizione al 27’ 27’ Uscita al 55’ 55’
C 10 Kylian Mbappé
C 7 Antoine Griezmann
C 14 Blaise Matuidi Uscita al 73’ 73’
A 9 Olivier Giroud Uscita al 81’ 81’
A disposizione:
D 3 Presnel Kimpembe
A 8 Thomas Lemar
A 11 Ousmane Dembélé
C 12 Corentin Tolisso Ingresso al 73’ 73’
C 15 Steven N'Zonzi Ingresso al 55’ 55’
P 16 Steve Mandanda
D 17 Adil Rami
A 18 Nabil Fekir Ingresso al 81’ 81’
D 19 Djibril Sidibé
A 20 Florian Thauvin
D 22 Benjamin Mendy
P 23 Alphonse Areola
Allenatore:
Didier Deschamps
FRA-CRO 2018-07-15.svg
Croazia Croazia (4-2-3-1)
P 23 Danijel Subašić
D 2 Šime Vrsaljko Ammonizione al 90+2’ 90+2’
D 6 Dejan Lovren
D 21 Domagoj Vida
D 3 Ivan Strinić Uscita al 81’ 81’
C 7 Ivan Rakitić
C 11 Marcelo Brozović
C 18 Ante Rebić Uscita al 71’ 71’
C 10 Luka Modrić Captain sports.svg
C 4 Ivan Perišić
A 17 Mario Mandžukić
A disposizione:
P 1 Dominik Livaković
D 5 Vedran Ćorluka
C 8 Mateo Kovačić
A 9 Andrej Kramarić Ingresso al 71’ 71’
P 12 Lovre Kalinić
D 13 Tin Jedvaj
C 14 Filip Bradarić
D 15 Duje Ćaleta-Car
C 19 Milan Badelj
A 20 Marko Pjaca Ingresso al 81’ 81’
D 22 Josip Pivarić
Allenatore:
Zlatko Dalić


Uomo partita:
Francia Antoine Griezmann
Assistenti arbitrali:
Hernán Maidana (Argentina)
Juan Pablo Belatti (Argentina)
Quarto uomo:
Björn Kuipers (Paesi Bassi)
Video Assistant Referee:
Massimiliano Irrati (Italia)
Assistenti VAR:
Mauro Vigliano (Argentina)
Carlos Astroza (Cile)
Danny Makkelie (Paesi Bassi)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Primo tempo[4]
Statistiche Francia Croazia
Reti segnate 2 1
Tiri totali 1 7
Tiri in porta 1 1
Parate 0 0
Possesso palla 39% 61%
Calci d'angolo 1 4
Falli commessi 8 7
Fuorigioco 1 0
Cartellini gialli 2 0
Cartellini rossi 0 0
Secondo tempo[4]
Statistiche Francia Croazia
Reti segnate 2 1
Tiri totali 7 8
Tiri in porta 5 2
Parate 1 3
Possesso palla 39% 61%
Calci d'angolo 1 2
Falli commessi 6 6
Fuorigioco 0 1
Cartellini gialli 0 1
Cartellini rossi 0 0
Totali[4]
Statistiche Francia Croazia
Reti segnate 4 2
Tiri totali 8 15
Tiri in porta 6 3
Parate 1 3
Possesso palla 39% 61%
Calci d'angolo 2 6
Falli commessi 14 13
Fuorigioco 1 1
Cartellini gialli 2 1
Cartellini rossi 0 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Steven Goff, Sam Fortier e Scott Wilson, France blazes past Croatia to win World Cup title for the second time, in The Washington Post, 15 luglio 2018. URL consultato il 15 luglio 2018.
  2. ^ (EN) Pussy Riot claim responsibility for World Cup Final pitch invasion, in Evening Standard, 15 luglio 2018. URL consultato il 16 luglio 2018.
  3. ^ Francia-Croazia 4-2, la Coppa del Mondo va a Parigi, in gazzetta.it, 15 luglio 2018.
  4. ^ a b c (EN) Match report: Half-time – Final – France v Croatia (PDF), su FIFA.com, Fédération Internationale de Football Association, 15 luglio 2018. URL consultato il 15 luglio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio