Massimiliano Irrati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massimiliano Irrati
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Sezione Pistoia
Professione Avvocato
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
2004-2007
2007-2011
2011-2013
2013-
Serie D
Serie C1 e C2
Serie B
Serie A
Arbitro
Arbitro
Arbitro
Arbitro
Attività internazionale
2017- UEFA e FIFA Arbitro
Esordio San Marino-Andorra 0-2
22 febbraio 2017
Premi
Anno Premio
2013 Premio Giorgio Bernardi

Massimiliano Irrati (Firenze, 27 giugno 1979) è un arbitro di calcio italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Firenze[1], appartiene alla sezione AIA di Pistoia, è originario di Lamporecchio e vive a Pescia[2].

Avvocato di professione, diventa arbitro nel 1996. Dopo il classico iter nelle serie minori, è promosso in serie D nell'estate del 2004, dove rimane in organico per tre anni. Nel luglio 2007 viene poi promosso in serie C, l'attuale Lega Pro, dove invece colleziona quattro anni di permanenza, fino al termine della stagione sportiva 2010-2011.

Il suo passaggio alla CAN B, seconda categoria nazionale, è datato 30 giugno 2011. Nel suo primo anno di permanenza in tale organico colleziona 18 presenze al termine della stagione regolare, ma soprattutto l'esordio in serie A, avvenuto il 18 marzo 2012 allo stadio Renato Dall'Ara di Bologna, in occasione della partita Bologna-Chievo Verona. Tale partita ha rappresentato un traguardo importante anche per la sua sezione, perché si è trattato in assoluto del primo fischietto pistoiese nella massima serie italiana.[3].

Inoltre, al termine del campionato e a coronamento di un'ottima prima stagione tra i cadetti, il fischietto toscano viene designato anche per l'andata di una delle due semifinali playoff per l'accesso in serie A, disputatasi il 30 maggio 2012 tra i lombardi del Varese e i veneti dell'Hellas Verona. Nella stagione 2012-2013 in serie A dirige Catania-Atalanta, partita della 5ª giornata, terminata 2-1, Siena-Pescara, della 13ª giornata, terminata 1-0, e Palermo-Pescara, della 24ª giornata, terminata 1-1.

Nel maggio 2013 è designato per la finale di andata dei play-off per l'accesso in serie A, tra Empoli e Livorno. Il 2 luglio 2013 viene promosso in CAN A, collezionando 19 presenze in serie A. Nell'agosto 2013 gli viene conferito il Premio BWIN come miglior arbitro della serie B relativamente alla stagione 2012-2013.

Nella stagione 2015-2016, dopo la partita del girone di ritorno Udinese-Napoli, è stato criticato per aver dato due rigori contro il Napoli e per l'espulsione di Gonzalo Higuaín.

Il 6 maggio 2016 ha vinto il primo premio internazionale "Luca Colosimo" come miglior arbitro della CAN A. Premiato dalla Sezione AIA di Torino e dall'AIA Nazionale rappresentata dal vice Presidente.[4]

Dal 1º gennaio 2017 è arbitro internazionale, viene inserito nelle liste FIFA andando a sostituire Antonio Damato, avvicendato per scelta tecnica. Il 22 febbraio 2017 viene chiamato a dirigere un'amichevole organizzata tra San Marino e Andorra, facendo così il suo esordio in campo internazionale in una sfida tra nazionali maggiori.

Nel luglio 2017 viene resa nota la sua designazione in qualità di arbitro addizionale per la Supercoppa UEFA 2017, da disputarsi il successivo 8 agosto 2017 a Skopje tra Real Madrid Club de Fútbol e Manchester United Football Club, diretta dal connazionale Gianluca Rocchi.

Al termine della stagione sportiva 2016-2017 ha diretto un totale di 72 partite in serie A.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda di Massimiliano Irrati, ilgiornale.it, 30 maggio 2012..
  2. ^ Debutta in serie A giacchetta nera di Lamporecchio, iltirreno.gelocal.it, 30 maggio 2012..
  3. ^ Massimiliano Irrati primo arbitro pistoiese in serie A, cratoscana.com, 30 maggio 2012..
  4. ^ AIA | Associazione Italiana Arbitri | Premio Luca Colosimo a Massimiliano Irrati, su www.aia-figc.it. URL consultato il 07 marzo 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]