Raffaele Scorzoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Raffaele Scorzoni
Raffaele Scorzoni.jpg
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Federazione Italia AIA
Sezione Bologna
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1930-1946 Serie A Arbitro
Attività internazionale
1936-1941 UEFA Arbitro
Premi
Anno Premio
1938 Premio Giovanni Mauro

Raffaele Scorzoni (Bologna, 28 aprile 1902Bologna, 8 luglio 1975) è stato un arbitro di calcio italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò ad arbitrare nel 1921[1].

Diresse, tra il 1930 e il 1943, 251 gare di Serie A (comprendendo anche il campionato di Divisione Nazionale 1945-1946)[2]; nel 1938 fu insignito del Premio Giovanni Mauro come migliore arbitro italiano della stagione[2].

A livello internazionale diresse la partita tra Polonia e Ungheria (3-0) del torneo calcistico agli XI Giochi Olimpici, disputati nel 1936 a Berlino[3]. Tra il 1938 e il 1941 diresse anche altri cinque incontri[3].

Esordì in Serie A a ventotto anni, il 13 aprile 1930, arbitrando l'incontro tra Pro Vercelli e Triestina[4].

Fu presidente della sezione AIA di Bologna tra il 1954 e il 1959. Ricoprì inoltre numerosi incarichi a livello federale.

Morì a Bologna l'8 luglio 1975.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Agendina del calcio Barlassina 1934-1935, pag.24 (anzianità tessera).
  2. ^ a b Storia della sezione AIA di Bologna, aiabologna.it. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  3. ^ a b Raffaele Scorzoni, FootballDatabase.eu, footballdatabase.eu. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  4. ^ [collegamento interrotto] Raffaele Scorzoni, WikiCalcioItalia, wikicalcioitalia.info. URL consultato il 14 ottobre 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]