Raffaele Scorzoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Raffaele Scorzoni
Raffaele Scorzoni.jpg
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Federazione Italia AIA
Sezione Bologna
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1930-1946 Serie A Arbitro
Attività internazionale
1936-1941 UEFA Arbitro
Premi
Anno Premio
1938 Premio Giovanni Mauro

Raffaele Scorzoni (Bologna, 28 aprile 1902Bologna, 8 luglio 1975) è stato un arbitro di calcio italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò ad arbitrare nel 1921[1].

Diresse, tra il 1930 e il 1943, 251 gare di Serie A (comprendendo anche il campionato di Divisione Nazionale 1945-1946)[2]; nel 1938 fu insignito del Premio Giovanni Mauro come migliore arbitro italiano della stagione[2].

A livello internazionale diresse la partita tra Polonia e Ungheria (3-0) del torneo calcistico agli XI Giochi Olimpici, disputati nel 1936 a Berlino[3]. Tra il 1938 e il 1941 diresse anche altri cinque incontri[3].

Esordì in Serie A a ventotto anni, il 13 aprile 1930, arbitrando l'incontro tra Pro Vercelli e Triestina[4].

Fu presidente della sezione AIA di Bologna tra il 1954 e il 1959. Ricoprì inoltre numerosi incarichi a livello federale.

Morì a Bologna l'8 luglio 1975.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Agendina del calcio Barlassina 1934-1935, pag.24 (anzianità tessera).
  2. ^ a b Storia della sezione AIA di Bologna, su aiabologna.it. URL consultato il 14 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2012).
  3. ^ a b Raffaele Scorzoni, FootballDatabase.eu, su footballdatabase.eu. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  4. ^ [collegamento interrotto] Raffaele Scorzoni, WikiCalcioItalia, su wikicalcioitalia.info. URL consultato il 14 ottobre 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]