Coppa Italia 1961-1962

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa Italia 1961-1962
Competizione Coppa Italia
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 15ª
Organizzatore Lega Nazionale Professionisti
Date agosto 1961 - 21 giugno 1962
Partecipanti 34
Risultati
Vincitore Napoli
(1º titolo)
Secondo SPAL
Terzo Mantova
Quarto Juventus
Statistiche
Miglior marcatore Italia Egidio Fumagalli
Italia Glauco Gilardoni
Italia Italo Mazzero
Italia Dante Micheli
Italia Ettore Recagni
(3 a testa)
Incontri disputati 38
Gol segnati 95 (2,5 per incontro)
AC Napoli - Coppa Italia 1961-62.jpg
I cadetti del Napoli in posa con il trofeo
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Coppa Italia 1960-1961 Coppa Italia 1962-1963 Right arrow.svg

La Coppa Italia 1961-1962 è stata la quindicesima edizione della manifestazione calcistica.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Anche in questa stagione cambiò la formula delle eliminatorie, con un primo turno per le società di Serie B, e un secondo che vedeva l'ingresso delle squadra di Serie A, tranne quattro sodalizi designati per sorteggio.

Nel tabellone principale fu sorprendente il cammino dei cadetti del Napoli che, negli ottavi prima e nei quarti di finale poi, sbancarono i campi di Torino e Roma, giungendo in finale contro la SPAL. La "provinciale" ferrarese arrivò a sua volta inaspettatamente all'atto conclusivo dopo aver eliminato in semifinale la più blasonata Juventus, quest'ultima sconfitta anche dal Mantova nella fine di consolazione per il terzo posto.

Sia i partenopei sia gli spallini erano alla prima finale assoluta nella competizione: la partita fu vinta dal Napoli, che mise in bacheca la sua prima Coppa Italia; fu un'affermazione che passò agli annali, poiché gli azzurri eguagliarono in tal modo il Vado dell'edizione inaugurale del 1922, le uniche due formazioni capaci di vincere la maggiore coppa nazionale pur non militando in massima divisione.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1 Risultato Squadra #2
Brescia 3 - 1 Como
Lazio 3 - 1 Genoa
Messina 2 - 1 Cosenza
Modena 2 - 1 Reggiana
Napoli 1 - 1 (6-5 dcr) Alessandria
Parma 0 - 1 (dts) Novara
Prato 1 - 0 Lucchese
Sambenedettese 1 - 1 (3-4 dcr) Catanzaro
Simmenthal-Monza 0 - 3 Bari
Verona 2 - 0 Pro Patria

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1 Risultato Squadra #2
Verona 2 - 2 (5-6 dcr) SPAL
Novara 2 - 0 Udinese
Milan 0 - 1 Modena
Lecco 3 - 2 (dts) Bari
Padova 0 - 2 Brescia
Prato 2 - 3 Juventus
Lazio 1 - 0 Palermo
Napoli 0 - 0 (7-6 dcr) Sampdoria
Bologna 1 - 1 (6-7 dcr) Catanzaro
Catania 1 - 0 Messina
Fiorentina 2 - 0 Atalanta
Mantova 1 - 0 Venezia

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1 Risultato Squadra #2
L.R. Vicenza 1 - 2 SPAL
Inter 1 - 2 Novara
Lecco 4 - 1 Modena
Brescia 0 - 1 Juventus
Roma 0 - 0 (6-4 dcr) Lazio
Torino 0 - 2 Napoli
Catanzaro 1 - 0 (dts) Catania
Mantova 4 - 1 Fiorentina

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1 Risultato Squadra #2
Juventus 3 - 0 Lecco
SPAL 3 - 1 Novara
Roma 0 - 1 Napoli
Mantova 3 - 0 Catanzaro

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1 Risultato Squadra #2
SPAL 4 - 1 Juventus
Napoli 2 - 1 Mantova

Finale 3º posto[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1 Risultato Squadra #2
Mantova 1 - 0 Juventus

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1 Risultato Squadra #2
Napoli 2 - 1 SPAL
Roma
21 giugno 1962
Napoli 2 – 1 SPAL Stadio Olimpico
Arbitro Bonetto (Torino)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]