Coppa Italia 1963-1964

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa Italia 1963-1964
Competizione Coppa Italia
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 17ª
Organizzatore Lega Nazionale Professionisti
Date dal 9 settembre 1963
al 1º novembre 1964
Luogo Italia Italia
Partecipanti 38
Nazioni Italia
Risultati
Vincitore Roma
(1º titolo)
Secondo Torino
Statistiche
Incontri disputati 38
Gol segnati 100 (2,63 per incontro)
AS Roma - Coppa Italia 1963-64 - Giacomo Losi.jpg
Il romanista Giacomo Losi alza il trofeo
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1962-1963 1964-1965 Right arrow.svg

La Coppa Italia 1963-1964 è stata la diciassettesima edizione del secondo torneo calcistico italiano. Da questa edizione la Lega Nazionale Professionisti decise di affiancare al canonico trofeo della manifestazione anche un nuovo riconoscimento, la Coppa Renato Dall'Ara. Questa venne istituita per commemorare la memoria dell'eponimo presidente del Bologna.

Sempre concepita come la Cenerentola delle manifestazioni calcistiche, la Coppa Italia fu riformata in modo da dare il minor ingombro possibile alle grandi società. Pensando ai sempre più importanti appuntamenti europei, le eliminatorie - complessamente strutturate su tre turni inframezzati da un barrage - furono modificate esentandovi le milanesi impegnate in Coppa dei Campioni e l'Atalanta iscritta alla Coppa delle Coppe, oltre alla Juventus vicecampione nazionale e invitata alla Coppa delle Fiere. Nonostante il tabellone cominciasse addirittura dai quarti di finale, tre delle quattro big non ne approfittarono, lasciando strada al Torino, che eliminò l'Inter, alla Roma, fatale ai detentori e alla Fiorentina che sconfisse il Milan. Solo la Juventus superò il turno battendo il Bologna, ma successivamente fu eliminata dal Torino in semifinale. La rivale della squadra granata nella finale divenne la Roma eliminando nell'altra semifinale la società di Firenze.

Il prolungarsi del torneo spostò la finale all'inizio della stagione successiva, il 6 settembre. E a questo punto insorse un grave problema, visto che l'imminente inizio delle coppe europee obbligava la FIGC a designare d'ufficio la rappresentante italiana alla Coppa delle Coppe. Le due società risolsero l'impasse con un accordo: il Torino ottenne l'ammissione a tavolino in Coppa delle Coppe in quanto squadra meglio classificata in campionato, mentre alla Roma vennero concessi il vantaggio di giocare la finale in casa e un invito per la Coppa delle Fiere. Il pareggio a reti bianche che ne seguì spinse la Federcalcio a programmare il replay della finale a Torino adducendo motivi di cavalleria dopo la prima gara disputata nel Lazio, sennonché a sorpresa i Giallorossi sbancarono il Comunale e divennero l'unica squadra italiana, se si escludono il Napoli nel 1987-88, la Juventus nel 1960-61 e nel 1995-96 (vincitori nell'anno precedente di campionato e coppa nazionale), a non disputare la Coppa delle Coppe pur fregiando la propria maglia con la coccarda tricolore.[1]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Alessandria 1 - 1[2] (dts) L.R. Vicenza
Varese 1 - 0 Pro Patria
Brescia 2 - 3 Genoa
Lecco 1 - 3 Torino
Padova 2 - 1 (dts) Modena
Venezia 1 - 2 Simmenthal-Monza
Triestina 0 - 2 SPAL
Udinese 0 - 2 Bologna
Verona 2 - 1 Mantova
Prato 2 - 0 Sampdoria
Parma 3 - 1 Cosenza
Napoli 1 - 0[3] Bari
Potenza 0 - 2 Roma
Cagliari 1 - 0 Lazio
Foggia & Incedit 2 - 1 Catania
Catanzaro 3 - 1 Messina
Palermo 0 - 3[4] Fiorentina

Qualificazione[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Varese 3 - 0 Simmenthal-Monza

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Alessandria 0 - 0 (3-4 dcr) Genoa
Verona 0 - 1 (dts) Bologna
Padova 2 - 2 (2-4 dcr) SPAL
Parma 1 - 2 Cagliari
Fiorentina 4 - 1 Prato
Roma 5 - 0 Napoli
Catanzaro 1 - 2 Foggia & Incedit
Torino 2 - 1 Varese

Terzo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Genoa 1 - 1 (4-5 dcr) Torino
Cagliari 0 - 1 Fiorentina
Foggia & Incedit 0 - 2 Roma
Bologna 4 - 2 SPAL

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Fiorentina 1 - 0 Milan
Roma 1 - 0 Atalanta
Juventus 4 - 1 Bologna
Torino 4 - 1 Inter

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Roma 1 - 1 (7-3 dcr) Fiorentina
Torino 2 - 0 Juventus

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Roma 0 - 0 (dts) Torino
Roma
6 settembre 1964
Roma 0 – 0
(d.t.s.)
Torino

Ripetizione[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Torino 0 - 1 Roma
Torino
1º novembre 1964
Torino 0 – 1 Roma

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Roma rinuncia alle Coppe (JPG), in Corriere dello Sport.
  2. ^ Alessandria qualificata per sorteggio
  3. ^ Giocata a Roma
  4. ^ Giocata a Livorno

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]