Glauco Tomasin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Glauco Tomasin
TOMASIN.jpg
Tomasin alla SPAL nella stagione 1966-1967
Nazionalità Italia Italia
Altezza 168 cm
Peso 64 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1969 - giocatore
Carriera
Giovanili
1955-1958 Azzurro.png Aquileia
Squadre di club1
1958-1964 Sampdoria 92 (1)
1964-1966 Roma 42 (1)
1966-1969 SPAL 83 (0)
Carriera da allenatore
1973-1974 Lavello
1974-1975 Manfredonia
1975-1976 Lavello
1976-1977 Formia
1977-1978 Nola
1978-1980 Russi
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Glauco Tomasin (Udine, 14 ottobre 1939) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Terzino di bassa statura, arrivava a stento a 1,68, ma di grande efficacia in marcatura, cresce calcisticamente, al pari di Luigi Delneri, nell'A.S. Aquileia e passa giovanissimo, nel 1955, alla Sampdoria. Con i blucerchiati esordisce in Serie A il 22 marzo 1959 a Genova con un pareggio per 1 a 1 contro quella che sarà una sua squadra in futuro, la SPAL.

Tomasin (accosciato, al centro) nella Sampdoria del 1958-1959

Resta a Genova fino al 1964 venendo valorizzato dal Monzeglio e, dopo aver giocato con i doriani 92 partite in Serie A e segnato 1 rete, passa nella capitale tra le file dei giallorossi della Roma assieme al compagno di squadra Giuseppe Tamborini in cambio di Fontana. A Roma resta due anni e gioca 42 gare segnando 1 rete. Con i giallorossi vince la Coppa Italia 1963-1964 (la finale venne disputata ad inizio della stagione successiva, quando Tomasin già faceva parte della squadra capitolina e disputò quella partita).

Nel 1966 la Roma si interessa al terzino spallino Gennaro Olivieri e propone a Paolo Mazza uno scambio. Mazza accetta perché crede nel piccolo terzino friulano e Tomasin giunge a Ferrara accolto da una folla di tifosi alla stazione locale assieme all'idolo mai dimenticato, Carlo Dell'Omodarme, che ritorna dopo 3 anni passati alla Juventus.

Tomasin resterà in biancoazzurro sino al 1969 disputando 2 campionati di Serie A ed uno di Serie B per un totale di 83 partite. Poi passerà in campionati minori dove inizierà, con minor successo, la carriera di allenatore guidando, fra le altre, il Manfredonia, il Lavello e il Formia.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Roma: 1963-1964

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Calcio a Ferrara, di Carlo Fontanelli e Carlo Negri, Geo Edizioni
  • Almanacco Illustrato del Calcio, Edizioni Carcano, 1970

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Dario Marchetti (a cura di), Glauco Tomasin, su Enciclopediadelcalcio.it, 2011.