Juventus Football Club 1963-1964

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Juventus Football Club.

Juventus Football Club
Juventus Football Club 1963-1964.jpg
Stagione 1963-1964
AllenatoreBrasile Paulo Amaral (1ª-4ª)
Italia Eraldo Monzeglio (5ª-26ª)
Italia Ercole Rabitti (27ª-34ª)
Direttore TecnicoItalia Eraldo Monzeglio (27ª-34ª)
PresidenteItalia Vittore Catella
Serie A5º posto
Coppa ItaliaSemifinale
Coppa delle FiereQuarti di finale
Maggiori presenzeCampionato: del Sol, Gori (33)[1]
Miglior marcatoreCampionato: Sívori (13)[1]
StadioComunale
Abbonati8 838[2]
Media spettatori28 233[3]¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Juventus Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 1963-1964.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'avvicendamento ottobrino in panchina tra il brasiliano Paulo Amaral ed Eraldo Monzeglio[4] (quest'ultimo da marzo direttore tecnico, dopo essergli stato affiancato Ercole Rabitti[5]), al termine della stagione la squadra bianconera, che accolse in rosa i neoacquisti carioca da Costa e Nené, chiuse il campionato al quinto posto, a pari punti con la Fiorentina quarta classificata ma con lo svantaggio di un peggior quoziente-reti.

Il piazzamento valse comunque ai piemontesi una nuova qualificazione alla Coppa delle Fiere, dove in questa edizione avevano raggiunto i quarti prima di venir estromessi dagli spagnoli del Real Saragozza, poi trionfatori finali. In Coppa Italia furono invece i concittadini del Torino a eliminare la Juventus, in una stracittadina che nell'occasione valse l'accesso alla finale.

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

I neoaquisti da Costa e Nené, insieme a del Sol, in una pausa di allenamento durante la preparazione nell'agosto 1963.
N. Ruolo Giocatore
Italia P Roberto Anzolin
Italia P Carlo Mattrel
Italia P Luigi Ferrero
Italia D Gianfranco Leoncini
Italia D Sandro Salvadore
Italia D Ernesto Càstano
Italia D Benito Sarti
Italia D Giancarlo Bercellino
Italia D Renato Caocci
Italia C Adolfo Gori
Spagna C Luis del Sol
N. Ruolo Giocatore
Italia C Giampaolo Menichelli
Italia C Gino Stacchini
Italia C Carlo Dell'Omodarme
Italia C Dino da Costa (Brasile)
Italia C Giovanni Sacco
Italia C Bruno Mazzia
Argentina A Omar Sívori (capitano) (Italia)
Brasile A Nené
Italia A Silvino Bercellino
Italia A Gianfranco Zigoni

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1963-1964.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

15 settembre 1963
1ª giornata
Juventus 3 – 1 SPAL

22 settembre 1963
2ª giornata
Modena 1 – 0 Juventus

25 settembre 1963
3ª giornata
Juventus 4 – 0 Bari

29 settembre 1963
4ª giornata
Sampdoria 0 – 2 Juventus

6 ottobre 1963
5ª giornata
Juventus 1 – 1 Fiorentina

20 ottobre 1963
6ª giornata
Juventus 3 – 1 Roma

23 ottobre 1963
7ª giornata
Atalanta 3 – 0 Juventus

27 ottobre 1963
8ª giornata
Juventus 3 – 1 Torino

3 novembre 1963
9ª giornata
Lazio 0 – 2 Juventus

17 novembre 1963
10ª giornata
Juventus 2 – 2 Mantova

24 novembre 1963
11ª giornata
Milan 2 – 2 Juventus

1º dicembre 1963
12ª giornata
Juventus 2 – 1 Messina

8 dicembre 1963
13ª giornata
L.R. Vicenza 0 – 1 Juventus

22 dicembre 1963
14ª giornata
Juventus 4 – 1 Inter

29 dicembre 1963
15ª giornata
Bologna 2 – 1 Juventus

5 gennaio 1964
16ª giornata
Catania 2 – 0 Juventus

12 gennaio 1964
17ª giornata
Juventus 0 – 0 Genoa

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

26 gennaio 1964
18ª giornata
SPAL 1 – 3 Juventus

2 febbraio 1964
19ª giornata
Juventus 0 – 0 Modena

9 febbraio 1964
20ª giornata
Bari 1 – 1 Juventus

16 febbraio 1964
21ª giornata
Juventus 1 – 0 Sampdoria

23 febbraio 1964
22ª giornata
Fiorentina 2 – 1 Juventus

1º marzo 1964
23ª giornata
Roma 1 – 2 Juventus

8 marzo 1964
24ª giornata
Juventus 0 – 0 Atalanta

15 marzo 1964
25ª giornata
Torino 0 – 0 Juventus

22 marzo 1964
26ª giornata
Juventus 0 – 3 Lazio

29 marzo 1964
27ª giornata
Mantova 1 – 1 Juventus

5 aprile 1964
28ª giornata
Juventus 1 – 2 Milan

19 aprile 1964
29ª giornata
Messina 1 – 0 Juventus

26 aprile 1964
30ª giornata
Juventus 4 – 1 L.R. Vicenza

3 maggio 1964
31ª giornata
Inter 1 – 0 Juventus

17 maggio 1964
32ª giornata
Juventus 0 – 0 Bologna

24 maggio 1964
33ª giornata
Juventus 4 – 2 Catania

31 maggio 1964
34ª giornata
Genoa 3 – 1 Juventus

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Panini, Presenze e reti, p. 9
  2. ^ Spettatori ed Incassi dal 1962-63 al 2000-01 (PDF), su stadiapostcards.com.
  3. ^ (EN) Attendance Statistics of Serie A – 1962-63 to 1973-74, su stadiapostcards.com.
  4. ^ La Juventus assume Monzeglio come allenatore, in La Stampa, nº 235, 4 ottobre 1963, p. 8.
  5. ^ Un "caso Sivori" alla Juve? Maggiori responsabilità a Rabitti, in La Stampa, nº 72, 25 marzo 1964, p. 8.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Calciatori 1963-64, edizione speciale per "La Gazzetta dello Sport", Modena, Franco Cosimo Panini Editore, 2005.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]